Bd V ComunitàSostenibile09

726 views

Published on

Published in: Technology, News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
726
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 24/11/08
  • 12/11/08
  • 12/11/08
  • 12/11/08
  • 24/11/08
  • 12/11/08
  • 24/11/08
  • 12/11/08
  • Bd V ComunitàSostenibile09

    1. 1. <ul><li>+ alberi in Città </li></ul><ul><li>- CO 2 nell’aria </li></ul>Un patto per l’ambiente fra istituzioni, società civile e imprese
    2. 2. “ Il riscaldamento del sistema climatico è inequivocabile.” “ La maggior parte dell’aumento delle temperature medie globali, che è stato registrato a partire dalla metà del 20°secolo, è molto probabilmente conseguenza dell’aumento delle concentrazioni di gas a effetto serra causato dall’attività umana .” Fonte: IV Intergovernmental Panel on Climate Change Report (2007) CAMBIAMENTI CLIMATICI Stato di fatto
    3. 3. <ul><li>Giugno 1992: UNFCCC – Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (Summit della Terra) </li></ul><ul><ul><li>Mira a stabilizzare le concentrazioni di gas a effetto serra su livelli non dannosi </li></ul></ul><ul><ul><li>Non fissa limiti di emissione di gas serra per le singole nazioni </li></ul></ul><ul><ul><li>Non è legalmente vincolante </li></ul></ul>CAMBIAMENTI CLIMATICI Reazione politica
    4. 4. <ul><li>Dicembre 1997: Protocollo di Kyoto </li></ul><ul><ul><li>Fissa obiettivi legalmente vincolanti per la riduzione delle emissioni dei sei principali gas serra </li></ul></ul><ul><ul><li>Le nazioni industrializzate (Allegato I) si accordano per la riduzione del 5.2% (complessivamente) delle emissioni di gas serra, rispetto ai livelli del 1990 : </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Azioni di riduzione delle emissioni all’interno del proprio territorio nazionale </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>“ Meccanismi Flessibili ”: permettono ai paesi dell’Allegato I di raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni acquistando certificati di emissione derivanti da progetti all’estero </li></ul></ul></ul>CAMBIAMENTI CLIMATICI Reazione politica
    5. 5. <ul><li>Grazie alla CO 2 la radiazione ultravioletta viene intrappolata e così impedisce il raffreddamento della terra e quindi garantisce la vita sul pianeta. </li></ul><ul><li>Negli ultimi 130 anni la concentrazione di CO 2 in atmosfera è cresciuta del 35% e negli ultimi 50 del 20% </li></ul><ul><li>Quantità di CO 2 nell’atmosfera (2007): circa 381 ppm ovvero circa 0,038% volume </li></ul><ul><li>Ogni giorno si immettono in atmosfera 72 milioni di tonnellate di CO 2 , 50mila tonnellate al minuto </li></ul><ul><li>In Italia 2004 emissioni procapite= 7,8 tonn /anno, nel 1990 erano di 6,9 tonn /anno. +11,54% </li></ul><ul><li>Bisogna fare qualcosa. Riportare in equilibrio il bilancio!!! </li></ul>La CO 2 nell’aria da difesa a problema?
    6. 6. 24/11/08 Un mondo squilibrato sentiamo il respiro della terra
    7. 7. 24/11/08
    8. 8. <ul><li>Principio </li></ul><ul><ul><li>Mentre il costo della riduzione delle emissioni varia notevolmente da regione a regione , i benefici per l’atmosfera hanno portata globale indipendentemente dal luogo in cui le riduzioni sono ottenute. </li></ul></ul>COMPENSAZIONE: che cosa vuol dire?
    9. 9. <ul><li>Meccanismo: </li></ul>Tutte le attività umane generano una quantità calcolabile di emissioni inevitabili di gas serra È possibile neutralizzare gli effetti evitando di emettere la stessa quantità di gas in un altro luogo Al termine del processo di compensazione il bilancio delle emissioni è nullo COMPENSAZIONE: che cosa vuol dire?
    10. 10. <ul><li>Utilizza congiuntamente il sistema dei certificati di riduzione delle emissioni di CO 2 ( compensazione &quot;globale” ) a cui affianca la messa a dimora di nuovi soggetti arborei nelle aree limitrofe a quelle in cui si verificano le emissioni ( compensazione “locale” ). </li></ul><ul><li>Genera un doppio beneficio: globale e locale.   </li></ul>IL SISTEMA DI COMPENSAZIONE Glocal ETM ®
    11. 11. IL SISTEMA Glocal ETM ®
    12. 12. Banca del Verde ha scelto il sistema Glocal ETM affinché ogni intervento di compensazione sia neutro per il clima e, soprattutto, un’opportunità per lo sviluppo sostenibile globale e locale BdV e IL SISTEMA DI COMPENSAZIONE Glocal ETM ®
