Programma 14 - CITTA' MULTIETNICA

  • 132 views
Uploaded on

 

More in: News & Politics
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
132
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PROGRAMMA N. 14: CITTÀ MULTIETNICA 199
  • 2. 200
  • 3. 14. CITTA’ MULTIETNICASUPPORTARE INSERIMENTO IMMIGRATIAnche nel corso del 2010 il Centro Servizi per Stranieri si è posto come riferimento istituzionale nel coordinamento, all’interno delle politiche perl’immigrazione, dei soggetti privati che operano nel settore. Il Centro ha incentivato la creazione di reti e partenariati - primo fra tutti il TavoloUnico Permanente, che ha tra i suoi aderenti l’Azienda Sanitaria e 26 soggetti del privato sociale - finalizzati a migliorare la qualità dei serviziofferti, evitando sovrapposizioni di competenze, e ad attivare congiuntamente nuovi interventi, per adeguare i servizi ai nuovi bisogni manifestati.Sempre nell’ottica del lavoro di rete, particolarmente significativi sono stati i rapporti con altre istituzioni, in particolare Questura e Prefettura (conla quale è stato rinnovato il protocollo d’Intesa per il supporto al funzionamento dello Sportello per l’Immigrazione), enti con cui si sono ormaiconsolidate modalità e prassi operative che permettono di snellire l’espletamento delle pratiche burocratico/amministrative inerenti la correttapermanenza sul territorio e i ricongiungimenti familiari.Nel 2010 è restato notevole l’afflusso agli sportelli decentrati sulterritorio attivati nell’ambito del “progetto “A.M.I.C.O. - Assistenza, N. dei colloqui Sportello di OrientamentoMediazione, Informazione, Conciliazione, Orientamento”(parzialmente finanziato con fondi provinciali, a valere sul piano 20.000regionale Immigrazione 2010). 1 820Gli sportelli forniscono informazioni di carattere generale (sulle 16.000 N. contatti 14 163 informativinormative inerenti l’immigrazione e sui servizi presenti sul territorio) Sportellie di carattere specialistico (tematiche quali servizi demografici e supporto dipratiche di ricongiungimento familiare); prosegue anche l’attività del 12.000 limmigrazio permediatore di condominio, finalizzata alla risoluzione di conflitti ne colloqui N. di Sportelloall’interno dei complessi abitativi e condominiali. 8.000 Orientamento 4 883 3 826 4.000 0 2009 2010 201
  • 4. Nel 2010 è stata inoltrata all’Amministrazione Provinciale la domanda di contributo per la prosecuzione del progetto S.I.R.I.O. (Sostegno aImmigrati e Residenti per Integrazione e Orientamento), che, a dicembre 2010, ha ottenuto un cofinanziamento per la realizzazione delle attivitàproposte, tra le quali si segnala l’azione finalizzata al sostegno della genitorialità, a favore di donne immigrate.Per agevolare la comunicazione con i cittadini stranieri è proseguita l’attività di mediazione linguistica e culturale, anche su chiamata; un servizio asupporto degli operatori del Centro Servizi per Stranieri, del Servizio Sociale, dell’Ambito socio-assistenziale e degli operatori degli sportelliinformativi per stranieri e dello sportello integrato presso l’Anagrafe. A seguito dell’approvazione da parte del Ministero dell’Interno (a valere suifondi FEI -Fondi Europei per l’Integrazione) del progetto A.M.A.L. – Attività di Mediazione nelle Amministrazioni Locali, da agosto 2010 sonostati inseriti 16 mediatori linguistici e culturali.Nel corso del 2010 sono proseguiti gli interventi, ormai consolidati, del progetto SPRAR “Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati”(per la quale è stata presentata domanda di finanziamento al Ministero anche per il triennio 2011-2013), che prevede l’accoglienza di richiedentiasilo e/o rifugiati, rientranti nelle categorie “ordinari” (adulti e nuclei familiari) e “vulnerabili” (minori non accompagnati). Negli ultimi mesi del2010 è stato registrato l’intensificarsi degli interventi di accoglienza e prima assistenza a favore di nuclei familiari in condizioni di particolarefragilità e di donne con figli minori. N. persone richiedenti asilo/rifugiati accolte N. minori accolti in struttura 80 80 200 18 60 56 150 Progetto Efraim 25 Minori richiedenti asilo 40 Progetto Efraim minori 100 Minori non accompagnati Progetto Onde 166 25 24 18 19 104 20 50 0 0 2009 2010 2009 2010 202
