25.0 La rCHE CALENDARIO! Da conservare per non perdere nemmeno un evento          00 ivista                               ...
Ph: credit Paolo ZittiSe vuoi vedere questo panorama dalla tua finestra*,                             allora, volta pagina...
Sommario                                     Speciale Civitanova                       Anticipazioni sugli eventi cultural...
CIVITANOVA MARCHE
Può lacultura popolare                 esserefilosofia?S                  arà un’estate     deranno, ad esempio, se ciò   ...
OUTLET                CALZATUREORARIO: dal lunedì al sabato 9.00-12.30 / 15.00-19.30             Via S. Marco, 5 - Fermo (...
Civitanovaaumenta l’offertaculturaleC               ivitanova Marche è tra le prime 20       Sono tanti i fan dell’estate ...
���������������������  ����������������� �����������������          ��������   ���������������������    ������������������...
��������������������   ������������������   ��������������������  ���������������������������������������������    �������...
| Popsophia                                                                       4                                       ...
editrici coinvolte, musica clas-sica, jazz e pop tutte le sere, 20rassegne dalla scienza alla co-smetica. Sono questi i nu...
gli elementi che Popsophia vuole              dell’acquirente ma viene osservata                                          ...
| Popsophia          P                 rofessor Curi,                 davvero la                 filosofia può          occu...
FF                            F come Filosofia.                          F come Fashion.                            Che cos...
| Popsophia                                Quattro serate                                al Lido Cluana                   ...
In senso orario dal basso a sinistra:                                                                     Umberto Galimber...
| Popsophia                        FUORI                     FESTIVAL                        I venerdì a         Civitanov...
Scienza                                 CENTENARIO DELL’IBM                                             in collaborazione ...
| Popsophia                                                                              resa Iaria, Miltos Manetas, Al-  ...
I Love                        POP                 Penna DS1 Retro                 6 euro                                  ...
Sex                   Sulle strade                             di                 city               & theOgni sabato e do...
| Popsophia       Qualche esempio. «Fare filosofia                                     provocatorio della giovane autri-    ...
Diogene:filosofare oggiQ                 uando c’è incertezza c’è bisogno di filosofia. E oggi                 si vede. Bast...
������������������������������������������            ��������������������������������������������������������������������...
È                                                     tempo di portare       re praticato con una nuova                   ...
ot| Popsophia                         In piazza a Civitanova Alta,                                      Voto di vastità:  ...
toospiti Sophia Pop alle 21.30 in piazza della Liber- tà. Spettacolo che il paroliere ha scritto esclusivamente per il fes...
In senso orario:                                                                      in alto a sinistra David Riondino, F...
| Popsophia                D’Annunzio                                    U           Gabriele d’Annunzio:                 ...
QUANDO & DOVE                                            Dal 15 luglio al 30 settembre | Centro espositivo San Francescoag...
| Popsophia                         La                       filosofia    Moda e modi          di essere   nell’Italia del...
QUANDO & DOVE                Da luglio a novembre | Chiesa di Sant’Agostinodel bello                                      ...
| Popsophia              Le suggestioni                        dell’                Dodici mostre per altrettanti spazi es...
arte                                                  A sinistra: uno scatto di Bengt Wanselius                           ...
5                          BOTTIGLIE                                       1                     GU                       ...
IL GIALLO FRA STORIA E FICTIONPOPcrimeC                asi irrisolti, gialli,                                      È invec...
| Popsophia                                           Diamo i                                           L’edutainment arri...
QUANDO & DOVE                                                                            Ogni sabato e domenica | Civitano...
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
CheMagazine! Civitanova 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

CheMagazine! Civitanova 2011

931

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
931
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "CheMagazine! Civitanova 2011"

  1. 1. 25.0 La rCHE CALENDARIO! Da conservare per non perdere nemmeno un evento 00 ivista COPI del E G l’est RAT ate UIT ESpeciale Civitanova 2011 Sarà un’estate 12 AGOSTO: Daniele Silvestri si fa in tre P PDAL 7 LUGLIO IL FESTIVAL DEL CONTEMPORANEO 157 eventi e 169 ospiti Otto serate a passo di CIVITANOVA DANZA A settembre è VITA VITA
  2. 2. Ph: credit Paolo ZittiSe vuoi vedere questo panorama dalla tua finestra*, allora, volta pagina. CIVITANOVA MARCHE
  3. 3. Sommario Speciale Civitanova Anticipazioni sugli eventi culturali estivi del comune di Civitanova Marche Numero 1 Anno V - distribuzione gratuita Testata registrata n. 534/06, Tribunale di Macerata Direttore responsabile: Carlo Scheggia Coordinatore editoriale: Andrea Compagnucci Editore: Esserci s.a.s. Via Gramsci, 42 - 62100 Macerata Tel. 0733 280230 - www.essercicomunicazione.it POPSOPHIA Iscrizione al ROC n. 14382 Sarà un’estate Pop p. 8 Intervista a p. 12 Grafica e concessionaria di pubblicità: Kryos Umberto Curi Viale XX Settembre, 59 - 62010 Mogliano (MC) Tel. 0733 557383 - www.dentroleidee.it I venerdì del Lido p. 14 Fuori Festival p. 16 p. 21 Stampa: Marvel adv - Civitanova Marche La Pop filosofia Redazione: Otto super ospiti p. 26 Carlo Scheggia, Andrea Compagnucci Le grandi mostre p. 30 Hanno collaborato: Le rassegne p. 37 Laura Boccanera, Lucrezia Ercoli, Riccardo Minnucci Caffè letterario p. 44 TENDENZE p. 66 Si ringraziano: CIVITANOVA DANZA p. 52 Caterina Aimone, Domenico Bartolini, Danilo Bitti, Bruno Bizzarri, Marco Bragaglia, Sergio Carlacchiani, AREA PORTUALEGino Cerutti, Luigi Ciucci, Diego Corsalini, Mimmo Del Moro, Accademia teatro Daniele Silvestri p. 74 p. 54 Sara Francia, Angelica Gabrielli, Roberto Ghergo, Chiara Levantesi, Luca Macellari, Massimo Macellari, Alla Scala Vita Vita p. 76 Claudia Mele, Simona Panzini, Antonella Pecorari, Paola Renzi, Studio Ruggeri, Luca Scoponi, Yasmeen Godder p. 55 Les tambours du bronx p. 57 SPETTACOLI IN PIAZZA p. 80 Alfredo Sorichetti, Ufficio stampa Teatro del Canguro, p. 58 Roberto Tiberi, Ufficio stampa AMAT, Associazione commercianti