• Save
La valutazione nutrizionale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

La valutazione nutrizionale

on

  • 580 views

 

Statistics

Views

Total Views
580
Views on SlideShare
459
Embed Views
121

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

5 Embeds 121

http://igienicamente.blogspot.it 99
http://www.igienicamente.blogspot.it 13
http://igienicamente.blogspot.com.br 5
http://igienicamente.blogspot.com 3
http://it.paperblog.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

La valutazione nutrizionale Document Transcript

  • 1. N O T I Z I E D I R I -L I E V O :Stato nutrizionaleIMC (indice di massa corpo-rea)MB (metabolismo basale)S O M M A R I O :Quando un individuo non si trova in unostato fisico apparentemente ottimale, ciònon significa che si è già diventati un casopatologico, curabile solamente con farma-ci e operazioni drastiche ma curabile conun adeguato stile di vita e di nutrizione.Infatti, lo stato nutrizionale di un indivi-duo è al risultante del calcolo di vari fatto-ri: come l’indice di massa corporea, fabbi-sogno energetico, la quantità di massamagra e di massa grassa, la statura fisica,e tanti altri fattori che influenzano il pesodi un individuo.Segue a pagina 2Il fabbisogno energetico èrappresentato dalla quantitàdi energia alimentare ne-cessaria ad assicurare unbuono stato di salute a lun-go termine e a sostenereun’attività fisica che siasufficiente per la partecipa-zione attiva alla vita so-ciale ed economica.Essa è misurata in kilo-joule (kJ) che èun’espressione di lavoro,in kilocaloria (kcal) o Ca-loria che è un’espressionedi calore.I principi nutritivi liberano leseguenti calorie:1 g di zuccheri 4 kcal1 g di proteine 4 kcal1 g di grassi 9 kcal1 g di alcol 7 kcalNON BISOGNA ARRIVARE ALL’ESTREMOP o n S a l u t e A m b i e n t e eT e r r i t o r i oi . s . s . “ O . N o t a r a n g e l o - G . R o s a t i ”F o g g i aCome calcolare il proprio peso 2L’IMC e le sue variazioni 2Controlla il valore che ti esce 2Tu sai cosa è il MB 3MB e Dispendio per attività fisica 4Brano interno 5Brano interno 6FABBISOGNO ENERGETICOCome’ è il tuo stato nutrizionale?30/05/2013Bando n° 4462 - 31/03/2011 2011 Obiettivo Azione F2 Codice Progetto Nazionale F-2FSE 2011-118I L P R O P R I O S T A T O N U T R I Z I O N A L EL’IMC (indice di massa corporea) è un dato biometrico, espresso come rapporto trapeso e altezza di un individuo ed è utilizzato come un indicatore dello stato di peso for-ma.Segue a pagina 2IMC
  • 2. C O M E C A L C O L A R E I L P R O P R I O P E S OL ’ I M C e l e s u e v a r i a z i o n iP a g i n a 2C o n t r o l l a i l v a l o r e c h e t i e s c e18 - 24Fattore di rischio minimo. Con questi valori di IMC, il rischio di contrarre malattie cardiovascolari,diabete, ictus cerebrale, ipertensione riuslta minimo e sotto controllo. A questo livello, non esiste provascientifica che perdendo peso possano diminuire i fattori di rischio, al contrario, si potrebbero verificarealtri problemi di salute per denutrizione.25 - 27Rischio basso/moderato. Un IMC uguale a 25 corrisponde al limite oltre al quale comincia a verificarsila possibilità di contrarre malattie associate al peso. Oltre questo limite, le cause associate al rischio dimalattia sono in leggero aumento. Può essere opportuno attuare unalimentazione a basso contenuto dicalorie accompagnata da attività fisica indispensabile per il mantenimento del peso.28 - 30Rischio moderato/alto. Aumentano le probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete noninsulino dipendente, ictus cerebrale, ipertensione. Lattività fisica, unita a un regime alimentare adeguato,favorisce il miglioramento delle condizioni cardio-respiratorie e facilita la perdita di peso in modo equili-brato.31 - 35Rischio alto/molto alto. Si presentano alte probabilità di sviluppare le malattie indicate: cardiovascolari,diabete non insulino, ipertensione e alcuni tipi di tumore. E consigliabile intraprendere