• Save
Corte Grande N°  2 - Agosto 2005
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Corte Grande N° 2 - Agosto 2005

on

  • 438 views

 

Statistics

Views

Total Views
438
Views on SlideShare
434
Embed Views
4

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 4

http://www.cortegrandeonline.it 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Corte Grande N° 2 - Agosto 2005 Document Transcript

  • 1. Progetto grafico di Stefania CostantiniPERIODICO DI INFORMAZIONE MARTANESE ANNO I° - N. 2 – DISTRIBUZIONE GRATUITA Auguri a tutte le Maria Assunta di MARTANOAuguri a tutte le Maria Assunta. l’”Assunta”? Ci sono ben altreA loro è dedicata questa apertura. occasioni per farlo. Chi mai, dellePersonaggi a Martano con questo ragazze da marito( sic!), si sogna dinome ce ne sono stati tanti. Ma oggi fare l’uscita “ ufficiale” con il proprioè considerato in via di estinzione. innamorato? Chi “ spacca” la festa?Chi mai chiama più la propria figlia Il problema, semmai, è l’opposto.con quello che fu il nome della madre Non si fanno proprio vedere. Lao della nonna, nientemeno. O anche passeggiata fra le e luminarie vieneper rispetto, se vogliamo, alla accuratamente evitata. I ragazziprotettrice del paese, la madre di Dio frequentano le giostre che occupanoe la “ mamma di tutti i martanesi”, largo Primo maggio. E’ impensabile-come ricordava il mai dimenticato poi- una Assunta trandy, “con fuoridon Antonio Palumbo. Ma vuoi tutto”. Arredata di telefonino dimettere uno Sharon, Mary, Stefy, ultima generazione. LaSheyla, per dire, con Maria Assunta? chiamerebbero nell’ipotesi migliore,Nella migliore delle ipotesi. Se non “Assy”. E che senso avrebbe? Oraproprio “Ssunta” o “ Ssuntina”. Le le più giovani che si portano dietropiù moderne erano, “ Tina”. Come questo nome vestono taglie forti,direbbero adesso, faceva tendenza. molto forti. Vanno proprio a loro iArrivare a Roma, in cerca di lavoro, nostri auguri. Vanno a tutte le Assuntecon questo nome era finita, si poteva che hanno- con loro- emigrato anchetornare a casa, per dire. Via, siamo il nome in Svizzera o Germania eseri. E così, sempre meno, sempre che, proprio per la protettricepiù lontane da quella tradizione che tornano- ogni anno- in paese. Involeva almeno una Maria Assunta quelle nazioni chi mai si ricorderebbein ogni famiglia. In un verso o in un dell’Assunta. A Martano, invece, aaltro, insomma: quel nome non si parte tutto, è “la” festa. Con tanto dinegava a nessuno. Ma già da allora luminarie, di bande( le migliori) equalcosa verso la modernizzazione di fuochi d’artificio. In fondo persi era mosso. Era caduta quella che l’Assunta val la pena di tornare perfu considerata una appendice, Maria. dire ai figli: “ se vi chiamasteE’ difficile, infatti, sentire chiamare Assunta, anche tutto questo sarebbeil nome per intero. Ha resistito per voi”. A proposito, come vengonoAssunta. La festa, anche quella, ha chiamate le Assunta in quei paesi?perduto molto del suo richiamo Un forte, grande, affettuoso,originale. Delle attese. Chi mai, oggi, abbraccio Fernando Durante.penserebbe di cucire il vestito perIn ritardo. In forte ritardo, ma- seppur. paese.Qui vissero a cavallo dei secolicon il fiatone- abbiamo recuperato IN QUESTO NUMERO XIV e XIX. Oggi il loro monasteroin tempo per dare gli auguri a tutti i è la sede del comune. Proprio per Auguri alle Maria Assunta e Domenico di Martano.Domenico di Martano. Il riproposto ricordare la prestigiosa presenza sul Lettera di dimissioni di Luigi Gallo. Il commento.protettore, San Domenico di territorio e rilevare le opere per i Artemisia: il futuro della campagna salentina.Gùzman( l8 di agosto), che, da quali è noto lordine monastico, Cu...cu...cul...Cultura a Martanoquesta edizione, torna ad essere il lamministrazione comunale ha Il ritorno della "Carovana"protettore del paese. Probabilmente presentato il volume di Carlo Longo, Speciale Sport: Calcio di Luigi Colagiorgio.senza volerlo, le nuove generazioni prelato dello stesso ordine, " I Bocce di Fernando Donateo e Corsa di Palmira Saracinoche hanno questo nome si ritrovano Domenicani nel salento meriddionale Iena Ridensad avere il nome del protettore del "- secoli XIV-XIX. La statua lignea Direttore Responsabile: Fernando Durantepaese. Una storia abbandonata da del santo sarà portata in processione, Hanno collaborato: Salvi Greco, Paolo Saracino, Giancarlo De Santis,secoli. Da quando, probabilemnete, insieme a quella della Vergine Giacomo Farì.i domenicani abbandonarono il Assunta proprio questo pomeriggio. Stampato da: Grafiche Chiriatti - Martano
