Corte Grande N° 6 - Dicembre 2005

415 views
324 views

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
415
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Corte Grande N° 6 - Dicembre 2005

  1. 1. Progetto grafico di Stefania Costantini PERIODICO DI INFORMAZIONE MARTANESE ANNO I° - N. 6 – DISTRIBUZIONE GRATUITA Auguri PARROCCHIA MARIA SS. DEL ROSARIO Benvenuti in Corte Grande I “Giovanissimi” dell’Azione Cattolica,Prendetelo come il nostro regalo di Natale. “P.G. Frassati”“Corte Grande” mette a disposizione del Organizzano il “Presepe Vivente” dei bambinipaese una nuova rubrica. Abbiamo intenzione presso il Palazzo Baronale, “ Comi”.di offrire una pagina a tutti gli artisti presenti Giorni 25/26 dicembre - Giorni 1/6 gennaio 2006sul territorio. In questo numero proponiamo Dalle ore 17.30 alle ore 19.30un collage di foto, una per ogni autore, cherappresenti per grandi linee il suo stile ai Intervista al nuovo segretario provincialecompaesani. Non parliamo solo di pittura, di P.R.C.: Vinicio DE VITOma di tutte le espressioni artistiche. Vogliamo,in sostanza, far conoscere quegli “estri” A soli 24 anni, il martanese Vinicio De Vito, è segretario provinciale del Cè un altro bambinellopresenti in paese, ma sconosciuti, ai più. Neinumeri successivi, tratteremo più partito della “ Rifondazione Allarrivo delle feste, simbandiscono banchetti conapprofonditamente, lespressione artistica di Comunista”. Un incarico di prestigio carne arrostita e fiocchetti. La ricchezza primaverileogni autore. Anche in questo modo, vogliamo che si somma a quello di addobba lalbero che ha ai piedi lovile dove pasceessere il giornale della gente e per la gente rappresentanza Istituzionale, coperto il gregge del presepe, nelle strade cittadine non cèdi Martano. Siamo particolarmente orgogliosi dal suo compagno di partito, Luigi quiete tutti in vendita per il regalo comprano ladi averlo rappresentato, in questo breve Calò. Giovanissimo anche lui, che ricopre la carica stima della persona amata. Ma il danaro scarseggiaperiodo di nostra presenza sul territorio. Non e questo non è un caso, la manovra governativa haè una valutazione di parte, ma è un dato di assessore provinciale alle "Politiche giovanili e devastato il salvadanaio della formica estiva. Tutteoggettivo. Tanta gente si è avvicinata al per la Pace". Due incarichi importanti in un partito cicale le tasche cantano il vuoto. Questo drammamensile, scrivendo, affiancandoci. Si è sentita che pesca a Martano le sue rappresentanze più che sembra non preoccupare poichè lunto dalcoinvolta intorno a problemi che coinvolgono prestigiose. E il segnale forte che Rc gode di ottima Signore, Berlusconi, prima dellincarico governativo,tutti o parte ed ha voluto dire la sua. Senza salute in paese. Vinicio De Vito, fra gli anziani, è assistendo Maria nel parto, garantiva a tutti un riccoalcuna pretesta, certamente, ma con la certezza più conosciuto come figlio della buonanima di Natale, che noi non vedemmo mai arrivare. Questoche avrebbero avuto la possibilità di dire la Franco, che, certo di non essere smentito, è stato il Natale che una volta arrivava senza ressa, senzapropria opinione. Questo abbiamo fatto, più sensibile ed appassionato, fotografo martanese. pubblicità del pandoro, ora si scopre senza decoro.raggiungendo, lobiettivo massimo al quale Una festa per lo spendere senza colpa a questo sèaspirava la testata. Si può condividere o Nonchè documentato ricercatore di storia patria. I più giovani lo concoscono tutti. Abbiamo incontrato ridotto il Natale duna volta. Privato dal rigore, senzameno la linea editoriale del mensile, certo, il giovane segretario per porgli alcune domande sul più il freddo austero con il termosifone ha sostituitonon si può disconoscere che il giornale si siaimmediatamente radicato in paese. La gente ruolo e sullinterpretazione della sua politica in campo labbraccio. Ricordare vorrei che non è il regalo chelo aspetta. A nome di tutta la redazione di provinciale e locale. aggiunge valore al rapporto affettivo. segue in seconda pagina segue in seconda pagina“Corte Grande”, Buon Natale a tutti.P.s. Mentre andiamo in pagina apprendiamo che sta per Riceviamo dal dott. Antonio Micaglio, presidente della "Lega Italiana per la lotta contro i tumoriessere pubblicato un nuovo periodico martanese. Eppurelunica nostra presunzione è stata sempre quella di essere (delegazione "A. Antonaci") una comunicazione che volentieri pubblichiamo.un giornale popolare, non altro. Mai, avremmo Il Dr Antonio Micaglio ringrazia quanti sono stati vicini alla Lega in occasione della tradizionaleimmaginato di provocare luscita di un nuovo giornale. raccolta di fondi dei giorni 7 e 8 dicembre (Una stella per la speranza). In particolare, le banche locali,E pensare che, fino al giugno scorso, a Martano cera ildeserto editoriale, o quasi. Comunque sia: in bocca al un gruppo di commercianti e tutti i cittadini. Le offerte sono state già consegnate con bonifico bancariolupo. Fernando Durante Direttore Responsabile alla sede provinciale del sodalizio di Casarano. Saranno destinate alla costruzione del "Centro Ilma". LA PROVINCIA PER MARTANO E’ il nostro pensiero per Martano. Una piacevole occasione per augurare SOMMARIO a tutti i nostri concittadini i migliori auguri di pace e serenità. Intervista Vinicio De Vito pag. 1-2 di Fernando Durante Luigi Calò. Assessore prov.le alle Politiche giovanili e Cultura della Pace. Cè un altro bambinello pag. 1-2 di Anna Tamborrino Franco Farì. Consigliere provinciale, con delega alla “Grecìa Salentina”. Acam pag. 3 di Giuseppe Castrignanò PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE NATALIZIE Cinture che follia pag. 3 di Fernando Anfosso22 dicembre ’05 pag. 3Oratorio della Parrocchia di Maria Ss. del Rosario. La statua ritrovata di Giuseppe CastrignanòOre 9.00: gli alunni della scuola elementare “ Galiotta” presentano “ I Bambini per Emergency”.Palestra della Scuola elementare “ Rosselli” Intervista Antonio Zacheo pag. 4 di Fernando DuranteOre 11.00: Video-cartone, “ Costruiamo la luce” e spettacolo “ Viva la poesia”, del gruppo Teatrale,“Saltimbanchi salentini”. A cura di “Lab 05” e del “Gruppo Emergency”. Pennelli e scalpelli (artisti a Martano) pag. 4-5 Lettera aperta al Sindaco di Martano pag. 526 dicembre ‘05 Cooperativa ConcordiaSala del Palazzo Baronale. Iena Ridens pag. 6Ore 20.00: “L’Isola che canta”. Musical-concerto di musica e poesia cubana, con l’attore Piero Rapanà,e la cantante-ballerina cubana, Renata Mezenoveisa. (A cura di “Zero project” e del circolo culturale, “ Glossa-ma”). Grinta ultras e il Martano va pag. 7 di Marco Termo e Fabio Tarantino6 gennaio ‘05 Polemiche a buon fine pag. 8Piazza Caduti di Pina Marselli e Tonino BaccaGiornata Multiculturale. Diritto di replica pag. 8Ore 20.00: “Orchestra Multietnica” della Provincia di Lecce, diretta dall’albanese, Admir Skurtaj. di Salvatore Caracuta( Solo il 1° gennaio l’orchestra ha esordito a Palazzo dei Celestini. Quella di oggi è la seconda esibizione).Ps. In caso di pioggia l’esibizione verrà spostata presso la sala del Palazzo Baronale ”Comi”.
