La cocaina
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

La cocaina

on

  • 836 views

Approfondimento sulla cocaina - classe IIIA - Ist. Compr. "San Vito" - San Vito Romano (RM) - Progetto Valeo - www.progettovaleo.blogspot.it

Approfondimento sulla cocaina - classe IIIA - Ist. Compr. "San Vito" - San Vito Romano (RM) - Progetto Valeo - www.progettovaleo.blogspot.it

Statistics

Views

Total Views
836
Views on SlideShare
419
Embed Views
417

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 417

http://www.scoop.it 416
http://www.google.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

La cocaina Presentation Transcript

  • 1. L A COCAINAL AVORO DI APPROFONDIMENTOIST. COMPR. “SAN VITO”- SAN VITOROMANO (RM)CLASSE IIIA www.progettovaleo.blogspot.com
  • 2. La cocainaÈ un alcaloide che si ottiene dalle foglie dellacoca, pianta originaria del Sud America.
  • 3. Il 6-8 per cento dei ragazzi tra i 15 e i 16 anni hanno provato la cocaina almeno una volta.La “neve” è oggi diffusa tra tutti i ceti etutte le età.
  • 4. La cocaina è stata etichettata come la drogadegli anni Ottanta e Novanta per la suapopolarità in quel periodo. COCAINA COCAINA
  • 5. La cocaina è stataestratta per la primavolta durante la metàdel 19° secolo dallefoglie di alcuni arbustidel genere delleEritroxilacee, checrescevanosoprattutto in Perù eBolivia.
  • 6. Nei primi del Novecento la cocaina è stataimpiegata come ingrediente principale dinumerosi “tonici” utilizzati nella cura didiverse malattie.
  • 7. Ci sono essenzialmente due forme chimiche in cui sipresenta la cocaina: Cloridrato: si presenta come una polvere, può essere sciolto in acqua, iniettato in vena o inalato.
  • 8. Base libera:si presenta invece sotto forma di scaglie o tavolette di varia forma e dimensione e di colore dal bianco sporco al marrone. La base libera normalmente viene fumata.
  • 9. La cocaina solitamente venduta nelle strada sipresenta come una polvere sottile, bianca ecristallina. Gli spacciatori spesso “tagliano” lacocaina con sostanze come l’amido digranturco, lo zucchero a velo, il bicarbonato, iltalco o anche con altre droghe e stimolanti.
  • 10. O MENO RAPIDAMENTE (E DIPENDONO DALLAMODALITÀ DI ASSUNZIONE, IN ORDINE DIVELOCITÀ: INIEZIONE ENDOVENOSA, INALAZIONEPER VIA NASALE, FUMANDOLA, MASTICAZIONEDELLE FOGLIE).
  • 11. A BREVE TERMINE LACOCAINA PRODUCE UNASERIE DI EFFETTI FISICIE PSICHICI O MENTALIFACILMENTERISCONTRABILI. ALIVELLO FISICO UNAACCENTUATADILATAZIONE DELLAPUPILLA, UN AUMENTODEL BATTITO CARDIACOE DELLE PRESTAZIONISONO EVIDENTI.
  • 12. ALLILLUSIONE DI POTER FARE QUALSIASI COSA SENZAECCESSIVO SFORZO. LA SENSAZIONE DI ATTUTIRE IL BISOGNO DIDORMIRE E DI MANGIARE E DI AVERE RENDONO IMPORTANTEQUESTA DROGA. SPESSO LA COCAINA VIENE UTILIZZATA PROPRIOPER "RISOLVERE" PROBLEMI DI PRESTAZIONI FISICHE. LO STRESSINDUCE POI ALLA DIPENDENZA.
  • 13. A LUNGO TERMINE LA COCAINA PORTA PROBLEMIALLE MUCOSE DEL NASO, UN INDEBOLIMENTO DELSISTEMA IMMUNITARIO E INFIAMMAZIONI ALLEVIE RESPIRATORIE.
  • 14. INTENSO. A LIVELLOMENTALE SONORICORRENTI DISTURBIPSICOTICI, SENSAZIONIPARANOICHE EMANIACALI. SPESSOIRASCIBILITÀ, SBALZI DIUMORE E IRREQUIETEZZARENDONO LA PERSONAINSTABILE E PORTANOANSIETÀ E DISAGIO.
  • 15.  Elisa Carrarini  Ilaria Tomolei Cecilia Bernardini  Nicola De Paolis