• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Programma 12 consuntivo 2011
 

Programma 12 consuntivo 2011

on

  • 662 views

 

Statistics

Views

Total Views
662
Views on SlideShare
642
Embed Views
20

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 20

http://www.comune.udine.it 20

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Programma 12 consuntivo 2011 Programma 12 consuntivo 2011 Presentation Transcript

    • PROGRAMMA N. 12: CITTÀ PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO 187
    • 188
    • PROGETTO 12.1 UDINE CITTÀ DEL TIEPOLOOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Mostre tematiche sul TiepoloIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)Apertura della mostra sulla fase giovanile della pittura ON ONdel Tiepolo entro il mese di giugnoN. visitatori mostra sulla fase giovanile della pittura del 8.000 14.546TiepoloAttività svolta nel 2011I dipinti in esposizione nella mostra “Il giovane Tiepolo: la scoperta della luce”(4 giugno – 4 dicembre) hanno documentato il passaggio da una pittura costruitanella luce secondo precise fonti di illuminazione interne all’immagine, ad una pittura costruita con la luce, nella quale forme e volumi appaiono generati, comevetro soffiato, dall’interna energia luminosa della materia.Sono state presentate alla mostra anche alcune opere facenti parte del ciclo di Ca’ Zenobio all’interno del quale è possibile individuare due diversi interventidell’artista che, a distanza di tempo, fu chiamato a realizzare opere nelle quali traspare con evidenza l’evolversi della sua personale visione luministicadell’immagine. Ai dipinti, si sono affiancati anche numerosi disegni. Si è trattato di prove accademiche, ma anche di studi preparatori per opere realizzatesuccessivamente, nonché di fogli ideati quali composizioni autonome. Nel loro complesso essi hanno permesso di rileggere, anche attraverso la produzionegrafica, lo sviluppo dell’arte di Tiepolo negli anni della giovinezza. Alla mostra si è voluto affiancare anche un video esplicativo della durata di 30’ cheintroducesse l’argomento dell’esposizione facendo riferimento anche alle opere del giovane Tiepolo che, come alcuni cicli ad affresco, non si è potuto richiederein prestito.L’esposizione si è avvalsa di un Comitato scientifico costituito da Svetlana Alpers, William L. Barcham, Linda Borean, Caterina Furlan, VaniaGransinigh, Peter O. Krückmann, Giuseppe Pavanello e Catherine Whistler. 189
    • SPETTATORI/ VISITATORIMostra 14.546Rassegna concerti barocchi 830Incontri 250Teatro Nuovo G. da Udine 660Totale 16.286 MOSTRA TIEPOLO 2011 PROVENIENZA DEI VISITATORI visitatori intervistati n. 13.577 su 14.546dall’Europa 3.075extra Europa 415dalle province italiane 4.517Udine 5.570TOTALE 13.577 190
    • ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2011Rassegne culturali correlate al Tiepolosabato 4 giugno – venerdì 10 giugno 2011 – concerto sabato 11 giugno – Lettura scenica sabato 18 giugno – concertoConversazione con William L. Barcham GIULIANO CARMIGNOLA E LA VENICE “Dialogo tra il Caravaggio e il COLLEGIUM MUSICUM VENEZIA“Alla riscoperta del giovane Tiepolo BAROQUE ORCHESTRA Tiepolo "I luoghi del Tiepolo: Venezia, Udine, “Le Quattro Stagioni e i Grandi concerti Würzburg, Milano, Madrid" della Scuola Veneta”sabato 25 giugno – concerto sabato 2 luglio 2011 – concerto sabato 9 luglio – concerto sabato 13 agosto – concertoENSEMBLE BAROCCO DEL OLIVIER LUSINCHI flauto ROMABAROCCA ENSEMBLE OLIVER LAKOTA tromba baroccaCONSERVATORIO DI MUSICA FERDINANDO VIETTI violoncello BARBARA SCHMELZ clavicembalo“JACOPO TOMADINI” DI UDINE GIANMARIA BONINO clavicembalosabato 20 agosto – concerto sabato 27 agosto – concerto mercoledì 26 ottobre 2011 –OBERON ENSEMBLE LOFFICINA DE LI AFFETTI Seminario di studi“Alla corte di Dresda nel tempo di G.B. “Giambattista Tiepolo e laTiepolo” committenza Dolfin/Manin tra Venezia e UdineATTIVITA PROMOZIONALEPer la promozione del progetto sono state organizzate conferenze stampa a Villaco e a Klagenfurt. A Lubiana e Vienna è stata presentata la mostra inconcomitanza con l’iniziativa “Eccellenze in tour” organizzata dalla Camera di Commercio. E’ stato inoltre organizzato un incontro informativo con leAssociazioni regionali guide turistiche.La rassegna è stata promossa presso le agenzie di incoming regionale e sono stati organizzati educational con giornalisti della stampa nazionale e straniera anchein collaborazione con Turismo FVG. 191
    • MEDIA NAZIONALI ED ESTERI FORMATO USCITE ½ pag. tabellare a 4 colori Kleine Zeitung: inserto monotematico ½ pagina publiredaz. + logo in copertina 15 aprile “Magazin FVG" 2 mesi on line Speciale week end (luglio) + reportage (agosto Speciale week end a luglio e numero di agosto- Viaggiando settembre) settembre Corriere della sera n. 2 uscite 86x157 – 3^ pag. cultura 7 luglio e 7 ottobreSTAMPA Sole 24 Ore n. 1 uscita – inserto speciale eventi 25 maggio n. 2 pag. di carattere pubblicitario+ ampio servizio Nordesteuropa Cultura (mensile) sullevento + banner sul sito con link al sito Giugno, luglio, settembre www.nordesteuropa.it Quaderni dedicati al Nordest Capitale Europea Quadernii Udine Capitale (mensile) marzo della Cultura 2019 Giornale dellArte (mensile) 1 uscita 12 moduli su Vedere a Venezia giugno Giornale dellArte online 8 gg. Banner Dal 15 giugno Repubblica online – Campagna web area tematica 30 maggio - 5 giugnoWEB Banner per un mese (una settimana a scelta su spettacoli e cultura (Repubblica Spettacoli e 4 -10 luglio diversi mesi) con acquisto di 600 mila accessi Cultura + Repubblica Arte + Repubblica 1 - 7 agosto (Impression) ogni settimana Persone + Kataweb Musica + Kataweb Libri 3 - 9 ottobre + Trovacinema + ilmiolibro + xl) MEDIA LOCALI FORMATO USCITEMessaggero Veneto spazio piede a colori moduli 6x7 dim. 275X90mm 3 giugnoIl Piccolo spazio piede a colori moduli 6x7 dim. 275X90mm 3 giugno 192
