• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Poesie sparse sul cuor della terra
 

Poesie sparse sul cuor della terra

on

  • 4,038 views

Poesie dedicate alla Natura e alla Terra scritte da alcuni ragazzi di IIA e IIIA dell'Istituto Comprensivo di San Vito Romano (RM) nall'ambito del Progetto Ambienti@moci - ...

Poesie dedicate alla Natura e alla Terra scritte da alcuni ragazzi di IIA e IIIA dell'Istituto Comprensivo di San Vito Romano (RM) nall'ambito del Progetto Ambienti@moci - www.lafabbricadellascuola.ning.com
(Musica: My immortal)

Statistics

Views

Total Views
4,038
Views on SlideShare
3,775
Embed Views
263

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

9 Embeds 263

http://arringo.blogspot.com 111
http://www.arringo.blogspot.com 96
http://arringo.blogspot.it 30
http://arringo.wordpress.com 11
http://www.giornalistinellerba.org 6
url_unknown 5
http://www.arringo.blogspot.it 2
http://www.slideshare.net 1
http://www.google.it 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-ShareAlike LicenseCC Attribution-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Poesie sparse sul cuor della terra Poesie sparse sul cuor della terra Presentation Transcript

    • Poesie sparse sul cuor della terra Classi IIA – IIIA Istituto Comprensivo San Vito Romano (RM) Progetto Ambienti@moci www.lafabbricadellascuola.ning.com Prof.ssa Cristina Galizia
    • Il canto del vento La magia dell’arcobalenomalinconico che splende nel cielo terso.che fa danzare La delicatezza della neveleggiadri i petali dei fiori. che si poggiaIl pianto delle nuvole silenziosache dà sui verdi prati lussureggianti.da bere Lo scrosciare dei torrentiall’assetata vegetazione. che impetuosiLa rabbia dei fulmini. annunciano l’arrivo di una nuovaL’imponenza delle montagne stagione.che prepotenti La mano incosciente dell’uomoostacolano il cammino. che spezzaLa purezza dell’aria crudelmenteche si confonde questo incanto.con la trasparenza dell’acqua.La spuma del mareche si scaglia violenta Letizia Pompasugli scogli..
    • Madre,creata per creare Divori vorace Tutto ciò che incontri Li hai creaticon un soffio Punisci Dal tuo ventredoni vita feconda. Severa Lo stesso che loroBuona Chi sbaglia con te. Hanno disprezzatogenerosa Un ghigno malefico Lo stesso che oradal tuo ventre Disegnato sul volto sanguinasgorgano le acque Il trionfo Dolorante.limpide Di una vendetta compiuta. Madregermogliano le foglie punisci i tuoi figli!più tenere Madre, Non avere pietàgerminano i semi del tuo impotente Perché loroamore. guardi i tuoi figli Non l’hanno avutaNella tua voce distruggerti, Con te.Si trova la quiete impotente NaturaDi una giornata di sole, lasci che la loro arroganza Rivivi i tuoi giorninelle tue mani ti invada crudele. Rigenerail tepore della terra Perché non reagisci? Quell’amore che nonfruttuosa. Perché non distruggi? C’è più.Madre,creata per distruggere Perché non punisci I tuoi figli traditori Elisa de Paolisscateni la tua iracon forza poderosa
    • O terra Tu che hai sempre sofferto Eppure hai donato Tu che hai pianto molto Eppure hai gioito.Tu che t’hanno abbandonato Ti sostengo O terra Andiamo avanti Superiamo le mille difficoltàVinciamo le mie e le tue paure Io e te Per una vita migliore Daniele Giustiniani
    • Ah terraCome sei bellaCome sei gioiosaQuanto grande seiTerraIl verde partoIl cielo azzurroSono le tue creazioni.AccogliUccelli nei loro nidie pesci nel maree noi dentro il tuo cuore Alex Bojor
    • A te terra Che fai parte della nostra vita Se non ci fossi tu Noi dove saremo? Da nessuna parte senza di te. A te Natura Che fai parte della nostra terra. Se non ci fossi tu Con i tuoi colori Noi vivremmo nell’oscurità Di un mondo senza senso A te uomoChe hai costruito mille meraviglie su mille inganni Solo per i tuoi successori Tu Pensa al mondo intero Io Ti dico: Rispettalo! Nicola De Paolis
    • In teCalda e accogliente come un abbraccio TerraRicca come la vita in sé Troviamo i frutti della vita.Culli le tue graziose creatureE da madreLe proteggi. In te TerraIl tuo corpo Troviamo il battito del nostroÈ coperto da mille incanti. cuore.Nei tuoi fiumiScorre la vita. AppartengoI tuoi alberi All’ariaSono il tuo respiro.I tuoi prati All’acquaSono i tuoi colori. Al fuoco.I tuoi fiori e i tuoi frutti AppartengoCi donano la vita. Alla lunaTutte le creature viventi Alle stelleSono i tuoi amati figli. All’infinito.In teTerra AppartengoTroviamo bellezza e gioia. a te terra. Elisa Carrarini
    • O terra Tu che sei stata creata per noi Con tutte le tue bellezze naturali,, che noi colpevoli incendiamo inquiniamo distruggiamo.Come possiamo trattar così te, terra cara, prezioso dono di Dio? Emanuele Codispoti
