Your SlideShare is downloading. ×
Presentazione Campartì
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Presentazione Campartì

204
views

Published on

Presentazione del Progetto CampartìShop presso l'ex Palazzo Armieri

Presentazione del Progetto CampartìShop presso l'ex Palazzo Armieri

Published in: Travel, Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
204
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Università degli Studi di Napoli “Federico II” Facoltà di Economia CdL Magistrale in “Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici”Campania Artigianato & Shopping
  • 2. Indice • Presentazione e descrizione del progetto • Prima fase: analisi del prodotto e del target • Seconda fase: localizzazione • Terza fase: gli incontri con gli esperti • Quarta fase: creazione itinerari • Quinta fase: promozione • Step futuri
  • 3. Cos’è CampartìShop
  • 4. CampartìShop è l’acronimo dello “slogan” Campania Artigianato & Shopping.Nella ricerca del nome abbiamo cercato di puntare verso qualcosa che catturasselattenzione del potenziale turista e che avesse un suono particolare. Semplice daricordare, ma che avesse, anche, un senso compiuto. Semplice, ma efficace
  • 5. Le fasi
  • 6. - Analisi del prodotto :individuazione fattori d’attrattiva – l’artigianato e lo shopping- Analisi del target :il turista upperclass e il turista a km 0
  • 7. Risorse Di valore Rara Inimitabile Organizzata CompetitivitàTradizione S S S S Vantaggio competitivo sostenibileConoscenza del S S N S Vantaggiosettore competitivo(esperienza) temporaneoCapacità N N N N Svantaggioimprenditoriale competitivoRisorse finanziarie N N N N Svantaggio competitivoPersonalizzazione S S S S Vantaggiodel prodotto competitivo sostenibile
  • 8. Risorse Di valore Rara Inimitabile Organizzata CompetitivitàEsclusività (di S N N S ParitàGriffe e prodotti) competitivaEsperienza S N N S Parità(produzione e competitivacommercializzazione)Capacità S N N N Svantaggioimprenditoriale competitivoRisorse finanziarie N N N N Svantaggio competitivoPersonalizzazione S N N S Paritàdel prodotto competitiva
  • 9.  Artigianato e Shopping sono anche sinonimo di lusso, caratteristica fondamentale che noi del CamparìShop non abbiamo sottovalutato. Nel nostro progetto, una sezione è completamente dedicata al lusso e la prospettiva futura è quella di creare un vero e proprio canale (blog, community, sito web, etc) ad esso dedicato. Per ora, i nostri punti di riferimento sono:• http://www.veraclasse.it/• http://negozi.veraclasse.it/• http://www.myluxury.it/s/shopping-lusso/ , verso il quale abbiamo mosso il primo passo, inviando un articolo dedicato allo shopping di lusso in Campania.
  • 10. Abbiamo effettuato un’analisi del turista a Km Zero,delineandone il profilo e le esigenze, immergendolo nellalocation Campania. Abbiamo analizzato i cosiddetti push factors, Segmentazione ovvero quelli che alimentano i flussi turistici da una regione di origine verso una destinazione.
  • 11. Analisi del Turista a Km Zero Turisti Stranieri Business Tourist Per ogni potenzialeEscursionisti segmento sono stati identificati i bisogni e valutate le tecnologie per soddisfarli. Campano
  • 12. Per ogni prodottomappato verrà creata una scheda di riferimento, con una breve descrizione, i luoghi incui trovare i prodotti ed un collegamento - tramite link diretto - a tutti gli itinerari in cui esso sarà presente.
  • 13. Facile, pratico ed ecologico.Così può essere descritto ilservizio di bike sharing,nato per favorire la mobilitàdei cittadini attraverso unamodalità alternativa ditrasporto. Un sistema ditrasporto pubblico dautilizzare per brevispostamenti e, quindi,applicabile al turismo.
