• Save
 Corte Grande N° 11 - Maggio 2006 - Special Elezioni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Corte Grande N° 11 - Maggio 2006 - Special Elezioni

on

  • 367 views

 

Statistics

Views

Total Views
367
Views on SlideShare
363
Embed Views
4

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 4

http://www.cortegrandeonline.it 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

 Corte Grande N° 11 - Maggio 2006 - Special Elezioni Corte Grande N° 11 - Maggio 2006 - Special Elezioni Document Transcript

  • Progetto grafico di Stefania Costantini PERIODICO DI INFORMAZIONE MARTANESE ANNO I° - N. 11 – DISTRIBUZIONE GRATUITA Iscritto al Registro della Stampa presso il Tribunale di Lecce Direttore Responsabile Fernando Durante Usciamo con questa edizione per informare la gente di due avvenimenti importanti per la vita sociale del paese. Uno politico, con i risultati delle elezioni a Martano, l’altro sportivo, con la finale di calcio della “Coppa Puglia”, per squadre di prima e seconda categoria. Del primo trattiamo approfonditamente, a stati d’animo sedimentati, con i risultati conseguiti dai singoli partiti, messi a confronto con le precedenti tornate elettorali. Con le valutazioni fatte dai segretari delle sezioni politiche presenti in paese e da loro esponenti istituzionali. Anche in prospettiva delle elezioni amministrative del prossimo anno. Del secondo, invece, parliamo con dovizia di particolari attraverso gli inviati sul campo neutro di Fasano, dove i ragazzi di mister Colagiorgio hanno perduto la finale contro il Minervino Murge, ai calci di rigore. Il fatto più importante, a livello nazionale, è che Berlusconi non è più capo del Governo. A Martano, invece, si evidenzia un centrosinistra maggioranza politica del paese. Cosa può cambiare in prospettiva della prossima tornata elettorale, che riguarda il rinnovo dell’amministrazione comunale, dopo questi risultati? P.S. Sono stati invitati tutti i segretari ed i rappresentanti istituzionali presenti in paese. Hanno risposto solo quelli pubblicati su questo numero. CAMERA E SENATO CENTROSINISTRA BATTE IL CENTRODESTRA NELLA BATTAGLIA POLITICA A MARTANO Il Centrosinistra prima forza politica La Tornata elettorale favorisce Battuto il centrodestra alla Camera e al Senato il centrosinistraFranco Farì Si apre la partita per le elezioni amministrative Il risultato elettorale Tale forbice conferma il dato delle del prossimo anno. delle politiche a due precedenti tornate, provinciali Fernando Durante Martano- mi pare- e regionali, e ribadisce che Il centrosinistra è divenuto -nelle partita. Anche se ciò potrebbe non non si presti affatto lunione, nel suo insieme, a appena trascorse elezioni risultare vero, il segnale è forte. ad interpretazioni Martano, è- di gran lunga- politiche- maggioranza a Martano. Se nel centrosinistra non si sono diverse: è fin troppo maggioranza. Questo risultato, Questo dicono i numeri (che risparmiate energie per chiaro. quale ricaduta sule questioni riportiamo in altra pagina). conquistare i maggiori suffragiIl centrosinistra batte il politico-amministrative locali, Se questi risultati dovessero possibili, nel centrodestra,centrodestra con 10,78 di presenta due risvolti: come una trasferirsi- brutalmente- nella nemmeno sono stati con le manidifferenza alla Camera, e 8,78 al lama che taglia dai due lati. prossima tornata amministrativa in mano. E’ noto che i metodi diSenato. Segue a pagina 4 del prossimo anno, non ci sarebbe Segue a pagina 4 La sinistra schiera la sua artiglieria pesante e vince a Martano Scendono i big nazionali. I giovani non sono a sinistra Pasquale Conte Certo non si può dire che la sinistra di Martano e Casini avessero creduto sin dall’inizio nella vittoria? Dove sta scritto che tutti i giovani nell’ultima campagna elettorale non si sia prodigata votano a sinistra? Alla prima mi sento di ripetere il detto che del “se” sono piene le fosse. o che non abbia messo in campo tutte le sue migliori Alla seconda domanda mi sento di affermare che non è vero che i giovani votano a sinistra, armi; bisogna darle atto che ha schierato tutta la non è vero in Italia, a meno che non si voglia sostenere che i giovani in Italia siano solo sua artiglieria, dall’ultra leggera alla pesante 20.000; ma non è vero neanche a Martano perché i giovani di Martano sono più di 126. campale. La nostra città ha ospitato politici di Questa considerazione mi fa ben sperare per il futuro della nazione, mi rafforza nella grossissimo calibro: da Massimo D’Alema a Emma convinzione che i giovani sono molto maturi, non si lasciano facilmente influenzare dai Bonino, da Pietro Folena a Maria Rosaria movimenti di piazza e che la scuola è stata in grado di stimolare in loroManieri, fino a giungere al governatore della Puglia Nichi Vendola. senso critico ed autonomia di pensiero, anche di fronte Se poi si allarga l’orizzonte su tutta la nazione e si tiene conto all’aggressione psicologica cui sono sottoposti da SOMMARIOdell’eccellente e lunga preparazione della campagna elettorale, parte di chi non condivide le idee del centro-destra. Il Centrosinistra prima forza politica pag. 1-4degli accordi con i vertici della Confindustria, della posizione di Infatti negli ambienti giovanili e non giovanili di di Franco Farìtutte le testate giornalistiche (ad eccezione di Il Giornale, Libero sinistra si ritiene, e lo si manifesta in modo esplicito La tornata elettorale favorisce pag. 1-4ed Il Foglio), della par condicio, delle prese di posizione di alcune ed evidente, che il ragazzo con simpatie per il centro- il centrosinistra di Fernando