Doll News #61 Novembre 2011

990
-1

Published on

November issue with features on Rimini convention and info on meringONE contest, plus Barbie loves Alitalia, paper dolls and dolls in action, My Muse and Nickis wigs, Paolo Schmidlin and his collector's tips and lots of famous or less famous, vintage or brand new fashion dolls.

Published in: Lifestyle
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
990
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Doll News #61 Novembre 2011

  1. 1. www.dcci-italia.com NOVEMBRE 2011 61 s’ NEWSLETTER DEL DOLL COLLECTORS’ CLUB ITALIAFashion and styling: Guo Pei - ph: Icy Hugs
  2. 2. E D I T O R I A L E numero 61Happy Holidays??? Mare, profumo di mare Evviva, come sono braviForse non tutti sanno che sono la prima vera linea da collezione: Happy Holi-days, Magia delle Feste, Holiday Barbie, Joyeux Noel, Felices Fiestas, chiama- Barbie n Alitaliatele come volete ma sono loro, le immancabili Barbie del periodo Natalizio.Annunciate ogni anno ad Agosto, strombazzate nelle pubblicità dei canali di My Muse #4cartoni animati, amatissime da molte bambine, ma anche da molti adulti… Bambole in cortoeppure…Sono delle bambole ultra caricate (anche in questo periodo di minimalismo Bambole in 2-Dcouture), se vogliamo pienamente consone con il gusto statunitense della Bar-bie e del glamour, un tripudio di tulle, perline, fiocchi, lustrini ed esagerazio- Rigide o articolate?ne: insomma come i dolci di fine danno, golosi, invitanti, ma stucchevoli.Eppure, per molti, la Barbie è meringosa, con il vestitone gonfio e sontuoso, Intervista a Paolo Schmidlinluccicante e un poco pacchiano. Ho sentito dire che le basic sono “secche”manca il tulle, manca il glitter, e allora Mattel cosa si inventa? Le basic iper-snodate (pivotal) in serie metallic, con lustrini, metallo, sblusature e imbaraz- rubrichezanti scarpe ipertrofiche incrostate di lustrini.Lallure vaporosa delle Holidays non la raggiunge nessuna bambola, ma Bambole del Mesequale Goddess, quale Couture Couture Barbie, il vero must sono loro. Notizie dal ClubPensate, un tripudio di tulle o di raso rosso e oro, oppure verde e oro, raredigressioni con il rosa largento e il bianco, e in più una angosciante varia- Nickis wigszione oro e bordeaux guarnita di pelliccia bianca (wonderful!!!). E come di-menticare lunica Holidays disegnata da Bob Mackie? Velluto nero, ricami Barbie Linklaminati e pietrone preziose, trecciona oversize di lato e coroncina dorata(scusa, ma questa non è la Midnight Gala della linea “Classique”?) Walk of Fame/Fratelli dItalia…In più corallini dorati, paillettes rosse, oro e verde, cristalli iridescenti, glit- ARTtenzioneter argento e oro, fogliettine di agrifoglio rosse e dorate, oppure verde e ar-gento, passamanerie da tendaggio dellAmerica colonialista, ghiaccioli, efiocchi; capelli cotonati, nastri, e pettini fermacapelli: e poi le scatole…Tut-te a vetrina, tutte immense tutte doratissime, tutte veramente ingombranti Chi fa la Doll News:perfino nella costruzione. Negli Stati Uniti soltanto “Happy Holidays” in Eu- Editor-in-chief:ropa almeno sei lingue diverse greco compreso. E se vi fossero mancate lo- Daniela Ferrando (DF) Art directorro, che dire delle Holiday Angels che addirittura portavano una targhettina Emma Gilardidellanno di emissione? E ancora se non foste soddisfatti le Millennium Public relations Staff Milanodolls? 2000, 2001, 2002? Insomma un bel po di sbrilluccichio + tutti i collezionisti,Insomma buon Natale a tutti: ma sono “Happy Holidays” o” Nightmare preziosi autoribefore Christmas“? Antonio Russo di rubriche, articoli, foto! Doll Collectors’ news è una pubblicazione indipendente a cura del Doll Collectors’ Club Italia. Non è in vendita ed è distribuita gratis esclusivamente ai soci del Club. s’ Nessun articolo può essere riprodotto anche in parte senza l’autorizzazione scritta del Doll Collectors’ Club Italia.