  • 14. Analisi del territorio ed individuazione dei fattori diattrattiva legati a shopping ed artigianato artistico FOCUS: Lo scopo di questo progetto è quello di promuovere quel tipo di artigianato che è rimasto troppo strettamente legato alle tradizioni e che appare lontano dai circuiti commerciali maggiori. Nella maggior parte dei casi si tratta di abilità che sono in possesso di poche persone, tramandate attraverso le botteghe familiari e per questo in pericolo di scomparire. È questo il caso della lavorazione del Tombolo, Paglia, Legno e di altri tipi di antichi mestieri, le cui sorti sono legate alla memoria di poche persone TERRITORIO: LIrpinia è un territorio ricco di tradizioni popolari e culture contadinesche. Tanti sono i popoli che l’hanno attraversata, arricchendola di un patrimonio artistico vastissimo. Questa Terra ha conservato intatte le multiformi immagini dei centri medievali e le sue più raffinate tradizioni enogastronomiche ed artigianali. LIrpinia è una zona a forte vocazione turistica ancora tutta da scoprire. È ricca di borghi, paesaggi e tradizioni degne di una visita tuttaltro che superficiale.
  • 15. Itinerario: Le vie dell’artigianato Mirabella Eclano Montefusc o Fontanaros Bisacc a ia Calitr i Conza Bagnoli della Irpino Campania
  • 16. Piano di marketing: Obiettivi • Promuovere lo sviluppo artigianale: vanno implementati azioni volte da un lato al rafforzamento delle realtà produttive esistenti, dall’altro al potenziamento dell’artigianato locale che può costituire un rilevante fattore di richiamo turistico. • Valorizzare il patrimonio storico artistico culturale: interventi sui manufatti e recupero delle tradizioni popolari e religiose. • Incentivare l’industria turistica: organizzazione e gestione del sistema complessivo, al cui interno sono presenti attività per l’accoglienza, commerciali, di servizio, di trasporto. L’ industria turistica può rafforzarsi mediante l’individuazione di particolari pacchetti da organizzare sulla base dell’integrazione delle diverse tipologie di risorse presenti e di offerte da sviluppare. • Promuovere ed incentivare l’occupazione giovanile nel settore artigianale: occorre implementare l’attivazione di procedure in grado di incentivare il ricambio generazionale nel settore, e favorire l’insegnamento di imprenditori più giovani.
  • 17. Piano di marketing: Swot Analysis PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA  Presenza di rilevanti risorse Progressiva diffusione dei ambientale-naturalistiche fenomeni di inquinamento  Rilevante presenza di aree Fenomeni di spopolamento protette territoriale Importanza del settore agricolo Modello turistico pendolare, Forte vocazione che oltre a non generare valore enogastronomica aggiunto, ha un rilevante impatto Presenza di forti tradizioni sull’equilibrio ambientale popolari Offerta ricettiva scarsamente diversificata Assenza o marginalità del sistema di trasporto pubblico su ferro OPPORTUNITA’ MINACCE Sviluppo del turismo Globalizzazione dei mercati: ambientale tale globalizzazione determina Crescita dei consumi dei una competizione sempre più prodotti tipici e di qualità che spinta che può rompere i legami determina un aumento della locali all’interno della filiera con domanda dei prodotti di nicchia conseguente allargamento della Sviluppo dell’artigianato locale competizione spinta anche da prodotti sostitutivi con un basso livello qualita-prezzo
  • 18. Canali di promozioneCanali di promozione Promozione off line on line Visiva Testate Facebook e giornalistiche Twitter You Tube Canale Brochure e dedicato al volantini lusso Flickr Passaparola Wikipedia Blog , forum Kublai
  • 19. Creazione a sistema di pacchetti, integrandoricettivo, artigianato e shopping, atti avalorizzare e promuovere il turismo in Campania Ricettivo Enti Valorizzazione Enti di pubblici Turismo settore Tour Operator
  • 20. • Sviluppo del Forum dedicato.• Creazione sito web.• Creazione canale dedicato al lusso.• Creazione di partnership.• Sviluppo del progetto “Centri Commerciali Naturali”• Ampliare il concetto di artigianato, coinvolgendo anche il sociale.
  • 21. MissionPromuovere la “scoperta” della regioneCampania attraverso la valorizzazione dei siti diinteresse commerciale e favorendo il dialogo trautenti, artigiani e commercianti.
  • 22. Hanno partecipato al progetto:Ilaria Fontana Michael Peter GabrielVincenzo Bergantino ScamardellaGiuseppina Bove Giuseppina D’ambrosioMarrazzo Domenica Michela NapolitanoIvana Pompeo Valeria ManzoValentina Caldara Tommasina Romano

×