Doll News #56 - Giugno 2010

1,756 views
1,680 views

Published on

un numero con forte accento sulla fisicità delle bambole, ma anche sulle loro trasformazioni passate, e possibili. Lanciamo un contest chiamato METAMORFOSI che chiede di creare bambole da oggetti, e/o viveversa.

1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,756
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
24
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Doll News #56 - Giugno 2010

  1. 1. www.dcci-italia.com GIUGNO 2010 56 s’ NEWSLETTER DEL DOLL COLLECTORS’ CLUB ITALIA SONO UN’OGGETTO? ph. Francesca Pigliapoco
  2. 2. E D I T O R I A L E numero 56 Chiaccherando a… BaR Tutte le strade… BaR, che occasione!!! Mostra, scambio, mercartino, amici, chiacchiere. Aprile ci ha abituato alla A Roma pensando manifestazione romana, ben organizzata, ben gestita, ben condotta. Una sa- Italian Doll Convention 2011 la accogliente, un nutrito gruppo di mostre tutte interessanti, tutte ben co- struite. Assaggio di saggio È un avvenimento per incontrare vecchi amici, per incontrarne di nuovi, per scambiare idee, opinioni, segreti - tutto insomma, non solo bambole. Eppu- Vintage ricreato, feeling ritrovato re quest'anno nell'andirivieni delle bambole, nella miscellanea delle scelte, Quello che le Barbie non dicono mi è capitato di sentire una brutta parola, questa volta, brutta davvero. OBSOLETO… Barbie & C Se consulto il vocabolario obsoleto vuol dire testualmente: Vecchio e pas- come i divi della fiction sato di moda. Allora estrapoliamo il contesto. Se la parolaccia fosse riferita al nostro si- stema di assistenza sociale, all'intero assetto parlamentare, alla classe po- litica, agli spettacoli televisivi, alla pubblicità delle mostre d'arte, ai libri di bruno Vespa, alle ospitate televisive di Platinette e della Parietti ci potrei an- rubriche che stare, ma, ma… Bambole del Mese All'interno di un mondo di collezionismo vissuto per gioco, dove esiste una evoluzione continua, dove finalmente stiamo perdendo l'idea del mercatino Notizie dal Club a oltranza, dove l'affarista da poco muore con il primo sole, dove ancora chi Doll Artist crede di essere depositario delle tavole della legge vive da solo, dove spun- tano nuove bambole e nuove idee ogni giorno, dove Fashion doll ha perso il Barbie Link suo significato originale e si parla soltanto di doll, dove l'esperienza del fal- limento personale vorrebbe essere intesa come il fallimento dell'intero con- Walk of Fame/Rockstars testo, no, non va assolutamente bene. Certo esistono ancora dei “collezio- ARTtenzione nistosauri” come me, come altri che hanno cominciato con me, che filtra- no male le Blythe, che guardano con sospetto le Misaki e le Annz, e che tro- vano ambigue le Avantguarde. Ma il mondo cambia. Se hanno costruito le Petronas Towers, questo non vuol dire che il Colosseo Chi fa la Doll News: perda di importanza e di valore. Se è stato costruito il tunnel sotto la Mani- Editor-in-chief: ca, questo non significa che il ponte di Brooklyn sia diventato improvvisa- Daniela Ferrando (DF) Art director mente obsoleto. Emma Gilardi Allora? Allora è brutto sentirsi dire che si è obsoleti soltanto per non ammet- Public relations Staff Milano tere UNA VOLTA SOLTANTO di avere realmente fallito. + tutti i collezionisti, Io come tanti non mi sento obsoleto: forse soltanto un po' Vintage. preziosi autori Antonio di rubriche, articoli, foto! Doll Collectors’ news è una pubblicazione indipendente a cura del Doll Collectors’ Club Italia. Non è in vendita ed è distribuita gratis esclusivamente ai soci del Club. s’ Nessun articolo può essere riprodotto anche in parte senza l’autorizzazione scritta del Doll Collectors’ Club Italia.
  3. 3. DCCINEWS56 3 Le bambole del mese Vi accorgerete che “Little Black Dress”, l'abitino nero chic segno universale di eleganza, è un mantra non solo per le donne, ma anche per le bambole. Come Marco ci fa notare qui, e altri altrove. A metà dello scorso anno la Inte- La prima serie, “Première”, ha visto 5 bambole grity Toys ha introdotto una nuova uscite nella seconda metà del 2009. La nazionali- linea di fashion doll adulte, le “Inte- tà dei personaggi è mista, così come i colori degli grity Toys Basic Edition”. Come an- abiti e la diversificazione delle acconciature. Tutte nuncia il nome le bambole sono indossano graziose scarpi- “basic” ovvero molto semplici e ne nere, alla moda ma con abitini (ispirati al “little black confezionate in ma- dress”) e scarpine alla moda en- niera più semplice ri- trambi chic ma non sfarzosi. spetto alle cugine FR. Nelle aspirazioni della linea c'è il gioco e la perso- nalizzazione della bambola, e aggiungo l'economi- Vedendo delle fo- cità. Sempre nelle presentazioni ufficiali si dice to su Flickr, incu- che il loro corpo sia nuovo: sono alte 12” (30,5 cm riosito dal loro circa) con misure a metà strada tra le Fashion Ro- corpo affuso- yalty e le NuFace (altre due linee Integrity firmate lato e senza da Jason Wu) con gambe affusolate e lunghe, con snodi in meccanismo a clic per piegarle elegantemente. vista, lo Raccogliendo i pareri di chi le ha acquistate, il lo- scorso ro corpo assomiglia a quello delle Eve Kitten e di marzo RuPaul Doll. Hanno uno snodo sotto il seno che ne ho permette loro delle posizioni composte e femmini- presa li; le braccia sono senza snodi e disegnate in pose una. classiche da fotomodella di moda. Le unghie lun- ghe sono scolpite e dipinte.