  3. 3. DCCINEWS61 3 Le bambole del mese Ovvero: le migliori bambole uscite in Italia recensite Alcune novità da Marco Banfiscelte esclusivamentesecondo il suo parere personale. 2011/2012 da Integrity ToysFR Monogram, Holiday Collection IlluminationLinea dedicata alle festività (natalizie/di fine anno) e Entrata maestosa per una bambola vestita in due to-celebrata con abiti maestosi per la prima volta da tre ni di blu. Labito parte con un corpetto senza mani-impeccabili FR Monogram. che dalla vita aderente, dove poi si sviluppa unam- pia gonna dal gusto tardi anni 40 e di impeccabileFascination sartoria. Il trucco di questa modella è algido per gliSi presenta in un av-volgente abito rossoe fucsia, con spaccoal ginocchio e codalaterale, capello neroraccolto, trucco delvolto dalla squisitasintesi grafica, mar-cato eyeliner nero,ombretto sui tonibronzei, carnose esensuali labbra ros-se, vanitoso neo ne-ro sulla guancia sini-stra. Borsetta rossa,open toe impreziosi-te da una rosa edunelaborata gioiel-leria completano labambola.
  4. 4. 4 DCCINEWS61 occhi, eyeliner co, borsetta e bigiotteria d’oro ci restituiscono l’in- nero e ombretto sieme di questa gemma preziosa. sui toni argentei e Le tre bambole saranno a disposizione dei collezio- plumbei, rosso ci- nisti a partire da novembre, con una tiratura di 300 liegia per le lab- esemplari l’una. Sul mercato statunitense si trove- bra carnose, va- ranno a circa 150 dollari luna, ed alcuni rivenditori nitoso neo biondo specializzati in prodotti Integrity Toys europei hanno sulla guancia si- già aperto i preordini all’inizio di ottobre. nistra. L’accon- ciatura prevede i Dynamite Girls “In the city”. capelli biondi rac- In uscita a gennaio 2012, ritroviamo le Dynamite colti e con un lun- Girls apparse per la prima volta sul mercato nel go ciuffo laterale 2007. Look urbano per i quattro personaggi, ispirato che incorniciando al gusto anni ‘70 ma dal tipico guizzo trendy newyor- il volto sugge- kese contemporaneo, fatto di accessori di design e stiona romantica- stravaganza. mente lo sguardo. Borsetta e prezio- sa gioielleria fini- scono ogni detta- glio. Jubilation Preziosa come uno smeraldo, arriva l’ultima della se- rie. La Jubilation è fasciata da un abito verde drap- peggiato sul senoe dalla lunga gonna a taglio asimmetrico. I capelli ca-stani sono raccolti e hanno un accenno di nido d’ape.Il trucco raffinato è sui toni del verde per l’ombretto,l’eyeliner nero disegna due magnifici occhi colornocciola e le labbra sensuali sono di un color ambra-to. Lunghi guanti verdi, open toe in vernice con fioc-
  5. 5. DCCINEWS60 5Hot Stuff CruzQuarto personaggio maschile della serie, anticipa la linea “In the ci-ty”. Il ragazzone, che si vorrebbero fosse un taxista/modello part-ti-me, indossa un giacchino in pelle gialla, Tshirt blu con scritte, e jeansaderenti blu scuro. Laria da tenebroso è enfatizzata dai capelli nericon crestino, sopracciglia disegnate ad ala di gabbiano e vezzoso neosotto locchio destro.Mighty Real ReeseAfroamericana, indossa una salopette super short rosa e un blazerattillato abbinato. Calza delle scarpe color oro con platform e unaborsa viola completa il suo stile da “petite-peste”. I capelli ricciolu-ti sono lunghi alle spalle, il makeup ha dei toni rosa e sottolinea lafresca giovinezza di Reese.Good Time DayleBionda platino con lunga frangia, visiera in vinile trasparente, magliain ciniglia multicolore, giaccino smanicato con cappuccio color cap-puccino, minigonna viola, parigine turchesi alle caviglie e scarpe vio-la, è questo il look per divertirsi con gli amici... New York is burning!You Sexy Thing JasperLook che cita il film “Taxy Driver”, camicetta in seta a maniche cor-te dai motivi geometrici, hotpants color pavone, gambe nude, opentoe con platform coordinate ai pantaloni, borsa in ecopelle argento,cappello in paglia a falda larga e una collana a tre fili di perle rosa.Capelli ondulati e sciolti color bronzo sottolineano tutta la lolitescasensualità di Jasper.Le bambole sono ora in preordine, hanno una tiratura di 350 esem-plari ciascuna. I rivenditori americani le venderanno per circa 80 dol-lari luna. Marco Banfi flickr.com/photos/mood4mod/
  6. 6. 6 DCCINEWS61 Rimini Report 2011 Mare, profumo di mare… a Convention di Rimini, che da sempre si svol- persona Mr President, Antonio Russo, che ha festeg-L ge sotto limpeccabile e calorosa regia di Mari- nella Brighi, ci ha regalato anche questannolultimo scampolo estivo, fra passeggiate sulla batti- giato come Ken il “giro di boa” dei 50 anni… Particolarmente invitante il Contest “150 anni di fa-gia, pesciolini nel piatto, drinks e giochi notturni sul- vole”, al quale hanno partecipato rivisitazioni classi-la spiaggia…e naturalmente, limmancabile esplo- che dei personaggi delle favole, unitamente ad altresione di dolls, dolls, dolls. versioni più ironiche ed originali (è chiuso il televo- to?... sì?... allora posso complimentarmi pubblica-Hanno esposto OOAKers sempre più bravi e creativi, mente per Biancaneve con la pistola…).facce vecchie e facce nuove, venditori che hanno scio-rinato chicche irresistibili, e tutti insieme abbiamo fe- I nostri complimenti ai vincitori del primo, secondo esteggiato un evento di quelli che non si dimenticano: i terzo posto (nomi???) ed in particolar modo a duenostri amici Alessandro Gatti e Giuseppe de Bellis, esordienti che si sono fatti notare: Sara Corsellini conalias Artist Creations, hanno celebrato i primi (di una unattualissima versione di Cenerentola, e nientepo-lunghissima serie, auguriamo loro) 15 anni di attività podimeno che Mr President, con una “graffiante”con una spettacolare mostra antologica delle loro Cappuccetto Rosso più cattiva del lupo…creazioni, dagli albori ad oggi. Levento è stato accom- Alla prossima!pagnato da brindisi e torta, a cui si è unito in prima Babs