Duranteeccellenti penne, del battage dei sondaggi e dei sondaggisti (prima, destra è un minorato psichico e mentale. Ora la tantodurante e dopo la tornata elettorale), se si tiene conto di tutto ciò vituperata legge proporzionale, con tutte le sue pecche La sinistra schiera la sua artiglieria pag. 1non si riesce a comprendere come abbia fatto la Casa delle Libertà e nonostante la Costituzione imponga una pesante e Conte a Martano di Pasquale vinceed i particolare come abbia fatto Berlusconi a raggiungere questo composizione del Senato su base regionale, ha Risultati delle elezioni pag. 2-3risultato elettorale. Era attesa una tebacle per Berlusconi e per la determinato una maggioranza che quindi ha il dirittoCasa della Libertà ed una vittoria di 10 a 2 per l’Unione. Ed invece ed il dovere di governare. Spero che il prossimo Valutazione del voto pag. 4le urne (sconfessando tutti: politici, politicanti, opinionisti, Governo sia in grado di affrontare e risolvere il Speciale Sport: pag. 6-7sondaggisti, exit pool, ecc. ecc.) hanno dato la vittoria all’Unione problema del mezzogiorno, che sia in grado di aiutare di Fabio Tarantino e Marco Termo Maristella Chiriattiper soli 20.000 voti nella Camera dei Deputati ed una vittoria alla i nostri giovani a realizzarsi e a trovare un posto diCasa della Libertà in numero di voti ma un pareggio di seggi nella lavoro, che ponga in essere azioni che favoriscano Zero Project e il nuovo video dei Radio pag. 6 Dervishcomposizione del Senato. Due domande secondo me bisogna una maggiore coesione fra tutti i cittadini. di Salvatore Caracutaporsi: quale sarebbe stato il risultato finale se Fini Buon Lavoro, presidente PRODI. Pasquale Conte Non mi resta che rispondere pag. 8 per non piangereSeguono alle pagine 4-5-6 le valutazioni dei segretari delle sezioni di partiti presenti a Martano di Anna Tamborrino
  • PAG. 2CAMERA 2001At 6 -15- 025%, Biancofiore -203-3,33%, Italiadei Valori- 264 4,33%, Abolizione dello Scorporo- 5-0,08%, Forza Italia-1740- 28,51%,“Il Girasole” -276-4,52%, Ds – 1031-16,89%,Nuovo Psi -81- 1,33%, Comunisti Italiani- 124-2,03%, Paese Nuovo -11- 0,18%, “ Lista Bonino”- 113- 1,85%, AN- 619- 10,14%, DemocraziaEuropea- 72- 1,18%, Rifondazione Comunista-405- 6,64%, Fiamma Tricolore -234- 3,83%,Margherita- 910- 14,91%.ELEZIONI POLITICHE 2006 - MARTANOCAMERA DEI DEPUTATI percentuale voti M F AVENTI DIRITTO AL VOTO 7914 3702 4212 VOTANTI 6690 3183 3507 84,53 BIANCHE 135 NULLE 141 VOTI VALIDI 6414 LUNIONE - Prodi 3547 55,30 Casa delle liberta - Berlusconi 2857 44,55 Altri 10 0,15 PACE GIUSTIZIA LIBERTA 2 0,03 PLI 22 0,34 LEGA NORD - PADANIA 10 0,16 DC-PS 24 0,37 A.S. CON A. MUSSOLINI 15 0,23 S.O.S. ITALIA 8 0,12 FORZA ITALIA 1418 22,11 A.N. 715 11,15 NO EURO INIQUO 17 0,27 FIAMMA TRICOLORE 136 2,12 UDC 492 7,67 DIMENSIONE CHRISTIANA 8 0,12 COMUNISTI ITALIANI 134 2,90 RIFONDAZIONE COMUNISTA 669 10,43 UDEUR 116 1,81 ROSA NEL PUGNO 252 3,93 I SOCIALISTI 90 1,40 PENSIONATI 37 0,58 VERDI 69 1,08 ITALIA DEI VALORI 124 1,93 LULIVO 2056 32,05 Iscrizione al Registro della Stampa del Tribunale di Lecce. Natura Direttore Responsabile: Fernando Durante Benessere Redazione: Salvatore Caracuta, Paolo Saracino, Giuseppe Castrignanò, Marco Termo, Fabio Tarantino, Cesare Caracuta. e-mail: redazionecortegrande@libero.it Natural Essences & Cosmetics Per la pubblicità tel. 333 1334233. Stampato da Grafiche Chiriatti Martano www.benesserenatura.com Tamborrino Anna Tiratura 4.000 copie Distribuzione porta a porta 2
  • PAG. 3SENATO DELLA REPUBBLICA percentuale voti M F AVENTI DIRITTO AL VOTO 7125 3319 3806 VOTANTI 6039 3168 2871 84,76 bianche 165 nulle 106 voti validi 5768 LUNIONE - Prodi 3157 54,74 CASA DELLE LIBERTA - Berlusconi 2593 44,95 ALTRI 18 0,31 LISTA RAUTI 11 0,19 DIMENSIONE CHRISTIANA 7 0,12 UDEUR 141 2,44 ITALIA DEI VALORI 146 2,53 CRISTIANI UNITI 9 0,16 RIFONDAZIONE COMUNISTA 639 11,08 PSDI 17 0,29 DEMOCRATICI DI SINISTRA 1179 20,44 I SOCIALISTI 113 1,96 ROSA NEL PUGNO 250 4,33 MARGHERITA 486 8,43 PENSIONATI 46 0,8 VERDI-CONSUMATORI-PDCI 113 1,96 REPUBBLICANI EUROPEI 18 0,31 RADICALI PER LA LIBERTA 5 0,09 A.N. 601 10,42 NO EURO INIQUO 13 0,23 FIAMMA TRICOLORE 94 1,63 LEGA NORD - PADANIA 9 0,16 DC - PS 27 0,47 A.S. CON A. MUSSOLINI 18 0,31 PLI 19 0,33 FORZA ITALIA 1284 22,26 S.O.S. ITALIA 7 0,12 PARTITO REPUBBLICANO 10 0,17 UDC 506 8,77 3
  • PAG. 4 continua da pagina 1 I RISULTATI DEL CENTROSINISTRAE’ incoraggiante e tonifica gli umori del centrosinistra, aprendo lo scenario di PA R TIT OD E L SOCIA L IS M O EU RO PE O Un avviso di sfratto a Palazzo di Cittàun possibile ribaltamento della guida politica a Palazzo di città alle prossime Alcune considerazioni:elezioni comunali. E’ pericolosa per lo steso motivo. Perché, quale risvolto 1) In queste elezioni politiche si è confermata a Martano, ancora una volta,della medaglia, può comportare un calo della tensione e dell’impegno, avviare la prevalenza della coalizione di centrosinistra su quella di centrodestra, edla logica dell’assalto alla diligenza nell’errata convinzione che conviene esserci, anzi si è accentuata passando dal 54% delle ultime regionali dell’annoperché tanto- comunque- si vince. Sono, invece, convinto che sia necessario, scorso all’attuale 55%.ed anzi, indispensabile per i vari soggetti politici del centrosinistra lavorare 2) Con i 1179 voti ottenuti al Senato, corrispondenti ad una percentuale delfin da ora, con tenacia, costanza, pazienza, alla composizione dei giusti equilibri 20,44%, i Democratici di Sinistra si confermano, in larga misura, il partitoall’interno della coalizione ed alla costruzione di un “Progetto di città” più suffragato della propria coalizione, ottenendo quasi il doppio dei voticoinvolgente e partecipato, sentito come proprio dalla cittadinanza e, quindi, rispetto al secondo partito (Rifondazione Comunista con l’11,33%). Ciòvincente. Franco Farì naturalmente viene da noi considerato non in termini trionfalistici ma di continua da pagina 1 conferma delle responsabilità politiche che ne derivano.accaparramento dei voti sono differenti da uno schieramento all’altro. Il centro 3) Il risultato del 32,05% ottenuto dalla lista unitaria dell’Ulivo alla Cameradestra, per dire, preferisce il contatto con i “Grandi elettori”. Anche se, è molto positivo. Esso supera del 3,18% la somma delle percentuali ottenuteultimamente, non disdegna di scendere in piazza. Ma il sistema più consolidato da DS e Margherita al Senato (rispettivamente 20,44% e 8,43%). Taleè il primo. Il centrosinistra sceglie- storicamente- l’ultima opzione per richiamare straordinario risultato, in linea peraltro con la tendenza nazionale, confermaattenzione alle problematiche proposte e riscuotere consensi. Peraltro, Martano, la validità e la condivisione del progetto di costruzione del Partito Democraticoè noto, per essere un paese di centrodestra e, per i suoi avversari, essere passati anche a livello locale.ad essere maggioranza, viene ritenuto di buon auspicio per le prossime 4) Questi risultati rappresentano certamente un chiaro “AVVISO DIamministrative. Non vi è dubbio, poi, che l’amministrazione comunale è molto SFRATTO” per il Sindaco Conte e la sua sgangherata maggioranza dicambiata, rispetto, a quella che aveva mosso i primi passi. “ La Margherita”, centrodestra, che si avvia a concludere affannosamente l’ultimo anno diinfatti, si è spostata verso l’area, politicamente più congeniale, abbandonando mandato tirando fuori dal cilindro qualche effetto speciale. Dopo quattrol’amministrazione. “Forza Italia”, almeno apparentemente, avrebbe preso le anni di immobilismo sperano così di riuscire ancora a vendere fumo sperandodistanze, ma- in questo caso- fino all’ultimo momento non si può dire. Ma che di ingannare qualche credulone. Noi non dobbiamo però illuderci che lail maggiore esponente in amministrazione, il dimissionario vicesindaco, Luigi partita sia già chiusa a nostro favore. È invece tutta ancora da giocare conGallo, abbia rinunciato alla carica in dissenso con la politica condotta dal il massimo impegno, cercando di non commettere errori.sindaco, Pasquale Conte, non è un segreto per nessuno. Un motivo serio, ci A mio avviso per vincere sono indispensabili 3 condizioni: a) l’unità delladeve pur essere. Per cui, se tanto fa tanto, sommano i responsabili dei partiti coalizione di centrosinistra; b) la definizione di un progetto di città partecipatodi sinistra, si può guardare al futuro con ottimismo. e discusso tra partiti, associazioni, singoli cittadini; c) un candidato sindaco Fernando Durante capace di interpretare tale progetto. Mario Mastrolia MARGHERITA E D.S. UNITI SI VINCE Conferme ed ottimismo per il futuro I D.S. FORZA AGGREGANTELa recente consultazione elettorale è stata anche l’occasione per capire qual Restare con i piedi per terra per vincere la battaglia amministrativa PAè il peso delle varie forze politiche operanti sul territorio e quali possono R TIT OD EL SOCIA L IS M O E UR OP EOessere gli scenari futuri in vista delle prossimo rinnovo del consiglio Il risultato elettorale martanese non fa che rafforzare la convinzione che ilcomunale cittadino. centrosinistra possa tornare il prossimo anno ad amministrare questa città.La Margherita ha sostanzialmente confermato i consensi degli ultimi anni Non credo che il risultato sia collegato al gradimento dei cittadini neidimostrando di essere ormai una realtà radicata nel tessuto politico e sociale confronti dellattuale amministrazione, ma allo stesso modo limmobilismomartanese. Ma la soddisfazione è ancora maggiore se si guarda al risultato degli amministratori non dà voti al centrodestra. In fondo, dobbiamoconseguito dall’Ulivo (federazione di Margherita e Democratici di Sinistra) considerare che sono passati quattro anni, tanti quanti ne passarono allache, rispetto ai consensi raccolti singolarmente dai due partiti, ha portato conclusione della prima amministrazione Saracino. E per la gente il paragoneun valore aggiunto di circa tre punti percentuali dimostrando come siano è facile. E fondamentale per il centrosinistra non disperdersi dietro faciliormai maturi i tempi per la costituzione del Partito Democratico. Operazione sirene e slanci eccessivi. LUnione deve guardare avanti, saldare la propriaperaltro già embrionalmente e positivamente sperimentata a livello cittadino coesione. Il rientro della Margherita, la nascita di nuovi soggetti, le confermein occasione dell’appena trascorsa campagna elettorale. dei partiti tradizionali, tra cui spiccano i Ds come grande forza di attrazioneSe si guarda più in generale al risultato conseguito dall’Unione appare elettorale e politica. Tutto questo non può che portare ad una seriaevidente come la coalizione di centro-sinistra sia ampiamente maggioritaria programmazione, che veda al più presto la composizione di una squadra dirispetto alla coalizione di centro-destra (mediamente dieci punti percentuali amministratori pronti ad amministrare questa città secondo un programmadi scarto), questo, tuttavia, pur essendo motivo di grande soddisfazione, largo e condiviso, guidati da una figura che abbia le capacità di essere leader,non ci può far cullare in vista delle prossime consultazioni comunali. Se di presentare unalternativa