Your SlideShare is downloading. ×
0
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Programma 12 - CITTA' PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO

343

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
343
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. PROGRAMMA N. 12: CITTÀ PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMO 161
  • 2. 162
  • 3. 12. CITTA’ PER LA CULTURA, LO SPETTACOLO E IL TURISMOCulturaLa programmazione culturale 2010 è stata avviata con il convegno “Udine Città della Cultura. Spazi, attori e strategie”, diretto a sollecitare unariflessione sui futuri scenari prospettabili per la città in relazione allo sviluppo e alla pianificazione dell’offerta culturale; organizzato incollaborazione con CCIAA e l’Associazione Vicino Lontano, il convegno ha coinvolto la maggior parte delle associazioni culturali cittadine.Per dar voce al maggior numero possibile di operatori culturali, il convegno si è articolato in una serie di tavole rotonde tematiche: “Attori, spazi eruolo della cultura”, “Pianificazione delle attività culturali e territorio”, “Il sistema dei Musei e delle Biblioteche. Il ruolo delle gallerie d’arte”,“Il sistema teatrale e il cinema”, “La programmazione musicale e la danza”, “L’associazionismo culturale e la formazione per adulti”.L’iniziativa ha inaugurato un percorso di politica culturale tesa a instaurare rapporti di partnership fra operatori privati, enti e istituzioni, perrafforzare il sistema della produzione culturale integrandolo con le realtà economiche del territorio.Una serie di convenzioni e di protocolli d’intesa ha sancito questa linea operativa. L’accordo più significativo è rappresentato dal protocollo d’intesaper il progetto “Udine città del Tiepolo”, manifestazione pluriennale di valenza turistico-culturale, al quale hanno aderito 12 partner: CCIAA diUdine, Confcommercio di Udine, Unione Artigiani Piccole e Medie Imprese - Confartigianato di Udine, Conservatorio “Jacopo Tomadini”,FONDAZIONE CRUP, Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Banca Popolare FriulAdria - Crédit Agricole, Museo Diocesano e Galleriedel Tiepolo, Parrocchia di S. Maria Annunziata (Museo del Duomo), Provincia di Udine, Università degli Studi di Udine, Consorzio Universitario.Ogni partner, a seconda del proprio ruolo istituzionale, si è impegnato a collaborare con l’Amministrazione Comunale con l’obiettivo di: - veicolare una nuova immagine di Udine quale città d’arte; - rilanciare il patrimonio museale della città; - far scoprire o riscoprire al cittadino udinese che Udine è la città dei Tiepolo; - caratterizzare l’immagine della città, quale “città dei Tiepolo”; - raggiungere i turisti e il grande pubblico a livello nazionale ed estero, puntando ad aree territoriali definite; - aumentare il numero dei visitatori dei Musei cittadini, - instaurare un processo virtuoso fra i vari operatori pubblici e privati coinvolti, per fare in modo che l’investimento culturale si traduca anche in una positiva ricaduta economica per la città.Tra le altre convenzioni: - sono state stipulate convenzioni triennali con il CEC - Centro Espressioni Cinematografiche e l’Associazione Vicino Lontano per garantire respiro pluriennale al Far East Film Festival e a Vicino/Lontano-Premio Terzani, quali manifestazioni di maggior prestigio cittadino e alle quali, come ogni anno, è stato garantito supporto organizzativo e logistico; 163
  • 4. - è in corso di stipula la convenzione attuativa dell’accordo di collaborazione triennale con il CSS Teatro Stabile di Innovazione del FVG, che prevede forme di condivisioni preliminare di programmi e obiettivi, per favorire una maggiore integrazione per la produzione teatrale con le altre istituzioni teatrali della città; - è stata stipulata una convenzione con la Società Azalea Promotion per assicurare – senza oneri per l’Amministrazione – spettacoli dal vivo di grande risonanza e rilievo, con l’obiettivo di arricchire il calendario delle manifestazioni e favorire la visibilità mediatica della città in funzione dello sviluppo turistico del territorio; - per quanto riguarda le politiche linguistiche, è stato sottoscritto un accordo di collaborazione con l’Agenzia Regionale per la Lingua Friulana e la Provincia di Udine per proseguire nel progetto SUNS, dedicato principalmente alla produzione musicale in lingua friulana, in analogia con il protocollo già in atto riferito al cinema in lingua friulana; - il Comune ha aderito al Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia di Splilmbergo (C.R.A.F.) al fine di inaugurare nuove forme di collaborazione con la Fototeca dei Civici Musei e valorizzare la Galleria Fotografica Tina Modotti (ex Mercato del Pesce); - sono attualmente in corso di rinnovo/revisione le convenzioni per la concessione degli spazi e la gestione dei servizi con la Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine e con l’Associazione Civica Accademia d’arte drammatica Nico Pepe.Sono state realizzate le rassegne consolidate e programmate, a partire dall’iniziativa dedicata al Giorno della Memoria “La Shoah e oltre” (18-27gennaio), articolata in momenti di riflessione, cinema e teatro.Da alcuni anni, Udine è in prima linea nel costruire percorsi di riflessione intorno al 