• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Nar 05 2012
 

Nar 05 2012

on

  • 650 views

 

Statistics

Views

Total Views
650
Views on SlideShare
650
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Nar 05 2012 Nar 05 2012 Document Transcript

    • L’ORO DI SPARTA di Clive Cussler Migliaia di anni fa, nella guerra tra due superpotenze del mondo antico, è andato perduto tra le ombre della storia un tesoro di inestimabile valore... Nel 1800, durante la traversata delle Alpi, Napoleone Bonaparte si imbatte in una scoperta sorprendente ed escogita un modo molto originale per tenerne traccia: una mappa disegnata sulle etichette di 12 bottiglie di prezioso vino. Ma alla sua morte, lebottiglie scompaiono e con loro ogni traccia del tesoro... Sam e Remi Fargo vanno a caccia ditesori del passato per vivere, e più di una volta per questo hanno rischiato di morire. Duranteunesplorazione nella Grande Palude di Pocomoke, nel Delaware, i due scoprono un U-boottedesco risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Allinterno, tra le altre cose, una bottiglia divino della famosa "Cantina perduta" di Napoleone. Ma dove sono le altre? E soprattutto chi èluomo sulle loro tracce, che sembra disposto a tutto per mettere le mani sul tesoro? FAI BEI SOGNI di Massimo Gramellini "Fai bei sogni" è la storia di un segreto celato in una busta per quarantanni. La storia di un bambino, e poi di un adulto, che imparerà ad affrontare il dolore più grande, la perdita della mamma, e il mostro più insidioso: il timore di vivere. "Fai bei sogni" è dedicato a quelli che nella vita hanno perso qualcosa. Un amore, un lavoro, un tesoro. E rifiutandosi di accettare la realtà, finiscono per smarrire sestessi. Come il protagonista di questo romanzo. Uno che cammina sulle punte dei piedi e atesta bassa perché il cielo lo spaventa, e anche la terra. "Fai bei sogni" è soprattutto un librosulla verità e sulla paura di conoscerla. Immergendosi nella sofferenza e superandola, ciricorda come sia sempre possibile buttarsi alle spalle la sfiducia per andare al di là dei nostrilimiti. Massimo Gramellini ha raccolto gli slanci e le ferite di una vita priva del suo appiglio piùsolido. Una lotta incessante contro la solitudine, linadeguatezza e il senso di abbandono,raccontata con passione e delicata ironia. Il sofferto traguardo sarà la conquista dellamore e diunesistenza piena e autentica, che consentirà finalmente al protagonista di tenere i piedi perterra senza smettere di alzare gli occhi al cielo. UNA RAGAZZA GRANDE di Danielle Steel Cicciottella, sgraziata e un po insicura, Victoria Dawson non si è mai sentita allaltezza della sua famiglia tanto snob quanto superficiale. Fin da piccola, ha imparato a sopportare gli sguardi di disapprovazione della madre e gli sgradevoli commenti del padre sulle sue forme morbide, e ha affogato i dispiaceri nel gelato e nei dolci, rassegnandosi a vivere nellombra della sorella Grace, così bella darasentare la perfezione. Tuttavia, proprio nella sorella Victoria trova uninsperata alleata:diverse eppure così simili, le due ragazze stringono un rapporto profondo di amoreincondizionato e rispetto reciproco, crescendo più vicine di quanto avrebbero mai immaginato.Almeno fino al giorno in cui Victoria decide di abbandonare Los Angeles e la sua famiglia pertrasferirsi a New York. Qui, lontana da tutti, può finalmente essere la persona che ha sempresognato e ricominciare da capo. Trova lavoro come insegnante in una delle migliori scuoleprivate della città e, senza curarsi del mancato sostegno dei genitori - che continuano arimproverarla per la scarsa considerazione di sé -, per la prima volta si sente felice erealizzata. Ma quando Grace le annuncia di volersi sposare con un uomo egocentrico enarcisista, che è lesatta copia del padre, Victoria è costretta a tornare in California. Perproteggere la sorella da un matrimonio sbagliato e per affrontare la sua famiglia una volta pertutte. LA SIGNORA DEI FIUMI di Phlippa Gregory Francia, 1430. Jacquetta di Lussemburgo è una dei discendenti dei duchi di Borgogna, la cui stirpe si dice abbia ereditato il dono della preveggenza dalla mitica capostipite Melusina, divinità del fiume, in grado di leggere il futuro nello scorrere delle acque. Jacquetta è poco più di una bambina quando viene data in sposa al duca di Bedford che, convinto dei suoi poteri divinatori, la introduce al misteriosomondo dellalchimia. Ma il destino ha in serbo altro per lei: quando, alletà di diciannove anni,la duchessa si ritrova prematuramente vedova, sfidando qualunque convenzione si unisce inseconde nozze al ciambellano del marito, Richard Woodville, un giovane di belle speranze e di 1
