Introduzione
Il progetto è risultato vincente all’interno del Bando Regionale
per la diffusione della Cultura di Parità pe...
Il territorio
 Forte Appeal Turistico in costante crescita
 Patrimonio, paesaggi e prodotti locali unici
 Strutture di ...
nel 2012:
 il 73% delle famiglie ha fatto almeno una vacanza con i figli
 il 13% ha fatto due vacanze con i figli
 il 5...
 Le famiglie con figli minorenni si concedono in media 1,3 vacanze, contro la media
nazionale di 0,7
 viaggiano di più i...
Obiettivi
Consolidamento di un’immagine condivisa volta a identificare il
basso Piemonte come territorio ideale per le va...
Obiettivi
Sviluppo di una nuova cultura dell’accoglienza, capace di
riconoscere, confrontarsi e soddisfare le esigenze e ...
Azioni
1. Sensibilizzare e formare gli operatori turistici e culturali
affinché l’attenzione alle esigenze dei bambini div...
Azione 1
Destinatari: Operatori Turistici e Culturali
Ricettività
Ristorazione
Musei
Fattorie didattiche
Guide turist...
Azione 1
Attività:
 Giornate di Presentazione:
• Divulgazione del progetto Baby’s Hills
• Approfondimento delle conoscenz...
Azione 2
Destinatari: Giovani neodiplomati o neolaureati non occupati
Attività:
 Percorso di formazione di 60 ore su fond...
Azione 3
Destinatari: il bacino dei Potenziali Turisti Nazionali e Internazionali
Attività:
 Realizzazione di materiali p...
Gli Strumenti
 Manifesto
 Passaporto
 APP
Il manifesto dell’Accoglienza
Il Manifesto dell’Accoglienza comprende i principi e gli elementi
distintivi dell’accoglienz...
Il Passaporto
Il passaporto, pensato come strumento agevole e
gratuito, aiuterà le famiglie a scoprire e fruire dell’offer...
App
L’applicazione Baby’s Hills per Tablet e Smartphone è volta a
facilitare l’individuazione - facile, puntuale e immedia...
Potenzialità del Progetto
• Miglioramento della consapevolezza degli operatori rispetto alle
caratteristiche del Target Fa...
Potenzialità del Progetto
• Approccio innovativo nel considerare e includere le famiglie con
bambini, anche nel caso di di...
Per il progetto Baby’s Hills Expo 2015 rappresenta
un’opportunità di promozione unica, oltre ad un ampio bacino di
possibi...
In vista di
Il tema di Expo 2015 “Nutrire il pianeta. Energia per la vita” trova
nelle colline del basso Piemonte un conte...
PROMOZIONE &
MARKETING TURISTICO
CHE COS’E’ IL MARKETING?
Il “Marketing” si occupa dello studio del mercato e dell'analisi dell'interazione
tra
Fare Market...
Il marketing può rivolgersi:
• direttamente ai consumatori (marketing BtoC, “Business to Consumer”)
• ad altre aziende (ma...
Il marketing dei servizi, pur rientrando a pieno titolo nel campo generale
del marketing, ha delle specificità, derivanti ...
Il marketing turistico coinvolge due aspetti:
• il marketing territoriale – svolto prevalentemente da enti e istituzioni
p...
Per Marketing Territoriale si intende quel complesso di attività che hanno quale
specifica finalità la definizione di prog...
Questa tipologia di marketing si rivolge, principalmente, ad attori istituzionali
come Province, Enti per il Turismo, Comu...
In campo turistico il marketing ha sei fattori principali:
- prodotto: caratteristiche, qualità, servizi, nome, marca, van...
• Fiere
• Workshop
• Ufficio Stampa
• Newsletter
• Web E Social Media
STRUMENTI DI PROMOZIONE
FIERE
Esistono due tipologie di Fiere:
• BtoB
• BtoC
Fiere di settore:
• BIT: trade e consumer
• TTG: solo trade
• Art&Tou...
Children’s Tour
Unica fiera in Italia dedicata alle vacanze per famiglie con bambini.
località turistiche, hotel, campeggi...
I temi:
• Vacanze per famiglie con
bambini
• Viaggi di istruzione e viaggi
studio
• Vacanze sportive
• Camp tematici per r...
WORKSHOP
I workshop sono eventi che hanno come obiettivo la creazione di momenti di
confronto tra operatori della domanda ...
Una buona idea è lasciare un depliant o mostrare alcune foto/portfolio affinché il
rappresentante dell’impresa di viaggi p...
