Your SlideShare is downloading. ×
0
C.T.T. CENTRO per ilTRASFERIMENTOTECNOLOGICOTECNOLOGIA E FASHION
C.T.T. CENTRO per il TRASFERIMENTO TECNOLOGICO                                          COME NASCE                        ...
C.T.T. CENTRO per il TRASFERIMENTO TECNOLOGICO                ATTIVITÀ Reingegnerizzazione di processi Studi sulle nuove...
Attività nel settore del Fashion                                      Tracciabilità e logistica                           ...
TRACCIABILITA E LOGISTICA
Tracciabilità e Logistica                    L’RFID vede nel settore del fashion una reale fonte di sviluppo:Guardando i n...
Tracciabilità e LogisticaIl Cattid realizza Progetti di            TRASFERIMENTO TECNOLOGICO per latracciabilità di Filier...
Opportunità offerte dall’integrazione dei sistemi RFID                    Tracciabilità e Logistica                       ...
Tracciabilità e Logistica• Savings ore/uomo• Gestione del rischio  – Prevenzione rispetto smarrimenti dovuti alla mancanza...
Tracciabilità e Logistica                              Test e sperimentazioniIl Laboratorio studia le interazioni tra tecn...
TAVOLI ISTITUZIONALI
Tavoli istituzionali                                    Laboratorio per la ricerca e la sperimentazione di                ...
Tavoli istituzionaliLA MISSION1. creazione di un Osservatorio volto a monitorare il livello di conoscenza,   diffusione ed...
Tavoli istituzionaliTECNOLOGIE A SUPPORTOAttraverso l’assistenza del C.A.T.T.I.D.le aziende potranno vedere esperimentare ...
MARKET SERVICES
Market Services Retail                            RFID @ Le principali tendenze della domanda di servizi nel fashionPERSON...
Market Services Retail                            RFID @ L’RFIDLAB    si  occupa    di    prototipare applicazioni e inter...
Market ServicesL’RFIDLab integra differenti tecnologie nell’otticadell’Internet Of Things: RFID , telecamere, sensoriper u...
Market ServicesServizi , Applicazioni e Gaming Mobilepensati per:•ADVERTISING•VIRAL and CONTESTUAL MARKETING              ...
CASE STUDIES               Courtesy of M&S
Case StudiesMarket&Spencer   Item     level    Tag           su     capi                 d’abbigliamento                 •...
Case Studies                     Lemmi Fashion•Leader nella manifattura dell’abbigliamento perbambini, vende in 14 Paesi i...
Case Studies                   ThrottlemanThrottleman è un fashion retailereuropeo che propone abbigliamentouomo, bamino, ...
Case StudiesLa sfidaPer soddisfare queste esigenze, Throttlemanha necessità di:Ridurre il lead time della ricezione dei ca...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Tecnologia&fashion

229

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
229
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Tecnologia&fashion"

  1. 1. C.T.T. CENTRO per ilTRASFERIMENTOTECNOLOGICOTECNOLOGIA E FASHION
  2. 2. C.T.T. CENTRO per il TRASFERIMENTO TECNOLOGICO COME NASCE •CATTID della sapienza, universita’ di roma •CRR (Centro Roma Ricerche) •PTIR ( Polo Tecnologico Industriale Romano) Creazione di una struttura volta al sostegno della ricerca, dell’ innovazione e del trasferimento tecnologico in uno spazio di 1000 mq presso il polo tecnologico tiburtino CARATTERIZZATO DA DUE REALTA’ACCADEMICA, dedita alla ricerca e alla sperimentazione pura delleprestazioni e dei limiti tecnologici delle strumentazioni rfidTECNOLOGICA, dedicata al trasferimento tecnologico e all’implementazione di soluzioni rfid/wireless in ambienti reali e complessi
  3. 3. C.T.T. CENTRO per il TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ATTIVITÀ Reingegnerizzazione di processi Studi sulle nuove tecnologie e i nuoviprodotti rfid,hardware e software Studi di fattibilita’ economicaApplicazione delle tecnologie inprocessi logistici e industriali simulati inhouseConduzione di progetti complessiImplementazione di progetti pilota
  4. 4. Attività nel settore del Fashion Tracciabilità e logistica •Reingegnerizzazione dei processi; •Test , sperimentazioni, evaluation model delle soluzioni.Il CTT concentra leproprie attività nel settoredel fashion ed in Tavoli istituzionali •Lotta alla contraffazione e aiparticolare nel segmento mercati paralleli •Dissemination tecnologicaalto/del lusso, operando •Proposte normativesu 3 filoni Market Services •Emotional Experience •SmartShop •Market innovation
  5. 5. TRACCIABILITA E LOGISTICA