    • PRODOTTO QUANTITA PRODOTTO QUANTITACARTOLINE programma 5.000 SHOPPER in cotone 1.000DEPLIANT generale 14.000 MAXI POSTER 6x3 4INVITI Mostra 1.500 MAXI POSTER 6x3 4PIEGHEVOLI Teatro Giovanni da Udine 7.000MANIFESTI 100x70 (vendita) 300 MANIFESTI 140x200 70LOCANDINE Teatro Giovanni da Udine 600 MANIFESTI 200x140 10SEGNALIBRO 3.000 MANIFESTI 140x200 70 MANIFESTI 200x140 10SITO INTERNET banner lionello BANNER - 4 mesi giugno/settembre 1Comune di Udine pagine udineculturaALTRI SITI pubblicazione immagine / link / notizie TOTEM bifacciale Salita Castello 1 newsletter cultura TOTEM bifacciale 2NEWSLETTER edizione speciale Tiepolo PANNELLO Balaustra Salita Castello gruppo con oltre 300 membri 1 (mt. 20x1,5) pubblicazione notizie e video sulla pagina STENDARDO Arco Bollani 1FACEBOOK istituzionale pubblicazione notizie e video sulla pagina di STRISCIONI STRADALI 4 Udinè STENDARDI x Torri Villalta eTWITTER pubblicazione singoli eventi 2 AquileiaSKYPE immagine Tiepolo con link BACHECA Contarena 1DISPLAY LUMINOSI 7 messaggi a rotazione per singoli eventi BACHECHE 3TOTEM P.ZZA XX SETTEMBRE video ed evento in primo pianoCALENDARIO GOOGLE pubblicazione singoli eventiYOUTUBE pubblicazione video singoli eventi 193
    • PROGETTO 12.2 UDINE CITTÀ DELL’ARTE E DELLO SPETTACOLOATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2011Rassegne culturali organizzate direttamente:150° ANNIVERSARIO DELL’UNITA’ D’ITALIA (febbraio – maggio): il 17 marzo 2011 è stato celebrato il 150° anniversario della proclamazione dell’Unitàd’Italia e, sia a livello nazionale che locale, sono stati promossi una serie di eventi e di iniziative celebrative/commemorative legate a questa significativaricorrenza. Allo scopo di elaborare un programma il più possibile unitario e coordinato delle varie proposte formulate dai vari soggetti, istituzionali e non, è statocostituito un “Comitato tecnico-scientifico per la promozione e il coordinamento delle iniziative relative alle Celebrazioni del 150° anniversario dell’Unitàd’Italia”, composto da docenti universitari, storici, rappresentanti di vari enti pubblici, nonché da due consulenti dei Musei Civici e della Biblioteca Civica e dauna rappresentanza degli studenti delle scuole superiori. L’idea centrale del programma elaborato è di offrire molti momenti di riflessione sulla storia italianaevitando il più possibile la ritualità e la commemorazione fine a se stessa, con l’obiettivo finale di capire l’Italia e le sue varie fasi storiche. Il programma elaborato che ha accompagnato gli udinesi nel corso del 2011, ha previsto quattro mostre, dieci conferenze denominate “Appuntamenti con lastoria”, quindici ulteriori appuntamenti tra conferenze e letture, dieci proiezioni sull’Italia risorgimentale realizzate al Visionario, uno spettacolo teatrale, oltre anumerose e diverse iniziative ludico-educative pensate per i più piccoli.In particolare il 16 marzo è stato festeggiato con la NOTTE TRICOLORE, iniziativa realizzata sotto la Loggia del Lionello, con un concerto curato dalConservatorio Tomadini di Udine, proiezioni non stop e con l’illuminazione del Castello con le luci tricolori.ZOBIA GRASSA Ricorrenza dei 500 anni delle rivolte contadine in Friuli (febbraio – maggio)Il 27 febbraio 1511, durante il periodo di Carnevale, più precisamente il giovedì grasso, si scatenò a Udine la rivolta popolare passata alla storia come la “JoibeGrasse”, considerata l’episodio culminante di un profondo conflitto sociale e politico sviluppatosi in territorio friulano e che rappresenta una delle più vaste esanguinose rivolte popolari in epoca rinascimentale. A 500 anni da questa vicenda che ha segnato profondamente la memoria storica della città di Udine,l’Amministrazione Comunale ha voluto dar vita a una serie di iniziative di divulgazione storica e culturale finalizzate a promuovere una riflessione articolata,condivisa e partecipata su questo importante episodio storico del nostro territorio. Al fine di giungere ad un’efficace attività di coordinamento, diprogrammazione e promozione delle diverse attività messe in atto sul tema, sia direttamente organizzate dal Comune che in collaborazione con soggetti terzi, èstato costituito un Comitato scientifico-organizzativo composto da docenti universitari, storici e esperti dell’argomento.Il programma di attività ha previsto 3 esposizioni: nella Galleria del Progetto “Il racconto della Zobia Grassa”, esposizione di documenti, libri e pubblicazioni astampa sull’argomento, nel Salone del Popolo, mostra di costumi storici del periodo, e infine, nella Sala esposizioni del Visionario, la mostra “Riviei di Ingjustri”,una esposizione delle opere a fumetti realizzate in occasione del “Premio Friuli 2011” e dedicate alla Joibe Grasse. Sono state organizzate due visite guidate allariscoperta dei luoghi della feroce rivolta popolare dal titolo “Lungo le vie del sangue”. Le visite, attraverso un percorso a tappe lungo le vie della città, hannocercato di raccontare gli antefatti, le ragioni storiche e gli avvenimenti di quel giorno e sono state accompagnate da performance teatrali degli allievi della CivicaAccademia d’Arte Drammatica Nico Pepe. Il giorno 27 febbraio, presso il Salone del Parlamento del Castello di Udine, si è tenuto un incontro/conversazionesulla rivolta del 1511 con importanti studiosi dell’argomento quali Giovanni Levi, Furio Bianco e Gianpaolo Gri, mentre nel successivo mese di maggio e incollaborazione con l’Università degli Studi di Udine, si è tenuto un Convegno Internazionale di Studi Storici dal titolo “Rivolte e ribellismo tra medioevo e etàmoderna a cinquecento anni dalla Crudel Zobia Grassa di Udine”. In collaborazione con la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe, presso il Teatro 194
    • Palamostre, si sono tenute due rappresentazioni teatrali (una in mattinata riservata alle scuole) dal titolo “1511 crudelissima historia del Carnoval Utinense” per laregia di Claudio De Maglio e Giuliano Bonanni.In occasione di questa ricorrenza sono stati coinvolti alcuni ristoranti cittadini che hanno proposto due tipi di menu “Menu Zamberlano” e “Menu Strumiero”,rifacendosi alle due fazioni avverse dei zamberlani e degli strumieri.UDINESTATE (giugno – settembre)il 3 giugno ha preso avvio il cartellone che tradizionalmente accompagna il pubblico udinese nei mesi estivi, organizzato dal Comune di Udine e firmato per ilterzo anno consecutivo dal direttore artistico Mario Brandolin. Con il sottotitolo “Un racconto lungo un’estate”, sono stati organizzati quasi 150 appuntamenti, tragrandi eventi, concerti, teatro, letture, animazione per bambini e ragazzi, conferenze, sport e altro ancora. L’obiettivo, anche dell’edizione 2011, è stato quello diconsolidare presso il pubblico l’immagine di UdinEstate come