• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Corte Grande N° 18 - Dicembre 2006
 

Corte Grande N° 18 - Dicembre 2006

on

  • 528 views

 

Statistics

Views

Total Views
528
Views on SlideShare
528
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Corte Grande N° 18 - Dicembre 2006 Corte Grande N° 18 - Dicembre 2006 Document Transcript

    • In ultima pagina troverete un tagliando per dare il nome al campo sportivo, fino ad oggi, il “ Via Soleto”. Tutti i martanesi interessati alla cosa sono invitati a depositare nelle urne depositate presso tutti i bar le proprie proposte. Proporremo, poi, al sindaco di acquisire e fare proprio il suggerimento che viene dalla gente.Prog. Grafico di Daniele De Simeis DICEMBRE 2006PERIODICO DI INFORMAZIONE MARTANESE ANNO 2 - NUMERO 18 - DISTRIBUZIONE GRATUITAIscritta al N. 908 del Reg. Stampa del Trib. di Lecce il 20.10.05 Direttore Responsabile Fernando Durante Gli Auguri di Corte Grande per le festività natalizieIl popolo del centrosinistra ha ricevuto il regalo della Primarie A confrontarsi, al momento, sono due personaggi: Franco Farì, ortopedico,Auguri. Auguri a tutti i martanesi. Auguri particolari agli elettori di e Giuseppe Carra, architetto. A sostenere il primo sono: Il partito dei Ds,centrosinistra che, per individuare il proprio candidato a sindaco, hanno la “Margherita”, “ Comunisti italiani”, l’Udeur, l’ ”Italia dei Valori”.avuto in dono le Primarie. A favore di Carra si schierano, invece, lo “ Sdi-Rosa nel Pugno” ed il partitoI regali si fanno a Natale, ed hanno atteso una occasione importante. della Rifondazione comunista. Nel prossimo numero entreremo nel meritoSi andrà alle urne giorno 04 febbraio. delle Primarie. Martano si arricchirà Piste ciclabili di una nuova struttura scolastica Un progetto finanziato dalla Provincia 2.324.057 euro consentiranno di costruire la sede definitiva del ProfessionaleLa Provincia di Lecce ha deliberato a favore della costruzione della nuova La Provincia amplia l’offerta di piste ciclabili. In questo lo stanziamentosede dell’Istituto professionale. Arriva a conclusione una vicenda che si riguarda i territori dei comuni della Grecìa salentina. E’ un progetto auspicatotrascinava da anni, senza mai trovare una definitiva risposta. Come ha da tutte le amministrazioni comunale interessate e sponsorizzato dalricordato lo stesso Franco Farì, consigliere provinciale. Non basta, però. consigliere provinciale Franco Farì. La Provincia ha individuato un percorsoOra è necessario vigilare perché i lavori inizino nei tempi previsti. per quanti vorranno conoscere l’originale territorio grico in manieraAnche perché sono stati già appaltati i lavori. Ad aggiudicarseli diretta a contato con la natura. L’esperienza, fino a questo momento,è stata la ditta “Eurotecnica”, di Trepuzzi, e la “Sistem Impianti ha registrato un notevole gradimento ai turisti maggiormente2000”, di Martano. L’edificio si svilupperà su due piani per dieci sensibili all’ambiente. Allo scopo, la Provincia ha stanziato unaule, 2 laboratori, e 4 multimediali. finanziamento di 200 mila euro. In questo progetto, oltre adLa segreteria sarà ubicata piano terra. Complessivamente l’area interessare i comuni della Grecìa, vengono coinvolti anche comunitàcoperta si svilupperà su 2.540 mq, su un’area di 12.200. il nuovo che, con i loro feudi, si affacciano sul mare, come Melendugno ecomplesso sorgerà di fronte all’Istituto Tecnico Commerciale, sul Vernole: dalle Cesine a Torre Sant’Andrea. Ma il percorso raggiungeprolungamento via Gramsci. anche la masseria di Torcito, sulla strada che da Martano conduce“L’impegno continuerà fino alla conclusione dell’opera. ad Otranto, di cui il consigliere provinciale, Franco Farì, ha laBisogna vigilare”. delega. “ Questo impegno di spesa fa parte di un finanziamento ben piùI lavori devono iniziare in tempi brevi e terminare in quelli previsti. ampio che ammonta a circa 2 milioni di euro”, dichiara Farì. “ DestinarneVigileremo perché non si verifichino ritardi ingiustificati. una parte consistente del finanziamento al territorio che io rappresento, miMartano avrà l’atteso Istituto Professionale. impegna ancor più. Peraltro, le cose non si ottengono per grazia ricevuta,E’ un punto di orgoglio per tutta l’amministrazione provinciale e mia, in ma per un impegno costante. Molte volte bisogna spremere quel poco succoparticolare”, conclude Farì. dai limoni di finanziamenti che non ci sono”. Il NATALE DELL’ACAM SOMMARIO Il 27 dicembre “ Corte Grande” organizza Martano si arricchirà... pag. 1 una serata di beneficenza. Interverrà il di Fernando Durante chitarrista-concertatore, Enrico Baldassarre. Piste ciclabili... pag. 1 L’Acam (Associazione dei Commercianti ed Artigiani Visita il nostro blog di Fernando Durante di Martano) ha organizzato il Natale sul palazzo Bisogno di crescita... pag. 1-2 baronale, grazie alla disponibilità della famiglia www.cortegrande.ilcannocchiale.it di Maristella Chiriatti Comi. Oltre alla presentazione dei presepi realizzati Un figlio non muore mai pag. 2 dalle scuole della “ Grecìa salentina”, ma anche Questo blog ha il compito di raggiungere, tramite di Fernando Durante dall’Istituto d’Arte di Lecce, giorno 27, il nostro web, tutti i martanesi residenti lontano da casa, che vogliano essere continuamente aggiornati Il centrodestra sta alla finestra pag. 2 giornale ha programmato una serata di Beneficenza. Si tratta di mettere all’asta i quadri degli artisti sulle vicende della loro cittadina di origine. Se Giovani per il partito democratico... pag. 3 vuoi ricevere periodicamente il nostro giornale di Giacomo Farì - Davide Mazzotta - Leonardo Millefiori ospitati dal nostro giornale, nel corso dell’anno. Tutti in formato PDF, sono stati invitati a donare un quadro, e tutti hanno Il turismo del nord Europa... pag. 3 risposto positivamente. Potranno essere visionati fra di Fernando Durante invia una mail allindirizzo le realizzazioni dei natali delle scuole, a partire da redazionecortegrande@libero.it Il caso welby pag. 3 giorno 23. di Riccardo Bufano Francesco Vitto La sera del 27, poi, alla presenza di tutta la Redazione, Ogni