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz,elevata nel 2000 dal Parlamento a Giorno della Memoria e dedicata al ricordo della Shoah ebraica e della sofferenza di tanti deportati, vittime dellosterminio e della discriminazione messi in atto dal nazifascismo. Al progetto aderisce una cordata di associazioni e strutture cittadine, chearricchiscono il programma con specifiche proposte.A questa rassegna si è affiancata – sul filo comune dell’impegno civile – la seconda edizione del Festival della Pace, sotto la direzione del notopolitologo tedesco Ekkehart Krippendorf e in collaborazione con il Tavolo della Pace di Udine (Cevi, Centro Balducci, Ucai-Fvg, Caritas).Il festival si è articolato in quattro giornate di riflessione incentrata sul binomio pace uguale dialogo.Due ospiti, esperti in campi professionali molto lontani tra loro, sono intervenuti nello scambio di opinioni sulla comune domanda circa il valoredella pratica pacifica e non violenta quale modalità di risoluzione di conflitti e tensioni nei più disparati ambiti professionali e di vita: medicina,giustizia, scuola, pratica religiosa, politica internazionale di sicurezza. Oltre ai “dialoghi”, il festival ha ospitato quindici diversi appuntamenti fraincontri, proiezioni e concerti, che hanno coniugato con diversi linguaggi tematiche di pace, di diritti di integrazione, senza dimenticare un percorsodedicato alle nuove generazioni (mostra fotografica “Udine città d’armi”, realizzata appositamente da un gruppo di giovani fotografi, sotto la guidadel maestro Cesare Genuzio, che hanno perlustrato la città alla ricerca di tracce degli eventi bellici degli ultimi due secoli).La rassegna CALENDIDONNA (7 e 8 marzo) dopo aver attraversato l’India, il Nord Africa magrebino, la Cina, il Giappone e l’Iran, nel 2010 haesplorato luniverso femminile africano calandosi nel Sud del continente nero. 164
  • 5. Il Festival, ideato e promosso dal Comune di Udine e realizzato da C.E.C., C.O.R.E. e CSS Teatro stabile di innovazione del Fvg, giunge nel 2010alla VII^ edizione, proseguendo nell’intento di scoprire - e far scoprire - il mondo femminile così come declinato nei tanti Paesi del mondo. Sonostati esplorati gli aspetti salienti della cultura femminile sudafricana, consentendo al pubblico di conoscere alcune scrittrici, artiste e testimoni ingrado di trasmettere la complessità storica e culturale del controverso Paese africano.Tra le ospiti della Settima edizione, Sindiwe Magona, straordinaria donna nera espatriata dopo sofferte esperienze di vita imposte dall’Apartheid erimpatriata dopo la scarcerazione di Mandela; scrittrice intensa, che ha scandagliato nella sua opera le fasi travagliate del cambiamento epocalesudafricano.Dopo una intensa attività preparatoria e di coordinamento e quale primo progetto operativo derivante dal protocollo citato in precedenza, hannopreso avvio il 21 maggio, con l’inaugurazione mostra “Giambattista Tiepolo tra scherzo e capriccio”, “Le Giornate del Tiepolo” rassegna che ha“accompagnato” e amplificato il progetto espositivo con una serie di concerti di musica barocca affidati a grandi interpreti internazionali quali JordiSavall (lunedì 24 maggio, al Teatro Giovanni da Udine) e Vivica Genaux con il Collegium Apollineum diretto da Marco Feruglio (venerdì 28maggio, all’ex Chiesa di San Francesco), oltre ai concerti cameristici ideati su temi precisi, collegati non solo al Settecento ma a filoni, argomenti,suggestioni riconducibili a Tiepolo e ai suoi dipinti: “La musica al tempo dei Patriarchi Dolfin”, “Il diletto e le Feste”, “Follia, furore, amor filiale eamor profano”, “Capricci e Stravaganze”, il “Trionfo della Sapienza: il clavicembalo tra 1700 e 1770” affidato a Georges Kiss.Il programma ha avuto due momenti di approfondimento: con Roberto Calasso, intorno al “Rosa Tiepolo”, e un seminario sull’opera grafica delTiepolo coordinato dalla docente Caterina Furlan.Significativo l’aspetto organizzativo e promozionale di questo progetto che, oltre ad aggregare i 12 partner del protocollo, 3 sponsor e un mediapartner, ha visto la stretta e convinta collaborazione di diverse strutture comunali: Ufficio Cultura, Servizio Civici Musei, Ufficio Comunicazione eUfficio Turismo, introducendo un nuovo ed efficace metodo di lavoro con la condivisione degli obiettivi strategici dell’Amministrazione.Per il suo valore culturale il progetto “Le giornate del Tiepolo” ha ottenuto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica.L’Ufficio Cultura ha infine supportato l’organizzazione del 30° raduno nazionale dei Fanti (che ha avuto luogo il 21 – 22 – 23 maggio).UDINESTATE 2010, sotto la Direzione Artistica di Mario Brandolin e con il sottotitolo “Il racconto dell’Estate”, ha preso avvio il 3 giugno conun’ampia offerta di intrattenimento (spettacoli, concerti, mises en espace...) e appuntamenti di approfondimento culturale (dibattiti, letture, visiteguidate, incontri), per offrire un programma di qualità rivolto a diverse fasce di pubblico, con proposte diverse rispetto alle varie iniziative cheanimano Udine durante gli altri mesi dell’anno. Spettacoli e appuntamenti che si qualificano tutti per originalità e professionalità, per quellanecessità che nasce nel collegamento con la realtà, anche locale, con la sua storia e le sue tradizioni, con