    13. 13. <ul><li>Il metodo global : acquisto di “certificati di riduzione delle emissioni” nell’ambito del mercato volontario dei crediti </li></ul><ul><li>Vantaggi : </li></ul><ul><ul><li>costo </li></ul></ul><ul><li>Criticità : </li></ul><ul><ul><li>scelta dei crediti, </li></ul></ul><ul><ul><li>effetto locale </li></ul></ul><ul><li>Come percepisce la popolazione? </li></ul>PARLIAMO DI COMPENSAZIONI 1. Global
    14. 14. <ul><li>Il metodo local : interventi di forestazione urbana/alberature </li></ul><ul><li>Vantaggi : </li></ul><ul><ul><li>effetto locale </li></ul></ul><ul><ul><li>percezione della popolazione </li></ul></ul><ul><li>Criticità : </li></ul><ul><ul><li>costo, </li></ul></ul><ul><ul><li>calcolo della riduzione (definizione tempi e quantità) </li></ul></ul>PARLIAMO DI COMPENSAZIONI 2. Local
    15. 15. <ul><li>Il metodo glocal : 90-95% con l’acquisto dei certificati, 5-10 % con interventi di forestazione/nuove alberature </li></ul><ul><li>Vantaggi : </li></ul><ul><ul><li>effetto locale </li></ul></ul><ul><ul><li>percezione della popolazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Criticità : </li></ul></ul><ul><ul><li>calcolo della riduzione (definizione tempi e quantità) </li></ul></ul>PARLIAMO DI COMPENSAZIONI 3. Glocal ETM®
    16. 16. BANCA DEL VERDE: Cos’è, come nasce, perché <ul><li>È un soggetto no-profit che promuove sussidiarietà orizzontale </li></ul><ul><li>Nasce dalle maggiori organizzazioni dell’associazionismo d’impresa </li></ul><ul><li>Si propone come attore e partner di istituzioni, imprese, enti locali </li></ul><ul><li>Interagisce con tutti gli interlocutori territoriali per costruire soluzioni partecipate e condivise per la qualità urbana e dei sistemi verdi </li></ul>
    17. 17. BANCA DEL VERDE: Gli obiettivi <ul><li>La Banca del Verde promuove tutte le azioni necessarie per realizzare progetti di forestazione urbana e periurbana con alberature di ogni tipo: </li></ul><ul><ul><li>il recupero delle aree verdi degradate; </li></ul></ul><ul><ul><li>il volontariato attivo dei cittadini; </li></ul></ul><ul><ul><li>le iniziative di educazione ambientale e di difesa del territorio; </li></ul></ul><ul><ul><li>la responsabilità sociale e ambientale delle imprese; </li></ul></ul><ul><ul><li>la compensazione ambientale e la protezione climatica. </li></ul></ul>
    18. 18. BANCA DEL VERDE: Il meccanismo <ul><li>Individua il progetto-obiettivo </li></ul><ul><li>Raccoglie i fondi (o parte di essi) necessari allo scopo </li></ul><ul><ul><li>Il 90% dei fondi raccolti viene destinata a progetti di forestazione urbana e sistemazione delle aree verdi </li></ul></ul><ul><li>Sceglie le migliori buone pratiche , non solo arboricolturali, presenti nel panorama europeo (in partnership con E.T.M. – European Tree Management >>> vedi metodo Glocal ) </li></ul><ul><li>Si affida a soggetti operativi qualificati (per es. Green Hub – impresa sociale srl ) </li></ul>
    19. 19. BANCA DEL VERDE: Modello e relazioni
    20. 20. LE COMPENSAZIONI: Un’occasione per forestare la città <ul><li>Emissioni inevitabili di un’azienda: tutte le attività umane producono emissioni inevitabili </li></ul><ul><ul><li>Anche con l’utilizzo delle migliori tecnologie si producono emissioni inevitabili </li></ul></ul><ul><li>Migliorare la Responsabilità Sociale: </li></ul><ul><ul><li>Strategie di riduzione delle emissioni </li></ul></ul><ul><ul><li>Compensazione delle emissioni inevitabili </li></ul></ul>
    21. 21. <ul><li>L’Amministrazione di Cesano Maderno e tre realtà d’impresa attive sul territorio comunale decidono, volontariamente, di sviluppare comuni politiche di sostenibilità </li></ul>La comunità per la sostenibilità, condivisa e partecipata Dall’esigenza di concretizzare questa volontà nasce un progetto comune che genera benefici ambientali per tutta la comunità
    22. 22. 24/11/08 Nasce il progetto: COMUNITA’ SOSTENIBILE Compensazioni: immediata realizzazione + realizzazioni future per altri eventuali soggetti Coinvolgimento opinione pubblica: immediata realizzazione di eventi di sensibilizzazione + raccolta fondi
