Doll News #51 - Dicembre 2008
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Doll News #51 - Dicembre 2008

on

  • 2,978 views

quarterly independent newsletter from Doll Collectors\' Club Italia. Experimental upload for sharing. In Italian.

quarterly independent newsletter from Doll Collectors\' Club Italia. Experimental upload for sharing. In Italian.

Statistics

Views

Total Views
2,978
Views on SlideShare
2,978
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
21
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Doll News #51 - Dicembre 2008 Doll News #51 - Dicembre 2008 Document Transcript

  • www.dcci-italia.com DICEMBRE 2008 51 s’ NEWSLETTER DEL DOLL COLLECTORS’ CLUB ITALIA Buon Natale, Buon Anno connoi! ph, styling, knitwear by Emma Gilardi
  • E D I T O R I A L E In questo numero Icona! Rimini, Ginevra, BarbieDay 20 anni di Happy Holidays… Un'icona è un'immagine, una rappresentazione di un'idea, o di un BJD/a misura di immateriale immutabile e statico nel tempo. Forse qualcosa di sacro, collezionista forse qualcosa di più prosaico e semplice. Non sempre è mistica. Assaggio di saggio 2 Ma può essere mitica. Barbie è un'icona. Icona di un tempo, icona della moda, icona del costume, icona del superfluo. Icona e basta. Compie 50 anni… capperi già 50? MERAVIGLIOSO! Non diremmo mai di lei che si è rifatta il viso (ben sei volte), che le sono cambiati i seni, che le si sono allargati i fianchi, che le si sono ingrossati i piedi, o che ha vinto l'interminabile battaglia con Rubriche la cellulite o con il braccio pendulo di tutte le cinquantenni (il suo nuovo corpo model muse, ha dei fianchi piatti da diciottenne e le braccia Bambole del mese sono sempre tornite e sode). Notizie dal Club Lei è sempre riconoscibile, lei è sempre inconfondibile, lei è… inossidabile. Doll Artist E' bello sentire in giro mamme e figlie cresciute in epoche diverse Barbie's Angels confrontare le loro Barbie Il famoso “ai miei tempi” si spreca, e ognuno Sbirciando… identifica la Prima Barbie con la prima Barbie con cui ha giocato. È singolare anche che ognuno ami quasi inevitabilmente le Barbie Barbie Link della sua epoca, il vintage va con noi vintage, il mod con la fascia più Walk of Fame giovane di noi, le superstar per i trentenni,e così via, fino alle Model Muse e alle Belly Button passando per le collectible e le Bob Mackie. ARTtenzione Ogni decennio ha la sua Barbie, ogni collezionista ha la sua epoca, ogni Barbie è l'icona di un gruppo di noi, nel bene e nel male Mattel non vuole che si dica ufficialmente che Barbie compie 50 anni (a dirlo Chi fa la Doll News: sembra troppo vecchia), ma si prepara a festeggiarla come non mai. Editor-in-chief: Daniela Ferrando (DF) Mi viene un dubbio… e se non fosse solo icona, ma anche Art director iconografica? Emma Gilardi Public relations Meditiamo. Staff Milano + tutti i collezionisti, Antonio preziosi autori di rubriche, articoli, foto! Doll Collectors’ news è una pubblicazione indipendente a cura del Doll Collectors’ Club Italia. Non è in s’ vendita ed è distribuita gratis esclusivamente ai soci del Club. Nessun articolo può essere riprodotto anche in parte senza l’autorizzazione scritta del Doll Collectors’ Club Italia.
  • DCCI NEWS 51 3 Le bambole del mese Ovvero: le migliori bambole in circolo recensite da Marco Banfi scelte esclusivamente secondo il suo parere personale. Barbie festeggerà i 50 anni di carriera da splendore, con costumino zebrato, zoccoletti neri e modella nel 2009. Per questo Mattel ha deciso di occhialini bianchi, il cambio d'abito prevede una dedicarle una serie di nostalgiche riproduzioni dei riedizione del “Solo in the Spotlight”, l'originale momenti salienti della sua luminosa carriera. abito in lamé nero con taglio a sirena del 1960. In diversi gift-set ideati da Bill Greening celebreremo oltre lei, la nostra icona, l'alta moda degli anni '50 e dei primi anni '60, la psichedelia del •Brunette Bubble Cut: una bella Mod, l'eleganza e la semplicità degli anni '70 e il bubble cut rock anni '80. castana La nuova serie si chiamerà “My favorite Barbie doll Collection” e i sei gift-set per ora previsti usciranno negli Stati Uniti tra dicembre di quest'anno e febbraio del 2009. Le sei confezioni avranno come protagonista una bambola repro, accompagnata da un cambio d'abito, di seguito la breve descrizione. •The Original Teenage Fashion Model: la mitica e elusiva Barbie #1 del 1959 ci accoglie nel suo genuino riproduzione di una del 1962, con costume rosso e zoccoletti abbinati. Porta in dote il rosa elegante abito da ballo “Enchanted Evening” del 1960.