le problematiche della società e con ilbisogno di un intrattenimento che rispetti l’intelligenza del pubblico e non sia appiattito su modelli televisivi. Per questo, una delle linee guidadell’intero cartellone, è stata individuata in quel modo di stare insieme che è il racconto: racconto come mera invenzione e fantasia, cometestimonianza, come memoria, come presa in carico della realtà, racconto come gioco e come osservazione e rielaborazione di aspetti del mondoreale, racconto, infine, come capacità di ascolto e di coinvolgimento sia sul piano razionale che su quello emotivo.Seguendo queste diverse declinazioni del genere Racconto, si sono individuati la maggior parte degli spettacoli e definiti contenuti di molti incontri.A cominciare da quelli scelti dalla Direzione Artistica, come le serate con Marco Paolini, Corrado Augias, Erri De Luca, Gherardo Colombo, 165
  • 6. Ruggero Cara, il Teatro delle Albe, Ottavia Piccolo, Arca Azzurra Teatro, Il Mladinsko Gledališþe (Teatro dei Giovani ) di Lubiana, a quelliconcordati con le Associazioni del territorio cittadino, dal Teatro Club per il ciclo di Letture in Corte, all’Associazione Il Laboratorio per Dulinvie(edizione dedicata in special modo ai poeti Maniacco, Morandini, Cantarutti), dall’Associazione Musicisti TreVenezie (per le serate di raccontimusicali su Udine Rock o le contaminazioni tra poesia e cantautoralità) all’Accademia Ricci e al Piccolo Festival del Friuli Venezia Giulia per unasingolare versione de Il flauto magico di Mozart, tutte improntate appunto alle molteplici modalità del raccontare. Il cartellone UdinEstate 2010 haprevisto poi, come di consueto, l’ospitalità di una miriade di iniziative proposte da diversi organismi cittadini che hanno così arricchito e ampliatol’offerta di cultura e intrattenimento nonché da operatori del settore con i quali da anni è stato avviato un percorso di collaborazione molto positiva(tra gli altri, oltre ai già citati: Associazione Euritmica con UdineJazz e Malia Ayane, Folkest - che ha portato Cristiano De Andrè, i Los Lobos e iTamburellisti di Otranto-, Azalea Promotion con Paolo Nutini, Associazione Fernando Sor per il Festival Internazionale della Chitarra Classica; èstato anche dato spazio ad altre realtà cittadine e ai gruppi, come le associazioni folkloristiche e alcuni cori, presenti in calendario con una o piùserate).Il Piazzale del Castello anche quest’anno è stato la sede tradizionale dei grandi concerti, ma anche di manifestazioni sulla convivialità (festefolkloristiche e di intrattenimento come i pomeriggi festivi d’agosto del Ballo sul Breâr, oltre alle iniziative per bambini).Udinestate ha dato ampio spazio, come di consueto, alla collaborazione con altri Assessorati e uffici comunali: Servizi Sociali, Circoscrizioni,Biblioteca e Museo di Storia naturale.Per la buona riuscita della Notte Bianca 2010 è stata assicurata la collaborazione all’Ufficio Turismo proponendo anche una propria autonomainiziativa presso Corte Morpurgo.Diverse le iniziative per valorizzare la cultura e la lingua friulana e le altre lingue minoritarie: DULINVIE, nell’ambito di Udinestate, quest’annocon il sottotitolo “Testimoni” dedicata a Novella Cantarutti, Tito Maniacco e Luciano Morandini. Tre singoli incontri in Corte Morpurgo e unavideo installazione per ricordare queste importanti figure di intellettuali del Friuli contemporaneo.Nel contesto del progetto SUNS, ad agosto, in Piazza S. Giacomo, è stato organizzato il “Festival del cjancon in lenghe minoritarie”, selezionelocale del Festival Internazionale LIET, mentre a dicembre, al Teatro Comunale Palamostre, è stata organizzata la tradizionale manifestazione“Musiche, pe gnove musiche furlane”.E’ stato inoltre sostenuto l’8° Concorso per testi cinematografici in lingua friulana.Le iniziative di dicembre si sono sviluppate in un tavolo di lavoro coordinato fra Ufficio Cultura e Ufficio Turismo e al quale hanno partecipato lecategorie economiche del territorio per condividere un progetto comune. Questa innovativa forma di collaborazione, che si è concretizzataall’insegna del claim “Udine, Natale di Luce” ha dato vita a un calendario ricco di appuntamenti culturali e di animazione. L’Ufficio Cultura, oltre apartecipare al coordinamento con l’Ufficio Turismo ha curato, in particolare, la redazione del materiale promozionale. 166
  • 7. PRESENZE 2009 e 2010* NUMERO SPETTACOLI N. INGRESSI A PAGAMENTO N. INGRESSI LIBERIMANIFESTAZIONI 2009 2010 2009 2010 2009 2010INTORNO ALLA SHOAH 13 8 / / 2 710 2 250VEGLIA PER ELUANA (solo / 1 / / / 3502010)CALENDIDONNA 26 8 90 / 4 559 940TIEPOLO (solo 2010) / 9 / / / 1 856ESTATE 233 158 140 857 14 650 25 525 67 150RASSEGNA MUSICA 8 4 / / 1 010 930CONTEMPORANEARASSEGNA MUSICA 1 2 / / 400 795FRIULANA*sono state omesse le manifestazioni del 2009 che nel 2010 non si sono svolte o che non sono state organizzate direttamente dall’ufficio attivitàculturali.UDINE CITTA’ DEL LIBRO E DELLA LETTURAGli obiettivi 2010 della Biblioteca Civica sono stati in linea generale realizzati.Il significativo dato dei prestiti complessivi testimonia la vitalità del servizio e il grande interesse che la città dimostra per la Biblioteca Civica intutte le sue articolazioni, anche quelle più periferiche: il livello dei prestiti è senzaltro