Your SlideShare is downloading. ×
0
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
2013 presentazione prg-italia istituzionale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

2013 presentazione prg-italia istituzionale

117

Published on

Piano Promozionale Italia 2013-2015 - Regione Toscana e Toscana Promozione

Piano Promozionale Italia 2013-2015 - Regione Toscana e Toscana Promozione

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
117
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. PIANO ITALIA 2013-2015
  • 2. Il progetto Italia è una visione integrata di promozioneeconomica del turismoIl cui scopo è di confrontarsi con il mercato e mettere incondizione l’offerta toscana di attrarre turisti e competerecon le altre destinazioniProponendo una visione e una strategia unica di marketingPer poter integrare e valorizzare iniziative, attività e progettiistituzionali regionali e territorialiCoinvolgendo e supportando l’imprenditoria turisticatoscana
  • 3. concorrenza territori offerte Aspettative Categorie del turista OperatoriComportamento toscani di scelta Dati e progetti statistiche Eventi e iniziative
  • 4. IL CONTESTO
  • 5. Presenze turisti italiani 2011 Arrivi turisti Arrivi turisti 53% 47% italiani stranieri Dati Centro Studi Turistici
  • 6. Variazione presenze turisti italiani 2012 su 2011 Dati Centro Studi Turistici
  • 7. Variazione presenze alberghiero 2012 su 2011 Dati Centro Studi Turistici 7
  • 8. Variazione presenze extra alberghiero 2012 su 2011 Dati Centro Studi Turistici 8
  • 9. IL PROFILO DEL TARGETRicerche UnioncamereDati 2011 e proiezioni 2012Osservatorio Nazionale Turismo eIstituto Nazionale Ricerche Turistiche
  • 10. TARGET•Single 32,2 % gruppi•Sposato/convivente con figli 41,8 % famiglia•Sposato/convivente senza figli 21,8 % coppie (1 o 2 coppie) 10
  • 11. PRICINGScelta ricettiva•Parenti e amici che ospitano 23,8 % 44,9%•Abbiamo la casa in quella località 11,5 %•Prezzi convenienti 10,6 %Reazione oggettiva alla crisi economica per il 44% dei turisti italiani Spesa media giornaliera disaggregata in Euro per fasce di spesa (escluso vitto e alloggio) EURO da 0 a 30 48,0 % da 31 a 60 27,1 % da 61 a 90 11,8 % 11
  • 12. PRICINGCapacità di spesa e comportamento di acquisto (a testa al giorno)Tra i più diffusi i seguenti consumi-in ristoranti e pizzeria, in media 18 euro (65,5%)-in bar, caffè e pasticcerie, in media 7 euro (54,7%)-in acquisti nei supermercati e negozi, in media 14 euro (42,8%)-in prodotti tipici enogastronomici, in media 9 euro (20,9%)-in souvenir, in media 9 euro (15,6%)- in attività ricreative, in media 18 euro (22,8%) 12
  • 13. PRODOTTO (méta)DRIVER DI SCELTAVacanza: cosa cercano gli italiani in Italia (dati 2011)- ricerca di relax (23,7%),- le bellezze naturali del luogo (22,1%),- l’ospitalità di amici e parenti (20,6%)- le possibilità di divertimento (14,4%);- il desiderio di vedere un luogo mai visto (20%),- il possesso della casa (12,2)- la vicinanza (11,4%)-la possibilità di praticare sport (10,3%);- arte e monumenti 7,4%)-prezzi convenienti (7,3%) 13
  • 14. DINAMICHE DI PRODOTTOTra le attività svolte dai turisti durante la vacanza in Italia:quelle sportive coinvolgono addirittura il 61,1%, spaziando dallepasseggiate (68,9%), al nuoto (24,6%), al ciclismo (18,7%), al trekking (13,8%)(NB attività senza costi)seguono le tradizionali escursioni (37,7%)Di contorno alla vacanza presenti lo shopping (23,1%) e la degustazione dei prodottitipici (20,7%), attività che nel 2011 superano per diffusione anche la visita amonumenti e siti archeologici (16,8%) e musei (16,5%).Partecipazione al territorio ma, esclusi pochi casi con forte identità, gli eventi sonopiù di fruizione che di attrazione. 14
  • 15. ALCUNE MACRO-DINAMICHE• Cresce l’uso delle seconde case (soprattutto al mare e in montagna)• Sale la presenza in campagna con attenzione ai costi e all’offerta• Il segmento giovani guarda all’Italia come meta di divertimento (14%),soprattutto se la vacanza si svolge al mare o in città. Target giovane e budgetpiù consistente 15
  • 16. PROMOTION Fattori decisionali di scelta/prenotazione •Esperienza personale 37,2% - fidelizzazione •il passaparola 33,6% anche web - soddisfazione •il web 23,1%, di cui il 16,1% per le informazioni trovate on-line, il 7,8% per le offerte commerciali, il 2,3% tramite i social network •Pubblicità 4,3 (3,4% stampa, 0,4% TV, 0,6 % altro) •Articoli/redazionali su periodici/Quotidiani 4,2 % 16
  • 17. LOGISTICA E TRASPORTIautomobile 65,7% scarse esigenze di organizzazione (pacchetti, servizi, etc.),elevate esigenze di informazione (rincari benzina)treno 13,8% (soprattutto legato alle destinazioni circoscritte e stanziali(città, balneare)Pullman organizzato 4,6%Camperisti 2,8%motociclisti 3,2 %Per una vacanza che ha avuto una permanenza media di 9,7 notti la sceltadell’alloggio vede46,2% dei turisti alloggiare in abitazioni private,17,9% dei turisti alloggia in hotel prevalentemente negli esercizi 3 stelle10,2%nei B&B5,1% nei campeggi6,4% negli agriturismoAltro 17
  • 18. IDENTITA’ DEL NUOVO TURISTA POST-CRISIDriver di scelta e preferenze nell’alloggio e nelle attività evidenziano scelteeconomiche che mettono in campo nuovi valori tra i quali i principali sonorelazionali (in casa da amici o parenti), esperenziali e di appagamento( equilibrio tra benessere e distrazione, attività e relax) Valori esistenziali vs valori edonisticiRassicurazione e alternativa esistenziale (reazione emotiva alla crisi, stress,insoddisfazione, demotivazione verso i valori precedenti, costituzionedell’uomo nuovo…): una esperienza che pone al centro altri valori positivi,distrattivi, relazionali, non esibitivi (più attiva che passiva) 18
  • 19. 19
  • 20. RISORSE 2013 500.000 EURO 2014 700.000 EURO 2015 800.000 EURO 20

×