di capacità, dinamismo, egalitarismo, immagine,infatti si pone l’attenzione al risultato conseguito dalle principali formazioni idee e scelte, rispetto allattuale fallimentare sindaco.politiche di centro-destra ed in particolare di Forza Italia, lo stesso risulta Salvatore Caracutaessere di tutto rispetto e, sebbene a mio personale avviso tali numeri sonoil frutto del bombardamento mediatico di Berlusconi e non tanto dell’attivismodei locali rappresentanti, resta il fatto che un numero considerevole di L.d.v. UN VALORE AGGIUNTO AL CENTROSINISTRAcittadini martanesi non disdegna di votare a destra. Disponibilità e dialogoOccorre quindi, e tal proposito può essere di stimolo per tutti l’esperienzadell’Ulivo, che il centro-sinistra martanese resti unito e compatto e che siarrivi in tempi brevi, così come più volte da noi auspicato, ad un L’” Italia dei Valori”, con il responsabile locale, Mario De Vito, ringraziacoordinamento cittadino dell’Unione che tracci le linee condivise di politica per la fiducia ripostale per chi ha votato il partito della concretezza, dellalocale ed individui, se necessario anche con lo strumento della consultazione disponibilità, del dialogo e dell’apertura verso gli altri. Tutti elementi cheprimaria del centro-sinistra, i candidati che meglio potranno attuarle nel caratterizzano la nostra azione politica.prossimo consiglio comunale. Il Segretario Politico Mario De Vito Francesco PALANO LAVORI DI FALEGNAMERIA ARCHITETTURA DINTERNI MOBILI DI ARTIGIANATO Zacheo & FigliVia Zimbalo - Zona Artigianale MARTANO (Le) Tel. 0836 571186 4
  • Pag. 5 MARTANO LANGUE SERVE IL RICAMBIO LA ROSA NEL PUGNO GUARDA AL FUTURO Vedersi per un programma serio di Governo futuro Lurgenza di un incontro fra le forze di sinistra L AI C LI CA IS DI OC A per un programma di Governo locale IA R LI STI A LI L IBE RIl risultato elettorale delle elezioni politiche del 9 e 10 aprile 2006 conferma,a Martano, la maggioranza dei consensi alla coalizione di centro-sinistra, Il progetto che della “ Rosa nel pugno” porta avanti è la costruzione di unagià vittoriosa nelle precedenti competizioni provinciali e regionali. La nuova identità tale da poter arricchire prima di tutto il centrosinistra e- poi-costante prevalenza di consenso alla nostra compagine deve stimolare i contribuire alla costruzione del nuovo “ Partito Democratico”. Siamo perpartiti del centro-sinistra e i soggetti della società civile coinvolti garantire un pieno riconoscimento delle coppie di fatti, per superare ilnell’amministrazione della cosa pubblica ad elaborare un serio programma meccanismo medievale degli ordini professionali, che impediscono a tantidi governo della città affinché, nella ormai prossima tornata elettorale per ragazzi di intraprendere una professione, per il “ Reddito di cittadinanza”il rinnovo del consiglio comunale, non siano deluse le aspettative dei cittadini che serve a dare sostegno economico a chiunque è senza lavoro, diversomartanesi. L’assenza di progettualità dell’amministrazione di centro-destra dalla Cassa integrazione che garantisce solo una minoranza di lavoratori.ha rappresentato un serio freno in un momento cruciale della vita Peccato, veramente peccato che questi temi non abbiano ricevuto il giustoamministrativa di Martano. E’ necessario, perciò, che, sulla scia dell’operato consenso del corpo elettorale. Siamo però convinti che Prodi terrà nel giustosvolto dall’attuale minoranza consiliare di centro-sinistra, sia approntata conto i tempi da noi proposti. Onestamente pensavamo che il centrosinistrauna squadra di governo all’altezza dei futuri impegni amministrativi e ricevesse maggior consenso elettorale, per dare al nuovo governo la forzacapace di una concreta attuazione dei fondamentali principi di economicità, giusta per la realizzazione del programma. Fidiamo, però, nel senso diimparzialità e trasparenza della Pubblica Amministrazione. responsabilità di tutte le forze dell’”Unione” per il raggiungimento degliLe vittorie del centro-sinistra siano, quindi, lo stimolo più efficace per la obiettivi fissati.formazione di un governo locale che avvicini il cittadino alle istituzioni A livello cittadino, “ La Rosa nel pugno” ha riconfermato le percentualie abbia come interesse primario il bene della collettività. che solitamente esprimeva. Donato Saracino Luigi Moschettini Capogruppo Consiliare Segretario “CENTRO-SINISTRA UNITO PER MARTANO” “ROSA NEL PUGNO” "LUDEUR CE" MARTANO DOPO IL VOTO il direttivo analizza il voto Le valutazione del vicepresidente dell"Unione dei comuni della Grecìa Salentina".Cari elettori di " Corte Grande", S A L E N T I N ALa competizione elettorale del 9 e 10 aprile del 2006, che ha registrato la Le ultime elezioni politiche italiane hanno tracciato nella nostra città divittoria del centrosinistra in campo nazionale, di cui lUder è parte, ha Martano levidenza di un elettorato laico-moderato che si divide su entrambecomnfermato che anche a Martano "lUdeur cè", dando il suo contributo le coalizioni, di centrodestra e di centrosinsitra. Il dato complessivo deia facendo sì che nel nostro comune la coalizione del centrosinistra sia votanti denuncia, da una parte- preliminarmente, una netta crescita dellUdc,risultata vincitrice conseguendo la maggioranza dei voti. che raddoppia i propri voti, ed uno stallo didello sdi che risenteGarantiamo il nostro impegno per ampliare il consenso che lUdeur ha dellacqusizione di posizioni radicali e dello smembramento in sub partitiavuto, e che viene da noi considerato un puntio di partenza anche in dellunità socialista. "Forza Italia" rimane il primo partito