    • umili origini al quale già da tempo la legava un amore segreto e proibito. Grazie allambizionedi lui e al proprio fascino e carisma, in breve tempo Jacquetta conquista un posto di primopiano alla corte dei Lancaster. Ma sono anni turbolenti e sanguinosi: Jacquetta sente che lafamiglia rivale, gli York capeggiati dal temibile duca Riccardo, si fa sempre più pericolosa eminaccia di distruggere lintero regno. Jacquetta combatte per il suo re, per la sua regina e persua figlia, Elisabetta Woodville, per la quale prevede un destino straordinario e inatteso: uncapovolgimento di fortuna, il trono dInghilterra e la bianca rosa di York. DI MERCOLEDI’ di Anna Marchesini È mercoledì quando la signorina Else, tremula spilungona dallaria vagamente trasandata, sale carica di apprensione al quinto piano di un vecchio palazzo. Allinterno 10 una coppia di psicoterapeuti accoglie nello studio i racconti delle vite degli altri, delle esistenze sensibili, oscure, inefficaci e corrosive nascoste sotto la crosta delle apparenze, figlie di una felicità perduta, mai cercata o di unaspirazione assoluta. Un danno antico ha spezzato la vita felice della signorina Else; il suotempo si è fermato a quel tempo memorabile, il pensiero ha assunto il passo del rimpianto.Bisognosa di simpatia, è incapace di farsi aiutare. Inaspettatamente attiva diviene durante unarocambolesca e clandestina avventura in un luogo dello studio sorprendente, da dove, al buio,si troverà a spiare lesplosione ciarliera e appassionata di Zelda, una paziente dallaspettoeccentrico, ridicolo, la cui grazia equina rivelerà un animo vibratile e realista. È una donnaemotiva, carnale, densa e tanto vera! Dal dottore non va per sua volontà, depressa perprocura del marito, si scopre divertente e così luminosa. La luce del buio del mistero illumineràlangolo scuro ed angusto dove Else si è ritirata a vivere. Le due donne diventeranno amiche inun tempo nuovo in cui lesistenza estrema di Maria, la bellissima ragazza che abita allinterno9, calerà la sua esaltante tragedia. IL DIAVOLO CUSTODE di Philippe Pozzo di Borgo Rampollo di nobile famiglia, ricco, colto, affascinante e amante delle cose belle e raffinate, Philippe è paralizzato dal collo in giù a seguito di un incidente di parapendio. Non è la prima tremenda prova a cui la vita lo ha sottoposto: ha perso da poco la sua splendida e amatissima moglie, affetta da una rara forma tumorale. Philippe combatte coraggiosamente e ostinatamente con il proprio corpo, con il ricordo straziante di lei e con lidea di essere un uomo inutile, finito, e per farlo usatutti gli strumenti possibili, dallimpegno sociale allattaccamento ai piaceri della vita. In questasua battaglia ha unarma speciale: il suo badante, un immigrato algerino appena uscito digalera, che entra un giorno nella sua vita "ingessata" con lenergia di un tornado e diventaimmediatamente il suo "diavolo custode". Il loro rapporto di dipendenza reciproca e lo scontroravvicinatissimo e spesso spericolato tra le loro culture si trasforma presto in un legame solidoe nello stesso tempo turbolento, punteggiato da episodi irresistibilmente comici eautenticamente commoventi. Regalando a entrambi, e a chi legge questo libro, unadimensione nuova della gioia, della speranza e dellamicizia. Questa storia vera è diventata unfilm, "Quasi amici". FACEBOOK IN THE RAIN di Paola Mastrocola Evandra vive in un piccolo paese del Centro Italia dove fa la casalinga. Rimane vedova allimprovviso, e la sua vita si svuota. Ha una figlia lontana, amiche indaffarate. Lunica salvezza è andare al cimitero, trovarsi con le altre vedove a disporre i fiori per i propri cari. Ma la pioggia... La pioggia ha un ruolo determinante in questa storia. Di colpo Evandra scopre un mondo meraviglioso che fino ad allora leera del tutto ignoto: prende lezioni di Facebook e la sua vita cambia, si popola di personaggiun po veri e un po finti, buoni, cattivi, enigmatici, timidi. E tra questi, persino uninnamorato... Una moderna favola damore, ambientata in unepoca, la nostra, dove il virtualesi confonde con il reale, ma dove anche sincontrano quelle anime semplici, appartate esolitarie, che Paola Mastrocola sa far vivere con felice ironia. 2