mese ti verrà inviata una copia di Corte Iena Ridens pag. 4-5 dei rappresentanti istituzionali, verranno messi Grande direttamente sul tuo Pc. Pennelli e Scalpelli pag. 6 all’asta, allo scopo di realizzare una somma da di Fernando Durante destinare alle famiglie meno abbienti del paese. Fra Bisogno di crescita: Lettere al direttore pag. 6 l’altro, nel corso della serata, un caro amico, solo si punti anche sullo sport. Intervista a Cesare Catalano pag. 7 per l’occasione benefica, Enrico Baldassarre, noto Costruire un Palazzetto dello Sport a Martano: utopia? chitarrista –concertista, di Soleto, si esibirà di Fabio Tarantino e Marco Termo di Maristella Chiriatti Intervista al capitano della D.B. pag. 7 nell’esecuzione di qualche pregevole brano. Il padre, Francesco, fra i più conosciuti pittori del Salento, Burocrazia, sempre burocrazia. Usufruire Volley -Martano Silvia Surdo donerà alcuni calendari 2007, emessi dalla presidenza del palestrone dell’Itc vuol dire affrontare di Maristella Chiriatti della Repubblica, raffiguranti alcune sue opere. un impegno immane fra domande alla A più voci pag. 8 Anche in questo caso, il ricavato sarà devoluto in Provincia ed il patteggiamento della somma di Maristella Chiriatti beneficenza. da versare per l’utilizzo. segue a pag. 2
    • DICEMBRE 2006 2 dalla prima pagina Bisogno di crescita...di Maristella ChiriattiMa è l’unica struttura presente in paese che sia conforme ai parametri permetterebbero a Martano, nello specifico, di crescere e di riconoscersi,richiesti dal regolamento della federazione pallavolistica. L’unico posto, come un paese in continuo sviluppo, ma permetterebbero anche l’evolversiinsomma, dove poter disputare una partita federale, perché sufficientemente di attività sportive che, fino ad ora, puntualmente, hanno tentano di svilupparsialto e con un’attrezzatura accettata, senza dover “emigrare” in altre strutture. ma sono sparite in poco tempo. Non ci sono fondi, non ci sono struttureNei sogni di tutti gli sportivi martanesi o semplicemente degli amanti dello ricettive adatte. Non c’è la speranza di vedere che le cose vadano diversamente.sport, aleggia un palazzetto polisportivo. Proposta utopica, probabilmente. O, forse, quella c’è ancora e si aggrappa alle iniziative dei singoli per nonMa è una esigenza non più rinviabile. Peraltro, se non si propone, non si sparire. C’è bisogno di una politica che salvaguardi la crescita. Non c’è piùottiene mai nulla, nella distrazione dei politici del luogo. Non si mette in un minuto da perdere. Non è- forse- questo il miglior momento per proporredubbio quanto difficile sia essere chiamati a scegliere fra richieste importanti un progetto del genere. Ma voglio lanciare un appello a quanti andranno addiverse. Ma crescere non è un’esigenza di primaria importanza? E crescere occupare il posto di potere, a quanti diverranno parte attiva della politicabene non lo è ancora di più? Martano ha bisogno di farlo. E la tutela e lo di paese. Perché i giovani e lo sviluppo non siano solo punti di un programmastimolo allo sport possono costituire un buon passo verso questa direzione. elettorale che ha vita breve, da sbandierare in campagna elettorale. BisognaRiconoscere allo sport un valore fondamentale e soprattutto garantire la prendere al volo anche questo momento per farne uno di svolta. Perchépossibilità di fare sport attraverso la presenza di strutture adeguate dovrebbe divenga un impegno serio e non solo parte di un curriculum vitae per unaessere un dovere per le amministrazioni. La costruzione di un palazzetto, carica importante, o per salvare e difendere interessi particolari di partito.del quale le diverse società già presenti o potenzialmente nascenti potessero Non ne sentiamo la necessità. Preferiremmo, senza dubbio, passare da unausufruire, garantirebbe uno sviluppo e un sostegno valido a tutte le attività condizione di stallo ad una di crescita. E’ troppo chiedere questo ad unsportivo- ricreative. Un’attenzione costante alle esigenze dei cittadini amministratore serio? E’ troppo chiedere un Palazzetto dello sport, presentefavorirebbe sicuramente la nascita di tutta una serie di progetti, che non solo da tempo in altre realtà vicine a noi? UN FIGLIO NON MUORE MAI Salvatore Antonaci spera sempre che lo Stato riconosca al figlio Andrea deceduto per causa di servizio. Silenziosamente. All’ombra di un mondo che corre, Salvatore interessa della vicenda, ce ne rende edotti. Noi, per quanto possibile, gli Antonaci conduce la sua battaglia, nell’intento di far riconoscere diamo la possibilità di pubblicizzare il passo che fa la storia. Ora è il mensile, allo Stato la causa di servizio, per la morte del figlio Andrea, “ Avvenimenti” a pubblicare un articolo. Di cui Antonaci ci trasmette copia ucciso dalla contaminazione da Uranio impoverito. di cui facciamo, volentieri, una sintesi. Lo denunciò il maresciallo Andrea Intonaci ai microfoni della L’articolo dal titolo: “ Il soldato dimenticato” è a firma di Stefania Divertito, televisione, poco prima di morire. Per chi, trascinato dai ritmi con gli anni divenuta una esperta della materia. Di cosa si tratta? Nell’iter intensi della vita di oggi, si è distratto tanto da dimenticare il della finanziaria, i Verdi riescono ad inserire un emendamento per riconoscere problema, lo ricordiamo brevemente. alle vittime decedute a causa della contaminazione da “Uranio impoverito”. Andrea Intonaci era un geometra. Partito per coronare il sogno Quelle due paroline costituivano il riconoscimento alle troppe ingiustiziedella sua vita, come maresciallo dell’esercito, è deceduto presso l’ospedale subite dal povero Andrea e che oggi, il padre cerca in ogni modo di farlemilitare dell’esercito di Firenze, a causa del contagio da uranio impoverito. riconoscere. Così come esulta il rappresentante dei militari, DomenicoLo Stato non ha mai riconosciuto la causa di servizio. Ma il padre Salvatore Leggiero. Ma con il passaggio nelle diverse commissioni, e con il tempo,non recede di un millimetro, porta avanti la sua causa. Se lo Stato spera di quelle due paroline spariscono dal testo. Il sottosegretario