0
Alimentazione e Ambiente:  sano per te, sostenibile per il pianeta Qualche riflessione da economista Andrea Boltho Magdale...
<ul><li>IN TEMPO DI CRISI  </li></ul><ul><li>SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO </li></ul>
IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La &quot;Grande Depressione“ Gli shock petroliferi La &quot;Grande Recessione...
IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La “Grande Depressione” Maggiore intervento statale nell’economia; sviluppo d...
IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La “Grande Depressione” Maggiore intervento statale nell’economia; sviluppo d...
CONSUMI DI GREGGIO/PIL (numeri indici: 1965 = 100)  1965 1970 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 40 60 80 100 120 140 Zona...
CONSUMI DI GREGGIO/PIL (numeri indici: 1965 = 100)  1965 1970 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 40 60 80 100 120 140 Zona...
PIL Stati Uniti Giappone Zona euro 202 Italia 267 217 185 PIL E CONSUMI DI GREGGIO NEL 2009 (numeri indici: 1965 = 100)
PIL Stati Uniti 114 Giappone Zona euro 202 105 Italia 267 217 185 95 Consumi di greggio 84 PIL E CONSUMI DI GREGGIO NEL 20...
PIL Stati Uniti 114 Giappone Zona euro 202 105 Italia 267 217 185 95 Consumi di greggio 84 PIL E CONSUMI DI GREGGIO NEL 20...
IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La “Grande Depressione” Maggiore intervento statale nell’economia; sviluppo d...
SETTORE DELLE IMPRESE - RAPPORTO DEBITO/PIL  100 120 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 Stati Uniti Zona euro U.K.
SETTORE DELLE IMPRESE - RAPPORTO DEBITO/PIL  1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro U.K. Italia
FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro U....
FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro U....
SETTORE FINANZIARIO - RAPPORTO DEBITO/PIL   1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 140 160 180 200 220 Stati Uniti Zona e...
SETTORE FINANZIARIO - RAPPORTO DEBITO/PIL   1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 140 160 180 200 220 Stati Uniti Zona e...
PERCENTUALE DI CONTRATTI  FUTURES  SU PRODOTTI AGRICOLI
PREZZO DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (numeri indici; 2005 = 100) 2005 2006 2007 2008 2009 2010 80 110 140 170 200 230
PREZZO DEL GREGGIO E DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (numeri indici; 2005 = 100) 2005 2006 2007 2008 2009 2010 80 110 140 1...
PREZZO REALE DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI* (1970 = 100; medie mobili di tre anni) 1957 1962 1967 1972 1977 1982 1987 199...
POPOLAZIONE E PRODUZIONE AGRICOLA MONDIALI  (numeri indici; 1950 = 100) 1950 1960 1970 1980 1990 2000 2010 100 200 300 400...
I FUTURI PROBLEMI  DELL’ALIMENTAZIONE
I FUTURI PROBLEMI DELL’ALIMENTAZIONE Primo problema,puramente quantitativo: Ci sarà abbastanza cibo in futuro per sfamare ...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione:
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
CRESCITA DELLA POPOLAZIONE MONDIALE (tassi di crescita quinquennali) 1955 1975 1995 2015 2035 1 3 5 7 9 11 Fonte : UNPD
CRESCITA DELLA POPOLAZIONE MONDIALE (tassi di crescita quinquennali) LIVELLO DELLA POPOLAZIONE MONDIALE (miliardi) 1950 19...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
CRESCITA DEL PIL MONDIALE, 1980-2015 (cambiamenti percentuali; medie mobili di 3 anni) 1980 1990 2000 2010 0 2 4 6 8 Mondo
CRESCITA DEL PIL MONDIALE, 1980-2015 (cambiamenti percentuali; medie mobili di 3 anni) 1980 1990 2000 2010 0 2 4 6 8 Merca...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
URBANIZZAZIONE MONDIALE (percentuale della popolazione residente   in aree urbane; definizioni nazionali)  1955 1965 1975 ...
URBANIZZAZIONE MONDIALE (percentuale della popolazione residente   in aree urbane; definizioni nazionali)  1955 1965 1975 ...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (...