    • GALEOTTO FU IL COLLIER di Andrea Vitali Lidio Cerevelli è figlio unico di madre vedova. Un bravo ragazzo, finché alla festa organizzata al Circolo della Vela non arriva Helga: bella, disinibita e abbastanza ubriaca. Lirica, la severa madre di Lidio, abile e ricca imprenditrice delledilizia, ha vedute molto diverse. Suo figlio deve trovare una moglie "made in Italy", una ragazza come si deve. Magari la nipote del professor Eugeo Cerretti, Eufemia, un ottimo partito con un piccolo difetto: è brutta da far venire il mal di pancia solo a guardarla. Ma forse Lidio ha trovato il modo per uscire dalla trappola e realizzaretutti i suoi sogni: durante un sopralluogo per un lavoro di ristrutturazione, in un muro maestroscova un gruzzolo di monete doro, nascosto chissà da chi e chissà quando. Intorno a questoquintetto e al tesoro di Lidio, un travolgente coro di comprimari. A cominciare dalle due donnepiù belle del paese: Olghina, giovane sposa del potente professor Cerretti, che fa innamorareAvano Degiurati, direttore della Banca del Mandamento; e Anita, la moglie del muratoreCampesi, di cui si incapriccia Beppe Canizza, il focoso segretario della locale sezione delPartito. E poi lOs de Mort, di professione "assistente contrario", cuochi e contrabbandieri,lastuto prevosto e lazzimato avvocato... Immancabili, a vigilare e indagare, i carabinieriguidati dal maresciallo Maccadò. VITA E MORTE DI UN INGEGNERE di Edoardo Albinati A cosa serve un padre? E cosa resta di lui se non un mito? Cera una volta unItalia attiva e industriosa, attraverso cui scorrazzavano sulle loro Alfa Romeo uomini di multiforme ingegno: gli imprenditori. Lingegner Albinati era uno di questi, prototipo di una razza al tempo stesso serissima e scanzonata, di pionieri del benessere e fumatori accaniti. Ma la sua spinta vitale allimprovviso cambia di segno trasformandosi in malattia, che lo divora e se lo porta via in nove mesi, in una paradossale gestazione al contrario. "Vita e morte di un ingegnere" raccontail decadimento fisico e le ossessioni, le vane speranze, e poi tentennamenti, slanci e rimorsi. Inuna memoria di crudele precisione, nutrita di tutto il risentimento e dellamore che si puònutrire verso un padre che non hai abbracciato una sola volta in vita tua, Edoardo Albinatiricostruisce la lunga fuga di un uomo talentuoso attraverso i corridoi del boom economico, idoveri della famiglia, le aspirazioni segrete e indicibili, e infine il male che obbliga a chiedersi:chi sono? Cosa ho vissuto a fare? Chi ho amato veramente? Ritrovato il ritratto del padre infrantumi, Albinati ha provato pazientemente a ricomporlo. Inseguendone la parabola umananegli anni dellaffermazione e poi nel doloroso epilogo, le sue pagine ridanno vita a unagenerazione di uomini instancabili che hanno costruito e al tempo stesso disfatto la loro vita,pagando questa impresa con unincolmabile distanza dai propri figli. LA BAMBINA CHE DICEVA SEMPRE SI di Maud Lethielleux Le bambine adorano il papà, è cosa nota. Non fa eccezione Ninon, che a nove anni è in uno stato di perenne "fascinazione ammirativa" per il suo, un tipo piuttosto originale e fuori dagli schemi. Forse troppo: infatti la mamma non ha retto e lo ha lasciato. E Ninon non ha avuto esitazioni: la sua casa è suo padre, vuole vivere con lui e aiutarlo a realizzare il sogno un po folle di creare una piccola fattoria tutta sua. Comincia così una vita da bohémien, come piace a lei, in mezzo alla natura e in compagnia degli animali: linseparabile bastardinoRaymond, il gatto Cucù, le caprette Pepite e Chocolat, che ha battezzato personalmente.Insieme, padre e figlia iniziano a costruire il loro mondo - a partire da una casa alquantoapprossimativa -, vendono latte al mercato, dimenticano la scuola e le buone maniere, senzapreoccuparsi dei benpensanti e dellassistente sociale che storcono il naso davanti alla lorocapanna senza acqua né riscaldamento. È così bello vivere allo stato brado con il papà. È unafavola che Ninon si racconta, forse per distogliere lo sguardo da un mondo in cui gli adultihanno smesso di amarsi, dove le parole hanno perso senso, dove le bugie sono cariche dirabbia. Una favola nella quale tutto ciò che conta è lamore: quello di una bambina per suopadre e quello di un uomo per la libertà. "La bambina che diceva sempre di sì" è un romanzoche racconta luniverso degli adulti visto con gli occhi di una protagonista ingenua e saggia. 3