    • Uomo, che ogni giorno Uomo, che non taccorgi Perdonami per nonnon taccorgi quanto degli esseri viventi avertisia grigio lazzurro che, protetta!del cielo.... piano piano, si estinguono....e non ti chiedi il perchè! e non ti chiedi il perchè! Costanza TestaUomo, che non taccorgi Uomo, che ogni giornoche incontri gli occhila limpida acqua del tuo bambinoha perso la sua purezza.... e non ti chiedi:e non ti chiedi il perchè! "Cosa ti lascerò?"Uomo, che non taccorgi Uomo, un giornoche ti guarderaii verdi prati dietro e dirai:sono infestati.... "Terra, Tu sei la miae non ti chiedi il perchè! VITA!
    • NaturaCon le tue piante ci fai respirareCi nutriCi incantiCi fai riflettereSul senso della vita.Ci hai donato amiciAnimaliChe ogni giorno ci accompagnanoCon fusa e cinguettiiE ci rallegrano,come Pallinoche mi abbaiami scodinzolami coccola.Cosa sarebbe l’uomo senza di te? Emanuele Codispoti
    • Le foglie cadono sul terreno Danzando E cambiano colore Nel corso dell’anno. Cambiano abitoIndossano maschere E poi, vanitose, se le tolgono Maria Antonietta Capone.
    • Amala uomo, Ti aspetterà se l’aspetterai.come mai hai amato. E guardarti e guardala,Abbracciala e tienila tra le tue mani, ora siete in due a compiere iltra le mani di un sognatore. viaggio della vita.Ascoltala, lei ti parla, Raccontala, in un tuo diario,lei chiede aiuto. riempi le pagine e respirale,Uomo, apri gli occhi, respira la purezza di una mano tesaha bisogno di luce, ma davanti ad una foglia debole,una luce vera. indifesa.In terra sentiti vivo e Uomo, dipingila,Rispondi al suo aiuto. spetta a te, maCerca di vedere in lei tutta la bellezza, usa solo colori chiarila stessa di una donna. quelli che hai visto in quellaFalla sentire una donna. primavera.Vedrai che poi ti capirà. Uomo, concludi il tuo diario eVedrai , poi il suo sorriso ti Disegna sul tuo ultimo foglioRiscalderà il cuore. La terra,Uomo, non lasciarla tra il freddo di un disegnala con un doppio sorriso einverno, poi sdraiati e guardala:ma falle sentire quella primavera, Chiede solo di te!indicala, non conosce la strada.e poi uomo chiamala Madre,sarà sempre lì per te.Sceglila come tua compagna, Cecilia Bernardiniper sempre.
    • Terra sorgi in mille speranze ogni pianto crescer ti feceEri nei lunghi laghi e fiumidove scorron le gioie della vita Terra ama noi esseri spregevoli che ogni giorno inquiniamo la tua vita e tu sorgi e risplendi in tutto il tuo splendore o terra Tiberio Carp
    • Come un’onda Siamo figli diPassa la vita di animali innocenti. Un futuro buioCome un’onda Di un futuro sporcoVite senza alcuna colpa Di un futuro che, comeVengono spazzate via un’onda,Via dai fiumi ci travolgerà troppo presto.Via dalla terraVia dai mari. Maria ApostolCome un’onda anomalaSovrasta una montagna di rifiutiCarica di sporciziaGonfia di malattiePiena di male.Come un’onda veloceFuggono innumerevoli vitePer la scelta del destinoPer la sorte bizzarraPer un amore mai dimostrato.
    • Tu terra che sola non staiMaiAbitata da uomini eanimaliNon ti lamenti.Ci doni te stessaE il cieloE il mareanche se ti stannofacendo ammalare.Ma continui ad amarciQuando al mattinoUn sorriso ti spunta.Brikena Komini
    • CieloSimbolo della bontà divinaSupremo in notte e giornoNel sorger del soleChe crescer fece il verde della Terra,nello splendor della lunache t’avvolge tra mille stelle,cielo, rendi felici noiche pur ignoriamola purezza e la saggezza dello spirito santo. Ti chiediamo perdono Con gran devozione Affinché ci tu offra la gioia di vivere Ogni giorno Ogni ora Ogni secondo, o Cielo. Tiberio Carp
    • Terra benevolaChe ci accogli tuttiA braccia aperteSenza mai rifiutarciCalore,cibo,acqua.Tu che ci hai dato tuttoCome sei ripagata?Nell’universo seiun piccolissimopuntinoazzurro.In noiSeiL’immensitàe la vita. Emanuele Codispoti
    • Eccoti, Quanto una giornatati puoi specchiare Possa farti vivere.nelle acque cristalline di quel Ci metti un attimo ad allungarefiume, una manodi quell’anima che Per stringerne un’altra.nasconde tutta la verità. Ci metti un attimo aCi sarà il vento Lasciarla..Che ti farà sentireUna farfalla poi, Ma tu ricorda diE capirai quanto Essere stato un amico,Una vita non basta per un grande amico a cuiVolare in alto. la terra rimarra’ sempre legataQuanto il verdeDi quelle foglie, Cecilia Bernardini.ti riempie gli occhise le avvicini.Quanto ci vuole poco asentirsiUn bambino,e fermarsi per un attimo aguardare il biancodi quelle montagne e volerarrivarci per sentire freddo.poi un sorriso.
    • E la Terra sentii nell’universo. Sentii, fremendo,ch’è delcielo anch’ella, e mi vidi quaggiù piccolo e sparso errare, tra le stelle in una stella. Giovanni Pascoli