  • 4 DCCI NEWS 51 •Twist 'N colei che ha dato il volto a Barbie Turn 1967: per oltre 20 anni e che ha debuttato rossa nel 1977. Veste il suo primo abito e per fiammante, la cambio offre un'edizione rara dello più rara tra le stesso, in lamé nero. vere mod, ecco la riedizione di •Barbie and the Rockers: in questi Barbie TNT del anni c'è stato un continuo revival degli '67 che ci anni '80, non poteva rinunciare Barbie accoglie con il che all'epoca era anche all'apice della costume di sua carriera di Rock Star. Repro di quell'epoca. un'edizione dell'86, il cambio d'abito fa Rivela subito la sua natura di amante del twist, per parte della collezione che quella serie di bambole la sera veste lo psichedelico “Zokko” del 1968. rock aveva. Viva gli anni '80. Evviva Barbie, dopo 50 anni sei sempre un mito! •Malibu: riedizione di Barbie Malibu del 1971, Auguri di cuore cara compagna di gioco! amata da tantissimi collezionisti, la vediamo Marco Banfi indossare per il cocktail “Lemon Kick” del 1970. www.flickr.com/photos/mood4mod/ •Superstar Barbie: la vera novità, una repro tutta nuova. Per la prima volta la riedizione di Barbie Superstar,
  • DCCI NEWS 51 5
  • 6 DCCI NEWS 51 Fine settembre di grandi danze. E grandi dolls! Rimini E un diorama-circo, e una classe di danza, e le Blythe come se fossero tanti dolcetti da mangiare, e un contest con tanto can-can, in tutti i sensi!
  • DCCI NEWS 51 7
  • 8 DCCI NEWS 51 Ginevra una location di elevato passaggio per un evento liscio liscio « Hello Daniela » - mi ha scritto Nadine Zeller, anima Bambole in giro per il Mondo, la Natività, più di un gruppo di collezionisti svizzeri e organizzatrice qualche creazione personale. di un evento che si è tenuto a Ginevra esattamente Migliaia le presenze durante il week end, e lo stesso week-end di Rimini. Peccato, perché interessati alla mostra. Tutti sono stati davvero sarebbe stato bello uno scambio di partecipanti… carini e noi ci siamo divertiti a mostrare al pubblico « Hello Daniela », e poi « volevo giusto mandarti un le nostre collezioni. Mi auguro che l'aeroporto ci breve report della mostra di Barbie che si è tenuta chieda di tornare anche il prossimo anno ! Abbiamo presso l'aeroporto di Ginevra il 27 e 28 settembre. anche ricevuto la visita della filiale russa di Mattel - hanno trovato l'evento stupendo e ci hanno chiesto L'evento è stato grande, c'erano più di 1.000 Barbie di aiutarli a creare una mostra simile in Russia. Ho e fashion doll presentate in base a diversi temi dato loro l'indirizzo di un collezionista giovane che come Matrimonio, Candi, Tonner, Silkstone, vive lì. Ti mando un po' d'immagini… »
  • Volete vedere la video intervista? http://www.youtube.com/watch?v=zNVxpzlw1ic toc, toc... BarbieDay 2008 Bussiamo ed entriamo Mel, la blythe di Cix reporter della giornata nel museo di Roberta Ceccarelli. Toh, conosciamo tutti! Fashion Royalty: aggressive beauty Giuseppe meglio di Diego dalla Palma! Susie e Misaki: acqua e sapone Cacciatrici di teste Susanna si cimenta con il reroot Alessandro...
  • 10 DCCI NEWS 51 Appuntamenti Doll News: In Europa cartacea o virtuale? Questa Doll News, per i fortunelli che la ricevono 7 marzo 2009 brevi manu, viene distribuita a Calenzano il 7 ActionFigurado dicembre 2008 in occasione dell'evento “out of 8. Europäische Sammlerbörse für 1:6 Actionfiguren GI-Joe - Action Man - Action Team - Gyper Man - the frame” e spedita per posta a tutti gli altri nei Big Jim ... giorni successivi. info@actionfigurado.de Al momento di chiudere questo numero, non si www.actionfigurado.de sa ancora se e quando potremo offrirla online a 13-15 marzo 2009 chi la preferisce vituale, continuando a Paris Fashion Doll Festival 2009 stamparla per chi preferisce la carta o non ha il kaemkathy@aol.com computer. Se non con questo, accadrà con il www.dollexpo.fr prossimo numero, il #52 che accompagnerà la 7-11 luglio-giugno 2009 convention di “Bambole a Roma”. 2009 National Barbie Doll Collectors' Convention Abbiamo infatti svolto un sondaggio online che Barbie 50 Gala chiedeva di rispondere SI'/NO alla domanda www.barbieconvention.com “Volete in futuro ricevere online la 25 ottobre 2009 Barbie in Amsterdam vostra Doll News? barbieinamsterdam@home.nl http://barbieinamsterdam.homestead.com/englishmain. Averla con un semplice download?” html e i risultati stanno determinando quante News online e quante di carta mandare nelle vs mani! In Italia 19 aprile 2009 Join us! Stay with us! Bambole a Roma Iscriversi o rinnovare l'iscrizione per un info@bambolearoma.it anno al Doll Collectors' Club Italia costa www.bambolearoma.it (ancora e soltanto) 20 euro. Pagabili a scelta: • 20 euro direttamente al tavolo DCCI alle convention 7 dicembre • 21 euro via paypal 11th National Doll Convention a DCCI@fastwebnet.it c/o Borsa Scambio del Giocattolo (1 euro per commissioni paypal) Calenzano (FI) • 20 euro sulla postepay # 4023 6004 6481 1795 intestata a Gai Cinzia Anna, avvisando Cinzia del pagamento avvenuto, all'email cinzia.gai@fastwebnet.it Grazie! Noi e Anche quest'anno chiediamo a eBay Italia di ospitare la nostra asta di beneficenza Doll4children, Save the date: 19 aprile 2009 a partire da 1 euroa favore di Telefono Azzurro. Tutte le strade portano Partecipate numerosi! a “Bambole a Roma” Stay tuned! www.bambolearoma.it