  6. 6. Tracciabilità e Logistica L’RFID vede nel settore del fashion una reale fonte di sviluppo:Guardando i numeri, i costi della qualità e dellanon corretta gestione SCM nel mondo retail infatti:•Il 42% delle aziende nel mondo hanno subitoalmeno un caso di frode da parte del fornitore ofurti (1)•Ogni prelievo errato da magazzino per il grossistaha un costo medio che varia dagli 8 ai 35€ (2)•La manodopera incide mediamente oltre il 55%dei costi del magazzino (3)•1 Kroll Report 2008 – 2 BCP 2008 – 3 Manhattan Associates
  7. 7. Tracciabilità e LogisticaIl Cattid realizza Progetti di TRASFERIMENTO TECNOLOGICO per latracciabilità di Filiera del Fashion:Progetto TRAMA: il progetto ha come obiettivo larealizzazione di:1. Una supply chain “connessa” e “visibile” tra gli attori della filiera, principalmente: • consente il dialogo tra fabbricante cinese e produttore Italiano • interfacciata con i WMS specializzati del settore2. Un sistema di lettura a nastro Trasportatore: •Ottimizzato nelle prestazioni •Autotarabile •Plug&Play:Semplicemente implementabile nei processi
  8. 8. Opportunità offerte dall’integrazione dei sistemi RFID Tracciabilità e Logistica nella GDO Reingegnerizzazione dei processi e evaluation modelsL’RFID Lab si occupa di valutare l’opportunità di introduzione di sistemi RFID epiù in generale di nuove tecnologie d’informazione tramite un dupliceapproccio:1. Tecnico Tecnico2. Gestionale •Consiste nella modellazione Gestionale sperimentale /pilota del sistema•Consiste nell’analisi del processo e dei KPI •Consiste nella implementazione fisica•Proposta di reingegnerizzazione e del modello implementazione tecnologica •Consiste nel testing, field proof,•Valutazione delle modalità di evaluation delle performance investimento•Valuazione della Revenue del sistema
  9. 9. Tracciabilità e Logistica• Savings ore/uomo• Gestione del rischio – Prevenzione rispetto smarrimenti dovuti alla mancanza di un monitoraggio in tempo reale – Compliancy e coerenza economica• Incremento dello sfruttamento apparecchiature – pianificato, garantisce la massimizzazione dell’utilità derivata da ogni asset• Informazioni dettagliate sugli asset – disponibilità di informazioni aggiornate e precise sullo stato di ciascun asset – Automazione del processo di popolamento e gestione degli asset IT nel Configuration Management DB (CMDB)
  10. 10. Tracciabilità e Logistica Test e sperimentazioniIl Laboratorio studia le interazioni tra tecnologia e i materiali.Classificare tessuti e componenti, anche“difficili” ( filati con inserti metallici)Classificare transponder in base alle esigenzevalutazoine datasheet, ideazione nuovi fattori diforma e incapsulamento)Effettuare testing di funzionamento:  Endurance test: pressione e temperatura, valutazione emicicli di vita dei tag  Effort Test: valutazione delle prestazioni di rilevazione e identificazione in base a fattori di forma dei tag e dell’oggetto  Functional test: test di lettura in processo logistico (nastri trasportatori, portale, inventario)
  11. 11. TAVOLI ISTITUZIONALI
  12. 12. Tavoli istituzionali Laboratorio per la ricerca e la sperimentazione di tecnologie per l’anticontraffazioneStipula di un accordo di collaborazione tra :Direzione Generale per la lotta allacontraffazione - Ufficio Italiano Marchi eBrevetti del Ministero dello SviluppoEconomicoed i laboratori del CATTID “Sapienza”Università di RomaRilevazione dei fabbisogni in 8 settori pilota, tra cui tessile-abbigliamento-accessori,occhialeria, per: 1. promuovere l’utilizzo delle tecnologie volte a combattere la contraffazione; 2. difendere la competitività delle aziende italiane e dei loro prodotti originali; 3. valorizzare il prodotto autentico made in Italy ottimizzando i processi produttivi e di filiera
  13. 13. Tavoli istituzionaliLA MISSION1. creazione di un Osservatorio volto a monitorare il livello di conoscenza, diffusione ed utilizzo delle tecnologie volte a combattere la contraffazione2. creazione di una Show-room progettata per le aziende che possono accedere alla vasta gamma di tecnologie esistenti e conoscerne il loro funzionamento3. creazione di un Desk informativo a cui le aziende possono rivolgersi4. creazione di un Laboratorio Sperimentale TechALab dove le aziende possono sperimentare le tecnologie volte a combattere la contraffazione e richiedere assistenza per l’ideazione e lo sviluppo di soluzioni personalizzate alle loro esigenze5. creazione di Network tra gli utilizzatori, i system integrator e i produttori delle tecnologie
  14. 14. Tavoli istituzionaliTECNOLOGIE A SUPPORTOAttraverso l’assistenza del C.A.T.T.I.D.le aziende potranno vedere esperimentare diverse tecnologieinnovative, siano esse elettroniche,chimiche, meccaniche o dimarchiatura, visibili o invisibili; inparticolare il laboratorio metterà adisposizione un know-how altamentespecializzato in RFID (Identifi-cazionea Radio Frequenza).