tempestivamentecomportamenti terapeutici finalizzati a ridurre tali rischi: a questo livello è utile una terapia finalizzata arafforzare la motivazione dellindividuo e la sua capacità di autocontrollo, associata a dieta e attività fisi-ca regolare.36 - 39Rischio molto alto. A questo livello è probabile che una o più delle patologie precedenti sia già insortacon una conseguente ripercussione negativa sullo stato di salute. Una terapia possibile, oltre a quelle con-sigliate al livello precedente, è la chirurgia. Tuttavia, questa soluzione è praticabile solo in pazienti congravi problemi di obesità e dopo attenta valutazione medica.oltre 40 Rischio altissimo. Situazione delicata. Una o più delle patologie citate sono probabilmente presenti eoccorrono cure appropriate derivanti da unattenta valutazione della gravità dello stato di salute.Per l’IMC vi era un calcolo ormai superato che era stato ideato da Adolphe Quetelet effettuato alla metà del 1830esso si effettuava dividendo i Kg per l’altezza in metri al quadrato (Kg/m²). In questo calcolo non era stato consi-derato che nel caso vi siano state persone o più alte o più basse della media il valore che ne usciva era o sovra osotto stimato. E per questo motivo che il calcolo è stato rivisto e corretto con il seguente Kg x 1,3/m2,5. Questoindice però non viene considerato efficace al 100%, poiché non è applicabile su tutte le tipologie di individuo. Ilcalcolo difetta nel considerare tutta la massa corporea come massa grassa, pertanto non è applicabile alle peroneche hanno una massa magra molto sviluppata.Questo è un servizio gratuito di valutazione del Peso cor-poreo, utile per verificare il proprio stato di forma anche inrelazione ai rischi di salute connessi ad obesità o magrez-za eccessiva. La valutazione viene effettuata con lindi-ce IMC conosciuto anche come indice BMI (Body MassIndex), secondo le indicazioni dellIstituto Nazionale dellaNutrizione.Valori buoni di IMC sono compresi tra 18.5 e 24; valoriinferiori a 18,5 indicano magrezza, che è grave per valoriinferiori a 16, e valori maggiori che oscillano tra i 36-39rischio di obesità grave, valori che superano i 40 indicanoun obesità molto grave.P O N S a l u t e A m b i e n t e e T e r r i t o r i o
  • 3. Rappresenta il consu-mo calorico in condi-zioni di totale riposo edi benessere termico(respirazione, circola-zione, attività SNC(sistema nervoso cen-trale) e attività metabo-liche del fegato.MB è l’acronimo dimetabolismo basale,ossia l’energia richiestaper le attività necessa-rie al mantenimentodelle normali funzionidell’organismo el’omeostasi.D i s p e n d i o e n e r g e t i c oN e l l e p a g i n e s e g u e n t i p o t e t e t r o v a r ed e l l e c o m o d e t a b e l l e p e r i l c a l c o l o d e iv a r i f a t t o r i c h e v i a i u t e r a n n o n e lc a l c o l o e n e l l a v a l u t a z i o n e d e l v o s t r os t a t o n u t r i z i o n a l eT u s a i c o s a è i l M B ?P a g i n a 3B a n d o n ° 4 4 6 2 - 3 1 / 0 3 / 2 0 1 1 2 0 1 1O b i e t t i v o A z i o n e F 2 C o d i c e“l’uomo è unamacchinaprepostaall ’adempimentodi compiti, primotra i qualil ’alimentarsi inmanieraadeguata”Il dispendio energetico non èsolamente relativo alle ener-gie utilizzate per svolgere leattività giornaliere ma un in-sieme di fattori quali:Termogenesi indottadalla dieta (10%)Attività fisica(15-30%)Metabolismo basale(MB)(60-75%)Fabbisogno associatoall’accrescimento neibambini.
  • 4. P a g i n a 4DETERMINAZIONE DEL MBMASCHIDETERMINAZIONE DEL MBFEMMINEDISPENDIO ENERGETICO DOVUTO ADATTIVITA’ FISICAFASCIA DI ETA’ EQUAZIONE (KCAL/DIE)0-3 (60,9 x Kg pc) - 543-10 (22,7 x Kg pc) + 49510-18 (17,5 x Kg pc) + 65118-30 (15,3 x kg pc) + 67930-60 (11,6 x kg pc) + 879> 60 (13,5 x Kg pc) + 487FASCIA DI ETA’ EQUAZIONE (KCAL/DIE)0-3 (61 x Kg pc) – 513-10 (22,5 x Kg pc) + 49910-18 (12,2 x Kg pc) + 74618-30 (14,7 x kg pc) + 49630-60 (8,7 x kg pc) + 829> 60 (10,5 x Kg pc) + 596STILE DA VITA FATTORE DA MOLTIPLICARE PER ILMBAllettato o su sedia a rotelle 1,2Lavoro sedentario con impossibilità dimovimento1,4Lavoro sedentario con possibilità dimovimento1,6Lavoro che richiede lunghi periodi inpiedi (casalinga, commesso ecc..)1,8Lavoro pesante o attività intensa neltempo libero2,2P O N S a l u t e A m b i e n t e e T e r r i t o r i o