del paese. Alleanzaprospettiva futura in relazione alle prossime elezioni amministrative. Nazionale migliora ed i Ds mantengono i propri voti. La "Margherita"Ringraziamo tutti coloro che- con il loro voto- ed il loro consenso hanno conserva posizioni politiche accessorie ai ds e cresce, a mio giudizio, in unvoluto esprimere la loro fiducia ad un partito " Nuovo" sul territorio di paese tradizionalmente democristiano, la domanda di posizioni liberaliMartano. civiche. Carlo Caracuta Il Direttivo R L A S I IS T R A N LITALIA CAMBIA DAVVERO VEDERSI PRESTO PER PROGRAMMARE PE soddisfazione per il risultato Comunisti Italiani e Verdi NI CO IA U AL M NI STI ITIl 9 e 10 aprile 2006 l’Italia della precarietà, l’Italia della Bossi-Fini, della guardano al Governo delle CittàMoratti, della Fini-Giovanardi, l’Italia della Guerra ha perso. Per i Comunisti italiani a Martano, Luigi Perrotta, informa che con 134 votiLa forza numerica del centro-sinistra non ci consegna una maggioranza (2,09%) riconfermano la loro presenza come forza politica importante,parlamentare schiacciante, ma l’unità della coalizione ci permetterà di all’interno del centrosinistra di cui l’Unione martanese non può non teneregovernare per fare le riforme vere necessarie al Paese. conto. Di conseguenza lancia l’invito agli altri partiti della coalizione adRifondazione conferma ormai un trend sicuramente positivo: il 7,4 % al aprire subito il confronto finalizzato alla preparazione alla prossima campagnaSenato (in campo nazionale) è il risultato di scelte e battaglie politiche elettorale, per le elezioni amministrative in paese.coraggiose, dal cammino coi movimenti sociali alla non-violenza, dal Luigi Perrottareferendum sull’articolo 18 all’individuazione del conflitto come lievito delprogresso civile e sociale fino al varo dell’ambizioso progetto della Sinistra I Verdi a Martano sono una realtà anche se piccola. Non si può ignorare unEuropea. Ed oggi il P.R.C. ottiene uno straordinario riconoscimento con discreto gruppo di cittadini che vogliono mettere in primo piano politichel’elezione a Presidente della Camera del Segretario nazionale Fausto ambientali. Nonostante i media facciano sembrare i Verdi un movimentoBertinotti. Il Centrosinistra nella nostra città per la terza volta di fila vincele elezioni (provinciali, regionali e politiche) e dentro il risultato locale estremo dipingendo i componenti come retrogradi che non vogliono ilmolto positivo Rifondazione Comunista non può che essere doppiamente progresso. Tutt’altro i Verdi vogliono uno sviluppo eco compatibile ed ecosoddisfatta: il 10,4% alla Camera e l’11,7% del Senato esprimono una sostenibile, concetti un po’ difficili ma che sicuramente un buon numero dicrescita rilevante per il nostro partito rispetto alle politiche del 2001. cittadini percepisce e comprende. Chi ha votato per i Verdi comprende cheL’elettorato martanese ci consegna un mandato forte: mandare a casa la la natura va tenuta in considerazione e siamo noi che dobbiamo proteggerladestra e l’ultradestra anche a Martano. e rispettarla. Tutti i governanti dovrebbero tenerne conto. Davide Marti, segretario circolo prc-sinistra europea, Martano Giuseppe Castrignanò F.lli PERROTTA IMPRESA EDILE COSTRUZIONI E RESTAURI Via San Giorgio, 15 - MARTANO (Le) - Tel. 0836 575132 Cell. 333 2233341 - 333 4373861 E-mail: flliperrottasnc@libero.it 5
  • Speciale Sport PAG. 6 MARTANO-MINERVINO MURGE La partita di Maristella .La prima volta ad una partita. L’incessante coro degli "Ultras" martanesi, seppurnumericamente limitato, che erano tornati sugli spalti anche se “ per amore, solo peramore”, così urlavano la loro passione, un campo di calcio, il batticuore per undici ragazziche correvano come forsennati su quell’erbetta, era più forte che mai: erano “ i nostri”.Ma era tutta la nostra parte a fremere per lesito di questa finale di "coppa Puglia", densadi colpi di scena e imprevedibile fino allultimo minuto.La tensione era alta. Un intero "Club" di martanesi, ansiosi, sugli spalti, tenevano testaallemozione e al timore di non farcela, questa volta.Anche chi, solitamente, è lontano da questo mondo non poteva non ritrovarsene coinvolto.Al primo goal la gioa ha toccato lapice.Convinti della bravura dei nostri giocatori e di un buon giro di sorte, abbiamo credutoche fosse fatta. Ma poi un colpo darresto al nostro sogno:il Minervino Murge segna pocoprima dal termine della partita. Tutto ricomincia da capo.I tifosi, più fiduciosi che mai, hanno continuato a sperare e tifare.Tempi supplementari: il Martano va di nuovo in vantaggio. E il sogno riparte.I bambini della squadra calcio del Martano tutti radunati vicino alla rete di recinzione adincoraggiare i propri beniamini. Gli "ultras" che continuavano il loro coro misto diincoraggiamento e protesta per gli ultimi avvenimenti che gli hanno visti protagonisti,nel dopo partita di Martano-Erchie. La tifoseria più solidale che mai, convinta che,comunque fosse andata, il Martano sarebbe stato capace di regalare un sogno.Ulteriore delusione: il Minervino Murge, a pochi istanti dalla fine dei tempi supplementari,segna il goal del 2 a 2. Poi i rigori. Poi lamaro risveglio da un sogno con il pianto liberatoredi tutti coloro che avevano disperatamente creduto nella vittoria.Tra chi fumava disperatamente, chi teneva gli occhi chiusi per non guardare, chi continuavaa pregare fino allultimo desiderando che il tempo si fermasse, si sono battuti i calci dirigore.E il Martano, questa volta, non ce lha fatta.Poi, gli applausi sono partiti dal cuore. Perchè, a questa squadra, che ha combattuto,sudato e faticato, tra