  4. 4. 4 DCCINEWS56 L'ho trovata su Ebay UK, era in saldo, e con posta aerea l'ho pagata in tutto 25 euro. Ammetto che il fattore economico ha giocato mol- tissimo, ma arrivata a casa ho potuto stimare la bambola principalmente per i dettagli e la sua qua- lità. È realizzata molto bene e nel complesso poi è davvero graziosa, affatto dissimile dalle foto pro- mozionali. Per il 2010 ci sarà la seconda serie, dedicata a “Roma” città eterna e capitale della Moda. Altre 5 ragazze arriveranno con nuove acconciatu- Per chi volesse conoscerle meglio visitate il sito di re e abitini (come da foto), e pare scarpine model- Integrity: late appositamente per loro. In USA si troveranno a www.integritytoys.com/page/brands/archive/ circa 25 dollari l'una. name:itbe Per chi invece desidera solo ammirarle, ho aperto su Flickr un gruppo a loro dedica- to, una delizia per gli occhi e un'inesau- ribile fonte di desiderio: www.flickr.com/groups/itbe/ Marco Banfi www.flickr.com/photos/mood4mod/
  5. 5. DCCINEWS56 5 “The Dark Side Of The Dolls” visto da Babs Tutte lestrade portano a…Bambole a Roma! finalmente, aprile è arrivato: “Black Beauties” del E per la quale è Gabs e io ci siamo presi assai nostro mitico Presi- già partita una volentieri una piccola “va- dente Antonio Russo, massiccia canza romana” dopo le piogge in- con la collaborazione campagna di cessanti degli ultimi mesi. Qui a di Michela Zampini, pubblicità e di Roma si respira una tiepida aria creature dalla pelle adesioni (stay primaverile, gli animi si rasserena- d'ebano, dagli albori tuned!). no, la gente ha voglia di uscire… della produzione ad oggi; l'esposi- Poi, la domenica, come sempre di e nessuno, quindi, mancherà al- zione di “The Others” by Marina tutto e di più, fra i banchi tanto en- l'attesissimo meeting di “Bambo- Nunzi e Cinzia Matta, splendide ed tusiasmo nonostante la crisi, tanta le a Roma”, che si tiene nella con- inquietanti dolls di tutti i brand; le creatività, ospiti di riguardo (Nun- sueta sede del Centro Congressi di “Hot Dolls” da collezioni private, zio Carbone e la sua stilosa Fa- Via Cavour. un altro lato delle bambole che shion Doll Agency, per citarne Non diremo mai abbastanza “bra- non ci sentiamo assolutamente di uno), cose vecchie e cose nuove, ve” alle organizzatrici, per la loro definire “lato B”, anzi… Piccanti e idee originali, dolls classiche e abilità e creatività. Il tema del con- affascinanti al punto giusto! OOAK (ad esempio, meravigliose test di quest'anno, “The Others - In più, le foto vincitrici del photocon- Dollfie in costume, alcuni giappo- Tha Dark Side of the dolls”, con test annuale, alcune bambole crea- nesi, altri ispirati all'Egitto e a di- atmosfere cupe e gotiche, ci ha te da genitori e allievi di una scuola verse culture e periodi storici), e fatto lavorare sodo nella speranza elementare… e altro ancora. soprattutto tanta voglia di ritrovar- di inventare qualcosa di bello. Gran momento conviviale è stata si, conoscersi e farsi conoscere. In un'ampia e ben accessibile sa- la cena del sabato sera, fra innu- Il guaio di una convention così bel- la erano visibili non solo le fanta- merevoli assaggi di pizze e altre la è che le prossime dovranno su- stiche creazioni per il contest, ma squisitezze, durante la quale è perarla… ;-) altre esposizioni da leccarsi i baf- stata annunciato l'evento del se- Ancora complimenti a tutto lo staff fi come gatti dopo il pranzetto, e colo ;-) ovvero la prima ITALIAN organizzatore, e arrivederci al ovviamente ci hanno fatto strug- DOLL CONVENTION che si terrà a prossimo anno! gere di invidia e di ammirazione: le Milano il 28 e 29 maggio 2011, e Babs
  6. 6. 6 DCCINEWS56 Ragazze vere, di resina, di vinile. Ragazzi occhialuti, stilosi, stilisti.
  7. 7. DCCINEWS56 7
  8. 8. 8 DCCINEWS56 Gothic Lolita Lo stile italiano delle sorelle Zampini. e sciure milanesi Michela e Valeria sempre più brave Display di Miss T Sugar, Roberta Ceccarelli, da Barcellollona con le sue dolcissime creazioni per bjd premiata come organizzatrice del photocontest “Modella 2009”
  9. 9. DCCINEWS56 9 La premiazione dei primi tre classificati del contest “The Others. The dark side of the dolls” e alcune delle creazioni in concorso.
  10. 10. 10 DCCINEWS56 A Roma pensando a Milano 2011 oma è sempre Roma e non l'incontro di aprile, occasione per R ventate così bene da fare invidia si può descrivere la bellezza vederci, parlarci, raccontarci di alle ditte produttrici. Visi, accon- assoluta senza apparire ba- Barbie e compagne di vinile. Tan- ciature, abiti e accessori: nulla è nali e scontati, ma per noi "bam- te persone, tante bambole e tanti lasciato al caso, tutto è estrema- bolari" riveste da alcuni anni un tantissimi accessori - scarpine, mente e perfettamente miniatu- fascino particolare; Roma ospita abiti, borsette, gioielli e minuzie di rizzato in scala con la piccola mo- ogni tipo che hanno fatto la parte della. Qualcuno aveva già le nuo- del leone nel campo degli acqui- ve Barbie basic le "Little Black sti. Ovviamente la presenza delle Dress" della prima serie per le bambole di "Magia 2000" e di quali è facile prevedere un note- "Artist Creations" ha catalizzato i vole successo di pubblico e di gra- complimenti e i commenti sulla dimento vista l'ampia potenzialità loro indiscussa bravura, estro, che sprigionano: sono belle, sono fantasia, ricerca storica e perfe- da giocare, costano poco e danno zione di rifiniture sartoriali di alta soddisfazione. Fra le novità dei qualità. Personaggi famosi dell'ar- 16” c'è da segnalare il debutto te e dello spettacolo prendono dell'asiatica Kaori, davvero grade- corpo e forma in miniatura con vole e originale come le altre ami- garbo, eleganza e ironia ma non che dell'agenzia parigina di mo- sono da meno altre creature di delle. Le silkstone di qualche anno pura fantasia, affascinanti prota- fa, quelle più esclusive, sono qua- goniste di storie inventate e da in- si inavvicinabili, mentre le nuove ventare. Questo per chi non ha bi- non sembrano niente di speciale sogno di presentazione, anche se ed erano le grandi assenti. Le pro- la bravura nel "restyling" sembra poste di Jason Wu non sempre essere contagiosa tanto che su hanno volti piacevoli, anzi sono molti tavoli facevano bella mostra volutamente poco accattivanti e di sé, e bella non è usato come quindi molto soggette ai gusti per- eufemismo, bensì molto seria- sonali, gli abiti invece sono delle mente e concretamente per le vere e proprie meraviglie. In fondo Barbie e Fashion Royalties rein- alla grande sala le BJD asiatiche
  11. 11. DCCINEWS56 11 hanno raccolto il consenso dei lo- solari, sorridenti. Complimenti sin- mai stato è una ghiotta occasione ro ammiratori, vivendo nella loro ceri a tutti i partecipanti. Ci è sta- da non lasciarsi sfuggire. I dettagli nicchia riservata e seguendo un to rammentato l'incontro di set- e le informazioni più precise ver- loro percorso precipuo. Le amiche tembre a Rimini e poi la grande ranno in seguito, ma la sfida è bel- del giornalino del club hanno con- novità cui dovremmo pensare e la ed è da cogliere a tutti i costi. segnato il loro ultimo sforzo edito- lavorare almeno un po' tutti noi Pian piano, piccoli e grandi colle- riale invitandoci a visitare, nella che amiamo Barbie e le sue ami- zionisti crescono contenti del loro stanza a fianco, le bambole della che: una vera convention italiana hobby e di ritrovarsi insieme per gara fra cui era assai difficile sce- di due giorni nel maggio 2011 a giornate speciali e ben riuscite - gliere la preferita data la bravura Milano. Chi ha già partecipato più ieri a Roma, domani a Milano, e la simpatia con cui era stato in- volte a quelle americane si trove- sempre con Barbie nel cuore. terpretato il tema del lato oscuro rà a suo agio anche se in dimen- di creature solitamente allegre, sioni ridotte, ma per chi non ci è Maria Luisa Gabrielli ITALIAN DOLL CONVENTION 2011 May 28 & 29, 2011 Milan - AC Hotel Milano Milano, da metropoli italiana e internazionale della moda, per la prima volta di- venta il luogo perfetto dove ospitare un nuovo evento dedicato agli appassio- nanti di fashion dolls e di bambole. Una miniconvention, progettata con l'idea di mettere insieme collezionisti ita- liani e stranieri. Un week-end fatto per divertirci e per spaziare - come si vuole, se si vuole - tra shopping, bambole e una bella atmosfera. TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU www.italiandollconvention.it E SULLA PAGINA DEL GRUPPO ITALIAN DOLL CONVENTION 2011 DI FACEBOOK!
