Premafin e cordata CityLife

695 views

Published on

Presentazione della Società Premafin e del progetto di rinnovo urbano di Milano Fiera in cui partecipano.
Presentazione prodotta per il corso di Urbanistica dell'Università degli Studi di Milano.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
695
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Premafin e cordata CityLife

  1. 1. PREMAFIN Università degli studi di Milano, Scienze Umane dell'ambiente, del Territorio e del Paesaggio. Facoltà di Lettere e Filosofia. Anno accademico 2009/2010. corso di Urbanistica. Gozzi Chiara; lavoro di gruppo.
  2. 2. LA SOCIET Á <ul><li>PREMAFIN è una holding di partecipazioni che svolge: </li></ul><ul><li>attività di assunzione e partecipazione in imprese, società, enti, consorzi e associazioni, sia in Italia che all’estero; </li></ul><ul><li>attività di finanziamento e coordinamento tecnico e finanziario; </li></ul><ul><li>attività di compravendita; </li></ul><ul><li>permute; </li></ul><ul><li>attività legate al possesso di titoli pubblici e privati. </li></ul>LA GESTIONE La PREMAFIN è un tipico esempio di holding di “famiglia”, un genere molto diffuso in Italia. È una holding controllata dai componenti di una sola famiglia, spesso attraverso società in accomandita per azioni o società a responsabilità limitata. <ul><li>La famiglia Ligresti possiede: </li></ul><ul><li>il 47% tramite Starlife, finanziaria di famiglia; </li></ul><ul><li>il 18% attraverso tre holding lussemburghesi (che ne controllano complessivamente il 29%). </li></ul>
  3. 3. Ultimamente la famiglia Ligresti ha blindato il controllo della società attraverso un patto di sinadacato stipulato tra le società riconducibili a Salvatore Ligresti e ai suoi tre figli: Giulia Maria, Gioacchino Paolo e Jonella. <ul><li>Le principali conseguenze del patto sull’assetto societario sono: </li></ul><ul><li>l’impossibilità di venedere i titoli a terzi; </li></ul><ul><li>l’impossibilità di incrementare la partecipazione senza il consenso dell’assemblea; </li></ul><ul><li>anche le azioni a titolo gratuito dovranno essere apportate al patto. </li></ul>La società opera prevalentemente nel settore delle assicurazioni, attraverso la partecipazione al gruppo Fondiaria- Sai, un gruppo articolato che affianca alla gestione assicurativa l’attività finanziaria, bancaria e una serie di partecipazioni nel settore immobiliare nel quale si occupa in particolare di promozione e sviluppo di attività immobiliari.
  4. 4. FONDIARIA - SAI è una compagnia assicurativa e un gruppo di assoluto rilievo sul mercato, fortemente radicato nel tessuto industriale e finanziario italiano operante con i principali gruppi italiani quotati in borsa. La Premafin controlla il gruppo societario che grazie alle numerose società coinvolte crea una rete di competenze e facilitazioni che ha pochi eguali in Italia. FONDIARIA - SAI <ul><li>Il gruppo si compone di oltre 1000 società, tutte collegate tra loro, attive nei settori: </li></ul><ul><li>assicurativo; </li></ul><ul><li>finanziario e bancario; </li></ul><ul><li>agricolo; </li></ul><ul><li>immobiliare; </li></ul><ul><li>sanitario; </li></ul><ul><li>dell’assistenza e dei servizi. </li></ul>I SETTORI
  5. 5. ASSICURATIVO Il gruppo FONDIARIA-SAI è il terzo gruppo assicurativo italiano. Nel 2008 ha raccolto premi per 11.5 miliardi di euro. Le società appartenenti al gruppo sono diverse e si occupano di tutti i settori assicurativi. <ul><li>Sai e Fondiaria: si occupano dei rami assicurativi privati più tradizionali </li></ul><ul><li>quali: danni, auto e vita; </li></ul><ul><li>Milano Assicurazioni: rischi industriali e rischi di massa; </li></ul><ul><li>Siat: è specializzata nell’assicurazione trasporti. </li></ul><ul><li>Sistema assicurazioni: è dedicata alla distribuzione di prodotti assicurativi </li></ul><ul><li>retail attraverso gli sportelli bancari. </li></ul><ul><li>Dialogo Assicurazioni: phone-assurance con prodotti auto, malattia e </li></ul><ul><li>infortuni; </li></ul><ul><li>Europa Tutela Giudiziaria: offre servizi di Tutela Legale . </li></ul>