soddisfazioni e delusioni, sia di consolazione la consapevolezza chei martanesi ci hanno creduto fino in fondo e che il loro consenso non sarebbe potuto esserepiù sincero. A volte, il risultato non conta. Ms.Ch. ZERO PROJECT e il nuovo video dei Radio DervishLo scorso 9 e 10 Marzo lassociazione culturale Zero Project, che si occupadi produzioni cinematografiche e promozione di operatori del settore, hacollaborato con Princigalli Produzioni, Gone Shopping di Milano e Oz Filmdi Bari, nella realizzazione del nuovo video musicale dei Radio Dervish,"Amara Terra Mia": il progetto è stato sposato da Franco Battiato, che neè stato il regista. Il brano è una cover di una delle canzoni più famose delgrande Domenico Modugno.Tutte le comparse sono state selezionate da Zero Project, che ha fornitoanche assistenza di produzione, scenografi, catering e altri servizi di suacompetenza.La storia del video è molto semplice: Un emigrante, un pullman e la suapartenza verso un futuro sconosciuto..alcuni amici e parenti che nella piazzaattendo con lui la partenza…Il pulman attraversa strade di campagna e dicittà….ad un certo punto un bivio e ci separiamo dal pullman per raggiungereun porto.Qui vediamo un gruppo di persone evidentemente di altra nazionalità chetemporeggiano in attesa di qualcosa, permessi…documenti, cibo accoglienza, Zero Project è ora impegnata in due progetti immediati. Il primo riguarda la costituzione di una Sartoria Teatrale a Martano, in forma stabile etra di loro una ragazza molto bella che a un certo punto inizia a ballare pubblica, che possa offrire a produzioni piccole e grandi tutto l’occorrente per la realizzazionecircondata dal gruppo di extracomunitari. e il noleggio di costumi di scena. Non ne esistono altre nel Salento, la più vicina è a Bari. Per contribuire, chiamare il numero 338/9133434.IL protagonista del video è interpretato dallattore Giuseppe Battiston Inoltre, in questo momento sono attivi nella pre-produzione del cortometraggio "Caroll" di(La tigre e la neve, Luomo perfetto, Chiedimi se sono felice, ecc.). Valentino Curlante, le cui riprese inizieranno il prossimo giugno. Per iscriversi alla newsletter, oppure per collaborazioni alle attività di Zero Project, si può inviare una e-mail allindirizzoLocation manager del video musicale è stato Salvatore Caracuta, per conto ac_zeroproject@libero.it oppure visitare il blog www.zeroproject.ilcannocchiale.itdella Oz Film, e le riprese sono state effettuate a Melpignano e ad Otranto. Salvatore Caracuta C&C INFORMATICA Di Chiriatti Donato Via B. Croce, 30 - 73025 Martano (LE) INFORMATICA Tel./fax 0836 571599 Cell. 3284675229 6
  • Speciale Sport PAG. 7 IL MARTANO PERDE CON ONORE Non è bastato gettare nella mischia lamore per i colori, gialloblèSi può perdere. Certamente. In fondo – delle ecco la doccia fredda: calcio d’angolo, i baresi Non sembri facile la realizzazione, con quel po’-due- solo una squadra doveva aggiudicarsi il tutti in area, gran ressa, palla alta…Nocco resta po’ di tensione che c’era in giro. Poco dopo iltrofeo “ Coppa Puglia”, per le squadre di prima impalato: 2 a 2. Decisamente le uscite del portiere Minervino restava in dieci per l’espulsione die seconda categoria. Quindi è inutile farne un sulle palle alte non costituiscono il suo migliore Curci. Il Martano continuava a macinare gioco,dramma. Ma perché dovevamo essere proprio repertorio. Ma, come si dice, si perde e si vince a divertire, a tratti. Ma non sapeva scrivere lanoi? Il risultato dell’incontro fra le due finaliste, parola fine alla partita. I tiri in porta erano pochi,Martano- Minervino Murge, rode e fa disperare. e l’inferiorità numerica del Minervino non eraPer sgombrare subito il campo da strane sfruttata nel migliore dei modi. Ma i ragazziinterpretazioni, diciamo che la partita è stata c’erano. La concentrazione era alta. La sensazionebella, giocata sul filo di una interminabile era che da un momento all’altro doveva arrivaretensione, con il Martano costantemente il gol decisivo. Il Martano era padrone del campo.all’attacco( ma quando la palla non vuole entrare, Carati, Nardone e Carra tenevano benissimo ilnon c’è verso) ed il Minervino che, dalla metà centrocampo. Eclatante, nel secondo tempo, ladel secondo tempo è rimasto persino in nove, a conclusione da trequarti di campo di Bramatodifendersi. Vogliamo sottolineare il nobile gesto che, a porta vuota manda di pochissimo a lambiredegli “ Ultras” di essere presenti ad un incontro il palo destro della porta. La gente ha trattenutodecisivo, dimostrazione di forte attaccamento ai il fiato accompagnando il pallone che, solo lacolori. Nonostante la diversa valutazione sorte, ha fatto uscire fuori. Peccato. Ma il portieredell’episodio fra loro e la dirigenza, consumatosi avversario, comunque, per quanto non fossenel dopo partita con l’Erchie, nei play-off, in undici. La scelta della dirigenza di lasciare un’”ira di Dio”, ha parato palle importanti. Chidisputatasi a Maglie. Ma quella fine di ogni fuori rosa il portiere titolare è stata, sicuramente, crede alla fortuna dirà, “così era scritto”. Cosìtempo è stata decisiva. Come se il Martano sofferta. Ma di fronte ad una decisione che dia doveva andare. I calci di rigore sono stati sbagliati,soffrisse di una specie di sindrome degli ultimi segnali forti a tutti, bisogna avere la responsabilità ironia della sorte, proprio dai migliori in campo:secondi. Il Minervino- infatti- ha pareggiato 1 a di scegliere. A costo di sembrare autolesionisti. Carati, Nardone, Verardo. Amen. Il palcoscenico1 all’ultimo minuto della fine della partita. Proprio I dirigenti lo hanno