Marco Grassini, Direzione Impresa, Lavoro e Scuola CSI Piemonte - La strategia di formazione del CSI Piemonte
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Marco Grassini, Direzione Impresa, Lavoro e Scuola CSI Piemonte - La strategia di formazione del CSI Piemonte

  • 675 views
Uploaded on

eProf, strumenti e scenari di e-learning per la didattica ...

eProf, strumenti e scenari di e-learning per la didattica

Giovedì8 novembre 2012
Museo Regionale di Scienze Naturali, Sala Conferenze
Via Giolitti, 36 - Torino

Tecnologie dell’informazione, e-learning e mobile learning, collaborazione on line, serious game: questi i temi del progetto di formazione dedicato ai docenti della scuola secondaria che sapranno cogliere le nuove opportunità di interazione con gli studenti e proporre una didattica sempre più innovativa. eProf, progetto che ha coinvolto 2.000 docenti romeni, è realizzato da CSI Piemonte, Università Politecnica di Bucarest, Università Tecnica G. Asachi di Iasi
e Pythia International.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
675
On Slideshare
675
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
4
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. La strategia di formazione del CSI
  • 2. perché formazione (in CSI)?• per accompagnare, con la leva della cultura professionale, l’innovazione tecnologica della PA• per sviluppare le competenze interne in azienda
  • 3. quali elementi chiave in questa formazione?• differenziazione nei contenuti, disponibilità persistente dei contenuti e aggiornamento• rapidità di intervento, risposte on demand• interventi gestiti entro piani• tracciatura, feed back e valutazione• sostenibilità / utilizzo delle opportunità «ambientali» di apprendimento
  • 4. quali scelte?• piattaforme per la formazione a misura dei clienti con ampia gamma di strumenti di rete oltre l’e-learning• forti competenze interne su progettazione, metodologie, valutazione e project management• una rete di fornitori di nicchia di qualità sia per i contenuti che per il courseware
  • 5. quali criticità?• mantenersi aggiornati su – Tecnologie – Metodi – Prodotti• saper rispondere a catene di stakeholder complesse, «dieta mediatica» in cambiamento  – # modelli individuali e # motivazioni verso il proprio apprendimento
  • 6. quali risposte?• imparare, innovarsi e flessibilizzarsi durante il lavorocercare occasioni di lavoro che siano autenticamente occasioni di sviluppocostruire modelli di business in cui la conoscenza sia un asset partecipare a progetti internazionali «di respiro»
  • 7. la sfida eProf: difficoltà/opportunità• specifiche lasche • Incertezza/apertura• partner nuovi • collaborazione da costruire/diversificazione• complessità organizzativa e gestionale • cambiamento prassi usuali/nuove capacità• CO-finanziamento • Gestione economica «in perdita»/nuovi modelli business
  • 8. Un’immagine per chiudere: ciclo per la formazione valutazione analisi dei bisogni/obiettivierogazione progettazione