  6. 6. FINANZIARIO E BANCARIO BANCA SAI è stata iscritta da Banca d’Italia, nel 2006, all’albo dei gruppi bancari. La società integra offerta assicurativa, finanziaria e bancaria. AGRICOLO <ul><li>SAI-AGRICOLA è l’impresa di investimento in agricoltura del Gruppo Fondiaria-Sai. </li></ul><ul><li>Le principali produzioni sono: </li></ul><ul><li>vini; </li></ul><ul><li>riso; </li></ul><ul><li>olio; </li></ul><ul><li>prodotti locali tipici provenieneti da varie parti d’Italia . </li></ul><ul><li>Dal punto di vista puramente economico i settori di cui si occupa </li></ul><ul><li>possono essere suddivisi in tre gruppi: </li></ul><ul><li>servizi bancari, conti correnti, carte di debito e credito; </li></ul><ul><li>finanziamenti, mutui, prestiti personali e leasing; </li></ul><ul><li>investimenti, fondi comuni italiani, fondi esteri, prestiti obbligazionari, gestioni individuali. </li></ul>
  7. 7. IMMOBILIARE <ul><li>FONDIARIA-SAI gestisce il solido patrimonio immobiliare attraverso Immobiliare Lombarda. </li></ul><ul><li>In seguito alla fusione tra Progetim e Immobiliare lombarda; la nuova società di Real Estate Immobiliare Lombarda dispone di un patrimonio immobiliare di circa 800 milioni di euro, dislocato tra Torino, Milano, Firenze, Roma e la Sicilia, ma gestisce immobili per complessivi 3,5 miliardi posizionandosi tra i principali operatori di mercato. </li></ul><ul><li>Il patrimonio immobiliare è così suddiviso: </li></ul><ul><li>23% immobili con destinazione residenziale </li></ul><ul><li>34% immobili con destinazione a terziario </li></ul><ul><li>19% immobili con destinazione commerciale </li></ul><ul><li>24% aree edificabili, aree industriali dimesse e terreni. </li></ul><ul><li>Immobiliare Lombarda offre anche servizi di: </li></ul><ul><li>Property management; </li></ul><ul><li>Facility management; </li></ul><ul><li>Assistenza compravendita </li></ul>
  8. 8. GESTIONE RISPARMI <ul><li>La Società di Gestione del Risparmio SAI-A.M.SGR opera nell’Asset Management attraverso: </li></ul><ul><li>fondi comuni di investimento; </li></ul><ul><li>gestioni individuali. </li></ul>Le due società del Mondo Pronto Assistance sono due organizzazioni complementari, specializzate nel fornire assistenza tecnica e servizi professionali al Gruppo Fondiaria- Sai, ad aziende, enti, loro clienti e collaboratori. -Pronto Assistance opera dal 1991 ed offre ai clienti polizze assicurative per servizi di assistenza ai settori della casa, della salute, dell’auto e del lavoro. - Pronto Assistance Servizi dal 1993 è la realtà operativa di Pronto Assistance. Offre servizi di problem solving. SERVIZI
  9. 9. CITY LIFE City Life è la cordata che si è aggiudicata la gara internazionale per la riqualificazione del quartiere storico della Fiera Milano ed è senza dubbio il progetto dal più forte impatto visivo per via dei suoi tre grattacieli che portano firme d’autore come quelle di Hadid, Libeskind e Isozaki. <ul><li>Le opere di maggio rilievo all’interno del complesso di City Life sono: </li></ul><ul><li>Le tre Torri; </li></ul><ul><li>Il MAC, Museo di Arte Contemporanea; </li></ul><ul><li>Il palazzo delle Scintille; </li></ul><ul><li>Il parco; </li></ul><ul><li>Le residenze e i Servizi; </li></ul>Il progetto CityLife si caratterizza per un articolato mix di funzioni urbanistiche pubbliche e private, che ne fanno un quartiere attivo giorno e notte, in grado di proporre nuovi modelli e percorsi per abitare, lavorare, vivere la cultura e il tempo libero, con il duplice obiettivo di creare nuovi valori di vivibilità e socialità urbana e di dotare la città di un nuovo strumento di competizione con altre realtà europee.