  • 2. PAG. 2Martano, 27.06.2005 Caro Sindaco,è con vivo dispiacere che mi vedo costretto a rassegnare le mie dimissionidall’incarico di Vice Sindaco e Assessore che attualmente ricopro. Sono addivenuto a questa decisione, grave almeno per me, non percapriccio o per procurarmi spazi di visibilità, ma in base a ben ponderateragioni che vorrei brevemente riassumere anche per motivare adeguatamentela mia iniziativa. Fin dal mio insediamento in Giunta, ho rilevato uno scollamento trai partiti della coalizione e la gestione da parte tua, con un evidentesottovalutazione del ruolo e del peso politico delle formazioni di partito,che è all’origine dello stato di sofferenza in cui versa l’Amministrazione,che rinvia al contrasto di sottofondo rispetto alle decisioni che venivano viavia assunte in disaccordo rispetto alle indicazioni che potevano e dovevanoessere tenute in debito conto. Questo tipo di approccio personale da partetua ha anche screditato ed emarginato il collante politico della coalizione.Su questo sfondo, si spiegano le prese di distanza che in questi tre anni sisono succedute. DIMISSIONI GALLO. Gli sforzi e il ruolo determinante avuto dal sottoscritto e dal Partitodi appartenenza nella fase di confronto e di verifica tenutasi nell’estate Crisi?… Passerà.scorsa che si è conclusa con la rimodulazione della Giunta richiesta da “Va tutto bene, madama la Caracuta, già assessore alla Cultura,Alleanza Nazionale, sono stati adeguatamente da te apprezzati. Oltretutto, marchesa”, era il ritornello di una oggi rappresenta il sindaco in senole critiche che continuamente ti vengono mosse da parte di tutti per i tuoi canzone degli ani 50. Ma sembra all’Unione dei comuni della Grecìametodi di gestione sono emblematiche e l’ abbandono della maggioranza sia stato adottato salentina. Un voto che la minoranzada parte della Margherita ne è la riprova. Ed è sempre i n questo quadro che dall’amministrazione comunale di giudica di considerevole pesoho anche percepito una scarsa considerazione ad un mancato riconoscimento Martano che, da quando è nata, politico, e la maggioranza, invece, perde pezzi ma “tira a campà”. In sottace. Se si somma anche ildel ruolo e del peso politico di Forza Italia,oltre che di quello mio personale attesa, forse, come diceva il grande mancato nulla osta da parte del capocome il consigliere più suffragato. Da questa sottovalutazione del Partito Eduardo de Filippo, di un dell’Ufficio ragioneria, allora,più consistente e rappresentativo dell’intera coalizione deriva la improbabile: “ha da passà a nuttata”. bisogna concludere che c’è propriodesertificazione degli spazi politici, amministrativi, gestionali e d’immagine Ma, intanto, c’è chi sostiene che il qualche cosa che non quadra. “ Ariservati a Forza Italia ed al sottoscritto. tempo che passa non è più spese certe”, secondo Piero Zacheo A ciò si aggiunga- e ritengo che non sia una mia solitaria percezione- recuperabile per un paese che dell’opposizione Ds, peraltro una mancata attuazione della programmazione dell’attività amministrativa, aspetta un rilancio economico che commercialista, “ noncollegialmente maturata, discussa e decisa; da qui una sporadica e rapsodica non appare a portata di mano. Il corrispondono entrate della stessaimprovvisazione, costringendomi ad arrendermi e capitolare rispetto a sindaco Pasquale Conte è convinto entità”. Quindi: “è uno strumentodecisioni già prese e ad autentiche situazioni di fatto già precostituite. Con che tutti gli sforzi suoi e dei pochi economico puramente ipotetico.questo stile di governo, per cui mi è capitato più volte di apprendere gli intimi rimastigli, ormai, stiano per Questo costituirebbe il motivo perargomenti a cose fatte e di partecipare a riunioni di Giunta senza, non dico giungere a conclusione e che i mesi il quale il ragioniere del comuneconcordare, ma neanche conoscere in anticipo gli argomenti all’ordine del a venire saranno di abbondante non ha apposto la firma sul quel raccolta. Noi, per il bene del paese documento”. Non solo. Fra le spesegiorno, diventa problematica la ragione convincente per una mia permanenza glielo auguriamo. Ma l’ultimo è previsto un aumento di costi ain Giunta. abbandono sa del clamoroso e non carico del cittadino per la raccolta Non posso negare che una serie qualificante di iniziative sia stata ispira all’ottimismo. Il vicesindaco di rifiuti. All’impresa vengonovarata dalla nostra Amministrazione, specie nel settore delle Opere Pubbliche, ed assessore ai Lavori pubblici, promessi aumenti che vanno daiche è stato anche il campo del mio incarico assessorile. Ciò non toglie che mica uno così di passaggio, Luigi 120.000 ai 140.000 euro, senza,altri atti di rilevante interesse pubblico siano stati o siano discutibili, prova Gallo, rassegna le dimissioni, anche peraltro, alcun servizio in più.ne sia l’aumento della tassa sui rifiuti solidi urbani, decisa con una tua se continua a sostenere la Anche su questo si è concentrata lainiziativa individuale, ma si tratta in ogni caso di provvedimenti sottratti a maggioranza. Prima di lui, se a furia di Luigi Gallo per motivareun preventivo esame e ad una intesa collegialmente raggiunte. qualcuno fosse sfuggito, lo aveva le proprie dimissioni, delle quali A malincuore, quindi, ma per onestà intellettuale nei miei personali fatto l’assessore all’Urbanistica, parleremo in altra parte del giornale.confronti e per dover dar conto del mio operato ai tanti elettori che mi hanno Vincenzo De Paduanis. Ed ancora, Intanto, però, Luigi Protopapa è ilvotato, e dopo aver invano cercato ripetutamente, sia nelle riunioni di Giunta la Margherita, si era presidente del Consiglio comunale.che in sede di confronto tra la maggioranza, di porre rimedio alle situazioni clamorosamente dissociata dalla L’opposizione accusa il sindaco dilamentate nel corso degli ultimi tre anni, non posso che trarre le debite maggioranza, anche se due suoi voler legare al suo carro tutti coloro autorevoli esponenti, Cesario che gli sono rimasti, assegnandoconclusioni e rassegnare il