Unione europea vd 2011

2,217 views
2,045 views

Published on

unione europea_storia

Published in: Education
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,217
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
26
Actions
Shares
0
Downloads
47
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Unione europea vd 2011

  1. 1. L’Unione europea<br />
  2. 2.
  3. 3. L’identità europea<br /><ul><li>Non è definita solo dal passato ma anche dal futuro;
  4. 4. È in perenne costruzione;
  5. 5. È pluralistica;
  6. 6. È ricca di “luci e ombre”;</li></li></ul><li>I conflitti europei<br />L’identità europea non è univoca (una religione, uno Stato dominante, un modello economico..) ma plurale ( più religioni, un equilibrio tra Stati, diversi modelli economici);<br />L’UE è laica;<br />Il mercato svolge un ruolo primario;<br />
  7. 7. I partiti e le ideologie<br />Sono portatori di ideologie e valori;<br />Sono forze politiche e culturali;<br />Si dividono in: Conseravatori<br /> Liberali<br /> Socialisti<br />
  8. 8. Colonialismo e imperialismo sono stati la manifestazione più violenta dell’eurocentrismo.<br />Oggi l’Europa si batte per i diritti umani.<br />
  9. 9.
  10. 10. Breve storia dell’idea di Europa<br />ANTICHITà CLASSICA: civiltà ellenistica;<br />EPOCA MEDIEVALE: crisi dell’Impero romano;<br />Età MODERNA: riforma protestante<br /> rivoluzione scientifica<br /> illuminismo<br /> correnti politiche liberali, moderate e . socialiste;<br />
  11. 11. La storia del XX secolo si articola in:<br />PRIMA FASE (1900-1914): età dell’Imperialismo;<br />SECONDA FASE (1914-1945): lotta ai nazionalismi<br /> fine dell’eurocentrismo<br /> territorio di battaglia delle guerre . mondiali<br />TERZA FASE (1945-1991): integrazione dei paesi dell’Europa occidentale<br /> nascita della CEE<br />QUARTA FASE (1991-…): trattato di Maastricht<br /> espansione verso est<br /> introduzione della moneta unica<br />
  12. 12. I Trattati europei<br />Definiscono il profilo costituzionale dell’Europa;<br />Delineano istituzioni, poteri e competenze degli organismi europei;<br />I più importanti sono: il Trattato di Parigi (1951), il Trattattato di Roma (1957), il Trattato di Maastricht (1992), il Trattato di Amsterdam (1997) ed il Trattato di Nizza (2001);<br />Il Trattato più recente è quello di Lisbona, entrato in vigore il 1° Dicembre 2009.<br />
  13. 13. Il Trattato di Parigi<br />Tale trattato istituì la Comunità europea del carbone e dell’acciaio (CECA) il 18 aprile 1951 a Parigi ed entrò entrato in vigore il 23 luglio 1952.<br />Inizialmente la CECA era costituita da Belgio, Francia, Germania federale, Italia, Lussemburgo e Olanda.<br />
  14. 14. I Trattati di Roma<br />Il trattato di Roma, che istituisce la Comunità economica europea (CEE), firmato a Roma il 25 marzo 1957 ed entrato in vigore il 1º gennaio 1958, è stato firmato contemporaneamente al trattato che istituisce la Comunità europea dell’energia atomica (Euratom).<br /> Si fa pertanto riferimento ai due trattati come ai trattati di Roma.<br />
  15. 15. Il Trattato di Maastricht<br />Il trattato sull’Unione europea, firmato a Maastricht il 7 febbraio 1992 ed entrato in vigore il 1º novembre 1993, ha cambiato la denominazione della Comunità economica europea in “Comunità europea”. Ha inoltre introdotto nuove forme di cooperazione tra i governi degli Stati membri, ad esempio nel settore della difesa e in quello della “giustizia e affari interni.<br />A seguito di tale Trattato, l’UE ha sia una struttura politica, sia una struttura economica.<br />
  16. 16. Il Trattato di Nizza<br />Il trattato di Nizza, firmato il 26 febbraio 2001 ed entrato in vigore il 1º febbraio 2003, si è occupato fondamentalmente delle riforme istituzionali necessarie per garantire il buon funzionamento delle istituzioni una volta effettuato l’allargamento a 25 Stati membri nel 2004 e a 27 nel 2007.<br />
  17. 17. Il Trattato di Lisbona<br />l Trattato di Lisbona è stato firmato il 13 dicembre 2007. Prima dell’entrata in vigore, dovrà essere ratificato da tutti i 27 Stati membri.<br /> I suoi obiettivi principali consistono nel rendere l’UE più al fine di rendere l’UE più efficiente e in grado di far fronte alle sfide globali odierne quali il cambiamento climatico, la sicurezza e lo sviluppo sostenibile.<br />
  18. 18.