  7. 7. DCCINEWS61 7
  8. 8. 8 DCCINEWS61 Evviva, come sono bravi. elle tre riviste americane sulle bambole e in Questo è il caso della Barbie della prima conventionD particolare le bambole modelle, ne è rimasta una sola, e poi c’è l’onnipresente “sito” senzail quale pare che non si possa più vivere. Non c’è pe- italiana tenuta a Milano lo scorso maggio: la bambo- la è fine e raffinata, indossa un lungo abito di lamé dorato, garbatamente brillante, con la gonna che ac-rò nessun www che possa competere con foto ed ar- carezza il corpo senza costringerlo, completato e ri-ticoli da leggere e rileggere, gustandoli con calma in finito da un ampio nastro di satin azzurro cielo, chevari momenti e luoghi delle nostre giornate. Recen- scende lungo un fianco dopo aver fasciato ed esal-temente ho notato che non sono più gli americani a tato il busto sottile. Solo due colori, né trine né volantfare la parte del leone per il restyling, ma tale onere o profusione di paillettes e strass, bensì una sobriaed onore spetta a due gruppi italiani di stilisti, che eleganza. L’acconciatura rialzata lascia sgombra laprimeggiano e impongono con autorevolezza la loro fronte mettendo in risalto lo sguardo tranquillo e se-bravura. Sono diversi come persone e personalità, e reno e la piega morbida del sorriso; non ci sono co-tale diversità è evidente nelle loro realizzazioni, bam- lori accesi o contrasti nel trucco sapiente dove tutto bole, personaggi famo- si fonde in un quadro armonico che richiama l’ince- si o abiti. Le competen- dere principesco delle nobildonne rinascimentali. ze sartoriali sono alla base delle loro creazio- Il lavoro di squadra di Magia 2000 e di Artist Creations ni per risultati di alta ha reso manifesti ai collezionisti tutti la creatività e il qualità, dietro ogni pu- buon gusto italiani, ampiamente apprezzati e lodati pa poi c’è una accurata con lunghi articoli elogiativi su FDQ, proponendo un ricerca storica dei ma- abito che molte donne potrebbero indossare con di- teriali, grande attenzio- sinvoltura in occasioni eleganti suscitando l’ammira- ne ai materiali, alle fini- zione degli astanti. Ammirazione e plauso che vanno ture, ai dettagli per un al bravo quartetto di amici in attesa di vedere le no- piccolo capolavoro tut- vità che di sicuro ci proporranno in seguito. to da leggere, com- prendere e ammirare. Maria Luisa Gabrielli
  9. 9. DCCINEWS61 9 n evento a Roma. Una locationU favolosa. Un concept che non ci è nuovo. Unesecuzione daspettacolo. Una spettacolarizzazione delle grandi firme. Un comunicato stampa fashion-sbilanciato, cioè che insiste più sul fattore fashion che sul fattore dolls. I giornali, pe- rò, hanno ripreso il comunicato in versione ridotta: potevano almeno citare per esteso anche Ma- gia2000, esecutori reali delle Barbie-hostess. E non hanno ben capito che lattrazione erano le bambole in divisa, non i nomi tut- to sommato risaputi di chi quelle divise ha creato. (DF)
  10. 10. Notizie dal Club Ciao DCCI, questa Doll News sarà nelle vostre mani spera- bilmente a Calenzano e via via spedita a chi nonAppuntamenti(un consiglio: riverificare le date online. c’era, come al solito, e quindi messa online per il download gratuito), durante le… meringazioniAlcuni calendari sono infatti in progress!) del contest meringONE. Chi ben meringa, è a me- tà dellopera. Vinca il più esagerato.Nel mondo9-11marzo 2012Paris doll festivalwww.dollexpo.fr11-14 luglio 2012The Grand Tour(Garden Grove, CA)www.barbieconvention.comIn Italia15 aprile 2012Un Milione di giocattoliMostra mercato del giocattolo d’epocae da collezioneCremona, frazione Cavatigozzi, palestra comunalewww.aigec.it 15 aprile 2012 Bambole a Roma Dolls in action+Bambole in Corto www.bambolearoma.it Join us! Stay with us! Iscriversi o rinnovare liscrizione per un anno al Doll Collectors Club Italia costa (ancora e soltanto) 20 euro. Pagabili a scelta: 26-27 maggio 2012 • 20 euro direttamente al tavolo DCCI Italian Doll Convention alle convention Goes green • 21 euro via paypal a club_dcci@fastwebnet.it www.italiandollconvention.it (1 euro per commissioni paypal) • 20 euro sulla postepay # 4023 6004 6481 179528 aprile, 17 giugno, 2 settembre, 2 dicembre 2012Borsa Scambio Giocattoli e Modellismo intestata a Gai Cinzia Anna, avvisandoNovegro, Milano Cinzia del pagamento avvenuto,borsascambio@parcoesposizioninovegro.it allemail cinzia.gai@fastwebnet.itwww.parcoesposizioninovegro.it Grazie!