  2. 2. PAG. 2continua dalla prima paginaD. Segretario, come vede la politica della maggioranza per il paese? povero Andrea Antonaci. Le dichiarazioni del sindaco e dei ministri presentiR. Martano ha una lunga storia di nobile dinamismo politico senza padroni. hanno occultato la verità in maniera scandalosa.Il paese, nella sua storia, non ha mai avuto un notabile locale. Non ha mai Facendo solo retorica su chi aveva deciso di servire la patria e lesercito,avuto feudatari, come invece si è registrato in altri paesi del circondario. fino alla morte. Meno male che Luigi Calò ha riportato laccaduto nel solcoNegli anni, ho visto in sostanza riproporsi a Martano il quadro politico della verità, con il convegno sulluranio impoverito, evitando ogni formanazionale. Se si esclude il breve periodo di permanenza della Margherita di retorica.in questa amministrazione. Da questo punto di vista il paese è politicamente D. Come giudica certi comportamenti da parte di alcuni esponenti dellamaturo. maggioranza. Non crede che abbiano lanciato segnali politici negativi alD. Ma la sinistra rischia di esaurirsi correndo dietro ad estenuanti incontri paese?fra delegazioni di partiti nella individuazione del miglior candidato a R. Certo. E difficile spiegare alla gente il passaggio dalla sfiducia al sindacosindaco. Il rischio è quello di arrivare esausti allappuntamento elettorale con una lettera di dimissioni ad accettare poi linvito a rappresentarlo. Ee poi spaccarsi irrimediabilmente. difficile giustificare una azione politica di questo genere, per non parlareR. Per quel che riguarda le forze della sinistra, cè una forma di narcosi a di coerenza. Forse è stata una scelta di visibilità, però. Comunque sia , avercausa della politica della maggioranza. Ma sono convinto che intorno ad dovuto offrire piatti succulenti a chi voleva abbandonare il tavolo, non èun programma, intorno ad idee forti e condivise, certamente si può parlare stato un bellesempio esempio di politica cristallina.in perfetta sintonia. Anche in funzione al fatto che riusciamo a stare insieme D. Secondo lei sarebbero solo gli interessi a tenere unita questae produrre evidenti risultati in Provincia e Regione. Perchè non in paese, maggioranza?quindi. R. Sotto molti aspetti il paese è arretrato di venti anni. Siamo passati adD. Ma, secondo lei, dove va questa amministrazione che, a volte, sembra essere un paese sotto tutela della famiglia. Sotto certi aspetti è una logicaprendere decisioni impopolari? mafiosa. Ovvero, si interviene con strumenti di emergenza qualè quelloR. Di fronte ad una mancanza assoluta di progetto politico, certamente ha della Conferenza dei servizi, stravolgendo il Prg, per fare linteresse diinvestito molto sul clericalismo. Basta vedere le “sfilate” che ad ogni pochi, a danno dei molti. Innumerevoli sono gli esempi esistenti. Con questacerimonia religiosa fa la giunta, da qualche tempo a questa parte. Eppure, logica si è tenuta unita questa maggioranza.erano partiti con un atto di paganesimo, con un riferimento astrale. Mi D. Dove va oggi il Prc. Dove vorrebbe proiettarlo il nuovo segretario?riferisco allinaugurazione del parco di Artemide. Nulla di eccezionale. Ma R. Va, certamente nella continuità di una stagione fatta di movimenti, dapoteva sembrare un segnale nuovo di laicismo non aver titolato il parco ad una opposizione sociale al governo Berlusconi. Veniamo da una stagioneun santo. Poi, invece, con una serie di successive decisioni, ha ripreso un politica che ha raggiunto il suo apice con lelezione di Vendola a presidente.cammino vecchio di secoli. Una esperienza che ha consentito al partito di aprirsi, di comprendere quantoD. A cosa si riferisce? è importante confrontarsi. Ora abbiamo davanti a noi sfide importanti daR. Laver riproposto san Domenico quale protettore può sembrare un fatto affrontare. Ci prepariamo a nuovi impegni politici. La gente è molto curiosainnocuo. Così non è. Ha una forte valenza simbolica che molti non colgono. nei nostri riguardi. Dobbiamo convertire questa attenzione in consenso,Probabilmente nemmeno il sindaco Conte, o forse si. La gente ha, forse, attraverso azioni.pensato ad una riproposizione dellantico protettore. Ma il santo è stato un D. Cosa è cambiato con lelezione di Vendola nel partito?guerriero, un uomo che combatte in maniera forte contro le eresie. Insomma R. Il partito è più aperto al confronto. Il fatto di amministrare una regionecostituisce un forte segnale simbolico. Io l ho letta così e sono abbastanza ci pone davanti a sfide impegnative. Ci sono una serie di emergenze sullepreoccupato. quali dobbiamo costruire un intervento politico che ci qualifichi comeD. Di cosa? partito. Il Tac, giusto per fare un esempio.R. Mi riferisco alla cerimonia di inaugurazione della piazza intitolata al Fernando Durantecontinua dalla prima paginaLo spreco natalizio è un abuso delle società che prigionieri. Durante la seconda guerra mondiale scrivere. Gli Auguri come tradizione a voi porgo,derubano la povertà di chi non ha i viveri di prima le ingiustizie subite dagli ebrei sono state ritenute invitandovi a non sprecare quel denaro che tendesussistenza. Con retorica non ricorderò le condizioni crimini di guerra, anche questi sono crimini di a mancare, regalate ai vostri figli le premesse perdei popoli sfruttati dal capitalismo occidentale. Mi guerra. Lomertà dellopinione pubblica è simile una vita migliore, una vita che non subisca ilimiterò solo a citare quello che in queste notti di allassecondamento di queste dinamiche di guerra. sopprusi dei mal governi, il nostro governo attuale,vino e carte, non dobbiamo dimenticare: la guerra Bisogna avere il coraggio di denunciare, dopporsi ad esempio con appoggi mafiosi gestisce lo spacciooltre mare continua a mietere vittime innocenti, i a questa logica di guerra che non rispetta la vita di cocaina, Borsellino fece un nome, prima diPadroni dellillegalità: gli americani, hanno delluomo, rendendolo una macchina al servizio saltare in aria, nellindagine del convolgimento diutilizzato armi chimiche di distruzione di massa delle manovre economiche per gli interessi dei imprenditori nello spaccio di cocaina comparivanei bombardamenti a Falluja. In questo Natale al pochi intimi capi del Mondo. Allarrivo di questo Signor Silvio, loltre unto dalla moneta, che èNascituro Sacro dobbiamo chiedere Giustizia. Noi Natale non restiamo sotto lalbero discolpandoci costata il sangue di tanti giovani morti per droga,da cittadini in cambio abbiamo il dovere di acquisire del disboscamento, ristabiliamo lunico diritto che per incoscienza, per assenza di via duscita, peruna coscienza critica che renda ai nostri occhi la legge non riconosce, il diritto alla vita e alla colpa di chi per vendere droga ha bisognolucida lingiustizia duna guerra che ci vede ancora coscienza pubblica. Propongo alla cittadinanza di dacquirenti e li crea con i falsi miti del giovane aiin campo. Le forze armate americane hanno violato rinunciare al perbenismo dei regali e di manifestare confini della società. La verità ha un unica rima:la convenzione di Ginevra, firmata da loro stessi pubblicamente mediante assemblee o fiaccolate il libertà. Instituiamo la verità del Natale e rinunciamonel 