contenitore di tantissime proposte di qualità per altrettanti momenti di intelligente evasione eintrattenimento. Una linea guida dell’intero cartellone estivo, differente comunque dalle normali stagioni teatrali e musicali invernali, è stato da un lato lavalorizzazione delle eccellenze locali e dall’altro il racconto, inteso come invenzione fantastica o come testimonianza, come memoria o presa in carico dellerealtà, come gioco o osservazione e rielaborazione di alcuni aspetti del mondo reale, come capacità di ascolto o di coinvolgimento sul piano razionale o emotivo.Seguendo le diverse declinazioni del racconto, sono stati individuati la maggior parte degli spettacoli, a cominciare da quelli scelti direttamente dalla DirezioneArtistica, come le serate con Marco Travaglio e Isabella Ferarri, Dario Vergassola e David Riondino che si sono cimentati in una indimenticabile rilettura diMadame Bovary, Mani Ovadia e Paolo Rumiz con l’accompagnamento musicale di Alfredo Lacosegliaz mirabili interpreti di una rilettura di alcuni brani da “Lacotogna di Istanbul” e don Andrea Gallo con la sua riproposizione delle prediche di Savonarola.La stagione estiva è stata inaugurata il 3 giugno dalla performance “NEROep Cosmesi split Rotorvator”, una coproduzione CSS Teatro Stabile di Innovazione delFVG e Santarcangelo dei Teatri.Immancabile come ogni anno il rodato duo formato da Angela Felice e Paolo Patui che secondo la formula collaudata di “Letture in corte”, quest’anno hannoletto di Ippolito Nievo “Le memorie di un italiano”, mentre l’attore udinese Luciano Virgilio si è proposto nelle lettura di storie tratte da libri di Emilio Salgari.Altri momenti spettacolari sono stati proposti dagli allievi della Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine, dal giovane regista Cristian Finoiache ha proposto un viaggio ne “Le mille e una notte” e da Ana Thema Teatro che ha presentato una particolare versione di “Giulietta e Romeo” e di “Divine”.Il piazzale del Castello anche quest’anno è stata la sede principale dei grandi concerti, solo per fare qualche nome: Raphael Gualazzi, Skunk Anansie, VinicioCapossela, David van der Sfross, Jacopo Sarno e allo stadio Friuli, immancabile il grande evento dell’estate con Bon Jovi. Non è ovviamente mancata la rassegna“Udine Jazz” organizzata dall’Associazione Culturale Euritmica, l’opera lirica “Il Rigoletto”, il Galà di operette e il Festival Internazionale di chitarra. Grandenovità di quest’anno è stato il gemellaggio di UdinEstate con il Festival Estate Carinziana che ha permesso di portare a Udine il concerto jazz di Franz Koglmann& Co.Ovviamente e come da tradizione nel programma di UdinEstate non sono mancati alcuni appuntamenti dedicati ai più giovani: laboratori e incontri nellebiblioteche circoscrizionali, l’iniziativa “Il treno delle storie”, vero e proprio viaggio su rotaie alla scoperta dei libri dedicati ai più piccoli e “A navigar le stelle”,serata di narrazione per bambini e famiglie.Nell’ambito della rassegna estiva è stato come da tradizione dedicato una spazio alla valorizzazione della cultura e della lingua friulana con l’iniziativaDULINVIE, che quest’anno ha avuto come sottotitolo “Storie – La storia si racconta: fra scritto e orale, fra pubblico e privato”.Inoltre, come di consueto, è stato dato ampio spazio alla collaborazione con altri Assessorati e Uffici comunali, come l’Assessorato ai Servizi Sociali, alDecentramento, allo Sport, oltre che con la Civica Biblioteca e i Musei cittadini. 195
    • NOTTE BIANCA (luglio)La manifestazione è stata realizzata in stretta collaborazione fra gli Uffici Cultura e Turismo. Anche l’edizione 2011 ha visto il coordinamento di diverse realtàistituzionali e commerciali per creare una serata speciale che ha offerto sia proposte culturali, con le aperture straordinarie di sedi museali e un concerto di musicaclassica, sia attività di animazione e musicale per tutte le fasce di età, con un complesso di 18 iniziative contemporanee.Rassegne culturali organizzate in collaborazione o a supporto di terzi:I DIALOGHI DEL PREMIO NONINO (gennaio)Il prestigio del Premio Nonino, riconosciuto unanimemente come uno dei massimi riconoscimenti internazionali nel campo del pensiero e delle arti, deriva senzadubbio dall’autorevolezza della sua giuria. La cerimonia di conferimento del Premio ha una notevole ricaduta a livello di immagine sulla città di Udine, in quantoaccoglie ospiti di grande rilievo dell’editoria, del giornalismo, dello spettacolo, dell’economia e della cultura.Nell’ambito del premio è stata organizzata la quarta edizione de “I dialoghi del Premio Nonino”: il 29 gennaio 2011, presso il Teatro Palamostre, si è svolta unaconversazione con Claudio Magris e V.S. Naipaul, Premio Nobel per la letteratura 2001.LA SHOAH E OLTRE (gennaio)L’Amministrazione Comunale di Udine ha assicurato anche nel 2011 lo svolgimento della rassegna denominata “La Shoah e oltre”, realizzata intorno alla datadel 27 gennaio (giorno di abbattimento dei cancelli di Auschwitz) e finalizzata a rappresentare efficacemente l’impegno della città di Udine ad impedire chel’oblio e l’indifferenza cancellino una delle pagine più tragiche della storia mondiale. Attraverso una pluralità di linguaggi espressivi (incontri, cinema, teatro, artivisive, ecc..), si è cercato di proporre alla cittadinanza un percorso di riflessione sul Giorno della Memoria, sulle leggi razziali, le persecuzioni, le deportazioni, lamorte nei campi di sterminio. Il progetto è stato coordinato dal Teatro Club di Udine con l’intervento di soggetti interni al Comune, Civici Musei e Biblioteca, esoggetti esterni quali il Centro Espressioni Cinematografiche, l’Associazione Italia Israele, il CSS Teatro Stabile di Innovazione del FVG e l’Istituto Friulano delMovimento di Liberazione. Il programma, iniziato il 17 gennaio e protrattosi sino al 2 febbraio 2011, comprendeva due rappresentazioni teatrali, tre incontri, unamostra, la proiezione di due film e una lettura realizzata dagli studenti delle scuole secondarie superiori coordinati da Nicoletta Oscuro.CALENDIDONNA (giugno)Nel 2011 è stata realizzata nella giornata del 21 giugno 2011, una iniziativa più ridotta rispetto agli anni precedenti, comprendente un incontro dibattito su“Donne contro: le rivolte del Mediterraneo” con le giornaliste Cabila Zayati e Barbara