  19. 19. L’integrazione economica<br />PRIMA FASE: nascita di una zona di libero scambio;<br />SECONDA FASE: nascita dell’unione doganale (1968);<br />TERZA FASE: istituzione di un mercato comune (1993);<br />QUARTA FASE: adozione della moneta unica.<br />
  20. 20. Stati dell’UE<br />
  21. 21. Stati dell’UE in cui la moneta in vigore è l’euro<br />
  22. 22.
  23. 23. L’integrazione politica<br />L’Unione Europea non è uno Stato e neanche un’alleanza tra Stati.<br />I suoi Stati membri hanno creato una serie di istituzioni comuni a cui delegano una parte della loro sovranità;<br />
  24. 24. Le istituzioni comuni<br />PARLAMENTO EUROPEO:<br /> ha sede a Strasburgo;<br />CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA:<br /> ha sede a Bruxelles e condivide il potere legislativo con il Parlamento;<br />COMMISSIONE EUROPEA:<br /> ha sede a Bruxelles ed è l’organo esecutivo;<br />CORTE DI GIUSTIZIA:<br /> ha sede a Lussemburgo;<br />CORTE DEI CONTI:<br />Istituzione indipendente dell’UE che ha sede a Lussemburgo;<br />
  25. 25. Bruxelles, palazzo del Parlamento europeo<br />
  26. 26. Lussemburgo, Corte di giustizia<br />
  27. 27. Gli altri organi<br />BANCA CENTRALE EUROPEA:<br /> ha sede a Francoforte e gestisce la moneta unica;<br />BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI:<br /> ha sede a Lussemburgo e investe per progetti a beneficio delle regioni più svantaggiate;<br />IL COMITATO ECONOMICO SOCIALE:<br /> immette pareri sulle nuove iniziative dell’UE;<br />COMITATO DELLE REGIONI:<br /> si occupa delle decisioni in campo scolastico, sanitario, dell’occupazione e dei trasporti.<br />
  28. 28. Francoforte, Banca centrale europea<br />
  29. 29. Il progetto di una Costituzione europea<br />Nel Dicembre 2001 il Consiglio europeo decise di istituire una Convenzione incaricata di elaborare il progetto di una Costituzione per l’UE;<br />A seguito dell’approvazione del Consiglio europeo, essa doveva essere ratificata dai singoli Stati membri;<br />Il voto di Francia e Olanda fu negativo.<br />
  30. 30. La struttura e i contenuti della Costituzione europea<br />PRIMA PARTE:<br />Definisce i valori, gli obiettivi, le istituzioni e le competenze dell’UE.<br />In caso di violazione dei valori dell’UE da parte di uno Stato membro, il Consiglio e il Parlamento sono tenuti ad intervenire;<br />La cittadinanza europea è riconosciuta a chiunque sia cittadino di uno Stato dell’Unione europea. <br />I cittadini dell’UE si avvalgono dei principi generali di ripartizione delle competenze: il principio di sussidiarietà e il principio di proporzionalità. <br />
  31. 31. SECONDA PARTE:<br />Contiene la Carta dei Diritti;<br />TERZA PARTE:<br />Riprende le disposizioni previste dai Trattati vigenti;<br />QUARTA PARTE:<br />Contiene le disposizioni finali, tra cui le procedure di adozione e di revisione della Costituzione stessa.<br />
  32. 32. I problemi della Costituzione..<br />Opposizione tra la figura del Presidente del Consiglio europeo e quella del Presidente della Commissione europea;<br />Posizione ambigua del Ministro degli Esteri dell’UE, rappresentante sia del Consiglio europeo, che della Commissione;<br />Unanimità del voto in certi campi;<br />Procedure di modifica della stessa Costituzione.<br />L’Unione europea deve essere solo un soggetto economico o anche un soggetto politico?<br />
  33. 33. La Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione europea<br />Rappresenta l’unico documento “costituzionale” in senso lato, di cui l’Unione europea disponga;<br />È stata redatta nel Giugno 1999 da un’apposita assemblea, detta Convenzione;<br />È stata approvata dal Parlamento europeo il 14 Novembre 2000 a Nizza;<br />
  34. 34.