1997. nostro NO alla guerra. Martano ha la possibilità al consumo sfrenato che vi vuole clienti dunI militari torturano in barbaro modo i prigionieri di creare un evento di sensibilizzazione allinterno supermercato aperto tutto lanno.di guerra. Non vorrei rovinarvi lappetito ma per della sua identità di cittadina del Mondo. Il Natale Vi auguro Buon Natale e vinvito a non recarvi perdovere giornalistico su questo Grande Girornale è il trionfo della vita che si manifesta nella nascita le vostre spese al Carrefur, prediligete mercati eDella Corte informo la cittadinanza di ciò che del Creatore, in questo credete e per questo dovete super mercati italiani, il Carrefur è francese, nonaccade in Iraq: militari americani hanno torturato chiedere il rispetto della vita. Tornando a casa dal prendetevela poi con i cinesi per la crisi, coltiviamoprigionieri iracheni coprendoli il volto con sacchetti mercatino delle feste, troverete nelle vostre teste il consumo del prodotto nostrano.pieni di sterco, lasciandoli per tre giorni senza bere lannichilimento duna società che vuole impedirvi Con questo ho finito.nè mangiare e lesionandoli il corpo con acidi. il libero pensiero, le televisioni sono la fineQueste torture hanno causato la morte dei dellintelletto, lo dico qui rimetto la penna dallo Anna Tamborrino concessionaria SYSTEM IMPIANTI 2000 s.r.l. Via Castrignano MARTANO (Le) ITALY Tel. e Fax 0836/572339 2
  3. 3. PAG. 3 E’ rinata l’A.C.A.M. (Associazione Commercianti e Artigiani ed Operatori Economici di Martano)I commercianti e gli artigiani Martanesi sono e di altri eventi. Ed è stata fautrice di accordi con a pagamento, hanno avuto modo di comunicarenuovamente insieme: è rinata l’ACAM. Istituti di credito per tutti gli associati. Tanti anni direttamente con il Sindaco. Sarebbe statoMartedì 6 dicembre 2005 si è ufficialmente sono passati e negli ultimi l’associazione non era sicuramente più sensato interpellare prima di talepresentato il nuovo direttivo dell’associazione. proprio attiva. Si è ripartiti proprio dalle realizzazione almeno i commercianti.Era presente il Sindaco Pasquale Conte ed ha dato fondamenta già costruite per rifondare un sodalizio Per rimanere a galla è importante affrontareil benvenuto il presidente neoeletto Luigi Sicuro, che desse voce a questi operatori. Particolarmente insieme problemi e condividere esperienze,il vicepresidente commercianti Antonio Guglielmo, interessante l’intervento del Vicepresidente della consigli e conoscenze. Altresì darsi una mano pere il vicepresidente artigiani Maurizio Saracino. Camera del Commercio Pasquale Rescio. Ha destreggiarsi tra banche e istituti di credito,Particolarmente emozionante il momento in cui parlato dell’importanza di fare sistema. Per cui: amministrazioni comunali, camere di commercio,si è consegnata la targa di presidente onorario ad - ottima la scelta di operare insieme, anche se in istituzioni pubbliche di vario tipo e genere.Antonio Coricciati, che è stato il primo ad aver settori differenti ha dichiarato. L’economia di un I vantaggi non saranno solo per gli operatori maricoperto la presidenza. territorio infatti può avere uno sviluppo solo se anche per tutti i cittadini che decidono di rimanereQuesta associazione, infatti, ha alle spalle una tutti gli operatori dei vari settori fanno sistema, a Martano per i loro acquisti o per i lavori nellestoria di oltre 15 anni. Quei tempi erano compresa l’agricoltura e il turismo Tante le loro case ed aziende. Forse qualcuno nonsicuramente più bui di quelli attuali. Tante le iniziative che si prospettano. Alcune prenderanno comprende quanto sia importante tutto ciò, ma ladifficoltà che si è riusciti a superare. Inizialmente il via in questi giorni, come il concorso a premi lungimiranza di alcuni porterà i propri frutti control’Associazione ha avuto un ruolo di rappresentanza “Spendi bene a Martano” che si protrarrà fino a chi vuole isolarsi ed arroccarsi nel propriopresso l’Amministrazione Comunale. Carnevale. Durante la serata alcuni operatori, individualismo. Soddisfare i propri clienti, curareHa poi continuato con attività come arrabbiati per la scelta dellamministrazione la propria attività diventa più facile in questol’organizzazione della sagra della “Volia Cazzata” comunale di modificare la situazione parcheggi modo. Giuseppe Castrignanò CINTURE CHE FOLLIA!!! In una situazione potenzialmente pericolosa, gradireste avere una possibilità in più di cavarvela, oppure averne una in più di farvi del male? Ed allora perché non allacciare le cinture di sicurezza o non fare in modo che chi vi siede accanto (soprattutto i vostri figli) faccia altrettanto? Potrà sembrare banale, ma se date un’occhiata in giro oppure fate un esame di coscienza, scoprirete quanti automobilisti non allacciano le cinture. Le case automobilistiche spendono milioni di euro in progetti, sperimentazioni, crash test, perché le vetture garantiscano statisticamente la migliore protezione ai suoi occupanti. Per ottenere questi risultati, progettano delle zone di assorbimento d’urto nella carrozzeria, piantoni dello sterzo non invasivi, pedaliere collassabili, pretenzionatori, ed imbottiscono l’abitacolo di air bag (frontali, laterali, a tendina e fin anche per le ginocchia). Il tutto funziona al meglio solo, e ripeto solo, in funzione della cintura di sicurezza allacciata. Banalità direte. Può darsi. Chi di voi non ricorda l’incidente in cui perse la vita Lady Diana? La Principessa viaggiava sui sedili posteriori di una Mercedes classe S, il meglio del meglio per quel periodo. L’unico dei quattro occupanti che si salvò dall’impatto a 180 km/h fu la guardia del corpo, che indossava la cintura di sicurezza. Ora, qualcuno potrebbe dire: ma io le cinture le allaccio… fuori paese. Bene, è già un buon risultato soprattutto nell’ipotesi in cui l’auto dovesse “ribaltarsi”. La vettura, in questo caso, diventa come il cestello di una lavatrice e chi non è saldamente ancorato ai sedili, finisce per esser sbalzato fuori dell’abitacolo, con la probabilità che la vettura gli rotoli sopra, e vi assicuro che accade molto più spesso di quanto possiate immaginare. Le cinture si usano raramente nei centri urbani, proprio dove avviene l’80% dei decessi in incidente stradale. Già in un urto a 30/40 km/h è difficile evitare l’impatto contro il vetro. Figuriamoci poi se parliamo dei bambini. A velocità maggiori, cosa credete che accada? Lo so è difficile tenerli legati ad un sedile e su questo argomento posso dirmi fortunato. Mio figlio, che ha 5 anni, appena entra in auto (qualsiasi auto) si allaccia le cinture di sicurezza. Da quando è nato è stato abituato così, sempre trasportato sull’apposito seggiolino e poi sull’apposito cuscino. E che dire di chi a fianco porta la propria signora… col pupo in braccio. Tanto il bimbo lo tiene lei. Si, ma chi tiene la mamma? Nessuno!!! Negli impatti la madre vola verso il vetro, schiacciandovi contro, col proprio corpo, il bimbo che amorevolmente teneva in braccio!!! E quelli che invece fanno “scuola guida” al pupo facendogli provare l’ebbrezza del volante? Mai visti? Ma voi avete l’auto full optional, dotata di “utilissimi” air bag! In caso d’impatto esplodono verso l’interno alla velocità