  • 5. ESEMPIO FABBISOGNO CALORICO PER UNADONNA di 52 Kg di 35 Anni, CasalingaCALCOLATE IL VOSTROIMCFABBISOGNO ENERGETICOADULTI UOMINIPARAMETRO CALCOLO FABBISOGNO CA-LORICOMB (8,7X52)+829 1281,4Consumo perattività fisica1281,4X1,8 2306,5Termogenesi dalladieta10% del precedente 230,7TOTALE 2537,2CATEGORIA INTERVALLO DI IMCSOTTOPESO GRAVE (III) <16SOTTOPESO SEVERO (II) 16-16,9SOTTOPESO MODERATO (I) 17-18,49NORMOPESO 18,5-24,99SOVRAPPESO 25-29,99OBESITA’ MODERATA (I) 30-34,99OBESITA’ SEVERA (II) 35-39,99OBESITA’ GRAVE (III) >40P a g i n a 5B a n d o n ° 4 4 6 2 - 3 1 / 0 3 / 2 0 1 1 2 0 1 1O b i e t t i v o A z i o n e F 2 C o d i c ePESO ATTIVITA’LEGGERAATTIVITA’MODERATAATTIVITA’PESANTE55-60 2140-2240 2575-2715 3045-320560-65 2220-2360 2675-2840 3160-336065-70 2300-2465 2770-2975 3280-351570-75 2380-2575 2870-3100 3395-367075-80 2465-2680 2970-3230 3510-382580-85 2545-2790 3070-3360 3630-3975
  • 6. FABBISOGNO ENERGETICOADULTI DONNEIMC RAGAZZEP a g i n a 6 P O N S a l u t e A m b i e n t e e T e r r i t o r i oETA’ SOVRAPPESO OBESITA’6 17,34 19,657 17,75 20,518 18,35 21,579 19,07 22,8110 19,86 24,1111 20,74 25,4212 21,68 26,6713 22,58 27,7614 23,34 28,5715 23,94 29,1116 24,37 29,4317 24,70 29,6940-45 1540-1730 1690-1900 1875-211045-50 1645-1795 1805-1970 2000-218550-55 1750-1855 1920-2040 2130-226055-60 1855-1960 2035-2150 2260-238560-65 1920-2060 2105-2265 2340-251065-70 1980-2165 2175-2380 2410-2640ETA’ SOVRAPPESO OBESITA’6 17,55 19,787 17,92 20,638 18,44 21,609 19,10 22,7710 19,84 24,0011 20,55 25,1012 21,22 26,0213 21,91 26,8414 22,62 27,6315 23,29 28,3016 23,90 28,8817 24,46 29,41IMC RAGAZZI
  • 7. P a g i n a 7B a n d o n ° 4 4 6 2 - 3 1 / 0 3 / 2 0 1 1 2 0 1 1O b i e t t i v o A z i o n e F 2 C o d i c eETA’ MASCHI FEMMINE6,5 1529-2226 1375-20387,5 1596-2378 1424-21618,5 1643-2504 1419-22649,5 1680-2645 1410-240110,5 1907-2213 1666-192411,5 1991-2340 1737-204612,5 2086-2479 1816-217513,5 2230-2687 1878-221914,5 2274-2791 1862-229415,5 2393-2976 1898-233816,5 2473-3117 1928-238617,5 2512-3211 1940-2408FABBISOGNO ENERGETICOBAMBINI E ADOLESCENTIATTIVITA’(Kg)PESO NUMERO INDICE CIFRA FISSA CALORIEAttività leggerissima …………………. x 23 +580 =……….KcalAttivita leggera …………………. x 26 +580 =……….KcalAttività moderata …………………. x 30 +580 =……….KcalATTIVITA’(Kg)PESO NUMERO INDICE CIFRA FISSA CALORIEAttività leggerissima …………………. x 20 +850 =……….KcalAttivita leggera …………………. x 29 +850 =……….KcalAttività moderata …………………. x 33 +850 =……….KcalAttività pesante …………………. x 42 +850 =……….KcalFABBISOGNO ENERGETICO GIORNALIERO PER LA DONNAFABBISOGNO ENERGETICO GIORNALIERO PER L’UOMOINSERISCI QUI I TUOI DATI
  • 8. Lopez DanieleEDITOREQueste informazioni hanno carattere puramente indicativo, valgono per i soli adulti, nonsono applicabili alle donne in gravidanza e non devono essere utilizzate in sostituzione delparere di un medico. Luso improprio al commento del valore di IMC, per il quale si declinaogni responsabilità, deve essere evitato.AVVERTENZA PER I LETTORIC O L L A B O R A T O R Iwww.ornelladalessionutrizionista.itdietabianchini.blogspot.comhttp://it.wikipedia.org/wiki/Indice_di_massa_corporeahttp://www.paginainizio.com/service/peso.htmwww.studenti.itit.dreamstime.comEsperto Prof. Antonio Michele RiccioTutor Prof.ssa Leonarda MalgieriFacilitatore Prof.ssa Sonia ManuppelliReferente per la valutazione del progetto PONProf.ssa Marigilda TibolloRingraziamento per la disponibilità dei localiLa Preside Prof.ssa Maria Aida EpiscopoC O L L A B O R A T O R IPer Visualizzare questo lavoro o altri lavori effettuati nel PON Salute Ambiente e Territoriopotete visitare il Blog: igienicamente.blogspot.com