  10. 10. CITY LIFE e L’AMBIENTE L’attenzione per l’ambiente rappresenta un punto fondamentale dell’intero progetto. Le attività di cantiere sono organizzate secondo le tecniche più avanzate al fine di assicurare un sistema di gestione il più efficiente possibile, in grado di garantire il mantenimento della qualità ambientale della zona. Per garantire le migliori condizioni ambientali CITY LIFE ha istituito un Osservatorio Ambientale Permanente che ha il compito di verificare il rispetto della vigente normativa ambientale e, qualora ve ne fosse necessità, di intervenire in maniera tempestiva attuando eventuali misure di mitigazione straordinarie. <ul><li>L’Osservatorio Ambientale permanente è stato realizzato con la collaborazione di vari enti quali: </li></ul><ul><li>il comune di Milano; </li></ul><ul><li>l’asl; </li></ul><ul><li>L’ARPA. </li></ul>
  11. 11. <ul><li>Per quanto riguarda l'esecuzione dei lavori, le principali caratteristiche sono: </li></ul><ul><li>la concentrazione delle uscite e degli accessi del cantiere, al fine di ridurre le </li></ul><ul><li>interferenze con il tessuto residenziale; </li></ul><ul><li>l'utilizzo dei più moderni metodi e macchinari per la demolizione di manufatti </li></ul><ul><li>edilizi; </li></ul><ul><li>il recupero parziale dei materiali di demolizione per ridurre al massimo la </li></ul><ul><li>movimentazione dei mezzi; </li></ul><ul><li>l'impiego di una barriera di 8 metri di altezza per proteggere le aree confinanti </li></ul><ul><li>da polveri e rumore; </li></ul><ul><li>l'uso di sistemi complementari di abbattimento delle polveri quali irrorazione </li></ul><ul><li>con acqua. </li></ul>I LAVORI
  12. 12. I TEMPI 2008 Completamento delle demolizioni. 2009 Avvio dei cantieri dei lotti residenziali sud, Tre Torri, Piazza Giulio Cesare, Padiglione 3, lotto nord-est. 2010 Realizzazione del Parco e inizio riqualificazione dei viali esterni. 2011 Completamento primo lotto del Parco e Padiglione 3. 2012 Lotto Piazza Arduino, Avvio Cantiere del Museo di Arte Contemporanea, fine lavori Torri Libeskind-Isozaki e lotti meridionali. 2013 Secondo lotto del parco, comparto nord. 2014 Fine lavori secondo lotto Parco, lotto nord-est, isolato e Torre Hadid.
  13. 13. CITY LIFE IL PARCO IL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA IL PALAZZO DELLE SCINTILLE LE TRE TORRI LE RESIDENZE e I SERVIZI
  14. 14. IL MAC, MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA
  15. 15. Entro la primavera del 2011 nell’area dell’ex fiera di Milano nascerà il MAC, Museo di Arte Contemporanea. Ideato dal Polacco Daniel Libeskind il MAC si pone come un nuovo punto di riferimento per la valorizzazione e lo sviluppo del patrimonio artistico di Milano. Obiettivo del progetto è focalizzare l’attenzione nei confronti dell’arte contemporanea in una sola struttura capace di rilanciare il ruolo di Milano sulle scene internazionali. L’ARCHITETTO e IL PROGETTO «Questo museo è pensato unicamente per la città di Milano, la migliore città per l'architettura»
  16. 16. LA STRUTTURA Il MAC occuperà nel totale una superficie di 18.000 mq. Composto da cinque piani di cui uno interrato la struttura si sviluppa verticalmente a partire da una base quadrata. Nello sviluppo in altezza essa subisce una torsione che porta l’edificio a culminare in una terrazza dalla forma circolare. Ispirato alla tradizione rinascimentale italiana, il progetto si basa sull’equilibrio armonico teorizzato da Leonardo e fonde insieme le forme del quadrato e del cerchio, anche grazie alla presenza al suo interno di alcuni elementi particolari come un giardino pensile e una zona adibita a centro termale.