di 200/300 km/h e solo se siete ancorati vi aiutano a farvi meno male… altrimenti vi possono procurare ulteriori lesioni. Il mancato uso delle cinture e del casco può procurare lesioni gravi e terribili dispiaceri familiari. Ne vale proprio la pena? Ogni anno più di 8.000 persone perdono la vita in incidenti stradali (e come se un paese più o meno come Martano svanisse). Circa 24.000 riportano danni permanenti… (fonte Quattroruote e Reporter) che gravano sulle casse dello Stato mediante l’aumento delle spese del Servizio Sanitario Nazionale. Usare le cinture aiuta ad avere una possibilità in più e… a non perdere punti della Patente (atteso che il loro uso è disciplinato da una norma del Codice della Strada). Uno slogan ricorda: “Perdete un secondo ad allacciare le cinture di sicurezza e risparmiate la vita, non perdete la vita per aver risparmiato un secondo”. In 15 anni di carriera di incidenti stradali ne ho visti tanti e, credetemi, non è un bello spettacolo… Fernando AnfossoLa statua ritrovataC’era una volta….. laboratorio di carta pesta; è entrata nella bottega si è trovataVogliamo raccontarvi una particolare storia di una statua in di fronte una bellissima statua di Santa Caterina; Suor Gennarinacarta pesta di Santa Caterina, opera di un maestro cartapestaio è rimasta affascinata e chiese al maestro se la statua fosse indi Lecce. Commissionata nel 1930 dalla madre superiora della vendita. E qui la grande sorpresa: il titolare che ha ereditatoCasa di Martano, in occasione del centenario delle apparizioni il laboratorio da suo padre, ha raccontato che quella statua hadella Vergine a Santa Caterina Loabourè. Le figlie della Carità continue richieste di acquisto, ma che non è in vendita perchéogni anno il 27 di novembre la esponevano al culto dei fedeli. ha già un proprietario: sin dal 1930, apparteneva alle figlieNel 1970, alla fine della consueta celebrazione, una ragazza della Carità di Martano. L’avevano lasciata, solo per il restauro.si accostò alla statua e-nell’atto di abbracciarla- perse l’equilibrio. Informata subito dell’accaduto, Suor Miriam Benenati attualeRagazza e statua finirono per terra. Santa Caterina riportò delle superiora della Comunità di Martano si è subito recata a Leccelesioni, suor Pasquini - servente dell’epoca- la affidò al per ritirare la statua non prima di averla fatta restaurare.laboratorio Gallucci di Lecce per il restauro. La cosa singolare Va tenuto conto della grande onestà del sig. Gallucci che, dopoè che è rimase lì fino a poche settimane fa. Infatti né le Figlie tanti anni, avrebbe potuto dichiararsi proprietario per usucapione.della Carità chiesero la restituzione della Statua, né il maestro Santa Caterina è stata così riportata a Martano, esposta al cultosollecitò le suore al ritiro della stessa; non si spiega come ciò dei fedeli che l’hanno accolta con commossa devozione. Quellisia potuto accadere. Passati 35 anni, ai primi di ottobre scorso; più avanti negli anni, l’hanno subito riconosciuta e ricordatosuor Gennarina (da poco trasferita a Martano) passando da una l’evento del 1970. Suggestiva coincidenza è che questo siastradina di Lecce, è attirata da una insegna che indica un avvenuto proprio nel 175° anno dalle apparizioni. G. C. ACAM ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ARTIGIANI OPERATORI ECONOMICI DI MARTANO 3
  4. 4. Pag. 4 Parla il Vicesindaco Antonio Zacheo: IntervistaE’ Antonio Zacheo il nuovo Vicesindaco di Martano, con delega al Bilancio. sensibilizzando la gente perché sia pronta a rispondere alle crescenti richiesteUna nomina dopo le dimissioni di Luigi Gallo. turistiche, a partire dai richiestissimi Bed and Breakfast.Quarantasei anni, consulente aziendale, Zacheo guarda con attenzione verso quel Faremo una gara di evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di accertamentosettore che più ha curato, da professionista. e riscossione dei tributi. Questo consentirà di avere una perequazione del caricoSviluppo del territorio, motore essenziale di crescita economica, culturale, e tributario pro-capite.sopratutto finanziaria. E’ alla firma un protocollo d’intesa con l’Agenzia delle Entrate di Maglie (Le)Lo abbiamo intervistato per conoscere i suoi progetti. per istituire uno sportello ubicato presso il Municipio al servizio dei cittadini perD. Quali sono i progetti che intende portare a compimento? l’espletamento e consegna documenti, dare risposte ad innumerevoli dubbi suR. Realizzare la zona Pip 2 rappresenta per me un motivo di forte impegno ed un problemi riguardanti Contratti di locazione, Successioni, Donazioni, Dichiarazioniambizioso obiettivo da raggiungere. Credo che i benefici ricadranno su tutto il dei Redditi, ecc. (ex Ufficio del Registro ex Ufficio delle Imposte DD. e II). Tuttopaese. E’ un obiettivo importante per lo sviluppo futuro delle nostre attività questo consentirà ai cittadini di Martano di soddisfare al meglio e in minor tempoproduttive. parte di quelle incombenze che oggi per risolverle bisogna spostarsi a Maglie.D. In quale fase di realizzazione si trova oggi? D. Non sono pochi quelli che considerano la sua nomina “di riserva”, rispettoR. Non siamo all’anno zero. Stiamo lavorando. Abbiamo già approvato alcuni a quelle della prima ora. Peraltro questa giunta è stata cambiata per un buonprogetti. Intendiamo dare la possibilità a tutti gli esercenti di poter realizzare una 50%. Cosa risponde?struttura Aziendale che permanga nel tempo. Un investimento atto a produrre R. Quanti considerano la mia nomina “di riserva” rispetto a quelle dellaricchezza sin dalla fase progettuale in molti sostengono che l’edilizia per prima, prima ora, sicuramente non sono a conoscenza dei regolamenti Comunaliè il volano dell’intera economia. e soprattutto delle Unione dei Comuni. Posso solo far sapere a TUTTI cheD. Altri progetti? sin dall’inizio di questa Amministrazione l’incarico ad AssessoreR. Tanti. Il primo in assoluto é quello che guarda all’integrazione nel mondo del all’Unione dei Comuni della Grecia Salentina, precludeva l’incarico nella Giuntalavoro di soggetti svantaggiati, (ragazze madri, giovani vedove, portatori del Comune in quanto per ricoprire la predetta carica nell’Unione dei Comuni, ildi handicap, ecc.) regolamento prevede all’art. 20 di essere semplice Consigliere Comunale conD. Quale altre iniziative avete preso per provocare ricadute benefiche su tutto divieto assoluto di ricoprire cariche in Giunta nel proprio Comune.il territorio? Quel 50 per cento del cambio in Giunta, è indice di trasparenza, consente a tuttiR. Abbiamo approvato il nuovo piano commerciale su aree pubbliche, con una gli eletti, di esprimere con azioni e attività amministrativa le proprie capacità edistribuzione di riqualificazione commerciale su tutto il territorio comunale. Basti qualità per le quali s’è proposto di servire la “res pubblica” meglio definita “pensare che alcune aree prima del Nostro intervento erano prive di servizi cosa di tutti”, con particolare attenzione e obiettivo comune, a realizzare ilcommerciali Piazzetta Gramsci, Zona 167, ecc. programma presentato agli elettori.Abbiamo proposto nuove aperture di esercizi commerciali. Le domande per 7 bare 5 ristoranti e pizzerie sono aperte da giorno 5 ottobre. Stiamo, intanto, Fernando Durante Pennelli e scalpelli Artisti a Martano Incarnazione Kruja...la pioggia Il vecchio forno di Luigi Scardino di Antonio Luceri di Luca Giovanni Corlianò Donna Pura Luce Shite 3 di Maria Assunta Saracino di Toti Donno di Apollonio Scardino COSTRUZIONI E RESTAURI Impresa Edile F.lli PERROTTAs.n.c. di Perrotta Paolo & Pantaleo Oleifici Fratelli Turi s.n.c. Via San Giorgio, 15 - 73025 MARTANO (Le) zona artigianale Tel. 0836 575505 73025 MARTANO (LE) Italy Cell. 333 2233341 333 4373861 Tel. 0836.571494 Fax 0836.571906 E-mail: flliperrottasnc@libero.it www.fratellituri.it e-mail: fratellituri@fratellituri.it 4
