Bologna, 25 giugno 2013More Retail Intelligence: i datitransazionali ed aggregati in ununico progetto di modellazioneClaud...
A servizio delle proprie strategiedi business, del proprio modelloorganizzativo e dei propri clientiLe informazioni sono i...
IL BISOGNO DI CONOSCENZA In uno scenario di mercato così agguerrito diventadeterminante mettere a disposizione delle azie...
A partire dalle tipiche funzioni dovesono stati intrapresi i primi progetti(marketing e commerciale)La diffusione dei sist...
LE SOLUZIONI DI BUSINESS INTELLIGENCE Ma la tecnologia implementativa basata sudatabase specifici di processo auto-consis...
ARCHITETTURA APPLICATIVA6ControllerSistemi transazionaliCarta fedeltà MarketerICT Management
MISURARE, SIMULARE E INTERPRETARE Il moderno controllo di gestione deve esserestrutturato come un processo dinamico e fle...
TEMPESTIVITÀ ED EFFICACIA Le crescenti esigenze stanno contribuendo a farsviluppare nuove soluzioni in grado di sostenere...
BUSINESS INTELLIGENCE 2.0 Per questo motivo nel mercato della BusinessIntelligence sta avvenendo lo stesso fenomenoche si...
ALIGNED BUSINESS INTELLIGENCE Ma piùche a definizioni “tecnologiche”, i retailersono interessati a progetti BI realmente ...
ALIGNED BUSINESS INTELLIGENCE L’implementazione di soluzioni di AlignedBusiness Intelligence è la chiave per spingersiolt...
LA MODELLAZIONE DEI DATI Ma per implementare una soluzione di AlignedBusiness Intelligence è necessaria una solidaarchite...
La qualità dei dati non puòessere piùunopzione ma è unobbligoOttenere i dati corretti, nei giusti modi e tempi, con lagius...
Grazie alla progettazione di undatabase statistico indipendentedalle soluzioni transazionaliMore Retail Intelligence…the s...
ARCHITETTURA APPLICATIVA15Sistemi transazionalie contabiliCarta fedeltàMiddlemanagementManagement ControllerAnagrafichedi ...
DATA MODEL16AnagraficheCe.Di.AnagraficheCe.Di.AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e costiPromozioniPromozio...
MAPPATURA DATI ATOMICI17AnagraficheCe.Di.AnagraficheCe.Di.AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e costiPromoz...
Interfacciaanagr. e doc.Interfacciaanagr. e doc.POPOLAMENTO DATI18AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e cos...
Interfacciaanagr. e doc.Interfacciaanagr. e doc.POPOLAMENTO DATI19AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e cos...
Calcolo costistatistici•Costo netto•Costo netto netto•Costo medioponderato•…Calcolo costistatistici•Costo netto•Costo nett...
LA STRATEGICITÀ DELLA MODELLAZIONE DATI La separazione degli elementi di base consente alsistema di rispondere alle esige...
LA STRATEGICITÀ DELLA MODELLAZIONE DATI La progettazione di un unico database statisticoindipendente dai sistemi transazi...
MORE RETAIL INTELLIGENCE “AGILE ANALYTICS” L’architettura di More Retail Intelligence unita allanuove piattaforme tecnolo...
Grazie per l’attenzioneClaudio Lattanziclaudio.lattanzi@ditechspa.it
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

I dati transazionali ed aggregati in un unico progetto di modellazione

368 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
368
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
16
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • troppo complesso in fase di progettazione e realizzazione alimentazione del dei dati risulta solitamente lunga, complessa e intempestiva rivela limiti inattesi che lo rendono spesso inefficace costi di costruzione e manutenzione troppo elevati concetto di base non congruente rispetto alla specificità del business
  • I dati transazionali ed aggregati in un unico progetto di modellazione

    1. 1. Bologna, 25 giugno 2013More Retail Intelligence: i datitransazionali ed aggregati in ununico progetto di modellazioneClaudio Lattanzi
    2. 2. A servizio delle proprie strategiedi business, del proprio modelloorganizzativo e dei propri clientiLe informazioni sono in continua crescita ma nonsempre questo patrimonio aziendale viene realmenteconvertito in conoscenza!
