SAP  2012 - Programma 15  - SICUREZZA
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

SAP 2012 - Programma 15 - SICUREZZA

on

  • 334 views

Lo Stato di Attuazione dei programmi verifica il grado di avanzamento dei programmi dell'anno in corso, definiti nella Relazione Previsionale e programmatica 2012/2014.

Lo Stato di Attuazione dei programmi verifica il grado di avanzamento dei programmi dell'anno in corso, definiti nella Relazione Previsionale e programmatica 2012/2014.

Statistics

Views

Total Views
334
Views on SlideShare
325
Embed Views
9

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 9

http://www.comune.udine.it 9

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    SAP  2012 - Programma 15  - SICUREZZA SAP 2012 - Programma 15 - SICUREZZA Presentation Transcript

    • PROGRAMMA N. 15: SICUREZZA 209
    • 210
    • PROGETTO 15.1 POLIZIA MUNICIPALEOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2012-2014Titolo obiettivo 1: Stazione MobileIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 15/08/2012 (target)n. ore di impiego sul territorio (inclusi i quartieri) 2500 500n. ore di impiego sui quartieri 500 100Attività svolta fino ad agosto 2012:L’Ufficio Mobile, in fase di avvio del servizio, è stato utilizzato nelle ore serali dalle pattuglie di Pronto Intervento.In seguito è stato utilizzato quale supporto logistico nel rilievo delle velocità eccessive (con telelaser).Inoltre è stato impegnato nelle varie manifestazioni e nella vigilanza dei quartieri.Titolo obiettivo 2: Progetto NNIDACIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 15/08/2012 (target)n. servizi 4 0n. persone controllate 50 0Attività svolta fino ad agosto 2012:E’ stata svolta tutta l’attività propedeutica prevista prima dell’avvio dei controlli su strada: l’incontro preliminare con gli Uffici del Comune; laDelibera della Giunta Comunale di adesione al servizio; la redazione e sottoscrizione della convenzione; la redazione del progetto territoriale incollaborazione con la Prefettura di Udine e gli altri organi aderenti al progetto; l’approvazione in sede locale e l’approvazione da parte del CUEIMdel progetto territoriale; la richiesta della modulistica; la comunicazione formale dell’avvio delle attività di progetto. 211
    • Titolo obiettivo 3: Controlli del traffico: accesso ZTLAttività svolta fino ad agosto 2012:Sono state verificate le compatibilità gestionali-informatiche degli impianti, nonché le procedure da seguire e le caratteristiche tecniche degliimpianti stessi, anche con visita a strutture già funzionanti.E’ stata presentata la proposta sulle priorità d’intervento sui varchi.Titolo obiettivo 4: Controlli del traffico: controllo velocitàIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 15/08/2012 (target)Postazioni fisse installate 2 0Postazioni mobili individuate 10 0Attività svolta fino ad agosto 2012:Le verifiche effettuate hanno evidenziato l’impossibilità giuridica di collocare postazioni fisse nei luoghi individuati quali “importanti”.Titolo obiettivo 5: Controlli del traffico: violazioni semaforicheIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 15/08/2012 (target)n. violazioni accertate 500 0 212
    • ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA FINO AD AGOSTO 2012Indicatori di impatto:Polizia Municipale Indicatore Valore Valore al obiettivo 15/08/2012 (Target) 2012Efficacia n. incidenti rilevati <819 387 Rapporto di conflittualità (CdS): n. ricorsi presentati alla Prefettura o 250/32.000 153/22.665 al Giudice di Pace/n. totaleEfficienza violazioni accertate n. ricorsi vinti dal Comune/n. ricorsi presentati (GdP+Prefettura) 160/250 69/153 ValoreCarta dei Servizi: Valore al Indicatore obiettivoPolizia Municipale 15/08/2012 (Target) 2012 n. posti di controllo velocitàQualità effettuati con strumentazione n. 200 395 elettronica /anno n. controlli effettuati per prevenzione guida sotto l’effetto di n. 500 283 sostanze alcoliche con precursori ed etilometro /anno Presidi nelle zone scolastiche (con agenti di P.M.): n. di postazioni n. 14 16 giornaliere Presidi nelle zone scolastiche (con nonni vigile): n. di postazioni n. 4 4 giornaliere 213
