La rete STEP   Il primo progetto“Cassonetto Intelligente”              Forlì         25 Ottobre 2011     Ing. Alessandro G...
La rete STEP• Nome:      • STEP  Sortron – TEcnotel – Pz• Obiettivi:      • Proporre al mercato una compagine in grado di...
Le aziende della rete: SortronSede Forlì (FC)                        Mission              Ricerca, progetto e sviluppo di ...
Le aziende della rete: Tecnotel s.r.l.    Sede Bertinoro (FC)Mission- PROGETTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI    TECNOLOGICI ...
Le aziende della rete: P.Z. di Zondini Oliviero & C s.n.c.    Sede Cesena (FC)Mission- MECCANICA DI PRECISIONE            ...
Valenza del Progetto e Percorso Realizzativo                       PROGETTO Rete STEP “Cassonetto Intelligente”           ...
Partners – Competenze – Contributo al Progetto             RETE DI IMPRESE LOCALI                      “STEP”  Tecnotel   ...
Caratteristiche del Sistema    Sistema elettronico multisensore per il controllo del cassonetto rifiuti+   SISTEMA di CONF...
Funzionalità                        FASE A - Conferimento rifiuti                        • Cassonetto associato ad un grup...
I sistemi realizzati
Obiettivi e FinalitàVALUTAZIONE NUCLEO UTENTIIl sistema di monitoraggio della raccolta dei rifiuti urbani così concepito, ...
Prossimi passiApproccio al Mercato                  Evoluzione Tecnologica• Sperimentazione della pre-          • Comunica...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Reti di impresa - Presentazione rete STEP

958 views
868 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
958
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Reti di impresa - Presentazione rete STEP

