Allergine (abstract)_ Maurizia Rosi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Allergine (abstract)_ Maurizia Rosi

on

  • 386 views

 

Statistics

Views

Total Views
386
Views on SlideShare
386
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Allergine (abstract)_ Maurizia Rosi Allergine (abstract)_ Maurizia Rosi Document Transcript

    • ALLERGINE.  STUDIO  E  PROGETTAZIONE  DI  UN  SERVIZIO  PER  IL  MOBILE  HEATHCARE   Relatore:  Prof.  Carlo  Maria  Medaglia   Correlatore:  Prof.ssa  Francesca  Comunello   Candidata:  Maurizia  Rosi       Le   malattie   croniche,   come   l’asma   e   le   allergie,   sono   largamente   diffuse   e   in   continua   crescita  soprattutto   nei   paesi   industrializzati.   Oggi   costituiscono   un   vero   e   proprio   problema   che   grava   sulla  popolazione   nel   suo   insieme   e   necessita   di   misure   e   interventi   volti   a   ridurne   l’impatto.   Secondo  l’Organizzazione   Mondiale   della   Sanità,   lallergia   costituisce   la   terza   causa   di   malattia   cronica   nel   nostro  Paese   e   riguarda   circa   il   20%   della   popolazione   con   unincidenza   sempre   più   preoccupante   su   giovani   e  infanzia.   Numerosi   studi   hanno   dimostrato     una   lineare   relazione   fra   allergia   e   inquinamento,   il   quale  peggiora   le   condizioni   degli   individui   rendendoli   più   sensibili   all’attacco   degli   allergeni.     Lunico   rimedio  efficace  è  la  prevenzione.   Oggi   la   tecnologia   è   diventata   sempre   più   pervasiva   nella   vita   sociale   delluomo   fino   a  rivoluzionarne  il  modo  di  vivere  e  di  comunicare.  Negli  ultimi  anni  c’è  stata  una  crescita  esponenziale  nel  campo  del  mobile  e  gli  smartphone  sono  divenuti  parte  integrante  della  vita  quotidiana  degli  utenti  che  li  utilizzano   come   estensioni   dei   computer   desktop,   in   multi-­‐tasking   o   per   il   consumo   di   altri   media.   Se   la  medicina   si   evolve,   progredisce   in   modo   ancor   più   rapido   e   strutturale   la   tecnologia   al   suo   servizio   che   a  volte   anticipa   i   bisogni,   rendendo   possibile   non   solo   studiare   il   passato   e   realizzare   il   presente   ma   anche  fiutare   ed   anticipare   il   futuro.   La   ricerca   via   mobile   viene   usata   per   trovare   una   grande   varietà   di  informazioni   e   ultimamente   gli   smartphone   si   apprestano   a   diventare   la   piattaforma   eletta   per   le  applicazioni   riguardanti   rimedi   per   la   salute   e   l’ambiente:   secondo   il   Global   Mobile   Health   Market   Report  2010-­‐2015  della  Research2  Guidance,  più  di  un  terzo  degli  1,4  miliardi  di  utenti  di  smartphone  entro  il  2015  farà  domande  inerenti  il  campo  sanitario.     Dal   risultato   della   mia   analisi   è   nata   la   proposta   progettuale   alla   base   della   mia   tesi,   ossia   la  creazione  di  un’applicazione  mobile  per  il  sistema  sanitario  (mobile  healthcare),  indirizzata  in  particolare  a    chi   soffre   di   allergie   respiratorie   in   ambienti   outdoor,   che   ho   chiamato   ALLERGINE.   L’idea   di   progettare  un’applicazione   per   iPhone   che   migliori   l’esperienza   delle   persone   allergiche   all’aria   aperta,   deriva  dall’osservazione   della   società   odierna   e   dalla   considerazione   delle   enormi   possibilità   di   informazione,  supporto   e   interazione   con   l’ambiente   circostante   offerte   dalle   nuove   tecnologie   di   comunicazione.  L’obiettivo   del   mio   lavoro   è   fornire   agli   utenti   uno   strumento   per   il   monitoraggio   della   qualità   dell’aria,  nella   città   di   Roma,   che   possa   aiutarli   ad   evitare   possibili   danni   alla   salute   dovuti   all’esposizione   a  determinati   agenti   allergici   e   inquinanti.   Dunque   un   supporto   integrativo   atto   a   migliorare   la   mobilità  dell’utente   e   a   potenziare   le   capacità   di   padronanza   ambientale.   In   linea   con   la   personalizzazione  dell’informazione   permessa   dai   dispositivi   mobili   di   nuova   generazione,   ALLERGINE   consente   all’utente   di  impostare   gli   allergeni   che   intende   monitorare   al   primo   lancio   dell’applicazione   per   conoscere   in   tempo  reale  il  livello  di  concentrazione  degli  allergeni  che  gli  provocano  danni  alla  salute  nel  luogo  in  cui  si  trova,  o  dove  vorrà  andare.  ALLERGINE  propone  tre  livelli  di  contenuto  riguardanti  le  principali  cause  che  provocano  allergie  all’aperto:    pollini,  epiteli  degli  animali  e  inquinamento  dell’aria.  La  scelta  di  dividerli  in  categorie  è  finalizzata  ad  una  successiva  visione  sulla  mappa  più  organizzata  e  immediata  agli  occhi  dell’utente  finale.   L’applicazione   contiene   diverse   funzioni   complementari   al   monitoraggio   della   qualità   dell’aria,  come   la   localizzazione   delle   farmacie   e   dei   centri   di   allergologia,   un   sistema   di   notifiche   ,   il   meteo   e   un  
    • servizio   sociale   che   mette   l’utente   in   comunicazione   con   persone   interessate   alle   stesse   problematiche.  Tutto  ciò,  oltre  a    garantire  una  mappatura  più  dettagliata  delle  zone  a  rischio  e  più  ricca  di  informazioni  utili,  aumenta  la  partecipazione  collettiva  di  utenti  con  le  medesime  difficoltà.     Seguendo  le  linee  guida  di  una  progettazione  centrata  sugli  utenti,  una  volta  realizzato  un  prototipo  navigabile   abbastanza   simile   al   prodotto   finale,   ho   effettuato   un   test   di   usabilità   in   laboratorio  coinvolgendo  un  campione  di  utenti  vicino  al  target  individuato  per  ALLERGINE.  Lo  scopo  principale  del  test  di   usabilità   che   ho   condotto   è   stato   quello   di   individuare,   grazie   agli   utenti   stessi,   eventuali   errori   o  problemi  relativi  alla  struttura  dell’applicazione.