    • GLI INGREDIENTI SEGRETI DELL’AMORE di Nicolas Barreau Le coincidenze non esistono. Aurélie Bredin ne è sicura. Giovane e attraente chef, gestisce il ristorante di famiglia, Le Temps des Cerises. È in quel piccolo locale con le tovaglie a quadri bianchi e rossi in rue Princesse, a due passi da boulevard Saint-Germain, che il padre della ragazza ha conquistato il cuore della futura moglie grazie al suo famoso Menu damour. Ed è sempre lì, circondata dal profumo di cioccolato e cannella, che Aurélie è cresciuta e ha trovato conforto nei momenti difficili. Ora però, dopo una brutta scottatura damore, neanche ilsuo inguaribile ottimismo e laccogliente tepore della cucina dellinfanzia riescono più aconsolarla. Un pomeriggio, più triste che mai, Aurélie si rifugia in una libreria, dove si imbattein un romanzo intitolato "Il sorriso delle donne". Incuriosita, inizia a leggerlo e scopre unpassaggio del libro in cui viene citato proprio il suo ristorante. Grata di quel regalo inatteso,decide di contattare lautore per ringraziarlo. Ma limpresa è tuttaltro che facile. Ogni tentativodi conoscere lo scrittore - un misterioso ed elusivo inglese - viene bloccato da André, leditordella casa editrice francese che ha pubblicato il romanzo. Aurélie non si lascia scoraggiare e,quando finalmente riuscirà nel suo intento, lincontro sarà molto diverso da ciò che si eraaspettata. Più romantico, e nientaffatto casuale. OLTRE LE APPARENZE di Charlotte Link Osserva le vite degli altri. Osserva la vita delle donne. Le osserva e finge di vivere al loro fianco. Conosce tutto di loro mentre fugge da se stesso. Da osservatore si innamora di Gillian Ward, donna in carriera, un matrimonio felice, una bellissima bambina. Losservatore vive una perfetta e felice vita illusoria con lei, a distanza. Finché si accorge dellinganno che egli stesso ha ordito, finché si accorge che niente è come sembra. Intanto Londra è sconvolta da una serie di efferati omicidi. Levittime sono donne, uccise in modo sadico. La polizia cerca uno psicopatico, un uomo che odiale donne, uno che le osserva. ALLISON CORRE NEL BUIO di Carol O’Connell "Lo zio si è trasformato in un albero." Non sono solo le parole che escono dalla sua bocca a fare di Coco una bambina strana. I tratti del viso insoliti, un sorriso fin troppo generoso, la maglietta macchiata di sangue con cui si aggira da sola per Central Park. Eppure il senso di quella frase diventa chiaro quando la polizia ritrova il corpo dello zio Red, a cui qualcuno ha riservato un trattamento a dir poco sadico: dopo averlo legato e chiuso in un sacco, lo ha issato a un ramo. Lagente Kathy Mallory si prende subito a cuore la sorte della ragazzina, la cuimente confusa chiama "zio" quelluomo che invece laveva rapita con le peggiori intenzioni, eche ora ha pagato per le sue colpe. Ma soprattutto intuisce che Coco è una testimone chiaveper arrivare allassassino. Una testimone preziosa quando, poco dopo, altre due personevengono ritrovate nelle stesse condizioni. Le tre vittime avevano frequentato in passato lamedesima scuola, un istituto di beneficenza di proprietà di Grace Driscol, donna ricca e moltoodiata. Avida ed egoista, non si è fatta scrupoli a servirsi per i propri scopi della figlia, Phoebe,mentalmente instabile. La ragazza non si è mai del tutto ripresa da una serie di episodidrammatici avvenuti quindici anni prima. Ma Mallory conosce i meccanismi di una mentecriminale e comprende che Phoebe non è la sola a non essersi lasciata alle spalle quel passatodi violenza. Forse è proprio lì che deve iniziare a cercare le risposte di cui ha bisogno. IL VANGELO DELL’ASSASSINA di Amanda Lind Manca ormai poco a Natale e fa freddo. La pioggia che cade sul giardino della sua villa di Stoccolma non fa che incupire i pensieri di Francy. Peccato non poter cambiare a piacimento le stagioni, così come lei cambia di continuo le sue interminabili liste. Tutto programmato, secondo un ordine maniacale. Perché Francy non sopporta proprio, il disordine. Dovrebbe essere un periodo felice, per lei, ma un pensiero ossessivo la angoscia, costringendola a tormentarsi le mani,appoggiate sul pancione di otto mesi. E non riguarda la scelta del nome da dare alla piccolina 4
    • in arrivo. Il fatto è che non è facile fare la mamma, la moglie e la manager. Specialmente se iltuo primo figlio è in crisi adolescenziale precoce e sembra preferire la compagnia della baby-sitter alla tua. Ancor meno se il tuo quasi perfetto marito sembra fare altrettanto... Ma quandoFrancy si vede recapitare la testa mozzata di un suo collaboratore, con tanto di bigliettodauguri, capisce di non avere scelta. Deve scendere in guerra. Sì, perché Francy è a capo delpiù vasto e potente impero criminale di Stoccolma. E così, mentre è occupata ad allattare laneonata Belle e a cercare di gestire il primogenito, deve dedicarsi anima e corpo a scoprire chiè la talpa che sta mandando allaria la sua organizzazione e chi lo spietato assassino