ACC, Balletboyz Associazione commercianti di Corso Vittorio Emanuele A boy inside the boy p. 61 Un ringraziamento particolare a: Balletto di Roma p. 62 ARENA BARCACCIA p. 87 Luigi Gasparroni, Freelance Video Danza all’opera p. 65 p. 88 per la sua disponibilità e professionalità per il comune di Civitanova Marche: CITTÀ ALTA sindaco e assessore alla Cultura Massimo Mobili, assessore al Turismo Sergio Marzetti, ufficio stampa Chiara Levantesi e Marco Sabbatini, FESTA DI SAN MARONE p. 91 segreteria del Sindaco Miriangela Vitrani, ufficio turismo Maria Rosa Berdini per l’Azienda Speciale Teatri di Civitanova CALENDARIO EVENTI p. 95 presidente Roberto Elisei, direttore Alfredo Di Lupidio, ufficio stampa Andrea Compagnucci, Carlo Scheggia, Laura Boccanera per la Pinacoteca “M.Moretti” direttore Enrica Bruni Crediti fotografici: Ufficio stampa AMAT per Civitanova Danza, Luigi Gasparroni - Freelance Video (p. 1, 5, 11, 19, 76, 77, 78, 81, 91) , Bengt Wanselius (34, 61) , Simone Cecchetti (copertina, 74, 75) , Valentina Aimone e Francesco Musati (66, 67) Foto pag. 30-33 concesse dalla Pinacoteca “Moretti” Foto pag. 51 archivio fotografico del Comune di Civitanova Dove non indicati foto inviate dai relativi organizzatori È possibile riprodurre, copiare e modificare i testi attribuendone la paternità a Esserci Comunicazione. Non è consentito usare quest’opera per fini commerciali Questo numero è stato chiuso il 30 giugno. L’editore non è responsabile di eventuali variazioni di programma
  4. 4. CIVITANOVA MARCHE
  5. 5. Può lacultura popolare esserefilosofia?S arà un’estate deranno, ad esempio, se ciò Pop e piena di che indossiamo possa spie- cultura. Due gare chi siamo oppure quanto concetti che Sex&thecity abbia cambiato T da decenni due generazioni di donne. Le (da quando uniche regole sono: trattare utti gli eventi e le mo- Eco scrisse temi seri con leggerezza e stre di Popsophia sonoApocalittici e integrati) posso- temi leggeri criticamente. Per a ingresso gratuito ad esclusione della mostrano convivere a pieno titolo concedere, agli spettatori, di La filosofia del Bello, i cuima che, oggi, con Popsophia, trovare ricreazione mentale biglietti (3€) si possono acquistarecompiono uno scatto ulterio- in serate che non siano solo direttamente all’ingresso (chiesare. Per la prima volta, infatti, disimpegno. di Sant’Agostino, Civitanova Alta).ciò che è popolare, ciò che è Questa, secondo noi, è la veracultura di massa - dalla storia funzione dei festival e di una Per informazioni:della moda (per giocare in guida culturale come CHE- Segreteria T. 328 6420981casa) alle canzoni che ci han- MAGAZINE!, realizzata anche orario: Mar-Gio 10–13 / 15–18no cambiato la vita -, diventa- quest’anno (non ci stanche- Ven 10–13 / 15–23 Sab-Dom 15–23no oggetto di un festival di Fi- remo mai di dirlo), senza sol- www.popsophia.itlosofia. Festival ideato da Evio di pubblici ma solo grazie aiHermas Ercoli e dalla nascente nostri inserzionisti, a noi e a Per i biglietti di Civitanova Danza:Associazione Pop- Kryos. Buona lettura Civitanova Marche, Teatro Rossinisophia e orga- quindi e siate Pop! T. 0733 812936nizzato dal- orario: 18.30–21l ’A zienda Ps. Da quest’an- Ancona, AmatSpeciale no nasce anche T. 071 2072439Teatri insieme la nuova linea I orario: Lun-Ven 10–16a Esserci Comuni- Love POP(sophia). La POP(sophia) Macerata, Biglietteria dei Teatricazione e Esserci trovate nei migliori T. 0733 230735Eventi. negozi e nelle car- orario: 9.30–13 / 16.30–20A Civitanova, la tolerie civitanovesi. www.teatridicivitanova.comcittà che detta lo www.vivaticket.itstile delle calzature nel mon- Andrea Compagnucci, titolare di ww.amat.marche.itdo contemporaneo, illustri Esserci Comunicazione, coordinastudiosi e intellettuali si chie- lo staff media di Popsophia |3
  6. 6. OUTLET CALZATUREORARIO: dal lunedì al sabato 9.00-12.30 / 15.00-19.30 Via S. Marco, 5 - Fermo (FM) tel. 0734 642077 - www.giorgiofabiani.it
  7. 7. Civitanovaaumenta l’offertaculturaleC ivitanova Marche è tra le prime 20 Sono tanti i fan dell’estate civitanovese che scel- città in Italia per reddito provenien- gono feste musicali in spiaggia e serate nei vari te da attività legate al turismo. locali, ma sono altrettanti quelli che raccolgono La classifica Ancitel, agenzia che con crescente entusiasmo l’invito al pensiero e svolge servizi di supporto telema- alla riflessione sui grandi temi. Civitanova pro-tico per i Comuni e le P.A., evidenzia che il red- pone anche per l’estate 2011 l’intrattenimento didito Irpef turistico per contribuente ammonta a qualità: l’appuntamento nazionale con gli ospiti11.914 euro (anno 2009). Un dato lusinghiero che di Popsophia, che trasformeranno la filosofia inrafforza in noi la consapevolezza e il convinci- evento popolare per affrontare al meglio le de-mento che arte e cultura sono risorse importanti clinazioni del contemporaneo, e quello interna-per lo sviluppo di un settore che va sempre più zionale con Civitanova Danza. In mezzo, spalma-potenziato con iniziative di spessore e forte ri- te fino a settembre, tante serate che vi invitiamochiamo. L’Amministrazione continuerà a fare del a gustare, in anteprima, in questo nuovo brillan-suo meglio, a fianco degli operatori che stanno te numero di CHE MAGAZINE!.diventando sempre più qualificati nel campo del- Buona lettura e buona estate!l’accoglienza, organizzando spettacoli ed eventi Massimo Mobiliculturali, vero volano per ogni tipo di attività. Sindaco e assessore alla Cultura |5
  8. 8. ��������������������� ����������������� ����������������� �������� ��������������������� �������������������������������������������������� ����������������������������������������
  9. 9. �������������������� ������������������ �������������������� ��������������������������������������������� �������������� �������� ��������������������� ����������������������� ��������������������������� �������������� ��������������������������
  10. 10. | Popsophia 4 dal 15 luglio: weekend, 157 even- ti, 29 location in venerdì a contemporanea, Civitanova, 169 ospiti, 16 mo- sabato e stre d’arte, 2 palchi principali, un caffè letterario domenica fino a notte fonda, consulen- in Città Alta za poetica e filosofica, 15 case Sarà U n festival culturale un’estate annuale caratterizza l’estate marchigiana a partire dal 2011. Il suo nome è Popsophia, festival del contem- poraneo ideato da Evio Hermas Ercoli, già direttore artistico di Tuttoingioco, e organizzato dal Comune di Civitanova insieme all’Azienda Speciale Teatri diretta da Alfredo Di Lupidio, con il patrocinio di Presidenza del- la Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministe- ro della Gioventù e Ministero per i Beni e le Attività Cultura- li, Regione Marche, Provincia di Macerata. Popsophia rappresenta il pri-mo appuntamento nazionale della filosofia che si trasforma in filoso- fia popolare, o pop filo- sofia; l’intrattenimento “messo in cultura” su cui declinare gli ambiti più importanti delle ca- pacità umane.8 |