UFFICIO STAMPA
L'Ufficio Stampa è una struttura che si occupa della diffusione delle
informazioni all’interno e all’estern...
Di che cosa si occupa?
• Comunicati Stampa
• Rassegna Stampa
• Conferenza stampa
• Partecipazione ad eventi collaterali
• ...
NEWSLETTER
Al fine di fidelizzare i clienti e di attirare nuova clientela, uno strumento che si
può utilizzare è la Newsle...
WEB E SOCIAL MEDIA
Obiettivi
Aumentare la visibilità sul web di una struttura/attività/offerta turistica
Promuovere attrav...
WEB E SOCIAL MEDIA
I NUMERI CI DICONO CHE…
Nel 2013 sono 2,4 miliardi gli internauti al mondo
• 28, 9 mln di Italiani usa ...
WEB E SOCIAL MEDIA
Modalità operative
• Individuazione di obiettivi specifici e strategie per ciascun social
network scelt...
WEB E SOCIAL MEDIA
L’approccio da utilizzare
• Parlare della struttura/attività utilizzando un approccio
comunicativo emoz...
COME USARE I SOCIAL MEDIA??
Trovare le fonti per costruire un flusso di informazioni e segnalazioni da blog,
social networ...
Creare blog, gruppi, profili social: comunicare con personalità, coerenza,
sincerità per socializzare il brand;
Aggiornare...
WEB E SOCIAL MEDIA
Gli strumenti: Geolocalizzazione
Social Network
Facebook
Twitter
Flickr
Pinterest
Linkedin
Google...
WEB E SOCIAL MEDIA
Obiettivi specifici:
Aumentare l’interazione con gli utenti (coinvolgerli in modo attivo)
Aggiornare co...
WEB E SOCIAL MEDIA
Attività:
• Pubblicazione periodica di post
• Promozione di tour, itinerari, offerte della struttura/at...
WEB E SOCIAL MEDIA
Cos’è?
• Condivisione di notizie e informazioni “flash” in 140 caratteri
• Relazione con i nuovi opinio...
WEB E SOCIAL MEDIA
Obiettivi specifici:
• Presidiare un social di condivisione delle immagini
• Raccontare per immagini la...
WEB E SOCIAL MEDIA
• Social Network professionale
• Permette di inserire il proprio curriculum online
• Permette di creare...
WEB E SOCIAL MEDIA
BLOG
Bloggers: persone che gestiscono uno spazio personale, una sorta di
diario, parlando di ciò che li...
WEB E SOCIAL MEDIA
ADVERTISING
Programmare pubblicità a pagamento su
Google Adwords
Facebook
Attività
Individuazione targe...
TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO
Una ricerca sui trend della comunicazione in ambito turistico condotta da
PANGEA ...
TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO
1. Più campagne di marketing integrato
Il panorama sempre più digitale impone nuo...
TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO
3. Più campagne utilizzeranno i contenuti dei blogger
Da quattro anni a questa pa...
TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO
5. Prima di tutto il mobile
Il marketing turistico non può più ignorare il canale...
Blog creato da una guida
turistica di Torino che ha
deciso di raccontare la sua
più grande passione:
TORINO
QUALCHE ESEMPI...
QUALCHE ESEMPIO…….
FACEBOOK
QUALCHE ESEMPIO…….
TWITTER
QUALCHE ESEMPIO…….
IL SITO
QUALCHE ESEMPIO…….
I Tour: - Gli intramontabili
 Museo su misura - Abitare il Settecento
 Museo su misura – I capolavori...
QUALCHE ESEMPIO…….
QUALCHE ESEMPIO…….
IL SITO
QUALCHE ESEMPIO…….
I Tour:  Tour botteghe artigiane
 La tua prima volta a Torino-moda
 Villa della Regina: la bellezza ...
QUALCHE ESEMPIO…….
Non solo tour…
Grazie per l’attenzione!