    3. 3. IL BISOGNO DI CONOSCENZA In uno scenario di mercato così agguerrito diventadeterminante mettere a disposizione delle aziendastrumenti in grado di controllare l’andamento delbusiness e rispondere alle nuove esigenze dianalisi Cruscotti sintetici per il controllo delle performance Modelli analitici per anticipare ed assecondare i trendevolutivi del mercato3
    4. 4. A partire dalle tipiche funzioni dovesono stati intrapresi i primi progetti(marketing e commerciale)La diffusione dei sistemi di Business Intelligencerappresenta oggi un fenomeno ormai consolidato4
    5. 5. LE SOLUZIONI DI BUSINESS INTELLIGENCE Ma la tecnologia implementativa basata sudatabase specifici di processo auto-consistenti(Data Mart) inizia a manifestare grossi limiti per iretailer Dati non confrontabili in quanto aggregati con metrichedifferenti a seconda della provenienza Valorizzati con costi “fissati” nelle ETL di alimentazioni Con richiesta di elevati skill tecnologici per qualsiasiimplementazione derivante dall’evolvere dei processi dibusiness5
    6. 6. ARCHITETTURA APPLICATIVA6ControllerSistemi transazionaliCarta fedeltà MarketerICT Management
    7. 7. MISURARE, SIMULARE E INTERPRETARE Il moderno controllo di gestione deve esserestrutturato come un processo dinamico e flessibile Per rispondere a nuovi paradigmi e nuove sfide legateall’evoluzione del business e delle sue complessità In grado di mettere a disposizione strumentievoluti di analisi, interpretazione e simulazionedelle informazioni aziendali7
    8. 8. TEMPESTIVITÀ ED EFFICACIA Le crescenti esigenze stanno contribuendo a farsviluppare nuove soluzioni in grado di sostenere inmodo piùtempestivo ed efficiente la richiesta diinformazioni Aperte ai nuovi strumenti gestionali ed alle nuovetecnologia In grado di convertire tempestivamente le informazioniin conoscenza A supporto delle decisioni strategiche ed operative8
    9. 9. BUSINESS INTELLIGENCE 2.0 Per questo motivo nel mercato della BusinessIntelligence sta avvenendo lo stesso fenomenoche si è riscontrato nel mondo del Web con lanascita del Web 2.0 Un salto tecnologico che potrebbe far immaginarenuovi paradigmi Ma il fenomeno continua a presentarsi con aspettiirrisolti nel disegno dell’architettura, del portafoglioapplicativo e degli skill richiesti9
    10. 10. ALIGNED BUSINESS INTELLIGENCE Ma piùche a definizioni “tecnologiche”, i retailersono interessati a progetti BI realmente allineaticon le esigenze del proprio (Aligned BusinessIntelligence) Ogni singolo attore del business aziendale (dirigenti,dipendenti, partner e clienti) deve essere in grado diprendere le “decisioni corrette” nel “momento giusto” alfine di far evolvere l’azienda10
    11. 11. ALIGNED BUSINESS INTELLIGENCE L’implementazione di soluzioni di AlignedBusiness Intelligence è la chiave per spingersioltre i limiti del “tradizionale” DWH Riuscendo a seguire i cambiamenti repentini delbusiness grazie ad un sistema di Business Intelligenceche coinvolga in modo pervasivo tutta l’azienda11
    12. 12. LA MODELLAZIONE DEI DATI Ma per implementare una soluzione di AlignedBusiness Intelligence è necessaria una solidaarchitettura di modellazione dei dati (Data Model) Centralizzare tutti i dati aziendali (vendite, acquisti,marketing e logistici) in un unico database Registrando i dati atomici di ogni singola transazione Rendendoli fruibili in real time12
    13. 13. La qualità dei dati non puòessere piùunopzione ma è unobbligoOttenere i dati corretti, nei giusti modi e tempi, con lagiusta qualità!13