  • DCCI NEWS 51 11 20 anni di Happy Holidays Barbie Nella traduzione a cura di Laura Ostinelli, una carrellata celebrativa delle bambole che verso la fine degli anni '90 sembrava dovessero rivalutarsi esponenzialmente - quasi fossero un bene rifugio - e che ora invece ci appaiono per quello che sono: vistose bambole di serie tutte decorate secondo i canoni dell'abbondanza natalizia. Buone Feste… 2008 Holidays Barbie. Come tutte le 1990 Il 2008 segna il 20° anniversario altre bambole che l'avevano Nel 1990 fece il suo debutto la della primissima Holiday Barbie. preceduta, la Barbie Happy prima Happy Holidays Barbie Con Barbie doll's 50 Anniver- Holidays era destinata ad un con lineamenti afro-americani. sary in arrivo nel 2009, pubblico infantile che amava Negli anni a seguire, Mattel BarbieCollector.com ha fatto vestire elegantemente le proprie avrebbe anche quattro passi nella memoria. Se bambole. Mattel non sapeva offerto sia la siete fan delle Barbie Holiday, quello che sarebbe successo in versione afro- scorrete la seguente succes- seguito… americana che sione cronologica per vedere la caucasica come Barbie si è trasformata di 1989 della Barbie stagione in stagione. La Happy Holidays Barbie Happy Holidays. divenne il successo trascinante del Per tutti gli anni 1988 1988 - presso il pubblico adulto! 90, una bellis- Nel 1988 - molto prima che il La bambola andò esaurita quasi sima Barbie, il cui aspetto e la collezionismo di bambole fosse immediatamente al prezzo di foggia del vestito rispec- un qualcosa di “serio” - Mattel listino (solo 300.000 ne erano chiavano e celebravano la gioia e introdusse la prima Happy state prodotte) e diede inizio al lo spirito del periodo natalizio, boom collezionistico per adulti, sarebbe stata sempre al top della segnando una svolta nella storia lista dei desideri di tutti i della bambola Barbie. Nei dieci collezionisti! anni successivi, fu sempre introdotta ogni anno nella serie 1995 delle Happy Holidays Barbie una Nel 1995, la Holiday Jewel nuova bambola. Barbie debuttò. La prima Barbie Holidays in porcellana, la Holiday Jewel Barbie, generò ulteriore
  • 12 DCCI NEWS 51 eccitazione tra i collezionisti natalizio della Fabulous adulti. Hallmark, che ne Barbie nel 2007. L'anno seguente, la Holiday riproduceva le 2001 Caroler Barbie divenne la fattezze, Nel 2001 Barbie seconda Holiday Barbie, seguita acquistabile fu la prota- poi dalla Holiday Ball Barbie nel separatamente. gonista nel film di animazione 1997. computerizzata Lo Schiaccianoci. 1999 Una linea di bambole a tema 1999 Nel 1999 debuttò anche l'Holiday “Lo Schiaccia-noci” si rese La bambola Treasures Barbie che cambiò disponibile in quella stagione conclusiva ancora una voltà la storia del per la delizia sia delle bambine nella serie collezionismo. che dei collezionisti adulti Happy Questa fu la prima Holiday Barbie ovunque. Seguirono altri film, Holidays disponibile esclusivamente per i incluso il più recente nel 2008 fece la sua membri dell'Official Barbie Col- Barbie in “una Favola di Natale”. apparizione lectors Club. nel 1998. Ai soci fu data l'opportunità di 2005 Nel 1999, alla vigilia del nuovo acquistare due ulteriori Holiday Nel nuovo millennio, le Holiday millennio, debuttò una nuova Treasures Barbie assunsero sempre più una fiammante Holiday Barbie. Barbie nel varietà di fogge entusiasmanti. La Millenium Princess Barbie 2000 e nel Tra di esse nel 2004 la Joyeux era disponibile anche nella 2001. Anche Barbie divenne la prima Holiday versione caucasica, afro- i membri del Doll nella serie delle Fashion americana ed ispanica. Barbie Fan Model Collection. La bambola era accessoriata di Club godettero Nel 2005, lo stilista di moda Bob una sfera di cristallo, come della possi- Mackie presentò la sua prima ornamento natalizio per festeg- bilità di avere Holiday Barbie. Si rivelò cosi giare il nuovo millennio. una Holiday popolare che Bob Mackie A partire dal 2002 ad ogni Barbie incluse disegnò la sua seconda Holiday Holiday Barbie si sarebbe affian- la Victorian Holiday Barbie nel Barbie anche nel 2006. cato su licenza un ornamento 2006 ed una Festive and
  • DCCI NEWS 51 13 2008 Barbie, la passione dei Vent'anni dopo la prima collezionisti per celebrare le apparizione di una Holiday festività natalizie insieme a Barbie resta forte. La Holiday Barbie del 2008 rende omaggio a tutte le Barbie di questa serie in un luccicante e splendido abito argentato come già visto nel DVD (venduto separatamente) Barbie - Una favola di Natale. Queste, e molte altre dolls, su www.barbiecollector.com