mio mandato. Resta inteso un sostegno esterno Chiriatti e Paolo Stella continuano loro tutte le poltrone possibili.all’attuale coalizione e alla maggioranza di governo del nostro Comune, per a sostenere Pasquale Conte. Proprio Perché, ormai, basta un solocui d’ora in poi il mio consenso avverrà di volta in volta sui singoli grazie al voto favorevole di consigliere che voti contro perprovvedimenti. quest’ultimo, il bilancio del 2005 è mettere nei guai l’amministrazione. Ti prego di dar lettura di questa mia lettera alla Giunta e al Consiglio passato. Ma quel Consiglio, fra “ Pochi soldi”, giudica il sindaconella sua prossima riunione. l’altro, ha registrato l’astensione di l’indennità di carica al presidente. Cordiali saluti Luigi Gallo un altro esponente di rilievo, Carlo Ma di questi tempi… Fe.Du. SYSTEM Via Castrignano, 106/A concessionaria IMPIANTI 73025 MARTANO (Lecce) ITALY 2000 s . r . l . Tel. e Fax 0836/572339 2
  • 3. PAG. 3 Il futuro dei contadini salentini si chiama “ Artemisia”. Se il tabacco è coltivazione obsoleta. Pronta la risposta zollinese di Lachifarma. L’” Artemisa”, questa sconosciuta. Non passerà molto tempo e Monteroni e Specchia. Altri in provincia di Avellino. In una visita questa pianta potrebbe costituire la risoluzione a tutti i problemi sul posto, nei primi giorni di luglio, gli onorevoli, Antonio Rotundo, provocati dalla crisi del tabacco. Di cosa si tratta? L’Artemisia Luigi Pepe, e gli emissari dell’assessore alle Politiche agricole nasce come pianta “esclusiva” delle regioni del sud-est asiatico della Regione, Enzo Russo, hanno constatato di persona, che gli (Vietnam, Corea, Cina). Ma possiede una grande qualità, che è arbusti crescono rigogliosi nel Salento. La visita, fra l’altro, aveva quella di contenere una sostanza di grande utilità nella produzione lo scopo di far assistere in prima persona ad un esperimento che di farmaci, in grado di combattere la malaria: l’artesunate. Una ha bisogno di sostegno economico per essere condotto in porto azienda farmaceutica di Zollino, la “ Lachifarma”, in prima linea nella maniera ottimale. E, cosa- altresì- considerevole, insieme nella battaglia contro la malattia che, nell’Africa subtropicale miete all’importante sostanza contenmuta dall’”Artemisia” è una pianta migliaia di vittime, specie fra i bambini, ha deciso di sperimentare capace di combattere le erbe infestanti, del tipo della gramigna, le piante in Italia. Fra l’altro, l’industria zollinese è la sola della per interderci. Nel corso di una conferenza stampa presso l’hotel propria categoria, in Italia, a partecipare al progetto dell’Oms, “ “ President”, di Lecce, l’onorevole Pepe, ha annunciato l’estremo Roll back malaria” (facciamo indietreggiare la malaria). E, quindi, interesse suscitato nel Ministero delle Politiche Agricole. Com’è ne ha seminato alcuni ettari di terreno nell’Italia meridionale. noto, infatti, da anni si tenta la sostituzione del tabacco con altre Laddove, cioè, è più grave la crisi provocata dalla mancata piantagioni similari, senza riuscirvi. Il progetto è- comunque- piantagione del tabacco, ritenuta, ormai, fuori mercato. E dove il partito e per l’agricoltura salentina si potrebbe aprire una nuova clima è molto vicino alla storica area di piantumazione dell’essenza. fase di sviluppo, e di speranza per i nostri contadini. Di questi, alcuni campi sono in provincia di Lecce: a Sternatia, Fe.Du Cu…cu…cul…cultura a Martano! No! Non mi è venuto un attacco di “Nel senso – mi dice il buon direttore Salento Negroamaro, ma si è trattato balbuzie nello scrivere il titolo di questo – delle iniziative, del programma di un gentile e bellissimo cadeau, che pezzo: semplice difficoltà e timore nel dell’estate martanese. Martano ha gestito anche male tra pronunciare una parola che a Martano Scrivi qualcosa”. l’altro Cu…cu…cul…cultura a non ha ancora diritto di cittadinanza. Agli ordini direttore! Argomento Martano…impossibile parlarne in Con il buon Fernando Durante davvero bello per poter sparare a zero termini di dimensione progettuale, di (direttore di questa combriccola (la cosa che piace di più e che meglio visione ad ampio raggio, di crescita del scombriccolata che sta cercando di riesce al 90% degli italiani). territorio. Martano non ha mai avuto dare forma e contenuti al progetto Corte Un articolo critico? Sparare a una progettazione culturale, (qualcuno Grande), si discuteva, passando da zero? Ma su chi? Su cosa? Puoi fare ci avrà anche provato ma tant’è), toni amabili ad altri più sostenuti (quasi esercizio di critica su “Salento perché mettere nel mirino giusto solo come in una vera redazione Negroamaro”, sulla “Notte della Taranta il fritto misto dell’”estate martanese giornalistica), dei pensieri, delle parole, – festival e concertone finale”, su “Il 2005”? sarebbe ingeneroso. che sotto forma di articoli o pezzi Canto delle Cicale”, su “Tramontalba”, Cu…cu…cul….cultura a avrebbero dovuto riempire il 2° numero perché esistono, sono dei progetti Martano…davvero difficile abbozzare di Corte Grande. culturali. Ma di un programma che vive un discorso. Si parlava di sport a Martano, di “canzonissime”, “miss teen-ager” e Caro direttore, passo e chiudo. di politica a Martano, di satira a Martano manifestazioni di pseudo culture e sui martanesi, di cultura a Martano. “giovanili”, cosa vuoi valutare, criticare. E qui il mio sobbalzo: “cultura? A Certo c’è stata la serata dedicata a Il sempre vostro Martano?? In che senso???”. Capoverde, proprio nell’ambito di Occhio di BueCOSTRUZIONI E RESTAURI F.lli PERROTTAs.n.c. Impresa Edile di Perrotta Paolo & Pantaleo Oleifici Fratelli Turi s.n.c. Via San Giorgio, 15 - 73025 MARTANO (Le) zona artigianale Tel. 0836 575505 73025 MARTANO (LE) Italy Cell. 333 2233341 333 4373861 Tel. 0836.571494 Fax 0836.571906 E-mail: flliperrottasnc@libero.it www.fratellituri.it e-mail: fratellituri@fratellituri.it 3
