Il prosciutto di faeto

511 views
452 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
511
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
142
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il prosciutto di faeto

  1. 1. Le OriginiFaeto è un piccolo comune situato sui monti del SubappenninoDauno, allinterno della provincia di Foggia, in Puglia. Insiemeal contiguo centro di Celle San Vito forma lunica isola linguisti-ca di lingua francoprovenzale della Regione Puglia. La popolazio-ne di Faeto conta 687 abitanti (Istat 2011).Nasce nella seconda metà del XIII secolo, quando il re Carlo dAn-giò, duca di Provenza e re di Sicilia, mentre assedia i Saraceni diLucera, invia duecento soldati provenzali presso il Castello di Cre-pacore (antico Castrum Crepacordis, situato sul monte Castiglione,lungo la Via Appia - Traiana).Sconfitti i Saraceni di Lucera, Carlo DAngiò concede ai duecen-to soldati provenzali di restare nel quasi disabitato castello di Cre-pacore, facendosi successivamente raggiungere dalle rispettive fa-miglie. Questa ipotesi sulla fondazione di Faeto è la più accreditatae avvalorata anche da un documento di notevole interesse storico,quale leditto dellotto luglio 1269.Faeto! Faite!Prosciutto di Faeto
  2. 2. A Faeto, comunemontano in provin-cia di Foggia, è pos-sibile ogni primadomenica di agostodegustare una preli-batezza locale du-rante la rinomataSagra del Prosciuttodi Faeto, che attiraogni anno molti turi-sti e rappresenta unadelle manifestazionigastronomiche piùriuscite del Sub Ap-pennino: le condi-zioni pedoclimati-che caratterizzate daaria pura e asciutta,laltura del luogo,lallevamento dei su-ini locali secondometodi tradizionali euna stagionatura na-turale non inferiorea 12 mesi, garanti-scono un prosciuttocrudo dal sapore u-nico ed inimitabile.Deriva dalla cosciadi suino di taglioclassico allitaliana,di peso compreso tra9 e i 12 chilogram-mi: viene lavoratomanualmente, salatoa secco e pressatocon massi di pietra.Segue una stagiona-tura in locali freschied ariegiati, dotati dicamino.Dopo 4 mesi i pro-sciutti vengono su-gnati, cioè cosparsidi farina mista astrutto, pepe o pepe-roncino che determi-na la chiusura deipori e impedisce ilcontatto diretto conle mosche. La sta-gionatura va avantiper un periodo noninferiore a 12 mesi,in ragione di un me-se per chilogrammodi prodotto fresco,avviene in localitàcon altitudine noninferiore ai 700 me-tri, in presenza divalori di umidità chene garantiscono unprocesso lento.La sagra del prosciuttoPagina 2Prosciutto di Faeto
  3. 3. Particolare attenzione sideve al patrimonio gastro-nomico. In tutta la regio-ne, si figura il profumodel prosciutto di Faeto,una vera prelibatezza, chevale bene qualche km. distrada.Faeto, infatti, è il paesedel prosciutto e del maia-le, presto fregiati del rico-noscimento europeoD.o.p. e I.g.p. Fresca, vi-vace, travolgente comenon mai; chi avrebbe az-zardato che, a 43 annisuonati, la sagra del pro-sciutto potesse ancora atti-rare centinaia di turistipronti, come sempre, afare una "sana scorpaccia-ta" di prosciutto e di ognialtro ben di Dio.La sagra prende avvio inprima mattinata, con visiteguidate ai salumifici delpaese, con la possibilità diacquistare tutti i prodottidel maiale: il famoso pro-sciutto, la tradizionalesalsiccia tagliata a puntadi coltello, la squisita sop-pressata, il superbo capo-collo, il magrissimo filet-to, la rustica pancetta tesao arrotolata e il tipicoguanciale di maiale.Il prosciutto di FaetoI prodotti del maialePancetta arrotolata Salsiccia a punta dicoltelloLardo del maialeLardo del maiale Filetto di maiale Soppressata
  4. 4. maiali neri, allevati allostato brado e secondo ilmetodo biologico: si nutro-no di radici, bacche, ghian-de e granturco; si dissetanocon acqua di sorgente e lafrescura dellaria di monta-gna li tempra e li rinvigori-sce.Faeto è la patria del pro-sciutto, si sa,ma da qualche anno è di-ventato anche la patria deiSITOGRAFIAhttp://blog.giallozafferano.it/http://www.google.it/ http://www.google.ithttp://www.wikideep.it/val-di-pecora/http://www.prosciuttofaeto.com/mission.phphttp://blog.giallozafferano.it/saporipuglie/prosciutto-di-faeto-di-maiale-nero/http://www.manfredoniaeventi.it/photogallery/faeto/home.htmhttp://www.prosciuttofaeto.com/TUTTI I LAVORI PRODOTTICOL PON F2 SALUTE AMBIEN-TE E TERRITORIO SONO PUB-BLICATI SU:http://igienicamente.blogspot.it/Obiettivo Azione F2Codice Progetto Nazionale F-2-FSE-2011-118Codice Progetto Salute, ambiente e territorio.Riferimenti Bando n. 4462 - 31/03/2011 2011D.S. Prof.ssa Maria Aida EpiscopoEsperto Prof. Antonio Michele RiccioTutor Prof.ssa Leonarda MalgieriFacilitatore Prof.ssa Sonia ManuppelliReferente per la valutazione -Prof.ssa Marigilda TibolloIl Maiale NeroGIUSY FIORE

×