Forcieri, allafar dimenticare la battaglia per il figlio, credo abbia sbagliato a confidare. domanda della cronista, si dichiara sorpreso dalla sparizione del testo deiAntonaci segue passo-passo l’evolversi della situazione. Anche in funzione contaminati dall’Uranio e che nella stesura finale sarà ripristinati. Bisognaal fatto che, altri giovani militari, hanno subito la stessa sorte. attendere ancora pochi giorni per conoscerne il contenuto definitivo, cheNon è solo. Ed il padre, periodicamente, appena qualche giornale si arriverà, a giorni, con il voto di fiducia del Senato. Fe.Du. Il centrodestra sta alla finestra Ma il sindaco sembra un cobra pronto a mordereMa se il centrosinistra si avvia verso uno scontro, per quanto, ci si augura, dell’Unione dei comuni della Grecìa salentina. Ritornare sui propri passi edmeno traumatico possibile, il centrodestra, almeno apparentemente, sembra avviare un percorso nuovo, sembra oltremodo difficile. A meno che uno deiingessato. Forse perché non può proprio muoversi. I nodi di litiganti non faccia un inversione di marcia di 360 gradi. Non è difficile inun’amministrazione che ha registrato momenti di forte tensione in questi politica. Anche perché, il paese esprime il segretario provinciale di Fi, inanni, arrivano tutti al pettine. Per quanto sottopelle, le difficoltà ci sono. Cosimo Gallo. Non sarebbe figura da farsi di fronte a tutta la provincia,Comporre una lista è difficile. Cosa farà, si chiede la gente, “ Forza Italia” presentarsi divisi nel centrodestra, proprio nel paese di residenza. Per nonche aveva espresso il vicesindaco in Luigi Gallo che, ad un certo punto ha parlare dei problemi interni ad An, fortemente divisa. Insomma, come sisbattuto la porta? Motivo: l’accentramento del potere nelle mani del sindaco conviene ad ogni vigilia dell’individuazione del primo cittadino e formazionePasquale Conte. Lo stesso motivo è stato addotto dall’allora altro assessore della lista, i problemi ci sono e ci saranno, fino ad un secondo prima dellaalla Cultura, Carlo Caracuta, che si dimise. chiusura delle liste. Comunque la sensazione è che il centrodestra sia allaMa poi accettò di rappresentare il primo cittadino in seno alla giunta finestra in attesa di eventi. Poi ispirerà i propri passi. Pasquale Conte docet. RISTRUTTURATO si affaccia su Piazza Pertini a Zollino Tel. 0836 600091 Per chi presenta il tagliando Natura Benessere un buono sconto Natural Essences & Cosmetics Atala ® homefitness su bici 10% fitness 15% www.benesserenatura.com I tagliandi non sono cumulabili
    • DICEMBRE 2006 3 Giovani per il partito democratico: da oggi una realtàDopo un primo incontro informale, è iniziato il dal basso che coinvolga tutti gli individui che (Bagnolo, Carpignano Salentino, Coriglianopercorso dei “Giovani per il Partito Democratico”, credono in un progetto innovativo e concreto. D’Otranto, Maglie, Martano) che si incontrerannoun gruppo di ragazzi e ragazze che si mettono in Vogliamo un partito nuovo non un nuovo partito. in una sede che si auspica possa essere collocatadiscussione per associarsi e organizzare iniziative Crediamo in una politica nuova, che scaturisca a Martano. Puntiamo però ad estendere le radiciculturali e politiche con l’obiettivo di portare la dal cuore della gente e in particolare dai giovani, del movimento in altri comuni della realtànostra voce alle orecchie della comunità. e che li renda protagonisti delle sfide che il futuro salentina.Attivismo giovanile, solidarietà, sensibilizzazione riserverà alla nostra nazione. Cogliamo l’occasione per segnalarci come unrispetto a tematiche di interesse comune: sono Le alternative sono due: un giovane può fare o punto di riferimento per tutti coloro chequeste le nostre parole d’ordine. Intento ultimo è subire la vita della propria città. condividono questa iniziativa, rendendociquello di avvicinare forze nuove alla costruzione Noi scegliamo di farla, offrendo un contributo disponibili personalmente o all’indirizzo e-maildel Partito Democratico, nella convinzione che sostanziale alla crescita culturale e sociale della GiovaniperilPartitoDemocratico@gmail.comnon ci si possa limitare alla semplice fusione tra nostra collettività. Per collettività intendiamo una Mandela diceva che un vincitore è un sognatoregruppi dirigenti, ma che sia necessaria una spinta rete di comuni di provenienza dei partecipanti che non si è mai arreso: sogniamo insieme! Giacomo Farì Davide Mazzotta Leonardo Millefiori Il turismo del nord Europa per il rilancio delleconomia salentina La proposta di Fernando ProtopapaDestagionalizzare si può, se si guarda al turismo del nord Il primo passo è stato l’apertura di un sito web, sul qualeEuropa. Ne è sicuro Fernando Protopapa che, dopo aver pubblicizza la propria iniziativa: offrire, soprattutto il clima,girovagato per il mondo per 45 anni, è tornato a Martano, ed i profumi del Salento. A suo dire:” un tesoro poco stimatosuo paese di origine, aprendo un’agenzia turistica. da noi, perché abituati”. Non solo, conoscendo i gusti, haScopo principale dell’iniziativa è quello di creare posti di cercato di proporre ai mercati nordeuropei iniziative mirate:lavoro per giovani. Al raggiungimento dell’obiettivo ha dai corsi di pittura a quelli di italiano, ad altri di ceramicacercato di coinvolgere operatori e tecnici del settore, pubblici decorata, di cucina.e privati, ma fino a questo momento non ha ottenuto riscontri “Quella gente impazzisce per le verdure.troppo ottimistici. Le nostre, con il loro profumo, non hanno confronti, perEppure la sua determinazione dovrebbe fare scuola. Tornato esempio”, sostiene Protopapa.in paese, infatti, ha tentato di mettere a frutto la sua laurea Ha cercato di arricchire il pacchetto turistico, inserendo ladi psicoterapeuta, ottenuta presso l’università di Londra, disponibilità di dimore storiche, alcune strutture ricettive diaprendo uno studio. particolare interesse.Ma “ forse non siamo ancora preparati”, ha constatato, Il cammino è ancora lungo, ma il promotore turistico non sichiudendolo. La conoscenza delle principali lingue lo ispira abbatte e cerca insistentemente interlocutori