  35. 35. Preambolo<br />L'Unione si fonda sui valori indivisibili e universali della dignità umana, della libertà, dell'uguaglianza e della solidarietà; essa si basa sul principio della democrazia e sul principio dello Stato di diritto. Pone la persona al centro della sua azione istituendo la cittadinanza dell'Unione e creando uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia. <br />
  36. 36. I 54 articoli della Carta dei Diritti, si suddividono in 7 Capi:<br />capo I: dignità<br />capo II:libertà<br />capo III: uguaglianza<br />capo IV: solidarietà<br />capo V: cittadinanza<br />capo VI: giustizia<br />capo VII: disposizioni generali.<br />
  37. 37. Art. 1<br />DIGNITà<br />Dignità umana<br />La dignità umana è inviolabile. Essa deve essere rispettata e tutelata.<br />
  38. 38. Art. 2<br />Diritto alla vita <br />1. Ogni persona ha diritto alla vita. <br />2. Nessuno può essere condannato alla pena di morte, né giustiziato. <br />
  39. 39. Art.5<br />LIBERTà<br />Proibizione della schiavitù e del lavoro forzato <br />1. Nessuno può essere tenuto in condizioni di schiavitù o di servitù. <br />2. Nessuno può essere costretto a compiere un lavoro forzato o obbligatorio. <br />3. È proibita la tratta degli esseri umani. IT C 83/392 Gazzetta ufficiale dell’Unione europea 30.3.2010<br />
  40. 40. Art.20<br />UGUAGLIANZA<br />Uguaglianza davanti alla legge <br />Tutte le persone sono uguali davanti alla legge. <br />
  41. 41. Art.31<br />SOLIEDARIETà<br />Condizioni di lavoro giuste ed eque <br />1. Ogni lavoratore ha diritto a condizioni di lavoro sane, sicure e dignitose. <br />2. Ogni lavoratore ha diritto a una limitazione della durata massima del lavoro, a periodi di riposo giornalieri e settimanali e a ferie annuali retribuite. <br />
  42. 42. Art.48<br />GIUSTIZIA<br />Presunzione di innocenza e diritti della difesa <br />1. Ogni imputato è considerato innocente fino a quando la sua colpevolezza non sia stata legalmente provata. <br />2. Il rispetto dei diritti della difesa è garantito ad ogni imputato. <br />
  43. 43. Art.54<br />DISPOSIZIONI GENERALI<br />Divieto dell'abuso di diritto <br />Nessuna disposizione della presente Carta deve essere interpretata nel senso di comportare il diritto di esercitare un'attività o compiere un atto che miri a distruggere diritti o libertà riconosciuti nella presente Carta o a imporre a tali diritti e libertà limitazioni più ampie di quelle previste dalla presente Carta. <br />
  44. 44. L’unificazione di un continente<br />Nel 1951, sei Stati si riunirono per fondare la Comunità europea del carbone e dell’acciaio:<br />Nel 1957, con l’incremento di altri Stati, la Comunità europea del carbone e dell’acciaio fu sostituita dalla CEE;<br />Nel 2004 si contavano 25 Stati membri dell’UE;<br />Dal 1° Gennaio 2007, gli Stati appartenenti all’UE ammontano a 27.<br />L’ allargamento è un processo continuo. <br />
  45. 45. Possibili problemi dell’allargamento:<br />Immigrazione;<br />Impatto sull’economia locale;<br />Spartizione dei fondi di investimento;<br />Gestione delle imprese nazionali.<br />A seguito della bocciatura della Costituzione europea, è stato deciso di regolare l’allargamento dell’ Unione Europea attraverso alcune condizioni di adesione.<br />