  17. 17. I COSTI Il costo dell'operazione è stimato intorno ai 40 milioni di euro. Con i suoi 18 mila metri quadri di superficie su cinque piani e un concept moderno che fa convivere opere d'arte e performance, luoghi espositivi e atelier, &quot;Il progetto è innovativo e si inserisce in un filone di musei che sono monumenti essi stessi prima che contenitori di opere, come il Guggenheim di New York, quello di Bilbao e il Beaubourg di Parigi: luoghi in cui l'architetto diventa garante per l'arte contemporanea essendo lui stesso un artista contemporaneo&quot;.
  18. 18. IL PARCO
  19. 19. IL PRGETTO Il nuovo quartiere di city life ruoterà intorno ad un ampio parco pubblico, dotato di una fitta rete di percorsi ciclabili e pedonali, fruibile da parte di tutti i cattidini. Con un’estensione totale di 165.468 metri quadrati, in gran parte occupati da composizioni e aiuole floreali, il parco di Citylife sarà per estensione il terzo parco della città dopo Parco Sempione e i giardini pubblici. Dotato di numerosi accessi, dislocati in varie aree, il parco costituirà una sorta di polmone verde per i quartieri circostanti.
  20. 20. <ul><li>Le tre principali tipologie dell’area verde saranno: </li></ul><ul><li>il “core green”: area boschiva, </li></ul><ul><li>canneti, prati con cespugli e giochi </li></ul><ul><li>d’acqua; </li></ul><ul><li>il “recreational green”: aree </li></ul><ul><li>attrezzate e viali; </li></ul><ul><li>giardini pubblici e piazze alberate. </li></ul>L’intero sistema di verde urbano rientrerà nella collana dei parchi del settore nord-ovest di Milano creando un’ampia rete ecologica. Pecca rilevante dell’intero progetto è la scarsa profondità del terreno, dovuta alla realizzazione delle linee sotterranee metropolitane, che non permetterà l’introduzione di alberi ad alto fusto.
  21. 21. IL PALAZZO DELLE SCINTILLE
  22. 22. L’ARCHITETTO L'architetto incaricato del rimodernamento del Padiglione 3 è Pier Paolo Maggiora. Negli anni ’80 Maggiora fonda la teoria del &quot;Dialogo di Architettura&quot;, che promuove la progettualità creativa fra architetti contemporanei. <ul><li>Fra i suoi progetti più recenti: </li></ul><ul><li>il Comparto Centrale per i Giochi Olimpici </li></ul><ul><li>di Torino 2006; </li></ul><ul><li>“ Progetto 100 città”; </li></ul><ul><li>la Terza Città di Jinshua (Cina); </li></ul><ul><li>l’Eco City di Caofedian (Cina); </li></ul><ul><li>la Nuova Torre della fiera di Milano; </li></ul><ul><li>il Polo Finanziario a Verona; </li></ul><ul><li>la Torre 18 a Brescia; </li></ul><ul><li>il Turn Health Park a Torino; </li></ul><ul><li>la centralità metropolitana torinese di Settimo </li></ul>
  23. 23. LA STRUTTURA La struttura resterà temporaneamente di proprietà della Fondazione Fiera Milano; sarà ceduta all'Amministrazione Comunale solo alla fine delle opere di riqualificazione e rifunzionalizzazione dell'area. Del vecchio complesso fieristico non verrà demolito il Padiglione 3 prospiciente a Piazza VI Febbraio (ex Palazzetto dello Sport). Esso sarà rinnovato ma saranno mantenute le parti architettoniche più significative. Il completamento del progetto è previsto per il 2014.