  11. 11. DCCINEWS60 11Di carta, digitale, per iPad e iPhone!My Muse #4Il quarto numero della rivista darà spazio alle Lalka un originale circo dei fake...a base di Blythe! Inoltredolls, cioè le riproduzioni di Bild Lilli, la bambola vin- un’interessante tutorial che spiega come realizzaretage che ha ispirato Barbie. Oltre che lintervista al- un Blythe boy.lideatore di questo progetto, Julian Kalinowski, cisarà anche un servizio fotografico con le bambole, in Insomma un’altra uscita imperdibile, che il My Museun set ideato apposta per My Muse da Maryanne team distribuirà gratuitamente, in versione digitale,Roy, una bravissima artista americana, che crea mo- solo per il periondo natalizio!bili in scala 1:6. Stay tuned!E ancora: interviste a Marlene Bisson, fotografa fran- Pamela De Lorenzicese, e al nostro Nickis Fabbrocile, che canta spes- www.mymusemag.comso di dolls. Tante bellissime foto dei My Little Pony e www.facebook.com/mymusemag Bambole in cortoNel 2102 Bambole a Roma vuole sfidare la vostra creatività in un modo nuovo. Oltre al consueto contest perdoll artist, la gara raddoppia e vi chiediamo di trasferirvi dietro alla macchina da presa per partecipare aBambole in Corto, il primo concorso di film in scala 1:6.I partecipanti dovranno realizzare un cortometraggio dove le bambole siano leprotagoniste assolute, raccontando una storia o un’emozione. Gli attori? Bar-bie, Blythe, Big Jim, bambole di stoffa o porcellana, pezzi unici o di serie: èammessa qualsiasi tipo di bambola e in qualsiasi scala.I filmati selezionati saranno visti e votati sul web, i migliori saranno pro-iettati in occasione di una speciale serata a loro dedicata e il 15 apriledurante il dollshow Bambole a Roma 2012.Il concorso è aperto a tutti, singoli o gruppi e la partecipazione è gra-tuita. Il corto può essere realizzato con qualsiasi tecnica e stile: stopmotion, animazione, presa diretta. Leggete bene il regolamento e lascia-teci imbambolati!Tutte le informazioni e il regolamentosu www.bambolearoma.itBambole a Roma crew
  12. 12. doll artist Nickis wigs!Tanto di capelli. e parrucche OOAK di Nickis, create on demand L o su suo estro per Barbie, FR e Sybarite, rispon- dono alla sua free fantasy*, non alla tendenza pincopallino. Ci sono colori ricorrenti e cangianti come il fucsia e il turchese e il viola. Ci sono forme molto slanciate e asimmetriche e bizzarre e ade- renti da agitare con brio. Frange scalate e trecce avvolte. Chi conosce Nickis sa che questi colori e queste forme si ritrovano nel suo immaginario e magari nemmeno lui sa dire perché. Le fa e basta. Si amano (o no) e basta. We love them. * qui non si spendono parole a caso. “Free fantasy dolls” è il titolo del singolo pop-rock di Nickis lanciato prima dellestate. Daniela Ferrando
  13. 13. DCCINEWS61 13NICKISwww.nickisfabbrocile.com e su flickrwww.flickr.com/photos/nickisrock
  14. 14. 14 DCCINEWS61Bambole in 2-D i riallaccio ai Barbie link, i liberi collega-M velluto” e non banalmen- menti dollculturali della Dollnews # 60 di te le bambole di carta! settembre 2011 e più precisamente al con- Che ricordi! Tagliate concetto di tridimensionalità delle Fashion Doll. È vero accurata pazienza dallache una volta entrati nel tridimensionale, la bidi- mia mamma per evitaremensionalità non appaga più, ma è bene tener pre- che ci facessimo delsente che le origini delle nostre beniamine iniziano male con le forbici... Madal 2-D. Non dimentichiamoci della Bild-Lilli, ama- torniamo al presente. Ci sonobile signorina, personaggio principale di simpatiche ancora le bambole di carta? Dove sivignette sul Bild Zeitung e di Barbie stessa, creata possono trovare? Chi le colleziona?da Ruth Handler, guardando la figlia Barbara gioca- Sono ancora amate, apprezzate? Han-re con le bambole di carta e il loro inesauribile no avuto unevoluzione?guardaroba! Io stessa ho giocato moltissimo con le La risposta a tutte queste domande è: sì.bambole di carta: ne avevo di bellissime (che ho Iniziamo con delle statistiche che io posso ricava- ancora ge- re semplicemente dal mio Flickr losamente (www.flickr.com/photos/39880833@N04/). Ovvio, conservate non sono numeri pazzeschi, ma in proporzione a in condizioni tutte le altre foto di bambole di vari tipi ed epoche, accettabili) le bambole di carta sono, nella mia classifica, tra le con gli abiti- più cliccate. E nemmeno bambole di carta recenti, ni ricoperti ma per es. le Dolly Dingle, create da Grace G. Dray- da un sottile ton, negli anni ‘20/‘30 o anche la copia di “paper strato di vel- puppets”, antiche marionette di carta, comprata al luto - così giftshop della Rocca di Angera, dove c’é quel bel poi indi- museo dedicato alla bambola. Questo indica, a mio menticabil- avviso, che le bambole di carta affascinano sem- mente de- pre, nonostante la loro bidimensionalità, non vi pa- nominate da re? Quindi le paper dolls ancora esistono e piaccio- me e mia no moltissimo. Ma dove trovarle? Io non ho mai tro- sorella “le vato un negozio specializzato: oggi comunque ba- bambole di sta googlarle e credo si possano trovare online ab-
  15. 15. DCCINEWS61 15 bastanza facilmente. Vi segnalo però un si- tor Books. Molto esaustivo, abbastanza preciso ed to, a mia volta passatomi da una collezio- aggiornato per le quotazioni. Qui trovate tante Bar- nista americana: http://opdag.com. È bie in 2-D con guardaroba da sogno! Alcuni con ri- un’organizzazione fantastica per colle- facimenti cartacei di abiti vintage in 3-D ed altri da zionisti di paper dolls, fondata nel 1984. copiare per le nostre beniamine! Con questo libro ci Se ne possono comprare di bellissime, fermiamo quindi agli anni ‘80. nuove, repro, OOAK, libri e molto altro. E le bambole di carta contemporanee? Vi faccio so- Hanno anche una newsletter per rimanere lo un paio di esempi, prendendo spunto da altre ami-sempre aggiornati sulle loro attività. Se poi volete che collezioniste, appassionate ed attente alle papercomprarvi un libro molto bello, da collezione, per dolls. Emma Gilardi nel suo blogimparare a riconoscerle, avere un’idea delle quo- deboxed.blogspot.com /2011/10/bambole-di-carta-tazioni, vi consiglio “PAPER DOLLS of the 1960s, 2 fa una carrellata di bambole di carta “come illu-1970s and 1980s” di Carol Nichols. Ed. cb Collec- strazione di moda, puro disegno ma anche grafica > continua a pag. 16
  16. 16. 16 DCCINEWS61 van Denhoek trendland.net/paper-doll-series-sty- ling-tips-3/, entrambe segnalateci da Moviem@ti- ca (thinklilac.blogspot.com/). Esistono quindi anco- ra oggi bambole di carta da collezione ed artisti che amano giocare con la carta capaci di creare bam- bole straordinarie. La parola chiave allora, in que- sto caso, è 2-D e... buon divertimento! Rossana Cinquanta> continua da pag. 15ironica e molto contemporanea”, per citare le suetestuali parole.Se invece ambite ad avere una Enchanted Doll del-la Marina BychKova ma ormai la cifra da sborsareper possederne una é per pochissimi, potete accon-tentarvi della miniserie di paper dolls che riprodu-cono alcune delle sue più belle creazioni…, per ci-tare il bell’articolo di Pamela De Lorenzi sul suoblog pamifashiondolls.blogspot.com/search?q=en-chanted. Pamela poi ha già proposto accessori incarta - piccole borse per le nostre dolls - da taglia-re, piegare ed incollare: diventano tridimensionali,ma sono di carta e bellissimi. Concludo con lesem-pio di due illustratrici contemporanee: Irina Vinnikvinnik.net/cgi-bin/illustrations con immagini un povisionarie ma di grande impatto e i modelli di Judith