tra i più alti tra le biblioteche comunali della Regione e, pur inpresenza di una leggera flessione rispetto al passato (dovuta al trasferimento in 2^ circoscrizione della Sezione Musica), si attesta complessivamentesu 184 137 libri, CD e DVD.In particolare, i buoni risultati della Sezione Moderna hanno contribuito a tenere alta l’attività, grazie alla soddisfacente offerta di libri nuovi, rivistee DVD della Sezione Cinema; quest’ultima (che nel 2006 ha beneficiato di un contributo Interreg III A Italia-Slovenia che ne ha molto potenziato ladotazione), ha subito una flessione che si può senz’altro addebitare alla facilità con cui si possono scaricare ormai i film, anche molto recenti, daInternet. Il dato dei prestiti dei DVD si è mantenuto comunque alto, con 25 907 prestiti annui, cui si aggiungono i 1 949 film visionati in sede (datoin costante crescita, nonostante la scarsa funzionalità delle postazioni internet), mantenendo alti i dati dell’intera Sezione Moderna che registra unaumento di prestiti complessivi (da 56 351 a 57 030), grazie quindi alla dotazione libraria, più che a quella multimediale.Va invece sottolineato il previsto calo dei prestiti della Sezione Musica, che ha sofferto del suo trasferimento in zona periferica e del 167
  • 8. ridimensionamento dei materiali esposti nella sede provvisoria (da 25 880 a 15 001 unità prestate, tra libri e CD); questa flessione è stata comunquecontrobilanciata dalla “tenuta” nelle altre Sezioni e nelle otto biblioteche di circoscrizione del Sistema bibliotecario urbano.Uno dei motivi dominanti della stabilità del servizio è stata la riconferma dell’apertura del sabato pomeriggio della Sezione Moderna, della SezioneMusica e della Sezione Ragazzi (quest’ultima non nel periodo estivo), resa possibile anche ad un capitolato che da maggio 2009 esternalizza moltidei servizi. Nelle otto biblioteche di circoscrizione i prestiti sono significativamente aumentati (da 57 774 a 61 906).Nel 2010, la Biblioteca ha raggiunto risultati molto importanti anche sul fronte delle catalogazioni (correnti e – soprattutto – pregresse), per untotale di ben 30 199 titoli contro i 19 113 del 2009) e del gradimento del servizio da parte del pubblico, come dimostra la rilevazione citizensatisfaction effettuata dall’Ufficio Comunicazione: la percentuale di utenti che si ritiene “abbastanza” o “molto” soddisfatto del servizio, effettuatasu un campione di 409 utenti, è stata nelle varie Sezioni e nella Sede centrale della Biblioteca, del 95,6% del campione intervistato, mentreraggiunge addirittura il 99% nelle biblioteche di circoscrizione, rispetto al 91,1% complessivo (tra Sede centrale, Sezioni e circoscrizioni) dell’annoprecedente. Se si considera che il dato di partenza del 2000 era pari al 76%., la percezione sulla qualità del servizio è in evidente costante crescita.Domanda 8: Quanto è soddisfatto complessivamente per il servizio erogato dalla Biblioteca?Valutazione complessiva Biblioteca Centrale Valutazione complessiva Biblioteche circoscrizionali. Per niente soddisfatto Poco soddisfatto Indifferente Indifferente Abbastanza soddisfatto Abbastanza soddisfatto Molto soddisfatto Molto soddisfatto0,2%3,8% 4,2% 50,4% 100% 0,6% 32,7% 100%La Biblioteca Centrale ha registrato il 4% di valutazioni negative (“poco/per niente soddisfatto”); le Biblioteche di Circoscrizione non hannoregistrato evidenziato giudizi negativo.Si evidenzia che la valutazione complessiva è in linea con il grado di soddisfazione registrato sui singoli aspetti del servizio.Per quanto riguarda l’attività di conservazione – oltre a continuare nelle operazioni di restauro di alcuni codici manoscritti e di completamento della 168
  • 9. microfilmatura e successiva digitalizzazione di alcune riviste friulane tra Otto e Novecento – si è proseguito nell’imponente lavoro didigitalizzazione dell’Archivum Civitatis Utini, finanziato parzialmente dalla Fondazione Crup e attivato grazie alla collaborazione con l’Universitàdi Udine. Da segnalare, infine, grazie al contributo L.R. 15/1996, art. 9, la microfilmatura e la digitalizzazione di alcuni periodici antichi friulani,quali il “Bollettino agrario friulano”, di straordinario interesse storico. In questo ambito si inserisce anche la pubblicazione del Repertorio lessicalesul friulano medievale di Federico Vicario, che valorizza i fondi antichi della Biblioteca Joppi, e la Rassegna bibliografica friulana sul 2007,interessante esempio di analisi bibliografica su tutto quanto pubblicato in lingua friulana nel 2007.Pienamente riuscite e ricche di contributi innovativi le iniziative organizzate dalle Sezioni Ragazzi e Moderna rivolte alle scuole e per promuoverela lettura degli utenti più giovani, e fin dal 2007 aperte ad alcune biblioteche circoscrizionali, che ne hanno beneficiato in termini di aumento diprestiti: tutti i programmi di animazione sono stati rispettati, anche con significative sinergie con altri uffici comunali, , trovando nel lunedì mattina,in Sezione Moderna, il teatro naturale per queste attività. Con crescente successo, anche grazie ai buoni rapporti con la stampa locale e lafidelizzazione del pubblico con una sempre attenta politica culturale, sono continuati nel 2010 gli “Incontri con l’Autore” in Sala Ajace, coniniziative di qualità e spesso ottima risposta di pubblico che hanno fatto conoscere, a udinesi e non, i più importanti nomi della letteratura e dellasaggistica di livello regionale, grazie alla collaborazione del Club Unesco di Udine. 169