  15. 15. MARKET SERVICES
  16. 16. Market Services Retail RFID @ Le principali tendenze della domanda di servizi nel fashionPERSONALITA e IDENTIFICAZIONE, garantire varietà e sceltadell’assortimentoQUALITA, garantire genuinità e bontà del prodotto, assicurare ilconsumatoreSERVIZIO, assistenza nella composizione degli acquistiESPERIENZE, offrire nuove sensazioni,nuove forme di emozioneMODERNITA E ARTE, il fashion disegna eintesse il futuro, in connubio con nuovetecnologie e materiali
  17. 17. Market Services Retail RFID @ L’RFIDLAB si occupa di prototipare applicazioni e interfacce per realizzare nuove forme di interazione nello shopping, che diventa Partecipato&Personificato“L’Internet of Things nel fashion si basa sul rapporto della tecnologia con gliutenti finali e alle nuove “sensazioni positive” che questa suscita nel cliente”. Familiarizzazione Fidelizzazione Interazione pervasiva
  18. 18. Market ServicesL’RFIDLab integra differenti tecnologie nell’otticadell’Internet Of Things: RFID , telecamere, sensoriper unire tecnologia e realtà È virtualità, è materialità Con micro sistemi d’intelligenza d’ambiente si realizzano: •Camerini intelligenti •Vetrine interattive personalizzate •totem
  19. 19. Market ServicesServizi , Applicazioni e Gaming Mobilepensati per:•ADVERTISING•VIRAL and CONTESTUAL MARKETING L’RFIDLab realizza interfacce e applicazioni basate su piattaformeAndroid IPHONE Integra le potenzialità del Mobile con tecnologie di prossimità e la georeferenziazione
  20. 20. CASE STUDIES Courtesy of M&S
  21. 21. Case StudiesMarket&Spencer Item level Tag su capi d’abbigliamento • 100 milioni di capi taggati • Attivo in 120 esercizi • 500.000 letture di tag a settimana • Taggatura in fase di produzione in 70 fabbriche in 20 Paesi
  22. 22. Case Studies Lemmi Fashion•Leader nella manifattura dell’abbigliamento perbambini, vende in 14 Paesi in Europa e Asia ,producendo 1 milione di pezzi l’anno•Centro di Distribuzione in Germania e Partner diproduzione decentralizzati (Asia) Fondamenti • Analisi Complessa di tutti I processi di businness; • Soluzione integrata: RFID integato nel sistema ERP; • Implementazione in tempi ridotti. Obiettivi • Migliorare l’efficienza in tutti gli step della catena di distribuzione; • Incrementare la qualità delle distribuzioni dal produttore e verso I consumatori;La fasi della catena e i punti di • Fornire informazioni precise sui beni in fase diinnesto della soluzione RFID trasporto; • Facililità d’uso per gli impiegati.
  23. 23. Case Studies ThrottlemanThrottleman è un fashion retailereuropeo che propone abbigliamentouomo, bamino, donna.È conosciuto per l’originalità, il design,la freschezza dei suoi prodottiL’esigenzaPer migliorare la propriacompetitività e ottimizzare i propriprocessi, Throttleman deve poterveicolare i propri prodotti presso ipropri punti vendita velocemente eallo stesso tempo consentire unricambio rapido dei propri prodottidi punta sugli scaffali.
  24. 24. Case StudiesLa sfidaPer soddisfare queste esigenze, Throttlemanha necessità di:Ridurre il lead time della ricezione dei capinei suoi centri di distribuzione•Avere un’ istantanea accurata degli Itemsin fase di distribuzione, che i dati dell’ERPutilizzato non rispecchiano•Ottimizzare gli spazi:alla crescita della lineadei prodotti, corrisponde una crescita deglistock, e una diminuzione dello spaziodisponibile presso i magazzini.Per vincere tali sfide, Throttleman ha deciso di integrare l’RFIDnella totalità della sua catena di distribuzione.
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×