Schiavulli, e la proiezione del film “Donne senza uomini” di Shirin Neshate Shoja Azari.FAR EAST FILM FESTIVAL (aprile-maggio)Promosso e organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche, il Festival, recensito fra l’altro dalla rivista americana Variety, è considerato un appuntamentounico e strategico per la promozione culturale e turistica della città di Udine e della Regione Friuli Venezia Giulia. Nel 2011 è’ stato realizzato dal 29 aprile al 7maggio presso il Teatro Nuovo G. da Udine (sede principale del Festival) e al Cinema Visionario.Al Teatro Nuovo G. da sono stati proiettati 87 film provenienti da tutti i paesi del sud est asiatico, la maggioranza dei quali prime visioni. L’edizione 2011 haregistrato la presenza record di 55.000 spettatori (nell’edizione 2010 erano 50.000), ma il dato più significativo è quello degli accreditati giunti nel 2011 a 1.200presenze. Nel gruppo degli accreditati figura la stampa italiana, internazionale e asiatica che grazie alla pubblicazione dei reportage giornalieri, garantisce alFestival e conseguentemente alla città una esposizione mediatica a livello mondiale. Parlando sempre di accreditati numerosissima è la presenza di studenti 196
    • universitari provenienti dall’Italia e dall’estero grazie a un preventivo coordinamento con le singole Università e le Cattedre di Storia del cinema in tutta Italia ein Europa. Numerose anche le presenze di rappresentanti di altri Festival: Locarno, Hong Kong, Puchon, Tokyo, New York.Oltre alla visione dei film, il Festival ha offerto nei nove pomeriggi di programmazione, sempre al Teatro G. da Udine, una serie di incontri tematici con gli ospitiVIP presenti al Festival (registi, attori, produttori, ecc..) e una serie di attività collaterali di coinvolgimento della città. Al Cinema Visionario è stata organizzatauna rassegna denominata “ASIA LAUGHS”, una retrospettiva di film comici prodotti in Asia.In collaborazione con EAVA (European Audiovisual Entrepreneurs), e con il sostegno del programma MEDIA International della Comunità Europea, è statoorganizzato un Workshop per produttori europei e asiatici.VICINO LONTANO – PREMIO TERZANI (maggio)Dal 12 al 15 maggio 2011 studiosi, scrittori e artisti di prestigio internazionale hanno animato a Udine la 7^ edizione di Vicino/lontano, evento organizzatodall’Associazione Culturale Vicino/Lontano. Il programma della manifestazione presentava oltre 60 appuntamenti, tra confronti, incontri, lezioni, conferenze,mostre, spettacoli, proiezioni e presentazioni di libri. In una Regione storicamente luogo d’incontro di identità differenti, la manifestazione ha rinnovato lavolontà di comprendere, con il contributo di ospiti competenti e autorevoli, le questioni cruciali del nostro tempo: lavoro, diritti e nuove disuguaglianze, internetfra libertà, informazione e mutamento antropologico, l’Italia dopo 150 anni di vita unitaria.Nel corso della manifestazione ha avuto luogo, come ogni anno, la serata per la consegna del Premio letterario internazionale Tiziano Terzani. Vincitore delPremio Terzani 2011, annunciato ufficialmente il 29 marzo da Angela Terzani, è stato Leslie T. Chang per “Operaie”.Sempre all’interno della rassegna ha avuto luogo anche la premiazione del Concorso Scuole “Tiziano Terzani”, cui hanno partecipato scuole di ogni ordine egrado provenienti da tutta la Regione.UDINE JAZZ 2011Organizzata dall’Associazione Culturale Euritmica, la manifestazione Udine Jazz 2011 si è svolta in vari luoghi della città dal 23 al 27 giugno. 20 i concertiprogrammati, di cui tre realizzati sul piazzale del Castello (Vinicio Capossela, Raphael Gualazzi e la Big Band Città di Udine). Gli altri concerti, realizzati inparte nella Corte di Palazzo Morpurgo e in parte al Teatro S. Giorgio, hanno portato sulla scena nomi come Albert Hera, virtuoso del genere Blues, il trio diRiccardo Morpurgo, il duo Magoni&Spinetti, e altri ancora. Sono stati realizzati anche alcuni incontri tra cui spicca quello con Adriano Mazzoletti, uno deimassimi conoscitori del jazz italico.Di rilievo è stato il concerto organizzato al Parco del Cormor il 19 giugno 2011, appositamente realizzato nel luogo più frequentato dai giovani udinesi allo scopodi avvicinarli al jazz.Altre iniziative90° ANNIVERSARIO SEZIONE A.N.A.In considerazione del particolare legame che lega la città di Udine al corpo degli Alpini, il Comune di Udine ha accordato il patrocinio, la collaborazione e ilsupporto organizzativo alle numerose iniziative che la sezione udinese dell’A.N.A. ha organizzato nel corso del 2011 per il 90° anniversario della fondazionedella sezione A.N.A. di Udine. A partire dal 29 aprile e sino a ottobre 2011 sono state organizzate sfilate, commemorazioni, uno spettacolo teatrale al Teatro G.da Udine in data 3 giugno dal titolo “Il Cappello alpino…racconta”, assemblee, presentazione di libri. 197
    • Indicatori di impatto:Iniziative organizzate Valore Valore aldirettamente – escluso Indicatore obiettivo 31/12/2011progetto Tiepolo (Target) 2011Efficacia Realizzazione rassegne/iniziative 3 5*Qualità percepita Questionario di gradimento Non predisposti *Si tratta delle seguenti rassegne/iniziative: Rassegne 150 anni; Notte Tricolore; Zobia Grassa; Udinestate; Notte Bianca. Valore Valore alConcessioni sale e Indicatore obiettivo 31/12/2011patrocini (Target) 2011 Percentuale di concessioni rilasciate in tempi inferioriEfficienza 50% 90% rispetto a quelli fissati dal Regolamento dei procedimentiOPERE PUBBLICHESono in fase di progettazione gli interventi che interessano l’Auditorium Menossi. 198
    • OPERE PUBBLICHE COLLEGATE AL PROGETTO SU previsionale/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. DESCRIZIONE Fine lavori Collaudo B effettiva preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori previsionale 31-ago-11 31-ott-11 31-gen-12 01-feb-12 31-mag-12 01-lug-12 30-nov-12 31-mar-13 AUDITORIUM MENOSSI:6845 000 NUOVO PALCO effettiva 199