  • 10. RIEPILOGO 2009-2010 dati generali del servizio Consultazioni anni 2009 - 2010 anni 2009 - 2010 8.000 280.000 7.091 254.434 257.764 7.000 240.000 6.129 193.611 6.000 200.000 184.137 5.000 160.000 2009 2009 2010 4.000 120.000 2010 80.000 3.000 1.949 40.000 2.000 1.697 11.974 11.561 1.175 0 1.000 758 N. presenze (Sede N. prestiti complessivi N. utenti attivi Centrale, Sala Corgnali 0 e SBU) Sezione Friulana Sezione manoscritti e rari Sezione cinema I presti della Sezione Cinema si riferiscono a DVD Attività Indicatori 2009 2010 Sezione Moderna N. utenti 154 336 151 884 Sistema Bibliotecario N. iniziative 300 ca. 300 ca. Urbano N. partecipanti ad iniziative 9 000 ca. 9 000 ca. 170
  • 11. Catalogazione volumi anni 2009 - 2010 num ero prestiti suddivisi per Sezioni anni 2009 - 201016.000 14.84414.000 13.167 13.106 57.030 56.351 60.00012.000 50.00010.000 40.000 35.034 33.974 2009 27.44525.907 25.880 2009 8.000 30.000 2010 2010 6.000 20.000 15.001 4.245 4.000 10.000 2.249 1.701 2.000 0 0 Sezione Sezione Sezione Sezione N. volumi nuovi catalogati N. volumi dei fondi N. audiovisivi (nuovi) cinema ragazzi Musica Moderna pregressi catalogatiVALORIZZAZIONE MUSEINel 2010 la gestione ordinaria e le attività temporanee sono state caratterizzate de tre elementi: • L’assunzione del nuovo Direttore del Servizio Civici Musei, che riunisce i Civici Musei e Gallerie di Storia e Arte e l’ Unità Organizzativa Museo Friulano di Storia Naturale (maggio 2010). • La riapertura del Museo Etnografico del Friuli nella nuova sede di palazzo Giacomelli (22 ottobre 2010). • L’avvio della catalogazione informatizzata delle collezioni per creare un database da rendere disponibile online.Civici Musei e Gallerie di Storia e ArteNel 2010 si è mantenuto l’orario continuato e diversificato per tutte le sedi, con ampliamenti temporanei in occasione di eventi specifici (Giornatedel Tiepolo, Notte Bianca, ecc.). Ciò ha determinato un notevole sforzo organizzativo considerando che la custodia è affidata sia al personaleinterno che a quello dipendente della Cooperativa che ha in appalto questo genere di servizi. 171
  • 12. La riapertura del Museo Etnografico del Friuli ha richiesto un ulteriore sforzo di tipo organizzativo, ma l’attività museale è entrata subito a pienoregime, registrando la presenza di 1.279 visitatori dall’apertura al 31 dicembre 2010Entro dicembre 2010 è stato completata l’organizzazione del sistema informatizzato del database destinato a raccogliere le schede catalografiche ditutte le collezioni museali.Durante l’anno, oltre all’attività ordinaria, si è realizzato un ampio programma di mostre temporanee e di appuntamenti a tema con l’obiettivo diattrarre e fidelizzare il grande pubblico nei confronti dei musei. Particolare successo ha riscosso la mostra “Giambattista Tiepolo tra scherzo ecapriccio. Disegni e incisioni «di spiritoso e saporitissimo gusto»” visitata da 11.364 persone.Il pubblico ha dimostrato di apprezzare molto anche le esposizioni allestite presso la Galleria Fotografica “Tina Modotti” (in particolare“Dall’atelier alla fabbrica. Fotografie dell’industrializzazione in Friuli 1905-1960” e “Il lungo addio – Der lange Abschied”) e la serie di mostrepersonali di artisti contemporanei organizzate presso la Galleria d’Arte Moderna.All’attività espositiva si sono affiancate attività didattiche, incontri a tema, visite guidate, conferenze e animazioni per un totale di 154 enti chehanno visto la presenza di 4 046 partecipanti.RIEPILOGO ATTIVITÀ ESPOSITIVE MUSEI N. VISITEMOSTRA DURATA N. VISITATORI GUIDATEMUSEO ARCHEOLOGICO E RACCOLTE NUMISMATICHE/ GALLERIA DI ARTE ANTICA/ BIBLIOTECA D’ARTE, FOTOTECA, GABINETTO DISEGNI E STAMPE MUSEO FRIULANO DELLA FOTOGRAFIAI FRONTI DELLA GRANDE GUERRA OGGI. 10.11.2009 – 06.01.2010 (prorogata 1 042FOTOGRAFIE DI ARNALDO GRUNDNER fino al 31.01.2010) (01.01.2010-31.01.2010)SAN BIAGIO E LA DEVOZIONE POPOLARE. IMMAGINI 02.02.2010 – 14.02.2010 1.280DELLA DEVOZIONE. LA COLLEZIONE DELLE ICONEMARIANEODORICO POLITI RITROVATO. GLI AFFRESCHI DI PALAZZO 09.04.2010 – 27.06.2010ANTONINII GIORNI DELLA LIBERTÀ E DELLA DEMOCRAZIA. LA 09.04.2010 – 02.05.2010 1 708LIBERAZIONE DI UDINE APRILE-MAGGIO 1945GIORNATE DEL TIEPOLO (CONCERTI, CONFERENZE ECC.) 21.05.2010 – 30.05.2010GIAMBATTISTA TIEPOLO TRA SCHERZO E CAPRICCIO. 21.05.2010 – 31.10.2010 11 364 149DISEGNI E INCISIONI «DI SPIRITOSO E SAPORITISSIMOGUSTO» 172
  • 13. N. VISITEMOSTRA DURATA N. VISITATORI GUIDATEUDINE CITTÀ D’ARMI 17.06.2010 – 04.07.2010 593DALL’ATELIER ALLA FABBRICA. FOTOGRAFIE 09.07.2010 – 29.08.2010 4 189DELL’INDUSTRIALIZZAZIONE IN FRIULI 1905-1960IL LUNGO ADDIO – DER LANGE ABSCHIED 29.10.2010 – 09.01.2011 2 975RECUPERI DAL PERDUTO: IL RESTAURO DI DUE AFFRESCHI 25.09.2010MEDIEVALI CONSERVATI IN SANTA MARIA DI CASTELLO AUDINEARTE NASCOSTA. LA VETRINA DEI PREZIOSI. OREFICERIE, 03.10. 2010 – 01.03.2011GIOIELLI E GEMME DALLE RACCOLTE DEI CIVICI MUSEI DIUDINEMOSTRA DURATA N. VISITATORI N. VISITE GUIDATE GALLERIA D’ARTE MODERNASAVINIO. SOGNO PER SOGNO FINO AL 18.01.2010 93 1BIANCA MARINI SOLARI COMPIE 101 ANNI: 25.01.2010 – 20.03.2010LA GALLERIA D’ARTE MODERNA DI UDINE FESTEGGIA LASUA MECENATEINNAMORATI DELLARTE: ALLA GAMUD PER SAN 13.02.1010 – 28.02.2010VALENTINO 13 E 14 FEBBRAIOVISIONI DI DONNA 05.03.2010 – 06.04.2010OMAGGIO ALLE GRANDI COLLEZIONISTE CHE HANNOARRICCHITO LA GALLERIA D’ARTE MODERNA: VITTORIAPERETTI DI PRAMPERO, MARIA LUISA ASTALDI E BIANCAMARINI SOLARIMOSTRA PERSONALE DEDICATA A GIANCARLO VENUTO 26.04.2010– 30.05.2010 318PERCHÈ DOVUNQUE 11.06.2010 – 30.06.2010 97MOSTRA PERSONALE DEDICATA A WALTER BORTOLOSSINEGLI SPAZI DEL SACRO 05.07.2010– 30.08.2010 506MOSTRA PERSONALE DEDICATA A MASSIMOPOLDELMENGO 173