  11. 11. editrici coinvolte, musica clas-sica, jazz e pop tutte le sere, 20rassegne dalla scienza alla co-smetica. Sono questi i numeridi Popsophia, a Civitanova ivenerdì e a Civitanova Alta sa-bato e domenica, dal 15 luglioPopal 7 agosto Wahrol agli esami di maturità A ndy Wahrol e la sua previsione sulla fama: «nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per 15 Perché Civitanova minuti», l’industria televisiva F (Reality e Talent Show) e i so- ra i filoni della pop cial media (Twitter, Youtube, filosofia, e più in Facebook). Anche la maturità generale nella cul- monti). Come a dire: “dimmi ha invitato gli studenti a ri- tura pop e nella cosa compri e ti dirò chi sei”. flettere sulla cultura pop. Ma pop art, i prodotti Chi meglio di Civitanova quin- non sono stati solo questi i e la pubblicità hanno assunto di e della sua anima produtti- temi di filosofia contempora- un ruolo sempre più impor- va e innovatrice nel campo nea. Per la storia si è chiesto tante per definire l’umanità della moda, esprime questo di commentare una frase di o per comprendere un perio- sentire Contemporaneo? Tut- Hobsbawm sulla crisi degli do storico (dalle Brillo box di ta la cultura del processo pro- anni ‘70 mentre per l’ambi- Andy Wahrol alle “opera-scar- duttivo racconta generazioni to socio-economico il titolo pa” di Paciotti, Cucchi, Kou- di storia, così come tutta la chiedeva Siamo quello che nellis, Hadid, Lichtenstein che sociologia e la filosofia nasco- mangiamo?. Un vero saggio Popsophia mette in mostra ste nelle scelte d’immagine di filosofico su cultura gastrono- alla galleria Per mari e un marchio, rappresentano mica e società ma soprattut- to un consiglio agli studenti a Due ospiti di Popsophia: Platinette e Federico Moccia. Per essere la for- rompere le barriere fra cultu- ma del pensiero collettivo e contemporaneo la filosofia si interessa an- ra alta e cultura bassa. che di ciò che fino a oggi era considerato impuro, osceno e triviale: la cultura pop e i suoi media. In alto: il direttore artistico Evio Hermas Ercoli |9
  12. 12. gli elementi che Popsophia vuole dell’acquirente ma viene osservata La rassegnaindagare attraverso il proprio me- anche con gli occhiali della filoso- Ntodo di “intrattenimento intelligen- fia, per comprendere, da ciò che on un sin-te”. Così, ad esempio, una sfilata di indossiamo, quello che vogliamo golo temamoda non è più vista solo con gli comunicare di noi stessi. o un singo-occhi dell’appassionato o con quelli lo appuntamento, ma la contempora- neità di conferenze,I colori ICA laboratori scientifici, giardini tematici eper il festival caffè letterari. Quat- tordici le mostre, laL più alta concentra- a cultura visiva del Novecento zione in Italia nel- insiste sui colori primari: da Mon- l’estate 2011 e quat- drian a Warhol. Da questa cultura tro grandi temi: le F discendono i quattro colori dei del festival. Filoso- quattro temi del festival distribuiti fia, fashion, fiction,in tutte le direzioni, dalla gadgettistica ai pal- futuro.chi. Quattro colori simbolici. La semplicità e l’efficacia del minimalismoè un po’ quella di McCracken, artista pop, divenuto noto per ciò cheegli definisce «blocchi, lastre, colonne, assi. Belle forme basilari, formeneutre». L’arredo del festival è caratterizzato da sculture geometricheastratte rese vitali dalla purezza del colore. Il colore come espedienteper “istallare” una idea di bellezza e di perfezione. A fianco di questasfida culturale ed estetica Popsophia ha trovato ICA e Sandro Paniccia, uno dei più grandi esportatori mondiali di Una sfida vernici per legno. Insieme a ICA, l’istituto culturale professionale “Virginio Bonifazi” ha lavo- rato a un progetto grafico sul colore che ed estetica viene presentato all’interno di Popsophia. In alto: Sandro Paniccia AD del Gruppo ICA alla conferenza stampa di presentazione dell’ac- cordo con Popsophia Sopra: il direttore del- l’Azienda Speciale Teatri, Alfredo Di Lupidio A lato: un’opera di John McCracken, Cosmos frontal, recentemente esposta al Castello di Rivoli (catalogo Skira) | 11
  13. 13. | Popsophia P rofessor Curi, davvero la filosofia può occuparsi di cultu- ra pop, di moda, di cinema o televisio- ne? Nelle sue origini, e nel suo statuto più proprio, la filosofia è pop-sophia. Anzi: se vuole restare fedele alla sua ispirazione, la filosofia non può il cinema, essere altro che pop-sophia. Un po’ lontano la fiction dall’idea che l’opi- nione pubblica ha sono della filosofia, non filosofia crede? La filosofia delle origini non ha nulla a che fare con l’im- magine di un sape- re astratto – come tanta manualistica vuole accreditare – sono testi ricchi di rintracciare l’eredità to la configurazione ma coincide con un significato, di moti- moderna dell’antica di sapere altamente modo di essere co- vi filosofici. Sono la tragedia greca, con tecnicizzato, spesso scienza critica della moderna reincar- tutta la sua comples- remoto rispetto ad società, intenta a sità di rappresenta- ogni declinazione scandagliare i diver- Un modo zione del reale, ma popolare. Il culmine si aspetti della realtà anche il paradigma di questo processo di essere fisica e sociale. di una visione non è nell’epoca con- Quindi anche la coscienza oggettivistica né as- temporanea, dove moda, il cinema, la critica soluta della verità. la filosofia compare tecnologia? Quindi la filosofia come “materia” di Questi e molti altri nazione del mythos nasce pop? insegnamento, o ambiti della vita. I classico. Solo nel Solo dopo Aristotele come settore disci- film, ad esempio, cinema possiamo la filosofia ha assun- plinare.12 |
  14. 14. FF F come Filosofia. F come Fashion. Che cos’è la filosofia? O meglio, di Che cosa rende una scarpa, una cosa deve occuparsi oggi la filoso- cintura, un dettaglio così carichi di fia per essere la forma del pensiero significati? Perché la società dell’im- collettivo e contemporaneo? Finite magine rafforza il senso evocativo le disquisizioni sull’essere e sul tem- degli oggetti? Per George Simmel po, ecco allora che diventa oggetto la moda rappresenta un duplice e di teorizzazione quanto fino a oggi opposto bisogno della società: da considerato impuro, osceno e triviale: un lato la coesione, dall’altro la dif- la cultura pop e i suoi media. ferenziazione. Sopra: Umberto Curi, Ordinario di storia I TEMI: Quattro temi per quattro EFFE. della Filosofia presso Sono i l’Università di Padova e presidente del quattro Comitato di indirizzo ambiti di Popsophia. È autoredi numerosi studi, fra i della vitaquali quelli sulla narra-zione (o fiction), intesa sui quali si come mythos. confrontano A destra: un’opera di filosofi, Riccardo Ruggeri intellettuali artisti, ospiti di LE 4 EFFEDunque la risposta è Popsophia. FFnella pop-filosofia?È necessaria una ri-scossa della filoso-fia come rilancio diuna ricerca che trae F come Fiction. F come Futuro.alimento dalla vita,come radicale inter- Chi sono quei milioni di italiani che Da Facebook al web 2.0, tutti noi sia-rogazione sul “sen- guardano il Grande Fratello o le fiction mo “connessi” ad un sistema espan-so”. Una filosofia che popolari? Ogni forma di cultura è lo dibile all’infinito, dove le correlazio-recupera, dunque, il specchio della società che la manifesta ni, le connessioni permettono unasuo non potere es- e le storie che raccontiamo rappre- diffusione infinita del sapere. Comesere altro che pop- sentano i valori della nostra società. potremmo vivere oggi senza inter-sophia. Sex&thecity o il Dr. House, moderno Za- net? rathustra, ci dicono quasi tutto di noi stessi e della nostra epoca. | 13
