Your SlideShare is downloading. ×
Come implementare i Rich Snippet per rafforzare la presenza in SERP
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Come implementare i Rich Snippet per rafforzare la presenza in SERP

838
views

Published on

I Rich Snippet rappresentano delle informazioni aggiuntive (stelline recensioni, date eventi, immagine autore,...) che i motori di ricerca Google, Bing e Yahoo mostrano in SERP sotto lo snippet della …

I Rich Snippet rappresentano delle informazioni aggiuntive (stelline recensioni, date eventi, immagine autore,...) che i motori di ricerca Google, Bing e Yahoo mostrano in SERP sotto lo snippet della description.

E' dimostrato che grazie ai Rich Snippet è possibile incrementare la percentuale di click in SERP del 30%.


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
838
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Dati strutturati - Microdati Rich Snippet Rich Snippet 1
  • 2. Autore: Ing. Giuseppe Cristofaro ● Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni ● Analista, sviluppatore Web Applications e Project Manager in importanti aziende e software housegcristofaro@web2lab.it ● Attualmente impegnato suwww.web2lab.it SEO, SEM e SMM presso Web2lab Studiohttp://it.linkedin.com/in/giuseppecristofaro Rich Snippet 2
  • 3. Schema.org● Il 2 Giugno 2012 Google, Yahoo! e Bing hanno annunciato la loro unione al fine di definire un linguaggio comune e creare un vocabolario per la creazione di quelli che noi generalmente chiamiamo Rich Snippets.● Con schema.org i tre leader del mondo della ricerca web hanno comunicato la loro decisione di utilizzare come formato per gli snippets i Microdati. Rich Snippet 3
  • 4. Dati strutturati● Per "dati strutturati", si intende un insieme di informazioni formattate in modo universalmente comprensibile.● Microformati e Microdati rappresentano dati strutturati● Questi dati sono facilmente interpretabili dai motori di ricerca creando i “Rich Snippet”● Rappresentano delle informazioni aggiuntive che il motore di ricerca mostra in SERP Rich Snippet 4
  • 5. Rich Snippet● Gli snippet, le poche righe di testo visualizzate sotto ogni risultato di ricerca, hanno lo scopo di dare agli utenti unidea dei contenuti della pagina e del motivo per cui sono pertinenti alla query.● Un esempio di rich snippets sono la valutazione del proprio articolo, dei commenti oppure l’inserimento della propria immagine del profilo nei risultati della ricerca. Rich Snippet 5
  • 6. Come si presentano? Rich Snippet 6
  • 7. A cosa servono?● Aumentano il Click-through rate ovvero la percentuale di click● Si parla di un incremento del 30% circa dei click Rich Snippet 7
  • 8. Come si creano?● Codice HTML (preferibile)● Plugin: – Wordpress: Es. GD Star Rating – Joomla!: Es. J4schema Rich Snippet 8
  • 9. Microdati● I microdati rappresentano lo standard più utilizzato, grazie alla semplicità di implementazione ed alla ottima documentazione fornita in merito, tramite il sito Schema.org● Il markup dei microdati è contraddistinto da 3 elementi: itemscope, itemtype e itemprops Rich Snippet 9
  • 10. Itemscope● Aggiungendo allHTML litemscope si specifica la porzione di contenuto che si vuole contestualizzare: <div itemscope> Concerto dei Foo Fighters </div> Rich Snippet 10
  • 11. Itemtype● Aggiungendo litemtype definiamo invece lidentità del tipo di contenuto di cui stiamo parlando. Deve essere inserito subito dopo litemscope: <div itemscope itemtype=”http://schema.org/Event”> Concerto dei Foo Fighters <div> Rich Snippet 11
  • 12. Itemprop● Ora che il motore di ricerca sa che nella nostra pagina si parlerà di un evento, possiamo utilizzare lattributo itemprop per fornire informazioni aggiuntive e specifiche. Rich Snippet 12
  • 13. ItempropSe per esempio vogliamo indicare la location dovesi terrà il concerto, possiamo farlo aggiungendouno <span> con itemprop="location":<div itemscope itemtype=”http://schema.org/Event”><span itemprop=”name”>Concerto dei Foo Fighters</span>.Il concerto si svolgerà al <span itemprop=”location”>MadisonSquare Garden</span><div> Rich Snippet 13
  • 14. Itemprop● Nel caso volessimo aggiungere anche un orario in cui si terrà levento, sarà fondamentale ricorrere alluso del tag <time> definendo lattributo datetime secondo lo schema YYYY-MM-DD al fine di evitare cattive interpretazioni. <div itemscope itemtype=”http://schema.org/Event”> <span itemprop=”name”>Concerto dei Foo Fighters</span>. Il concerto si svolgerà al<span itemprop=”location”>Madison Square Garden</span> il giorno <time datetime="2012-05-08T19:30">8 Maggio, 2011 alle 19:30</time> <div> Rich Snippet 14
  • 15. Testare i Rich Snippet● Utilizza lo strumento di test dei rich snippet per assicurarti che Google possa leggere ed estrarre i dati http://www.google.com/webmasters/tools/richsnippets Rich Snippet 15
  • 16. Risultato del test Rich Snippet 16
  • 17. Microdati su schema.org● Su http://www.schema.org puoi trovare tanti esempi su come implementare i Rich Snippet● Esempio di Rich Snippet più diffusi: – Reviews (recensioni) – Eventi (Event) Rich Snippet 17
  • 18. Microdati Reviews Rich Snippet 18
  • 19. Microdati Reviews Rich Snippet 19
  • 20. Microdati Event Rich Snippet 20
  • 21. Questa è sola una anticipazione... Partecipa al corso SEO Web2lab Training http://corsi.web2lab.it corsi@web2lab.it Rich Snippet 21