• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Seminario Francesca Frexia, 25-10-12
 

Seminario Francesca Frexia, 25-10-12

on

  • 701 views

Si inquadrano lo stato dell'arte del settore ed il progressivo processo di informatizzazione. Si descrivono i più usati standard internazionali, le modalità di utilizzo e il loro ruolo fondamentale ...

Si inquadrano lo stato dell'arte del settore ed il progressivo processo di informatizzazione. Si descrivono i più usati standard internazionali, le modalità di utilizzo e il loro ruolo fondamentale per l'interoperabilità e integrazione di sistemi informativi.

Statistics

Views

Total Views
701
Views on SlideShare
701
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Seminario Francesca Frexia, 25-10-12 Seminario Francesca Frexia, 25-10-12 Presentation Transcript

    • PROGRAMMA HEALTHCARE FLOWS Standard internazionali per il software nel settore della saluteFederico Caboni, Francesca Frexia, Daniela Ghironi, Vittorio Meloni, Alessandro Sulis nome.cognome@crs4.it
    • CRS4: Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna– Centro di ricerca interdisciplinare focalizzato sulle scienze computazionali • Programmi di ricerca strategici • Infrastrutture computazionali e di bioprocessing di punta– Situato nel Parco Tecnologico POLARIS (Pula)– Attivo dal 1992, staff di RST di ~ 130 persone
    • Infrastrutture di ricerca• Risorse computazionali allo stato dell’arte – Tra le cinque più potenti in Italia, vasta gamma di configurazioni ibride (GPU, FPGA, …)• Connesse ad altissima velocità – Multiple 10GbE verso la Rete Regionale della Ricerca e il GARR• Strumentazione sperimentale avanzata – Il più grande centro di sequenziamento Next Generation in Italia, capacità di 7’500 GigaBasi/settimana
    • Punti di forza• Ricerca e sviluppo allo stato dell’arte su tecnologie abilitanti – applicazione in settori strategici: Energia & Ambiente, Società dell’informazione, Scienze biomediche• Collaborazioni nazionali ed internazionali – PON, EU FP7, Wellcome Trust, NIH, APL, ...• Trasferimento di tecnologie di punta verso l’industria – ENI, INPECO, IBM, NICE, GEXCEL, ....• Trasferimento di competenze verso strutture regionali – Sanità, Ambiente, Beni culturali, ...
    • Healthcare Flows Group• Parte del Settore Data Fusion• Esperienza più che decennale di ricerca e sviluppo nellapplicazione dellinformatica alla pratica clinica, alla medicina ed alla biologia• Soluzioni allo stato dell’arte a esigenze mediche concrete• Collaborazioni con: – Ospedali – Imprese – Consorzi Internazionali (IHE/HL7/openEHR)
    • Medicine Goes Digital*• Nell’ultimo secolo la medicina è la scienza con il più elevato * contenuto di innovazione e di nuove scoperte. E’ tuttora in continua evoluzione.• Al contrario di ogni altro settore “industriale” gli investimenti in IT sono molto limitati e ancora molto settori sono completamente non digitalizzati.• Le possibilità offerte dall’uso dell’Information Technology per il risparmio dei costi e per la ricerca stanno trainando il settore verso una digitalizzazione intensiva di tutti i settori clinici.
    • Quanto si investe Il settore più complesso, la spesa più bassa … % della spesa complessiva impiegato in ICT (PricewaterhouseCoopers Report) 7 6 UE USA 5 4 3 2 1 0 finanza pubblica sanità industria amministr.7
    • Come si investe
    • Tech in Med 1• Dispositivi diagnostici e dispositivi mediciin gererale• Sistema Informativo Ospedaliero (o HIS,Health Information System), puòcomprendere •ADT, ovvero gestione amministrativa del paziente (accettazione, dimissione, trasferimento) • prenotazioni esami•Sistemi dipartimentali come: • Clinical Information System (CIS) • Financial Information System (FIS) • Laboratory Information System (LIS) • Nursing Information System (NIS) • Pharmacy Information System (PIS) •Picture Archiving Communication System (PACS) •Radiology Information System (RIS) •Electronic Health Record (EHR) •Decision Support/Business Intelligence
    • Tech in Med 2I computer sono usati più per fini amministrativi che persupportare e migliorare i processi di cura
    • Evoluzione: nomen omen Salute in rete Sanità elettronica
    • Evoluzione
    • Digital Medicine – Focus Areas• EHR • Single dose drug• Standards (ICD, delivery SNOMED, LOINC) • Patient Positive• …. Identification • Process Automation • …. Data Technology Research Interoperability• Cross domain • HL7 analysis • IHE• Clinical data reuse • DICOM• …. • ….
    • StandardMolti e con scopi diversi• standard su scambi di dati e messaggi: HL7, DICOM, CDISC, NCPDP, ASC X12N, IEEE 1073• standard su terminologia: ICD9-CM, LOINC, SNOMED, UML• standard documentali: CCR, CCD, CDA• standard concettuali: HL7 v3 RIM• standard applicativi: CCOW• standard architetturali: PHIN
    • Perché digital medicine? Risparmi sui costi Efficienza e sicurezza Supporto alla ricerca
    • Un mondo che invecchia• La percentuale dipopolazione con più di60 anni cresce ad unavelocità maggiorerispetto alla popolazionetotale in quasi tutte leregioni del mondo• C’è una necessitàurgente di politichemirate alle questioni dellasalute per le persone piùanziane*fonte United Nations, Population Ageing andDevelopment 2012
    • Risparmi sui costi• Se il 90% degli ospedali adotta gli HIS (dati USA) – 77 Miliardi di Dollari per anno – 400 Miliardi di Dollari in 15 anni – 6% della spesa totale per la salute
    • EfficienzaUn recente studio condotto su due gruppi di ospedali in Texas1 uno ad alto tasso di informatizzazione e innovazione digitale (misurato secondo l’indice CITAT2) e l’altro no ha dimostrato che il primo gruppo aveva: – 15% di mortalità in meno – 16% di complicazioni post operatorie /degenza in meno – costi di gestione sensibilmente più bassi1 Archives of Internal Medicine - Clinical Information Technologies and Inpatient Outcomes: AMultiple Hospital Study – January 2009: lo studio ha coinvolto 41 ospedali nel Texas, percomplessivi 167.000 pazienti sopra i 50 anni2 Lindice CITAT misura il grado di digitalizzazione (da zero a cento) in quattro aree: ricette ecartelle cliniche, esami di laboratorio, richieste di ricovero e order entry, e sistemi di supportoalle decisioni.
    • Sicurezza• Può essere aumentata sia contrastando la possibilità di errori sia fornendo conoscenze tempestive per assistere le loro decisioni : • Un altro studio dell’NHS ha dimostrato che moltissimi documenti clinici cartacei vanno persi. 1.2M di cittadini Britannici vengono trattati ogni anno senza un corretto accesso alle informazioni cliniche da parte dei medici (referti, immagini, esami, etc.)
    • Supporto alla ricercaLa convergenza di datiprovenienti da diverse fontiapre la strada a nuovi modellidi ricerca nel campobiomedico e fornisce unulteriore strumento permigliorare la cura dellemalattie complesse.
    • Criticità• Clinici e tecnici sono mondi lontani che comunicano con difficoltà• I componenti ci sono (standard, linee guida,…) ma spesso sono troppi e frammentati• Le politiche di sanità elettronica dovrebbero derivare da quelle sanitarie, ma l’evoluzione spontanea del mondo salute è inferiore alla velocità di penetrazione ICT -> rischio di rigetto La “Salute in Rete” richiede ormai all’ICTdi spostare l’enfasi sulla I e sulla C piuttosto che sulla T
    • Contesto europeo-EU Flagship
    • Contesto italiano – eGov 2012
    • Contesto italiano – dl Crescita (ottobre 2012)
    • Contesto regionale sardo• 1.6 Milioni di persone residenti in Sardegna• 11 Strutture Sanitarie pubbliche, tra ASL ed Aziende Ospedaliere• Investimenti ingenti in infrastrutture e digitalizzazione del Sistema Sanitario RegionaleProgetto Investimento AreeSISaR 25M€ ADT, CUP, Pronto Soccorso, Order Entry, Trasfusionale, Farmacia, Sale OperatorieMEDIR 10M€ Rete dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, EHRSILUS 1.5M€ LaboratorioRTP 1.1M€ Registro tumori e teleconsultoANAGS 1.3M€ Anagrafe regionaleRTR NA Rete in fibra ottica
    • Linee di ricercaHealthcare Flows GroupInterconnessione di domini clinici e tracciabilitàGestione semantica e computazionale di dati biomediciTelemedicina e medicina distribuita
    • Telemedicina e medicina distribuita• Offre potenzialità e soluzioni al servizio della pratica clinica con enormi benefici per i pazienti e gli operatori sanitari: • Teleconsulto • Telemonitoraggio e teleassistenza • Teledidattica • Diffusione di informazioni e servizi• A livello nazionale e internazionale è riconosciuta ed incoraggiata come strumento di fondamentale importanza (linee guida SSN e della CE, European Digital Agenda for eHealth)• Il gruppo è impegnato nel Progetto REMOTE, per la trasmissione real-time di immagini ecocardiografiche a distanza
    • Gestione semantica e computazionale di dati biomedici• La tecnologia mette a disposizione enormi quantità di dati eterogenei, con destinatari sono molteplici, che hanno scopi diversi tra loro• Inoltre nel tempo le esigenze di trattamento e conservazione mutano• Il gruppo si occupa dello sviluppo di modelli e formalismi per la descrizione di dati biomedici e delle operazioni da effettuare su di essi, che siano computabili e mantengano tutto il contenuto semantico dei dati stessi• E’ stato realizzato un modello che consenta di rappresentare e gestire dati clinici e dati genetici, testato attraverso le attività del Progetto Progenia del Prof. Cucca
    • Interconnessione di domini clinici e tracciabilità• Interoperabilità:abilità di due o più sistemi o componenti di scambiare informazioni ed utilizzare le informazioni scambiate• Tre livelli di interoperabilità: • tecnico-funzionale -> consente di trasferire correttamente i dati tra sistemi diversi • semantica -> consente di comunicare il significato • di processo -> consente di coordinare il processo di lavoro