    • PROGETTO 12.3 UDINE CITTÀ DEL LIBRO E DELLA LETTURAOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Allargamento e potenziamento del Sistema bibliotecario urbanoIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)Convenzione con la Casa circondariale di Udine ON ONCostituzione di una Commissione per la gestione ON ONcoordinata delle biblioteche comunaliN. cataloghi convertiti 2 1Attività svolta nel 2011:La Convenzione con la Casa circondariale di Udine è stata siglata nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella primavera 2011 presso laDirezione della Biblioteca Civica, alla presenza del Sindaco, del Direttore della Casa circondariale, del Direttore della Biblioteca Civica e di altreautorità amministrative, con massiccia presenza di organi di stampa e radiotelevisivi.Si è poi istituita ufficialmente la Commissione per la gestione coordinata delle biblioteche comunali, sottoscritta dalla Biblioteca Civica, dal MuseoFriulano di Storia Naturale e dai Civici Musei, con apposito atto.La conversione dei due cataloghi della Biblioteca del Museo Friulano di Storia Naturale e della Biblioteca dei Civici Musei si è avviata e conclusasolo per la prima di queste due biblioteche, in quanto sono emersi problemi tecnici di rete per la struttura del Castello che non potevano essere risoltiin tempi brevi.Titolo obiettivo 2: Nuova Sezione moderna della Biblioteca CivicaIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)Deposito presso la Giunta comunale del progetto ON ONfunzionale 200
    • Attività svolta nel 2011:Nella predisposizione della relazione ci si è avvalsi di varie letture e ricerche sull’argomento che la letteratura professionale dedica alla materia. Iriferimenti, oltre alle realizzazioni più interessanti in ambito nazionale (Pesaro, Cagliari, Pistoia, Bologna), ha preso spunto da quanto si vaelaborando a proposito di due moderne concezioni di biblioteche: quella londinese degli “ideas store” e quella tedesca della biblioteca a tre livelli.Utili per l’elaborazione della ricerca sono state anche le diciannove interviste di recente pubblicate in un fascicolo del “Bollettino”dell’Associazione Italiana Biblioteche sulla crisi della biblioteca pubblica e le azioni per un suo sviluppo in Italia. Lo studio per una più accentuatasottolineatura della dimensione sociale della biblioteca pubblica – dimensione che dovrebbe connotare l’attività della Sezione Moderna dellaBiblioteca Civica di Udine – è stato presentato dal Direttore della Biblioteca Civica Joppi in occasione di un convegno nazionale svoltosi a Torinosul tema “Il ruolo della biblioteca nella lotta all’analfabetismo”.Titolo obiettivo 3: Catalogo e tessera unica del Sistema bibliotecario dell’hinterland udineseIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)N. cataloghi convertiti 11 11Regolamento-tipo da adottare ON ONCreazione di un portale informatico ON ONAttività svolta nel 2011:Ormai tutte le 12 biblioteche del Sistema bibliotecario dell’hinterland udinese sono state convertite al programma più evoluto (Bibliowin 5.0). Ilprocesso ha visto dapprima la conversione della Biblioteca di San Giovanni al Natisone, quindi un successivo schiacciamento su questa delle altrepiù piccole biblioteche aderenti al Sistema. Il sottoinsieme così costituito sarà poi definitivamente assorbito dal catalogo della Biblioteca Civica diUdine nel corso del 2013.Il regolamento-tipo è già stato adottato dalla Conferenza dei Sindaci del Sistema, e attualmente tutte le 12 biblioteche comunali l’hanno, con minimevarianti, già approvato con deliberazione consigliare.Il portale del Sistema bibliotecario dell’hinterland udinese (SBHU) è stato realizzato ed è ormai da tempo in linea ( www.sbhu.it/test ). 201
    • Titolo obiettivo 4: Aggiornamento delle attrezzature informatiche per gli utenti della Biblioteca Civica e del Sistema bibliotecario urbanoIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)N. biblioteche interessate allaggiornamento 7 7Attività svolta nel 2011:Da un lato lutilizzo delle postazioni Internet distribuite a cura della Regione nellambito del progetto PASI (Punti di Accesso ai Servizi Innovativi),dall’altro la sostituzione dei pc più obsoleti nella Sede Centrale e nelle altre Sezioni della Biblioteca, ha comportato finalmente uno svecchiamentosostanziale delle attrezzature informatiche della Biblioteca, con buona soddisfazione degli operatori e degli utenti.ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2011Indicatori di impatto:Aggiornamento delle Valore Valore alcollezioni librarie e Indicatore obiettivo 31/12/2011periodiche (Target) 2011 Soddisfazione complessivaQualità percepita =>8 9,4 dellutenza sui servizi erogatiCatalogazione delle Indicatore Valore Valore alnovità librarie e obiettivo 31/12/2011 (Target) 2011catalogazioneretrospettiva Soddisfazione complessivaQualità percepita dellutenza sulla ricchezza del =>8 n.d. patrimonio documentale 202
    • Digitalizzazione di Valorefondi manoscritti e di Valore al Indicatore obiettivoantichi periodici (Target) 2011 31/12/2011friulani Soddisfazione dellutenza della Valore non Sezione manoscritti e rari e significativoQualità percepita Periodici sui servizi erogati =>8 dato il numero di questionari compilatiPromozione dellalettura: incontri con Valore Valore allautore e iniziative Indicatore obiettivo (Target) 2011 31/12/2011per i più giovani e gliimmigratiEfficacia Numero prestiti annuo => 170.000 174.602* Soddisfazione degli intervenutiQualità percepita agli "Incontri con lAutore" e alle =>8 n.d. iniziative per i più giovaniMostra documentariae giornate di studio su ValoreIppolito Nievo, e altre obiettivo Valore al Indicatoreiniziative per il 150° (Target) 2011 31/12/2011anniversariodellUnità dItalia Numero totale spettatori al CicloEfficacia su Ippolito Nievo 500 >1000 Numero articoli sulla stampaQualità percepita locale => 7 18 203
    • Pubblicazioni dellaBiblioteca Civica perla valorizzazione dei Valore Valore alfondi manoscritti e Indicatore obiettivo (Target) 2011 31/12/2011altri progetti di studioe ricerca sulla culturafriulana Numero recensioni sulleQualità percepita pubblicazioni edite dalla => 5 5 Biblioteca 204
    • BIBLIOTECA SEDE CENTRALE Soddisfazione complessiva per il servizioSODDISFAZIONE COMPLESSIVA Rapidità Per niente Poco Indifferente Disponibilità Abbastanza Molto Non risponde Competenza Chiarezza 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% BILIOTECHECIRCOSCRIZIONALI Soddisfazione complessiva per il servizioSODDISFAZIONE COMPLESSIVA Rapidità Per niente Poco Indifferente Abbastanza Disponibilità Molto Non risponde Competenza Chiarezza 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% 205
