Your SlideShare is downloading. ×
La Transarchitettura
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

La Transarchitettura

506
views

Published on

Published in: Business, Technology

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
506
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. La Transarchitettura Costanza Rossi (mat. 271762)IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 2. Verso una definizione 1. Nuovo spazio virtuale 2. Spazio-tempo fisico intelligente 3. Nuovi modi di concepire e costruire forme Unendo questi tre aspetti si può coniare un nuovo, unico, espanso concetto di architettura. “Trans-architecture is multi-threated, multi-tasking architecture that weaves the informational and the actual, the possible and the real.”IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 3. Verso una definizione Lindole delluomo e quella di superare incessantemente se stesso. Bisogna concepire unarchitettura in continua metamorfosi che sfrutti tutte le potenzialità del cyberspazio, dove si incontrano minori limitazioni strutturali che permettono lesplorazione di nuove modalità spaziali.IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 4. Il padre della Transarchitettura: Marcos Novak Marcos Novak è internazionalmente riconosciuto come il padre della Transarchitettura. Il suo lavoro, che si basa su architettura, musica e comuputazione è anche influenzato da arte, scienza e teconologia. I suoi studi lo portano a ragionare sul nascente rapporto tra architettura e computer e quindi alla considerazione critica dello spazio virtuale come luogo architettonico e urbano.IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 5. Mondo A, mondo B, mondo C “...Il cambiamento che stiamo sperimentando ebbe inizio quasi duecento anni fa, quando l’avvento di una geometria non euclidea portò a fondamentali ripensamenti sul significato dello spaziotempo. Vennero introdotte delle idee alle quali l’architettura non poteva più dare forma. Chiamiamo il mondo newtoniano ed euclideo Mondo A, chiamiamo Mondo B il mondo posteuclideo, definiamo Mondo C il mondo elettronico e telematico che stiamo creando. Mentre la cultura globale si sta rapidamente spostando verso il Mondo C, gli architetti iniziano finalmente a considerare il Mondo B con un enorme salto in avanti, comunque insufficiente a portarli al passo con i tempi. Sta a noi il compito di accettare il presente e inventare il futuro..”.IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 6. MONDO B: mondo post-euclideo MONDO A: mondo euclideo Nel XIX sec. Viene dimostrata la non deducibilità del quinto postulato Negli Elementi (IV-III sec. (postulato delle parallele): nascono le a.C.) il matematico greco geometrie non euclidee. Euclide enuncia i 5 postulati da cui deriva la geometria euclidea. Architetti MONDO C: tecnologie digitali e Cultura globale digital societyIUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 7. La vera novità → Molteplicità dei modi in cui possiamo rappresentare, percepire e comunicare le nostre idee progettuali.→ Ampliare le nostre capacità espressive e comunicative per poter vedere, ma anche toccare, udire, muoverci allinterno della rappresentazione...→ Modificare in tempo reale ciò che abbiamo prima costruito significa esplorare unarchitettura che diventa un corpo mutante, in continuo divenire.IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 8. Le utopie architettonicheNella storia è sempre esistita unarchitettura virtuale, destinata a rimanere UTOPIA.→ Molti dei progetti degli architetti del virtuale sono concepibili e visualizzabili soltanto attraverso le tecnologie informatiche quindi abitano solo nello spazio digitale.Tralasciare tutti i vincoli della fisicità epoter investire tutti i sensi esplorandolein più dimensioni...IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 9. Reale o virtuale?Larchitettura digitale non vive solo allinterno di realtà virtuali.Le nuove immagini informatiche, infatti, stanno oggi cercando un rapportopossibile con la realtà fisica e con i nuovi metodi di produzione.Il NOX è uno studio fondato da Lars Spuybroek che nel 1997, costruì il primoedificio completamente interattivo generato da geometrie digitali, il cosiddettoWater Pavilion in Olanda.IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 10. Luci, immagini proiettate, acqua e suoni: linterno del Water Pavilion è caratterizzato da un mondo fluido e in continua trasformazione, realizzato sia con vera acqua che con ambienti completamente virtuali..IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 11. “ Lo spazio è il prodotto derivato dal fuoco nella materia, dalle categorie non estese, non misurabili, dalle sensazioni.”“ We need to use new tools to work on old problems, not to create new problems.” IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 12. Un interrogativo Se è vero che un edificio, prima di essere pietra su pietra è pietra su luogo, larchitettura creata nel mondo digitale non rischierà di realizzare forme autoreferenziali che non sono in grado di dialogare con un contesto reale?IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 13. Sitografia:http://spazioinwind.libero.it/cllbv/A%20ricerche/transarchitettura.htmhttp://www.digicult.it/digimag/article.asp?id=1133http://www.trax.it/odile_fillion.htmhttp://www.nox-art-architecture.com/http://www.evdh.net/water_pavilion/http://issuu.com/salberti/docs/meaning-of-transarchitectureIUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo