• Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
171
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
4
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il Cloud Computing per la razionalizzazione dellaspesa IT nella PA piemonteseVito Baglio CSI-Piemonte
  • 2. Vito Baglio CSI-Piemonte Il Contesto di riferimento Come si calcola il TCO di un Data Center? Razionalizzazione e Federazione Il Cloud: pubblico, privato Il modello CSI-PiemonteAGENDA
  • 3. Vito Baglio CSI-Piemonte Il Contesto di riferimento Come si calcola il TCO di un Data Center? Razionalizzazione e Federazione Il Cloud: pubblico, privato Il modello CSI-PiemonteAGENDA
  • 4. Vito Baglio CSI-Piemonte Forte riduzione capacità di investimento Riduzione budget per i costi operativi Rischi connessi alla ridotta capacità di garantire la correttamanutenzione ed evoluzione delle infrastrutture ICT Crescente difficoltà nel governo di infrastrutture sempre piùcomplesse che richiedono capacità di investimento in formazione ecompetenze Limitata capacità di apportare innovazione tecnologica e diprocesso Sistemi Informativi impegnati nella gestione operativa ICT elimitate risorse da dedicare al governo dell’evoluzioneIL CONTESTO
  • 5. Vito Baglio CSI-PiemonteIL CONTESTO
  • 6. Vito Baglio CSI-Piemonte• Numero di deviceconnessi al DC+ 50%• La quantità di datida gestire+ 150%• La Capacità diCalcolo necessaria+ 100%• Il numero di utenticonnessi+ 50%Elaborazione Fonte IDC 2013Lo Scenario evolutivo 2015
  • 7. Vito Baglio CSI-Piemonte Il Contesto di riferimento Come si calcola il TCO di un Data Center? Razionalizzazione e Federazione Il Cloud: pubblico, privato Il modello CSI-PiemonteAGENDA
  • 8. Come si calcola il TCO di un Data Center?Vito Baglio CSI-PiemonteServer Cost ModelStorage Cost ModelNetworking Cost ModelCooling Cost ModelPower Cost ModelFloor Cost ModelCosto commodity serverCosto storage (tier x)Costo di 1 Porta EthernetCosto di raffreddamento1U rack spaceCosti di alimentazione1U rack spaceCosto di provisioning1U rack spaceGrado di occupazionedei rackNumero di rackospitatiNumero di rackospitabiliRack costsBuilding upgradesBuilding SecurityBuilding mantenanceCosto Data Centersu 15-20 anni
  • 9. Vito Baglio CSI-PiemonteCome si calcola il TCO di un Data Center?Component Comment Year MonthHardware € 12.000 su 5 anni 2.400,00€ 200,00€Software € 24.000 su 3 anni 8.000,00€ 666,67€Administration 1 Server instance 3.000,00€ 250,00€Hardware maintenance € 12.000 x 18% 2.160,00€ 180,00€Software maintenance € 24.000 x 22% 5.280,00€ 440,00€Tier-1 storage (GB) 150 GB tier-1 2.800,00€ 233,33€Tier-2 storage (GB) 1.000 GB tier-2 3.500,00€ 291,67€SAN ports 4 SAN ports 3.100,00€ 258,33€Ethernet network ports 6 Ethernet ports 1.950,00€ 162,50€Power/space/cooling 4U rack space 2.550,00€ 212,50€34.740,00€ 2.895,00€TOTALELarge Virtual Server Annual CostFonte: - Counting the Cost of the Elephant in the Data Center - GartnerOccupazione DC 84%Occupazione rack 75%Power max 3MWData Center Tier 3Dimensioni 1.000 mqRack max 357
  • 10. Data Center TransformationVito Baglio CSI-PiemonteTraditionalVirtualizedCloud(IaaSPaaS)CloudSaaSBPMRoadmap evolutivaDeliveryand IToperationcosts Consolidation Virtualization Automation Self provisioning Elaticità, pay per use TTM Tenant Configurazione FruizioneFino al 70% di riduzionedei costi di erogazione ITFino al 40% di riduzione deicosti di erogazione IT e del 70%dei costi delivery complessiviFino al 30% di riduzione deicosti di erogazione e del50% dei costi di delivery
  • 11. Vito Baglio CSI-Piemonte Il Contesto di riferimento Come si calcola il TCO di un Data Center? Razionalizzazione e Federazione Il Cloud: Pubblico, privato, federato I Data Center del CSI-PiemonteAGENDA
  • 12. Vito Baglio CSI-PiemonteRazionalizzazione e FederazioneFonte: AGID - Linee Guida alla Razionalizzazione delle Infrastrutture ICT delle PP. AA. - Position PaperPochi DC Regionali concompetenze di carattereNazionale (NE,NO, CE, SUD)DC Regionali che ospitanoservizi regionali e localiPortali informativi senza localizzazionedati presso strutture locali (non veri epropri DC)
  • 13. Vito Baglio CSI-Piemonte Il Contesto di riferimento Come si calcola il TCO di un Data Center? Razionalizzazione e Federazione Il Cloud: pubblico, privato Il modello CSI-PiemonteAGENDA
  • 14. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: perché sceglierlo?AgilitàFlessibilitàSelf ServiceStandardizzazioneMisurabilitàEfficienzaCloudVelocità di realizzazione, riduzione tempi tranecessità e disponibilitàDisponibilità Catalogo Servizi,adeguamento delle risorse infunzione della richiesta,autonomia del business nelcontrollo del processoAutonomia nellacreazione, modifica,personalizzazione eintegrazioneSemplificazione complessità IT,riduzione varietà, standardizzazionestrumenti, ambienti, processi.Livelli di Servizio,AccountingRisorse infrastrutturali condivise,massimizzazione utilizzo, pay peruse o per allocation, separazionelogica, “virtuale”.