VARIABILIT À  DEI PREZZI DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (cambiamenti percentuali) 1986 1988 1990 1992 1994 1996 1998 2000 ...
VARIABILIT À  DEI PREZZI DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (cambiamenti percentuali) Scarto med. quadr.: 1986-98 14.6 1998-10...
CI SONO DELLE  SOLUZIONI?
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore  volatilit à  dei prezzi
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore  volatilit à  dei prezzi L'offerta po...
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore  volatilit à  dei prezzi L'offerta po...
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore  volatilit à  dei prezzi L'offerta po...
<ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al  giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2...
<ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al  giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2...
<ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al  giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2...
<ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al  giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2...
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore  volatilit à  dei prezzi L'offerta po...
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore  volatilit à  dei prezzi L'offerta po...
Le Monde, 1.6.2010
I FUTURI PROBLEMI DELL’ALIMENTAZIONE Primo problema,puramente quantitativo: Ci sarà abbastanza cibo in futuro per sfamare ...
CI SONO DELLE  SOLUZIONI?
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ?  Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ?  Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile  Dopo tutto, queste abitudini ...
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ?  Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile  Dopo tutto, queste abitudini ...
4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ?  Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile  Dopo tutto, queste abitudini ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Doppia Piramide. Qualche riflessione da economista - Andrea Boltho

1,239

Published on

Dal convegno "Doppia Piramide: alimentazione sana per le persone, sostenibile per il pianeta" - 29 giugno 2010, Milano. Doppia Piramide. Qualche riflessione da economista - Andrea Boltho

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,239
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Doppia Piramide. Qualche riflessione da economista - Andrea Boltho"

  1. 1. Alimentazione e Ambiente: sano per te, sostenibile per il pianeta Qualche riflessione da economista Andrea Boltho Magdalen College Università di Oxford Milano, 29 giugno 2010
  2. 2. <ul><li>IN TEMPO DI CRISI </li></ul><ul><li>SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO </li></ul>
  3. 3. IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La &quot;Grande Depressione“ Gli shock petroliferi La &quot;Grande Recessione&quot;
  4. 4. IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La “Grande Depressione” Maggiore intervento statale nell’economia; sviluppo dello stato sociale Gli shock petroliferi La “Grande Recessione”
  5. 5. IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La “Grande Depressione” Maggiore intervento statale nell’economia; sviluppo dello stato sociale Gli shock petroliferi Il “Club Roma”; minore crescita; forti economie energetiche La “Grande Recessione”
  6. 6. CONSUMI DI GREGGIO/PIL (numeri indici: 1965 = 100) 1965 1970 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 40 60 80 100 120 140 Zona euro Giappone Stati Uniti
  7. 7. CONSUMI DI GREGGIO/PIL (numeri indici: 1965 = 100) 1965 1970 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 40 60 80 100 120 140 Zona euro Stati Uniti Italia Giappone
  8. 8. PIL Stati Uniti Giappone Zona euro 202 Italia 267 217 185 PIL E CONSUMI DI GREGGIO NEL 2009 (numeri indici: 1965 = 100)
  9. 9. PIL Stati Uniti 114 Giappone Zona euro 202 105 Italia 267 217 185 95 Consumi di greggio 84 PIL E CONSUMI DI GREGGIO NEL 2009 (numeri indici: 1965 = 100)
  10. 10. PIL Stati Uniti 114 Giappone Zona euro 202 105 Italia 267 217 185 95 Consumi di greggio 84 PIL E CONSUMI DI GREGGIO NEL 2009 (numeri indici: 1965 = 100) Promemoria: prezzo del greggio: 1973 = 100 2009 = 2169
  11. 11. IN TEMPO DI CRISI SI VUOLE CAMBIARE IL MONDO La “Grande Depressione” Maggiore intervento statale nell’economia; sviluppo dello stato sociale Gli shock petroliferi Il “Club Roma”; minore crescita; forti economie energetiche La “Grande Recessione” Forse meno finanza; forse comportamenti più virtuosi; probabilmente meno crescita
  12. 12. SETTORE DELLE IMPRESE - RAPPORTO DEBITO/PIL 100 120 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 Stati Uniti Zona euro U.K.