Lezione 140321 __global tourist
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Lezione 140321 __global tourist

126

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
126
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Lezione 140321 __global tourist

  1. 1. Introduzione Il progetto è risultato vincente all’interno del Bando Regionale per la diffusione della Cultura di Parità per Tutti nel Settore Turistico, approvato con D.D. nel 2013 ATL coinvolte  Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero AstiTurismo  Alexala
  2. 2. Il territorio  Forte Appeal Turistico in costante crescita  Patrimonio, paesaggi e prodotti locali unici  Strutture di Qualità caratterizzate da un’accoglienza semplice e familiare  Opportunità turistiche vaste e diversificate Il progetto coinvolge la "Macroregione" del Basso Piemonte, che comprende le Langhe, il Roero e il Monferrato, caratterizzata da:
  3. 3. nel 2012:  il 73% delle famiglie ha fatto almeno una vacanza con i figli  il 13% ha fatto due vacanze con i figli  il 5% tre o più  il 52% delle famiglie ha fatto una vacanza di più di 4 giorni con bambini e ragazzi under 18 Un po’ di dati «Nonostante la crisi abbia imposto alle famiglie di scegliere quali consumi eliminare, alle vacanze con i figli se possibile non si rinuncia» Fonte: Osservatorio sul turismo giovanile Children’s Tour, a cura di Iscom Group
  4. 4.  Le famiglie con figli minorenni si concedono in media 1,3 vacanze, contro la media nazionale di 0,7  viaggiano di più i nuclei familiari con bambini dai 2 ai 10 anni  Viaggiano di più le famiglie residenti al Nord  Il 79% delle famiglie sceglie come meta l’Italia  L’89% delle famiglie viaggia tra giugno e settembre = i figli non sono un deterrente, ma un incentivo a partire Fonte: Osservatorio sul turismo giovanile Children’s Tour, a cura di Iscom Group Un po’ di dati
  5. 5. Obiettivi Consolidamento di un’immagine condivisa volta a identificare il basso Piemonte come territorio ideale per le vacanze delle famiglie con bambini  Superamento dei confini provinciali per valorizzare un’immagine di Regione d’Eccellenza
  6. 6. Obiettivi Sviluppo di una nuova cultura dell’accoglienza, capace di riconoscere, confrontarsi e soddisfare le esigenze e le aspettative dei bambini e delle loro famiglie  Creare un brand «Baby’s Hills» forte e riconoscibile, capace di identificare un territorio “a misura di bambino” Dotare l’area del basso Piemonte di un Prodotto Turistico nuovo
  7. 7. Azioni 1. Sensibilizzare e formare gli operatori turistici e culturali affinché l’attenzione alle esigenze dei bambini diventi patrimonio comune e diffuso 2. Formare delle nuove professionalità in grado di ideare, realizzare e promuovere iniziative e proposte turistiche di intrattenimento per i bambini 3. Promuovere questa nuova offerta turistica per rendere il territorio riconoscibile e fidelizzare il turista
  8. 8. Azione 1 Destinatari: Operatori Turistici e Culturali Ricettività Ristorazione Musei Fattorie didattiche Guide turistiche Guide naturalistiche …
  9. 9. Azione 1 Attività:  Giornate di Presentazione: • Divulgazione del progetto Baby’s Hills • Approfondimento delle conoscenze relative all’accoglienza delle famiglie e dei bambini  Coinvolgimento degli Operatori nel progetto: • Tramite requisiti in termini di proposte, servizi e opportunità educative verranno individuate delle realtà che entreranno a far parte del progetto Baby’s Hills
  10. 10. Azione 2 Destinatari: Giovani neodiplomati o neolaureati non occupati Attività:  Percorso di formazione di 60 ore su fondamenti e principi di accoglienza per i bambini, strutturato con lezioni in aula, project work e esperienze sul campo  Stage presso realtà turistiche e culturali del territorio  Creazione di un Albo dei nuovi professionisti per favorire il loro inserimento lavorativo e aumentare la qualità e la varietà dell’offerta del territorio per il target famiglie
  11. 11. Azione 3 Destinatari: il bacino dei Potenziali Turisti Nazionali e Internazionali Attività:  Realizzazione di materiali promozionali ad hoc  Realizzazione di gadget  Attività di comunicazione tradizionale  Ufficio Stampa dedicato  Promozione tramite web (siti e blog specializzati)  Pagina Facebook dedicata  Divulgazione tramite i siti web e i social network delle ATL
  12. 12. Gli Strumenti  Manifesto  Passaporto  APP
  13. 13. Il manifesto dell’Accoglienza Il Manifesto dell’Accoglienza comprende i principi e gli elementi distintivi dell’accoglienza delle famiglie nelle colline del basso Piemonte. Il prodotto avrà una duplice valenza:  nei confronti degli operatori locali per diffondere approcci, soluzioni e attenzioni adeguate per l’accoglienza delle famiglie  nei confronti del pubblico per comunicare e descrivere la qualità dell’offerta proposta e assicurata dal brand “Baby’s Hills”
  14. 14. Il Passaporto Il passaporto, pensato come strumento agevole e gratuito, aiuterà le famiglie a scoprire e fruire dell’offerta (luoghi, proposte, servizi e attività specifiche) ma anche a beneficiare di una serie di agevolazioni, facilitazioni e riduzioni che possono incentivare sia il prolungamento dei soggiorni sia il ritorno in loco della famiglia. Il passaporto raggrupperà le diverse realtà della filiera turistica che condivideranno e aderiranno al Manifesto Baby’s Hills.