  15. 15. | Popsophia Quattro serate al Lido Cluana per Pensare Tutti i venerdì dal 15 luglio al 5 agosto alle 21.30, i più importanti pensatori italiani offrono chiavi di lettura inedite su filosofia, fashion, fiction e futuro. U na rassegna popolari (la moda, la pub- che anticipa blicità, la televisione, il ci- il domani, nema) sono il veicolo prin- ma attenzio- cipale per comprendere le ne: «Non è urgenze del futuro. Bisogna un modo per evadere dal interrogare l’oggi, per ten- presente – ci ricorda il filo- tare di delineare il tempo a sofo Umberto Curi, respon- venire. sabile della rassegna –, al Ad aprire la rassegna Pen- contrario, si tratta di riuscire sare il futuro è Umberto a cogliere, nella nostra at- Galimberti che il 15 luglio Ogni appuntamento tualità, le linee di tendenza propone una lectio dal ti- che ci conducono verso il tolo Dove andiamo?. Il pre- affronta sotto diversi domani. “Pensare il futuro“ sente è imprigionato tra il punti di vista vuol dire saper vivere inten- rimpianto del passato e l’at- la contemporaneità samente e con piena con- sapevolezza il presente, re- tesa passiva del futuro. Non siamo più capaci di produr- guardando al domani cuperando insieme quanto re aspettative né desideri. di meglio vi è nella nostra La più pericolosa malattia storia passata». della contemporaneità è Il nostro destino è intreccia- l’incapacità di progettare to con quello della società l’avvenire. In un momento in cui viviamo. I fenomeni storico in cui i giovani cer-14 |
  16. 16. In senso orario dal basso a sinistra: Umberto Galimberti, Remo Bodei, Massimo Cacciari e Margherita Hack Quando il presente si trasfor- ma in mera illusione, decade qualsiasi capacità di proget- tare il domani. Il compito della filosofia è disincantareil futuro la favola della contempora- neità, per tentare di vedere oltre il velo. Chiude la rasse- gna il 5 agosto una presenza di spessore culturale e scien- tifico come Margherita Hack con il tema Il futuro negli astri. cano risposte a domande egli stesso vorrebbe essere? A metà fra ironia e scienza, non poste dalla collettività, Questo e altri interrogativi fra astrologia e astronomia, Galimberti analizza attra- per riflettere sul rapporto tra la scienza può profetizzare le verso un excursus storico realtà e rappresentazione. urgenze del domani, ma non sociologico le dinamiche di estinguerne le inquietudini. relazione fra l’individuo e la Se negli astri ci fosse scritto il Non semplici collettività, cercando di ca- destino, la scienza potrebbe pire quale potrebbe essere dissertazioni decifrarlo? Il festival saluta la via per il riscatto morale ma contributi così il futuro, proiettandosi ed economico. originali scritti verso la nuova edizione. Si cambia registro venerdì per Popsophia Laura Boccanera 22, quando per il week end dedicato al fashion, Remo Bodei presenta un saggio su La creatività della moda. Il fu- turo visto attraverso oggetti e invenzioni. Le cose non sono oggetti privi di vita e di storia ma conservano la no- stra memoria, ci traghettano verso il futuro. Né stravagan- za né effimero ma creatività tra norma e superamento. Il 29 luglio è il caso di Finge- re, dall’essere all’apparire con Massimo Cacciari. Cosa esi- ste dietro la maschera che ciascun individuo mostra per vedersi negli altri come | 15
  17. 17. | Popsophia FUORI FESTIVAL I venerdì a Civitanova Marche A differenza di Tuttoingioco, festival che l’ha preceduto nel 2009, Pop- sophia dedica i propri venerdì a Civitanova Marche con un for- mat intitolato Fuori Festival. Una passeggiata socratica attorno alle esperienze più innovative della scena artistica e culturale italiana. Appunta- mento nel centro città, dopo la lectio magistralis delle ore 21.30 al Lido Cluana. Musica Alle 23.30 in piazza Con- chiglia e dietro la Pesche- e sonorità. Alle perfor- mance partecipano i mi- F ria in via Pola, i passi e il gliori coreografi e ballerini ra i linguaggi ritmo della danza urbana nazionali selezionati attra- della rassegna portano l’arte coreutica verso il concorso indetto non manca la per la strada, in mezzo alla da Amat e AMSD in colla- musica. Sede gente che viene coinvolta borazione con Civitanova dei concerti è nel turbillion di emozioni Danza. piazza Conchiglia dove tutti i venerdì alle 22.30 si torna indietro nel tempo con i Qualunquemente. Si differenzia venerdì 29 luglio, quando Popsophia incontra Musicultura. Spe- cial guest Piero Cesanelli, patron del festival di can- zone e poesia, con una produzione originale de- dicata a Bruno Lauzi, que- sto piccolo grande uomo.16 |
  18. 18. Scienza CENTENARIO DELL’IBM in collaborazione con l’istituto comprensivo Pirandello S Civitanova Marche - Pescheria - via Pola Incontri empre alle : : 15 luglio, ore 20.30 Simultanea di scacchi 23.30 arrivano con Fabio Bruno le Passeggia- te mentali fra Civitanova Marche - Pescheria - via Pola Incontri arte e scienza, a : : 29 luglio, ore 22.30 Scacchi e tecnologia cura di Franco Rustichel- con Fabio Bruno, Fabrizio Renzi li nella galleria Per mari e monti. Rustichelli, intellet- Design tuale, studioso e amico del grande artista scom- M parso, Gino De Domini- cis, tratta in ogni week usica, danza, scienza e poi il design, arte end un topos letterario “popolare” del dopoguerra, espressione e scientifico differente. Si di un mondo che grazie alla creatività e parte il 15 luglio con La all’industria ha scritto pagine fondamen- nascita dell’universo per tali nella storia contemporanea. Questa proseguire il 22 luglio con vicenda viene raccontata ogni venerdì nello show room Ar- Stelle di neutroni e pulsar. Il redamenti Maurizi, attraverso la mostra Vitra Classic, una sele- mese si chiude con I buchi zione di maestri del design: Charles Eames, George Nelson, neri, in programma il 29, Isamu Noguchi, Jean Prouvè, Verner Panton. mentre il 5 agosto, il fine settimana del futuro fa da spunto per un excursus sulle nuove tecnologie dal titolo Nanoscienza e nanotecnologie.A sinistra:Piero Cesanelli, patron di MusiculturaA destra:uno dei lavori che si trovano nelloshow room Arredamenti MauriziNella pagina seguente:due opere esposte nella galleriaPer mari e monti | 17