  17. 17. DCCINEWS61 17Rigide o articolate?Da bambina giocavo con le bambole e i pupazzi fino sto e rimarrà tale ovviamente, anche se con le “ben-a che ho incontrato Barbie con cui è stato amore a dable legs” si è garantito laccesso a seggioline eprima vista, come per molti di noi... Vestirla, ambien- poltrone evitando lesibizione di estremità rigide co-tarla immaginarla ed esibirla è stato ed è ancora un me ingessate, mentre il busto pieghevole consentepassatempo affascinante, divertente, vario, stimo- qualche torsione laterale. Non è molto, ma è un ini-lante, infantile, creativo, apprezzabile o disprezzabi- zio. Altri prima di Mattel hanno sperimentato la pos-le a seconda dei punti di vista. Un sogno però è rima- sibilità di piegare ginocchia e gomiti, caviglie e polsisto un sogno: ricordo un fumetto, mai diventato fa- per lo più nelle pupe più grandi, quelle da 16 pollici,moso, in cui verniciando le immagini di libri o gior- per cimentarsi in seguito con le più piccole, le 12nali, i personaggi si animavano e a tre dimensioni in- pollici, ossia le “Fashion Royalty” della Integrity toysteragivano in maniera indipendente,dando origine a e le “pivotal” della stessa Mattel. In mezzo ci sonovicende varie, mentre in un altro fumetto, anchesso state e ci sono le silkstone che più rigide non si può,pressoché sconosciuto, una bambolina dal formato e e daltra parte richiamano sia la porcellana comedallo stile di una Barbie in abito spaziale dava vita ad materiale sia le prime Barbie come stile, per termi-avventure alla ricerca dellastronave perduta. Messo nare con un risultato quasi statuario che non può es-insieme il tutto avrei dato non so cosa per vedere la sere diverso da quello che è. La varietà la troviamomia prediletta, come la Coppelia dell’omonimo bal- nei visini, nelle acconciature e nellabbigliamento. Siletto, saltare giù dallo scaffale della libreria, accomo- torna a questa fissità con le “basic” che hanno belledarsi con grazia su sedie e divanetti, passeggiare per faccine, trucco accurato, braccia piegate o allunga-casa, giocare con i peluche, chiedere cibo e bevan- te lungo il corpo, una postura da sfilata di moda conde, cambiarsi dabito, parlarmi per propormi deside- una gamba leggermente flessa ed avanzata come ari e necessità: a quante storie avrei dato seguito, ad suggerire il movimento di un passo,ma che sono so-un gioco davvero infinito! Il sogno purtroppo è rima- stanzialmente rigide. In questa alternanza di movi-
  18. 18. 18 DCCINEWS61mento e rigidità c’è posto per entrambe gli stili ed al- sotto calze o abiti. La più brutta è secondo me l’arti-cuni osano con disinvoltura togliere le teste vintage colazione della caviglia che fa assumere strane po-e posizionarle su corpi più snodati giocando a smon- sture al piede e che si potrebbe tranquillamente evi-tare e rimontare le bambole,dando vita ad ibridi sen- tare vista la propensione per la scarpa a tacco alto.z’altro duttili e più adatti delloriginale per ambienta- La Integrity ha tentato la via per le sue “basic” dellozioni e fotografie ad effetto. Si può pertanto elimina- scatto interno al ginocchio, senza che nulla appaia inre il sostegno, che è sempre un impiccio e rovina il superficie, ma malgrado questo espediente erisultato, quando non fa stare la bambola storta o co- laspetto grazioso, oltre al prezzo molto contenuto,munque con un atteggiamento per niente spontaneo. non sembra siano state un successo. Ci sono pertan-Ovviamente le silkstone rimangono rigide, come le to scelte e pareri discordi, posizioni più o meno de-vintage, per le novità invece bisognerà aspettare e cise, ma l’importante è che rigide, articolate, posabi-vedere cosa le tecnologie ci porteranno, sperando li o ibride, continuiamo a giocare e che il divertimen-che riescano a migliorare gli snodi, talvolta molto vi- to non si fermi mai.sibili e che non sempre si riescono a nascondere Maria Luisa Gabrielli