  • 4. Pag. 4 Una Carovana per Martano in giro per l’Italia. Il paese e la Grecìa promossi in tante città. La Carovana - Componenti: Fausto Criffini, presidente, 35 anni. Marco Mancarella, 27 anni; Donato Rescio, 26 anni; Caterina Toma, 35 anni; Fausto Stomeo, 28 anni.di Giancarlo De SantisIL CURRICULUM Margiotta, di Lecce; Alessandra De Luca, di Lecce; Walter Stomeo,L’Associazione nasce quattro anni fa, nel corso di una festa, per Marco Mancarella, Fausto Criffini, tutti di Martano, questi ultimi.gioco. Da lì l’idea di dare vita ad una associazione che dia spazioai gruppi musicali locali, offrendo loro la possibilità di suonare LE CITTA’ VISITATEsenza pagare, né a chi suona né a chi ascolta. I primi passi hanno Due giorni di sosta a Pescara, che è stata la prima meta.visto i componenti incontrarsi in un luogo fuori dal paese. L’idea Poi, a seguire, Ascoli, Perugia. Jesi, Rimini, Ferrara, Padova,ambiziosa era quella di far nascere una sala prove nel centro abitato. Milano, Aosta, Alessandria, Bologna, Firenze, Arezzo, CapranicaNel mese di giugno scorso, poi, quel sogno che sembrava ( Vt), Frosinone, Potenza, Matera, ed, infine, il ritorno a casa. Inirrealizzabile, ha trovato in Luigi Calò, assessore provinciale, una tutte le città visitate, la “ Carovana” ha presentato i prodotti tipici,sponda di riferimento e la realizzazione del sogno. Inoltre da quattro la cultura salentina, la nostra città: le sue strutture ricettive, laanni sono stati raggiunti obiettivi importanti. Ne citiamo solo nostra specificità di contenitore culturale, quale paese più popolosoalcuni: 20 concerti, un musical, 2 giornate dell’arte, due edizioni dell’area grica, cioè di lingua e tradizioni dell’antica Grecia.dell’”Estate Martanese”, della quale è stato organizzatore l’assessore Ad esprimere un gradimento superiore alle altre mete, Firenze.alle Attività produttive ed al Turismo, Cesario Chiriatti; due edizioni Ha manifestato il suo apprezzamento ed interesse per ciò di cui cilocali di canzonissima; corsi di giocoleria, di strumenti e di scacchi, siamo sentiti ambasciatori. Il vento freddo dell’accoglienza ènonché una gradevole collaborazione con altre associazione del spirato a Ferrara. Mentre la scoperta più interessante, suggestivaterritorio. e piacevole è stata la città laziale di Capranica, con il suo borgo antico. In alcune città del tour, nonostante non avessero avutoPROGETTI FUTURI preventiva autorizzazione, hanno, “abusivamente”, occupato una Arricchire la sala prove con altri strumenti e dare la possibilità ad piazza e portato lo spettacolo.altri gruppi di utilizzare la struttura e di incidere. Promuovere Una vita di altri tempi ed altre esperienze, unica nel suo genere,nuovi eventi musicali mantenendo lo spirito iniziale di realizzare è stata quella vissuta per un mese nel camper. E’ stata la casaincontri musicali gratis. Sono, almeno fino a questo momento, gli comune, nel rispetto di tutti. Si sono superate incomprensioni,stessi componenti del gruppo a finanziarsi. grazie alla determinazione di portare a compimento il progetto: una esperienza da rifare, per quanto irripetibile.IL VIAGGIOIl tutto nasce da una esperienza del capogruppo, Fausto Criffini. RIFLESSIONI FINALIGirovagando, in bici, nel Salento, scopre che le sue performance Marco Mancarella dichiara di essersi messo in gioco, “ con tuttodi artista di strada sono gradite da parte degli spettatori occasionali. quello che mi circonda e con me stesso”.“Perché non far conoscere ad altri, fuori dalle mura amiche le mie Walter Stomeo. “ La felicità è l’aver abbandonato la vita di tuttiqualità artistiche?”, si è chiesto Griffini. Detto fatto, si è guardato i giorni. Aver concluso il progetto originario”.intorno, spargendo la voce per cercare compagni di un, almeno Fausto Criffini, il presidente, esprime tutto il suo entusiasmo perper quel momento, viaggio immaginario. La bici, naturalmente, come” l’ho vissuta. Un sogno realizzato, un’avventura, una lezionenon poteva essere il mezzo più appropriato. Quindi: un camper. di vita: il mio modo di vivere. Dispiace”, aggiunge,” che le cittàL’idea originale era stata quella di far conoscere il territorio salentino governate da amministrazioni di destra rifuggono le espressionia quella più specifica del territorio della “ Gercìa salentina”. Ma, artistiche, mentre quelle di sinistra sono più disponibili ad accettarle”.alla fine, considerato che, a finanziare parte del viaggio era stato Comunque, le differenze fra paesi del nord e quelli del sud, inil solo comune di Martano, si è andati in giro per l’Italia per dire sostanza sarebbero minime. Nel nord, dopo un primo momento didell’esistenza del paese grico. Il resto del budget, che nel suo totale osservazione, la gente si apre e si rivelerebbe eccezionale. Al sud,ammontava 7.500 euro, è stato raggiunto grazie ad alcuni sponsor invece, di facciata sarebbero cittadini aperti e disponibili, salvo,ed ad una colletta, porta a porta, fra le case del paese. poi, fare critiche feroci, alle spalle. Un classico. Aggiungiamo noi.LA PARTENZA “Un grazie, infine”, giunge da parte del gruppo al paese, “ perOre 3.30 dell’8.06.05: si parte. Un momento indimenticabile per le generose offerte che hanno consentito la nostra avventura: Graziei sei intrepidi “globetrotters” salentini. ancora”.Questi i loro nomi: Pasquale Quaranta, di Poggiardo; Sidonio 4