    • OPERE PUBBLICHEProseguono i lavori di ristrutturazione della Civica Biblioteca. Si è conclusa la fase che interessava la sezione Moderna che ha visto la sistemazionefunzionale ed impiantistica dei locali dedicati; la realizzazione dell’ascensore permette una più agevole movimentazione tra i piani mentre lasistemazione dei servizi igienici ha portato ad un ammodernamento del locali.Proseguono le opere per la realizzazione del nuovo deposito e per il consolidamento, il restauro e l’adeguamento di palazzo Andriotti. 206
    • OPERE PUBBLICHE COLLEGATE AL PROGETTO previsionale/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. SUB DESCRIZIONE Fine lavori Collaudo effettiva preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori BIBLIOTECA CIVICA JOPPI: previsionale 24-mar-09 04-ago-09 12-gen-10 15-gen-10 31-mar-12 31-ago-12 OTTENIMENTO CPI E SUPERAMENTO BARRIERE5144 A ARCHITETTONICHE (CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE) - 1^ LOTTO effettiva 24-mar-09 04-ago-09 12-gen-10 15-gen-10 ADEGUAMENTO LOCALI V.LE previsionale 05-ott-10 FORZE ARMATE PER6782 000 DEPOSITO/ARCHIVIO BIBLIOTECA effettiva 05-ott-10 RISTRUTTURAZIONE previsionale 16-nov-04 30-ago-05 15-mar-06 15-mar-06 19-giu-06 25-set-06 03-dic-10 31-mar-115047 000 FABBRICATO DI VIA DEL SALE effettiva 16-nov-04 30-ago-05 15-mar-06 15-mar-06 19-giu-06 25-set-06 03-dic-10 05-apr-11 BIBLIOTECA CIVICA JOPPI: OTTENIMENTO CPI E previsionale* 22-dic-08 SUPERAMENTO BARRIERE5144 B ARCHITETTONICHE (CONSOLIDAMENTO effettiva 22-dic-08 STRUTTURALE) - 2^ LOTTO*Date da definire a conclusione dei lavori del primo intervento e dopo trasferimento dei locali. 207
    • PROGETTO 12.7 PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA LINGUA FRIULANAOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Valorizzazione della documentazione storica in lingua friulana della Biblioteca Civica "V. Joppi"Indicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)N. schede trascritte dello schedario onomastico e 2.000 3.000lessicale friulano di Giobatta CorgnaliRepertorio del friulano antico dai manoscritti tardo-medievali della Biblioteca Civica di Udine, di Federico ON OFFVicarioAttività svolta nel 2011:E’ in piena attività la valorizzazione della documentazione per lo studio della lingua friulana, sia attraverso l’attivazione dei contratti con il prof.Federico Vicario che, con il 2011, giungerà al termine della sua decennale attività di ricercatore sugli antichi fondi medievali conservati presso laBiblioteca Civica, sia attraverso l’inizio di nuove ricerche, come quella della trascrizione delle schedine onomastiche e lessicali di GiobattaCorgnali, trascritte in numero di 3000 entro la fine dell’anno.La pubblicazione del prof. Vicario vedrà la luce nella primavera del 2012.Più lento invece, perché legato alla definizione di una convenzione con l’ARLeF regionale, prevista per la prima metà del 2012, il prosieguodell’attività più prettamente bibliografica della produzione editoriale in lingua friulana.ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2011L’attività di programmazione è consistita in modo particolare nella redazione del piano annuale comunale di valorizzazione della lingua friulana dasottoporsi alla Giunta Comunale e nella stesura di progetti relativi alla lingua friulana (Sportello, Notiziari e programmi radio-televisivi, segnaleticae cartellonistica, Campagna istituzionale informativa).Nel corso del 2011 si è anche predisposto lo schema di capitolato speciale per l’affidamento del Piano di Comunicazione in lingua friulana. 208
    • E’ continuata l’attività di consulenza interna relativa all’uso della lingua friulana da parte degli uffici comunali, con particolare riguardo all’utilizzodella grafia ufficiale approvata dal Consiglio Regionale, nonché: a) di traduzione italiano-friulano e viceversa di brevi testi su richiesta di altri servizi del Comune (trai cui: Volantino ecopiazzola, manifesto Friuli DOC, Udine Città del Tiepolo, didascalie Tiepolo, volantini e pieghevoli “Ma dici a me?”, Il gioco dei cerchietti di Casa Cavazzini, Calendario “Moviti”, volantino “Zero Tolleranza”, cartello lavori Piazza Matteotti, cartellonistica e segnaletica stradale di Viale Venezia, Piazzale XXVI Luglio, via Mazzuccatto, Via Gabelli, Via Birago, Via Martignacco, Piazzale Del Din, Piazzale Oberdan); b) di implementazione della traduzione in friulano del sito web del Comune di Udine; c) di traduzione di testi lunghi o monografie destinati alla stampa o alla pubblicazione informatica (Guida alla ristorazione scolastica, catalogo “Ti va di guardare?”, Totem di Piazza XX settembre). 209
    • PROGETTO 12.8 VALORIZZAZIONE MUSEIOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1: Museo del RisorgimentoIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)Apertura al pubblico dell’esposizione ON OFFAttività svolta nel 2011:Il progetto scientifico della mostra è stato ultimato. Si sta inoltre preparando in aggiunta al progetto originario, grazie alle risorse ottenute da unprogetto europeo, un’importante parte multimediale.Relativamente all’opera correlata è in avanzato stato di definizione la progettazione riguardante la sistemazione dell’ingresso del museo del Castelloe dell’allestimento museale che interessa le sale destinate ad accogliere il Museo del Risorgimento e il Museo Archeologico. Si è provveduto aconcordare con la Soprintendenza gli interventi e ad approvare il progetto definitivo che ha consentito lottenimento del mutuo. Obiettivodell’intervento è la creazione di un nuovo ingresso al museo del Castello con caratteristiche tecnico – funzionali adeguate alle esigenze dellastruttura.Titolo obiettivo 2: Mostra Ciussi in Casa CavazziniIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore 31/12/2011 (target)Apertura mostra entro la primavera ON ONN. visitatori 3.500 1.858 210
