Smart City Bologna ActionAid

675 views
582 views

Published on

Slides presentate al seminario svolto il 30 ottobre 2012 alla Smart City Exibition

4 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
675
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
4
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Smart City Bologna ActionAid

  1. 1. Open Data e cittadinanza digitale Beatrice CostaCoordinatrice dello Sviluppo Territoriale - ActionAid Italia beatrice.costa@actionaid.org 30 ottobre 2012
  2. 2. Chi siamo: • Cosa: ONG internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della povertà e dell’esclusione sociale. • Dove e quando: nel mondo opera in più di 50 Paesi attraverso programmi di sviluppo, attività di informazione e mobilitazione. In Italia presente dal 1989 con 2 sedi (Milano & Roma); 9 Referenti territoriali e 23 Gruppi locali. • Approccio: affinché le persone abbiano il potere di cambiare le cose occorre dare loro voce e strumenti per affrontare le sfide. • Focus 2012/2017: Giustizia sociale e Accountability, principi guida scelti nella nuova strategia. In Italia attivazione perché istituzioni e imprese siano trasparenti e responsabili nella gestione delle risorse.
  3. 3. Le nostre parole chiave: 1. Responsabilità: i cittadini devono poter valutare e monitorare la qualità dei servizi pubblici in tutte le fasi di esecuzione e poter suggerire utilizzi alternativi e innovativi delle risorse pubbliche; 2. Trasparenza: le informazioni della PA devono essere facilmente reperibili, riutilizzabili, aperte; 3. Partecipazione: i cittadini devono poter contribuire ai processi decisionali anche grazie al ricorso alle tecnologie dell’informazione.
  4. 4. Il “modello Bologna”: • Anni ‘80: Bologna avvia una delle prime esperienze al mondo di E-Gov civic network dopo Berkeley, Cleveland, Santa Monica, la prima in assoluto a livello europeo assieme ad Amsterdam; • 2010: Bologna si aggiudica lOscar di Bilancio dei Comuni capoluoghi di provincia per la documentazione in cui "i risultati raggiunti e limpatto sociale prodotto emergono con chiarezza espositiva”.
  5. 5. Le parole chiave di SCE: 1. Open Data: dati che possono essere liberamente utilizzati, riutilizzati e ridistribuiti, con la sola limitazione – al massimo – della richiesta di attribuzione dell’autore e della redistribuzione allo stesso modo (ossia senza che vengano effettuate modifiche); 2. Smart City: città che combina investimenti in capitale umano, gestione saggia delle risorse naturali, moderne infrastrutture di comunicazione ICT e governance partecipativa.
  6. 6. SMART CHI?
  7. 7. Nel percorso attuale…Open Data Smart CityIngredienti Alta Cucina
  8. 8. … non c’è il cittadino:Open Data Smart CityIngredienti Alta Cucina
  9. 9. Da Smart City a Smart Citizen: • Informazioni disponibili e accessibili; • Coinvolgimento dei cittadini, gruppi e associazioni nell’esercizio di analisi dei dati tramite formazione; • Organizzazione di gruppi di cittadini attivi in alcuni ambiti specifici (es. su politiche sociali, contrasto alla povertà, infrastrutture sociali);• # Open Data come opportunità ma non come unica condizione;• # Continuità del lavoro vs. istantaneità dello strumento;• # Community indistinta vs. target differenti con bisogni specifici.
  10. 10. Percorsi d’inclusione: Open Data Smart CityCorsi di cucina Palestre di cittadinanza
  11. 11. Corsi di cucina: MAGGIO 2012 Training of trainers rivolto a rappresentanti della società civile nazionale di sperimentazione del metodo ELBAG e basato su due curricula: spesa pubblica e bilancio famigliare. A seguito del seminario è stato prodotto un supporto didattico per facilitarne la diffusione .
  12. 12. Palestre di cittadinanza: GIUGNO 2012 Lancio di Protezione Civica: piattaforma web che permette a migliaia di persone di condividere informazioni utili per le emergenze sismiche e per garantire qualità e trasparenza nella ricostruzione. Il progetto nasce per iniziativa di Wikitalia, e si alimenta di importanti partnership strategiche:.
  13. 13. Data fun  ! LUGLIO 2012 Il Comune di Bologna apre i dati di Bilancio. ActionAid coinvolge alcune fra le principali organizzazioni che operano nel settore del disagio adulto in un progetto di lettura e visualizzazione dei dati attraverso infografiche interattive che permettano una partecipazione informata dei cittadini.. Politiche di disagio adulto Spesa sociale x Quartiere http://tinyurl.com/8ox5h4r http://tinyurl.com/8savq77
  14. 14. La Smart City che vorremmo:UN PROBLEMA: drastica contrazione delle risorse per i servizi di welfare in unmomento storico caratterizzato da bisogni crescenti.UN’OPPORTUNITA’: il Piano e la Relazione sulla Performance sono presentati a tuttigli osservatori qualificati, nell’ambito di apposite giornate della trasparenza.(D. Lgs n. 150/ 2009, Art. 11.6) UNA PROPOSTA: APERTURA FORMAZIONE dell’informazione alla lettura / fruizione di e condivisione in rete Bilanci e atti amministrativi COLLABORAZIONE COMPRENSIONE alla programmazione delle reali possibilità di azione delle politiche pubbliche dell’amministrazione e dei bisogni dei cittadini 15
  15. 15. Info: Beatrice Costa Christian QuintiliCoordinatrice Sviluppo Territoriale Referente Territoriale per larea di Bologna Tel: +39 02 74200268 Tel: 3420834926 Cel: +39 393 9533829 Skype: chrisinactionMail: beatrice.costa@actionaid.org Mail: christian.quintili@actionaid.org

×