  5. 5. PAG. 5 La Primavera Sala dattesa alla stazione dei treni Natività di Luigi Nocco di Francesco Cezza di Michele Palano Lettera aperta al Sindaco di MartanoIll.mo Sig SindacoVogliamo complimentarci ancora una volta per la solerzia con cui la sua affidato allAxa di Lecce, in cui sono impiegati due dipendenti forestieri,amministrazione “ sottrae” ai cittadini martanesi quel poco lavoro, ormai, e per lappalto per la manutenzione del verde pubblico affidato allarimasto sul territorio del nostro comune. “Geotec” di Taurisano, in cui sono utilizzati 5/6 dipendenti di cui soloCome era già avvenuto per gli appalti relativi alla custodia del cimitero 1 martanese.ed alla manutenzione del verde pubblico, anche lappalto relativo al A proposito dellappalto della manutenzione del verde, sappia laservizio parcheggia pagamento nel nostro comune, è stato affidato ad cittadinanza martanese che , in virtù della convenzione a suo tempouna impresa non martanese, la Signal park, con sede in Galatone, sottoscritta, fra la nostra cooperativa e lA.c.nonostante la presenza sul territorio del nostro comune di ben due Per la gestione del servizio parcheggi a pagamento, la Coop.cooperative sociali, la “Concordia” e la “ Polemune” cui lespletamento “Concordia”avrebbe potuto effettuare la manutenzione del verde e ladi tali servizi poteva essere affidato direttamente, senza il ricorso alla pulizia delle strade con tutte le spese a proprio carico, ovvero senza oneripubblica gara, e nonostante, fin dal lontano 2003, la cooperativa per il comune e che i nostri solerti amministratori hanno preferito appaltare“ Concordia” avesse depositato presso il comune un progetto per la ex novo il servizio, affidandolo ad unimpresa non martanese ed agestione del servizio a mezzo parcometri, così come sarà ora effettuato. pagamento. La cittadinanza martanese, cui pure questa lettera è indirizzata, E non ci venga a raccontare di necessità dovute alla legge di mercato perdoni lo sfogo di chi dal 1997, faticosamente, sta cercando di faro di norme in materia di appalti di servizi pubblici, che imporrebbero crescere una realtà economica concreta, cercando di conquistare spazidi cercare di offre il miglior prezzo di gestione del servizio da espletare, di occupazione e modalità di occupazione e modalità di inserimentoche se gli appalti in questione fossero stati affidati alle cooperative sociali sociale sociale per quelle fasce di cittadinanza deboli e disagiate che Leiesistenti sul territorio di Martano si sarebbero rispettati entrambi i e la sua amministrazione dimostrate di ignorare completamente, e che-parametri. Qualcuno potrebbe credere (o far credere) che chi scrive sia a tuttoggi- ha dato impiego ad oltre 40 persone, tra cui 10 giovani, conmosso da intenti speculativi, dettati dalla perdita di guadagno...niente problemi di tossicodipendenza, alcolismo e disagi vari, ma che stadi più falso..........la nostra cooperativa, che già ha avuto in gestione il vedebdo assolutamente frustati i propri sforzi da chi, incapace diservizio pubblico dei parcheggi a pagamento siti nel territorio di Martano amministrare, compie scelte del tutto prive di utilità sociale ed economicae che gestisce lasilo-nido e le mense scolastiche, è una cooperativa per il nostro paese.sociale (si rivolge prevalentemente a categorie di lavoratori svantaggiati) CAMBIARE PER CRESCEREe senza fini di lucro (non ripartisce utili fra i soci), che ha sistematicamente (CHI, CHE COSA?)utilizzato le entrate rivenienti dai servizi gestiti per pagare gli stipendi Caro sindaco, non basta di riempirsi la bocca di belle parole, di slogandei dipendenti soci lavoratori assunti per il loro espletamento. ad effetto, di motti in quel griko che tanto le sta a cuore, per far crescereLaffidamento diretto dellappalto del servizio parcheggi ad una delle Martano. Lamministrazione di un paese ha bisogno di scelte economichecooperative sociali presenti sul territorio, possibile in virtù dellart.5 della e sociali oculate, prime fra tutte, quelle che garantisconoL. 381/91, avrebbe consentito di raggiungere un duplice (o triplice) (e non tolgono, come nel caso in specie) occupazione!!!effetto: limpiego di manodopera locale, uno svolgimento ottimale del Ed il suo ringraziamento alla nostra cooperativa per il buon lavoro svoltoservizio e di certo un risparmio sui costi di gestione. sino ad ora nella gestione del servizio parcheggi, ce lo lasci dire, ci suonaMa anche stavolta la vostra lungimiranza è stata encomiabile! Anche tanto come una gran presa per i fondelli... Non crediamo ci sia altro daquestappalto è andato ad unimpresa forestiera, che impiegherà dire...i fatti parlano da soli.manodopera forestiera, comè già avvenuto per gli altri servizi affidati Cogliamo loccasione per ringraziare lei e la sua maggioranza perallesterno, applicando costi di certo superiori a quelli delle imprese limpegno continuamente profuso nel disinteressarsi dei concreti problemilocali. della cittadinanza e per porgervi, anche a nome dei soci-lavoratori dellaLa storia si ripete: lappalto del servizio parcheggi è stato affidato cooperativa, i migliori auguri di un sereno Natale.allesterno, comera già successo per lappalto della custodia del cimitero, Cooperativa “Concordia” C&C INFORMATICA Di Chiriatti Donato Servizi di manutenzione del verde Pulizie appartamenti e uffici Via B. Croce, 30 - 73025 Martano (LE) INFORMATICA Tel./fax 0836 571599 Cell. 3284675229 5
  6. 6. IENA RIDENS Progetto grafico PAG. 6 Alberto GiammarrucoCaro Babbo Natale, Caro Babbo Natale, Caro Babbo Natale, Caro Babbo Natale, Caro Babbo Natale,per quest’anno vorrei ricevere le tanto attese quest’anno vorrei tanto che mi regalassi un tutti questi anni non ti ho chiesto mai niente. a me non devi portare proprio niente, anzi se a me basta che mi porti tanti clienti che misciarpe del Martano Calcio per me e per i miei bel telefonino UMTS, magari anche uno per il Sono stato sempre zitto e in disparte. Però ti azzardi costituisco un’associazione fai contento, non voglio nient’altro. Sonoamici ultrà. Poi mi piacerebbe una gran bella mio amico Brunetto, così mi può videochiamare quest’anno sono stato buono e mi merito un concorrente e ti faccio vedere io. Lo so come nauseato da salsicce e hamburger, crepês efornitura di bengala, fumogeni, fischiali, quando vuole. Non ti preoccupare se non è premio. Vorrei anch’io un bel telefonino UMTS si fanno i regali, altrochè. Invece tu e i tuoi nutella. Figurati i panettoni e i pandori.bombammano e tricchetrac, ma non per la configurato, a quello ci pensa un collaboratore come il mio amico Pasqualino, magari della elfi, che c***o capite di marketing, di Al massimo regalami una sera a cena in unnotte di Capodanno, ma per la prossima del mio staff, molto bravo con i cellulari Ericsson, tanto per la ricezione non c’è merchandise, di business? Mica vi è venuto in ristorante biologico. Tanto lo sai già che l’annotrasferta del Martano. Ma in particolare, caro (almeno gli faccio fare qualcosa, se no perchè problema. La nuova antenna sarà presto istallata mente "Lapponia da bere" a voi? Se venite a prossimo sarò più buono. E ti ripeto, casomaicapo-ultrà del Polo Nord, regalaci per l’anno l’ho assunto?). E non ti preoccupare se a grazie alla nostra efficienza. Poi un’ultima Martano, a trovarmi, vi farò un briefing e un non l’hai capito lo scorso Natale, che quelli lìprossimo la Promozione. Ricordati, Babbo Martano non prende, tanto sto provvedendo cosa: è da poco uscito un nuovo gioco per la consulting. Se le tue c***o di renne non trovano non li voto più!Natale, che se non ti comporti bene, poi ti a mettere un’antenna sopra casa mia. Cioè, Playstation, che mi piacerebbe davvero tanto: la strada ti do l’indirizzo, che è appena statoscateno contro gli ultrà con i bastoni. non è proprio casa mia, ma non fa niente... "Cerca l’Isola Ecologica". Non è che me lo cambiato: Via del MIO Ufficio, n° 1. porti? Firmato: Luigino 2 Firmato: Pierino UL – Senza Padroni Firmato: Pasqualino 1 Firmato: Brunetto Firmato Luigino 1Caro Babbo Natale, Caro Babbo Natale,non so proprio cosa chiederti quest’anno. Il tircon i panettoni e gli spumanti per i miei operai Ultima ora nella notte del Signore, che la Luce dell’Onnipotente risplenda sugli uomini di buonasta già parcheggiato in azienda. Poi quest’anno Abbiamo trovato fra le carte abbandonate Al primo punto si chiede al primo cittadino volontà. Vorrei che nel Mondo ci fosse Pace nella vecchia sede dei Democratici di sinistra di realizzare tutte quelle opere impopolari e Fratellanza, Gioia e Carità. Se proprio deviè stato già tanto ricco di soddisfazioni, basta farmi un regalo, allora vorrei che mi regalassie avanza. Pensa semmai al mio amico Renato. un documento riservato, ma non troppo, nell’ultimo anno di amministrazione. Fra il nuovo gioco della Clementoni "Trova unFagli trovare sotto l’albero una scatola di sigari evidentemente, sottoscritto fra il segretario queste: i parchimetri( o parcometri?, la parcheggio". Se non lo conosci, è una speciecubani, una bella bottiglia di rhum e una foto di Monopoli con il centro di Martano. Perdel Che, che lo tieni contento. Ma se proprio del partito, Mario Mastrolia, ed il sindaco discussione è aperta), l’insediamento di una giocare è necesario possedere un’auto esei largo di doni, quest’anno, regalagli anche Pasquale Conte. Sono poche righe, quanto antenna per telefonia mobile, l’affidamento inbucare 50 centesimi nell’apposital’abbonamento al Messaggero, al Corriere della impegnative. Il contenuto ha della gestione del cimitero all’esterno, macchinetta. Vale anche per la slitta con leSera, alla Repubblica, all’Unità, e magari anche renne. Anche se io preferivo la versione dell’inverosimile. Ma, considerata, la toglierci dall’assillo morboso del presidente precedente, che aveva il mio amico Carmelino,Libero così si fa due risate. Ma se proprioproprio stai facendo il buono, quest’anno, devi parentela della quale gode il sindaco a livello della cooperativa, “ Concordia”. Come ultimo con tanti bigliettini bianchi e blu. Che il Signore parlamentare, ma molto vicina anche ai Ds, atto- poi- sono previste le dimissioni. sorvegli il Tuo Cammino. E la nostra sosta afagli un regalo utile: un Numero Verde anche pagamento.a lui così tutti sanno come rintracciarlo 24 abbiamo pensato che potrebbe contenere L’impegno finale è quello di ricandidarsiore su 24 senza aspettare tanto tempo al Bar delle verità. alle successive elezioni politiche e rompere Firmato: CesarettoStella. Firmato: Pasqualino 2 Lo pubblichiamo integralmente. le uova nel paniere alle liste del centrodestra. Caro Babbo Natale, io questa lettera te la mando per Posta perchèCaro Babbo Natale,la necessità di una conflittualità non Lisola che non cè sono sicuro che al Polo Nord c’è qualcuno come me che saprà come recapitartela.programmata, alternata ad una nuova politica Seconda stella a destra Son daccordo con voi, ma che razza di isola è? Lo voglio soltanto un motorino nuovo, unadei generalismi, sazia di ardimentose casualità, questo è il cammino, non esiste una terra Niente odio e violenza, canna da pesca e una nuova associazione dainciterebbe la propulsione giovanile ad un e poi dritto fino al mattino dove non ci son santi né eroi né soldati, né armi, utilizzare per tutte le mie festicciole.esacerbato e lacerante scontro per la poi la strada la trovi da te, e se non ci son ladri, forse è proprio lisola che non cè Se fosse possibile, regalami un bel "Canta Tu",manifestazione dei propri diritti. Senti, Babbo porta allisola che non cè. e se non cè mai la guerra, così non organizzo più i karaoke d’estate.Natale, veniamo al dunque: la giacca e la forse è proprio lisola che non cè Seconda stella a destracravatta come il mio amico Luigi non la metto, Forse questo ti sembrerà un strano, ... che non cè. questo è il cammino, Firmato: Il tuo postinoquindi risparmiatele. Va bene che sei vestito ma la ragione ti ha un po preso la mano. e poi dritto fino al mattinodi rosso, ma se non mi mostri la tessera del Ed ora sei quasi convinto che E non è uninvenzione non ti puoi sbagliare perché quella è lisola che non cè! Caro Babbo Natale,PCI del 1948 a casa mia non ti faccio entrare. non può esistere unisola che non cè. e neanche un gioco di parole quest’anno vorrei una macchininaE non dirmi che fai parte dei girotondi, quella se ci credi ti basta perché E ti prendono in giro se continui a cercarla, telecomandata, un pupazzo di Batman, leè roba radical-chic diessina, quindi prima di E a pensarci, che pazzia, poi la strada la trovi da te. carte di Yu-Gi-Oh, un libro di favolette, e unportarmi i regali fatti un giro con le tue renne è una favola, è solo fantasia ma non darti per vinto perché chi ci ha già rinunciato rotolo di carta igienica.in Val di Susa, poi ne riparliamo. e chi è saggio, chi è maturo lo sa: Son daccordo con voi, non può esistere nella realtà! niente ladri e gendarmi, e ti ride alle spalle Firmato: Vinicino forse è ancora più pazzo di te! Firmato: anonimo IL MIRACOLO DELLA NONNAMia nonna pregava giorno e notte. Mi impressionava avessi trovato anch’io un forte riferimento a qualche che, a Martano grazie a Qualcuno, la fede e lapiù che altro il fatto che, dopo avermi augurato la episodio miracoloso della Madonna, non mi sarei devozione a Maria SS. Assunta è diventata, perbuonanotte, spegneva la fiamma della lampada votiva ritrovato con la fascia celeste alla carica di Presidente miracolo un’ideologia tricolore. Allegri ragazzi ile, chinando il capo nel buio della stanza, portava le del Consiglio e, in fondo in fondo all’anima, ho vostro futuro è roseo. Ad assicurarlo è una notamani giunte davanti al viso mormorando in solitudine tenuto nascosto questo dubbio, che non ha mai avuto dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Brunole sue preghiere. Non riuscivo a capire perché lo risposte definitive. Tutto ciò fino al miracolo del Contino. Una dichiarazione basata sulla certezza chefacesse al buio e non alla luce, anche fioca, di una chiarimento che ho ricevuto la sera del diciannove “La lettura di queste pagine Ti permetterà di conoscerefiammella tricolore. Così, una mattina le chiesi: novembre di quest’anno grazie alla diffusione le Tue radici storico-culturali e spirituali e di“nonna, perché parli da sola prima di andare a letto?”. dell’opuscolo sulle notizie storiche relative progettare con più sicurezza il Tuo futuro”.“Non parlo da sola” mi rispose, “ringrazio la Madonna all’istituzione della festa della Madonna SS. Assunta (il riferimento è alla pubblicazione dell’opuscolo sulper averci salvati, con un miracolo, dal terremoto in Cielo, protettrice del paese. Avido di un patrocinio di Maria Ss. Assunta in Cielo, a favoredel diciannove novembre e prego perché tu abbia un chiarimento, ho letto d’un sol fiato le prime trentatrè dei fedeli di Martano per proteggerli dai funesti dannifuturo sicuro”. In quel momento, mi sentii sprofondare pagine della ricerca presentata e, giunto alla che avrebbe provocato il noto evento de “ u tristunella vergogna per il solo fatto di avere una nonna trentaquattresima, mi sono trovato di fronte a “LO cerù” del 19 di novembre del 1787, ndr). Abbiamotanto stupida da credere nell’assurdo. Scuro in volto, SGUARDO DELL’ANIMA”. Finalmente! Ho voluto riportare integralmente il messaggioiniziai a spiegarLe che quelle frottole che raccontava, esclamato; e, correndo al rigo successivo, mi sono dell’assessore, maiuscole comprese, per sottolinearnesecondo il grande Mussolini, non erano altro che imbattuto subito in un “Devotus animus”, che mi ha l’importanza. Finalmente una amministrazione cheleggende da considerare fortemente reazionarie e fatto ricordare, tanto il tono disperato con il quale la si interessa del domani dei propri figli, senza-peraltro-che costituivano il frutto della fantasia di gente nonna recitava i salmi nel buio della notte, quanto preoccuparsi di trovare la copertura finanziaria, cheincolta. Le aggiunsi poi, che quel Dio che stava al la leggenda reazionaria che da misera incolta ella mi di questi tempi è già, un miracolo, di suo.di sopra di ogni cosa, perdonava sempre tutti: buoni raccontava. Ho ritrovato subito, in nome di un Forse sarebbe stato più chiaro il messaggio qualorao cattivi, poveri o ricchi, bianchi o neri in ragione “pactum subiectionis” e di un “msi tricoloris”, la si fosse proceduto alla spiegazione di quel “pactumdi un mondo di uguali davanti a Sé. Perciò non vetta più alta della certezza del mio passato, del mio subiectionis” e di un “pactum unionis” peravrebbe mai scatenato un terremoto a Martano per presente e del mio futuro regnando, sui miseri mortali, raggiungere la vetta più alta della sicurezza delpunire qualcuno e salvare qualcun’altro elemosinando con un colpo di fascia celestiale. proprio futuro.l’intervento di una Madonna. Ora sono veramente appagato e vi parlo dall’alto delSarà, ho pensato subito dopo tra me e me, ma se non mio scranno, anche in nome del mio cognome, sicuro 6
  7. 7. PAG. 7 Grinta Ultras e il Martano vaE’ la prima domenica di dicembre, e, dopo un caffè, decidiamo Un particolare che risalta ai nostri occhi, grazie al folto gruppodi andare a vedere la partita Martano-Leverano. Accompagnati di ultras che sostiene questa squadra, sono i colori sociali,dall’ormai fotografo ufficiale ovvero il giallo-blu. Un coloreAntonio, raggiungiamo la nuovo nella storia del calciogradinata ovest e ci sediamo martanese, ma che rievocain cima all’ultimo gradino. miracoli di provincia come ilErano anni che non si andava Chievo, il Parma, il Modena.a veder giocare “lu Martanu” Anzi, il gialloblè, comee ritornare e trovare cantano gli ultras delquell’atmosfera inedita ci ha Martano, sono proprio loroentusiasmato. la grande novità di questoL a partita è di quelle campionato. Già, perché nel“zemaniane”, di quelle che “Via Soleto” non è più terrafanno divertire in campo e di nessuno, perché lasugli spalti, di quelle che domenica non si fa il tifo solorisvegliano la voglia di per Juve, Inter e Milan e, perspettacolo, che ridanno calore, i salentini più orgogliosi, ilcolore e sapore alla domenica Lecce. Oggi, ci sono “I ragazzicalcistica: 8-1. Abbiamo visto della curva”, che, anche inuna bella squadra, ben messa trasferta, autofinanziandosi,in campo da un allenatore sostengono la squadra e sonogiovane e competente. riusciti a creareChiacchierando con i veterani quell’atmosfera che,della domenica del “Via solitamente, non appartieneSoleto”, riusciamo a percepire alle categorie dilettantistiche.che questo potrebbe essere un Si assiste, infatti, a novantaanno importante per lo sport minuti di potentissimi cori,martanese, che, ad onor del di bandiere sventolate, divero, negli ultimi dieci anni è “botti e tricchetrac”, cheriuscito ad ottenere dei buoni danno la carica ai giocatoririsultati. in campo per raggiungere il traguardo più ambizioso: la Promozione. Noi abbiamo avuto la netta sensazione che ci sono tutti i fattori giusti per una stagione scoppiettante, ricca di emozioni e di soddisfazioni. Auguriamo a tutto “l’ambiente” di continuare così ed invitiamo tutti i cittadini a sostenere questa squadra e cantare “forza Gialloblè”. Marco Termo Fabio Tarantino foto di Antonio Tarantino “Via Soleto”… che vuol dire? Cambiamo il nome al nostro campo sportivo? Che ne pensi? Invia la tua opinione al nostro indirizzo e-mail: redazionecortegrande@libero.it e indica uno o più nomi motivando il perché della tua scelta. Il nome, o la rosa di nomi più gettonata sarà proposta al Consiglio Comunale di Martano. Partecipa anche tu!!! La Società Martano Calcio augura a tutti i cittadini Buon Natale e Felice Anno Nuovo Direttore Responsabile: Fernando Durante Redazione: Salvatore Caracuta, Paolo Saracino, Giuseppe Castrignanò, Marco Termo, Fabio Tarantino, Cesare Caracuta e-mail: redazionecortegrande@libero.it Stampato da Grafiche Chiriatti - Martano Allenatore Luigi Colagiorgio 7
  8. 8. PAG. 8 A proposito di “POLEMICHE A BUON FINE”….Che delusione!!! Delusione mista a rabbia dopo aver letto, su questo 7 ottobre 2005 fa seguito, su immediata richiesta del Comitato dei genitorigiornale, un articolo in cui l’autore attribuisce a sé, o meglio ad una un incontro con il Sindaco e il Dirigente scolastico nel quale affrontarepolemica scaturita da una sua precedente pubblicazione, il merito del in maniera ferma, chiara, serena e non chiassosa, le problematiche su“risveglio” dei genitori di Martano. elencate. Incontro che si concretizza presso la sala consiliare del ComuneE’ una attribuzione di merito (se di merito si può parlare) scorretta e per il 19 ottobre 2005 e il cui resoconto viene ufficializzato nella nota del 27alcuni versi irrispettosa verso quei genitori “sonnacchiosi” che numerosi, ottobre.nei vari incontri tenutisi presso la scuola elementare “F. Galiotta” hanno E’ nel tempo che intercorre tra questi avvenimenti e, quindi, a cose fatte,contribuito con la loro partecipazione e le loro proposte alla costituzione che su Corte Grande, esce la dichiarazione di attribuzione di merito dadel Comitato dei genitori, notificato peraltro alle istituzioni interessate: parte del Consigliere comunale S. Caracuta.Sindaco, Dirigente scolastico, Assessorato alla cultura e Consiglio di E’ alla luce di quanto messo a posto cronologicamente che il ComitatoCircolo. dei genitori reputa sconveniente e di cattivo gusto il tentativo diMa per dovere di chiarezza e di correttezza di informazione occorre strumentalizzare un movimento che ha intenzione di farsi partecipe ditornare un po’ indietro nel tempo e più precisamente a dicembre 2004, una politica scolastica e non di una politica di parte che, nel caso specifico,mese in cui si insedia il nuovo Consiglio di Circolo. appare alquanto inopportuna, poco produttiva e lontana dalla ricerca diNella componente dei genitori di tale Consiglio emerge fin da subito obiettivi tesi solo ed esclusivamente alla crescita culturale dei bambini.l’esigenza di avere un confronto diretto e partecipe con i genitori i cui Con ciò si spera di poter chiudere sterili polemiche che non portanofigli frequentano la scuola primaria e dell’infanzia., in modo da essere lontano, ma tendono solo ad allontanare dalla ricerca di obiettivi concordatiportavoce , nell’ambito della Istituzione Scolastica, e di attivarsi a e condivisi, tra tutte le componenti della nostra cittadina, riguardopromuovere iniziative o ricercare insieme soluzioni adeguate al fine di problematiche che interessano l’attività didattica e la crescita culturalerisolvere le eventuali problematiche che man mano emergono e migliorare dei bambini e degli adulti di Martano.il rapporto e il dialogo scuola – famiglia. A tal proposito i genitori martanesi si auspicano un proficuo confrontoDa questa esigenza condivisa, discussa in vari incontri, i genitori martanesi ed un fattivo coinvolgimento su proposte e iniziative utili a privilegiare“ poco combattivi, incompetenti, timorosi e poco coscienziosi”, dedicano la “cultura dell’essere” e non la “cultura dell’apparire” e valuterebberoparte del loro tempo, anche estivo, in incontri mirati soprattutto a trovare positivamente nelle prossime occasioni di incontro la partecipazione disoluzioni per i problemi che li preoccupano ed in particolare: completamento Consiglieri comunali, genitori e non, di qualsiasi fede politica, compresodei lavori di ristrutturazione del plesso di Via Nizza e della palestra del il Consigliere Caracuta, il cui intervento ha provocato la presente nota.Plesso “F. Galiotta”, contributi chiesti dalla scuola alle famiglie per unaintegrazione delle attività didattiche, offerta formativa e…. altro ancora. Pina Marselli – presidente del Consiglio di CircoloNel corso della riunione, fortemente partecipata in numero e spirito del Tonino Bacca – presidente del Comitato dei genitori Diritto di replicaRicapitoliamo. Si parla, nei miei articoli, dei contributi che periodicamente Continuiamo: chi è stato a chiedermi di fare propria la mia proposta divengono richiesti ai genitori per sopperire alcune lacune (scottex, fotocopie, destinare i proventi dellaffidamento in gestione del parco giochi alleecc.). E di un diffuso rifiuto di questo meccanismo. Citiamo il testo: politiche dellinfanzia? Proprio uno dei due firmatari, guarda caso. Perchè"(...)cittadini che cominciano ad assumere una coscienza critica, cominciano allora, adesso, vi lamentate di una presunta assenza di proposte da partea lamentarsi, a non accettare più questo sistema (...)! e ancora: mia? Non vi sembra incoerente? Le battaglie sono battaglie per tutti, per"Alcuni rappresentanti, alcuni genitori, forti anche dalla presenza del chi le vince, per chi le perde, per chi usa unarma, per chi ne usa unaltra.nascituro "Comitato dei genitori", che non li fa sentire isolati, cominciano Non mi dispiace che siate "delusi e arrabbiati". Ma non attribuitemi parolea chiedersi perché debbano pagare." Chi è che si "attribuisce il merito del non mie, non è il massimo della correttezza (vedi la parola "incompetenti").risveglio dei genitori di Martano"? Mi pare nessuno. Ma per chi mi avete Rileggetevi larticolo con maggiore serenità. In certi casi aiuta.preso, per un populista? Forse i firmatari della lettera hanno letto larticolo Io invece ho alimentato una polemica già esistente, che voi conoscevatein maniera preconcetta. Forse. O forse frettolosamente. Non è bello che benissimo. Con una provocazione forte. Sperando che portasse a buonqualsiasi persona, poichè ha delle idee politiche, debba necessariamente, fine. Perlomeno, per le fotocopie, ogni classe ha avuto un pacchetto diogni volta che si esprime, "strumentalizzare". Non è bello neanche essere 20000 copie, e non dovranno pagarle di tasca propria. Attenzione però,strumentalizzati, come mi sembra vogliate fare nei miei confronti. Mi forse ancora non lo sapete, ma in una classe di Via Nizza sono di nuovosembra invece che i fatti ci siano tutti, testimoniati persino dalla stati chiesti 10 euro a famiglia per i rotoloni di carta. E ancora: martedìpubblicazione delle richieste dei rappresentanti di classe (forse proprio 20 dicembre nel plesso "Rosselli" non sono di nuovo funzionati al meglioquelle hanno dato fastidio!). Quindi, cari amici firmatari della lettera, voi i riscaldamenti. A voi non sembra grave, più grave di sterili polemiche?che siete certamente lontani dalla politica di parte (!), prendete un bel Oppure, se lo rendo noto faccio una strumentalizzazione?respiro e rileggete larticolo. Con calma. Senza il sangue agli occhi. Senza Però, non ne abbiate a male, io ci ho messo la faccia, attaccando un sistemapregiudizi. Poi ripensate soltanto a questo: chi ha chiamato il sottoscritto che a me non piace. E a tanti altri genitori non piace. Non per visibilità,quando ha saputo che non era stato comprato il gasolio per i riscaldamenti miei cari amici, non ne ho bisogno. Quella ve la lascio volentieri. Maa scuola? Risposta: la presidente del consiglio di circolo. Si è forse sentita perchè ho un ruolo, dei sostenitori, degli elettori, dei compagni che mistrumentalizzata? Contemporaneamente, un collega consigliere di chiedono di intervenire, nel rispetto del mio mandato. Da qui a parlareminoranza si è giocato la mattinata sugli uffici comunali insistendo per di strumentalizzazioni, la strada è veramente lunga. Non prendete scorciatoielacquisto immediato del carburante (altrimenti previsto per la settimana avventate, non servono a nessuno.successiva). La rappresentatività è lanima della democrazia, so che ne Salvatore Caracutaè cosciente. Oppure, quando lo stesso collega consigliere comunale di P.S. Per maggiore chiarezza, stimo e rispetto enormemente i vostriminoranza chiede se i 2000 euro messi a disposizione dallamministrazione intendimenti. Non mi piace quando i cittadini sono chiamati a sopperire,comunale per il gasolio fino al 23 dicembre, siano sufficienti, è anche di tasca propria, le lacune delle istituzioni. Se la vediamo alla stessaquella strumentalizzazione? maniera, non ha senso continuare questa polemica. V I D E O T E C A 2 4 h Studio di Fisiokinesiterapia di Giannoccolo Mauro A. & C. Via Mazzini, 81 73025 MARTANO (Le) Tel. 0836 575410 Via Marconi, 59 - MARTANO (LE) - TEL. 0836/575668 E-MAIL: babele.point@libero.it 8

×