  • 5. PAG. 5 Speciale Sport MARZIANI A MARTANO A MARTANO RESISTE ANCORA LA SCUOLA CALCIOIl calcio ricomincia Resoconto di un intenso anno di attivitàdalla prima categoria Calcio martanese 2005/06. ammonizione nell’intero campionato. Il tutto:di Giacomo Farì Nell’estate del 2005 i presidenti della società di in un ambiente dove si esaspera ogni filo d’erba, calcio, “Virtus Martano”, Ruggero Bovino e si polemizza giornalmente, e la corsa sfrenata Sono oltre trenta i ragazzi Oronzo Coluccia, mi proposero di gestire la alla costruzione del campione( anche attraversomartanesi di età compresa tra i sei e scuola-calcio e, con fervido entusiasmo, accettai mezzi illeciti)è il primo comandamento, noi cii vent’anni a giocare a calcio lontani l’incarico. Nel primo anno di attività i miei opponiamo a questa logica e chiediamo un ritorno collaboratori sono stati: Sergio Mele, Francesco alla normalità, alla passione ed all’antico amoredal loro paese natio. Donateo, Riccardo Schito, e, nel secondo anno, per il calcio. Martano sembra dunque abbiamo inserito ance Maurizio Schito. Grande Pensiamo che lo sport diventa educativo quandopartorire -da anni- calciatori aiuto ha portato il magazziniere Antonio Antonaci. non è fine a se stesso, ma viene interpretato come In maniera del tutto naturale e sincera, è nato un integrazione alla formazione umana , un supportointeressanti. Eppure appare incapace gruppo di tecnici che ha come prerogativa il alla formazione motoria e cognitiva , che tendedi crescerli, di trattenerli nelle proprie “ Noi” farcito di sano rispetto che ha bandito a favorire la spontaneità e le componentifila, di risparmiare loro un inutile ogni egoismo o personalismo sterili e inutili. autentiche della personalità dei ragazzi.viaggio con un borsone di cartone La scuola- calcio sarebbe il nulla senza i miei Intendiamo lo sport come un’attività fondata collaboratori e sono orgoglioso ed onorato di sull’apprendimento, come sfida con se stessi,verso lidi più attrezzati. Perché? Èaccaduto un fatto inspiegabile!Sembra che nell’estate delduemilaquattro, a Martano, sianogiunti i Marziani! Nello sconcertogenerale gli extraterrestri avrebberofatto sparire il titolo della notasquadra di calcio Virtus portandoloverso il loro lontano pianetaLeverano. La conseguenza è stata unvero e proprio sconcerto che haprovocato la migrazione di tantiragazzi. In molti sono andati allaricerca di nuove possibilità, di realicertezze, di vetrine accoglienti in cuipotersi mettere in mostra. Decisioneincontestabile. Tanto più se si pensa che- all’epoca- il futuro calcisticodi Martano era inesistente. Oggi, peri suoi giovani calciatori, ritorna lasperanza. Si prospetta, infatti, un’ poterli rappresentare. In uestio due anni di attività come desiderio di migliorarsi, come volontà di sono state infinite le emozioni respirate ed ogni divenire campioni nella vita.opportunità da non perdere: quella cosa è stata circondata da antica bellezza e I nostri ragazzi passano ore sui banchi di scuola.di giocare in prima categoria. genuino splendore. Essere costantemente insieme Ore davanti alle play station o al televisore cheRingraziando la Asa Calcio Salento ai nostri ragazzi ci da gioia, gratificazione e portano alla sedentarietà. Sono notevoli i casi di riempie di significato vitale ogni giornata paramorfismo muscoloscheletrico (ipercifosi,Martano per aver reso possibile tutto trascorsa sul campo. valgismo dei piedi), paramorfismi metaboliciquesto, ma soprattutto per aver Nel primo anno di attività, hanno aderito al nostro (alterazioni del metabolismo glicidico e lipidico),concesso anche lo scorso anno progetto 87 ragazzi, nel secondo anno sono stai paramorfismi dell’apparato cardiocircolatorio el’occasione di giocare in terza 126. L’età richiesta per iniziare i corsi va dai nati respiratorio( tachcardia da esercizio, circolazione nel 1999 a quelli di 15 anni. Partecipiamo a periferica inadeguata, volumi polmonari ridotti),categoria. campionati agonistici organizzati organizzati dal paramorfismi psicologici (ridotta socialità,I ragazzi si preparano entusiasti sal settore giovanile e scolastico: allievi, balbuzie). Nelle ultime ricerche dell’Oms siall’evento. giovanissimi, esordienti, pulcini( 9 e 5 anni). evidenzia l’aumento considerevole dell’obesità Il bilancio dell’attività agonistica è stato più che giovanile e con le relative problematiche legateCon la voglia di affrontare questa positivo. I giovanissimi del 90 si sono aggiudicati ad essa. Pensiamo, pertanto, che lo sport, senuova avventura e con l’augurio che- il girone e, solo ai rigori, hanno perduto il titolo rispetta i principali principi fisiologici, auxologici, stavolta- si lavori con continuità per provinciale. Ma il motivo di orgoglio principale metodologici possa andare incontro ad una fattivail raggiungimento di traguardi più è stato l’aver conquistato la “ Coppa disciplina” attività di prevenzione. con i “ Giovanissimi” del 91: una sola Luigi Colagiorgioambiziosi. 5