  12. 12. 12 DCCINEWS56 MOLTI APPUNTAMENTI IN AGENDA, MOLTA CREATIVITÀ IN TESTA! Notizie E CI LIMITIAMO AL 2010, PERCHÉ PER I GRANDI EVENTI DEL 2011 dal Club BISOGNERÀ PRIMA PRENDERE FIATO. Se tutto va bene, molti avranno questa Doll News in mano il 20 giugno al DCCI Milano Meeting, tutti gli altri nei giorni e nelle settimane successive. L'estate vola e si è subito a settembre, il 25-26 c'è la 7^ Rimimi Fashiondolls Convention con un contest concentrato solo su Barbie. Tema: "51 e non li dimostro!!!” Al ritorno, è autunno. Fervono i preparativi per Calenza- no. SAVE THE DATE! Quest'anno l'appuntamento del- la DCCI convention è per il 28 novembre, con un con- test battezzato METAMORFOSI che vi chiederà di… tra- sformare bambole in oggetti, e oggetti in bambole. Lo so, è strano. Ma a noi piacciono le sfide - e piac- ciono anche ai partecipanti dei precedenti contest, che hanno ideato creazioni sempre inattese. Più info le avrete a breve!
  13. 13. Join us! Stay with us! Appuntamenti Iscriversi o rinnovare l'iscrizione per un anno al In Europa e nel mondo Doll Collectors' Club Italia costa (ancora e 18 settembre soltanto) 20 euro. Pagabili a scelta: Barbie in Holland Show • 20 euro direttamente al tavolo DCCI info@barbieinholland.nl alle convention http://www.barbieinholland.nl • 21 euro via paypal a DCCI@fastwebnet.it 9 ottobre (1 euro per commissioni paypal) ActionFigurado 5. Europäische Sammlerbörse für 1:6 • 20 euro sulla postepay Actionfiguren # 4023 6004 6481 1795 GI-Joe - Action Man - Action Team - intestata a Gai Cinzia Anna, avvisando Gyper Man - Big Jim ... info@actionfigurado.de Cinzia del pagamento avvenuto, www.actionfigurado.de all'email cinzia.gai@fastwebnet.it 21 novembre Grazie! Paris Création kaemkathy@aol.com www.dollexpo.fr In Italia 5 settembre Borsa Scambio Giocattoli e Modellismo Novegro, Milano borsascambio@parcoesposizioninovegro.it www.parcoesposizioninovegro.it 25-25 settembre VII^ Rimini FashionDolls Convention www.marinellafashiondolls.com 26 settembre Mostra del giocattolo d'epoca e di modernariato Canneto sull'Oglio - Piazza Gramsci Info 0376/70671 cannetocultura@libero.it 14 novembre Un Milione di giocattoli Mostra mercato del giocattolo d'epoca e da collezione. Cremona, frazione Cavatigozzi, palestra comunale www.aigec.it Noi e 19 DICEMBRE Mostra Mercato del giocattolo d'epoca e da Ok usare le aste online per comprare e per collezione vendere. Ma ci sono anche gli annunci gra- Fontanellato (PR) www.aigec.it tuiti su eBay! È proprio lì che potete proporre i vostri servizi 28 Novembre tipici bambolari come restauro, rerooting, National Doll Convention repainting! METAMORFOSI Cosa costa provarci!? c/o Borsa Scambio del Giocattolo Calenzano (FI)
  14. 14. 14 DCCINEWS56 Little Red Cap a cura di Daniela Ferrando doll artist Ovvero un incredibile d'anni a Brooklyn ed uno a Cappuccetto Rosso Londra. Proprio nei periodi d'artista, ma noir. lontana dall'Italia ho iniziato Recitato da bambole ad appassionarmi al mondo OOAK autoprodotte e delle bambole e dato che ho immortalato in un libro sempre amato sfidare le mie - il tutto pensato, mo- doti artistiche, mi sono im- dellato, fotografato e pegnata per arrivare a pro- pubblicato da Clara durre bambole artigianali Fornari. che avessero anche un de- Abbiamo voluto saper- sign di "tendenza". ne di più. 2. La scelta della favola: 1. Clara in 100 parole perché proprio Cappuccet- (anche molte meno). to Rosso? Vuoi raccontarti? Cappuccetto Rosso è una La mia carriera artistica delle favole più famose, ma è stata sin dagli inizi anche più ricche di livelli di piuttosto ecclettica, do- lettura. A seconda del grado po l'accademia di belle culturale di chi legge, può es- arti “Little Red Cap”, minilibro di Clara Fornari, è in vendi- sere interpretata come una ta a 14 euro su www.coffeecakedolls.com sito ideato e gestito da Pamela De Lorenzi che ospita libri auto- semplice storia con morale prodotti sulle bambole. Chi ha un libro in progetto, sa finale, oppure come un qual- che può metterlo online qui! Fatevi avanti. che cosa che rappresenta in chiave narrativa descrizioni ho esordito come artista per una psicologiche di comportamenti nota galleria milanese, a seguito umani, di antitesi, di messaggi im- poi di occasioni lavorative capita- pliciti o nascosti. A me interessa te a mio marito, ho avuto l'occa- tutto ciò che sembra semplice, ma sione di iniziare a viaggiare per il che nasconde verità nascoste... ec- mondo. Abbiamo passato un paio co il perché di questa scelta.
  15. 15. DCCINEWS56 15 occhi fatti a mano, lavorazione dei prototipi, preparazione degli stampi 3. Quante sono in realtà le 4. C'è un momento preferito 5. Pensi che ripeteresti una bambole realizzate per il cast? nella creazione di una bambola? simile esperienza creativa - Esistono due personaggi base, Il momento preferito è sicura- dall'idea al libro? uno possiede fattezze umanoidi, mente "il cambio dei connotati" Adorerei ripetere l'esperienza, il l'altro fattezze animalesche. sui modelli base, anche il face up problema è che l'autoproduzio- I diversi personaggi che com- è particolarmente divertente. Il ne non sempre copre i costi, il pongono la fiaba, sono dei cu- momento più frustrante invece è tempo e la fatica di certi pro- stom di questi due modelli. È in- il colaggio della resina negli - getti. Sto ancora aspettando di teressante come da soli due mo- stampi, non sai mai quante bolle venire notata da un grande edi- delli base, si possano ottenere si formeranno (per un eccesso si tore! dei caratteri così diversi! è obbligati a buttare il pezzo)! Ha ha ha!