  • 14. MOSTRA DURATA N. VISITATORI N. VISITE GUIDATENATA, “RELICTA 85-86” 01.10.2010 – 31.10.2010 202 5MOSTRA PERSONALE DEDICATA A NATA VENUTOQUESTO L’HO FATTO IO!…IN VENT’ANNI 06.11.2010 – 06.12.2010 516MOSTRA PERSONALE DEDICATA A GRAZIANO NEGRIDOVE 20.12.2010 – 31.01.2011 48 (dal 20 al 31 dicembreMOSTRA PERSONALE DEDICATA A MANUELA SEDMACH 2010)MOSTRA DURATA N. VISITATORI N. VISITE GUIDATE MUSEO ETNOGRAFICO DEL FRIULIIL DIVINO INFANTE. I PRESEPI DI UMBERTO VALENTINIS 15.12.2009 – 15.01.2010 246SIAMO MASCHERE! 21.01.2010– 17.02.2010 375SEISO CONTENS DA IODI LI’ MASCHERIS? // VOLEISO IODILI’MASCARUTIS?MOSTRA DURATA N. VISITATORI N. VISITE GUIDATEGALLERIE DEL PROGETTO1919. L’ANNO DELLA PACE E DELLA RICOSTRUZIONE Fino al 06.01.2010 57OMAGGIO A PIETRO ZANINI. IL CAMPANILE PIÙ ALTO Fino al 20.01.2010 109 1D’ITALIALA SHOAH E OLTRE: I 20 BAMBINI DI BULLENHUSER 22.01.2010 – 21.02.2010 312 4DAMM, UNA CAREZZA PER LA MEMORIAIL TAVOLO DELL’ARCHITETTO: MARCELLO D’OLIVO – 16.02.2010 – 25.04.2010 479 3EDIFICIO PER SPOGLIATOI E MENSA DELLA FABBRICAMACCHINE DI SANT’ANDREA A TRIESTEL’IMMAGINE RESTITUITA, I DISEGNI RESTAURATI 09.03.2010 – 02.05.2010 (prorogata 400 3 fino al 23.05.2010)RICOSTRUIRE UDINE ATTRAVERSO I PIANI REGOLATORI 04.06.2010 – 25.07.2010 206 4NEGLI SPAZI DEL SACRO. CHIESA DEL SACRO CUORE DI 27.07.2010 – 29.08.2010 216 4GESÙ A BARAGALLA, REGGIO EMILIA 174
  • 15. MOSTRA DURATA N. VISITATORI N. VISITE GUIDATEARCHIVI SVELATI: SPAZI SACRI 12.08.2010 – 26.09.2010 (prorogata 873 3 fino al 5 ottobre)MARCELLO D’OLIVO: TRA ARTE E ARCHITETTURA 15.09.2010 – 24.10.2010 854PERSPECTIVES: 4 ESPERIENZE DIDATTICHE DI DISEGNO 24.09.2010 – 05.10.2010 41INDUSTRIALEARTE IN RICICLO 16.10.2010 – 07.11.2010 431LA CATTEDRA PAPALE 13.11.2010 – 09.01.2011 60 (fino al 02.12.2010)UDESIGN 13.11.2010 – 27.02.2011Museo Friulano di Storia NaturaleL’attività è stata orientata principalmente alla conservazione del patrimonio culturale, compreso quello documentario, alle ricerche sul territorio ealla pubblicazione di contributi scientifici o di opere monografiche sui risultati ottenuti o su argomenti naturalistici di particolare interesse.Relativamente alla progettazione del museo è stata avviata la fase di progettazione culturale di massima mentre le fasi più strettamente operativesaranno avviate una volta individuata in via definitiva la sede.E’ stata completata la progettazione scientifica della Mostra Hic sunt leones – Esploratori, geografi e viaggiatori tra Ottocento e Novecento. DalFriuli alla conoscenza dei Paesi extraeuropei da allestirsi nel 2011 presso l’ex chiesa di San Francesco. La manifestazione si propone di dare ampiorisalto alle attività esplorative di carattere prevalentemente geografico e naturalistico di illustri friulani in Paesi extraeuropei nel periodo compresotra Ottocento e Novecento. Le esplorazioni di Savorgnan di Brazzà, Marinelli, De Gasperi, di Caporiacco, Desio e tanti altri hanno condotto nonsolo a importanti scoperte geografiche ma hanno anche permesso la raccolta di rilevanti testimonianze storico-naturalistiche.Per quanto riguarda gli aspetti naturalistico-scientifici del territorio regionale, il Museo intende riappropriarsi del ruolo di mediatore culturale per lacittà e rappresentare un valido punto di riferimento per tematiche di interesse a livello mondiale. In tale ottica l’attività didattico-divulgativa, svoltamediante cicli di proiezioni e conferenze, si è incentrata su temi di particolare rilievo, quali la Biodiversità regionale e nazionale, i cambiamenticlimatici e l’utilizzo sostenibile delle risorse, in particolare dell’energia.Tra le attività rivolte al mondo della scuola sono stati riproposti, dopo alcuni anni, nuovi laboratori didattici: 13 percorsi/laboratori interrativi sulleprincipali tematiche delle varie sezioni museali (Biblioteca, Botanica, Paletnologia, Entomologia, Zoologia, Geopaleontologia).I progetti educativi si rivolgono al pubblico delle scuole primarie e secondarie di primo grado e, su richiesta, al biennio delle superiori con unadattamento delle tematiche.I percorsi spaziano dalle forme di piante ed alberi ai misteri della geologia, all’evoluzione umana, alla vita nell’acqua e molto altro: si tratta di unapproccio moderno a queste discipline, una serie di laboratori dove è “vietato non toccare”, nei quali, quindi, i ragazzi hanno l’opportunità di 175