    23. 23. 62,605 Ton CO 2 eq. / anno UN PERCORSO IN CINQUE TAPPE? <ul><li>Calcolo delle emissioni delle aziende coinvolte </li></ul><ul><li>Definizione delle quote global/local </li></ul><ul><li>Evento di lancio del progetto con coinvolgimento della cittadinanza e messa a dimora dei primi alberi </li></ul><ul><li>Individuazione di una zona di interesse pubblico da riqualificare o salvaguardare in cui mettere a dimora i nuovi alberi </li></ul><ul><li>Acquisto e cancellazione dei crediti a livello globale. Messa a dimora degli alberi </li></ul>
    24. 24. <ul><li>Comune di Cesano Maderno </li></ul><ul><li>(sedi di Piazza Arese e via R. Cozzi) </li></ul>I PRIMI PARTNER SOSTENITORI Gelsia Ambiente: Società che gestisce i servizi di igiene urbana e la raccolta differenziata dei rifiuti ASSP spa Società partecipata del Comune di Cesano Maderno, gestisce la manutenzione delle infrastrutture Solaris lavoro e ambiente Cooperativa sociale che si occupa della manutenzione del verde
    25. 25. <ul><li>139,19 Ton CO 2 /anno </li></ul>Emissioni dei soggetti coinvolti 377,70 Ton CO 2 /anno 145,39 Ton CO 2 /anno 25,07 Ton CO 2 /anno <ul><li>Carburante </li></ul><ul><li>Elettricità </li></ul><ul><li>Riscaldamento </li></ul><ul><li>Carta </li></ul><ul><li>Acqua </li></ul><ul><li>Rifiuti </li></ul>Il calcolo delle emissioni è stato eseguito prendendo in considerazione i consumi di:
    26. 26. <ul><li>Complessivamente nel 2008 i partecipanti al progetto Comunità Sostenibile hanno emesso: </li></ul>Incidenza percentuale sul totale delle emissioni 647,35 Ton CO 2 eq. Solaris Lavoro e Ambiente (3,9%) ASSP spa (22,5%) Gelsia Ambiente (52,1%) Amministrazione Comunale (21,5%)
    27. 27. Incidenza percentuale dei consumi sulle emissioni Carburanti (47,44%) Carta (0,35%) Acqua (0,61%) Elettricità (44,85%) Smaltimento rifiuti (0,72%) Riscaldamento (6,03%)
    28. 28. Definizione delle quote Globale-locale Il 95% delle emissioni è compensato tramite l’acquisto di certificati di riduzione delle emissioni e il 5% tramite la messa a dimora di alberi adulti (circ 20-25cm) che, grazie all’accrescimento della biomassa legnosa assorbiranno circa 33 Ton di CO 2 eq . nell’arco di 10 anni. Gli alberi in ambiente urbano generano numerosi altri benefici. Vediamo quali…
    29. 29. <ul><ul><li>Piantare nuovi alberi in città provoca benefici particolarmente elevati: </li></ul></ul><ul><ul><li>Mitigazione dell’effetto dell’“ isola di calore urbana ”  riduzione della temperatura dell’aria grazie a ombreggiamento, traspirazione (Nowak and Dwyer, 1998) ; </li></ul></ul><ul><ul><li>Risparmio energetico grazie alla diminuzione dei combustibili fossili per il riscaldamento invernale e il condizionamento estivo (Coder, 1996); </li></ul></ul>I benefici degli alberi in città
    30. 30. 13/11/08 <ul><ul><li>Riduzione dell’inquinamento in seguito alla fissazione degli inquinanti sulla superficie fogliare e all’assorbimento nel tessuto interno (Westcott, 2002); </li></ul></ul><ul><ul><li>Assorbimento della CO 2 in seguito all’assimilazione tramite fotosintesi (McPherson, 2007). </li></ul></ul>I benefici degli alberi in città
    31. 31. <ul><li>Maggior efficienza energetica </li></ul><ul><ul><li>rinnovo mezzi </li></ul></ul><ul><li>Migrazione verso energie rinnovabili </li></ul><ul><ul><li>passaggio a fonti di energia rinnovabile </li></ul></ul><ul><li>Intervento di educazione del personale </li></ul><ul><ul><li>riduzione sprechi, </li></ul></ul><ul><ul><li>Incentivi </li></ul></ul>STRATEGIA DI RIDUZIONE DELLE AZIENDE PARTECIPANTI RIDURRE LE EMISSIONI FA BENE ALL’AMBIENTE E FA RISPARMIARE!
    32. 32. <ul><li>Protezione climatica globale </li></ul><ul><ul><li>Riduzione delle emissioni </li></ul></ul><ul><ul><li>Compensazione delle emissioni anno per anno </li></ul></ul><ul><ul><li>Benefici futuri: gli alberi sequestreranno CO 2 per molti anni </li></ul></ul><ul><ul><li>Contributo allo sviluppo sostenibile con l’acquisto dei certificati </li></ul></ul><ul><li>Miglioramento della qualità ambientale locale </li></ul><ul><ul><li>Rinnovo del patrimonio arboreo cittadino </li></ul></ul><ul><li>Coinvolgimento di altre realtà locali </li></ul><ul><li>Supporto e presa di coscienza dell’opinione pubblica </li></ul>BENEFICI
    33. 33. <ul><li>Grazie! </li></ul>www.bancadelverde.org

    ×