    • ValoreCarta dei Servizi: Valore al Indicatore obiettivoPolizia Municipale 15/08/2012 (Target) 2012 Ordinanze di carattere temporaneo in materia di viabilità: Tempo massimo di attesa dal momento Entro 15 gg. Entro 15 gg. della richiesta Rilascio autorizzazioni e/o nulla- osta per competizioni sportive su strada: Tempo massimo di attesa Entro 15 gg. Entro 15 gg. dal momento della richiesta Rilascio concessioni di occupazione di suolo pubblico inerenti al CdS (traslochi, cantieri Entro 15 gg. Entro 15 gg. edili e stradali): Tempo massimo di attesa dal momento della richiesta Rilascio permessi di transito/sosta nella ZTL e Aree Pedonali: Tempo massimo di attesa dal momento Entro 15 gg. Entro 15 gg. della richiesta Rilascio contrassegno ad uso disabili per la sosta nelle aree riservate: Tempo massimo di Entro 10 gg. Entro 10 gg. attesa dal momento della richiesta Abbonamenti per la sosta nelle zone a pagamento con esazione a mezzo parcometri: Tempo Entro 10 gg. Entro 10 gg. massimo di attesa dal momento della richiesta Rilascio informazioni/copie atti dei rilievi di incidente stradale: Tempo massimo di attesa dal Entro 30 gg. Entro 30 gg. momento della richiesta 214
    • ValoreCarta dei Servizi: Valore al Indicatore obiettivoPolizia Municipale 15/08/2012 (Target) 2012 Rilascio autorizzazioni per l’installazione di striscioni stradali: Tempo massimo di attesa dal Entro 15 gg. Entro 15 gg. momento della richiesta Rilascio autorizzazioni per pubblicità temporanea o volantinaggio: Tempo massimo di Entro 15 gg. Entro 15 gg. attesa dal momento della richiesta Rilascio autorizzazioni per pubblicità fonica durante la campagna elettorale: Tempo Entro 10 gg. Entro 10 gg. massimo di attesa dal momento della richiesta Rilascio autorizzazioni di polizia Entro 20 gg. Entro 20 gg. previste dal T.U. di Pubblica trasmissione trasmissione Sicurezza relative allagibilità di incartamenti incartamenti locali per pubblico spettacolo: C.P.V.L.P.S.- C.P.V.L.P.S.- Tempo massimo di attesa dal Entro 20 gg. Entro 20 gg. momento della richiesta rilascio titolo rilascio titolo dal momento dal momento del del ricevimento ricevimento del verbale del verbale delle suddetta delle suddetta Commissione Commissione Rilascio autorizzazioni per spettacoli e trattenimenti pubblici: Entro 30 gg. Entro 30 gg. Tempo massimo di attesa dal momento della richiesta 215
    • ValoreCarta dei Servizi: Valore al Indicatore obiettivoPolizia Municipale 15/08/2012 (Target) 2012 Rilascio concessioni di occupazione di suolo pubblico all’esterno dei pubblici esercizi: Entro 60 gg. Entro 60 gg. Tempo massimo di attesa dal momento della richiesta Rilascio occupazione di suolo pubblico per iniziative culturali, politiche, sociali e raccolta firme: Entro 30 gg. Entro 30 gg. Tempo massimo di attesa dal momento della richiesta Rilascio concessioni di occupazione di suolo pubblico per concerti/spettacoli/fiere: Tempo Entro 60 gg. Entro 60 gg. massimo di attesa dal momento della richiesta Rilascio concessioni di occupazione di suolo pubblico riferite ad esercizi Entro 60 gg. Entro 60 gg. commerciali/artigianali: Tempo massimo di attesa dal momento della richiesta 216
    • PROGETTO 15.2 PROTEZIONE CIVILEOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2012-2014Titolo obiettivo 1: Piano comunale di protezione civileIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 15/08/2012 (target)n. iscritti 5 8n. interventi 45 111ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA FINO AD AGOSTO 2012Il Piano Comunale di Protezione Civile è stato perfezionato come da indicazioni della Regione e dell’Amministrazione Comunale.Un forte impulso promozionale è legato all’opera prestata dai volontari a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia; più squadre di volontari(oltre 40 unità) hanno partecipato ai soccorsi con periodi di permanenza settimanali.Per quanto attiene la formazione e la promozione della cultura della Protezione Civile, in aggiunta alle ordinarie attività divulgative e conoscitivesul territorio ed in particolare presso le scuole, l’evento tenutosi in Castello (“Notte in tenda come la Protezione Civile”), ha visto la partecipazionedi un centinaio di bambini, che hanno trascorso una notte in tenda, nell’apposita tendopoli allestita nel piazzale del Colle del Castello.Da segnalare l’incremento (anche qualitativo) degli interventi di prevenzione, addestramento, attività di emergenza, attività di Protezione Civile.Fra le attività di rilievo, si segnala: pulizia alvei di torrenti, trasporto cordone ombelicale, spargimento sale per ghiaccio, interventi su incendi e permaltempo, supporto manifestazioni. 217