  • 16. toccare i reperti fossili e i minerali, osservare al microscopio gli organismi che pullulano nell’acqua, maneggiare i calchi dei crani dei nostriprogenitori, ecc.Nel 2010 è stata anche avviata, in via sperimentale, la distribuzione, in occasione di ogni iniziativa organizzata, di questionari di gradimentoappositamente predisposti. I dati ricavati, per quanto non ancora elaborati, hanno dato dei risultati molto soddisfacenti dal punto di vista dellacustomer satisfaction (i giudizi positivi superano il 90%).Nell’ottica di una maggiore visibilità, e della realizzazione in comune di iniziative volte alla divulgazione della cultura scientifica, è stata stipulatauna convenzione con l’Università di Udine e con l’Institut Català de Paleontologia di Barcellona (Spagna), quest’ultima dedicata in particolare allageopaleontologia.Di seguito alcuni dati rilevati nel 2009 e nel 2010: ATTIVITA’ INDICATORI 2009 2010 Ricerche sul territorio e studio dei n. giornate attività in campagna 31 39 reperti n. collaborazioni scientifiche 236 237 Informatizzazione degli archivi n. records aggiornati 15 758 20 083 Attività editoriale pubblicazioni 7 3 (+ 5 in preparazione) Incremento collezioni reperti acquisiti dal museo 36 532 7 228 Interventi di preparazione e n. esemplari preparati 54 739 15 869 restauro Gestione ed incremento biblioteca volumi acquisiti 2 444 1 555 specializzata e mediateca Aggiornamento informatico archivi (n. 2 621 3 609 record inseriti) 176
  • 17. Eventi curati dal MFSN numero eventi Totale partecipanti anno 2009 - 2010 anno 2009 - 2010 14 13 3000 2.683 12 2500 10 9 2000 1.755 8 8 7 2009 2009 1500 2010 1.146 2010 6 4 1000 806 4 746 3 3 2 420 351 500 2 190 0 0 conferenze e attività didattiche per Presentazione volumi incontri/esposizioni conferenze e attività didattiche Presentazione incontri/esposizioni proiezioni scuole editi proiezioni per scuole volumi editiPromozione e valorizzazione della lingua friulanaIn linea con i percorsi attuativi della citata legge 482/1999 l’Ufficio di coordinamento per la valorizzazione della lingua friulana ha curato gliadempimenti amministrativi necessari per la realizzazione di alcuni Progetti finanziati dalla Regione.Sono state completate le attività previste dai progetti n. 1 “Traduzioni” e n. 6 “Cartellonistica e segnaletica” (finanziamenti per annualità 2005),concludendo l’iter dei contributi concessi con la presentazione del rendiconto.Sono state completate anche le azioni del contributo (finanziamenti annualità 2006) dei tre progetti “Traduzioni”, “Redazione notiziario cartaceo,televisivo e radiofonico” e “Cartellonistica e segnaletica in lingua friulana”; i primi due progetti sono stati gestiti dall’Ufficio per la lingua friulana,per il terzo progetto, l’Ufficio per la lingua friulana ha fornito collaborazione e supporto linguistico al Dipartimento Infrastrutture, che ha realizzatoi lavori. A dicembre l’iter della pratica di contributo per l’annualità 2006 si è concluso con la presentazione del rendiconto alla Regione.Nel 2010 sono state infine avviate parte delle azioni previste dai progetti (finanziamenti annualità 2007) il cui completamento è previsto nel 2011. 177
  • 18. Nel 2010, la Giunta ha approvato il documento di indirizzo per la programmazione e la realizzazione di iniziative di comunicazione istituzionale edi promozione culturale del friulano (Il Comune di Udine “per”, “con” e “in” lingua friulana). Sono stati inoltre formulati i quattro progetti checorredano la domanda di contributo ex L. 482/99, presentata a dicembre.L’Ufficio ha supportato gli uffici comunali mediante un’attività di assistenza e consulenza linguistica; l’attività si è essenzialmente incentrata sullatraduzione dei materiali informativi e promozionali del Comune, come le pagine dei siti web comunali, la campagna di promozione delle piazzoleecologiche “Ecoplaçute”, la promozione di varie attività culturali, ecc..Interventi infrastrutturali Musei e MonumentiNel mese di gennaio sono stati consegnati i lavori del primo intervento di ristrutturazione della Biblioteca Joppi..L’intervento generale si sviluppa in due fasi per poter mantenere in funzione la struttura anche nel corso dei lavori. Il primo intervento interessa larealizzazione del nuovo deposito librario e la ristrutturazione di Palazzo Andriotti, da tempo chiuso al pubblico. Il cantiere ha inizialmenteinteressato parte di Sala Corgnali per poi allargarsi nel palazzo storico, con l’interessante opera di ristrutturazione e restauro. Dopo l’estate è partitala fase di parziale consolidamento del colle per proseguire con il nuovo deposito. I lavori continueranno nel 2011.A febbraio è stata avviata la sistemazione dell’ex Chiesa di San Francesco con un primo intervento di adeguamento diretto a ottenere leautorizzazioni per l’uso dell’immobile per diverse manifestazioni. Un secondo e più importante intervento di sistemazione è inserito nel Bilancioper il prossimo anno. Nei tempi previsti sono stati completati i lavori e la sala è stata resa utilizzabile per le attività programmate.L’opera relativa a Casa Cavazzini è stata collaudata staticamente ed inaugurata con la Mostra Escher.Per il Fabbricato di via del Sale i lavori si sono conclusi e collaudati entro il 2010; allo stato attuale l’immobile è stato dedicato a Ludoteca edinaugurato con la mostra “Relazioni Platoniche”. 178