  15. 15. App L’applicazione Baby’s Hills per Tablet e Smartphone è volta a facilitare l’individuazione - facile, puntuale e immediata - dei servizi offerti e delle modalità/contatti per usufruirne. Tramite l’App sarà infatti possibile trovare contatti e informazioni su tutte le realtà aderenti, quali:  Ricettività  Ristorazione Musei  Fattorie didattiche  Guide turistiche  Guide naturalistiche  …
  16. 16. Potenzialità del Progetto • Miglioramento della consapevolezza degli operatori rispetto alle caratteristiche del Target Famiglie • Attuazione di un Piano di Promozione unico e condiviso dalle tre ATL che valorizzi la macroregione come “Colline a misura di Bambino” • Capacità di integrare e declinare i principi di pari opportunità in soluzioni dal forte appeal turistico e promozionale
  17. 17. Potenzialità del Progetto • Approccio innovativo nel considerare e includere le famiglie con bambini, anche nel caso di disabilità • Utilizzo di nuovi strumenti e tecnologie declinati nel contesto turistico • Sviluppo di opportunità lavorative e nuove competenze soprattutto per i giovani
  18. 18. Per il progetto Baby’s Hills Expo 2015 rappresenta un’opportunità di promozione unica, oltre ad un ampio bacino di possibili utenti a cui rivolgersi. Avere un prodotto forte e ben strutturato da poter offrire al target famiglie risulta di fondamentale importanza, vista la vicinanza con Milano e il forte appeal turistico del territorio. In vista di
  19. 19. In vista di Il tema di Expo 2015 “Nutrire il pianeta. Energia per la vita” trova nelle colline del basso Piemonte un contesto privilegiato. Baby’s Hills potrà diventare anche sinonimo di sostenibilità, cultura del cibo e della salute, miglioramento degli stili di vita, soprattutto per i bambini.
  20. 20. PROMOZIONE & MARKETING TURISTICO
  21. 21. CHE COS’E’ IL MARKETING? Il “Marketing” si occupa dello studio del mercato e dell'analisi dell'interazione tra Fare Marketing significa: • analizzare, programmare, realizzare e controllare progetti volti all'attuazione di scambi con mercati-obiettivo per realizzare finalità aziendali. • si tratta di adeguare l'offerta di prodotti o servizi ai bisogni e alle esigenze dei mercati-obiettivo e all'uso efficace delle tecniche di determinazione del prezzo, della comunicazione e della distribuzione per informare, motivare e servire il mercato. • Il marketing è la scienza che consente a un'impresa di produrre quello che si vende e di vendere quello che si è prodotto, realizzando profitto. i consumatori l'impresa che vende un prodotto o che eroga un servizio.