  13. 13. SETTORE DELLE IMPRESE - RAPPORTO DEBITO/PIL 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro U.K. Italia
  14. 14. FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro U.K. Italia 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro Regno Unito
  15. 15. FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL FAMIGLIE RAPPORTO DEBITO/PIL 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro U.K. Italia 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 Stati Uniti Zona euro Regno Unito Italia
  16. 16. SETTORE FINANZIARIO - RAPPORTO DEBITO/PIL 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 140 160 180 200 220 Stati Uniti Zona euro Regno Unito
  17. 17. SETTORE FINANZIARIO - RAPPORTO DEBITO/PIL 1990 1996 2002 2008 20 40 60 80 100 120 140 160 180 200 220 Stati Uniti Zona euro Regno Unito Italia
  18. 18. PERCENTUALE DI CONTRATTI FUTURES SU PRODOTTI AGRICOLI
  19. 19. PREZZO DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (numeri indici; 2005 = 100) 2005 2006 2007 2008 2009 2010 80 110 140 170 200 230
  20. 20. PREZZO DEL GREGGIO E DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (numeri indici; 2005 = 100) 2005 2006 2007 2008 2009 2010 80 110 140 170 200 230 Greggio Mat. pr. aliment.
  21. 21. PREZZO REALE DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI* (1970 = 100; medie mobili di tre anni) 1957 1962 1967 1972 1977 1982 1987 1992 1997 2002 2007 40 60 80 100 120 140 * Deflazionato dal prezzo delle esportazioni di prodotti manufatti.
  22. 22. POPOLAZIONE E PRODUZIONE AGRICOLA MONDIALI (numeri indici; 1950 = 100) 1950 1960 1970 1980 1990 2000 2010 100 200 300 400 Fonte : UNPD Popolazione mondiale Produzione agricola mondiale
  23. 23. I FUTURI PROBLEMI DELL’ALIMENTAZIONE
  24. 24. I FUTURI PROBLEMI DELL’ALIMENTAZIONE Primo problema,puramente quantitativo: Ci sarà abbastanza cibo in futuro per sfamare la popolazione ?
  25. 25. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione:
  26. 26. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%)
  27. 27. CRESCITA DELLA POPOLAZIONE MONDIALE (tassi di crescita quinquennali) 1955 1975 1995 2015 2035 1 3 5 7 9 11 Fonte : UNPD
  28. 28. CRESCITA DELLA POPOLAZIONE MONDIALE (tassi di crescita quinquennali) LIVELLO DELLA POPOLAZIONE MONDIALE (miliardi) 1950 1970 1990 2010 2030 2050 2 4 6 8 10 Fonte : UNPD 1955 1975 1995 2015 2035 1 3 5 7 9 11 Fonte : UNPD
  29. 29. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%) Rapida crescita del reddito probabile nei mercati emergenti con conseguenti effetti sui consumi alimentari
  30. 30. CRESCITA DEL PIL MONDIALE, 1980-2015 (cambiamenti percentuali; medie mobili di 3 anni) 1980 1990 2000 2010 0 2 4 6 8 Mondo
  31. 31. CRESCITA DEL PIL MONDIALE, 1980-2015 (cambiamenti percentuali; medie mobili di 3 anni) 1980 1990 2000 2010 0 2 4 6 8 Mercati emergenti Zona OCSE
  32. 32. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%) Rapida crescita del reddito probabile nei mercati emergenti con conseguenti effetti sui consumi alimentari Offerta a orizzonte 2050 in possibile riduzione:
  33. 33. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%) Rapida crescita del reddito probabile nei mercati emergenti con conseguenti effetti sui consumi alimentari Offerta a orizzonte 2050 in possibile riduzione: Il degrado dei suoli, il cambiamento climatico e la produzione di bio-carburanti potrebbero ridurre la produzione del 5-25%
  34. 34. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%) Rapida crescita del reddito probabile nei mercati emergenti con conseguenti effetti sui consumi alimentari Offerta a orizzonte 2050 in possibile riduzione: Il degrado dei suoli, il cambiamento climatico e la produzione di bio-carburanti potrebbero ridurre la produzione del 5-25% L'urbanizzazione, in probabile accelerazione, ridurrebbe anch’essa l’offerta
  35. 35. URBANIZZAZIONE MONDIALE (percentuale della popolazione residente in aree urbane; definizioni nazionali) 1955 1965 1975 1985 1995 2005 2015 2025 30 35 40 45 50 55 60
  36. 36. URBANIZZAZIONE MONDIALE (percentuale della popolazione residente in aree urbane; definizioni nazionali) 1955 1965 1975 1985 1995 2005 2015 2025 30 35 40 45 50 55 60 Trend 1950-2005
  37. 37. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%) Rapida crescita del reddito probabile nei mercati emergenti con conseguenti effetti sui consumi alimentari Offerta a orizzonte 2050 in possibile riduzione: Il degrado dei suoli, il cambiamento climatico e la produzione di bio-carburanti potrebbero ridurre la produzione del 5-25% L'urbanizzazione, in probabile accelerazione, ridurrebbe anch’essa l’offerta La crescita della produttività potrebbe continuare a diminuire
  38. 38. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%) Rapida crescita del reddito probabile nei mercati emergenti con conseguenti effetti sui consumi alimentari Offerta a orizzonte 2050 in possibile riduzione: Il degrado dei suoli, il cambiamento climatico e la produzione di bio-carburanti potrebbero ridurre la produzione del 5-25% L'urbanizzazione, in probabile accelerazione, ridurrebbe anch’essa l’offerta La crescita della produttività potrebbe continuare a diminuire Ovvio pericolo: Forte aumento dei prezzi alimentari
  39. 39. IL PROBLEMA QUANTITATIVO Domanda a orizzonte 2050 in forte espansione: Popolazione in aumento di 2,2 miliardi di persone (+32%) Rapida crescita del reddito probabile nei mercati emergenti con conseguenti effetti sui consumi alimentari Offerta a orizzonte 2050 in possibile riduzione: Il degrado dei suoli, il cambiamento climatico e la produzione di bio-carburanti potrebbero ridurre la produzione del 5-25% L'urbanizzazione, in probabile accelerazione, ridurrebbe anch’essa l’offerta La crescita della produttività potrebbe continuare a diminuire Ovvio pericolo: Forte aumento dei prezzi alimentari e possibile aumento della loro volatilità a causa e di fenomeni climatici e di maggiore speculazione finanziaria
  40. 40. VARIABILIT À DEI PREZZI DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (cambiamenti percentuali) 1986 1988 1990 1992 1994 1996 1998 2000 2002 2004 2006 2008 2010 0 20 40 60 -20
  41. 41. VARIABILIT À DEI PREZZI DELLE MATERIE PRIME ALIMENTARI (cambiamenti percentuali) Scarto med. quadr.: 1986-98 14.6 1998-10 19.0 1986 1988 1990 1992 1994 1996 1998 2000 2002 2004 2006 2008 2010 0 20 40 60 -20
  42. 42. CI SONO DELLE SOLUZIONI?