credibili ead aprire un’agenzia turistica, in paese, in via Soleto. disponibili. Fe.Du. IL CASO WELBY Eutanasia o rispetto della vita umana ad ogni costo?Piergiorgio Welby è affetto da distrofia muscolare, da questo inumano calvario, l’obiettivo di crediamo che questa sua volontà debba esserecioè un gruppo di malattie generalmente trasmesse Piergiorgio Welby è quello di ottenere l’ eutanasia, rispettata e accolta con quella pietà che rappresentache si caratterizza attraverso l’Atrofia. Si identifica a tale proposito aggiunge dicendo che se fosse la forza del pensiero laico, anche perché Welbyda una perdita della forza, con invalidità e svizzero, belga o olandese avrebbe questa è capace di intendere e di volere, quindi puòdeformità progressive. La causa di questa malattia opportunità, ma essendo italiano non può chiedere che le macchine che lo tengono in vitaè sconosciuta, ma sembra che vi sia un errore raggiungere il suo obiettivo. Per Benedetto XVI gli siano tolte integralmente rifiutando il proprioinnato dal metabolismo. Col passare degli anni ai occorre ribadire che la dignità della vita umana è consenso al trattamento terapeutico.soggetti colpiti si riduce ulteriormente la forza inviolabile, dal concepimento al suo termine Concludiamo dicendo che in Italia, l’eutanasia èmuscolare, per cui fanno sempre più fatica a naturale. A questa affermazione noi replichiamo un reato , ma ciò non vuol dire che non “esista”:camminare senza l’aiuto di un sostegno. dicendo che cosa c’è di “naturale” in una sala di vi sono richieste di eutanasia che non vengonoRiducendosi queste capacità, si riduce anche la rianimazione? Che cosa c’è di naturale in un corpo accolte per il timore dei medici di essere sottopostiresistenza dell’ organismo che va incontro tenuto biologicamente in funzione con l’ausilio a giudizio penale.facilmente a infezioni (soprattutto respiratorie, di respiratori artificiali, alimentazione artificiale, Infine pensiamo che alcuni paesi europei hannoche possono essere fatali). Non esiste purtroppo, idratazione artificiale, morte artificialmente introdotto delle procedure che consentono alun trattamento definitivo per curare la malattia. rimandata? Quando un malato terminale decide paziente “terminale” che ne faccia richiesta diAttualmente Piergiorgio Welby si trova attaccato di rinunciare agli affetti, ai ricordi, alle amicizie, programmare con il proprio medico il percorso dia un respiratore artificiale, trascorre le giornate alla vita e chiede di mettere fine ad una “approdo” alla morte.vegetando, in attesa di morire per potersi liberare sopravvivenza crudelmente biologica, noi Riccardo Bufano , Francesco Vitto Amalthea Formaggi Edil Antonaci Costruzioni - Restauri Intonaci e Pavimenti Via E. Vanoni, 30 - MARTANO (Le) cell. 333 7278603 - 338 6940557 - 320 8693857 CUCINA RURALE PIZZERIA CON FORNO A LEGNA Prov.le Martano-Borgagne km. 4 Masseria Canfore Carpignano Salentino (Le) Tel. 339.6070113 Agriturismo di qualità R.A.Q. e-mail: info@podericanfore.it Vi a B a r i - Z O L L I N O ( L e ) Augura a tutti buone feste
    • DICEMBRE 2006 IENA RIDENS 4Caro Babbo Natale, Caro Babbo Natale, questanno sono stato Caro Babbo Natale, più buono, lo devi ammettere. Non sono stato Caro Babbo Natale, ti prego, questo èsotto lalbero di non ti ho mai chiesto niente, ma questo è unNatale (non quello così cattivo nei confronti del sindaco, solo un lultimo anno, non so articolo al mese su Corte Grande, che vuoi Natale particolare. come dirtelo. Per medi Ancelotti, però) Mi hanno convinto a candidarmi, e ora devo che sia. Come al solito non chiedo regali per è importante.vorrei tanto trovare me, ma per i miei amici. Regala una bella fare bella figura. So che non posso chiedertiun regalo per me e Mancano pochi mesi fascia tricolore al mio amico Franceschino, il regalo che vorrei (i voti di Ds e Margherita), alla scadenzaper i tifosi del un torrone dietetico al mio amico Mariolino perchè so che i miracoli sono impossibiliMartano Calcio. e una calcolatrice nuova al mio amico Pierino. amministrativa. anche per te. Almeno però lasciami i voti Puoi fare in modoMi faresti trovare E non mi regalare di nuovo un film in dvd, dei Socialisti, almeno quelli non me liuna punta? sai che ne tengo già così tanti...se proprio che si inventino togliere... qualche altraFirmato: devi, fai vedere a qualcuno quello che ho Firmato: GiuseppinoDomenichino fatto io... Firmato: Salvatorino commissione, così avrò qualcosa da raccontare alla fine Caro Babbo Natale, sono un cittadino di del mandato.Caro Babbo Natale, centro-destra, e voglio protestare contro Caro Babbo Natale, sono di nuovo io, quello Firmato: Paolinodue anni fa ti ho lennesimo abuso dei comunisti. Ma come è di prima, il cittadino di destra.chiesto una canna da possibile? Non è concepibile, questi si sono Mi sono dimenticato di chiederti il regalopesca, e mi hai addirittura inventati le Primarie. Troppo per il prossimo anno.regalato il Caro Babbo Natale facile. Troppo bello. Come fanno ad essere Mi fai trovare nella lista di centrodestra un sono un lettoreripescaggio alla così contorti? Ti rendi conto: o uno o laltro,Provincia. Lhanno candidato di destra, per favore? anonimo di Corte la Sinistra vince sicuramente! Le vogliamo Lultima volta per Alleanza Nazionale cera Grande. Ti chiedoscorso volevo un pure noi, almeno qualche cosa la vinciamoabbonamento un ex socialista e un ex democristiano. un unico, solo, questanno! regalo. Per ilallEspresso, e mi hai Firmato: anonimo ex An (quando cera il Ti sembra giusto? Firmato:regalato Corte quello di prima numero di Natale, circolo) fa che non ci siaGrande. Sequestanno ti chiedo larticolo di Anna Tamborrino. Grazie.una “fasciaturarigida”, me la dai una Lettera aperta a Babbo Natale Firmato: anonimofascia da Sindaco? “Caro Babbo Natale, la giusta attenzione a far seccare tutto ciò che eraFai attenzione: sono il Sindaco di una Città di circa diecimila abitanti verde per creare economie di scala e di settore.guarda che di Caro Babbo Natale, sita in Europa nel cuore della Grecìa Salentina, il mio Insomma ho creato una società giusta e posso offrire tutti gli