fatto. Rientra nelle loro si chiude. Sugli spalti c’è chi si sente male, c’èquando non si aspettava altro che gioire. E quando responsabilità. Eppure la partita si era avviata su chi non trattiene le lacrime. Ma tutti hanno unil cuore del Martano-calcio, Carra, segnava il 2 binari giusti. Già all’11° del primo tempo, un nodo in gola.a 1, nel corso del primo tempo supplementare rigore sacrosanto su Galiotta, costretto- poi- a I martanesi applaudono, sportivamente, i vincitori.ed ispirava all’auspicata vittoria e qualcuno già lasciare il posto per quel fallo, aveva portato lapensava a stappare le bottiglie, squadra in vantaggio. Bel tiro di Carati e gol. Fe.Du. "GLI ULTRAS" CERANO La loro partitaSabato scorso si è disputata a Fasano la finale di non si è fatta attendere. Infatti, campeggiava unoCoppa Puglia Martano – Minervino Murge. Al striscione che recitava: “A convenienza ci adulate…termine di centoventi minuti vissuti al cardiopalmo, per un sasso ci condannate”. Era un modo persono stati i calci di rigore, la regola più ingiusta e sottolineare la drastica presa di distanza da partecinica del calcio, ad assegnare alla compagine barese della società che circa tre mesi fa scriveva, per manol’ambito trofeo. Ma, in quel di Fasano, si è giocata di uno dei suoi dirigenti, su questo periodico, così:anche un’altra partita… “ E’ difficile descrivere l’emozione che si prova nelNel settore riservato ai martanesi si percepiva un vedere il campo sportivo comunale gremito di ultràsenso di vuoto, nonostante siano accorsi numerosi che gridano alè gialloblè”. Torniamo alla partita.concittadini ad assistere all’incontro, mancavano Il Martano viene raggiunto allo scadere del secondoall’appello “i soliti noti”, “i sempre presenti” in tempo, uno a uno. I tempi supplementari vedono icasa e in trasferta, in una sola parola gli Ultras. gialloblè passare di nuovo in vantaggio con un goalDopo dieci minuti dal fischio d’inizio, e con il di Carra, e poi farsi raggiungere ancora dalMartano passato in vantaggio grazie ad un calcio Minervino. La lotteria dei rigori condanna il Martanodi rigore realizzato da Carati, in sordina arrivano i e premia i baresi. Stavolta, anche se divisi, nellotifosi. E di fronte allo stupore di chi credeva che sguardo di dirigenti, Ultras e dei tanti martanesidopo i fatti di domenica scorsa avessero deciso non presenti al “Vito Curlo” di Fasano si leggeva ladi stare accanto alla squadra, hanno “cantato” per stessa espressione di amarezza per una vittoria piùil gruppo e per i colori gialloblè. volte a portata di mano. Alla luce di tutto ciò cheE’ stata una presenza di testimonianza, di solidarietà, è stato fatto e detto, ci auguriamo un atteggiamentodi unità e compattezza, nei confronti degli amici meno rigido, più riflessivo, più prudente, da parteche sono finiti nell’occhio del ciclone dopo l’ultima di tutto “l’ambiente”, per superare questo difficilegiornata di campionato. Inoltre, durante la settimana, momento e ripartire con la giusta carica per affrontarela dirigenza del Martano Calcio aveva dichiarato al meglio il prossimo campionato.sulla stampa locale di non gradire la loro presenza Foto Antonio Tarantinocon un eloquente “non sono ben accetti”. La risposta Fabio Tarantino e Marco Termo Prov.le Martano - Soleto Km 1,500 - 73025 Martano (Le) Italy tel. 0836.571416 - fax 0836.572388 www.sprech.com - info@sprech.com 7
  • PAG. 8 NON MI RESTA CHE RISPONDERE PER NON PIANGERENon farò nessun preambolo di cortesia, il mio rapporto d’amicizia e di all’intrattenimento, tramite la socialità dell’arte si potrebbe ricreare lastima reciproca con Davide, resta nell’ambito del personale. dimensione della piazza e della festa, tali dimensioni si sono perse neiVanno chiariti dei punti, mi preme la chiarezza, io non faccio propaganda meandri dei canali televisivi.politica. Il mio unico interesse nello scrivere è rendere concreta la possibilità Io miro al ristabilire un contatto tra uomo e uomo, per una crescita comune.di coscienza critica da parte del cittadino. La costituzione d’un gruppo di lavoro giovane porterebbe uno sviluppo nonNel tuo scritto emergono delle inesattezze gravi, troppa propaganda nelle solo culturale ma anche sociale ed economico tramite la valorizzazionetue parole, lasciamo la propaganda a chi di dovere, l’elezioni oramai sono dell’artigianato e delle singole capacità.state fatte. Non ho mai sostenuto, che il contadino sia arretrato e bifolco.La società capitalistica del libero mercato ha reso legale lo sfruttamento Ho sempre esaltato la condizione contadina, tenendo da conto le gravioperaio e il colonialismo sfrenato. mancanze, che l’apparato sociale ha nei loro confronti.Il libero mercato, nel suo statuto costitutivo, prevede nell’effettivo la L’estate scorsa un contadino foggiano è morto, durante l’occupazionepossibilità di assumere, a contratto determinato, mano d’opera proveniente dell’autostrada, quel giorno i contadini scioperavano, chiedendo, che i loroda paesi diversi, dal paese d’assunzione. prodotti venissero comprati per quello, che valevano e non sottocosto, perAssumendo mano d’opera “estera” la ditta d’assunzione si trova a non poi rivenderli a prezzi esagerati dopo moltitudini di passaggi da una dittadover riconoscere i diritti del lavoratore secondo le norme del paese all’altra. Inoltre chiedevano, che i prodotti nostrani, come i pomodorid’assunzione, ma il lavoratore estero resta sottoposto alle leggi del suo venissero preferiti ai concentrati di pomodoro, provenienti dalla Cina.paese d’origine, non gode di conseguenza della tutela legislativa, che Ma il libero mercato non rispose a