0
IL GENOCIDIO ARMENO
I LUOGHI
QUADRO D’INSIEME
1. CAUSE

3. VITTIME

GENOCIDIO
ARMENO

4. DOPO LO
STERMINIO

2. MODALITA’
E SVILUPPO
L’INIZIO
Durante la prima guerra mondiale (1914-1918) si compie, nell’area dell’ex impero
ottomano, in Turchia, il genocid...
PRIMO MASSACRO
Nel 1890 nell'Impero Ottomano si contavano
circa 2 milioni di armeni, in maggioranza
cristiani-ortodossi. G...
•1890
• Opposizione
• Aumento delle tasse
• Prime deportazioni
SECONDO MASSACRO

Nel periodo precedente la prima guerra mondiale all'impero ottomano era
succeduto il governo dei « Giova...
• Governo

dei Giovani turchi

• 1915
• Pensieri nazisti
• Seconda deportazione
• Marcia della morte
LE CONSEGUENZE
Al termine della Prima Guerra Mondiale, in seguito alla sconfitta della
Turchia, cadde il regime dei "Giova...
• Caduta del governo dei “Giovani Turchi”
• Negazione sterminio armeno
• 1933 invasino Armenia, ma che non avvenne
• 1992 ...
LE VITTIME

Vittime Primo Massacro

Vittime Secondo Massacro

30.000

50.000
Realizzato da:
Giorgia Quaresima
Michela Cinti
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Il genocidio armeno

616

Published on

Il genocidio armeno, di Giorgia Quaresima e Michela Cinti, IIIA, a.s. 2013-14, Ist. Compr. "San Vito", San Vito Romano (Rm)

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
616
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Il genocidio armeno"

  1. 1. IL GENOCIDIO ARMENO
  2. 2. I LUOGHI
  3. 3. QUADRO D’INSIEME 1. CAUSE 3. VITTIME GENOCIDIO ARMENO 4. DOPO LO STERMINIO 2. MODALITA’ E SVILUPPO
  4. 4. L’INIZIO Durante la prima guerra mondiale (1914-1918) si compie, nell’area dell’ex impero ottomano, in Turchia, il genocidio del popolo armeno (1915 – 1923), il primo del XX secolo. Il governo dei Giovani Turchi, preso il potere nel 1908, attua l’eliminazione dell’etnia armena. Il movente principale è da ricercarsi all’interno dell’ideologia panturchista, che ispira l’azione di governo dei Giovani Turchi, determinati a riformare lo Stato su una base nazionalista, e quindi sull’omogeneità etnica e religiosa. La popolazione armena, con le sue richieste di autonomia poteva costituire un ostacolo ed opporsi al progetto governativo. L’obiettivo degli ottomani era la cancellazione della comunità armena come soggetto storico, culturale e soprattutto politico. Non secondaria fu la rapina dei beni e delle terre degli armeni. Il 24 aprile del 1915 tutti i notabili armeni di Costantinopoli vennero arrestati, deportati e massacrati.
  5. 5. PRIMO MASSACRO Nel 1890 nell'Impero Ottomano si contavano circa 2 milioni di armeni, in maggioranza cristiani-ortodossi. Gli armeni erano sostenuti dalla Russia nella loro lotta per l'indipendenza, poiché la Russia aspirava ad indebolire l'Impero ottomano per annetterne dei territori ed eventualmente appropriarsi di Costantinopoli. Per reprimere il movimento autonomista armeno, il Governo ottomano incoraggiò fra i curdi, sentimenti di odio anti-armeno. L’oppressione che dovettero subire dai curdi e l’aumento delle tasse imposto dal governo turco esasperò gli armeni fino alla rivolta, alla quale l'esercito ottomano, affiancato da milizie irregolari curde, rispose assassinando migliaia di armeni e bruciandone i villaggi (1894).
  6. 6. •1890 • Opposizione • Aumento delle tasse • Prime deportazioni
  7. 7. SECONDO MASSACRO Nel periodo precedente la prima guerra mondiale all'impero ottomano era succeduto il governo dei « Giovani Turchi ». Nella notte tra il 23 e il 24 aprile 1915 vennero eseguiti i primi arresti tra l'élite armena di Costantinopoli. L'operazione proseguì l'indomani e nei giorni seguenti. In un solo mese, più di mille intellettuali armeni, tra cui giornalisti, scrittori, poeti e perfino delegati al Parlamento furono deportati verso l'interno dell'Anatolia e massacrati lungo la strada. Nelle marce della morte, che coinvolsero 1.200.000 persone, centinaia di migliaia morirono per fame, malattia o sfinimento. Queste marce della morte furono organizzate con la supervisione di ufficiali dell'esercito tedesco in collegamento con l'esercito turco, secondo le alleanze ancora valide tra Germania e Impero Ottomano
  8. 8. • Governo dei Giovani turchi • 1915 • Pensieri nazisti • Seconda deportazione • Marcia della morte
  9. 9. LE CONSEGUENZE Al termine della Prima Guerra Mondiale, in seguito alla sconfitta della Turchia, cadde il regime dei "Giovani Turchi" ed il nuovo governo istituì controvoglia e per ingraziarsi le potenze europee vincitrici- una corte marziale per giudicare i responsabili dello sterminio degli Armeni. Solo alcuni fra i principali organizzatori del genocidio armeno furono poi uccisi da parte di giustizieri armeni. Non ci fu quindi una Norimberga per il genocidio armeno che rimase così impunito. Lo stato turco smise di perseguire i responsabili , incamerò tutti i beni mobili ed immobili appartenenti agli armeni e diede inizio alla mistificazione della storia, prima non parlando mai dello sterminio degli armeni e, negli ultimi decenni, negando apertamente l'avvenuto genocidio Nel 1993, d'accordo con i rivoltosi del parlamento russo la Turchia preparò un'invasione dell'Armenia, che però non avvenne grazie alla sconfitta dei rivoltosi. Dal 1992 la Turchia mantiene chiuso il confine con l'Armenia, non consentendo il transito di merci e persone da e per l'Armenia.
  10. 10. • Caduta del governo dei “Giovani Turchi” • Negazione sterminio armeno • 1933 invasino Armenia, ma che non avvenne • 1992 chiusura conflitto Armenia
  11. 11. LE VITTIME Vittime Primo Massacro Vittime Secondo Massacro 30.000 50.000
  12. 12. Realizzato da: Giorgia Quaresima Michela Cinti
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×