che vuolefarle le scarpe. Un uomo che sembra conoscere un segreto capace di far crollareinesorabilmente anche la sua vita privata. DOVE FINISCE ROMA di paola Soriga Succede a volte che uno scrittore, una scrittrice, si allontani dalle storie della sua generazione e dal suo tempo proprio per lurgenza di narrarlo meglio e renderlo vero, con il respiro di un vento largo che soffia con forza, da lontano. Così, al suo esordio narrativo, Paola Soriga si affida alla figura di una giovanissima staffetta partigiana, nella Roma che sta per essere liberata dalloccupazione tedesca, per dare nuova vita e necessità a un alfabeto di sentimenti che le parole di oggi nonsanno più nominare. E ci regala un romanzo che ha la distanza delle grandi storie e lavicinanza dellunica, misteriosa, scintillante vita che è la nostra, in ogni tempo e in ogni luogo. BENJAMIN di Federico Axat Benjamin ha nove anni, una famiglia complicata e tanta voglia di scappare. Quando la madre lo costringe per lennesima volta ad andare a casa del vicino, del quale Ben ha una paura tremenda, il bambino decide di ribellarsi. Nascondendosi. Ora sarà sua madre a vivere nel terrore. Mentre lui si rifugia nella soffitta di casa, luogo proibito e abbandonato da anni, i suoi iniziano una disperata ricerca nei boschi di Carnival Falls. Quando i giorni passano e di Ben non si trova traccia, la polizia lodichiara ufficialmente scomparso. E la famiglia si arrende presto allinevitabile conclusione: ilpiccolo è morto. Invece lui è lì, incombe sulle loro teste, li spia attraverso le fessure delpavimento di legno, li vede passare dalla disperazione alla rassegnazione, ascolta i lorodiscorsi. Così scopre molti segreti, e sono segreti terribili, che riguardano il presente masoprattutto il passato. Irresistibile, si insinua nella sua testa il desiderio di vendicarsi, e la casasi riempie di tracce misteriose che generano il panico e accendono i sospetti. Chi perseguita lafamiglia Green? Chi lascia minacciosi biglietti per casa? Le risposte saranno sconvolgenti. NEL PAESE DELLE DONNE di Gioconda Belli A Faguas, un paese immaginario del Centro America, si consumano giochi di potere e corruzioni politiche, rocamboleschi abusi e fantasiose depravazioni. E quando proprio non se ne può più di tutti questi eccessi, dopo aver smascherato un magistrato che ha installato una costosissima cella frigorifera per metterci un pinguino importato di contrabbando e organizzarci orge con gli amici politici, la giornalista Viviana Sansón e le sue tre amiche del Club del Libro fondano il partitofemminista della Sinistra Erotica, che stravince le elezioni e ribalta la vita, la società eleconomia del paese. Grazie allaiuto del vulcano Mitre, le cui esalazioni durante lultimaeruzione hanno ridotto gli uomini senza testosterone, il nuovo governo può varare il suoprogramma: gli uomini a casa e le donne al lavoro! Ma ecco che a pochi mesi dalla suanomina, durante un comizio, la quarantenne e seducente presidentessa Viviana Sansón èvittima di un attentato. Mentre il capo di stato giace in coma in un letto dospedale con unapallottola conficcata nel cranio, è il ministro della Difesa, Eva Salvatierra a occuparsi dirisolvere il caso e di sedare le sommosse degli uomini, che manifestano per riconquistare ilpotere nel paese delle donne. Chi si cela dietro lattentato alla presidentessa? Sarà Dionisio, ilbellimbusto marito di Ernestina, che la mattina vede la Madonna piangere perché le femministestanno sovvertendo le consolidate leggi patriarcali? O si tratta di un complotto più grande eancora tutto da svelare? 5
    • OGNI GIORNO OGNI ORA di Natasa Dragnic Primi anni sessanta a Makarska, piccola cittadina di mare in Croazia. Luka, cinque anni, vede arrivare la nuova compagna di scuola. I capelli neri, lunghi e ondulati. Una borsa a righe bianche e blu. Il sorriso aperto. Non riesce a staccarle gli occhi di dosso. Intanto Dora varca speranzosa la soglia della classe e si guarda attorno. Un bimbo grande la osserva: è il suo principe, ne è sicura. Da quel momento Dora e Luka diventano inseparabili. Non esistono altri bambini, amici, passatempi. Solouna distesa infinita di giorni trascorsi insieme sul loro scoglio a osservare le nuvole, a parlare esognare. Finché, un settembre, la famiglia di Dora si trasferisce in Francia e lidillio si spezza.Sedici anni dopo, il destino regala a Dora e Luka unaltra chance: inaspettatamente siincontrano a Parigi. Sono cresciuti, ma nulla è cambiato e il loro amore ora diventa adulto,carnale, assoluto. Eppure qualcosa spinge Luka a fuggire... Dalla Croazia