    14. 14. Grazie alla progettazione di undatabase statistico indipendentedalle soluzioni transazionaliMore Retail Intelligence…the same but different14
    15. 15. ARCHITETTURA APPLICATIVA15Sistemi transazionalie contabiliCarta fedeltàMiddlemanagementManagement ControllerAnagrafichedi supportoDati atomiciDettagliodei dattiDatiaggregatiBudget econtrollo
    16. 16. DATA MODEL16AnagraficheCe.Di.AnagraficheCe.Di.AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e costiPromozioniPromozioniMovimenti edinventariCe.Di.Movimenti edinventariCe.Di.ArticoliArticoliAnagraficheStatisticheAnagraficheStatisticheMovimenti edinventariReteMovimenti edinventariReteFornitoriFornitoriConsumatoriConsumatoriArticoliArticoliFornitoriFornitoriClientiClienti…………ContabilitàmagazzinoContabilitàmagazzinoAnagrafiche Base table AggregatetableContabilitàmagazzinoControllo digestioneControllo digestioneControllo digestioneControllo digestione“Periodo chiuso”Controllo digestione“Periodo chiuso”
    17. 17. MAPPATURA DATI ATOMICI17AnagraficheCe.Di.AnagraficheCe.Di.AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e costiPromozioniPromozioniMovimenti edinventariCe.Di.Movimenti edinventariCe.Di.ArticoliArticoliAnagraficheStatisticheAnagraficheStatisticheMovimenti edinventariReteMovimenti edinventariReteFornitoriFornitoriConsumatoriConsumatoriArticoliArticoliFornitoriFornitoriClientiClienti…………ContabilitàmagazzinoContabilitàmagazzinoSell out Rete – popolamento scontriniAnagrafiche Base table AggregatetableContabilitàmagazzinoControllo digestioneControllo digestioneControllo digestioneControllo digestione“Periodo chiuso”Controllo digestione“Periodo chiuso”
    18. 18. Interfacciaanagr. e doc.Interfacciaanagr. e doc.POPOLAMENTO DATI18AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e costiPromozioniPromozioniArticoloArticoloAnagraficheStatisticheAnagraficheStatisticheMovimenti edinventariReteMovimenti edinventariReteFornitoriFornitoriConsumatoriConsumatori……Sell out Rete – caricamento scontriniGestionaleCe.Di e ReteStaging area Anagrafichee base tableAggregatetableBack office efront endReteBack office efront endReteERP Ce.Di.ERP Ce.Di.InterfacciaPrezzi e costiInterfacciaPrezzi e costiInterfacciaAnagraficaReteInterfacciaAnagraficaReteRepositoryscontriniRepositoryscontriniCarta fedeltàCarta fedeltàEvento ed azioneEvento ed azioneWeb service dicaricamentoscontrini•Normalizzazione dati•Ventilazione sconti•Quadratura scontrinoWeb service dicaricamentoscontrini•Normalizzazione dati•Ventilazione sconti•Quadratura scontrinoPopolamento dati•Anagrafiche Rete•Base table prezzi ecosti•Base tablepromozioni•Base table movimenti•Aggregate tablePopolamento dati•Anagrafiche Rete•Base table prezzi ecosti•Base tablepromozioni•Base table movimenti•Aggregate tableWeb service diesportazionescontrini•Testata scontrino•Dettaglio scontrino•Dettaglio promozioni•Forme di pagamento•Dati articoloWeb service diesportazionescontrini•Testata scontrino•Dettaglio scontrino•Dettaglio promozioni•Forme di pagamento•Dati articolo