  • 14 DCCI NEWS 51 doll artist Patrizia Miele versatile vinile Patrizia Miele, aka Idrusa: le sue fashion dolls non sono fashion victims. Ma che fascino! Abbiamo voluto conoscere meglio la persona che c'è dietro quelle creazioni. DCCI: Raccontati in 100 parole Patrizia/Idrusa: Mi piacerebbe poter dire che sono una persona speciale, con un lavoro di quelli che ti fanno sentire nell'Olimpo dei grandi. Ma in realtà sono una persona piuttosto comune e insegno Arte nella Scuola Media. Dipingo, leggo molto, scrivo anche, amo fare computer grafica, fotografia digitale e amo la manualità in tutte le sue forme. E poi coltivo una grandissima nostalgia per la mia terra: il Salento… il mare è l'aria che respiravo… la forza di sentire ogni giorno che i problemi sono una cosa piccola di fronte all'eternità! Tornare al mare è tornare a casa. DCCI: cosa ha fatto scattare la tua scintilla per le OOAK? P/I: Ho sempre amato Barbie, anche perché non conoscevo altro. Qualcosa però mi lasciava insoddisfatta; le fashion dolls sono fashion victims, oggi più che mai. Io sono contro le mode, e l'idea di bambole che calchino solo l'idea fashion mi fa male. Sono cresciuta con una Barbie che aveva mille professioni e mille sogni per ogni bambina… Forse le mie OOAK sono nate per il mio desiderio di ridare corpo alle tante possibilità che abbiamo di vivere e di sognare. DCCI: quale la bambola preferita da customizzare? P/I: Direi Barbie, con il corpo Belly Bottom. E' davvero molto molto versatile! Il vinile delle braccia si presta benissimo a riposizionamenti, anche se non conviene eccedere per non avere l'effetto “braccio di gomma”! In più, con un po' di pazienza si possono avere a
  • DCCI NEWS 51 15 disposizione una quantità di face-mold notevole, che coprono direi una larga fetta di possibilità per la customizzazione. Una ooak è, secondo il mio punto di vista, una piccola opera, paragonabile ad una scultura e destinata a restare invariata nel tempo. DCCI: un tuo segreto, un tuo consiglio o una tua particolarità bambolare. O anche tutti e tre! P/I: Un segreto… la mitica lampada da tavolo con lente e luce incorporata! I repaint diventano sì lunghi da fare… ma il risultato è meraviglioso!!!! Un consiglio… Non fare mai una cosa che non ci convince e non ci ispira! Una particolarità… Quando inizio una OOAK è sempre come scrivere una storia; ognuna delle mie bambole viene fuori da un piccolo racconto che scrivo mentre lavoro, e che definisce il suo carattere e la sua storia. Non mi piacciono le bambole “modelline”, non sono adatte a me. E poi, ogni bambola ha la sua colonna sonora, mandata in loop per tutto il tempo! A cura di Daniela Ferrando
  • 16 DCCI NEWS 50 BJD: a misura di collezionista… e ad immagine di tante diverse creature. Quando si parla di BJD l'associazione mentale più mobilio in scala provviste di tutti i particolari, hanno immediata è ovviamente con le bambole da 60 cm, però dei visi molto infantili e a volte sono un po' ma la grande famiglia delle doll in resina è molto più sproporzionate, ma di certo sono tenere e variegata di quanto in genere si pensi. Esistono coccolose. Tra le tinies ci sono anche le 'pet dolls' infatti anche bamboline molto piccole (intorno ai 10 ovvero BJD che hanno la forma di animali cm) che nonostante la loro taglia 'ristretta' non antropomorfi come gatti, cani, conigli o volpine hanno nulla da invidiare alle loro simili più alte. Molti molto graziosi. Segue la taglia MSD (40 cm circa) di sono in Italia gli amanti delle tinies, ovvero BJD non cui fanno parte MSD standard e SLIM MSD più alte di 30 cm! È evidente che bambole più e (abbastanza facili da trasportare se in numero meno grandi richiedono una gestione del tutto limitato): la differenza principale è che le slim sono diversa, si può dire quindi che non solo la BJD è una più mingherline e molto spesso hanno il corpo doll personalizzabile al 100%, ma è anche un tipo di maturo e formoso, mentre una MSD standard bambola estremamente versatile. Insomma, tutto mantiene le forme di una ragazzina ed è più tozza, dipende dalle intenzioni e dai gusti del proprietario quindi abiti e scarpe (e spesso anche parrucche) perché ognuna delle taglie disponibili ha i suoi pro e richiedono misure diverse. Il bello delle SD (60 cm i suoi contro. in su) è quello di aver di fronte una doll dall'aspetto Le tinies essendo piccine si trasportano facilmente adulto, imponente e al tempo stesso giocosa, ed è molto divertente costruire per loro casette con spesso dall'aria ammiccante o severa con cui ci si
  • può sbizzarrire in una varietà di stili di abbigliamento davvero sterminata, ma essendo appunto una doll in resina così grande, il peso condiziona fortemente e non è possibile portarsene dietro anche solo una senza una carriage bag, o comunque una grossa borsa, dotata di tutte le protezioni. Partendo quindi da questi presupposti comprare una BJD si presenta come una scelta molto oculata, anche perché non necessariamente una statura inferiore coincide con un prezzo più basso. Dato quindi l'alto numero di case di produzione non sarà difficile trovare la doll più adatta al proprio gusto tra la vasta scelta di taglie e modelli disponibili. Tuttavia c'è una possibilità in più: se proporzioni e colore della resina si somigliano abbastanza (ovvero hanno un buon 'match') è possibile montare alcune teste su corpi di altre case produttrici. Queste dolls sono dette 'BJD IBRIDE'. Nel caso in cui si voglia rendere una BJD maschio femmina (o vice versa) oppure si voglia un corpo più formoso o muscoloso per la propria doll, oppure un corpo più posabile, o ancora nel caso in cui una casa produca solo teste, ecco che cercare il match giusto diventa fondamentale per ottenere la bambola desiderata! Da qui l'esigenza di comparazioni proporzioni/resina tra le diverse case produttrici allo scopo di evitare sgradevoli problemi sia estetici che strutturali. Francesca Berchiolli Alcuni esempi: Migidoll (vende solo teste) http://www.migidoll.com/ Pipos doll (petdolls) http://piposland.com/ Lati doll (famosa per le tinies e slim msd) http://www.latidoll.com/ Mail, della mia amica Rossella è una SD ibrida, una testa migidoll Miho su corpo Dreaming doll: http://www.flickr.com/photos/16891720@N07/29280 85056/ http://www.flickr.com/photos/16891720@N07/29258 68533/