  19. 19. DCCINEWS61 19Intervista a PaoloSchmidlinPungente nei pareri, preciso nei consigli,provocatore nelle proposte.E soprattutto, non solo un collezionista.Laura Ostinelli lo ha incontrato e…Quando hai iniziato a collezionare vintage Barbie e Quantitativa-perché? mente ma so- Circa a metà degli anni ‘90, quando il mio amico prattutto qua-Marco Tosa che stava organizzando una mostra di litativamenteBarbie al Museo del Giocattolo di Angera mi ha mo- parlando, pos-strato una bella Bubble Cut Barbie del 1964, vestita siedi una dellecon “Red Flare”; è stato un flash che mi ha riportato collezioni tra lememorie dinfanzia, ricordi di giochi con le cugine... più ricche einsomma proprio come nellepisodio delle famose belle in Italia:“Madeleine” di Proust che scatenano la memoria in- su cosa basi le tue scelte e ci sono delle regole, cuivolontaria del “tempo perduto”. ti attieni? Cosa ti ha aiutato a crescere come colle- zionista?Che cosa ha di speciale una vintage Barbie che Direi che le regole base sono poche. 1) Scegliereunaltra fashion doll non possiede? con cura quello che si vuole collezionare, limitando La Barbie (o il Ken) vintage a differenza di qualsia- così il campo al fine di non disperdersi troppo: o unsi bambola odierna - anche se spacciata in maniera periodo ben definito (vintage, Mod, etc.), o una certafurbesca come “Barbie da collezione” - sono ormai tipologia (c’è chi colleziona solo Skipper, o solo Bar-veri reperti di unaltra epoca, di un altro tempo. So- bie #3, o solo Barbie vintage coi capelli rossi etc.).pravvissute alle bambine, ormai invecchiate, che con 2) Decidere se si vuole una collezione “giocata” (aloro hanno giocato, le bambole sono rimaste miraco- mio parere più divertente e vissuta) o una collezionelosamente immuni dagli oltraggi degli anni, e ci os- di oggetti “mint in box” (ossia mai rimossi dalle sca-servano con la loro cristallizzata bellezza. Trovare tole originali).una Barbie degli anni ‘60 in ottime condizioni è dav- 3) Infine, ma non ultima, cercare sempre la qualitàvero unesperienza emozionante. Che, tra l’altro, ci (che è una garanzia che il valore si mantenga) e, so-riporta ad immagini che tutti abbiamo amato di quel prattutto, informarsi molto e approfondire la cono-“sogno americano” - fatto di villette unifamiliari, di scenza degli "oggetti del desiderio". La preparazio-barbecue in giardino, di feste al college, di buoni ne è essenziale perché ci evita di prendere bidonatesentimenti - ormai per sempre perduto. e comprare le così dette “ciofeche”. > continua a pag. 20
  20. 20. 20 DCCINEWS61> continua da pag. 19Ti dedichi a questo tipo di collezionismo dal suo Qual è la fase del collezionare che più ti emoziona?esordio in Italia a metà anni 90’: cosa ti spinge a per- Nonostante tutto e dopo di tutto hai ancora delleseverare e cosa trovi sia cambiato dagli inizi ad og- aspettative?gi nel mercato collezionistico e nei collezionisti? Senzaltro il momento “clou” è quello del ritrova- Persevero tra alti e bassi. Il collezionismo di giocat- mento inaspettato, quando ad esempio sei ad untoli in genere è un po’ una via di fuga, un ritorno all’in- mercatino delle pulci e, frugando in uno scatolonefanzia. Il “gioco fa dimenticare i grattacapi del quotidia- “tutto a 2 euro” di orrende Barbie contemporaneeno”; provare per credere. Personalmente ho notato che sporche e scarmigliate, emerge in tutto il suo splen-mi dedico al collezionismo in maniera proporzionale a dore una rara American Girl del 1965. Momento daquanto più mi sento depresso. È davvero un’ottima te- orgasmo! E le aspettative ci sono sempre; cè sem-rapia! Non per altro collezionisti e collezioniste sono pre il pezzo che ti manca, la Barbie più bella espesso personaggi un po’ “borderline” e le personalità “mint”, l’introvabile “rarity”…disturbate di certo non mancano nel nostro ambiente...;-) Quanto al mercato, eBay ha causato una vera e In una scala da 1 a 10, quale posto occupa la tua col-propria rivoluzione: prima ci si destreggiava con lezione di vintage Barbie tra gli oggetti personali a teenorme fatica tra mercatini, annunci e “dealers” più cari?americani; oggi ci sediamo davanti al computer e c’è Beh, direi che un bell’8 è senz’altro meritato.tutto un mondo di meraviglie da acquistare...