  • 5. In esecuzione del Protocollo d’intesa sottoscritto dal Comune con le realtà locali del settore, sono state realizzate le attività per la manifestazione“Terre Lontane, Mondi Vicini”, che mira a portare all’attenzione pubblica l’impegno delle realtà associative e di volontariato del territorionell’ambito della cooperazione internazionale. In accordo con i sottoscrittori del Protocollo, è stato anche predisposto e pubblicato un AvvisoPubblico per la selezione di un progetto di cooperazione da realizzarsi in un paese in via di sviluppo.Per quanto riguarda la tematica della pace, in collaborazione con gli uffici della cultura, è stato organizzato il Festival della Pace, che si svolto agiugno 2010); inoltre, una rappresentanza comunale ha preso parte alla Marcia della Pace di Perugia-Assisi.ATTIVITA’ 2009 2010N. colloqui Sportello di Orientamento 4 883 3 826 (*)N. attività realizzate mediante progetti di cooperazione internazionale 7 1(**)N. contatti Sportelli informativi di supporto per limmigrazione 16 820 14 163N. ore di apertura Sportelli informativi di supporto per limmigrazione 3 362 3 690N. persone richiedenti asilo, rifugiati accolte (progetto Efraim-categorie non vulnerabili) 56 80N. persone richiedenti asilo, rifugiati o stranieri temporaneamente presenti sul territorio accolte (progetto Onde) 14+5(AGAR)16+8(AGAR)N. minori stranieri non accompagnati accolti in struttura 166 104N. giornate di presenza di minori stranieri non accompagnati in struttura 24 878 19 381N. minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo o rifugiati accolti in struttura (progetto Efraim-categorie 18 25vulnerabili)N. giornate di presenza in struttura di minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo o rifugiati (progetto Efraim 3 186 3 501categorie vulnerabili) 2 4N. pareri richiesti di consulenza specialistica a favore degli operatori 180 190(***)N. pareri richiesti di consulenza specialistica a favore degli utenti immigrati 190 254(*) di cui 1536 per l’Agenzia Sociale per la Casa (gestito dall’Associazione Vicini di Casa c/o il Centro Servizi per Stranieri)(**) Nel 2010 è stato compiuto un percorso con le Associazioni aderenti al Protocollo per il percorso Terre Lontane Mondi Vicini per realizzareun progetto unico di cooperazione internazionale(***) 4 = pareri richiesti nell’ambito del progetto SIRIO; 190 le consulenze rilasciate dallo sportello presso il Centro Servizi per Stranieri. 203
  • 6. SPESA PER PROGRAMMI E PROGETTI - ANNO 2010 PREVISIONI INIZIALI PREVISIONI ATTUALI IMPEGNI MANDATIPROGRAMMA 14 3.226.530,00 3.017.152,50 2.665.581,77 1.898.856,56 TITOLO I SPESE CORRENTI 3.181.530,00 2.972.152,50 2.620.581,77 1.898.856,56INTERVENTO 1 - PERSONALE 165.730,00 168.230,00 161.618,19 156.605,35INTERVENTO 2 - ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O MATERIE PRIME 500,00 500,00 - -INTERVENTO 3 - PRESTAZIONI SERVIZI 2.141.400,00 1.922.022,50 1.657.243,38 1.296.951,27INTERVENTO 4 - UTILIZZO DI BENI DI TERZI 27.600,00 27.600,00 23.718,56 19.918,56INTERVENTO 5 - TRASFERIMENTI 835.320,00 842.320,00 767.298,00 416.275,00INTERVENTO 7 - IMPOSTE E TASSE 10.980,00 11.480,00 10.703,64 9.106,38INTERVENTO 8 - ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE - - - - TITOLO II SPESE IN CONTO CAPITALE 45.000,00 45.000,00 45.000,00 -INTERVENTO 5 - ACQUISIZIONE DI BENI MOBILI, MACCHINE EATTREZZATURE TECNICO-SCIENTIFICHE 45.000,00 45.000,00 45.000,00 - 204