Uploaded on

 

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
267
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. in collaborazione con:Progetto WonderLab
  • 2. l’idea WonderLabWonderLab è il progetto del Cattid rivolto alla riproduzione deipropri laboratori all’interno del mondo virtuale 3d WonderLand,rispettando l’architettura reale degli stessi laboratori del Cattid.Grazie alle caratteristiche proprie del mondo virtuale, inWonderLab è possibile condividere documenti e/o applicazioni,realizzare un corso in un’aula virtuale e dare agli stakeholdersun’overview dei progetti in realizzazione nel laboratorio.
  • 3. sviluppo del WonderLab WonderLab I modelli architettonici sono stati realizzati in Archicad (per garantire le reali dimensioni delle strutture) ed esportati in formato .obj. I modelli .obj vengono importati nel software 3D Blender, lavorati e convertiti in .x3d (formato supportato in WonderLand). I modelli .x3d vengono infine importati nel mondo virtuale.
  • 4. l’ambiente virtuale WonderLab WonderLab è formato da tre edifici: Laboratori: dove sono esposti i progetti (audio/video, pdf e flash). Mibac room: è uno spazio usato come museo virtuale, che permette la realizzazione di mostre d’arte o tecnologiche. Foyer: è l’unico spazio virtuale non esistente nella reale architettura del Cattid. In quest’area gli utenti possono parlare e interagire tra loro. E’ stato creato per aumentare l’immersione dell’utente all’interno del mondo.
  • 5. i contenuti WonderLab Applicazioni condivise: le applicazioni importate nel mondo consistono nei progetti più rappresentativi del laboratorio in differenti formati, come avi, mp4, pdf e au, oltre ad un browser. Quick Response Code (QR Code): inoltre, è stato inserito un QR Code all’interno dei documenti pdf, per ottenere informazioni in tempo reale sul telefono cellulare.
  • 6. migliorare WonderLab: nuove caratteristiche WonderLabNonostante i risultati ottenuti, numerose caratteristiche sono già insviluppo per migliorare WonderLab, all’interno di progetti di tesi:  Ottimizzazione dell’usabilità di WonderLab  Attività di e-learning nel mondo virtuale  Controllo tramite Sun SPOT  Arte digitale e mostre
  • 7. nuove caratteristiche: l’usabilità WonderLab Usabilità: il primo scopo del Cattid è di testare e migliorare l’esperienza dell’utente in WonderLab, per rendere semplice e veloce il lavoro collaborativo. Mass communication e CVE: grazie metodologie basate sull’osservazione, è possibile avere dei feedback sul comportamento dell’utente, in modo da guidare il design dell’applicazione (sistema di navigazione, exc.) Valutazione: avviene tramite guidelines cognitive e test basati sulla valutazione dell’utente.
  • 8. nuove caratteristiche: e-learning WonderLab Lezione in un’aula virtuale (mixed reality teaching): il Cattid sta lavorando per realizzare un corso virtuale di Interazione Uomo- Macchina, in associazione con “Sapienza” Università di Roma. Tutor online: il supporto per l’utente è assicurato dalla presenza di tutor virtuali online, che aiuteranno gli studenti nell’uso dei micro contenuti e rispondendo alle loro domande. Edutainment: partendo dall’analisi dei migliori esempi sull’edutainment in un mondo virtuale, lo scopo è di sviluppare un ambiente e-learning per i bambini, ad esempio per lo studio della lingua inglese
  • 9. Nuove caratteristiche: il controllo SunSPOT WonderLab Controllo remoto: I laboratori del Cattid hanno sviluppato un controllo di navigazione remoto e un motion capture attraverso l’uso dei Sun Spot. Gesture recognition: I laboratori stanno già lavorando ad un’interfaccia basata sui Sun SPOT, abile a riconoscere anche una complessa gestualità degli utenti, per un pieno controllo dell’avatar. SunSPOT & WonderLab: all’interno di WonderLab, questo tipo di controllo permette una totale personificazione con il proprio avatar, aumentando il livello di immersione.
  • 10. nuove caratteristiche: digital art e mostre WonderLab Digital art: WonderLab è il posto migliore dove fare digital art. In più, al suo interno è possibile lasciare messaggi, interagire con i visitatori, con gli artisti e con l’opera stessa. Mostre: I laboratori stanno attualmente lavorando per allestire una mostra d’arte digitale all’interno dell’apposita area del WonderLab.
  • 11. WonderLab: il futuro! WonderLabIl futuro di WonderLab è proiettato alla riduzione delgap tra il mondo reale ed il mondo virtuale, attraversoil costante miglioramento delle due caratteristicheprincipali dei mondi virtuali: Immersività: tramite l’eliminazione di ogni tipo di bug, rallentamento o genere di problema e tramite l’introduzione nuove caratteristiche, tecnologie e possibilità. Interazione: rivisitazione della dimensione dell’avatar. Un avatar dinamico e realistico, totalmente appropriato all’utente rivoluziona sia l’interazione, ma anche l’immersività dell’utente nel mondo virtuale.
  • 12. esempi di immersività: OpenSim WonderLab Cos’è OpenSim: OpenSim è un mondo 3D virtuale, immersivo e open source, usato come social network, all’interno del quale è possibile “costruire” il mondo ed interagire. OpenSim e Wonderland: tramite una analisi comparativa, si stanno valutando le soluzioni più semplici e veloci adottate da OpenSim, come l’editor 3D interno o l’emulatore fisico, due strumenti che incrementano il realismo del mondo virtuale.
  • 13. dimensione avatar: Make Human WonderLab Cos’è Make Human: è un software open source per la creazione professionale di ogni tipologia di umanoide 3D. Il Cattid ha già collaborato con Make Human per migliorare l’usabilità della sua GUI. Make Human e WonderLab: una volta pubblicata la prossima versione di WonderLand, con il motore grafico G-monkey al suo interno, il Cattid sarà in grado di importare avatar più realistici e dinamici in WonderLab, così da incrementare e rendere più facile la sua interazione con gli utenti.