  • 6. PAG. 6 Speciale Sport BOCCIOFILA CHE PASSIONE a Martano scuole giovanili da tutta Italia per il torneo "Carmine Bonatesta"Anche quest’ anno la società “bocciofila evento annuale è riconosciuta e stimata da partegrecanica di Don Bosco” dal 13 al 19 giugno, del mondo bocciofilo nazionale.ha organizzato una gara di bocce a livello Domenica 19 alle ore 15,30 è iniziata la faseregionale riserva a seniores e una più prestigiosa finale della manifestazione che si è conclusaa livello nazionale riservata alla categoria con la vittoria della coppia V itto-Renna controjuniores. la coppia di casa Vergari-Zacheo per la garaLa gara regionale, con la partecipazione di 80 regionale, mentre la vittoria della gara nazionalecoppie provenienti dalle province di BA-BR- è andata a Sabatini della rinomata societàTA-LE hanno dato vita ad una settimana sportiva “fontespina” di Macerata contro il campionedi alto livello tecnico, attirando così l’ attenzione europeo Macellari della stessa società.di un numeroso e attento pubblico. Alla premiazione oltre alla presenza delPer la gara, più prestigiosa, a livello nazionale, presidente regionale prof. Franco Chilla, ildedicata a ragazzi, hanno partecipato 95 presidente provinciale dott. Antonio Delleconcorrenti provenienti da tutta Italia. Donne, il presidente della società FernandoTra i ragazzi erano presenti, oltre al campione Donateo e i componenti il direttivo laitaliano in carica il nostro Tommasi Alessio, vi manifestazione è stata onorata dalla presenzaera anche l’ attuale campione europeo Macellari del presidente della Provincia GiovanniManuel e tutti i migliori atleti a livello nazionale, Pellegrino, dal consigliere provinciale dott.questo perché la succitata gara è diventata un Francesco Farì i quali hanno partecipato allepunto di riferimento da parte della Feder. Italia. premiazione degli atleti.Bocce e quindi per tutta l’ Italia per l’ alto Tutti gli incontri sono stati diretti magistralmentecontenuto tecnico e organizzativo. e con competenza dal direttore di gara FernandoPer questo la nostra società attraverso questo Calzolaro arbitro internazionale. di Fernando Donateo CORRERE A MARTANO E’ Ss GRECI’A SALENTINA Un anno di successo A Martano la società sportiva “ Grecìa sodalizio conta, oggi, su 52 atleti. A far conto della società- ed in collaborazione con salentina” è in attività dal 1985. E’ impegnata- lievitare il numero, in maniera considerevole, l’amministrazione comunale, un progetto soprattutto- in attività di fondo, regolarmente è stato il gemellaggio con il 32° Stormo con la scuola dell’Infanzia: “ Le mini iscritta alla Fidal. Vent’anni vissuti fra alti dell’Aereonautica Militare, di stanza ad Olimpiadi”. Un evento a cui hanno e bassi. Alle sue prime stagioni, sono seguiti Otranto. Un avvenimento che ha prodotto partecipato tutti i bambini dell’ultimo anno, altre di minore attività. Oggi- con il un evento podistico di estremo interesse, di 5 anni. Grande entusiasmo e partecipazione presidente, Donato Zacheo, vive uno dei grazie alla cooperazione con il comandante di genitori e famigliari. L’apertura è stata momenti più intensi e brillanti. Da qualche della caserma ottantina, Davide affidata alla sfilata di bandiere colorate, anno, comunque, il suo atleta di maggior Scognamiglio: “Running fox”. Circuito intorno alla pista del campo sportivo prestigio, in grado di competere con assurto-quest’anno- a pieno titolo a “ comunale, a seguito, dell’arrivo dei bambini maratoneti di livello nazionale è, Anna Carra, Campionato regionale”, vinto, appunto da tedofori. Poi sono partiti i giochi veri e propri: di Martano. Campionessa Regionale e Anna Carra, fra le partecipanti donne. Salto in lungo, vertex, ostacoli, marcia, corsa Provinciale. A causa di nuove disposizioni Ma la Società annovera anche una fra le libera e staffetta. Per concludere con l’inno in materia di graduatorie e classifiche, atlete più veterane, Palmira Saracino. Pietra nazionale cantato da tutti. purtroppo, non è anche nazionale di categoria. miliare della società. Estrema appassionata Grazie a nuove adesioni e gemellaggi il dello sport, in generale, ha organizzato- per di Palmira Saracino OFFICINA METALMECCANICA INFISSI IN ALLUMINIO E LEGNO-ALLUMINIO FACCIATE CONTINUE SMA di Stomeo Giuseppe & C. s.a.s. Zona artigianale - Martano (Le) - Telefono e Fax 0836 571954 6