    • Attività svolta nel 2011:La mostra è stata aperta il 21 maggio 2011 secondo il calendario previsto e chiusa il 3 ottobre. Per la promozione della mostra sono state svolteattività di animazione ed eventi musicali.ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2011I Civici musei hanno svolto nel 2011 un intenso programma di mostre. Nel dettaglio:Galleria d’arte antica e raccolte numismatiche − Processioni religiose in Friuli − Il risorgimento: celebrazione e memoria nelle medaglie delle collezioni numismatiche (1848-1870) − “Il giovane Tiepolo: la scoperta della luce” − Dal bosco al castello. I pinocchi di varo − Il Friuli e Venezia verso il nuovo orizzonte italiano. Il grande dipinto storico di Giacomo Casa dai civici musei di Udine. − “Omaggio ad Ascanio di Brazzà (Udine, 1793-Roma, 1877)”C o l l e z i o n i g r a f i c h e / Museo friulano della fotografia e Archivi fotografici − Il lungo addio – der lange abschied − Tito Maniacco − Progetti per udinest - universita’ Trieste e Lubiana − La tigre e’ ancora viva! Omaggio a Emilio Salgari 1862 - 1911 − Tri-colore – interpretazioni creative della bandiera italiana − Una passeggiata nella vecchia Udine − Frank Horvat − U.o.e.i. – unione operaia escursionisti italiani 100 anni di fondazione 90 anni della sezione di udine − Uildm – quarantanni di lotta alle barriere architettoniche − Haiti − Dalla guerra di Libia alla guerra in Libia − Umanita’. Retrospettiva fotografica di Gianni Giansanti − Gallerie del progettoGallerie del Progetto − La cattedra papale − La campana Maria Angola: il mondo delle bambine invisibili − 1938-1945 la persecuzione degli ebrei in Italia − Il racconto della zobia grassa. Dalle fonti documentarie alle pubblicazioni a stampa. 211
    • − Ricostruire Wittgenstein. Larchitettura di Ludwig Wittgenstein − I paesaggi di Enrico Peressutti − Architetture di Mart Stam 1924-1933. Disegni modelli interpretazioni − Il nuovo piano regolatore generale di Udine − Udesign − Il mondo in pugno − 8ª biennale di architettura - premio Marcello D’OlivoMuseo Etnografico del Friuli/Museo del Risorgimento − Vivi Achì − “Liberi tutti, Diritto di Acqua” − “Io nacqui Veneziano… e morrò italiano” − “Il meteorologo udinese Gerolamo Veniero. Illuminato uomo di scienza e mecenate di Udine.” − “Garibaldi, Mazzini e i Patrioti Friulani. Corrispondenza inedita.” − “Di idee e di memoria patri fra musica, teatro, personaggi e immagini” − “I Luzzatto. Una famiglia nel Risorgimento” − “Luttini” − “L’arte in valigia. Mostra d’arte israeliana” − Cidinôrs Silenzi – Sergio ScabraGalleria d’arte moderna − Manuela Sedmach. Dove”. − L’arte intensa e breve di Bianca Marchetti (Udine, 1905-1932)” − Omaggio a Felice Carena. La donazione Leskovic Michelazzi” − Carlo Ciussi” − “Arte friulana del Novecento:La Collezione Paludetti” − “Pizzi Cannella. Bon à tirer. Incisioni dalla Stamperia Albicocco (2002-2010)” − “Alberto Savinio, di segno in sogno”. − Palinsesti XX − Vent’anni di arte contemporanea a San Vito al Tagliamento 212
    • CIVICI MUSEI Soddisfazione complessiva SODDISFAZIONE COMPLESSIVA Materiale divulgativo Per niente Didascalie Poco Indifferente Abbastanza Molto Segnaletica Non risponde Percorso Orari dapertura 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%Indicatori di impatto: Valore Valore alInventario Indicatore obiettivo 31/12/2011informatizzato (Target) 2011Efficacia Inserimento dati 20% 70% Pubblicazione on line del sistemaEfficienza 10% 0% di gestione 213
    • OPERE PUBBLICHESi sono conclusi i lavori per la sistemazione appartamento Cavazzini (Opera 6759) collaudati ad ottobre 2011.Il progetto riguardante l’Opera 6532 (GAMU – Manutenzione straordinaria Terrazzo (Copertura)) può essere approvato, ma si cerca di farloprocedere in parallelo al progetto relativo allOpera n. 6624 (ristrutturazione impianti tecnologici della piscina interna) allo scopo di eseguire lelavorazioni sulla piscina interna durante il periodo estivo 2012, periodo di apertura della piscina estiva. 214
    • OPERE PUBBLICHE COLLEGATE AL PROGETTO SU previsionale/e Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. DESCRIZIONE Fine lavori Collaudo B ffettiva preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori SISTEMAZIONE previsionale 05-ott-10 01-dic-10 17-gen-11 07-feb-11 30-giu-11 30-set-116759 000 APPARTAMENTO CASA CAVAZZINI effettiva 05-ott-10 01-dic-10 17-gen-11 07-feb-11 07-mag-11 05-ott-11 previsionale 31-ago-11 31-ott-11 31-dic-11 28-feb-12 30-apr-12 31-mag-12 31-gen-13 30-nov-13 GAMU - MANUTENZIONE6532 000 STRAORDINARIA TERRAZZO (COPERTURA) effettiva previsionale 31-mag-11 30-set-11 31-gen-12 01-feb-12 31-mag-12 01-lug-12 31-dic-12 30-apr-13 SISTEMAZIONE E6837 000 ALLESTIMENTI CASTELLO effettiva 25-ott-11 08-nov-11 previsionale 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 MANUTENZIONI6839 000 STRAORDINARIE MUSEI effettiva 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 29-mar-11 215
    • PROGETTO 12.9 MUSEO FRIULANO DI STORIA NATURALEOBIETTIVI STRATEGICI PER IL TRIENNIO 2011-2013Titolo obiettivo 1. Progetto culturale del nuovo MuseoIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)Bozza del progetto ON ONAttività svolta nel 2011Sulla base dei dati raccolti nel corso di incontri e sopralluoghi effettuati presso altre istituzioni museali che hanno affrontato la problematica relativaalla progettazione di una nuova sede quali il Museo di Scienze Naturali di Venezia, quello di Verona e, in particolare, il nuovo Museo Tridentino diScienze Naturali (MUSE) in via di edificazione, alla quale hanno partecipato anche il Direttore dei Civici Musei e lAssessore alla Gestione Urbana,e analizzate le esigenze legate alla consistenza del patrimonio, al ruolo e alle attività future del Museo è stata quindi predisposta la prima stesura delprogetto culturale del nuovo MFSN. La bozza del progetto è stata in seguito discussa e rielaborata fino alla stesura di una versione definitiva che èstata inoltrata ai competenti Uffici.L’elaborato è stato fornito anche agli incaricati della stesura del progetto di fattibilità per la nuova sede del Museo presso l’ex-Frigo che l’hannoutilizzato come base per il loro progetto.Titolo obiettivo 2: Mostra Hic sunt leonesIndicatori:Descrizione Valore obiettivo Valore al 31/12/2011 (target)Visitatori 8.000 1.665 (+250 all’inaugurazione) Attività didattiche e iniziative collaterali* 30 34* L’allestimento della mostra I Dinosauri della Patagonia: i giganti dell’Argentina (chiesa di San Francesco, dal 12/07/2011 al 09/10/2011) haritardato lapertura della mostra Hic sunt leones che è stata posticipata all11 novembre 2011. La riduzione del periodo di apertura al pubblico hacomportato una riduzione dei visitatori previsti, così come delle attività collaterali preventivate. Tuttavia la riduzione dei relativi output è stata 216