anni seifasciature rigide sono più grande desiderio per il prossimo anno sarebbe a tutti occasioni di crescita, di occupazione e diun esperto, e bada a sempre stato quello di essere riconfermato alla guida di questa benessere sociale: questo e dell’altro ancora so fare. generoso con me, cosìcomportarti bene se bellissima Città. Per tale proposito, mi permetto di Quello che non so fare:no questanno ti questa volta non elencare tutte le cose che so fare e qualcuna di quelle 1) essere Cristiano senza esserlo; chiederò nulla. Sai,ingesso tutte le renne che non so fare affinché Tu possa decidere, 2) essere democratico senza proclamarlo;così non vai in giro noi socialisti non autonomamente, di regalarmi la riconferma della 3) essere Sindaco senza dirlo; abbiamo mai chiestoda nessuna parte!Firmato: carica. Sono nato più di cinquant’anni fa; sono sempre 4) essere candidato del centro-sinistra; niente. Ma devoFranceschino vissuto lottando per affermare i diritti dei più deboli 5) essere candidato del centro-destra; pregarti di pensare al e da quando sono Sindaco: 6) sognare ad occhi aperti; mio nuovo amichetto 1) adotto una politica del lavoro in grado di offrire, 7) essere incoerente; Antonino, con cui è a tutti i disoccupati, un’assunzione stabile non 8) essere incomprensibile, nata unamiciziaCaro Babbo Natale, insidiata dall’incertezza del concorso pubblico; 9) essere antiecologista; spontanea e sincera:mi hanno detto che 2) combatto l’evasione fiscale con una politica fagli trovare sottoalle primarie, per 10) essere politicamente scorretto; contributiva equa e solidale: chiedo ad ogni cittadino, 11) essere egoista. lalbero di Natale unvotare, bisogna dare bel vestito e unaun euro di contributo. che ha già pagato le sue tasse, di contribuire a colmare Caro Babbo ti prometto che imparerò a fare l’evasione dei più furbi per il mantenimento dei beni tantissime altre cose se mi assicuri la rielezione a cravatta nuova, cosìMa comè possibile? quando va alUna volta i soldi te li comuni; altro che compito della sinistra la Sindaco di Martano senza fare le elezioni. Solo così C o n s i g l i odavano per votare, ridistribuzione della ricchezza e dei benefici secondo sarò ancora più buono con tutti ma soprattutto con dAmministrazioneadesso te li chiedono! criteri di equità e giustizia!; Te. Tuo Pasqualino delle “corriere” èGuarda per favore, 3) ritengo opportuno e veramente democratico, vestito come il suoquesta è tutta colpa rinunciare ai soldi della Provincia e reperire risorse Risposta aperta di Babbo Natale “Caro Pasqualino, so che hai tutti i numeri per brillante presidente.di Padoa Schioppa all’interno della Mia comunità pur di assicurare ai Firmato: Luiginoe Visco, sono cittadini, martanesi e non, beni comuni essenziali ridiventare un Grande Sindaco al di là delle elezioni,sicuro...era meglio come le porte e i rondò della Città; che pure sono importanti. Ma, se posso permettermi,Tremonti! 4) ho sempre sentito, come mie, le inquietudini e i ti regalo un desiderio: Caro BabboFirmato: anonimo disagi del mondo imprenditoriale tanto da assegnare con tutto quello che sai, quello che fai, quello che Natale, se titransfugo-ribaltonista per ben due volte gli stessi lavori per la realizzazione hai e quello che sei, sono certo che diventerai un incontro per strada, delle strade interne della nuova zona artigianale: deputato a Strasburgo. L’Europa da sempre aspetta mentre trasporti i impresa e mercato sono da me riconosciuti fattori qualcuno per costruire un’Unione economicamente tuoi doni con la tua essenziali per produrre ricchezza e sviluppo di un più forte, più attenta ai problemi del lavoro, dei più slitta guidata daCaro Babbo Natale, territorio; deboli, della giustizia sociale, dei giovani; ma, diversa renne, puoisono un elettore 5) ho sapientemente creato un circuito economico- dall’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina”. scommettere che ti chiedo patente edellUdc. sociale virtuoso intorno all’ambiente sostituendo Dal Tuo Babbo Natale libretto. Non mi alberi con alberi e alberi con monumenti: prestando Un abbraccio fortissimoVoglio chiederti un solo importa chi sei e cosa fai per vivere,semplice dono. Caro Babbo Natale, ti prometto che lanno prossimo sarò più buono. Anche perchè, se non la legge è legge. ERegalami “Moby ci sarà più il sindaco Pasquale Conte, con chi me la prendo io? Ci sono certi nel centrosinistra se la tua slitta non èDick”. che sono proprio permalosi! Ed è per questo che ti chiedo, come unico regalo, che lanno a norma, sarò prossimo sia di nuovo qui a spedire le mie buffe letterine, nella speranza di continuare a costretto a rispedirtiFirmato: Pierferdi far ridere i martanesi. al confino, in modo Firmato: Iena Ridens che ti rimpatrino nel tuo extracomunitario Polo Nord. E inutile che tu e quellaltra clandestina della Fratelli Befana venite qui a rubare il lavoro agli Oleifici TURI italiani. Tornatevene da dove siete venuti! Firmato: integerrimo tutore un Tel. 0836 571494 - Fax 0836 571906 della legge (del più www.fratellituri.it forte). e-mail: fratellituri@fratellituri.it
    • DICEMBRE 2006 IENA RIDENS 5Che goduria. Vuoi mettere la soddisfazione di eliminare il Tricase dalla più forte del campionato. Ma la presunzione, come in questo caso, le hacoppa Puglia per “ piede” dei giovanotti di mister Catalano, di fronte a giocato un brutto scherzo. Com’è accaduto in questo caso. E’ questo il suoqualsivoglia altra vittoria? Forse è superiore solo pensiero della rabbia che punto debole. Potrebbe perdere contro l’ultima in classifica. Comunque ilha invaso lo spogliatoio avversario, a fine partita. Mai avrebbero voluto buon “ don Cesare” (Catalano), per parafrasare una vecchia canzone degliessere sconfitti da quel piede geniale di Luperto. Peraltro, in grande momento anni 60, che in quel caso faceva il notaio, ha stoccato il colpo mortale,di forma smagliante. Il Tricase sicuro e sprezzante dell’avversario, che si donando un momento di felicità all’intero ambiente, silenziosamente.fa gettar fuori dalla Coppa? Per quanto, si tratta, veramente, della formazione Godiamocelo.Vederli sgambettare sul campo