tali richieste comprò il concentrato diriconosce dei diritti ai lavoratori. pomodoro dalla Cina e i pomodori marcirono nelle campagne pugliesi.Un esempio d’applicazione del libero mercato sono stati i cantieri olimpici Ma secondo il tuo detto avrebbero dovuto accontentarsi d’una bella insalatadi Torino, la ditta appaltatrice era italiana, avvalendosi dello statuto di libero fresca del loro orto!mercato, assumeva operai rumeni, pagandoli 250 euro al mese. Fai attenzione ad associare opere come il Rigassificatore ai pannelli solari,Gli operai rumeni non godevano di contributi, né d’assistenza sanitaria. poiché sono sostanzialmente diverse.Nei cantieri si sono verificati due incidenti costati la vita di tre operai Esiste un’energia bianca, che non comporta inquinamento, o meglio, cherumeni, la ditta non si è fatta carico di responsabilità sulle norme di sicurezza, comporta un basso grado d’inquinamento, vedi pannelli solari, e un’energianon si è fatta carico delle spese di trasporto delle salme. di mercato vedi Rigassificatore, che comporta gravi danni all’ambiente.Di contro parte gli enti italiani, che si occupano della tutela dei diritti dei Per comprendere, compiutamente, quanto sta avvenendo a Brindisi,lavoratori, non sono potuti intervenire nella faccenda, poiché tutto quello, ripercorrerò brevemente la storia di tutti gli insediamenti industriali, cheche era successo nei cantieri era ritenuto legale secondo le normative del non hanno apportato né sviluppo, né progresso, se non nelle tasche dei solitilibero mercato. noti. Mi riferisco alla storia del petrolchimico, alla storia delle centraliLiberalizzare il mercato significa abbassare i costi di produzione, mantenendo termoelettriche di Brindisi nord e di Cerano.il prezzo d’acquisto in crescita. Esemplificato: la mano d’opera viene pagata Unarea industriale, quella brindisina, che negli anni ottanta fu dichiaratameno, produce la stessa quantità di merce e il prezzo di vendita sul mercato (DPCM 88) area ad elevato rischio di crisi ambientale.tende ad aumentare. Per bonificare larea brindisina si pensò alla chiusura delle centrali elettricheNon mi pare, che alla luce di questi fatti, si possa difendere il libero mercato, esistenti, sembra un paradosso, ma la convenzione fu sottoscritta da Enel,che prevede tra le altre cose, l’esonero tributario da parte delle grandi ditte. Governo ed Enti Statali brindisini nel 1996 e prevedeva la chiusura dellaGli imprenditori vengono esonerati dalle tasse, ma ti sei mai chiesto chi è, centrale di Brindisi nord il 1° di GENNAIO del 2001.che paga la benzina delle loro Ferrari? Perdonami ancora, ma il Potere Ma la centrale, non a norma ambientale, continua a bruciare carbone edcapitale è altamente di sottomissione, altrimenti si assisterebbe ad un olio combustibile ad alto tenore di Zolfo.benessere diffuso tra tutti i singoli cittadini, il capitale sottomette il cittadino Proprio in quell area si vuole costruire il rigassificatore.facendoli desiderare ciò, che il suo portafogli non può permettersi. Come è chiaramente palese la convenzione non è stata rispettata, a metàL’Italia è il terz’ultimo paese europeo per grado di povertà, vedi a dove ci degli anni novanta il carbone utilizzato era circa 2 milioni di tonnellateha portato il libero mercato? lanno, oggi giorno si utilizzano 7 milioni di tonnellate lanno.Quando affermo, che l’arte è sempre stata borghese, non mi riferisco ai La premessa fatta ci introduce nel mondo dellimpianto di rigassificazione.rituali preistorici nati in contesti di religiosità e senza fini artistici, le società Tale impianto ridimensionerebbe il porto, che è un importante risorsa pertribali non avevano il concetto dell’estetico inteso in senso novecentesco, la pesca e per il turismo. Servirebbero 110 navi per il trasporto di 8 miliardiciò comporta un’assenza del concetto di arte. di metri cubi di gas.L’essere preistorico non aveva la coscienza di fare arte mediante il rituale, Il porto verrebbe usato, di conseguenza, solo per limpianto.il rituale era un mezzo di contatto tra l’uomo e il divino. Le tarantate non La rigassificazione consiste nella costruzione di un impianto terminale dicredevano di fare spettacolo, la corruzione di questa società le ha ridotte gas liquefatto, per lo smistaggio del gas.a spettacolo alla moda. Le tarantate vivevano una condizione di sofferenza Lo scoppio di una delle navi comporterebbe una catastrofe irreparabile.e i riti religiosi legati al culto di san Paolo sono riconducibili ai riti bacchici, Se per te questo è progresso ben venuto nel libero mercato!non a San Remo o a Saranno Famosi.Mi duole contraddirti ma il mio progetto artistico non si limita Anna Tamborrino La New Medical Network ricerca persone di successo per creare una partnership commerciale per la promozione e distribuzione dei propri prodotti (Casalinghi, Benessere e Salute), di alta qualità ed a basso costo, al cliente finale tramite la vendita diretta. L’inserimento di nuove unità non prevede alcun impegno economico da parte del nuovo consulente. Per tutti coloro che si apprestano a formare una squadra di lavoro, offriamo corsi professionali quali: corso vendite; corso vendite avanzato; leadership base; direttore vendite. Con un impegno minimo di 3 ore giornaliere, si possono raggiungere guadagni che superano € 1.000,00 mensili. Il nostro motto è VIVERE PER LAVORARE e non LAVORARE PER VIVERE!!! NEW MEDICAL NETWORK ha inaugurato lo scorso 5 aprile la propria Filiale a Martano, in Via Verdi n° 106, dove gli interessati possono chiedere informazioni sulle possibilità di lavorare presso questa azienda. 8