    • ampiamente compensata dagli ottimi risultati della Mostra sui Dinosauri che ha avuto un notevole successo (25.836 visitatori più circa n. 250persone che hanno partecipato all’inaugurazione).Attività svolta nel 2011Nel 2011 sono state completate le procedure relative alle richieste di prestito dei beni culturali di varia natura, quali reperti archeologici epaleontologici, campioni mineralogici, opere d’arte, beni naturalistici, reperti etnografici, strumenti scientifici, documenti, stampe, libri, fotografie efilmati storici che sono stati inseriti nel percorso espositivo della mostra. Tra collaborazioni e prestiti è stato necessario contattare formalmente oltre50 tra Enti, Associazioni e privati.Una volta ottenute le varie autorizzazioni al prestito che, a seconda dei reperti, vedono interessati a vario titolo il Ministero per i Beni e le AttivitàCulturali, la Regione Friuli Venezia Giulia e i vari Enti e i privati, è stato possibile provvedere alla progettazione del percorso espositivo definitivo eall’affidamento degli incarichi relativi alla realizzazione dello stesso e al trasporto e all’assicurazione dei reperti.Sono stati inoltre affidati gli incarichi per la realizzazione di una postazione multimediale interattiva in 3D rappresentante uno studiolo di unesploratore, di alcuni ipertesti e del sito della mostra.Nell’ambito della mostra è stato realizzato un catalogo del quale sono state curate sia la parte editoriale che l’impaginazione e la stampa. Sono statiinoltre stampati i materiali promozionali e informativi sulla mostra, quali depliant, flyer e manifesti nonché gli striscioni stradali.Sono stati inoltre affidati gli incarichi per la gestione dell’Ufficio Stampa della mostra e per il servizio di accoglienza del pubblico in sede.ATTIVITA’ ISTITUZIONALE SVOLTA NEL 2011:Data l’attuale situazione logistica del Museo, con collezioni e uffici dislocati in sedi diverse, l’attività consolidata dell’Istituzione è stata orientataprincipalmente alla conservazione del patrimonio, compreso quello documentario, alle ricerche sul territorio e alla pubblicazione di contributiscientifici o di opere monografiche sui risultati ottenuti o su argomenti naturalistici di particolare interesse. Per quanto riguarda le attività rivolte almondo della scuola, visto il buon riscontro ricevuto dai percorsi educativi organizzati dal Museo, i percorsi inizialmente previsti solo fino adicembre 2010 sono stati prorogati fino a giugno 2011. Nel 2011 sono stati organizzati complessivamente n. 111 laboratori per 2.453 partecipanti, dicui alcuni realizzati nell’ambito della Mostra dedicata ai dinosauri dell’Argentina.Il MFSN ha realizzato un GIS contenente le principali caratteristiche relative ad aree di interesse naturalistico del territorio udinese (areacorrispondente ai Comuni del Progetto Superagenda). Ciò al fine di mettere a disposizione dati naturalistici ed informazioni di importanza storico -culturale per la realizzazione di un sistema territoriale più ampio con finalità culturali, turistiche e ambientali.L’attività didattico-divulgativa rivolta al pubblico, invece, si è svolta mediante l’organizzazione di cicli di proiezioni e conferenze, incentrate sutemi di particolare rilievo, quali la Biodiversità regionale e nazionale, l’Anno Internazionale delle Foreste, i Mammiferi, gli OGM (OrganismiGeneticamente Modificati) e l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali. In tutto sono state organizzate direttamente o in collaborazione con altrerealtà locali n. 27 iniziative che hanno avuto, complessivamente, circa 3.465 utenti. 217
    • Si è cercato inoltre di dare maggiore visibilità all’Istituzione, sia mediante lo sviluppo di relazioni con altri Enti ed Istituzioni che stipulandoconvenzioni di rilevanza locale, regionale ed extra regionale, le cui risorse permettono di operare in sinergia con altre realtà operanti sul territorio.Tutte le attività svolte e programmate sono organizzate nell’ottica di consentire al Museo di riappropriarsi del ruolo di mediatore culturale per lacittà - per quanto riguarda gli aspetti naturalistico-scientifici del territorio regionale - e rappresentare un valido punto di riferimento per tematiche diinteresse a livello mondiale. MUSEO FRIULIANO DI STORIA NATURALE n. partecipanti a mostre e iniziative 26086 3465 2453 1915 Mostra Dinosauri della Patagonia Laboratori didattici Attività didattico-divulgativa Mostra Hic sunt leones* * la mostra è iniziata l’11 novembre. 218
    • Indicatori di impatto: Valore Valore alMuseo Friulano di Indicatore obiettivo 31/12/2011Storia Naturale (Target) 2011 reperti acquisiti dal Museo 3.000 19.546Efficacia n. esemplari preparati ecc 5.000 22.038 n. volumi acquisiti dalla biblioteca specialistica e 1.500 2.302 mediateca Pubblicazione on–line delEfficienza 10% 15% database delle collezioni Valutazione della customerQualità percepita 85% 85% satisfaction 219
    • SPESA PER PROGRAMMI - ANNO 2011 PREVISIONI INIZIALI PREVISIONI ATTUALI IMPEGNI MANDATIPROGRAMMA 12 25.443.349,00 26.069.047,00 10.736.453,78 8.016.206,69 TITOLO I SPESE CORRENTI 9.238.849,00 9.718.022,00 9.385.480,24 8.007.552,79INTERVENTO 1 - PERSONALE 2.532.600,00 2.566.600,00 2.566.600,00 2.446.431,19INTERVENTO 2 - ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O MATERIE PRIME 197.168,00 195.168,00 185.444,60 76.034,67INTERVENTO 3 - PRESTAZIONI SERVIZI 3.302.880,00 3.612.661,00 3.313.968,98 2.445.350,00INTERVENTO 4 - UTILIZZO DI BENI DI TERZI 381.101,00 437.451,00 418.644,33 330.003,46INTERVENTO 5 - TRASFERIMENTI 1.898.000,00 1.978.692,00 1.978.600,23 1.811.758,23INTERVENTO 6 - INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 777.100,00 776.950,00 776.722,10 776.722,10INTERVENTO 7 - IMPOSTE E TASSE 144.000,00 144.500,00 144.500,00 120.253,14INTERVENTO 8 - ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE 6.000,00 6.000,00 1.000,00 1.000,00INTERVENTO 9 - AMMORTAMENTI DI ESERCIZIO - - - - TITOLO II SPESE IN CONTO CAPITALE 16.204.500,00 16.351.025,00 1.350.973,54 8.653,90INTERVENTO 1 - ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 16.200.000,00 16.200.000,00 1.200.000,00 5.736,00INTERVENTO 5 - ACQUISIZIONE DI BENI MOBILI, MACCHINE E 4.500,00 66.025,00 65.973,54 2.917,90ATTREZZATURE TECNICO-SCIENTIFICHEINTERVENTO 6 - INCARICHI PROFESSIONALI ESTERNI - - - -INTERVENTO 7 - TRASFERIMENTI DI CAPITALE 85.000,00 85.000,00 - 220