  • 18 DCCI NEWS 51 Assaggio di saggio 2 No, non “2: la vendetta”. Semplicemente il seguito del saggio di Marianne Débouzy su Barbie - una lettura davvero istruttiva, v. la ricca bibliografia nelle note! Ma chi vuole leggere il testo completo anziché a puntate, mi scriva (DF) LA NASCITA DELLA BAMBOLA BARBIE inventore free-lance”, secondo “Newsweek”.7 La realtà, rivelata da François Theimer, un esperto Chi ha concepito e prodotto questa bambola? La di bambole francese, è leg-germente diversa. versione ufficiale ripresa da giornalisti e universitari La signora Handler ha copiato e proba-bilmente americani è stata, con qualche variazione e fino a acquistato una bambola tedesca di nome Lilli, che una data recente, la seguente: “La rivoluzione era stata presentata alla fiera di Monaco alla fine Barbie fu ispirata dieci anni fa da una vera Barbie, degli anni Cinquanta.8 la figlia allora tredicenne di Elliot e Ruth Handler, Curiosamente la documentazione ufficiale della proprietari della Mattel. A quell'epoca gli Handler Mattel Francia vi fa riferimento: producevano dei mobili per bambole in plastica. “La storia racconta che Ruth viaggia in tutta Europa “Ogni volta che portavo Barbie in un grande alla ricerca di idee e di contratti. E nel 1955 scopre magazzino, ricorda la Handler, lei comprava delle in Germania un personaggio di fumetti molto bambole di carta come Tillie the Toiler e poi a casa popolare: Lilli. È così che Lilli, concepita all'inizio passava ore a ritagliare dei vestiti per loro. Ma come un personaggio per il quotidiano tedesco queste bambole erano goffe, non erano state “Bild Zeitung”, diventa una bambola per adulti”.9 concepite per indossare dei vestiti eleganti. Così pensai, 'Non sarebbe carino avere una bambola a L'aneddoto dell'invenzione originale non viene però tre dimensioni con il fisico di una modella?” abbandonato: “In seguito, mentre osservava sua figlia che vestiva delle figurine di cartone, Ruth Questa semplice riflessione creò un'industria da 97 avrebbe avuto (sott. mio) l'idea di creare una 6 milioni di dollari all'anno”. bambola con la quale la piccola poteva identificarsi: Tutti i resoconti della nascita di Barbie riportano che una bambola modella con dei vestiti veri e dei veri l'idea è venuta alla moglie del fondatore della accessori. Il celebre Jack Ryan ebbe poi l'onore di Mattel mentre guardava giocare la figlia Barbara. creare l'inimitabile figura esile e slanciata che fece Ma Barbie è anche il prodotto del genio inventivo il suo successo”. statunitense, visto che si sottolineano sempre i (Documentazione Mattel France, “Barbie, histoire nomi dei designer americani (uomini) che l'hanno d'une star”.) disegnata: Jack Ryan, secondo la documentazione della Mattel California, e Bill Barton, “co-designer di Se si considera l'aspetto della bambola Lilli, lo Barbie alla fine degli anni Cinquanta, e oggi sforzo non deve essere stato eccessivo. E ciò viene
  • DCCI NEWS 51 19 riconosciuto, per la prima volta, da un recente 9. Documentazione Mattel, p. 3. Sottolineo che l'articolo di studio americano: “Polichinelle” riporta: “Ruth, la moglie di Elliott, si unisce a loro e si fa carico della creazione” (sott. mio). “I designer della Mattel cominciarono a progettare 10. G. Asakawa and L. Rucker, The Toy Book, cit., p. 41. una bambola adolescente nel 1957; in seguito la società acquistò i diritti della bambola Lilli, e la 11. Il già citato articolo di “Polichinelle” specifica: “Il primo Barbie potrebbe essere stata in un primo tempo paese d'Europa in cui Barbie venne introdotta fu la Ger prodotta con i calchi di Lilli”.10 mania, la sua prima filiale nel 1964”. Ciò che interessa qui, oltre all'occultamento dei fatti che annuncia un ulteriore salto nel mondo dell'illusione, è il va e vieni tra Europa e Stati Uniti. La cultura di massa ha spesso importato le sue idee dall'Europa, ma il prodotto deve sempre affermarsi dapprima negli Stati Uniti per poi essere diffuso in tutto il mondo.11 È significativo anche il contrasto rispetto al XIX secolo, epoca in cui le bambole esportavano le mode europee verso gli Stati Uniti. Nel XX secolo è Barbie che introduce il prêt à porter americano in Europa. 6. William K. Zinsser, Barbie Is a Million Dollar Doll, “Saturday Evening Post”, 12 dic. 1964, p. 73. Riproposto quasi letteralmente venti anni dopo in “The Barbie Story”, in John and Gordon Javra, 1983, pp. 204-5. E ancora nel 1989 dall'enciclopedia francese Le XXe siecle des femmes, Paris, Nathan, 1989, pp. 454-55. 7. Barbie at 24: A Curse or a Blessing?, “Newsweek”, 12 sett. 1983, p.10. 8. Vedi François Theimer, Barbie, cit., e “Polichinelle” n.26, aprile 1987, p.15.
