La giornata della protezione civile

  • 413 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
413
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. LA GIORNATA DELLA PROTEZIONE CIVILE GLI ALUNNI DELLA SCUOLAPRIMARIA DI OZEGNA INCONTRANO I VOLONTARI
  • 2. Venerdì 5 novembre 2010 ci siamo recati,alPalazzetto dello Sport di Ozegna per incontrarealcuni volontari della Protezione Civile.Nei giorni successivi tutte le classi hannoelaborato testi scritti e rappresentazionigrafiche,il lavoro è stato interessante e proficuo.Tutti gli elaborati sono stati esposti il 3 dicembre2010 presso la società di Mutuo Soccorso diOzegna e lì siamo stati premiati.Ecco alcuni momenti di quella giornata:
  • 3. Ecco ora alcuni elaborati scritti.CLASSE SECONDA: Il 5 novembre si festeggia la giornata della Protezione Civile. Accompagnati dalle maestre ci siamo recati al Palazzetto dello Sport di Ozegna per conoscere come lavorano i volontari. Dapprima abbiamo guardato alcuni filmati ed immagini sul terremoto di Haiti,dell’Abruzzo e sui “Diritti dell’uomo”.
  • 4. Dopo una pausa per mangiare la merenda e farealcune foto ricordo siamo usciti fuori dove eranoesposti i mezzi che vengono usati in caso diemergenza. Abbiamo visto la tenda da campo con lebrandine,l’elicottero,l’ambulanza,il camion,ilgeneratore di corrente e gli attrezzi dei vigili delfuoco. C’era anche Tilla,il cane addestrato che cercale persone sotto le macerie. Poi con l’aiuto del volontario Bruno abbiamousato la pompa che si adopera per spegnere gliincendi.
  • 5. Infine abbiamo guardato decollarel’elicottero e abbiamo salutato i piloti. Quindi ci siamo messi in fila e siamoritornati a scuola;è stato moltointeressante,abbiamo visto e imparatocose nuove e utili .
  • 6. CLASSE TERZA Venerdì 5 novembre siamo andati al Palazzetto dello Sport di Ozegna ad incontrare i volontari della Protezione Civile.Abbiamo visto un filmato sul terremoto di Haiti e uno sui diritti umani. Abbiamo accarezzato il cane addestrato,ma qualcuno non ha avuto coraggio. Abbiamo provato l’idrante per spegnere un fuoco finto , abbiamo visto com’è fatta la tenda per ricoverare i feriti e l’interno dell’ambulanza. Ci hanno anche fatto vedere le parti dell’elicottero che poi è partito.
  • 7. Prima di andare a Haiti i volontari hanno fatto ilvaccino perché altrimenti potevano prenderedelle malattie pericolose.Nel filmato abbiamovisto i volontari che davano da mangiare e dabere alla popolazione e giocavano con i bambiniper far dimenticare il terremoto.Inoltre abbiamo visto com’era Haiti prima delterremoto e com’è ora.E’ stata una giornata interessante perchéabbiamo imparato molte cose.
  • 8. CLASSE QUARTA Venerdì 5 novembre 2010 alle ore 8.30 tutta la scuola si èrecata al Palazzetto dello Sport di Ozegna per la giornatadedicata alla Protezione Civile.Ci siamo incamminati e verso le9 siano giunti sul posto,lì ci hanno accolti dei volontari tra cuiBruno Germano,ci siamo accomodati in una grande sala doveuna signora di nome Anna ha parlato a tutti gli alunni dellesue esperienze,poi ci ha presentato alcuni video:unoriguardava il terremoto ad Haiti,un altro il terremotoavvenuto all’Aquila,un altro ancora presentava delle intervistecon argomento le attività della Protezione Civile,infinevenivano illustrati i “Diritti dell’uomo”.La Protezione Civile è un’organizzazione che aiuta tutte lepersone in difficoltà ed opera sia sul territorio nazionale cheall’estero,inoltre svolge attività di informazione eprevenzione. Tutti gli aderenti sono volontari ,il capo della ProtezioneCivile è Guido Bertolaso.
  • 9. All’esterno ci hanno fatto vedere molti macchinari edattrezzature specifiche come la pompa per spegnere ilfuoco,uno speciale rastrello per strappare le sterpaglie,unaspecie di frusta con in cima dei pezzi di cuoio ecc.. Un’esperienza particolare è stata indossare il caschettoed usare la pompa per spegnere gli incendi. Abbiamo poi visto l’interno dell’ambulanza ed i volontarici hanno spiegato ciò che avviene in caso di emergenza. Ci siamo poi recati al campo sportivo sul quale eraatterrato un elicottero;il pilota ci ha spigato come funzionaquesto mezzo e ci ha fatto vedere gli accessori cui è dotato. Ciò che mi ha colpita maggiormente è stato vedere lagrandezza del serbatoio contenente una speciale miscela. Verso le 12 abbiamo salutato e ringraziato tutti,poi siamoritornati a scuola,ad un certo punto abbiamo vistovolare,proprio sopra di noi,l’elicottero: è stato bellissimo! Abbiamo trascorso proprio una bella ed interessantemattinata!
  • 10. CLASSE QUINTAVenerdì 5 novembre 2010 la Protezione Civile hainvitato noi e le altre classi al palazzetto dello Sportdi Ozegna , per spiegarci il loro lavoro e i dirittiumani. La Protezione Civile ha il compito di aiutare ipiù bisognosi e far rispettare i diritti,essi sonoleggi,ovvero regole che tutelano ogni cittadinoall’interno della collettività.Hanno origine antica:unodei personaggi più importanti della storia,Ciro I° diPersia, nel 539 A.C. scrisse le prime regole sulrispetto umano.Molto tempo dopo,nel 1215 , il red’Inghilterra “Giovanni Senza-Terra approvò undocumento fondamentale per le libertà degli inglesi:la Magna Carta.
  • 11. Tra il 1776 e il 1784 le tredici colonie americane si ribellarono al re inglese e alle leggi del suo regno e scrissero la Dichiarazione dei diritti:UNITED STATES DECLARATIONS OD INDIPENDENCE.I diritti del popolo americano dovevano essere uguali a quelli di tutti i popoli ,secondo le leggi di natura.Poi ci fu la Rivoluzione francese che, nel 1789 ,sancì i diritti del terzo stato,cioè della gente comune e non solo del re,della regina e dei nobili. Ghandi fu un grande personaggio,lo ricordiamo ancora oggi,perché difese i diritti dei più poveri. Finalmente l’O.N.U (Organizzazione delle Nazioni Unite) nel 1948 scrisse i nostri 30 diritti ,validi ancor oggi.
  • 12. Finalmente l’O.N.U (Organizzazionedelle Nazioni Unite) nel 1948 scrisse inostri 30 diritti ,validi ancor oggi.E’ questo che la Protezione Civile ci vuoleinsegnare,perche’ si basa sul diritto di tutte lepersone del mondo ad essere aiutate erispettate;tutte le persone di qualsiasireligione e razza sono UGUALI.
  • 13. Gli alunni della classe prima hanno invece realizzatoillustrazioni grafiche che rappresentano i momentipiù significativi di questa giornata,eccone alcuni:
  • 14. L’incontro con i volontari della ProtezioneCivile è stato molto interessante e ci hainsegnato che ci sono tante persone chededicano il loro tempo libero ad aiutare glialtri.Speriamo che un domanimolti di noi ne faccianoparte.