  19. 19. | Popsophia resa Iaria, Miltos Manetas, Al- berto di Fabio, Claud Hesse. Faccia non mente invece è la personale dell’artista Marti- na Pagnanini nella galleria Contemporaneamente Arte (piazza della Conchiglia). I volti della memoria rivivono nel lavoro con una tecnica che ri-materializza l’opera grazie alla “pittura a rica- mo”. Dal mito di Penelope all’espressionismo. Curato da Manuela Cero- lini, infine, il programma della sala Foresi propone due artisti contemporanei: Michelino Iorizzo, Pescando Arte Warhol, Jannis Kounellis, Manolo Blahnik, Zaha Hadid, nell’anima (dal 15 al 26 lu- glio) e Bruno Marcucci, Li- I Roy Lichtenstein. Dal 29 al 31 nea d’orizzonte (dal 29 luglio nfine l’arte: nelle galle- luglio, Fiction, la finzione nel- al 10 agosto). Qui la dram- rie private e con l’opera e nella performance maticità “giorgionesca” di il tradizionale di H.H.Lim. Dal 5 al 7 ago- Iorizzo incontra la sintesi appunta- sto Futuro, crossing tra arte, di Marcucci, autore di una mento del- scienza e tecnologia con “linea virtuale”, frontiera e la sala Foresi. opere di: Maurizio limite verso il quale l’artista L’ironico Fe- Mochetti, Gianni volge lo sguardo. stival dei due Piacentino, Te- Laura Boccanera Monti (Gino e Francesca nella galle- ria Per mari e monti di piazza XX Settembre) offre quattro SHOPPING SOTTO LE STELLE N mostre, ognuna legata a cia- scuno dei temi del festival. ei venerdì del festival l’associazione dei com- Dal 15 al 17 luglio, Filosofia, mercianti ACC mette in campo numerose ini- con Francesco Clemente ziative. Prima fra tutte il ritorno di Shopping sot- (Cle-mente), dal 22 al 24 lu- to le stelle con negozi aperti fino a mezzanotte, glio, Fashion, tra arte e moda salottini lungo corso Umberto I e punti musicali nei bar. l’opera scarpa di: Cesare Inoltre le vetrine dei negozi aderenti in corso Umberto I, Paciotti, Enzo Cucchi, Andy via Duca degli Abruzzi, vicolo Marte, Corso Dalmazia, via Lauro Rossi, corso Vittorio Emanuele e via Buozzi vengono allestite secondo il colore e il tema di ciascun week end.18 |
  20. 20. I Love POP Penna DS1 Retro 6 euro (sophia) I Love POP(sophia) è una serie di prodotti realizzati per il festival ispirati all’immagine disegnata dal team Ruggeri Studio. I Love POP(sophia) è un’iniziativa Esserci Eventi. In vendita presso il bookstore del festival e nelle migliori cartolibrerie. Visita il sito www.essercieventi.it Pocket Basic Notes + Penna DS3 12 euroShopper in tnt T-shirt in puro cotone 180 gr.5 euro 15 euro | 19
  21. 21. Sex Sulle strade di city & theOgni sabato e domenica sera, dalle 21.30,il Chiostro di Sant’Agostino di CivitanovaAlta, è la sede della rassegna Pop PhilosophyN on un semplice ciclo di confe- i temi dei quattro week end con le armi del renze, ma un viaggio inedito pensiero. tra le meraviglie e i pericoli del- Sedici appuntamenti diversi, per esplorare la contemporaneità. I timonieri ogni declinazione della Popsophia: dalla scien- di questa nave sono le filoso- za al cinema, dalla moda ai cartoni animati,fe e i filosofi italiani che tentano di decifrare dal calcio all’arte contemporanea. | 21
  22. 22. | Popsophia Qualche esempio. «Fare filosofia provocatorio della giovane autri- vuol dire - ci spiega Cesare Del La rassegna ce Carola Barbero (31 luglio). Frate (17 luglio), direttore di Dio- Dalla filosofia ci aspettiamo solo è un serbatoio gene Magazine - riappropriarsi formule celebrali che non ci del tempo dell’ozio e della rifles- di idee originali aiutano ad affrontare il futuro? sione nel mondo delle urgenze». La Pop-sophia ci ricorda che le Ma la riflessione può nascere ovunque. «Quan- risposte vanno cercate nei posti più impensa- do si cuce uno scialle di lana o si rammenda ti. Un esempio? Il mondo mitico de Il signore un vestito – secondo la filosofa Francesca Ri- degli anelli, che, secondo il curatore dell’edizio- gotti (24 luglio) – ci si accorge che il passato ne italiana, Quirino Principe (6 agosto), è una del fashion (e del pensiero) convive con il pre- meravigliosa allegoria che possiamo utilizzare sente». per vivere meglio il nostro domani. Neanche quando accendiamo la televisione La filosofia, certo, non insegna soluzioni, non smettiamo di pensare. Le incessanti doman- fornisce risposte o ricette pronte. Ma la rasse- de di Carrie, famosa protagonista della fiction gna Pop filosofia è senza dubbio un serbatoio di Sex&thecity, non sono poi così lontane dal idee originali, una palestra per pensare l’oggi. modo di fare filosofia di Socrate. È il pensiero Lucrezia Ercoli Pop pensiero O gni sabato e domenica doppio ap- puntamen- to alle 21.30 e alle 22.30 con gli ospiti del Chiostro di Sant’Agostino. 16 luglio: Gior- dano Bruno Guerri (foto a sini- stra), Gli ultimi dandy; Pio Monti e Franco Rustichelli, L’immorta-22 |
  23. 23. Diogene:filosofare oggiQ uando c’è incertezza c’è bisogno di filosofia. E oggi si vede. Basti pensare che ai festival di filosofia par- Lucrezia Ercoli, tecipano più persone che a un comizio politico. A curatrice di questo ‘’popolo dei festival’’ vuole rivolgersi Diogene, rivista filosofica edita da Giunti e media partner del- Pop Philosophy Lla rassegna di Pop filosofia organizzata nel Chiostro di Sant’Agostino. ucrezia Ercoli, nata aCome scrive il periodico in una nota: «A un lettore cosciente di essere Macerata nel 1988,sempre più coinvolto in questioni che richiederebbero maggiore ri- laureata in filosofia aflessione. Un lettore interessato ad una riflessione critica del quotidia- Padova. Attualmenteno. Un lettore, interessato ad una rivista di filosofia non accademica, studia a Roma. Ha pubblica-non scolastica, non didattica, non storicista, ma problematica, mode- to diversi articoli tra cui Gliratamente divulgativa, rigorosa erranti di terra in terra. La figu-ma comprensibile, capace di ra del viandante in Hölderlin eparlare anche di cinema, sport, Friedrich (2007); L’incompiu-arte, esperienze, oggetti e così tezza dell’amore, seduzione evia». www.giuntistore.it filosofia nella ricerca di Um- berto Curi (2008); Dio gioca a dadi, il ‘gioco del mondo’ e il ‘mondo del gioco’ (2009). NelDa d’Annunzio 2009 ha curato per il festival Tuttoingioco di Civitanovaalla filosofia Marche la sezione dei caffèdel calcio letterari. Per lo Sferisterio Ope- ra Festival di Macerata 2010lità, omaggio a De Dominicis. 17 gazzoni, Filosofiction. 31 luglio: si è occupata del testo delloluglio: Giulio Giorello, Realtà e Simone Regazzoni, La filosofia di spettacolo Processo a Gali-finzione; Cesare del Frate, L’etica Lost; Carola Barbero, Sex&thecity leo interpretato da Umbertodell’ozio. 23 luglio: Francesca Ri- e la filosofia. 6 agosto: Quirino Orsini. Con il libro Philosophegotti, Old fashion; Antonio Gno- Principe, Tolkien, il passato nel Malgrè Soi, Malaparte ed il suoli, Il fazzoletto di Desdemona. 24 futuro; Amedeo Goria (foto so- doppio (Edilet editore, conluglio: Giacomo Marramao, To- pra) ed Elio Matassi, La filosofia prefazione di Umberto Curi emorrow; Umberto Curi, Filosofia del calcio. 7 agosto: Andrea Ta- postfazione di Quirino Princi-come narrazione. gliapietra, Icone della fine; Carlo pe) ha appena vinto il premio30 luglio: Michele Di Francesco, Sini e Florinda Cambria, Il futuro nazionale di filosofia FrascatiCyborg per nascita?; Simone Re- e l’ombra dell’origine. (foto in alto). | 23
  24. 24. ������������������������������������������ ��������������������������������������������������������������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������� ����������
  25. 25. È tempo di portare re praticato con una nuova la battaglia filoso- forma di filosofia che abbia fica nella popular la forza di contaminarsi con culture, usando la cultura di massa e di pre- le armi migliori sentarsi essa stessa come a disposizione: dal pensiero opera di cultura di massa. critico alla decostruzione. La pop filosofia è una filosofia Non esiste un solo mondo, mutante – da qui i suoi tratti una sola realtà. Esiste una per certi versi mostruosi – molteplicità di mondi inter- dotata di un potere esoterico, connessi, alla cui produzione in grado di arrivare al vasto e al cui conflitto, partecipa- pubblico. Il che non significaMA no i mezzi di co- che sia semplice municazione e la Obiettivo: o che non richie- cultura di massa. da sforzi. È com- Ecco in che cosa parlare plessa, proprio al vastoNI consiste la guerra come alcune dei mondi. pubblico opere pop di cui La filosofia si trova si occupa. immersa in questi universi. E La pop filosofia è crossover deve prendere parte attiva in tutti i sensi di questo ter-FE alla loro trasformazione. mine. Crossover in quanto Che la filosofia stessa si tra- incrocio e contaminazione sformi, così, in filosofia popo- di filosofia e cultura pop. lare, o pop filosofia, piuttosto Crossover perché mescola che un rischio da evitare, è stili filosofici differenti.STO un obiettivo da perseguire. Crossover perché arriva an- Il popolare non può più es- che a un pubblico che di sere posto solo come mera norma non legge filosofia. questione teorica. Con vigi- Estratto dal testo di Simone lanza critica esso deve esse- Regazzoniper la pop-filosofiaS imone Regazzoni, (Genova, 1975) è un popfilosofici analizzando miti del contemporaneo come Har- Quando un libro allievo di Jacques ry Potter, Dr. House e Lost. Nel può costare Derrida. Dopo il 2010 ha pubblicato Pornosofia. un lavoro dottorato all’Univer- Analisi della diffusione del pornosità di Parigi, ha insegnato in nell’era di Internet. Libro che è sua collaborazione con l’Uni-Francia e dal 2007 alla Cattolica stato sufficiente per interrom- versità Cattolica.di Milano. Ha scritto vari testi pere - «non per mia scelta» -, la | 25
  26. 26. ot| Popsophia In piazza a Civitanova Alta, Voto di vastità: Da Bergonzoni a Busi, da Riondino a Mollica super « Ho fatto voto di vasti- tà. Significa allargarsi, smettere di essere cor- ti». Alessandro Bergon- zoni apre le danze agli incontri nella Città Alta del festival Popsophia. La frase del noto attore e artista bolognese riassu- me il complesso e articolato programma di ospiti e appuntamenti che spalancano la mente e il pensiero. Alessandro Bergon- zoni invita tutti a riflettere, nella cornice di piazza della Libertà, tra colpi da palcosce- A sinistra: Alessandro Bergonzoni e Platinette a destra: Les Tambours du Bronx e Barbara Alberti nico e profondità di contenuti. Leggerezza e ironia, pensiero e paradosso, gioco intel- lettuale e approccio speculativo: sono gli L’IMMORTALITÀ ingredienti con cui Popsophia offre per 4 Omaggio a De Dominicis week end poesia, letteratura, giornalismo, teatro e danza. Civitanova Alta - Chiostro Sant’Agostino : : 16 luglio, ore 22.30 con Pio Monti e Franco Rustichelli S i parte il 16 luglio con l’incontro ap- punto di Alessandro Bergonzoni che propone una lettura inedita dal titolo26 |
  27. 27. toospiti Sophia Pop alle 21.30 in piazza della Liber- tà. Spettacolo che il paroliere ha scritto esclusivamente per il festival di Civitanova L a domenica è la volta dell’autrice di Ri- prendiamoci la faccia, Barbara Alberti che si interroga su un’immagine di donna Marche. virtuale come quella delle Winx, ricercando D omenica 17 luglio la piazza ospita una grande e coinvolgente performance: Les Tambour du bronx danzano l’energia le motivazioni psicologiche e letterarie del fenomeno per bambine che ha soppiantato selvaggia, la brutalità iconoclasta e le bar- barie della periferia francese al suono delle STRANIERO percussioni che risuonano nel borgo me- Civitanova Alta - Chiostro Sant’Agostino dievale. : : 17 luglio, ore 18.30 I l fine settimana del fashion apre con un intellettuale “mascherato” come Platinet- te, al secolo Maurizio Coruzzi, per discutere con Umberto Curi e Donatella C. Mandolesi di identità e immagine e sul “bello impos- la Barbie. Un fenomeno che viene spiegato sibile”, ricerca estenuante e inefficace di far e approfondito da chi le Winx le ha inventa- combaciare le due immagini del sé. te: Iginio Straffi. Nella stessa serata un even- to molto speciale occupa il teatro Annibal Caro dove la più illustre critica della danza italiana, Leonetta Bentivoglio, alle 22.30 Tutti gli spettacoli commenta con l’autore Saburo Teshigawa- sono a ingresso gratuito ra la prima nazionale del film A boy inside the boy, in collaborazione con l’Amat. | 27
  28. 28. In senso orario: in alto a sinistra David Riondino, Federico Moccia, Vincenzo Mollica e Aldo Busi D omenica 7 agosto la chiusura con l’appun- tamento più pop. In piazza alle 21.30 l’autore di Tre metriC hi meglio di Aldo Busipoteva aprire il dopo i 150 anni dall’Unità d’Ita- lia. Alle 21.30 fi- sopra il cielo e di altri roman- zi generazionali, Federico Moccia, parla di narrativaweek end della losofia e musica ne Il viaggio continua: afo-fiction? Amato, in piazza con rismi scritti dall’autore per iodiato e caccia- David Riondino Baci Perugina accompagna-to, Busi che di un in uno spettaco- ti dalle musiche della Sal-reality è stato consapevole lo ideato per Popsophia dal vadei Artists Managementprotagonista, ci racconta il titolo Un pensiero perfetto, diretta dal maestro Alfredosottile limite fra realtà e rea- Andrea Emo de- Sorichetti. Lolity, il 30 luglio alle 21.30 in dicato al filosofo spettacolo è unpiazza della Libertà. del Novecento le evento specialeC on le sue suggestioni fumettistiche e poparriva invece, domenica 31 cui tesi sul nichili- smo hanno anti- cipato la dottrina per i 100 anni dell’ATAC. Laura Boccaneraluglio, Vincenzo Mollica, di Heiddeger.per raccontare con un inter-vento dal titolo Viva l’Italia,la storia del Belpaese attra- Hair Bond e Vitality’s per La cura di sé Averso le canzoni che hannocambiato la nostra vita. due passi dalla piazza, nel Chiostro di San Francesco,L ’ultimo fine settimana ogni sabato e domenica Hair Bond e Vitality’s propon- promette scintille. Si gono un percorso di bellezza dedicato alla cura di sé.comincia con un incontro Non solo la mente ma anche il corpo quindi diventaspeciale dedicato al Risorgi- protagonista di Popsophia. Il tema dell’apparire indagato insiememento: alle 18.30 nel cortile a stylist, acconciatori, truccatori, fotografi e modelle. E inoltre,dell’ex liceo con Massimo dopo le 23.30, consigli, conversazioni confidenziali e consulenzaTeodori e Marcello Venezia- estetica gratuita per gli spettatori.ni, riflessione sulla politica | 29
  29. 29. | Popsophia D’Annunzio U Gabriele d’Annunzio: n omaggio al Vate, un’esposizione che mette in mostra gli aspetti più la narrazione segreta. intimi e glamour dell’ultimo fra i dan- Oggetti, figure, immagini. dy: Gabriele d’Annunzio: la narrazio- ne segreta. Oggetti, figure, immagini curata dallo storico Giordano Bruno Guerri e dal professor Stefano Papetti, con il coordina- mento di Enrica Bruni, responsabile delle grandi mo- stre e direttrice della Pinacoteca comunale. Un appun- tamento nazionale di alto interesse culturale dedicato30 |