di calcio si ha la sensazione che facciano sul si sarebbe trattato di gesto di affetto, ad altri, non è sfuggito che il presiedenteserio. Stiamo parlando della S.G. Sport-Martano che, ogni sabato pomeriggio, era caduto prono e tutti ne avrebbero approfittato: hanno infierito. Altroscende in campo. E’ la prima nella classifica del Campionato provinciale momento è stato quello che ha chiamato in causa il suo vice, Amedeo“Amatori calcio”. Ma, più che “Amatori” la dirigenza locale Chiriatti, noto medico. Pare abbia imposto la respirazione bocca a bocca a(il presidente Aldo Turi ed il suo vice, Amedeo Chiriatti) ha avanzato la Cesare Conte, che era , semplicemente, scivolato. E, per quanto il poverinopretesa, proposta al Comitato provinciale, di si dibattesse il vice ha proseguito la pratica.chiamarsi “ Amanti”. L’idea, agli addetti ai E’ stato necessario sbattergli sotto il naso lalavori, è apparsa alquanto balsana. Ma chissà! denuncia per abuso su minore per farloPare che per le prossime festività natalizie un smettere. Senza contare che se gli avversaricamion con rimorchio, carico di olio arriverà in campo sembrano addormentati, non sarebbenella sede provinciale “ Amatori”. Comunque, per affaticamento, ma l’intervento nascostoqualcuno mal sopporta la prima posizione del vice che avrebbe aggiunto una abbondantedegli uomini di Turi. Tanto che iniziano, ad dose di sonnifero nelle borracce degli ospiti.invadere la piazza, notizie che, se risultassero E le porte? Anche in questo caso ci sarebbevere, potrebbero invalidarla. Ma, procediamo il trucco. Sarebbero mobili. Un congegnocon ordine. Pare, infatti, che si tratterebbe più elettronico le sposta quando il pallone siche di “ amatori”, di personaggi che avvicina pericolosamente alla porta. Per nondimostrano sul campo tendenze non proprio parlare di quel tintinnio di manette che si sente“mascoline”. Gli episodi sarebbero, persino, numerosi. Delazioni? Per onore ogniqualvolta un avversario tenti di irrompere sulle caviglie di Ciro, ildi cronaca riportiamo i pettegolezzi. Alcune spie raccontano di un episodio brigadiere. Insomma ci sarebbero tutti gli elementi per invalidare l’interodi cui è stato protagonista il presidente. Entrato in campo per dare un calcio campionato. Ma anche le armi della dirigenza degli “ Amatori-amanti”,al pallone abbia ciccato miseramente, ma nessuno si aspettava di più. Tutti come abbiamo visto, sono più che appuntite. Si apre un capitolo fra gligli altri giocatori gli sono saltati addosso. Se per i molti spettatori incartamenti della Procura, altro che tintinnio di manette. Parrocchia Maria SS.ma del Rosario MARTANO I Giovanissimi dellAzione Cattolica "Piergiorgio Frassati" organizzano 2 EDIZIONE del a Presepe Vivente dei Bambini presso il Palazzo Baronale 25-26 Il presepe sarà aperto 01-06 una produzione ZERO PROJECT dicembre dalle ore 17.30 gennaio 2006 alle ore 20.00 2007 GIOVEDI 4 GENNAIO 2007 LAzione Cattolica "P. G. Frassati" alle ore 21,00 presso il CINEMA DB D’Essai Augura a Tutti un Natale di Speranza via dei salesiani 4 - LECCE e un Nuovo Anno di Pace Prov.le Martano - Soleto Km 1,500 - 73025 Martano (Le) Italy tel. 0836.571416 - fax 0836.572388 www.sprech.com - info@sprech.com
    • DICEMBRE 2006 6 Pennelli Antonio De Pascalis e Scalpelli ANTONIO DE PASCALIS Una vita di ricerca e di sperimentazione. Da sempre un artista di Fernando Durante La sensazione, a prima vista, è quella di una persona “artista poliedrico”. Tale si sente, in realtà. che, nonostante la timidezza, sa esattamente quel che Forse perché non avendo frequentato scuole vuole dalla vita: fare il pittore. Il suo problema è quello di formazione non risente di alcuna di riuscire a trasferire sulla tela quell’esplosione di influenza. Altre esperienze impegnative in sentimenti che tiene dentro. La sua carriera artistica è pubblico, sono state tre edizioni di nata con lui. Ricorda che sua madre gli diceva che partecipazione all’Expo-mercato “ Agorà”, dipingeva di fronte ad ogni parete, sui muri esterni della ed una collettiva, a Carpignano. casa. E così, a 30 anni, insegue ancora il suo sogno:” “ Il mio maestro, per qualche tempo, è stato Libertà adoro dipingere. Spero di poterlo fare per tutta la vita”. Luigi Scardino e mi sono appassionato alleRestauratore di mobili, poliedrico artista, nasconde appena una punta di “tecsture”. Ovvero tecniche diorgoglio quando dichiara di essere uno dei fondatori, scenografo, del progetto sperimentazione sulla tela. “ Sono almenocinematografico, “Zero Project”, insieme a Salvatore Caracuta e altri tecnici 15 anni che mi sento impegnato in questo”.e artisti. Per vivere ha fatto e fa di tutto. Persino l’imbianchino, “non mi La ricerca resta il suo forte. Chi mai avrebbesento sminuito in nulla, se quello che faccio in quel momento mi da la pensato che si potesse mettere insieme ilpossibilità di essere economicamente indipendente, per continuare ad colore acrilico e quello d’olio, come fa lui.inseguire il mio sogno”. Autodidatta, impegna il suo talento nella ricerca “ Basta farlo asciugare”, scopre condi forme di espressione pittorica e d’arte, più in generale. Ora sta lavorando semplicità.alla realizzazione di un teatrino di burattini, “ spero possa girare per l’Italia”, “La mia pittura è antica e moderna, allosi augura. La sua vita artistica ha raggiunto il momento più bello ed intenso, stesso tempo”.con l’esposizione di una sua tela presso la galleria “ Maccagnani”, di Milano. Se la preparazione della tela, infatti, viene“ Quella partecipazione è nata quasi per gioco. Ho visto su internet il concorso realizzata con metodi consolidati, nellaper la collettiva ed ho partecipato. Tant’è vero che, quando mi hanno figura prevale la sperimentazione. In questitelefonato dalla galleria, ho pensato che si trattasse di uno scherzo”. E’ stata giorni lavora come scenografo per il registaproprio in quella occasione che il critico darte Romano Pelati lo ha definito Gianni De Blasi, di Lecce. Paesaggio .lettere al direttore. lettere al direttoreFernando Durante, leggendo il suo articolo di apertura al periodico Martanese dieci righe è fatta di retorica