  43. 43. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore volatilit à dei prezzi
  44. 44. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore volatilit à dei prezzi L'offerta potrebbe però aumentare:
  45. 45. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore volatilit à dei prezzi L'offerta potrebbe però aumentare: La produttività è incentivata dal progresso tecnologico (vedi OGM quale possibile risposta, almeno in alcuni campi)
  46. 46. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore volatilit à dei prezzi L'offerta potrebbe però aumentare: La produttività è incentivata dal progresso tecnologico (vedi OGM quale possibile risposta, almeno in alcuni campi) La produzione potrebbe aumentare se diminuisse il protezionismo agricolo in Europa e negli Stati Uniti
  47. 47. <ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2006. </li></ul>IL PROTEZIONISMO DEI PAESI SVILUPPATI Europa Sussidio annuale (implicito) per mucca nell'UE*$ 875
  48. 48. <ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2006. </li></ul>IL PROTEZIONISMO DEI PAESI SVILUPPATI Europa Sussidio annuale (implicito) per mucca nell'UE*$ 875 Reddito annuale pro capite nell'Africasub-sahariana $ 940
  49. 49. <ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2006. </li></ul><ul><li>** Financial Times, 31 luglio 2008. </li></ul>IL PROTEZIONISMO DEI PAESI SVILUPPATI Europa Sussidio annuale (implicito) per mucca nell'UE*$ 875 Reddito annuale pro capite nell'Africasub-sahariana $ 940 America Sussidi 2009-13 a 12.000 coltivatori di cotone americani** $ 5,0 mld
  50. 50. <ul><li>Supporto all'industria del latte diviso dal numero di mucche (= $ 2,40 al giorno). Financial Times, 1/2 luglio, 2006. </li></ul><ul><li>** Financial Times, 31 luglio 2008. </li></ul>IL PROTEZIONISMO DEI PAESI SVILUPPATI Europa Sussidio annuale (implicito) per mucca nell'UE*$ 875 Reddito annuale pro capite nell'Africasub-sahariana $ 940 America Sussidi 2009-13 a 12.000 coltivatori di cotone americani** $ 5,0 mld Perdita stimata per 10 millioni di coltivatori di cotone africani $ 1,0 mild
  51. 51. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore volatilit à dei prezzi L'offerta potrebbe però aumentare: La produttività è incentivata dal progresso tecnologico (vedi OGM quale possibile risposta, almeno in alcuni campi) La produzione potrebbe aumentare se diminuisse il protezionismo agricolo in Europa e negli Stati Uniti Ed essa aumenterebbe certamente, almeno nel medio periodo, se il livello dei prezzi agricoli dovesse aumentare
  52. 52. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Improbabile che si possa fare molto contro la maggiore volatilit à dei prezzi L'offerta potrebbe però aumentare: La produttività è incentivata dal progresso tecnologico (vedi OGM quale possibile risposta, almeno in alcuni campi) La produzione potrebbe aumentare se diminuisse il protezionismo agricolo in Europa e negli Stati Uniti Ed essa aumenterebbe certamente, almeno nel medio periodo, se il livello dei prezzi agricoli dovesse aumentare Infine, ci sono altri fattori, spesso considerati insignificanti (vedi, per esempio, la diffusione dei telefonini), che possono anch'essi contribuire ad aumentare l'offerta
  53. 53. Le Monde, 1.6.2010
  54. 54. I FUTURI PROBLEMI DELL’ALIMENTAZIONE Primo problema,puramente quantitativo: Ci sarà abbastanza cibo in futuro per sfamare la popolazione ? Secondo problema, di natura più qualitativa: Anche in caso di sufficienza alimentare, ha senso continuare a consumare come abbiamo fatto sino a ora ?
  55. 55. CI SONO DELLE SOLUZIONI?
  56. 56. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile
  57. 57. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile Dopo tutto, queste abitudini sono (radicalmente) cambiate negli ultimi decenni sotto la spinta di aumenti di reddito,miglioramenti nella qualità dell'offerta, globalizzazione, ecc .
  58. 58. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile Dopo tutto, queste abitudini sono (radicalmente) cambiate negli ultimi decenni sotto la spinta di aumenti di reddito,miglioramenti nella qualità dell'offerta, globalizzazione, ecc . Un esempio di modifiche che si stanno attuando è dato dal dilagare del problema dell'obesità
  59. 59. 4.0 CI SONO DELLE SOLUZIONI ? Un cambiamento delle nostre abitudini alimentari è possibile Dopo tutto, queste abitudini sono (radicalmente) cambiate negli ultimi decenni sotto la spinta di aumenti di reddito,miglioramenti nella qualità dell'offerta, globalizzazione, ecc . Un esempio di modifiche che si stanno attuando è dato dal dilagare del problema dell'obesità Ma è chiaro che per ottenere dei risultati significativi si dovrà agire con l'arma fiscale, penalizzando certi consumi a favore di altri (il che implicherà una buona dose di paternalismo)
  1. Gostou de algum slide específico?

    Recortar slides é uma maneira fácil de colecionar informações para acessar mais tarde.

×