  • 20 DCCI NEWS 51 Diamonds doll: curve da bambola! Valeria Marini un po' “fa” la bambola. Ma nel 2009 farà UNA bambola. Bello scoprire che dietro il progetto di metterla in produzione ci sia un duo dollcreativo che conosciamo bene: Artist Creations. A fare notizia non è tanto che l'ennesima celebrity “Sweet princess”). Che si sia andati a cercare dei abbia voluto una bambola a sua immagine e creativi specializzati in bambole: Alessandro Gatti e somiglianza (uffa, non sarebbe una novità! Mi Giuseppe de Bellis aka Artist Creations. vengono in mente le Spice Girls, Claudia Schiffer, Che questi creativi abbiano osato un salto di Naomi Campbell, Gwen Stefani… ), né che dei pubblico e di visibilità, con l'idea di finire sotto i customizzatori abbiano creato una bambola-ritratto riflettori del mondo molto rosa, molto pettegolo, per regalarla ad una donna famosa, e OK, finita lì molto volubile della moda - dove gli ordini di con la foto-ricordo. grandezze sono diversi e dove si comunica a suon L'interessante è che con questa Diamonds Doll, di di sfilate e comunicati stampa. Che tutto il team nuovo una fashion doll sia sentita come un veicolo abbia accettato di correre il rischio d'impresa, in convincente di marketing (nel caso, per promuovere questi tempi non così rosa. Auguri! una linea di abbigliamento per ragazzine chiamata Daniela Ferrando
  • DCCI NEWS 51 21
  • appuntamento con gli anni ‘80 Andale andale, ya arriban arriban… Valerie y la nueva Barbie Super Estrella Per i collezionisti di Barbie Superstar il Messico non Superstar ma i capelli sono completamente diversi è solo un paese affascinante e dalle tradizioni da quelli della versione standard, che qui oltre ad millenarie che stupisce ed accoglie turisti da tutto il essere di un inusuale biondo cenere sono più mondo, ma è soprattutto degno di nota poiché, dalla lunghi, qualitativamente inferiori (un po' meno lucidi fine degli anni '70 la Cia. e soffici) senza mèches e Industrial de Plasticos, S.A. con la riga laterale a (CIPSA) sotto licenza della sinistra. Gli elementi Mattel, Inc. ci ha regalato veramente innovativi una ricca produzione di della Superstar standard Barbie ed amiche che però qui non arrivano con rappresentano alcune delle la stessa forza che nel varianti più belle e modello tradizionale. Il particolari della produzione corpo è quello Superstar latinoamericana. La Barbie ma le braccia non sono prodotte in Messico erano piegate, sono distese prevalentemente more e lungo i fianchi e le mani brunette (ne è un esempio sono le più tradizionali eclatante Valerie - v. più Mexico Arms. Barbie non avanti) ma forse non tutti ha gioielli, indossa le sanno che nel 1978 venne scarpe bianche tipiche prodotta, in esclusiva per della fine anni '70 (punta questo paese, una Barbie quadrata e tacco) ed un Superstar biondissima come vestito terribilmente da tradizione. Quest'ultima semplice, banale, qualita- ha rappresentato in concreto il timido tentativo della tivamente poco pregiato, addirittura insignificante Mattel di introdurre, per la prima volta anche nel rispetto a quello della versione standard e mercato messicano, la “nuova” Barbie Superstar sicuramente non adatto a rappresentare una “Super che qui si chiamava appunto “Nueva Barbie Super Estrella”: si tratta infatti di un abito blu stile tunica Estrella”. Questa Superstar è davvero un unicum lungo fino ai piedi senza bretelle cui è abbinato un fra le varie Superstar: Barbie ha il nuovo mold foulard in tinta. La vera particolarità notevole è forse
  • DCCI NEWS 51 23 il box nel quale è contenuta questa Superstar: una enorme scatola rosa finestrata, dalle dimensioni imbarazzanti (circa il doppio di un box regolare!) realizzata in cartone pesante e “decisamente e fortemente” rosa. Diversamente dalle solite Barbie prodotte nei paesi latinoamericani, qui sono stati eliminati del tutto i caratteristici disegni apposti a lato e nel retro della confezione (v. la Valerie che è dotata di una confezione strabiliante dal punto di vista decorativo) per la prima volta a favore di tante foto a colori che mostrano le molteplici combinazioni di gioco e vestibilità del completino a corredo di questa Barbie. Non ci è dato sapere quale sia stato il successo “effettivo” di questa Barbie nel pubblico delle fortunate bambine messicane, ma vista l'estrema difficoltà in cui incorrono i collezionisti per reperirla si può ipotizzare che non sia stata accolta con un'ovazione… In Messico Free Moving. La primissima Valerie prodotta aveva infatti, a discapito della più tradizionale Barbie infatti folti capelli castano acceso lunghi fino alle bionda, il successo maggiore (tuttora detenuto con spalle e con una grandissima quantità di mèches forza!) lo ha ottenuto Valerie, l'amica messicana argentante mentre nella versione successiva i brunette che inizia a comparire sugli scaffali nella capelli sono molto più lunghi (arrivano quasi a metà seconda metà degli anni '70 con marchio gomito) di un castano molto scuro e con poche CIPSA/HECHO EN MEXICO/Marca Reg. Il primo mèches. Se