  21. 21. DCCINEWS61 21 Barbie LinkMeno male che non siamo tutti uguali. Liberi collegamenti dollculturali Daniela Ferrando http://dollculture.blogspot.com/ minazione (non solo nelle ca-Ognuno di noi doll collectors non solo ha una bam- se di bambola) come Rossa-bola preferita, ma magari anche un periodo prefe- na Cinquanta (3).rito, una moda preferita, un marchio preferito, unargomento dollculturale preferito. C’è chi come Antonio Russo ha il privilegio di amare eRisultato: una pluralità di bambole, periodi, conoscere, cercare, trovaremode, marchi, argomenti. Il che è una fortuna. È e mostrare a tutti fashionanche un modo per conoscersi meglio o per sce- dolls di tutto il mondo e nongliere come amici quei doll collectors più affini, o solo degli ultimi 50 anni o chimagari più diversi, ma bravi magari a convincerci ha allestito, come Robertache il loro interesse è meritevole. Ceccarelli o Elvira Balena, un museo personale da non go- Chi crea OOAK tende a do- dere in solitudine ma anzi da cumentare il proprio lavo- condividere con gli amici. ro. È anche un modo per rac- O chi pubblica un magazine contarsi e fare per esempio come My Muse. Etc etc etc come Artist Creations che impossibile citare tutti. hanno messo insieme a Rimi- ni, in un solo colpo d’occhio, Il mio tema prediletto in l’evoluzione di 15 anni di questo periodo è il corpo bambole. delle dolls (4): proprio il corpo delle bambole. Chi non crea, sceglie. Per Perché penso, siccome le una Maria Cristina Lemmi bambole ci rispecchiano, che possa farci riflette- che dà vita a un megasito di re sul nostro corpo e sul nostro mondo. Su co- Tanya ricostruendone la sto- me ci piacciamo e su come ci vediamo, su come ci ria che nessuno ha documen- vedono gli altri e su come ci vorrebbero vedere; sutato, c’è un Marco Banfi che apre su flickr la raccol- come vorremmo essere e su come non importata commemorativa di tutte le opere di Mauro Agno- che siamo. Io voglio continuare a fare vedere unalini (1), o le vecchie e nuove di Me ’n my dolls aka cosa, invece: che la bambola non è solo unmauro Marchetti (2). O c’è chi ha il pallino dell’illu- pezzo di plastica.
  22. 22. Walk of Fame… girovagando nel mondo delle ooaks secondo il gusto e il parere personale di Sonya Breaking Dawn PremièreIl 16 novembre esce in Italia la prima parte del più poste a un completo repaint. La resa è davvero otti-atteso finale cinematografico dopo (o a pari merito ma, soprattutto per Edward. Credo sia la migliorecon) Harry Potter. bambola vista finora: espressiva, algida e con un toc-Anche per il best sellers della Meyer, come per quel- co di giustificata ferocia.lo della Rowling, si è scelto di dividere l’ultimo libro Anche Bella, un po’ fuori forse dai canoni estetici piùin due film. diffusi, è accattivante in quei suoi tratti spigolosi e inAbbiamo già parlato dei bei vampiri, ma mi sembra quello sguardo triste e pensieroso. Decisamentegiusto farvi gustare un piccolo aggiornamento sulle molto lontana dalla versione “bambolina” propostanuove dolls che ho trovato in rete. dalle case produttrici tipo Mattel (assolutamente anonima) o Tonner (faccia contrita da penitente…).Le più belle sono la coppia Edward-Bella creata daMister Brad nel 2010, ma sfuggita alla mia prima re- Star-Children propone invece una versione un pocensione (News DCCI #55). splatter di Bella che, divenuta ormai vampira, si dis-L’autore nel suo set fotografico propone i celebri fi- seta con il sangue di un volatile. La scelta delladanzati, ormai sposi, in versione “dressed” e in ver- bambola, il colore dell’incarnato e anche l’originali-sione “naked” o, come dice lui, “lovers”. Le due tà dellidea, riescono a togliere l’attenzione da unbambole, completamente snodate, sono state sotto- tratto non perfettamente pulito.
  23. 23. DCCINEWS61 23Simpatica l’idea di creare una Bella fà?!?!).da una Bratz: ci ha pensato Mad Lynx Chiuderei con un ulteriore richiamo aiche ci offre un’ammiccante ragazza legami tra le due saghe del secolo:vampira con occhi rossi e improbabili Mary Vassilieva è riuscita a creare unadentini che sbucano da caramellate ooak di Edward partendo da una Har-labbra-canotto!Nel tempo, anche Taylor/Jacob è statooggetto di sperimentazioni: Pam ha ri-veduto e corretto la versione Mattel conun bel reroot che rende la bambolamolto più interessante dell’originale!Anche la ooaker Lisa Ramsammyreinterpreta a modo suo il giovane in-diano, creando una bambola innega-bilmente affascinante, espressiva eallusiva (che mi dite di quel sopracci-glio alzato?).Eliza Dollz si dedica invece alla veg-gente Alice Cullen, dando vita a unabambola davvero bella, con sguardointenso e acconciatura impeccabile,nonostante sia piuttosto difficile otte-nere buoni risultati nell’esecuzione diun taglio corto! ry Potter doll della Tonner!!! Risulta- to?? La creaturina è bella, ma non so-L’ultimo capolavoro che vi presento è miglia né a Cullen né al maghetto!!!Laurent (uno dei vampiri cattivi) che Miracoli dell’arte!esce dalle abili mani di un genio come Alla prossimaNoel Cruz. Inutile commentare… labambola è perfetta (che ve lo dico af- Sonya Lanfranchi
  24. 24. ARTtenzioneI mille modi delle bambole nellarte e non solo.GIWA aka Giampiero Wallnofer (Roma, 1959)penna, pennarelli, Pantone, ecoline, acrilico su cartaUna Barbie-gigantessa,seducente contaminazionetra collezionismoe fantascienza. Per averla:http://giampierowallnofer.blogspot.com/

×