  30. 30. QUANDO & DOVE Dal 15 luglio al 30 settembre | Centro espositivo San Francescoagli oggetti privati e allo stile di vita di Gabriele alla giacca da casa. Una vanità che è all’origined’Annunzio, alla scoperta di un personaggio dello stile italiano.che ha fatto della sua vita un’opera d’arte. Cosa A Civitanova sono in mostra una settantinaindossava appena alzato, le infuocate lettere di oggetti, provenienti dal Vittoriale, oltre a ri-d’amore che scriveva alle sue donne, le imma- tratti e fotografie d’epoca. «Gabriele d’Annun-gini care di Eleonora Duse di cui aveva fatto zio ha donato il Vittoriale agli Italiani - affermacostruire anche una riproduzione in Giordano Bruno Guerri, presidentemarmo, le 350 paia di scarpe tutte del Vittoriale - perché voleva cheartigianali (da camera, da sera, da Tesori venissero ricordate non soltanto lagiorno, da cerimonia, da notte), le e rarità sua opera letteraria e le sue impre-fragranze, le stravaganze e le rarità in mostra se di guerra, ma anche la sua vitache riempivano il suo quotidiano: quotidiana, nella sua casa. È miaquesti tesori sono riuniti nello Spazio convinzione che il Poeta amerebbeMultimediale San Francesco a Civitanova Alta. il fatto che tutti i suoi oggetti possano essereD’Annunzio anticipa le caratteristiche di un Vip ammirati dai visitatori, alla stregua degli edifici,ante litteram, in grado di far parlare di sé attra- delle stanze e dei giardini del Vittoriale. Il Vateverso i gesti e le parole, e anche attraverso le ha sbertucciato la morale borghese della suacose. La mostra, divisa in 4 sezioni, apre cassetti epoca. È il padre di tutti i dandy, e ogni cosae armadi della casa del Sommo poeta per rac- che ha lasciato qui, l’ha affidata al nostro sguar-contare tutto ciò che le sue azioni e le sue poe- do per continuare ad interrogarci e stupirci».sie non dicono. Un’operazione che lo accosta ai E proprio in sintonia con questa vocazionesuoi estimatori. Si scopre così che d’Annunzio dandy, l’azienda Paciotti ha voluto essere pre-amava conservare e preparare accuratamente sente con la sua sigla stilistica, provocatoria edil suo abbigliamento, dalla vestaglia da camera elegante.segreto DANNUNZIANA La favola bella: vita e poesia del Vate Civitanova Alta - Chiesa di San Francesco : : ogni sabato e domenica, ore 23.30 a cura dei licei Leonardo Da Vinci con interventi di Paola Giorgi: d’Annunzio, estetica della parola - 31 luglio Sopra: d’Annunzio e Mussolini in gita e Giorgio Torresetti: d’Annunzio e l’apparire - 7 agosto sul lago di Garda A sinistra; il Vate ritratto da Nunes Vais | 31
  31. 31. | Popsophia La filosofia Moda e modi di essere nell’Italia della Belle Epoque S ul finire dell’Ot- tocento, durante la Belle Epoque si combatteva a colpi di fashion una battaglia estetica senza esclusione di colpi che, lungi dall’essere legata soltanto all’apparire, diveniva in realtà sostanziale, nutrendo di sè la letteratura, l’economia, la cultura e la po- litica europea. La donna con i suoi vezzi, smorfie e vanità diventa la protagonista di que- sto periodo in cui l’apparenza regna sovrana, in cui la moda segue le tendenze e la volontà di creare qualcosa di nuovo, di impareggiabile, di unico. Ed è proprio attraverso gli oggetti della donna borghese che si può raccontare la Belle Epo- que: il lusso, l’eleganza, l’esclu- sività, la stravaganza, il capric- cio, la seduzione. Un’arte che è già comunicazione e che entra di forza nel ventesimo secolo. La filosofia del bello ripercorre attraverso la pittura, la scultura e le arti applicate degli anni ‘20 e ‘30 un immaginario di deli-32 |
  32. 32. QUANDO & DOVE Da luglio a novembre | Chiesa di Sant’Agostinodel bello Nelle due pagine: alcuni lavori esposti a Civita- nova di De Nittis, Salvini, Zandomeneghi In alto: Stefano Papetti, curatore delle mostre, Enrica Bruni, direttrice della Pinacoteca “M. Mo- retti”, Ivan Gori del CdA dei Teatri di CivitanovaPoteva bastare un cappellino dal colore sbagliato, INAUGURAZIONEun gesto malaccorto con il ventaglio o, per un genti- DELLE MOSTREluomo, lasciare cadere il monocolo o non avere una : : 16 luglio, ore 18gardenia all’occhiello del frac per decretare l’insuc- Civitanova Altacesso mondano di una persona e dare inizio così alla Chiostro Sant’Agostinosua lenta e progressiva discesa nella scala sociale. con Giordano Bruno Guerri, Andrea Paniccia, Stefano Papetti,catezza e bellezza Intorno a questo Fiorella Tomboliniche va al di là della altare dell’ele-sfera estetica, fino ganza si snoda ila diventare quasi percorso espositivo promuove gli orafi italiani e laun “dogma della fede”. fatto di ritratti maschili sartoria italiana, è un momen-Le opere, circa qua- e femminili di prota- to in cui la moda non è soloranta, provenienti da gonisti del bel mondo, apparenza, ma anche sostan-Fondazioni, collezioni realizzati dai maggiori za. In mostra per esempio c’èprivate e pinacoteche, specialisti di quel gene- anche un vaso antropomorforegalano un’istantanea re. Boldini, De Nittis, Giaco- in ceramica modellato sulla te-di quel mondo passato, fatto mo Grosso, l’ungherese Laszlo, sta della Marchesa Casati».di cappelli francesi, guanti, Vittorio Corcos, Von Lenbachritratti di uomini immortalati hanno saputo cogliere nellecome dandy e come femme loro tele lo spirito di una epo-fatale, sculture dalle forme ca attraverso il languore dellevoluttuose, ventagli liberty e pose, l’eleganza degli abiti, laparure da toilette. Tutti og- cura dei particolari, la seduzio-getti che accompagnano le ne affidata gli sguardi.opere pittoriche in mostra «È in questo periodo che na-insieme a una selezione di sce la moda come fenomenoabiti d’epoca originali della sociale e attività economicaSartoria Arianna, restaurati – spiega il professor Stefanoper l’occasione. Papetti -. La Regina Margherita | 33
  33. 33. | Popsophia Le suggestioni dell’ Dodici mostre per altrettanti spazi espositivi. Oltre ai pensatori, agli intellettuali, alle rassegne culturali e alle due grandi espo- sizioni (D’Annunzio segreto e La filosofia del bello), la vocazione del festival si piega sulle seduzioni dell’arte contemporanea. S tupirà forse notare genio? La risposta di Popsophia l’assenza della Pop sta nella contaminazione: in una art in un festival dal società frenetica, i mezzi espres- titolo Popsophia. Una sivi si toccano e influenzano a vi- scelta voluta sulla cenda. Ecco allora uno spaccato base di un gioco intellettua- variegato che va dalla fotografia, le: se oggi Andy Warhol fosse all’installazione, fino all’interazio- vivo, cosa racconterebbe il suo ne uomo-macchina.34 |