  1. 1. La rete STEP Il primo progetto“Cassonetto Intelligente” Forlì 25 Ottobre 2011 Ing. Alessandro Golfarelli
  2. 2. La rete STEP• Nome: • STEP  Sortron – TEcnotel – Pz• Obiettivi: • Proporre al mercato una compagine in grado di sviluppare progetti di innovazione tecnologica negli ambiti • ICT • Automazione industriale • Controllo industriale • Controllo ambiantale • Ampliare i mercati di ciscuna impresa coinvolta generando nuove opportunità di business • Approccio multidisciplinare al mercato• Competenze: • Elettronica • Sensoristica • Telecomunicazioni • Informatica • Meccanica • Project Management• Proposta: • Studi di fattibilità e ricerca di soluzioni standard ed innovative • Scouting tecnologici • Prototipazione, ingegnerizzazione ed industrializzazione di soluzioni innovative ad elevato contenuto tecnologico nei settori sopra citati • Produzione e fornitura di sistemi ICT • Gestione dei servizi di assistenza e post-vendita
  3. 3. Le aziende della rete: SortronSede Forlì (FC) Mission Ricerca, progetto e sviluppo di sistemi elettronici e sensori innovativi Competenze per applicazioni industriali Sensoristica Elettronica Realizzazione e personalizzazione di sensori e sistemi Informatica elettronici prototipali e industriali Telecomunicazioni Sviluppo di sistemi multisensore a bus e wireless Offerta Sviluppo di soluzioni di energy harvesting Fattibilità Prototipazione Utilizzo di sensori tradizionali e ricerca Ingegnerizzazione di soluzioni innovative per applicazioni non standard Industrializzazione
  4. 4. Le aziende della rete: Tecnotel s.r.l. Sede Bertinoro (FC)Mission- PROGETTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI TECNOLOGICI COMPLESSI Competenze- GESTIONE CONTRATTI GLOBAL SERVICE Fibra ottica Sistemi a Radio Frequenza• Progettazione/Installazione di Reti di TLC in Rame, Fibra Active networking Ottica, Radio (WiFi, HiperLAN, WiMax) Telecomunicazioni• Progettazione/Installazione di Impianti per Telefonia Cellulare (GSM/UMTS) Offerta• Installazione e collaudo di apparati per reti a LARGA BANDA Progettazione Sistemi Installazione & Commissioning• Industrializzazione e Produzione di Sistemi Elettronici Industrializzazione Produzione Logistica
  5. 5. Le aziende della rete: P.Z. di Zondini Oliviero & C s.n.c. Sede Cesena (FC)Mission- MECCANICA DI PRECISIONE Competenze Progettazione CAD• Progettazione di particolari meccanici di precisione Meccanica di precisione Macchine a controllo numerico• Realizzazione prototipi meccanici in conto terzi Lavorazione metalli Lavorazione materie plastiche• Produzione componenti “dal pieno” con ausilio CAD• Trattamenti superficiali (…) Offerta• Assemblaggio sistemi meccanici Progettazione Meccanica Industrializzazione• Realizzazione dei supporti di motori e organi di Produzione conversione del movimenti (ingranaggi/perni/…)
  6. 6. Valenza del Progetto e Percorso Realizzativo PROGETTO Rete STEP “Cassonetto Intelligente” Nuovo sistema di monitoraggio della raccolta dei rifiuti urbani • Esempio di collaborazione fra una rete (STEP) di imprese locali (Tecnotel, Sortron e PZ) e la multiutility Hera Group  Accordo Quadro • Esempio di valorizzazione delle risorse del territorio PERCORSO1. Sviluppo Prototipale Prototipo base2. Brevetto congiunto Rete di Imprese - Hera3. Sviluppo precompetitivo INTEGRAZIONE E SVILUPPO DI UN4. Sperimentazione sul campo di prototipi pre-ingengerizzati SISTEMA SPERIMENTALE PRE-INDUSTRIALE5. Industrializzazione e certificazione6.Produzione Pre-serie Sistema industrializzato
  7. 7. Partners – Competenze – Contributo al Progetto RETE DI IMPRESE LOCALI “STEP” Tecnotel  Competenze : Progetto, sviluppo e fornitura di tecnologie per le telecomunicazioni Meccanica Cablaggi PZ  Competenze : lavorazioni meccaniche di precisione Sortron (Proveninza Universitaria)  Competenze : Ricerca, progetto e sviluppo di sistemi elettronici e sensori innovativi per Elettronica applicazioni industriali Hera Group Focus esigenze  Competenze : Multiutility nei servizi Sperimentazione ambientali, idrici ed energetici
  8. 8. Caratteristiche del Sistema Sistema elettronico multisensore per il controllo del cassonetto rifiuti+ SISTEMA di CONFERIMENTO SELETTIVO • Conferimento rifiuti selettivo (utente) attraverso chiavi elettroniche+ SISTEMA di CONFERIMENTO “UNIVERSALE” • Integrabile su tutte le tipologie di cassonetti tradizionali+ SISTEMA di REGISTRAZIONE dei CONFERIMENTI • Registrazione dei conferimenti in termini temporali e di utente+ SISTEMA di APERTURA e CHIUSURA da MOVIMENTAZIONE • Apertura automatica del cassonetto da parte del mezzo preposto allo svuotamento (senza intervento operatore) attraverso il rilevamento del movimento+ SISTEMA ENERGETICAMENTE AUTONOMO • Pannello fotovoltaico e batteria ricaricabile+ SISTEMA MODULARE • Progettato in logica modulare e predisposto per rilevamento peso/volume e comunicazione wireless
  9. 9. Funzionalità FASE A - Conferimento rifiuti • Cassonetto associato ad un gruppo di utenti • Chiave elettronica con codice identificativo univoco per ogni utente di quel gruppo • L’ utente abilitato conferisce inserendo la chiave che viene riconosciuta e consente lo “sblocco apertura cassonetto” • L’evento viene memorizzato (utente - data - ora) • L’utente può estrarre la chiave solo dopo la corretta chiusura del cassonetto  cassonetto sempre chiuso FASE B - Svuotamento da parte mezzo operatore FASE C - Raccolta dati • Non servono chiavi elettroniche • Un dispositivo “downloader” • Il sistema rileva il movimento dovuto al mezzo di in dotazione all’operatore raccolta e sblocca automaticamente la chiusura specializzato consente lo “scarico dati” da cassonetto • Il riposizionamento a terra del cassonetto ri-blocca automaticamente l’apertura del cassonetto
  10. 10. I sistemi realizzati
  11. 11. Obiettivi e FinalitàVALUTAZIONE NUCLEO UTENTIIl sistema di monitoraggio della raccolta dei rifiuti urbani così concepito, conseguel’importante obbiettivo di fornire un dato rilevante nella valutazione dell’utilizzo delservizio di raccolta differenziata da parte di nuclei di utenzaDISTRIBUZIONE PIU’ EQUA DEI COSTIIl sistema può essere impostato in modo da abilitare per un dato contenitoreunicamente gli utenti autorizzati in una specifica zona. Avendo un riscontro molto piùpuntuale ed efficace della fruizione da parte del gruppo di utenza, si può pensare aduna più accurata ridistribuzione dei costi del servizioINCREMENTO SICUREZZAViene realizzato un contenitore per rifiuti urbani che risulta più sicuro in quantoaccessibile solo ai soggetti autorizzatiINCENTIVO A COMPORTAMENTI VIRTUOSIIl monitoraggio di un nucleo, unitamente a possibili meccanismi di incentivazione allaraccolta differenziata, possono rappresentare un importante stimolo a incrementarecomportamenti virtuosi
  12. 12. Prossimi passiApproccio al Mercato Evoluzione Tecnologica• Sperimentazione della pre- • Comunicazione wireless dei serie di sistemi industrializzati dati verso unità centrale• Valutazione di eventuali • Rilevamento del volume/peso migliorie tecnologiche conferito dall’utente• Immissione e diffusione • Localizzazione del cassonetto sul mercato nazionale ed internazionale • Gestione a distanza di allarmistica/stato del cassonetto

×