• Like
  • Save
Agostino Di ciaula capannori 8 ott 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Agostino Di ciaula capannori 8 ott 2011

on

  • 342 views

 

Statistics

Views

Total Views
342
Views on SlideShare
342
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Agostino Di ciaula capannori 8 ott 2011 Agostino Di ciaula capannori 8 ott 2011 Presentation Transcript

    • Modugno Città Plurale Capannori, 8 Ottobre 2011Proposte per un’agenda comune:IL RUOLO DELLA CITTADINANZA ATTIVA Agostino Di Ciaula
    • Steve McCurry
    • “rifiuti zero ? per i dati inmio possesso pare chequesta formula magicariescano ad ottenerlasolo due sette buddistedel Kashmir"“La realizzazione di alcunitermovalorizzatoriconsentirà alla regionePuglia la chiusura del ciclodei rifiuti"
    • Marc Chagall. Big Sun (1958)degrado ambientale = rischio per la salute
    • “buone pratiche” = tutela del diritto alla salute
    • Paul Gauguin - The Little Dreamer, 1881Prevenzione primaria
    • Terzigno, 21 ottobre 2010
    • Marc Chagall. The Revolution (1937)
    • Giugliano, 29 Ottobre 2010
    • Conversano, 20 Agosto 2011
    • Parma, 18 Aprile 2010
    • Modugno, Maggio 2010
    • Torrimpietra, 18 Giugno 2011
    • Trento, 30 Ottobre 2010
    • Cerignola, 18 Giugno 2011
    • Galatina, 28 febbraio 2011
    • Art. 179 del D.Lgs. n. 152/2006:“Le misure dirette al recupero dei rifiutimediante la preparazione per il riutilizzo, ilriciclaggio od ogni altra operazione di recuperodi materia, sono adottate con priorità rispettoall’uso dei rifiuti come fonte di energia”
    • RAPPORTO ISPRA RIFIUTI 2010 (FINANZIARIA 2007) Obiettivo 2011 Obiettivo fissato per il 2003
    • Incremento raccolta differenziata anni 2005 - 2009 + 9.4 %
    • RAPPORTO ISPRA RIFIUTI 2010Incenerimento rifiuti anni 1996 - 2009 + 20%
    • NUMERO IMPIANTI INCENERIMENTO OPERATIVI IN ITALIA
    • In Italia i rifiuti costituiscono un mezzoper raggiungere un finemalato: la costruzione diimpianti di incenerimento e il perseguimento delbene privato a spese del bene comune
    • Cittadinanza attiva Movimento che ha per obiettivo latutela del bene comune
    • Cittadinanza attivaUna risorsa per uscire dal tunnel
    • Cittadinanza attiva“mobilitazione capace di trasformare l’affetto invigilanza, di impedire la latenza e poi la sopraffazionedell’interesse generale da parte dei poteri forti, chenon hanno bisogno di mobilitazioni e possono lavorareall’ombra e in silenzio, comprando direttamente oindirettamente competenze e favori, sottraendoall’opinione pubblica decisioni cruciali”F. Cassano – Homo Civicus
    • articolo 32“La Repubblica tutela la salutecome fondamentale dirittodellindividuo e interesse dellacollettività ….”articolo 41“Liniziativa economica privata èlibera.Non può svolgersi in contrastocon lutilità sociale o in modo darecare danno alla sicurezza, allalibertà, alla dignità umana”articolo 118“Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favorisconol’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento diattività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà”
    • La Convenzione di AarhusArticolo 1“Per contribuire a tutelare il diritto di ogni persona, nelle generazioni presenti efuture, a vivere in un ambiente atto ad assicurare la sua salute e il suobenessere, ciascuna Parte garantisce il diritto di accesso alle informazioni, dipartecipazione del pubblico ai processi decisionali e di accesso alla giustiziain materia ambientale in conformità delle disposizioni della presenteconvenzione.”
    • La Convenzione di AarhusPassaggio da government a governance nelle politicheeuropee (sostenibilità “integrata” dello sviluppo)governance ambientale → trasformazione di ruolo dellapartecipazione da “buona pratica volontaria” a passaggiovincolante dei processi decisionali
    • Cittadinanza attiva Coinvolgimento e partecipazione alle scelte amministrative Ottobre 2011Ottobre 2001 Entrata in vigore della Convenzione di Aarhus PROTESTA
    • La partecipazione come risorsa • Ruolo della cittadinanza attiva come capitale sociale legato alle competenze e ai valori del territorio • Possibilità di affrontare “problemi maligni” ricercando consenso, senza atti di forza • Possibilità di elaborare un quadro progettuale di riferimento condiviso • Condivisione di responsabilità nelle scelte
    • Il patto per il bene comune
    • Alexander Dubček“La democrazia non è solamente la possibilità ed il dirittodi esprimere la propria opinione, ma è anche la garanziache tale opinione venga presa in considerazione daparte del potere, la possibilità per ciascuno di avere unaparte reale nelle decisioni.”
    • Le regole della partecipazione• Partecipare SEMPRE: dall’ inizio del percorso di costruzione del piano alla sua attuazione e controllo• Garantire disponibilità di materiali e risorse adeguate• Garantire l’accesso alle informazioni• Riconoscere e valorizzare le competenze sul territorio• Garantire tempi e regole certe, comunicate in anticipo a tutti• Garantire l’effettiva possibilità decisionale della cittadinanza• Ricercare attivamente e stimolare la partecipazione e il coinvolgimento allargato
    • La strada per ilbene comune
    • Seguire gli esempi virtuosi Wassily Kandinsky. Lyrical. 1911
    • Marc Chagall. La promenade (1917-18)
    • Grazie per l’attenzione 39