  24. 24. Citylife, in accordo con il Piano Integrato d'Intervento vi realizzerà il Palazzo delle Scintille, un centro culturale dedicato a bambini ed anziani dove saranno ospitate attività educative che privilegiano l'apprendimento attraverso il gioco e l'esperienza diretta. La Fondazione MUBA collaborerà con Citylife nella realizzazione del progetto attraverso l’organizzazione uno spazio dedicato all'educazione interculturale (mostre e laboratori creativi) un auditorium e una biblioteca per ragazzi. All'interno del palazzo troveranno sede anche una scuola dell'infanzia e un asilo nido. CITY LIFE MUBA
  25. 25. LE TRE TORRI
  26. 26. Il risultato finale previsto sarà la disponibilità di ambienti di lavoro caratterizzati da un’alta efficienza degli spazi, ad elevato contenuto tecnologico, realizzati con soluzioni energetiche innovative. IL PROGETTO Le tre torri, elemento di spicco del progetto, portano la firma di grandissimi architetti internazionali: Zaha Hadid, Arata isozaki e Daniel Libeskind. <ul><li>Le torri verranno realizzate con tecniche costruttive d’avanguardia e un’attenta progettazione ambientale. </li></ul><ul><li>Sono previsti svariati sistemi ad elevata tecnologia e ad ottimizzazione energetica tra cui: </li></ul><ul><li>sistemi di facciata; </li></ul><ul><li>sistemi di impiantistica; </li></ul><ul><li>sistemi di spostamento verticale. </li></ul>
  27. 27. Architetto: Zaha Hadid;   Caratteristica principale:l'edificio è ritorto su sé stesso; Altezza: 190 m; Destinazione: funzioni direzionali.   LO STORTO
  28. 28. Architetto: Arata Isozaki; Caratteristica principale: l'edificio è un parallelepipedo perfetto; Altezza: 220 m; Destinazione: funzioni direzionali . IL DRITTO
  29. 29. Architetto: Daniel Libeskind; Caratteristica principale: la forma curva dell’edificio richiama la forma di una vela;  Altezza: 170 m; Destinazione: alberghiera, ospiterà una grande catena di lussuosi hotel internazionali mentre gli ultimi piani saranno adibiti a residenze. IL CURVO
  30. 30. RESIDENZE E SERVIZI
  31. 31. Le residenze sono state progettate secondo criteri di ottimizzazione energetica e di rispetto dell’ambiente che collocano gli edifici nella classe A di certificazione energetica. <ul><li>Oltre agli standard abitativi di assoluta qualità offerti dagli appartamenti e dall’opportunità di vivere immersi in un grande parco urbano le residenze offrono una serie di servizi dedicati al benessere: </li></ul><ul><li>palestre; </li></ul><ul><li>spa; </li></ul><ul><li>vasti spazi di verde condominiale. </li></ul>LE RESIDENZE Particolare attenzione è stata posta nei materiali, nel sistema di riscaldamento e di condizionamento e nell’uso di pannelli fotovoltaici. Gli appartamenti saranno dotati dei più moderni accorgimenti e sarà possibile controllare tutte le principali funzioni domestiche tramite un sistema di governo integrato.
  32. 32. <ul><li>Nel quartiere saranno edificate cinque aree residenziali affacciate sul parco pubblico, caratterizzate da tipologie e dimensioni varie, pensate per proporre nuovi modelli di abitabilità e vivibilità cittadina. </li></ul><ul><li>Vi sorgeranno: </li></ul><ul><li>edifici di altezza variabile da 4 a 13 piani; </li></ul><ul><li>bilocali; </li></ul><ul><li>appartamenti di grandi dimensioni; </li></ul><ul><li>attici a doppia altezza, caratterizzati da </li></ul><ul><li>grandi terrazzi. </li></ul><ul><li>Un’altra caratteristica fondamentale delle residenze di Citylife riguarda la sicurezza. </li></ul><ul><li>Ogni edifico sarà dotato di: </li></ul><ul><li>un portiere; </li></ul><ul><li>un servizio di vigilanza 24 ore su 24; </li></ul><ul><li>sistemi di video-controllo; </li></ul><ul><li>sistemi antifurto. </li></ul>IL QUARTIERE E LA SICUREZZA
  33. 33. Presentazione aggiornata al: 9 febbraio 2010. Tutte le informazioni sono state reperite tramite internet. Per maggiori informazioni ed aggiornamenti consultare il sito della cordata: CityLife

×