  46. 46. Ai sensi dell’ articolo 49 del Trattato di Maastricht del 1992, ogni Paese che rispetti i principi di libertà, democrazia, diritti dell’uomo, le libertà fondamentali e lo stato di diritto, può candidarsi al fine di divenire membro dell’Unione e a norma dell’articolo 237 del Trattato di Roma, ogni Stato europeo può domandare di diventare membro della Comunità.<br />
  47. 47. Condizioni di adesione<br />Al momento dell’adesione, i nuovi membri devono avere:<br />Istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo stato di diritto, i diritti dell’uomo, il rispetto delle minoranze e la loro protezione;<br />Un’economia di mercato funzionante, in grado di sostenere la concorrenza dell’Unione;<br />Le capacità di far fronte agli obblighi derivanti dalle adesioni.<br />
  48. 48. I futuri allargamenti interessano i Paesi dell’Europa sudorientale.<br />L’Unione Europea si avvale di due politiche parallele:<br />Accordi di stabilizzazione e di associazione;<br />Accordi commerciali e di cooperazione.<br />
  49. 49. Stati membri dell’Unione Europea:<br />
  50. 50. AUSTRIA<br />
  51. 51. Vienna, museo delle arti e delle scienze naturali<br />
  52. 52. belgio<br />
  53. 53. Bruxelles, Atomium<br />
  54. 54. bulgaria<br />
  55. 55. Sofia, cattedrale ortodossa<br />
  56. 56. cipro<br />
  57. 57. Nicosia, Piazza Campitelli<br />
  58. 58. Repubblica ceca<br />
  59. 59. Brno, castello reale<br />
  60. 60. danimarca<br />
  61. 61. Porto di Copenaghen<br />
  62. 62. estonia<br />
  63. 63. Tallin<br />
  64. 64. finlandia<br />
  65. 65. Helsinki<br />
  66. 66. francia<br />
  67. 67. Parigi,<br /> Tour Eiffel<br />
  68. 68. germania<br />
  69. 69. Muro di Berlino<br />
  70. 70. grecia<br />
  71. 71.
  72. 72. ungheria<br />
  73. 73. Budapest, <br />Parlamento ungherese<br />
  74. 74. irlanda<br />
  75. 75.
  76. 76. italia<br />
  77. 77.
  78. 78.
  79. 79.
  80. 80.
  81. 81. lettonia<br />
  82. 82. Riga, Monumento alla Libertà<br />
  83. 83. lituania<br />
  84. 84.
  85. 85. lussemburgo<br />
  86. 86. Lussemburgo, Monumento a Washington<br />
  87. 87. malta<br />
  88. 88.
  89. 89. Paesi bassi<br />
  90. 90. Girasoli, <br />Van Gogh<br />
  91. 91. polonia<br />
  92. 92. Varsavia, monumento agli eroi della rivolta<br />
  93. 93. Portogallo<br />
  94. 94. Lisbona, monumento a Enrico il conquistatore<br />
  95. 95. romania<br />
  96. 96. Bucarest, palazzo del Parlamento<br />
  97. 97. slovacchia<br />
  98. 98.
  99. 99. slovenia<br />
  100. 100.
  101. 101. spagna<br />
  102. 102. Madrid, Porta del Sole<br />
  103. 103. svezia<br />
  104. 104.
  105. 105. Regno unito<br />
  106. 106.
  107. 107. Sitografia…<br />http://europa.eu/index_it.htm<br />http://it.wikipedia.org/wiki/Unione_europea<br />
  108. 108. Lavoro realizzato da:<br />Giusj Asaro<br />Simona Asaro<br />Silvia Burzotta<br />Emanuela Ienna<br />Delia Valfrè<br />

×