vuota, superficialità, morbosità, pietismoCorte Grande mi domando se conoscesse Alessandro Pirla, la sua famiglia e soprattutto assoluta mancanza di rispetto di fronte al dolore. Tutti elementie i suoi amici. Probabilmente non li conosceva affatto come non li conosco purtroppo riscontrabili nel suo articolo. Dovrebbe delle scuse alla memoriaio. Di una cosa però sono certa. La società a cui lei fa riferimento nelle sue del ragazzo, alla famiglia e agli amici. Il rispetto esige silenzio. Ylenia DAutiliaDevo chiedere scusa di due cose. La prima è quella di non essere riuscito avesse avuto un amico in quel momento”, un amico che sarei potuto esserea ricevere la posta dell’epoca, fino ad oggi. La seconda, se può essere colpa io, o chiunque altro fosse passato in quel momento, forse non parleremmome ne scuso, quella di non aver conosciuto il povero Alessandro, né la sua in questi termini. Come vede non uso termini definitivi, né perentori. Perchéfamiglia. Ha ragione lei. Ma provare dolore per un episodio di questo genere non ho le certezze di cui lei dispone, e la invidio. Poi, ognuno legge quelnon ritengo sia essenziale. Per rispondere alla sua reprimenda, e senza che vuole leggere. Mi dispiace, sinceramente, di non aver raggiunto loalcuna intenzione di fare polemica, il caso richiede serietà, le mie dieci scopo a cui tendevo. Ovvero quello di esprimere dolore per una morterighe volevano costituire, e tali sono rimaste nelle mie intenzioni, un allarme prematura. Non sempre riesce.di attenzione verso i problemi di gente , credo, molto sola. Dicevo, “ se Con sincero affetto, se mi è permesso, Fernando DuranteCarissimo Direttore, Cara Redazione,nel ringraziarLa per aver pubblicato, alcuni mesi fa, mi ha fatto molto piacere leggere il tuo messaggio,questa fotografia accompagnata da una mia lettera di e trovare la nuova edizione del giornale martanese Corte Grande in formatodenuncia per la condizione di disagio creatasi in quel PDF è per me una gradita sorpresa, tanto da poterlo considerarepunto di Martano, sono costretto a segnalarLe, a titolo il regalo di Natale dei Martanesi.informativo, il totale disinteresse da parte dellAmministrazione Comunale, Sarà mia cura inoltrarlo a tutti i martanesi interessatiche non si è degnata di intervenire, come del resto da parte dellUfficio Ti ringrazio per lattenzione e per il pensiero, loccasione mi ètecnico, nonostante la segnalazione da parte di un consigliere comunale di gradita per inviarti i migliori saluti e augurare a te e a Martanoopposizione. Sono certo che questo non è un bel segnale per tutti i martanesi. BUONE FESTE. Grazie almeno a voi Antonio Cherubino Antonio Chiriatti - Zurigo (CH) AGRICOLA nuova generazione SOC. COOP. Coop ng 73025 Martano (LE) Via Prov. Borgagne Km. 1 Tel. +39.0836.575223 - Fax +39.0836.574614 http://www.nuova-generazione.it e-mail: info@nuova-generazione.it
    • DICEMBRE 2006 7 La Redazione di Corte Grande augura a tutti coloro che praticano sport in particolare alle società sportive che operano nel nostro territorio, Buon Natale e felice Anno Nuovo!!! INTERVISTA A CESARE CATALANO, allenatore del Martano Calcio D. Il campionato di Prima Categoria è al suo giro di R. Sicuramente il nostro punto di forza è la difesa. E’ tra le meno battute boa, qual è il suo bilancio? del campionato. Anche se la sorpresa di quest’anno è l’attacco. Infatti, R. Il bilancio è positivo. La squadra si è espressa al nonostante ci manchi una “punta d’area” che, ad onor del vero, la società massimo delle sue possibilità. Purtroppo abbiamo dovuto si è impegnata a cercare, anche se non c’è stata la disponibilità dei giocatori fare i conti con una miriade di infortuni che non ci ha contattati, il nostro reparto offensivo si è fatto sentire ugualmente.. e a suon permesso di arrotondare ancora di più il numero dei punti di goal! raccolti. Comunque, considerando che l’obiettivo di D. Il Tricase è ormai irraggiungibile? inizio stagione era raggiungere la zona play-off, il nostro R. Sono convinto che, ad oggi, Tricase, Manduria e Martano abbiano terzo posto in classifica ci gratifica e ci motiva a fare espresso, sul piano del gioco, gli stessi valori in campo. Certamente i Tricasinimeglio. dispongono di una rosa più ampia e da questa hanno potuto attingere ancheD. E’ cambiato qualcosa nell’ambiente da Agosto ad oggi? nei momenti difficili. Noi abbiamo avuto un pizzico di sfortuna in più perchéR. Si. E’ cresciuto ancora di più il feeling con la squadra. I ragazzi si l’infermieria si è riempita di colpo e abbiamo fatto affidamento solo allaimpegnano tantissimo, sia la domenica in campo, che durante la settimana nostra voglia di lottare. Comunque, sarà difficile raggiungere la capolista,negli allenamenti. Anche nei momenti peggiori, sanno tirare fuori il carattere ma noi ci proveremo fino alla fine.e stringere i denti per vincere la partita. Inoltre devo sottolineare l’importanza D. Ambizioni e auspici…del pubblico, in particolare degli ultras, che ci segue ovunque: a Manduria, R. Innanzitutto auguro a tutti buon Natale e buon Anno. L’ambizione ea Torre, a Tricase.. giusto per citare alcune trasferte importanti. l’auspicio è quello di continuare così e di regalare ai nostri tifosi una bellaD. Quali sono i punti di forza di questa squadra? sorpresa a fine campionato… Fabio Tarantino e Marco Termo INTERVISTA AL CAPITANO DELLA “D.B.VOLLEY- MARTANO” SILVIA SURDOSilvia Surdo, 18 anni. È lei il capitano della squadra di pallavolo martanese. Studente a Maglie, conseguirà quest’anno la maturità. “Corte Grande”le ha proposto un’intervista, per la quale si è mostrata molto disponibile. D. Come hai reagito alla notizia di essere il capitano della squadra di pallavolo del tuo paese? R.Non me lo aspettavo, sinceramente. La notizia, però, non nego mi abbia fatto molto piacere. Oltretutto, proprio il fatto di essere il capitano della squadra del mio paese rende tutto molto più piacevole. D.Pensi che questa nomina ti comporti dei doveri particolari? R.Penso che il mio unico, vero dovere sia quello diincoraggiare la mia squadra e di lavorare, insieme a tutte le mie compagne,per la coesione del gruppo.D.Quanto pensi sia importante lavorare a questo scopo?R. La pallavolo è un gioco di squadra. Se il gruppo non è affiatato, la squadraha poche possibilità di imporsi. Le competenze dei singoli sono fondamentalisolo se coniugate alle altre presenti nel gruppo. “L’unione fa la forza”, èrisaputo.D.Cosa ti aspetti da questo campionato?R. Non mi voglio sbilanciare, né voglio che si dimentichi l’obiettivo principaledello sport. Ovvero quello di divertirsi e di salvaguardare sempre il sanospirito di onestà nella competizione. Saremo leali e daremo il massimo.Posso impegnarmi solo in questo, perché ne sono certa.L’intervista è terminata con un sorriso. Daltronde , al capitano del Martanovengono spontanei. Mrs. Ch. tu tti a a este r f bancApulia spa ugu one A bu agenzia di Martano via Calimera, 8 - Martano (Lecce) - tel./fax 0836 574370 - cell. 348 6017927 martano@bancapulia.it