  16. 16. 16 DCCINEWS56 Assaggio di saggio # 6 Quando, con la prossima Doll News, arriveremo alla puntata conclusiva, quasi vi dispiacerà. Il saggio di Marianne Débouzy non è stato certo un bocconcino facile, ma per palati esigenti. LE FUNZIONI DI BARBIE: sui diritti civili, è stata la prima bambola ad avere BARBIE PERSONAGGIO CREDIBILE un'amica nera, Francie. E l'anno successivo, la Mat- tel ha introdotto Christie, un'altra amica nera dai La Mattel ha sempre fatto di tutto perché Barbie ve- tratti somatici etnicamente corretti”.33 nisse considerata come una persona reale. Ci si stupisce proprio di non aver visto Francie e L'introduzione a Forever Barbie la presenta così: “Si Christie alle manifestazioni del movimento nero, o dedica con devozione alla famiglia e agli amici e ... del fatto che le “Freedom Rides”, la prigione di Bir- non è volubile. Barbie e Ken sono fidanzati insepa- mingham e la marcia di Selma non facciano parte rabili dal 1961”. Inoltre i testi promozionali offrono delle sceneggiature della Mattel! una vera e propria biografia di Barbie. Il suo curricu- Tornando a cose più futili, ricordiamo che i comple- lum vitae è costellato di attività professionali: “Bar- anni di Barbie vengono celebrati regolarmente. An- bie ha sempre lavorato per guadagnarsi da vivere ... ch'essi costituiscono degli avvenimenti (o pseudo- è stata babysitter, fotomodella teenager ... hostess, avvenimenti) reali, che fanno esistere la bambola imprenditrice.... In tempi più recenti è diventata pi- agli occhi del pubblico. Il più recente è stato così de- lota per una compagnia commerciale, medico e rock scritto dalla stampa: “L'ambasciata americana a star ... Barbie si è anche arruolata nell'Aeronautica, Londra ha organizzato una festa di compleanno per è stata ufficiale nella Marina e capitano nell'eserci- Barbie il 9 marzo 1993, giorno presunto della nasci- to. Anche se ama molto andare per negozi, ha par- ta di Barbie, con il patrocinio della Mattel UK. A que- tecipato perfino ai giochi olimpici...”. sta festa hanno partecipato trenta bambine e un ra- Questo recente ritratto dovrebbe evidentemente ri- gazzino debitamente selezionati attraverso un con- spondere alle critiche femministe, che fustigavano corso ...”.34 lo stile di vita iper consumistico di Barbie. Ma di que- Altro fattore di “umanizzazione” : la famiglia. Non ci sta “biografia” apprezziamo soprattutto il brano che sono solo le bambole che rivestono il ruolo di fratel- segue: “Nel 1967, quando gli Stati Uniti lottavano per li e sorelle, c'è anche la “famiglia d'origine”. Infatti l'integrazione razziale, Barbie ha compiuto un passo la bambola orfana ha pur sempre dei genitori: la leg- ardito. Anticipando il Presidente Johnson e la legge genda vuole che i nomi di Barbie, Skipper e Ken sia-
  17. 17. DCCINEWS56 17 no quelli dei figli dei fondatori della Mattel. E tutte le psicologi, educatori e medici può aver contribuito a occasioni per riconoscere Barbie come una donna conferirle un'identità umana. Specie negli anni suc- vera sono buone; recentemente è stata paragonata cessivi alla sua comparsa, questi interventi le hanno a Jill Barad, la donna manager che ne cura la promo- attribuito un potere e un influsso che non sembra zione: “Forse è troppo ovvio il parallelo fra Jill Ellikan imputabile ad un pezzo di plastica di 29 cm, ma ad Barad e il suo prodotto, la star Barbie. Però ci tenta. una persona reale. Si veda la testimonianza di que- Dopo tutto, la Barad ha un bel viso, un guardaroba da sto medico: “Durante un convegno della facoltà di schianto e una carriera brillante”.35 medicina della University of California sugli adole- Infine, Barbie e Ken esi- scenti, il dottor Alan F. stono anche grazie alle Leveton, primario del re- polemiche. La Mattel ha parto terapie familiari appena prodotto una ver- dell'ospedale Mt. Zion, sione di Ken con l'orec- disse che i terapeuti era- chino e un abbigliamento no già alle prese con i che può suggerirne problemi generati dalla l'omosessualità. E la Barbie”.37 stampa si è subito mobi- Medici e psicologi hanno litata. accusato Barbie di ren- Un articolo del “New York dere anoressiche le Newsday” dà la parola a bambine che desidera- diverse persone: una ma- vano assomigliarle. Al- dre anonima, la direttrice l'inizio degli anni Ottan- del settore relazioni pub- ta, uno dei co-designer bliche della Mattel, un di Barbie si domandava venditore, un disegnatore se la bambola non fosse di bigiotteria gay, un par- “una maledizione più rucchiere delle star, uno che una benedizione”, specialista di abbiglia- visto che “Barbie è di- mento maschile, tutti dicono la loro, parlando di Ken ventata un'ossessione per alcune bambine”.38 come di una persona reale.36 E recentemente, “L'Humanité” ha presentato un ca- Visto il successo di Barbie, molti produttori hanno so estremo di identificazione: la didascalia della fo- cercato di imitarla. Ma ironia della storia, dato che la to di una ragazza pubblicata il 18 febbraio 1993 ci stessa Barbie è una copia della bambola tedesca Lil- informa che “questa giovane persona è finita sul ta- li, la Mattel ha accusato i concorrenti di plagio ed è volo dei chirurghi estetici diciotto volte in quattro an- riuscita, attraverso vari processi, ad eliminare De- ni per poter assomigliare tratto dopo tratto al suo von, Tanya e Blair (“Miss America Dolls”), le bambo- ideale di bellezza femminile, la bambola Barbie”. le rivali. Anche l'interesse che Barbie ha suscitato fra Alcuni educatori hanno definito inquietante l'esem-