alla Francia, dal portodi Makarska ai teatri di Parigi, con una scrittura ipnotica e potente Natasa Dragnic´ racconta lastoria damore fuori dal tempo di due anime indissolubilmente legate. Una passione fatta dibaci che sanno di acqua salata. Di respiri, luci, colori. Di addii e ricongiungimenti. Una storiaunica eppure universale, semplice e travolgente come le parole con cui è narrata. IL DESTINO HA SEMPRE L’ULTIMA PAROLA di Mamen Sanchez Acapulco, 1951. È una calda sera di settembre quando la misteriosa e affascinante Greta sbarca da una nave proveniente dallEuropa portando con sé solo una valigia piena di denaro e una pistola, dopo essere fuggita dal suo paese dorigine, lAustria. Nessuno sa chi sia e cosa sia venuta a fare in Messico, ma subito viene notata da un uomo elegantissimo che si offre di ospitarla nella propria splendida villa. ThomasBouvier, questo il suo nome, è folgorato da tanta bellezza, e dopo un corteggiamento da favolaGreta acconsente a sposarlo: lei ha poco più di ventanni, lui quasi ottanta. Ma la gioia delmatrimonio appena celebrato è funestata dalla morte improvvisa di Thomas tra le braccia dellagiovane moglie, che si ritrova completamente sola in un posto sconosciuto, con un immensopatrimonio e un figlio in arrivo. New York, 2002. Sono passati cinquantanni, e Greta Bouvier,enigmatica e chiacchierata gran dama del jet set internazionale, decide di concedere le sueattesissime memorie a Gabriel Hinestrosa, illustre intellettuale spagnolo. Luomo,inspiegabilmente, preferisce affidare il compito di intervistarla alla giovane giornalista ClaraCobián, sua ex allieva e amante. Clara ha così loccasione di realizzare il suo sognoprofessionale, anche se per farlo è costretta a riprendere i contatti con Gabriel, che lasciandolalaveva ferita profondamente. Ma la storia di Greta Bouvier è troppo avvincente per non esserescritta... L’INNOCENZA DELLE VOLPI di Torey Hayden Abundance, nel Montana, non è il paradiso che il nome sembra suggerire. È un luogo aspro e selvaggio, circondato da montagne e boschi di grande bellezza ma afflitto da disoccupazione e miseria. Dixie è una giovane donna triste che ha appena perso un figlio di pochi mesi e che è fidanzata con Billy, un uomo ingenuo e violento allo stesso tempo, incapace di tenersi un lavoro per più di pochi giorni. Nel fortuito incontro con Tennessee, un bambino di nove anni, figlio non voluto e nonamato di un famoso attore di Hollywood, Billy vede un mezzo per diventare ricco: lo sequestrae chiede un riscatto. Ma i giorni passano e i soldi non arrivano. E Dixie, a poco a poco, instauracon il bambino un rapporto emotivamente intenso. Con conseguenze imprevedibili per tutti... IL CICLISTA DI CERNOBYL di Javier Sebastian Un uomo anziano viene abbandonato in un self-service sugli Champs Élysées, con accanto due borse piene di vestiti. "Non lasciare che mi uccidano" sono le prime parole pronunciate dal vecchio dopo giorni di silenzio. Di quelluomo, che sembra non poter o non voler ricordare, emergono faticosamente brandelli di un passato drammatico. Il suo nome è Vasilij Nesterenko, e non è un uomo qualunque. È unfisico nucleare che lavorava per lesercito sovietico, e nel 1986, quando si è verificato 6
    • lincidente alla centrale di Cernobyl, ha fatto parte delléquipe di scienziati chiamati allimpresadisperata di estinguere lincendio del reattore numero 4. Nesterenko ha visto e sa. Troppo. Perquesto le autorità lo hanno minacciato, per questo è fuggito. Eppure il suo primo pensiero èquello di tornare a Pripjat, la città fantasma, a tre chilometri dalla centrale, in cuisopravvivono i suoi ultimi e più vividi ricordi. Ramingo in quel paesaggio da fine del mondoabitato da saccheggiatori, disertori della guerra in Cecenia e cani randagi, Nesterenko si èrifugiato nellautoscontro di un luna park e ha fraternizzato con i "coloni della vita radioattiva",coloro che a Pripjat sono rimasti perché hanno superato la paura dellatomo, o perché "non lihanno voluti in nessun altro posto". Liberamente ispirato alla lotta dello scienziato che cercò difar conoscere al mondo la verità su Cernobyl. IL VECCHIO RE NEL SUO ESILIO di Arno Geiger Cosa è davvero importante nella vita? Cosa rende le nostre esistenze realmente degne di essere vissute fino allultimo istante? Arno Geiger affronta queste domande in filigrana al racconto di suo padre August. Un padre che sta progressivamente perdendo i propri ricordi, e il cui orientamento nella vita quotidiana e negli affetti vacilla sempre più. Come se una luce si stesse spegnendo nella sua mente e, negli intervalli