questa combinazione di mold e capelli modello che appare sul mercato è Valerie Free rende la Valerie davvero particolare, non si può dire Moving e, proprio come le Free Mooving “regolari” altrettanto del vestito che la accompagna che, pur (prodotte per il mercato USA) aveva un’impronta essendo realizzato con un tessuto di buona qualità sportiva e frizzante: corpo con il tipico busto è in realtà privo di forma e di carattere: si tratta di girevole prodotto per le altre Barbie di questa linea una lunga tunica bianca molto ampia e larga in vita, e le mani Mexico. Il mold utilizzato era quello di con scollo quadrato il cui unico ornamento è Stacey che in questa versione ha piccoli occhi rappresentato da un'applicazione ondulata di azzurri, grandi e folte ciglia blu, denti bianchissimi cotone arancione con abbinata una borsetta a che fanno capolino dalle labbra appena socchiuse e tracolla. Forse proprio tenuto conto di una mise così con lucidalabbra appena accennato. Il segno infelice, la CIPSA ha prodotto per Valerie una serie di distintivo di queste bambole? Sicuramente la folta bellissimi abitini esclusivi oggi ricercatissimi. chioma brunette con mèches argentate! I capelli di Valerie sono a dir poco particolari e la loro attenta Nicoletta Ruta osservazione consente di capire se si è in presenza della prima o della seconda versione della Valerie
  • 24 DCCI NEWS 51 Sbirciando la collezione di… Barbara De Carli, Milano aka Babs. A lei piace esserci. Dappertutto. Anche alle sue bambole! E poi Babs è una con tanti bamboli maschi. Ci ha inviato foto della sua collezione per le quali ha scritto anche didascalie piene di verve. Ma se volete, la prossima volta possiamo sbirciare nella vostra collezione. Basta farcelo sapere! Fantasy rules! Ah, questi uomini! Una veduta parziale Mod e vintage
  • DCCI NEWS 51 25 Barbie Liberi collegamenti dollculturali Link Com'è che c'è questa rincorsa delle bambole ad Daniela Ferrando http://dollculture.blogspot.com/ evoluta. Che ne dite? E le Dynamite Girls? Siamo lì. assomigliarsi? Era già così e ce ne siamo accorti solo adesso, o piuttosto è una novità, segno di tempi poco Prendiamo poi una Misaki abbronzata con capelli creativi e molto copioni? platino e con molto trucco, tipo le Ganguro girls giapponesi. Si tratta di una Un paio di anni fa mi ero divertita ad associare fashion delle tante mode street style dolls e celebrities, beccando somiglianze clamorose, che vede molte ragazze v. Doll news #46. Adesso che le bambole sono scurirsi la pelle rendendola celebrities esse stesse, le cose si complicano. Ma come super abbronzata e tant'è. sbiondirsi i capelli - un look aggressivo dall'effetto molto Qualche nuova somiglianza non dichiarata tra spiazzante su un fisico bambole e personaggio famoso in realtà continua ad asiatico. Il nome Ganguro emergere, come tra Paris Hilton e la bambolina new significa quot;black facequot;, ed è un entry Niki à la mode di cui parlava http://www. black tutto relativo. Beh, una thebarbiedays.ilcannocchiale.it/ a fine ottobre. Niki è Misaki un po' ganguro così è la dimostrazione del fatto che molto carina. Forse talmente per essere trendy non è tanto che Momoko ne è stata sufficiente avere un testolone gelosa? Parlo di Momoko (come Blythe) e che avere un Happy Summer Guaranteed meccanismo brevettato per versione bionda. È quasi occhi realistici (si aprono e si irriconoscibile nella sua chiudono credibilmente) non è misakizzazione. OK, guardandola bene si ritrovano i sinonimo di sprizzare intel- casti lineamenti di Momoko. ligenza. La piccola bambola Niki ammicca esattamente E che ne pensate invece del come Paris H., che forse fatto che Gene, un tempo intelligente lo è, ma in un bellezza ieratica dagli occhi modo molto suo. rotondi molto cigliati, adesso somiglia un po' di più ad una Ma torniamo alla catena di Fashion Royalty ingigantita a somiglianze tra le bambole. 16”? Secondo voi qsto Somiglianze, non imitazioni! restyling, nel quale si Prendiamo la Barbie TNT: un riconosce la mano di Jason armonioso mix di occhioni Wu, è capace di rivitalizzarla o non le ha piuttosto tolto nasino boccuccia. Diamo un qualcosa? leggero tocco del tipo più mascella, più occhioni, più E in 3 secondi siete sicuri di distinguere una Tyler, boccuccia ed ecco Misaki, in una Sybarite, una doll di Joetai? Se sì, se no, un batter di ciglia. Misaki non è parliamone. un'imitazione della TNT. È una citazione. È una somiglianza