  • 15. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: On premises vs On demandElapsed per completamento percorso:180 – 270ggOn Premise On DemandEsigenzaConfigurazioneDisponibilitàElapsed per completamento percorso:minuti-ore-giorni
  • 16. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: I Benefici economiciRiduzione dei costi legati a Erogazione, manutenzione e gestione dei servizi IT Continuità del servizio Evoluzione tecnologica Errato dimensionamento delle infrastrutture Errato Capacity Management Necessità di upgrade Formazione e competenze Approvvigionamento Integrazione con le infrastrutture esistenti Elevato time to market Variazione delle politiche di licensing Servizi di Data Center
  • 17. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: L’approccio Attenzione a limitarsi alle migrazioni dei sistemi legacy sul Cloud Cogliere l’opportunità del Cloud per rivedere i processi organizzativi Pensare a riprogettare il servizio non solo la tecnologia Il Cloud mette in discussione l’organizzazione
  • 18. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: Il mercato italiano
  • 19. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: Grado e motivazione all’adozioneFonte: The Innovation Group
  • 20. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: Quali applicazioni
  • 21. Vito Baglio CSI-PiemonteIl Cloud: perché mi usi così poco?Data PrivacyConfidentialityComplianceService performanceAvailabilityLegal concernTerms e conditionsSLAsData LocationTransparency?
  • 22. Il Cloud: il modello Private Modello per dati e applicazioni critiche Confidenzialità garantita Privacy assicurata Condizioni contrattuali chiare e condivise SLA definiti o negoziabili in funzione delle esigenze Misurabilità del servizio anche attraverso assessment Trasparenza sulle modalità di erogazione dei servizi Possibilità di rinegoziazione degli accordi Modello che esalta la fiducia tra le organizzazioni
  • 23. Vito Baglio CSI-Piemonte Il Contesto di riferimento Come si calcola il TCO di un Data Center? Razionalizzazione e Federazione Il Cloud: pubblico, privato Il modello CSI-PiemonteAGENDA
  • 24. Il modello CSI-Piemonte: Linee Guida Modello Private ma aperto alla federazione regionale e nazionale Utilizzo di tecnologie Open e di Mercato Riservatezza, privacy e localizzazione dei Dati Esperienza 30nnale e profonda conoscenza delle specificità della PA Capacità di svolgere un ruolo di broker e integratore TrPrima realtà per la PAL a dotarsi di Disaster Recovery nel 2008 Trasparenza sulle modalità di erogazione dei servizi Elevate competenze metodologiche, tecnologiche Rapporto di partnership con la PAVito Baglio CSI-Piemonte
  • 25. Il modello CSI-Piemonte: Il CatalogoVito Baglio CSI-Piemonte
  • 26. Il modello CSI-Piemonte: FederazioneVito Baglio CSI-Piemonte Razionalizzazione dei data center Interoperabilità e portabilità tra i privatecloud della PA Sharing servizi data center Distributed backup & Disaster Recovery Business continuity
  • 27. Il modello CSI-PiemonteVito Baglio CSI-PiemonteIl Private Cloud CSI-PiemonteCome aggregatore della domanda locale di servizi ecome strumento di razionalizzazione della spesa.Come soggetto per offrire servizi a livello nazionalesecondo il modello federato in logica di cooperazione.Come piattaforma abilitante per le Smart-Cities, per iservizi di integrazione e supporto alla didattica per leScuole, come incubatore di tecnologie innovative per leImprese.Come facilitatore e acceleratore dell’attuazione dell’Agenda Digitale per il Piemonte.
  • 28. Il modello CSI-Piemonte: Demo LiveVal MairaArpa PiemontePortaleSelf-ProvisioningVirtual Private CloudProvincia di TorinoVito Baglio CSI-Piemonte
  • 29. Il modello CSI-Piemonte: I Data Center Video realizzato dal CSI-Piemonte Servizi realizzabili per gli Enti consorziati Randering farm, tecnologie e competenze Un ringraziamento speciale a Massimo Rossi e Lorenzo BianchiVideo Data Center CSI-PiemonteVito Baglio CSI-Piemonte
  • 30. Grazie per l’attenzioneVito Baglio CSI-PiemonteE-mail: vito.baglio@csi.itSkype: vito.baglioTwitter: @VitoBaglio