di buio, un genio maligno sidivertisse a cambiare la disposizione degli oggetti nello spazio e delle persone nel tempo. "Quitra noi cè qualcosa che mi ha portato ad aprirmi al mondo. E per così dire il contrario di quelloche dicono di solito della malattia di Alzheimer, e cioè che tronca i rapporti. A volte si stringonorapporti, annota Arno. La scoperta che suo padre August è affetto dallAlzheimer è, infatti,loccasione, lultima, per conoscerlo di nuovo, forse per la prima volta: senza schermi einfingimenti, con un amore mai avvertito prima così forte, acceso dalla percezione di un lentoabbandono; è loccasione per riscoprire dettagli sepolti dellinfanzia e della storia della propriafamiglia, persino segreti, nascosti in un diario scritto e lasciato in una soffitta; è la possibilità diconfrontarsi con i silenzi di un uomo e con le improvvise e fulminanti combinazioni di unamente che ha smesso di funzionare secondo i criteri correnti e che procede per conto proprio,per associazioni iperboliche ispirate da una logica tortuosa, labirintica... VERSILIA ROCK CITY di Fabio Genovesi Le spiagge dorate, il mare, le giornate di sole, le notti dense di musica e di stelle: gli spazi delle vacanze estive sono anche quelli delle nostre fantasie. Ma come sono quei luoghi quando lestate finisce, noi ce ne andiamo e arriva linverno? In Versilia, e a Forte dei Marmi in particolare, in mezzo alle ville, ai negozi, agli stabilimenti, ai turisti di lusso, lautore di questa storia ci è nato. Ed è per questo che sa raccontarci quello che si prova quando lestate finisce: stradeimprovvisamente deserte, case vuote, la spiaggia senza ombrelloni a perdita docchio - e ilsenso di essere rimasti incastrati su quella lingua di sabbia mentre tutto il mondo è corso via.Ma Fabio Genovesi ci rivela anche che linverno versiliese ospita personaggi e situazioniimpensabili, storie formidabili e fiammeggianti. Il suo romanzo prende le mosse proprio da qui,mostrandoci la Versilia come non labbiamo vista mai. Tra gli anni Ottanta e oggi seguiamo levite di un gruppo di naufraghi della vita, eccentrici, a tratti disperati ma mai arresi: Marius, exdeejay di successo che non esce mai di casa ma riesce, via e-mail, a salvare la vita di unapornostar; Nello, che cerca di liberarsi di uno scomodo passato e si scopre padre; Roberta,asfissiata dalla vita di provincia ma capace di una passione travolgente; e Renato, in esilio alNord, che organizza finti viaggi esotici per chi non può permettersi quelli veri. Quattro animesmarrite eppure decise a lottare per trovare il loro spazio sulla spiaggia della vita. IL GUARITORE di Antti Tuomainen In una Helsinki flagellata dalla pioggia battente e dalle continue inondazioni, una giornalista sparisce nel nulla. Stava indagando su una serie di omicidi rivendicati da un misterioso personaggio che si fa chiamare il Guaritore. Sulle tracce di Johanna, si metterà Tapani, il marito. Un uomo che fa il poeta, ma che si trasforma in 7
    • segugio per ritrovare lunica cosa che conta, in un mondo sconvolto dal cambiamentoclimatico. UN GIORNO SOLO, TUTTA LA VITA di Alyson Richman Questa storia inizia a New York nel 2000, quando, alle nozze del nipote, Joseph Kohn scorge tri gli invitati una donna dallaria familiare. Gli occhi azzurro ghiaccio, lombra di un tatuaggio sotto la manica. Il presentimento gli toglie il respiro. Le chiede di mostrargli il braccio; non importa se è scortese, lui deve sapere. La certezza è lì, sulla pelle: sei numeri blu, accanto a un piccolo neo che lui non ha maidimenticato. E allora le dice: "Lenka, sono io. Joseph. Tuo marito" Perché questa storia, inrealtà, inizia a Praga nel 1939. Lenka e Joseph sono due studenti Ebrei, si conoscono pocoprima dello scoppio della guerra, si innamorano, diventano mariti e moglie per lo spazio di unanotte. Il giorno dopo, al momento di fuggire negli Stati Uniti Lenka decide di restare, perchénon ci sono biglietti a sufficienza per la sua famiglia. Si separano con la promessa diricongiungersi al più presto, ma Lenka finisce in un campo di concentramento. In mezzoallorrore, fa ciò di cui è capace, dipingere, unico modo per dar" colore a ciò che è privato diluce, per dare forma a ciò che non si può descrivere. Mentre Joseph, in America, si specializzain ostetricia: solo aiutare a dare la vita gli consente di non farsi trascinare a fondo dalle voci dichi non cè più. Quando ormai si crederanno perduti per sempre, ci sarà un nuovo inizio perentrambi. L’ARTE DEL SILENZIO di Elisa Tosi Sassuolo 1950: una morte improvvisa tuba il pubblico del Teatro