  • Walk of Fame… girovagando nel mondo delle ooaks secondo il gusto e il parere personale di Sonya Natale a Cartoonia, Natale di favola un film romantico e fiabesco: La sposa cadavere “E' stato molto tempo fa/più di quanto ora (ancora di Tim Burton). Interpretata nel film dall'attrice sembra/in un posto che, forse, nei sogni si Helena Bonham Carter, la “dolce” sposina viene rimembra,/la storia che voi udire potrete/si interpretata dall'estro di svolse nel mondo delle feste più liete./Vi sarete ben 3 ooakers: Lily, Beth chiesti, magari, dove nascono le feste./Se così e Prickly. non è, direi… che cominciare dovreste!”* In due dei tre i casi la bambola di partenza è N atale si avvicina, l'atmosfera si scalda, la magia una My Scene, che bene è nell'aria… per questo ho deciso di portarvi si presta al tipo di con me in un posto speciale, al di là di quel muro creazione, nell'altro che divide il nostro mondo da quell'altro, quello delle (quello di Beth) è Lumina botte in testa con gli uccellini e le stelline, degli la fatina dai capelli elefantini che volano e dei gatti che rincorrono i topi azzurri di Fairytopia. In per tutta la casa. Questo numero di Walk of Fame vuole tutti e tre i progetti le presentarvi delle star d'eccezione, delle dive in cartone autrici partono colorando che improvvisamente prendono forma e diventano il vinile della bambola di bambole in “carne e ossa”! blu (ovviamente!) e Beth Partiamo da Sally, l'assistente del Dott. Finklestein ci svela anche un trucco: innamorata di Jack Skeletron. Prickly del Forum Barbie mescolando l'acrilico al che Passione crea una dolcissima bambolina che vinavil diluito, il colore è riproduce fedelmente la protagonista del film più resistente sulla Nightmare Before Christmas, grazie ad un repaint plastica e non si stacca. completo e ben fatto per una Tornando alle sposine, solo Beth decide di dare grande Ariel Disney. Grandi occhi da risalto alla parte più gothic e truculenta della storia, manga, labbra notevolmente mettendo in risalto anche rimpicciolite rispetto a quelle ossa e ferite della originali della bambola di dolcissima zombiettina. partenza e cicatrici bene in Le tre artiste, poi, vista donano a questa decidono di caratterizzare creatura dolcezza e magia. le loro creature con Completano l'insieme un espressioni abito pachwork, calze- completamente diverse: scaldamuscolo e scarpine. occhi cerchiati di nero, Grande successo, nel mondo ciglia impiantate e italiano delle OOAK, ha avuto un'altra protagonista di sguardo dritto davanti a sé per Beth, trucco meno
  • Link: http://xoomer.alice.it/lilysdolls/INDEX.htm http://barbie.forumcommunity.net www.pamifashiondolls.com http://www.flickr.com/photos/idrusa-ooak/ www.heavenshelldesign.com http://www.bethezippo.altervista.org/ http://heavenhelldesign.forumcommunity.net marcato e sguardo di lato per Prickly, piglio dolce e nel vedere per la prima innocente per Lily, che gonfia leggermente le labbra volta la creazione (ma già abbondanti della bambola per darle maggiore sarebbe meglio carattere. Beth, Lily e Prickly creano poi il vestito parlare di “creatura”) perfetto per le loro spose rispettando quello originale che ha presentato nel modello e sbizzarrendosi solo con la scelta del Catia. tessuto e dei dettagli. Ken perfettamente Di tutt'altro genere l'ispirazione di Idrusa per la sua abbigliato, con tanto di fucile e gamba tagliata femme fatale dei cartoni: la strepitosa Jessica Rabbit! accompagna una meravigliosa ballerina vintage con La bambola, somigliantissima e perfetta, riproduce la delicatissimo (e perfetto) repaint e completo reroot (i moglie del coniglio più dolce di Cartoonia nella sua capelli nella tonalità di azzurro scelto sono apparizione più famosa: lunghi capelli rossi sciolti sulle azzeccatissimi!!!). Un'acconciatura morbida, il spalle nude, riposizionamento delle braccia e un abito veramente sguardo da favola completano l'opera, inserendo di diritto Catia languido tra gli ooakers più promettenti del panorama italiano. (frutto di un Per finire la più amata, interpretata e riprodotta protagonista delle fiabe: Cappuccetto Rosso! In realtà quest'ultima è una OOAK anomala, nel senso che è tale solo per l'abito, interamente confezionato da Pamela - Pam. Ho comunque deciso di inserirla qui perché la scelta della bambola e ottimo repaint) l'esecuzione del vestito la e labbra a rendono di fatto un cuore. Abito esemplare unico: non lungo e guanti completano l'insieme, dando vita a una credo che a qualcuno creatura meravigliosa. verrà mai voglia di Sempre di Idrusa l'originalissima Biancaneve separare la doll dal suo completino bianco e rosso… presentata al contest di Calenzano 2007. Un repaint sembrano fatti l'uno per l'altra! E così questa fashion estremamente sexy e accattivante, un'acconciatura victim (era in origine una Kayla Fashion Fever) si elaborata e un abito in stile Lolita, fanno di questa trasforma in una Cappuccetto semplice e di classe, bambola un vero e proprio capolavoro! La posa come tutte le creazioni di Pam. plastica e la cura nella realizzazione di ogni dettaglio A mille ce n'è/Nel mio mondo di fiabe/Da cantar… per creano veramente una doll da favola! sognar... Altra partecipante al Contest fiabesco è stata la E allora, forza, mettetevi al lavoro! Create personaggi Ballerina di cui si innamora il soldatino di piombo da fiaba... io sarò qui ad aspettare! nell'omonima storia. Devo dire che ancora ricordo le Buon Natale a tutti! illustrazioni dei miei libri di favole e la storia dello sfortunato soldato con la gambina rotta era in assoluto Sonya Lanfranchi tra le mie preferite. Grande è stata quindi l'emozione *Da Nightmare Before Christmas