  18. 18. 18 DCCINEWS56 pio di “questa ragazzina che trascina le bambine in quella che considera Barbie come un “modello”. Si un mondo di reggiseni, guaine, abiti da sera e matri- ritrova cioè il concetto di role model, definizione moni precoci”.39 chiave delle scienze sociali americane, che rimanda Una indagine della Mattel ha rilevato che alla fine de- a un'idea molto “personalizzata” della costruzione gli anni Sessanta l'età media delle bambine che gio- dell'individualità: diventiamo ciò che altre persone cano con la Barbie era scesa dai dieci ai sei anni. Og- sono state prima di noi, imitandole nel ruolo sociale gi sembra che la bambola riscuota i maggiori suc- che hanno assunto. Ma a prescindere dal significato cessi presso bambine sempre più piccole, fra i quat- discutibile della nozione di “ruolo”, una tale interpre- tro e i dieci anni. La popolarità di Barbie pone il pro- tazione della formazione dell'individualità non tiene blema di cosa significhi essere bambine nella socie- conto del complesso interagire di diverse realtà so- tà americana. Ci si chiede perfino se ci siano ancora ciali e personali, poiché si limita a ricondurre il tutto delle bambine in questa società. Già negli anni Ses- a una sorta di calco da un modello. santa qualcuno ne dubitava. Un giornalista faceva Su quale sia poi il modello proposto dalla bambola notare: “La maggior parte delle bambine pensa che Barbie, i pareri divergono. Secondo la documentazio- Barbie abbia sei o sette anni più di loro, che la sua ne della Mattel France, “la forza della bambola Bar- età si collochi cioè fra i dodici e i diciotto anni. Ma la bie” sta nel fatto che “incarna l'ideale fisico e mora- bambola si veste come una giovane donna di ventun le degli Stati Uniti e della cultura occidentale”. Uno anni e più. E un simbolo dell'ansia americana di degli slogan della Mattel negli anni Sessanta diceva spingere i nostri figli verso le trappole dell'età adul- proprio “Toys mold character”, “i giocattoli formano ta, eliminando del tutto, se possibile, la loro giovinez- la personalità”.43 Recentemente la Mattel ha trovato za”.40 le parole chiave per difendere e valorizzare la sua Per un altro giornalista, “Barbie, Ken e altre tre bam- creatura: “Anche se è vero che segue la moda, Bar- bole associate sono state concepite per bambine che bie è stata un role model molto positivo - per molti non sopportano di essere piccole”.41 È stato detto an- aspetti una leader”.44 Il gergo delle scienze sociali che che il guardaroba e l'abitazione lussuosa della non esita a volare in soccorso alla pubblicità! bambola miravano a soddisfare le fantasie delle ma- dri: “Ma imporre fino a tal punto delle fantasie di adulti alle bambine è irrealistico. La maggior parte NOTE AL TESTO delle bambine potrebbe fare miracoli anche con una 33. Introduzione a Forever Barbie, a Postcard Book, Phila- bambolina puntaspilli”.42 delphia, Running Press Book Publisher, 1991. Le reazioni di chi teme che Barbie inciti le bambine 34. Annika Savill, Accent Is on English at Barbie's Celebra- a diventare adolescenti o addirittura adulte prima del tion, “The Independent”, 10 marzo 1993. tempo pongono un altro problema di fondo: la bam- Nel 1986 un “black tie birthday bash” si era tenuto al Lincoln bola Barbie esercita davvero un influsso - e quale - Center, con un ritratto di Barbie dipinto da su queste bambine? Un'idea molto diffusa fra grup- Andie Warhol. Vedi Doug Stewart, In the Cutthroat World, cit., pi peraltro in disaccordo fra loro sembra proprio p. 80. Ho già segnalato la sfilata di moda
  19. 19. DCCINEWS56 19 Per chi volesse: ho una copia di “Forever Barbie” nell'edizione hardcover. Prezzo formidabile 25 euro scrivetemi a danielafabrizia.ferrando@fastwebnet.it organizzata per il compleanno di Barbie nel 1980, “New Yor- servono della Barbie per ottenere una stimolazione sessua- ker” 56 (26 maggio 1980), p. 30. Si veda anche Barbara le... sia i bambini che le bambine vengono iniziati ad una Kantrowitz, Hot Date: Barbie and G. I. Joe, American Anniver- sessualità precoce e priva di gioia, a delle fantasie sedutti- saries Honor an American Love Affair, “News week”, 20 feb. ve e ad un consumismo cospicuo”. I creatori della bambo- 1989, pp. 59-60. la affermavano invece che “i genitori ci ringraziano per i va- 35. Kim Masters, It's How You Play the Game, “Working lori educativi del mondo di Barbie. Dicono che prima di Bar- Woman”, maggio 1990, pp. 88-9. E Jill Barad che afferma: bie non riuscivano a convincere le figlie a mantenersi in or- “Non si tratta semplicemente di far indossare un altro vesti- dine, con i capelli e il collo puliti e un vestito indosso, inve- tino a un'altra bambolina, ma di far ce dei soliti jeans. Con Barbie le cose sono cambiate, per- vivere questa bambola”, “Business Week”, 8 giugno 1992. ché Barbie ha il viso e i capelli puliti, si veste alla moda e 36. Frank de Caro, Barbie, Ken est-il toujours un beau mec porta guanti intonati con le scarpe.” Commento finale del hétéro?, “New York Newsday”, tradotto in giornalista che riporta queste parole: “E cosa può mai es- “Courrier International”, 1° aprile 1993. serci di più educativo di questo?” Aggiungiamo che alcuni 37. The Barbie Doll Set, “The Nation”, 24 agosto 1964, psicologi prevedono che Barbie possa arrivare anche negli p. 407. Si veda anche la citazione dall'intervento del dottor asili: Kitty Abraham e Evelyn Lieberman, Should Barbie Go Leveton, direttore della Pediatrics Mental Health Unit, Uni- Preschool?, “Young Children”, gennaio 1985, pp. 12-4. versity of California Medical Center, San Francisco, in 38. Barbie at 24 - A Curse or a Blessing?, “Newsweek”, “Ramparts”, aprile 1965, p.29: “Abbiamo in osservazione 12 sett. 1993, p. 10. bambini che appaiono eccitati e disturbati da bambole co- 39. Fred Hechinger, Education Editor del “New York Ti- me Barbie e i suoi amici. Ci sono dei piccoli pazienti che si mes”, cit. in “The Barbie Doll Set”, “The Nation”, 24 agosto 1964, p. 407. 40. William Zinsser,“Barbie Is a Mil- lion Dollar Doll”, cit., p. 73. 41. Donovan Bess, “Barbie and Her Friends”, “Ramparts”, aprile 1965, p. 26. 42. “All Dolled Up”, “Newsweek”, 25 nov. 1963. 43. Donovan Bess, “Barbie and Her Friends”, cit., p.28. 44. Introduzione a Forever Barbie, cit.
