3                                               RE                            Riqualificazione Energetica Edifici Esistent...
Sviluppo di un” Processo Integrato di Filiera” per la                  Riqualificazione Energetica del Patrimonio Edilizio...
MODULI                 I consumi energetici: overview sulla situazione degli edifici italiani. L’urgenza e    FORMATIVI  ...
CONTATTI   Sede legale: Via Granarolo, 62 – 48018 Faenza (RA)           Direzione tecnico-scientifica e laboratori: c/o EN...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Riqualificazione Energetica Edifici Esistenti

413 views
371 views

Published on

Ciclo di workshop e incontri formativi rivolti ai professionisti che intervengono a vario titolo nella filiera della riqualificazione energetica (impiantisti, costruttori, …) al fine di innescare meccanismi virtuosi di natura economica, finanziaria ed ambientale.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
413
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Riqualificazione Energetica Edifici Esistenti

  1. 1. 3 RE Riqualificazione Energetica Edifici Esistenti Formare – Informare gli Attori della FilieraFondato e partecipato da:
  2. 2. Sviluppo di un” Processo Integrato di Filiera” per la Riqualificazione Energetica del Patrimonio Edilizio Esistente CONTESTO Le sfide legate alla necessità di ridurre i consumi energetici attraverso l’incremento dell’efficienza, così come imposto dalla UE con gli obiettivi 2020, la crescente presa di coscienza di un patrimonio edilizio esistente vetusto ed energivoro e la situazione congiunturale estremamente severa in ambito edilizio che ha portato ad azzerare o quasi il nuovo costruito, stanno portando alla definizione di nuovi modelli di business in tale ambito. Occorre sviluppare nuovi modelli integrati di retrofit energetico per l’innovazione del “processo edilizio” dalla fase di audit ex ante fino alla certificazione ed al monitoraggio delle prestazioni in situ ex post. A tal fine sono previsti a livello europeo, nazionale, regionale e locale iniziative - sia a livello di normativa cogente sia di finanziamenti - tese a stimolare gli interventi di Energy Retrofit da parte dei privati, delle aziende e delle P.A. DESTINATARI In questo processo può giocare un ruolo strategico la corretta formazione – informazione di tutti gli attori che intervengono a vario titolo nella filiera degli interventi di riqualificazione energetica (impiantisti, costruttori, …) al fine di innescare meccanismi virtuosi di natura economica, finanziaria ed ambientale. METODOLOGIA Vista lampiezza e leterogeneità dei temi in oggetto e tenuto conto delle diverse competenze e background dei destinatari della formazione, si è ritenuto utile predisporre una panoramica generale dei diversi argomenti, che verranno esposti articolandoli per moduli, con un taglio espositivo "orizzontale" che consenta di acquisire una “visione generale” dellargomento. A valle degli incontri e sulla base delle esigenze/interessi espressi in aula, potranno essere successivamente attivati workshop tematici specifici che avranno un taglio "verticale" per consentire ai destinatari - eventualmente raggruppati per competenze omogenee - una visione più approfondita e specialistica dei singoli argomenti. COMPETENZE Ente tecnico all’avanguardia nel testing di prodotto, certificazione, ricerca, progettazione e formazione tecnica in ambito edilizio, CertiMaC ha al suo interno una divisione dedicata ai temi dell’Efficienza e del Risparmio Energetico: ECO- EFFICIENCY COMPETENCE CENTER. Il Centro vede la partecipazione diretta dei due più prestigiosi circuiti scientifici nazionali - CNR ed ENEA - e offre competenze, laboratori, strumentazioni e servizi ai produttori di materiali, progettisti, costruttori, Enti Pubblici interessati a Efficienza Energetica, Edilizia Sostenibile, Innovazione dei Materiali, Energie Rinnovabili.2 Soci fondatori:
  3. 3. MODULI  I consumi energetici: overview sulla situazione degli edifici italiani. L’urgenza e FORMATIVI l’opportunità del Retrofit del parco edilizio esistente  Quadro normativo di riferimento: dalla EPBD alle Legislazioni regionali – mappatura dell’evoluzione normativa. I limiti imposti e gli Indicatori di Prestazione; il ruolo dell’attestato di certificazione energetica e la sua “svalutazione” nella pratica corrente  Il ruolo delle Energy Service Company (ESCo) nel panorama edilizio nazionale: obblighi, responsabilità, normativa. Opportunità e strumenti delle ESCo: il ruolo dei titoli di efficienza energetica TEE e i contratti di rendimento energetico  Processi integrati di riqualificazione/retrofit del patrimonio edilizio esistente: aspetti energetici – strutturali - estetici –ed economici.  Integrazione delle energie rinnovabili negli interventi di Energy Retrofit  Strumenti e metodi di misurazione delle prestazioni energetiche ante e post intervento.  Riqualificare l’Involucro. Aspetti tecnici e prestazionali. Vincoli e Limitazioni. Non solo termica: Valutazioni di tipo strutturale e antisismico. Non solo prestazione: benessere abitativo e condizioni termo-igrometriche. Prevenire l’insorgenza di muffe e condense.  Le Certificazioni del sistema edificio: (cogenti – volontarie): certificazione energetica, ambientale ed Eco-Label. Ruolo delle Istituzioni e sistemi di incentivazione  Il ruolo degli utilizzatori dell’edificio: Efficienza Energetica negli Usi Finali. Best Practice e Case –study nazionali e internazionali su come fare formazione/informazione agli utenti finali.  I tre profili di Destinatari (Privato – Pubblico – Industriale): bisogni, contesto normativo e figure professionali di riferimento, metodologie di intervento.  Efficacia degli interventi di Energy Retrofit: Approfondimenti di natura fisico- tecnica applicati al binomio edificio-impianto alla base delle valutazioni atte a determinare la prestazione complessiva dell’edificio.  Materiali da Costruzione – Orientarsi nella scelta. Valutare e interpretare le schede tecniche. Gli obblighi del Produttore: certificazioni di prodotto e di processo. Gli obblighi del Costruttore: documentazione e controlli.  Finanziamenti pubblici: orientarsi al meglio per trasferire l’informazione corretta (ed efficace) ai cittadini.3 Soci fondatori:
  4. 4. CONTATTI Sede legale: Via Granarolo, 62 – 48018 Faenza (RA) Direzione tecnico-scientifica e laboratori: c/o ENEA Laboratori di Ricerca Faenza Via Ravegnana, 186 – 48018 Faenza (RA) Tel. 0546 670363 – Fax 0546 670399 e-mail: info@certimac.it - website: www.certimac.it Direzione Tecnico-Scientifica Ing. Martino Labanti martino.labanti@enea.it Laboratorio Analisi e Prove – Marcatura CE Dr. Marco Marsigli m.marsigli@certimac.it Divisione per l’Efficienza Energetica Ing. Luca Laghi l.laghi@certimac.it Comunicazione Dr.ssa. Giulia Ruta g.ruta@certimac.it4 Soci fondatori:

×