  • 7. IENA RIDENS PAG. 7Progetto grafico di Alberto Giammarruco LA VENDETTA DI CONTE Non è passata inosservata l’assenza del sindaco Pasquale Conte alla dei bocciofili che, appena prese le bocce in mano, si sono premiazione della gara nazionale di bocce per ragazzi. immediatamente accorti che non erano le loro. Le avevano scagliate Ma la versione dei fatti raccontata dalla gente registra risvolti lontano. Una ecatombe. Ma quella sera non si è vista in giro né una inconfessabili, da parte del sindaco. mosca, né una zanzara . Mai partita era stata meno infastidita dagli Ripensava fra se e se l’affronto: “ Non mi hanno invitato. Ma questa insetti come quella sera. Ora, dalle voci che circolano, pare che il volta gliela farò pagare”. Se ne andò a dormire con questo pensiero sindaco stia pensando di far dimettere il presidente del Consiglio. in testa. E più pensava, più si ripeteva che non era possibile. Era stato Avrà fatto tanto danno in così breve tempo?, si chiede la gente. invitato il presidente della Provincia, Giovanni Pellegrino, ed anche Ascematari. il consigliere Franco Farì, ma lui, niente. C’erano stati forti tensioni ma mai si sarebbe aspettato l’esclusione da un appuntamento così Il nostro Marco Termo è innamorato. Pare! Ma la notizia è di seconda importante. Vietargli un bagno di folla sarebbe stata, a detta dei soliti mano. Avrebbe rinunciato alla collaborazione con “ Corte Grande” bene informati, una vigliaccata troppo grossa. La mattina successiva per poter lavorare ed incominciare a risparmiare, per metter su famiglia. il piano di vendetta era pronto nei minimi particolari: sostituire le Non si conosce il nome della malcapitata. bocce disponibili con altre piene di tritolo. Così imparano a rispettare Per ovvia solidarietà anche Fabio Tarantino si è allontanato. Pasquale Conte, il sindaco, avrebbe commentato fra se e se. Non gli La redazione ringrazia Marco. Ed anche la nubenda. era sfiorato, nemmeno per un momento, che la soluzione poteva provocare qualcosa di serio. Ormai la decisione era presa e non si LONESTÀ INTELLETTUALE DEL GALLO tornava indietro. “ Se dovesse succedere, ben gli sta”, ha pensato il La chiama “ onestà intellettuale” ma a prima vista, la lettera di primo cittadino, “ anzi mi vendicherò anche di quelle contestazioni dimissioni di Luigi Gallo, è sembrata una mortale coltellata alla stabilità espresse dal presidente, Fernando Donateo, sui lavori da fare sulla della giunta, non centrata. Ma, in quella comunicazione c’è di meglio( struttura e ricorderò a tutti chi comanda a Martano”. Su chi dovesse o di peggio dipende dai punti di vista). Bella, per esempio, una fare il lavoro non aveva che l’imbarazzo della scelta. Nella sua dimostrazione di grande abilità politica, la dichiarazione di Gallo compagine amministrativa avrebbe avuto numerosi rappresentanti che secondo cui, “ sarebbe emblematico l’abbandono della maggioranza con le bombe avrebbero avuto una certa dimestichezza. Ma il primo da parte della “Margherita”, di Marco Castelluzzo. Accomunati da un in ordine, per intraprendenza e determinazione, non poteva che essere destino insolito e spietato. Entrambi, infatti, a parole conterebbero più lui ,Luigi Protopapa, neo eletto presidente del Consiglio, uomo di quanto, invece, la realtà dimostra. Quando hanno deciso, infatti, di fidatissimo ed esperienza pluriennale alle spalle. “E poi”, avrà pensato, sbattere la porta, lo hanno fatto da soli. L’ipotizzata smobilitazione “ anche se dovesse fallire e dovesse venire allo scoperto. La sua parola del loro seguito, tale da far cadere l’amministrazione, non si è verificata. contro la mia”. Non ci sarebbe stata partita. Il progetto nascondeva, Si sono, in sostanza, guardati allo specchio e si sono detti: adesso gli ovviamente, qualche difficoltà di ordine pratico. Chi, per esempio, faccio vedere io( al sindaco). E poi, al forte bagliore del lampo non avrebbe pagato la polvere? Chi la avrebbe acquistata, senza farsi è seguito l’atteso tuono. Insomma si è concretizzato quello che- oggi si chiama Flop. Dimostrazione? Le considerazioni sul modo di riconoscere? Chi, infine, avrebbe aperto la porta del bocciodromo? interpretare il ruolo di sindaco di Conte sono pressocchè identiche. La lampadina si accese sulla fronte del nostro: “ una delibera di giunta Nella lettera di dimissioni di Gallo si ripetono le accuse di accentratore bene architettata servirà alla bisogna. Mi farò aiutare dal neo segretario e di “ non concordare, ma neanche conoscere in anticipo gli argomenti e tutto è risolto. Peraltro, la farò firmare al neo presidente. Lui sarà all’ordine del giorno. Diventa problematica la ragione convincente felicissimo di firmare qualcosa”. Detto fatto. Un piano così perfetto della mia permanenza in giunta”. Se non sono le identiche motivazioni, non poteva fallire. Il Luigi parte con la borsa dei ferri e compie i primi non sono nemmeno molto distanti. passi. Conoscenze giuste al punto giusto facilitano l’acquisto Ma, questa lettera, senza averne la pretesa, ha fatto rizzare le orecchie dell’occorrente. La notte, poi, circondato dai soliti quattro compari “ agli esponenti del centrosinistra martanese. “ Vuoi vedere che si di merende”, coperto da mascherina e tuta nera, che nulla aveva da mettono insieme per fare una lista nelle prossime elezioni?. In fondo invidiare a “ Diabolik”, se si eccettua un pronunciato profilo all’altezza hanno avuto percorsi amministrativi comuni”. Cosa vogliono dire? dello stomaco, penetra nella palestra e sostituisce le bocce. Una Secondo il nostro modesto parere, sono delle preoccupazioni inesistenti. telefonata al suo “ mandante” per rassicurarlo sulla riuscita del piano Poche considerazioni dovrebbero dissolvere ogni dubbio. Chi dei due e si va a dormire. Tranquillo. farebbe il gallo, e chi, invece, il cappone, in un pollaio dove le galline Ma “ il nostro” non aveva fatto i conti con la sensibilità di maneggio hanno scelto un altro Gallo?. V I D E O T E C A 2 4 h Studio di Fisiokinesiterapia di Giannoccolo Mauro A. & C. Via Mazzini, 81 73025 MARTANO (Le) Tel. 0836 575410 Via Marconi, 59 - MARTANO (LE) - TEL. 0836/575668 E-MAIL: babele.point@libero.it 7