  20. 20. 20 DCCINEWS56 Ridare smalto ad una bambola antipatica è sempre curioso. Farlo in modo co-creativo, cioè creando insieme a qualcuno, è ancora meglio. Qui l'esperienza personale di Rossana. Vintage ricreato, feeling ritrovato. uando una donna o uomo si trovano "nel tutto sommato, non tenevano tanto bene le pettina- Q mezzo del cammin" della propria esistenza, solitamente sentono il desiderio ed anche forse la necessità di iniziare a fare un bilancio di ciò ture varie e, come ripeto, aveva pochi capelli. Quan- do l'ho rivista, qualche mese fa, mi é riaffiorata quel- la sensazione un po' di antipatia nei suoi confronti. che é stato e di ciò che sarà. Inevitabilmente allora Visto il debole feeling con lei, ho voluto quindi utiliz- affiorano i ricordi e si ha voglia di soffermarsi e ritro- zarla per fare il mio primo esperimento di re-rooting vare la propria infanzia, i momenti dell'adolescenza : il visetto era ancora in ottime condizioni, il corpo attraverso gli oggetti, i diari, i giocattoli che - si spe- anche e quindi mi sono lanciata. ra - mamma abbia conservato in qualche armadio. Però, dopo averla rapata a zero, mi andavo renden- Ed é proprio questa esperienza che io ora sto viven- do conto che questo tipo di lavoretti non faceva per do: fortunatamente poi mia madre ha conservato me : troppa pazienza - per una impaziente come me (quasi) tutto alla perfezione ed é veramente una bel- - troppa mano ferma - che non ho. Avrei dovuto la sensazione positiva ritrovare dopo tanti anni le comprarmi ciocche di capelli… si, ma quali? Dove ? proprie cose, i propri giochi, le bambole che si é tan- Nooo. Troppo complicato. E adesso? Mi cominciai a to amato, adorato. Dà un senso di serenità il potersi chiedere. Nel frattempo, su FLICKR, per caso, iniziai "riappropriare" del proprio passato: trovo che aiuti a stringere amicizia con Fabienne, una dolce ragaz- moltissimo a ritrovare anche un po' se stessi e a fa- za francese ed una brava artista. Le chiesi se fosse re in qualche modo chiarezza su chi eri e chi sei di- interessata a fare un re-rooting alla mia Laura. Ac- ventata. E così, con questa scusa, ho riniziato a "gio- consentì e gliela spedii velocemente. Fabienne, nei care" con le mie care bambole, trovandone alcune in termini pattuiti, e senza stravolgere il viso della bam- uno stato un po' troppo "giocato". bola, le ha fatto un re-rooting spettacolare - che io MAI sarei stata in grado di fare - un leggero re-paint È il caso di Laura, una Barbie Quick Curl del 1973. del viso e... Laura (quasi irriconoscibile) é risorta let- Sinceramente già allora non era la mia Barbie prefe- teralmente a nuova vita. Ci credereste che adesso é rita: aveva capelli troppo radi per i miei gusti ed un una delle mie preferite? visetto un po' "spocchiosetto". Una volta sfatta la pettinatura originale, i fili metallici dentro i capelli, Rossana Cinquanta
  21. 21. DCCINEWS56 21 Quello che le Barbie prima parte non dicono L'erotismo e la “verità” dei cor- Ponytail #1 o all'austera Bubble- sti adulti), ma una generazione di pi di bambola. Barbie, Ken, cut, che sfilavano coi loro abiti nuove doll-sculpture sessuate, Mdvanii, le OOAK di Marina By- raffinati in stile Jacqueline Kenne- create da artisti affermati, sono chkova, le BJD e molti altri per- dy nelle stanzette di bambine attualmente considerate piccoli sonaggi messi a nudo da Noe- adoranti. E vent'anni dopo nem- capolavori che valgono vere e mi Israel in un articolo ricco di meno Andy Warhol, provocatore proprie fortune. riferimenti profondamente col- incallito, autore dello spregiudica- legati, dove niente è scabroso to e censuratissimo Blow Job (fil- o morboso. Anzi, tutto porta a mino muto girato con cinepresa nuove scoperte - e qui si vede bolex 16 mm in bianco e nero di- che conoscere è seducente. stribuito poi col solo passaparola, che riprende in primo piano fissa- Barbie può davvero essere qua- to per una ventina di minuti il vol- lunque cosa? A quanto pare sem- to di un giovane che subisce un bra proprio di sì. Nel mondo degli rapporto orale), osò profanare la OGM, del fotoritocco, dei lifting ri- castità di Barbie, consacrando in- modellanti “new-face” e della vece la doll-diva icona della cul- cultura emo, divulgatrice di amori tura contemporanea nel celebre totali senza distinzioni fra ma- ritratto del 1985. schio e femmina, Barbie e le sue I tempi sono decisamente cam- colleghe riscoprono l'erotismo. E biati. Oggi le Barbie “anatomical- lo fanno in maniera esplicita, non ly correct” create da ooakers pro- soltanto allusiva come ci eravamo fessionisti non solo costituiscono abituati a pensarle. Ai tempi di Ea- una fascia di mercato sempre più ster Parade e Career Girl nessuno in espansione (evidentemente do- si sarebbe permesso di fare una vuto a una specifica richiesta di proposta “piccante” all'elegante realismo estremo fra i collezioni-
  22. 22. 22 DCCINEWS56 La prima fashion doll anatomica- collezione “acquisita” di Elsa Ottanta, che peraltro egli ben co- mente corretta, ufficialmente Schiaparelli). nosceva. Per Mattel infatti aveva lanciata sul mercato, è stata Mdvanii è alta 25 centimetri e ha già firmato due edizioni limitate: MDVANII, nata certo non a caso il il corpo sessualmente caratteriz- nel 1985 la très chic “Le Nouve- zato da capezzoli rifiniti e delica- au Theatre de la Mode” (con to pube nero dipinto ad ala di far- smalto nero sulle dita dei piedi) e falla. La doll-symbol del New nel 1987, solo due anni prima di Glamour colto viene presentata dar vita a Mdvanii, l'eccentrica in topless e guêpière anni Qua- “Feeling' Groovy Barbie - Gla- ranta già in alcune confezioni ba- mour a Go-Go! Gift Set”. Suo an- sic. Il suo è un messaggio chiaro: che il volume “Barbie, Her Life “Sono un feticcio per tutti coloro and Time” (ed. Crown). che apprezzano l'alta qualità”. Il Il “sexual dolling” proposto da Bil- volto eurasiatico, studiato a tavo- lyBoy* (ed elaborato in tante mo- lino e realizzato dopo innumere- stre assieme a Lala) è una cresci- voli prove e aggiustamenti dal pit- ta netta rispetto al semplice gio- tore new-yorkese Mel Odom, rias- cattolo. È l'approdo definitivo al- sume tratti somatici di etnìe diffe- l'età adulta, che vede in Mdvanii renti e si contrappone smaccata- non più la classica fashion doll da mente con una fisionomia tutta aggiungere alla collezione, ma un “parigina” al sorriso stampato di gioiello scultoreo vero e proprio Barbie. Daniela Ferrando, nel blog studiato nei minimi particolari, di Doll Cult-ure dello scorso 28 che attinge al passato della mo- febbraio (http://dollculture.blog- da, dell'arte e del concetto esteti- spot.com/2010/02/ i-brows- co di bellezza. Mdvanii è lontana again-ok-eyebrows.html), ha pro- anni luce dall'immagine irreale e posto un'ottima comparazione fra “fissa” delle bambole playable. I 14 febbraio, “giorno dell'amore”, Mdvanii, l'imperatrice bizantina capelli veri delle sue parrucche, del 1989 dall'ispirazione di Billy- Teodora, una bambola ottocente- provenienti da donne europee e Boy*, uno dei maggiori collezio- sca in biscuit e Frida Kahlo. Tutti acconciati dall' hair-stylist Ale- nisti mondiali di bambole (più di passaggi che sicuramente ap- xander de Paris, costituiscono da 11.000 Barbie e 50.000 vintage partengono alla maturazione cul- soli un indumento: Mdvanii - che haute couture fashion di quelle turale e artistica che ha portato in realtà ha il capo coi capelli di- utilizzate per reclamizzare la mo- Billy Boy* a realizzare un'altro ti- pinti come la Fashion Queen - da francese all'estero nella se- po di bambola, completamente può sfoggiarle con addosso solo conda metà dell'Ottocento, molte diversa dagli standard presenti un paio di autoreggenti fra le quali appartenenti alla sul mercato alla fine degli anni (http://www.flickr.com/photos/yat