    19. 19. Interfacciaanagr. e doc.Interfacciaanagr. e doc.POPOLAMENTO DATI19AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e costiPromozioniPromozioniArticoloArticoloAnagraficheStatisticheAnagraficheStatisticheMovimenti edinventariReteMovimenti edinventariReteFornitoriFornitoriConsumatoriConsumatori……Sell out Rete – modifica costi anagraficiGestionaleCe.Di e ReteStaging area Anagrafichee base tableAggregatetableBack office efront endReteBack office efront endReteERP Ce.Di.ERP Ce.Di.InterfacciaPrezzi e costiInterfacciaPrezzi e costiInterfacciaAnagraficaReteInterfacciaAnagraficaReteRepositoryscontriniRepositoryscontriniCarta fedeltàCarta fedeltàEvento ed azioneEvento ed azioneWeb service dicaricamentovariazionianagrafiche•Normalizzazione datiWeb service dicaricamentovariazionianagrafiche•Normalizzazione datiWeb service diesportazionevariazionianagrafiche•Costo anagraficoWeb service diesportazionevariazionianagrafiche•Costo anagraficoPopolamento dati•Base table prezzi ecostiPopolamento dati•Base table prezzi ecosti
    20. 20. Calcolo costistatistici•Costo netto•Costo netto netto•Costo medioponderato•…Calcolo costistatistici•Costo netto•Costo netto netto•Costo medioponderato•…Interfacciaanagr. e doc.Interfacciaanagr. e doc.POPOLAMENTO DATI20AnagraficheReteAnagraficheRetePrezzi e costiPrezzi e costiPromozioniPromozioniArticoloArticoloAnagraficheStatisticheAnagraficheStatisticheMovimenti edinventariReteMovimenti edinventariReteFornitoriFornitoriConsumatoriConsumatori……Sell out Rete – rettifica documento di caricoGestionaleCe.Di e ReteStaging area Anagrafichee base tableAggregatetableBack office efront endReteBack office efront endReteERP Ce.Di.ERP Ce.Di.InterfacciaPrezzi e costiInterfacciaPrezzi e costiInterfacciaAnagraficaReteInterfacciaAnagraficaReteRepositoryscontriniRepositoryscontriniCarta fedeltàCarta fedeltàEvento ed azioneEvento ed azioneWeb service diesportazionedocumenti•Documento carico•Costo documentoWeb service diesportazionedocumenti•Documento carico•Costo documentoWeb service dicaricamentodocumenti•Normalizzazione datiWeb service dicaricamentodocumenti•Normalizzazione datiPopolamento dati•Base table prezzi ecosti•“Base tabledocumenti Ce.Di.”Popolamento dati•Base table prezzi ecosti•“Base tabledocumenti Ce.Di.”
    21. 21. LA STRATEGICITÀ DELLA MODELLAZIONE DATI La separazione degli elementi di base consente alsistema di rispondere alle esigenze del businessman mano che si concretizzano Ricombinandoli secondo i bisogni e le esigenzeemergenti (combinazioni diverse) Superando il limite della staticità del dato Rettificando ex post gli elementi senza la rigenerazionedella base dati Valorizzando i dati in base a tutti i costi/prezzi gestitisenza la necessità di riprogettare il data model21
    22. 22. LA STRATEGICITÀ DELLA MODELLAZIONE DATI La progettazione di un unico database statisticoindipendente dai sistemi transazionali consente diimplementare soluzioni di controllo performancerealmente aderenti alle esigenze di business Maggior conoscenza garantita dalla coerenza di tutti idati statistici aziendali Processi decisionali piùrapidi e collaborativi grazie alladisponibilità dei dati in real time Riduzione dei costi grazie alla minore richiesta di skillper la costruzione di nuovi modelli di analisi22
    23. 23. MORE RETAIL INTELLIGENCE “AGILE ANALYTICS” L’architettura di More Retail Intelligence unita allanuove piattaforme tecnologiche consentirà airetailer di avere un approccio “agile” alle soluzionidi Business Intelligence Maggiore produttività derivante dalla semplicità diutilizzo Minori costi di implementazione grazie alla facilità dicreazione “self-service” di nuovi modelli di analisi Migliori processi decisionali collaborativi grazie allasemplicità di condivisione delle analisi su qualsiasidevice23
    24. 24. Grazie per l’attenzioneClaudio Lattanziclaudio.lattanzi@ditechspa.it

    ×