Carani, dove è in scena la Carmen. Tra gli spettatori cè anche Sergio Burro, soprannominato "Il Duca", il maresciallo della locale stazione dei carabinieri, che a partire da quel misterioso evento inizia ad indagare su una realtà che si dimostrerà sempre più sfaccettata, contraddittoria e ambigua. Sono tanti ancora i misteri celati nellaSassuolo del dopoguerra, una cittadina la cui comunità, uscita dolorosamente dal secondoconflitto mondiale, non ha ancora trovato una vera pacificazione con il proprio passato recente,e in particolare con il ventennio fascista. È proprio allesperienza della dittatura, a Mussolini ealla Resistenza, sembra collegarsi quella rete di enigmi che "il Duca" è chiamato a dipanare e arisolvere. IL CASO COLLINI di Ferdinand Von Schirach Una grande occasione si presenta al giovane avvocato Caspar Leinen quando viene nominato difensore dufficio di un omicida reo confesso: può finalmente esercitare la professione che ama, indossare la toga ed entrare nellaustero tribunale del Moabit, a Berlino. In un primo momento sembra che si tratti di una causa di routine: dopo una vita tranquilla e interamente dedicata al lavoro in fabbrica, lirreprensibileitaliano Fabrizio Collini ha ucciso con quattro colpi di pistola un ricco industriale ottantennenoto in tutto il Paese, Hans Meyer. Quello che lavvocato Leinen ancora non sa è che in questastoria nulla è come appare. Mentre limputato si chiude nel silenzio, rifiutando ogni difesa,Leinen scopre che la vittima era il nonno di un suo amico dei tempi del liceo. Benché il ricordodi quelluomo ricco e potente, ma anche affettuoso e gentile, sia ancora vivo nella suamemoria, il giovane avvocato decide di non rinunciare allincarico e di cercare in tutti i modi difar luce sul movente. Solo scavando nel passato di Meyer, Leinen riesce a trovare una tracciache lo riporta a un episodio accaduto in Italia durante la seconda guerra mondiale. Da qui avràinizio un dibattimento teso e serrato che metterà i protagonisti, ma anche i lettori, davanti aisottili e incerti confini della giustizia. Con una scrittura secca e implacabile, Ferdinand vonSchirach riesce a farci sentire il dolore di una ferita mai rimarginata, un passato con cui nonabbiamo ancora chiuso tutti i conti. 8
    • LA RAGAZZA CHE DANZA PER MAO di Qiu Xiaolong La giovane Jiao, nipote di una delle favorite di Mao, si è trasferita in un lussuoso quartiere di Shanghai e conduce una vita dispendiosa, tra locali alla moda, corsi di pittura e feste danzanti nella casa di un certo signor Xie, dove gli invitati si abbandonano al languore della musica anni Trenta, scambiandosi aneddoti sulle glorie passate. Come può Jiao finanziare questo suo costoso stile di vita? Ricatti? Prostituzione? La sicurezza interna sospetta sia in possesso di documenticompromettenti, che potrebbero danneggiare la reputazione del Grande Timoniere, e il Partito.Un nuovo caso "politicamente sensibile" per lispettore capo Chen Cao, che ha pochi giorni adisposizione per infiltrarsi nella mondana cerchia di Jiao, affollata di personaggi nostalgici deitempi pre-Rivoluzione, e scoprire quali segreti la donna nasconde. La sua indagine attraversouna Shanghai piena di contrasti e contraddizioni è anche un viaggio nella sfera privatadelluomo che per più di trentanni decise il destino di un intero popolo, in un passato checontinua a condizionare un "sistema" in cui Chen non riesce a identificarsi del tutto. Un sistemache fa sì che ancora oggi sia possibile morire allombra di Mao. LA DONNA DAL CAPPOTTO VERDE di Edith Bruck È una mattina qualsiasi di un giorno qualsiasi. Lea Linder sta comprando il pane. Nel negozio la osserva una donna anziana. È avvolta in un cappotto verde. Le si avvicina e quasi urla: "Sei Lea, la piccola Lea di Auschwitz!". E fugge, scompare. Come ha fatto quella donna a riconoscerla dopo tanti anni? Chi è? Chi era? Lea non riesce più a darsi pace. La cerca. Vuole scovare quel fantasma. Si sforza di ricordare. Seconosceva il suo nome, può essere stata unaguzzina nel luogo dellignominia? Riesce aindividuarla. Incontrarla. E ancora a temerla come la bambina di allora, dibattendosi tra ilperdono e la rivalsa. Edith Bruck, straordinaria testimone della più grande tragedia del nostrotempo, affronta con fine sensibilità due temi chiave che segnano lesistenza di tutti noi: lamemoria e la pietà. "La donna dal cappotto verde" li indaga facendone il motore di una storia,la storia - possibile e impossibile - di due donne che si cercano, oltre il dolore e la colpa. Le immagini e i contenuti sono tratti dal sito www.ibs.it 9