  23. 23. DCCINEWS56 23 abazah/4392361304/in/set- assieme a un completo ispirato a marcata connotazione sadica e 72157594207534634/). E l'im- Balenciaga. masochistica. Mdvanii crocifissa magine comunica ricercatezza, Ma se il sesso di Mdvanii è sola- sopra un altarino di ceri acceso ai sobrietà e un pizzico di distacca- mente dipinto, diverso è il discor- suoi piedi. Oppure avvolta in una ta ironia. La donna che vediamo, so che riguarda i Mdvanii boys, rete come una crisalide. Una cro- come spiega lo stesso BillyBoy* che “au naturel” presentano un ce uncinata verde decorata con illustrando la filosofia della sua accenno di peluria quasi in rilievo smile, margherite, rose, farfalline creazione, può leggere Rousseau e sfoggiano parti intime tridimen- e cuoricini (che ricorda motivi bo- o dedicarsi alla musica classica sionali decisamente “up” dy art) stampata come “solitario” anche svestita. (www.flickr.com/photos/yataba- su un drappo fucsia e azzurro. Ricordo che nell'immane opera- zah/1214184426/in/set- Scarpette con tacchi vertiginosi zione commerciale che ha porta- 72157594207534634/). I loro ge- che costringono al massimo sfor- to BillyBoy ad abbandonare il nitali si elevano paralleli al corpo zo il piedino della doll. La frase doll-system americano per fon- con l'effetto plastico di un invisi- “fuck me hard” (in nero) sullo dare assieme al suo compagno, bile sospensorio, che ricorda le strascico di un vestito sontuoso Jeanne-Pierre Lestrade, l' “euro- forme dei ballerini di danza clas- color turchese pastello indossato peissima” BillyBoy*Toys, è stato sica. Curioso che di loro non resti da Mdvanii. E la “cyber” collana previsto persino un brano musi- traccia nelle esposizioni a due e che Md indossa assieme ad un cale, intitolato “Hommage to Mid- tre dimensioni, intitolate “Mdvanii abito scollato “alla cretese” (mo- vanii”, un valzer per soli archi non è una bambola”, curate da tivo ricorrente di BillyBoy), che composto dall' inglese Nicholas BillyBoy* e Lala. Compaiono qui, propone riflessioni profonde. Bloomfield, venduto in cassetta invece, immagini aggressive con > continua nel prossimo numero ph. Yatabazah ph. Yatabazah
  24. 24. 24 DCCINEWS56 Barbie & C come i divi della fiction Il glamour vintage rivisitato ha sempre il suo perché. Ne hanno parlato un po' tutti. In Germania, se ne è occupata perfino una testata seria come “die Zeit”, in un breve articolo qui tradotto per noi da Laura Ostinelli. La fiction americana Mad Men con il suo glamour altrettante bambole/i Barbie. Come riferisce il New “anni 60” sembra abbia già inspirato alcuni creatori di York Times saranno disponibili da luglio e saranno pre- moda. Adesso, alcune bambole/i Barbie incarneranno cisamente la mente creativa dell'agenzia Donald Dra- proprio alcuni protagonisti di questa serie TV. per, sua moglie Betty, il capo dell'agenzia Roger Ster- ling, e la sua segretaria Joan Holloway. Buttando un occhio alle passerelle milanesi, parigine La serie Mad Men non è la prima ad essere stata ri- e newyorkesi per la moda primavera-estate, si è no- creata nella linea di bambole Barbie. Senza dubbio è tato un improvviso revival dello stile dei mitici anni 60: però una tra le più glamour. Al confronto le Barbie tailleur di tweed, gonne ampie a ruota, colori pastello, vampiro di Twilight e di X - Files appaiono alquanto quasi fossero stati rubati dal deposito costumi di Mad sbiadite. Men. Naturalmente non si può ritenere un serie TV re- Ciononostante non può sfuggire una sostanziale diffe- sponsabile a tal punto da influenzare in modo cosi de- renza tra le bambole Barbie Mad Men e la relativa se- terminante i trend di moda attuali. Tuttavia non si può rie TV: in quest'ultima si beve e si fuma sempre, tan- fare a meno di notare la similitudine tra il look delle to. Barbie invece è e deve essere sempre e comunque passerelle e quello dello schermo.Anche il ritorno, nel- politicamente corretta: tra gli accessori nessuna siga- l'odierno panorama della moda, a curve decisamente retta, portacenere, bicchiere di Martini o shaker. più morbide e femminili, è rilevante - forse un omag- Peccato, davvero! gio alla rossa e sensuale segretaria del capo Joan Hol- loway? PICCOLA NOTA DELLA TRADUTTRICE: Questa serie TV americana, dipingendo la vita e gli ec- Mattel è come sempre attenta a riproporre e far rivivere i per- cessi all'interno di un'agenzia pubblicitaria di New sonaggi di successo dello schermo alle sue bambole. Anche York negli anni 60, ricrea meticolosamente lo spirito di questa volta non si è lasciata sfuggire l'occasione: il gioco è questa decade: in modo perfetto, quasi maniacale, dai stato “facile” dopotutto, un po' come essere tornata alle sue drappeggi degli abiti sino ai gemelli dei polsini. Se ci origini anni '60. Mad Men è un serial, lasciatemi dire a suo fosse un Oscar per gli allestimenti - i costumi delle se- modo vintage, e tra l'altro in modo molto “accessoriato, det- rie TV - sicuramente gli autori di Mad Men avrebbero tagliato”, tanto quanto lo fu Barbie ai suoi esordi con le sue gli armadi colmi di statuette. minI-scarpine e borsettine, cappelliere, piumino della cipria, e chi più ne ha ne metta. Guardando Mad Men è come vedere Un riconoscimento del tutto speciale, però, i produtto- della Barbie vintage in carne e ossa… anche se la vita negli ri di Mad Men lo hanno già ricevuto dalla ditta Mattel: anni '60 dipinta da Mad Men è un po' meno rosa, ovattata, 4 protagonisti saranno impersonati prossimamente da perfettina, politically correct del magico mondo di Barbie.
  25. 25. DCCINEWS56 25 Barbie Liberi collegamenti dollculturali Link L'altra volta ho parlato di contest. Da vera critico- Daniela Ferrando http://dollculture.blogspot.com/ vato o di modalità di paga- na. Ma, posso dirlo, ero: a) auto-criticona e b) anche mento. È praticamente un prodiga di suggerimenti. Insomma, ho fatto in modo progetto di congress ma- che chiunque voglia organizzare un contest in futu- nagement, solo che noi or- ro possa imparare dai miei e nostri errori. Questo ganizziamo tutto per passio- però mi obbliga fin d'ora a mettere, nel prossimo ne e paghiamo di tasca no- contest che mi troverò a proporre, un guizzo di ori- stra e coi fondi del club. In ginalità in più rispetto a tutti i consigli elargiti. Giu- quei momenti invidio molto i congress manager ve- sto per mantenere lo status di esperta. Peggio per ri e i budget aziendali… me, o buon per me - dipende. Il tipico DCCI club meeting è per metà culturale Stavolta invece desidero e per metà carnevale - tra i due, la sacra pausa parlare di club meeting. Nel del buffet. La mattina, quando teoricamente riu- DCCI il club meeting è un ri- sciamo a stare più attenti e soprattutto seduti, ab- trovo più ristretto rispetto alle biamo dei relatori. Che di solito sono un misto tra convention. Infatti ci si riuni- soci DCCI e ospiti esterni di alto profilo. Un anno ab- sce (di norma a Milano) tra biamo avuto uno psicologo dell'età evolutiva che ci soci e si ammettono ospiti ha fatto riflettere sul valore e sul potere del gioco. esterni se invitati personalmente dai soci. E poi, pur L'anno dopo un'artista e un gallerista d'arte che ci essendoci un po' di mercatino, non è un'occasione hanno mostrato come l'idea di casa di bambola sia solo per comprare e vendere. È un momento più no- mutevole, significante e profonda. Quest'anno, sor- stro, in cui possiamo anche avere degli esperti che presa. Cioè, lo so, ma non lo dico. ci parlano di temi rari o improponibili in qualsiasi al- tro ritrovo. Pensateci bene, è un privilegio: siamo Superata la mattina, visitato il buffet, il pomerig- talmente speciali che i temi originali da discute- gio vola. Tra mercatino e riffa. La riffa, coi biglietti re ce li confezioniamo noi. E li affidiamo a perso- venduti la mattina e coi premi offerti da noi stessi, è ne competenti. il momento più liberatorio del club meeting. È am- messo il tifo da stadio. Sono ammessi gli applausi a Il club meeting assomiglia in piccolo ad un conve- scena aperta e le facce deluse. È ammesso rimet- gno, o ad una conferenza specialistica. Richiede lo tere in gioco il premio che si è donato. E ammesso stesso tipo di organizzazione tecnica e di attenzio- chiedere, come nella tombola, “è già uscito il 5?”. È ne logistica - hotel, trasporti, negoziazione dei prez- ammesso avere la mascotte. È ammesso qualsiasi zi, attrezzature, tempistiche cromometrate, buffet, commento, rimanendo responsabili delle eventuali diplomazia, coordinamento arrivi e partenze… inol- gaffes! Anche perché secondo me i sorteggi hanno tre si cerca, nei limiti del possibile, di considerare le un genio protettore e chi fa i commentacci su un og- esigenze di tutti che si tratti di cibo o di tavolo riser- getto, poi lo vince.