  • 19. Opere per Musei, Monumenti e Biblioteca prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori ALLESTIMENTO MUSEALE prev 24/10/06 18/11/08 19/08/09 19/08/09 07/10/09 26/10/09 24/12/09 31/07/10 DI TIPO IMPIANTISTICO5135 000 PALAZZO GIACOMELLI: PRIMO INTERVENTO eff 24/10/06 18/11/08 19/08/09 19/08/09 07/10/09 26/10/09 24/12/09 06/04/10 ALLESTIMENTO MUSEALE DI TIPO IMPIANTISTICO DI prev 24/10/06 04/03/08 19/08/09 19/08/09 07/10/09 26/10/09 24/12/09 31/07/10 PALAZZO GIACOMELLI:5136 B SECONDO INTERVENTO - SECONDO LOTTO eff 24/10/06 04/03/08 19/08/09 19/08/09 07/10/09 26/10/09 24/12/09 07/04/10 FUNZIONALE RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO DI V.GRAZZANO: prev 25/11/03 09/08/04 09/05/05 22/12/08 09/02/09 10/02/09 11/06/09 31/03/10 RISTRUTTURAZIONE Rendicontazione delle spese tecniche EDILIZIA, ABBATTIMENTO interne e approvazione del definitivo4075 000 BARRIERE quadro economico dellintervento il 22 ARCHITETTONICHE, CPI E luglio 2010 NORME DI SICUREZZA PER SEDE MUSEALE -II LOTTO eff 25/11/03 09/08/04 09/05/05 22/12/08 09/02/09 10/02/09 11/06/09 14/07/09 SISTEMAZIONI ESTERNE CON APERTURA ROGGIA EX CHIESA S. FRANCESCO- OPERE ATTE AL prev 24/10/06 27/10/09 30/10/09 17/12/09 02/02/10 15/02/10 31/08/10 31/12/10 CONSEGUIMENTO DEL5328 000 C.P.I./IMPIANTI ELETTRICI SPECIALI, NONCHE OPERE eff 24/10/06 27/10/09 30/10/09 17/12/09 02/02/10 09/02/10 15/10/10 15/12/10 ACCESSORIE prev RISTRUTTURAZIONE EX5328 A CHIESA SAN FRANCESCO eff 20/10/10 prev 16/11/04 30/08/05 15/03/06 15/03/06 19/06/06 25/09/06 12/10/10 31/05/11 RISTRUTTURAZIONE5047 000 FABBRICATO DI VIA DEL SALE eff 16/11/04 30/08/05 15/03/06 15/03/06 19/06/06 25/09/06 15/12/10 179
  • 20. Opere per Musei, Monumenti e Biblioteca prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori ALLESTIMENTO MUSEALE BIBLIOTECA CIVICA JOPPI: OTTENIMENTO CPI E prev 24/03/09 24/03/09 04/08/09 12/01/10 31/01/10 30/11/11 30/06/12 SUPERAMENTO BARRIERE5144 A ARCHITETTONICHE (CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE) - 1^ eff 24/03/09 04/08/09 12/01/10 03/08/10 INTERVENTO BIBLIOTECA CIVICA JOPPI: OTTENIMENTO CPI E prev 22/12/08 SUPERAMENTO BARRIERE Date da definire a conclusione dei lavori del5144 B ARCHITETTONICHE primo intervento e dopo trasferimento dei (CONSOLIDAMENTO locali. STRUTTURALE) - 2^ eff 22/12/08 INTERVENTO prev MANUTENZIONE STRAORDINARIA6760 000 CASTELLO: SISTEMAZIONE 4° PIANO eff MANUTENZIONE prev 30/06/10 31/10/10 31/01/11 01/03/11 30/06/11 01/09/11 31/05/12 31/10/12 STRAORDINARIA6761 000 CASTELLO: ATRIO BIGLIETTERIA eff SEDE DEL MUSEO prev 30/07/10 FRIULANO DI STORIA6762 000 Finanziamento slittato al 2011 NATURALE E DELLA SCIENZA eff 21/09/10 CASA COLOMBATTI prev 26/11/02 09/06/03 09/06/03 17/06/03 23/03/04 10/06/04 31/03/10 31/12/10 CAVAZZINI E LASCITO0077 000 FERRUCCI : RISTRUTTURAZIONE eff 26/11/02 09/06/03 09/06/03 17/06/03 23/03/04 10/06/04 30/04/10 15/11/10 SISTEMAZIONE prev 30/09/10 01/11/10 01/10/10 31/01/11 30/06/116759 000 APPARTAMENTO CASA CAVAZZINI eff 05/10/10 01/12/10 180
  • 21. Opere per Musei, Monumenti e Biblioteca prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori ALLESTIMENTO MUSEALE CASA CAVAZZINI E prev 07/06/10 30/09/10 31/12/10 PALAZZO MORPURGO:0083 000 INTERVENTO RESTAURO SU TEMPERE MURALI DI AFRO eff 20/07/98 20/07/98 20/07/98 20/07/98 20/07/98 08/06/10 02/09/10 02/09/10 prev 31/10/10 30/04/11 RECUPERO IMMOBILE EX FRIGORIFERO - CENTRO6642 000 CULTURALE DELLA MITTELEUROPA eff SISTEMAZIONE prev 20/10/08 20/10/08 20/10/08 20/10/08 20/10/08 02/02/09 09/10/09 30/09/10 RIVESTIMENTO ESTERNO5139 000 TEATRO NUOVO G. DA UDINE eff 20/10/08 20/10/08 20/10/08 20/10/08 20/10/08 02/02/09 09/10/09 16/11/10 ADEGUAMENTO LOCALI prev V.LE FORZE ARMATE PER6782 DEPOSITO/ARCHIVIO BIBLIOTECA eff 05/10/10 GAMU - MANUTENZIONE prev 31/10/10 31/12/10 30/04/11 30/04/11 30/06/11 31/08/11 30/04/12 31/10/126532 000 STRAORDINARIA TERRAZZO (COPERTURA) eff RISTRUTTURAZIONE prev 15/05/07 04/12/07 07/03/08 07/03/08 07/03/08 19/05/08 15/10/08 31/08/106536 000 CENTRALI TERMICHE GAMUD eff 15/05/07 04/12/07 07/03/08 07/03/08 07/03/08 19/05/08 15/10/08 22/03/10 181
  • 22. SPESA PER PROGRAMMI E PROGETTI - ANNO 2010 PREVISIONI INIZIALI PREVISIONI ATTUALI IMPEGNI MANDATIPROGRAMMA 12 25.370.569,00 25.634.487,00 9.335.378,16 7.498.378,81 TITOLO I SPESE CORRENTI 9.115.569,00 9.187.751,00 8.938.673,16 7.464.927,77INTERVENTO 1 - PERSONALE 2.567.230,00 2.517.230,00 2.423.820,79 2.341.258,35INTERVENTO 2 - ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O MATERIE PRIME 226.820,00 241.410,00 232.527,07 97.932,96INTERVENTO 3 - PRESTAZIONI SERVIZI 3.150.748,00 3.201.794,00 3.086.125,23 2.185.757,72INTERVENTO 4 - UTILIZZO DI BENI DI TERZI 451.751,00 438.751,00 421.764,81 289.786,60INTERVENTO 5 - TRASFERIMENTI 1.755.450,00 1.838.496,00 1.837.512,97 1.635.062,97INTERVENTO 6 - INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 808.500,00 796.500,00 795.870,43 795.870,43INTERVENTO 7 - IMPOSTE E TASSE 150.070,00 148.570,00 141.051,86 119.258,74INTERVENTO 8 - ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE 5.000,00 5.000,00 - -INTERVENTO 9 - AMMORTAMENTI DI ESERCIZIO - - - - TITOLO II SPESE IN CONTO CAPITALE 16.255.000,00 16.446.736,00 396.705,00 33.451,04INTERVENTO 1 - ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 16.200.000,00 16.350.000,00 300.000,00 -INTERVENTO 5 - ACQUISIZIONE DI BENI MOBILI, MACCHINE EATTREZZATURE TECNICO-SCIENTIFICHE 55.000,00 96.736,00 96.705,00 33.451,04INTERVENTO 6 - INCARICHI PROFESSIONALI ESTERNI - - - - 182

×