    • DICEMBRE 2006 8 INTERVISTA A PIÙ VOCI Le giocatrici della “D.B. Volley- Martano” si presentano.Presentazione insolita, questa, perché a più voci. Ovvero non la classica Infine, le foto vengono scattate.intervista, in cui vengono esposte una serie di domande, con a seguire una Accompagnate da un sospiro di sollievo. “Una marcia alla resistenza, questeserie di risposte. Un’intervista presa da più punti di osservazione. O, meglio foto”.ancora, più punti d’osservazione chiusi in un’intervista. Tra una risata e l’altra, tra dirigenti ritardatari che pretendono di comparireQuindici ragazze, quasi tutte studenti. Non tutte martanesi, come già era anch’essi in foto e spingono (obbligano?!) le ragazze a rimettersi tutte, distato annunciato. “Tutte, però, nuovo!, in posa pronte al “cissss”,intenzionate a dare il meglio”, l’avventura si conclude.ribadiscono. Con il campionato alle La squadra comincia l’allenamento,porte il gruppo si compatta, “le il mister sempre a borbottare perchéintegrazioni effettuate ci danno si sente di continuo chiacchierare, emaggiore forza”. Gli allenamenti noi, finalmente, in possesso delle dueproseguono, il ritmo di lavoro si sta foto che ci servivano per corredaremantenendo costante. I dirigenti della quest’articolo.società sono sempre presenti agliallenamenti e disponibili ad ognirichiesta. Tute e divise da gioco sono Le componenti della “D.B. Volley-state consegnate. “I colori scelti da Martano” sono:noi, questa volta. Dopo l’abbinamento Perrotta Michela, 18 anni - De Giorgidi colori a dir poco sgargianti della Federica, 17 anni (Vernole)tuta precedente siamo state costrette - Di Cianni Carolina, 22 annia prendere provvedimenti”, (Martignano) - Surdo Silvia, 18 annicommentano le ragazze. Serata - Giannotta Arianna, 16 anni -movimentata, questa in cui si svolge Galiotta Francesca, 15 anni -l’intervista. Si tenta di scattare le foto Federica Maniglio , 14 anni - Veronicadella squadra. Cornacchia, 16 anni - AlessandraQuando si è sul punto di premere Bovino, 15 anni - Selene Bovino,l’avvio, un coro di 16 anni - Elena Dedonnantonio, 20“ferme!ferme!manca ancora anni - Daniela Gaetani, 17 anni -qualcuno” diventa obbligatorio. Anna Laura Gaetani, 17 anni - Daniela Gaetani, 16 anni - MaristellaAlla fine, tutte in fila in piedi/ sedute sulla panchina, prima con la tuta, poi Chiriatti, 20 anniin divisa, alcune con vicino i palloni, altre intente a guardare fisso l’obiettivo, - Manuela Marciano, 25 anni - Marzia De Giorgi, 24 anni.con la piccola Elisa al fianco, da sempre mascotte della squadra. Mrs. Ch. Iscritta al N. 908 del Reg. Stampa del Trib. di Lecce il 20.10.05 Direttore Responsabile: Fernando Durante Redazione: Salvatore Caracuta, Paolo Saracino, Giuseppe Castrignanò, Marco Termo, Fabio Tarantino, Cesare Caracuta, Maristella Chiriatti, Anna Tamborrino, Letizia Gaetani. e-mail: redazionecortegrande@libero.it - Per la pubblicità tel. 333 1334233. Stampato da Grafiche Chiriatti Martano - Tiratura 4.000 copie Distribuzione porta a porta - Chiuso dalla Redazione il 19.12.06 alle ore 21.00. Economia e Finanza – L’esperto risponde –Domanda: Sono un cittadino Martanese e ho contratto un mutuo per non so che tipo di mutuo devo sottoscrivere: a tasso variabile o fisso?l’acquisto di un immobile. Ho sentito dire che gli interessi che pago sul Durata breve o lunga?mutuo possono essere detratti dalle tasse, è vero? Risposta: Caro lettore, è bene che prima di chiedere un mutuo bisognaRisposta: Assolutamente sì. In effetti vi sono dei vantaggi fiscali per chi porsi questi interrogativi. Ma la cosa più importante è calcolare in baseha contratto un mutuo per l’acquisto o per la ristrutturazione della alle proprie entrate mensili la rata massima sostenibile e, quindi, farecasa. La possibilità riguarda i mutui richiesti per la prima casa e un confronto con un unico obiettivo: cercare di ottenere le miglioril’importo della detrazione è stabilito nella misura del 19% degli interessi condizioni. È utile precisare che il mutuo ideale non è quello con il tassoe oneri accessori sostenuti nel periodo di imposta. Requisito necessario è più basso, ma quello che meglio risponde alle proprie risorse reddituali eche il mutuo riguardi l’ abitazione principale, cioè la dimora abituale. La alla propria predisposizione. Se, per esempio, si ha il timore di un aumentonormativa prevede un limite agli interessi e oneri accessori rilevanti ai fini improvviso dei tassi ma non ci si può permettere un mutuo a tasso fissodel calcolo, stabilito in misura pari a 3.615,20 euro all’anno. Tale limite, allora bisogna orientarsi verso un mutuo a rata costante o a quello con unnaturalmente è riferito complessivamente a tutti gli intestatari del mutuo tetto massimo. è in grado di stabilire oggi se i tassi aumenteranno o(per esempio nel caso di coniugi contestatari il limite è 1.807,60 euro diminuiranno o se con un mutuo a durata breve la rata sarà alta per il propriociascuno). reddito o troppo bassa per estinguere il mutuo prima della scadenza.Domanda: Sto per acquistare casa a Martano e fare un mutuo ipotecario, Per le vostre domande mandate una e-mail a: refolo@citybroker.it Ritagliare lungo la linea tratteggiata ed imbucare nelle cassette dei barIl campo lo chiamerei: ……………………......………..