  26. 26. Walk of Fame… girovagando nel mondo delle ooaks secondo il gusto e il parere personale di Sonya Open Up and say…. Ahh! Una delle Barbie più famose degli Anni '80 è la Bar- mente la voce di Brett, Axl e compagnia, ritrovare su bie Rock Star: capelli cotonati, trucco marcato e abi- Google immagini di dolls OOAK che riproducono i ti borchiati con dettagli in pelle. In realtà le borchie grandi miti del Rock, beh, è una bellissima sorpre- erano per lo più brillantini incollati al tessuto e la pel- sa!!! … anche perché la maggior parte di questi le di cinture e stivali in un vinile che col tempo ten- bamboli è fatta benissimo! de a sbriciolarsi. Comunque, la Barbie ebbe così tan- Partiamo proprio dal Brett Michaels di dmasi007: to successo che ne uscirono ben due versioni che, a fantastica rappresentazione dell'angelo prima della distanza di 30 anni, vengono di diritto inserite nella caduta fisica dovuti a problemi di salute e sovrappe- linea Repro delle Barbie da collezione. so. Veramente un repaint bellissimo, perfezionato dai A cosa è dovuto questo grande successo? Da dove tatuaggi della committente Fantasy Dolls, e un rero- nasce l'amore per le teen agers dell'epoca per que- ot con ricrescita davvero realistico. La personalità sta bambola dall'immagine “trasgressiva” accompa- esplosiva e il sex appeal del rissoso Brett sono un po' gnata da musicassette e film dedicato in videocas- nascosti nello sguardo languido, ma devo dire che setta? non deve davvero essere facile riprodurre una tale Gli Anni '80 sono stati popolati dalla nascita e dallo bomba di adrenalina con una bambola (maschia…) sviluppo delle più famose Rock - Glam Band di deri- Mattel. vazione americana: Poison, Bon Jovi, Guns n' Ro- Più semplice, ma ugualmente ben fatto il Brett di ses… Bastano questi nomi a farvi fare un tuffo nei KicKarse, con sguardo sognante e l'immancabile ricordi? bandana. Per chi, come me, ha passato i suoi pomeriggi cer- In Italia si è dilettata col genere (direi da appassio- cando di barcamenarsi tra le traduzioni di greco e gli nata!) Lorena di Cats 'n' Dolls Creations con un Bon esercizi di matematica che disturbavano continua- Jovi nuova maniera, un po' più anni '90, ma sempre molto carino! La riproduzione si ispira al video Eve- ryday: occhiali da sole, chitarra e camicia jeans aperta sul petto (rasatissimo all'epoca del video, ma assolutamente diverso dal villosissimo Jon degli esordi!). Ottima, come al solito, la cura di Lorena per i detta- gli: ricami sulla camicia, tasche dei pantaloni e colpi di luce freschi di hair stylist! Un altro Bon Jovi, sempre periodo Always, è quello di
  27. 27. DCCINEWS56 27 Just Creations: occhi dolce nel tratteggio delle labbra e nel sorriso accen- azzurri, ombreggiatu- nato. re sul viso, capelli cor- Evidentemente appassionata di musica (e musicisti) ti effetto spettinato e Just Creations si lancia anche nella riproduzione di Superman tattoo in Lenny Kravitz, che a fine anni '80 incide il suo album bella vista sul bicipite di esordio Let Love Rule. Se ci imponiamo di non fis- che sbuca dalla ma- sarci troppo sugli zigomi eccessivamente scavati, glietta smanicata (Jon devo dire che questa bambola è bellissima in tutto e è sempre stato molto per tutto: labbra, piercing, occhi e per- elegante nella scelta fino i dreadlocks! del suo abbigliamen- A questo punto mi sono stupita di to…). non trovare ooaks dedicate ad altri Certo sarei curiosa di due miti del periodo: Guns n' Roses vedere anche un Bon e Skid Row… o meglio dedicate ad Axl, Jovi con zazzera coto- ho reperito solo due mini bamboline: una in panno nata ed eye liner nero lenci (de-li-zio-sa!!!) e una in pasta di sale di Sue. del periodo di Slippery Ultima segnalazione (per ora) un mito che fa parte When Wet. degli anni Ottanta, ma estende Rimanendo in tema la sua grandezza anche al Bon Jovi e al limite del decennio precedente e mondo bambole, ho (soprattutto) a quelli trovato una splendida successivi: Freddie matrioska di Rita Pita, Mercury! L'idea è stata che, ridipingendo di Barbarag, del Forum un'intera serie di Barbie che Passione, in bamboline russe con occasione di un con- le sembianze dei 5 test. Ecco allora musicisti del New Jer- nascere un Freddie sey, ha creato una ve- in versione I Want ra e propria band! to Breack Free: mi- Un altro protagonista nigonna, parrucco- della scena musicale ne, baffi e spolverino del periodo, ma proveniente dalla West Coast, era rosa… questa volta Dave Navarro, bellissimo membro dei Jane's Addic- nemmeno il bambolo tion (prima) e dei Red Hot Chili Peppers (poi) riprodot- Mattel (Superman) ha po- to in ambito bambolaro da Just Creations. La scelta tuto niente contro il genio di un bambolo non Mattel (direi un FR?) aiuta certa- della creatrice!!! mente la resa plastica ed espressiva della creatura, perfetta (e diabolica) nello sguardo, un po' troppo Sonya Lanfranchi
  28. 28. ARTtenzione I mille modi delle bambole nell'arte e non solo. Lady Gaga, come la Settimana Enigmistica vanta innumerevoli tentativi di imitazione. Ma le bambole OOAK sono un termometro autentico della sua fama globale. Lady GaGa MTV VMA 2009 by Magia 2000 bambola donata alla popstar

×