  34. 34. arte A sinistra: uno scatto di Bengt Wanselius A destra, in senso orario: una installazione di Valeria Paniccia, la virtualità di Abitanti & Abitare, un’opera di Riccardo RuggeriSi parte con una dicotomia Dal mistero della nascita,locale/internazionale in rappresentato attraversodue mostre molto diver- le foto curate del colle-se eppur affascinanti. Un gio delle ostetriche per laomaggio indispensabile mostra intitolata Tomor-alla storia cittadina attra- row nel cortile dell’ex liceoverso un’antologica dedi- Classico, al fascino oscurocata agli 80 anni di Dino della seduzione della mor- Innovazione e tecnolo-Baiocco che raccoglie ope- te svelato nella chiesa di gia sono presenti anchere dal 1954 al 2011 all’inter- San Francesco da un’instal- nell’ambizioso progettono dell’ex liceo Classico e lazione di Valeria Paniccia Abitanti & Abitare, dell’archi-un’anteprima nazionale Erotico Abbandono. tetto Marco Guardascionenella Pinocateca “Moretti” Non poteva mancare l’ar- di Urban Geography, checon un viaggio virtuale te del futuro, di Riccardo racconta nel cortile dell’exda Tokyo e Stoccolma per Ruggeri che, attraverso liceo Classico come cambiale immagini del fotografo un sistema touch screen l’architettura e mostrare alBengt Wanselius. Quindi- curato da Grottini Lab al- pubblico come, attraversoci anni di scatti a stretto l’interno dell’ex Sacrario, la simulazione virtuale, ècontatto con i maestri permette allo spettatore possibile vedere la propriadella danza internazionale, di interagire con le sue casa prima che essa sia co-catturando lo sforzo del opere raccolte per l’occa- struita. Sempre negli spazicorpo e la grazia del movi- sione sotto il titolo Segni, dell’ex liceo, la mostra dimento coreutico. colori, visioni. Raffaella Toffolo che una raffinata operazione sine- stetica ha fotografato la musica delle cose. Media partner delle mo- stre è Artitude, magazine sull’arte e galleria digitale a disposizione di pittori, scultori, illustratori, desi- gner, fotografi. L’ingresso è gratuito. | 35
  35. 35. 5 BOTTIGLIE 1 GU DA 201 L’ESPR ESSO I È di nuovo italiano uno dei bianchipiù premiati al mondo. È di nuovoVerdicchio di Matelica. In anteprima presso i ristoranti: Antica Osteria degli Artisti, Capolinea,Cosmopolitan, Galileo, Lido Restaurant. Località Pagliano, 393 62024 Matelica (MC) Tel. 0737 85465 www.borgopaglianetto.it
  36. 36. IL GIALLO FRA STORIA E FICTIONPOPcrimeC asi irrisolti, gialli, È invece un papiro del I se- crimine e giusti- colo d.C. a ispirare lo storico zia: generi pop Luciano Canfora e l’investiga- dalla letteratu- tore Silio Bozzi la domenica ra al cinema e seguente. Al teatro Annibaloggi esplosi nelle fiction. È Caro si scopre come, il famo-un viaggio all’interno della so documento attribuito admente umana e dei fatti di Artemidoro di Efeso, (non) siacronaca e storia, il percorso di piuttosto un falso.Popcrime: la rassegna a cura Chiusura con un mostro sacrodell’Unione delle Camere Pe- del cinema e della destruttu-nali Italiane accreditata dal- razione del linguaggio: Enricol’Ordine degli avvocati. Tutte Ghezzi, il 7 agosto al Chiostrole domeniche alle 18.30, a Ci- Sant’Agostino. Flash, spezzo-vitanova Alta prendono vita ni, mondo onirico e reale sistorie inedite nella criminolo- incontrano per una disserta-gia e nel diritto. zione sul crimine al cinema,Il primo a finire sotto il faro Camere penali. tra finzione e cronaca.dell’interrogatorio, domenica La capacità narrativa di scrit- Gli appuntamenti saranno17 luglio alle 18.30 all’ex pe- trice e la determinazione da introdotti dall’avv. Vandoscheria di Civitanova Alta, è un pubblico ministero di Franca Scheggia.personaggio epico: quell’Ulis- Leosini fanno da guida dome-se dell’Iliade, eroe o criminale nica 24, al teatro Annibal Caro, I protagonisti degli incontridi guerra? Un curioso ritratto attraverso le perversioni delle Dall’alto: Luciano Canfora, Valerio Spigarelli, Franca Leosinia metà fra giurisprudenza e donne criminali. Madri e as- ed Enrico Ghezziletteratura condotto da Vale- sassine raccontate dalla con-rio Spigarelli, presidente delle duttrice di Storie maledette. | 37
  37. 37. | Popsophia Diamo i L’edutainment arriva a Popsophia con il Laboratorio Dua- lismo Binario e il Giardino della Scienza, due postazioni realizzate in collaborazione con l’istituto scolastico “San- t’Agostino” e con Giorgio Bolondi, presidente della Com- missione Italiana per l’insegnamento della Matematica. GIORGIO BOLONDI N ello spazio verde due occasioni: una “tematica” R della pinacoteca in cui la scienza si intreccia con esponsabile dei “Moretti”, Il Giar- l’arte o altri aspetti della cultu- due progetti dino della Scienza, ra e della vita e una serata di scientifici a Pop- realizzato con la giochi con premi sophia è il pro- collaborazione di offerti dalla storica Cosa fate fessor Giorgio Naturino, è un mo- Distilleria Varnelli. Bolondi . «L’esperienza del- mento di diverti- se il cervello Tra i temi ci sono l’estate 2009 a Civitanova mento intelligente vi inganna? le figure impossi- – ha dichiarato –, ha dimo- già conosciuto nel- bili di uno dei più strato come l’edutainment la prima edizione di Tuttoin- straordinari artisti contem- contribuisca al successo gioco a Civitanova, suggerito a poranei, Oskar Reutersvaard. degli eventi culturali. In un grandi e piccoli. Ogni È possibile vedere dal vivo festival dedicato all’esplora- week end alcune sue opere, e questo zione della contemporanei- vengono è il pretesto per con- tà, il Giardino della Scienza e i proposte frontarsi con laboratori per i ragazzi han- no la funzione di spingere i partecipanti a guardare alla complessità del mondo d’oggi, agli intrecci della cul- tura, attraverso la lente della scienza. E siccome la scien- za non si racconta, ma si fa, l’approccio di Popsophia è quello del coinvolgimento». A sinistra: una figura impossibile di Oskar Reutersvaard Nella pagina successiva: alcuni solidi platonici38 |
  38. 38. QUANDO & DOVE Ogni sabato e domenica | Civitanova Altanumerigli inganni della visione e del bro di Giorgio Bolondi e Brunocervello. Poi spazio alle relazio- D’Amore; un’occasione perni platoniche. Un’esplorazione tentare di risponderedi come la bellezza dei solidi a una domanda cheplatonici, idealizzati anche da da sempre divide, aLeonardo, diventi un tassello torto, la cultura uma-importante nella descrizione nistica e quella tecnica.scientifica del mondo: bio- Infine tocca a La matematicalogia, chimica, cristallografia, in rete: dalle reti energetiche aiastronomia. Quindi è la volta social network, dai reticoli dide La matematica non serve a Steiner alla minimizzazionenulla, ultimo provocatorio li- dell’energia.Dualismo binarioI l Laboratorio progettato per le fa- nome in oggetti, Dualismo bi- miglie da ForMATH si mira a stimolare nario, parti- Project dell’Univer- l’identità personale. colarmente sità di Bologna. Qui Gli incontri si svol- adatto alla attraverso il sistema gono ogni sabato ecooperazione bam- binario e la “tradu- domenica al pianobino-adulto, è stato zione” del proprio terra dell’ex liceo. Il tiratardi della scienza D opo i consueti appuntamenti delle 23.30 con il Giardino della Scienza, Popsophia presenta ogni sabato, L’Universo Elegante: fra chiacchie- re e astronomia con il naso rivolto alle stelle (a cura dell’associazione Astrofili Alpha Gemini) e, ogni domenica, Illusioni Mentali: psicologia e spettacolo con Daniele Sicorace per scoprire i misteri della mente. | 39

×