  • 8. PAG. 8 A u t o b i o g r a f i e Sono un Conte rinnegato per annebbiare il buon Vincenzo, da un Consiglio rinomato, le sue mani color pinoCandidato alla regione Resistente del passato perdo pezzi uno per volta fan paura anche a Contino,di elevata dimensione di partito molto noto rifuggendo la rivolta il suo ventre tondo e satollomi ritrovo a tutto muro di commercio molto accorto e mi affido ad un postino fa dimettere ormai Gallo.con il volto molto amaro, e di bilancio assai più assorto. uomo raro ma divino. E’ per Lui che la Madonna,non mi sento comiziante Candidato indigerito Per placare la mia mente l’otto agosto di quest’annoma con lettera suadente dall’Unione del passato, ho inventato un Presidente, presa anch’Ella da gran panico,nelle case mi presento candidato preferente un pezzo d’uomo sì avvenente si rivolge a San Domenico.per placare il malcontento. dell’Unione del presente, frangiflutto di Diamante Ogni piano è regolatoSon di Vendola affiliato candidato prematuro dal baffo scuro e prominente anche quello del passatoe dal suo partito candidato dell’Unione del futuro dal nome colto e promettente: e ad aver la prima esterna,rappresento i comunisti dagli impegni del passato Protopapa per la gente. consulenza quella eterna,soprattutto i più altruisti. sono oggi esautorato. Il suo viso nero-scuro mi rivolgo a due avvocati,In Consiglio sono ardito Dei bilanci sono esausto fa di Lui un uomo duro, di famiglia ma fidati,ed a tutti molto noto e di commercio ormai malpesto ha lo scopo di piazzare molto esperti e rinomati!mi interesso di Grecìa figlio antico degli Achèi vivi o morti in ogni altare Sono in coppia ad accudiree di Glossa-Ma son magìa; sono Pier ma de’ Zachei. per non perdere di vista le vicende del mio agire;di prestigio son nutrito ogni cosa a sistemare: sempre pronti ad umiliarsiistruito dal passato ha in tasca la cicuta in mia vece sul da farsi.son Roberto assai Donàto per colpire il Caracuta, Anche pronti a presentarsialla politica del fato. sotto ascella un po’ d’incenzo in Tribunale a giudicarsi Bocce e Fantasia. Quando poche parole annullano tanta fantasia di FERNANDO DURANTE Alla mia età, a volte, viene da pensare che della vita politica, della Comprendono, cioè, che il gradimento passa anche attraverso quale ci si è nutriti fino a questo momento, per quanto uno possa queste incombenze. essere imbecille, qualcosa si deve pur aver compreso. Mai errore E’, così, arrivato il presidente della Provincia (chi lo avrebbe detto) più marchiano si è fatto, invece. Quello che una volta si riteneva Giovanni Pellegrino, in persona; il consigliere provinciale, delegato essere un comportamento giustificato dalla politica, oggi non è alla “ Grecìa salentina”, Franco Farì, ma lui è del luogo. Ebbene, più. E’ cambiato anche quello. E gli episodi non sono sporadici, mancava uno, e “si vedeva”: il sindaco. “E’ in rotta di collisione né di piccolo cabotaggio. Mi ha fatto ripensare, in particolare, ciò con la “ Bocciofila”, mi informa un iscritto. Lo conferma anche che è accaduto giorno 19 giugno, domenica. La società bocciofila il presidente, Fernando Donateo, “ questione di come spendere i martanese , “ Don Bosco”, ha organizzato un torneo nazionale per soldi per rinnovare lo stabile, le piste di gioco”. Si, va bene. Ma ragazzi, Memorial “ Carmine Bonatesta”, giunta alla sua quarta che c’entra? Ecco, e torniamo al punto i partenza. Un politico del edizione. Un avvenimento che ha registrato importanti presenze luogo, il sindaco in questo caso, che ha, comunque, interesse ad giovanili da tutta Italia. Da Chieti, Roma, Bologna, Macerata, sono essere presente e non farsi scavalcare da alcun altro nel gradimento convenuti a Martano. Peraltro, c’era anche una implicita sfida di tanta gente, nonché invitato, ha un comportamento “ politically perché, l’attuale detentore del titolo italiano è salentino, di Calimera. correct?”, per darci un tono. Quella mancata partecipazione, a Si tratta di Marcello Tommasi, che gioca con la bocciofila di Castrì. nostro modesto parere( un valore praticamente vicino allo zero), Ma, soprattutto, è stata una festa per le numerose famiglie convenute. è stata come darsi con la zappa sui piedi. Aver perduto una occasione Per una volta tanto, lo sport che ha sempre diviso le domeniche per riannodare i nodi di un discorso interrotto. Ecco. Non di tutti gli italiani, una volta tanto ha riunito. Ed è stato bello vedere comprendiamo questo. A chi ha voluto fare un dispetto, se di questo le mamme fare il tifo per i propri figli. Le fidanzatine accorrere si dovesse trattare? Ed allora lo chiediamo al sindaco Pasquale senza darlo troppo ad intendere per vedere le fattezze del proprio Conte. ragazzo. Ed immancabili, sono anche arrivati i politici locali a premiare, a rappresentare l’Istituzione, a scherzare con gli appassionati, ad interessarsi di uno sport che, il più delle volte, è La Risposta lontano anni luce dai loro interessi. Non è il massimo della vita, Lapidaria e tranciante la risposta del primo cittadino, Pasquale ma, da buoni politici intervengono. Conte: “ Non mi hanno invitato”. 8