Ranfagni alice 2012-13_presentazione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Ranfagni alice 2012-13_presentazione

  • 283 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
283
On Slideshare
283
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. LA DIPENDENZA DALFUMO Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 1
  • 2. Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 2
  • 3. IL FUMO E UN VIZIO? Finora si è sempre detto e pensato che il fumo di sigaretta fosse un vizio. E cosa affermano molti fumatori sul fumo? E un vizio che in qualsiasi momento posso abbandonare. Niente di più falso. Il fumo di sigaretta non è un vizio, non è unabitudine, ma una vera e propria tossicodipendenza. Il tabagismo è una malattia (lo afferma anche lOMS nella decima revisione della classificazione internazionale delle malattie: ICD X-International Classification Disease: include la dipendenza da tabacco nella lista dei disturbi legati alluso di sostanze farmacologiche) e come tale deve essere trattata. Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 3
  • 4. LA DIPENDENZA DA NICOTINAE la sostanza che fa sì che il fumatore cerchi sempre unaltra sigaretta e non riesca afarne a meno.La nicotina è una sostanza che, attraverso il fumo di tabacco, in pochi secondi arrivaal cervello. Pensate che la medicina ufficiale solo nel 1988 ha affermato che lanicotina dava dipendenza come altre droghe quali leroina e la cocaina (GeneralSurgeon USA, 1988:”la nicotina è la sostanza contenuta nel tabacco che porta alladipendenza..luso del tabacco risponde a criteri correntemente utilizzati per definirelassuefazione”), mentre le industrie del tabacco conoscevano le qualitàfarmacologiche della nicotina dal 1963 ma in pubblico continuavano ad affermareche la nicotina non dava dipendenza ma era una componente molto importante per ilgusto. “La nicotina dà dipendenza. Quindi, noi abbiamo a che fare con ilbusiness di un agente farmacologico psicotropo, efficace anche nel calmare lostress”.A livello cerebrale attiva i recettori acetilcolinergici nicotinici nAChRssui corpi cellulari dopaminici dellArea Ventro-tegmentale e terminalidopaminici del Nucleo Accumbens e stimola la produzione di dopamina alivello della corteccia frontale. In questo modo provoca una sensazione dibenessere e di piacere. Tutto ciò spinge il fumatore a ripetere lesperienza (rinforzodello stimolo), e cioè ad accendere la sigaretta. Ecco perché per molti fumatori èdifficile smettere di fumare. Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 4
  • 5. LASTINENZA DA NICOTINA In Italia circa il 40% dei fumatori attivi vorrebbe smettere di fumare ma non ci riesce; solo il 5-6 % di coloro che hanno smesso di fumare senza alcun aiuto riesce ad essere astinente ad un anno. La carenza dalla nicotina porta infatti, come abbiamo visto, ad una vera e propria sindrome di astinenza caratterizzata dal seguente corredo sintomatologico:● Insonnia● Desiderio irresistibile di accendere una sigaretta● Frustrazione, rabbia, irrequietezza, impazienza, depressione● Deficit di concentrazione, difficoltà a svolgere le attività quotidiane● Irritabilità● Aumento dellappetito● Incremento ponderale . Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 5
  • 6. GLI ITALIANI E IL FUMO TOTALE MASCHI FEMMINE FUMATORI 11,8 Milioni 6,5 Milioni 5,3 Milioni 22,7 % 26,0 % 19,6 %EX FUMATORI 7,8 Milioni 4,9 Milioni 2,9 Milioni 15,0 % 19,7 % 10,6 %NON FUMATORI 32,3 Milioni 13,5 Milioni 18,8 Milioni 62,3 % 54,3 % 69,3 % Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 6
  • 7. A CHE ETA SI INIZIA A FUMARE ?4035302520 Femmine Maschi151050 14-20 20-30 30-40 40-50 50-60 65 e più Anni Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 7
  • 8. COME SMETTERE DI FUMARE? Esistono vari metodi per “far smettere di fumare”: alcuni metodi hanno delle basi scientifiche, altri non ne hanno. Fra quelli che hanno delle basi scientifiche vi è la terapia farmacologica (es. i sostitutivi della nicotina) e la terapia comportamentale o psicologica. Se le due terapie vengono combinate il risultato sarà migliore. Perché dare nicotina a chi vuole smettere? Il motivo lo abbiamo accennato prima, la nicotina è una droga pertanto nel momento in cui si astiene dal fumare ci mancherà ed avremo quel corredo sintomatologico di cui abbiamo parlato. Per aiutare il paziente a superare la crisi di astinenza da sigaretta possiamo utilizzare dei presidi quali la gomma da masticare, i cerotti, linhaler e le compresse sublinguali mediante i quali viene rilasciata una bassa quantità di nicotina in modo da alleviare gli stimoli che lo spingono a fumare. Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 8
  • 9. Alcuni consigli..● stabilire la data precisa in cui si intende smettere di fumare● comunicarla ai familiari e agli amici● programmare le giornate immediatamente successive alla data di cessazione● non frequentare luoghi in cui si fuma o persone che fumano● buttare tutti i pacchetti di sigarette che si hanno● lavare per bene la macchina e ripromettersi di non affumicarla più● fare una pulizia dei denti● quando viene la voglia di fumare cercare una persona che non sopporta il fumo e/o lavarsi i denti. Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 9
  • 10. Alice Ranfagni - La dipendenza dal fumo 10