  22. 22. Il marketing può rivolgersi: • direttamente ai consumatori (marketing BtoC, “Business to Consumer”) • ad altre aziende (marketing BtoB, “Business to Business”) Il marketing è costantemente volto alla creazione del valore per il cliente. Uno dei suoi scopi è di generare uno specifico posizionamento della marca (brand) nella mente del consumatore attraverso tecniche di brand management
  23. 23. Il marketing dei servizi, pur rientrando a pieno titolo nel campo generale del marketing, ha delle specificità, derivanti dalla natura stessa di ciò che chiamiamo “servizi”. Fra le principali caratteristiche, comuni a tutti i servizi, si possono annoverare le seguenti: • il prodotto non è materiale; • la concorrenza tende a essere forte; • produzione e vendita non sono separate; • è impossibile fare scorte. IL MARKETING DEI SERVIZI
  24. 24. Il marketing turistico coinvolge due aspetti: • il marketing territoriale – svolto prevalentemente da enti e istituzioni pubbliche, serve a promuovere un territorio e riguarda maggiormente la costruzione dell’immagine. • il marketing di servizio – maggiormente praticato dalle imprese private operanti nel settore turistico e riguarda la vendita effettiva dei prodotti e dei servizi offerti. IL MARKETING TURISTICO
  25. 25. Per Marketing Territoriale si intende quel complesso di attività che hanno quale specifica finalità la definizione di progetti, programmi e strategie volte a garantire lo sviluppo di un comprensorio territoriale nel lungo periodo. Il marketing territoriale si pone quindi il preciso obiettivo di definire e guidare il rilancio e lo sviluppo dei territori in funzione delle specifiche caratteristiche ed esigenze, producendo la più stretta simbiosi tra i potenziali ed i mercati. IL MARKETING TERRITORIALE
  26. 26. Questa tipologia di marketing si rivolge, principalmente, ad attori istituzionali come Province, Enti per il Turismo, Comuni, etc. Gli strumenti utilizzati dal marketing territoriale sono:  Analisi del territorio  Ricerca di mercato  Marketing plan  Azioni di comunicazione  Azioni di marketing promotion  Progetti integrati IL MARKETING TERRITORIALE
  27. 27. In campo turistico il marketing ha sei fattori principali: - prodotto: caratteristiche, qualità, servizi, nome, marca, vantaggi rispetto alla concorrenza, diversificazione, distintività e innovatività; - prezzo: base e scontato, di alta e di bassa stagione, rigido oppure elastico, posizionamento rispetto alla concorrenza, tempi e mezzi di pagamento; - distribuzione: canali e zone di vendita; - promozione e comunicazione: pubblicità, promotion, relazioni pubbliche, direct marketing, comunicazione on line; - personale: professionalità, formazione, aggiornamento, cortesia, ospitalità; - ambiente: componenti naturali, componenti sociali. IL MARKETING TERRITORIALE
  28. 28. • Fiere • Workshop • Ufficio Stampa • Newsletter • Web E Social Media STRUMENTI DI PROMOZIONE
  29. 29. FIERE Esistono due tipologie di Fiere: • BtoB • BtoC Fiere di settore: • BIT: trade e consumer • TTG: solo trade • Art&Tourism • Outdoor experience • Children’s Tour
  30. 30. Children’s Tour Unica fiera in Italia dedicata alle vacanze per famiglie con bambini. località turistiche, hotel, campeggi e tour operator family friendly presentano le novità e le offerte per le famiglie che viaggiano con i bambini. Workshop: Appuntamento professionale di riferimento in Italia per gli operatori turistici che si occupano di viaggiatori junior, di viaggi per le scuole e di vacanze a misura di famiglia. Buyer proveniente da tutto il mondo • 31 CRAL/Associazioni • 18 Scuole • 16 Tour Operator • 4 portali tematici
  31. 31. I temi: • Vacanze per famiglie con bambini • Viaggi di istruzione e viaggi studio • Vacanze sportive • Camp tematici per ragazzi • Raduni, gare, eventi sportivi per ragazzi I buyer: •Intermediator: Tour operator, Tour organizer, Bus operator, OLTA •Associazionismo Sportivo: Società e Federazioni Sportive, Sport Event Organizer •Associazionismo: Circoli ricreativi dipendenti, associazioni tematiche legate ai ragazzi, ai genitori e alla scuola. • Scuola: Dirigenti scolastici e Responsabili Viaggi di Istruzione di Istituti Scolastici (prevalentemente privati). • Portali tematici I seller: • Consorzi e club di prodotto • Tour Operator specializzati • Apt – enti di promozione • Family Hotel • Villaggi e camping • Organizzatori camp • Scuole sportive • Parchi divertimento • Parchi avventura • Parchi archeologici • Musei per bambini • Fattorie didattiche • Parchi naturali .
  32. 32. WORKSHOP I workshop sono eventi che hanno come obiettivo la creazione di momenti di confronto tra operatori della domanda e dell'offerta turistica. Veri e propri incontri commerciali, i workshop costituiscono delle ottime occasioni per favorire una contrattazione tra le parti. Durante un workshop sia gli operatori della domanda che quelli dell’offerta sono in possesso di un book che contiene l’elenco di tutti i partecipanti e che spesso fornisce informazioni relative agli interessi dei diversi operatori. Grazie a questo strumento i partecipanti potranno fare una selezione approssimativa degli operatori/strutture le cui caratteristiche corrispondono maggiormente ai loro interessi.
  33. 33. Una buona idea è lasciare un depliant o mostrare alcune foto/portfolio affinché il rappresentante dell’impresa di viaggi possa farsi un’idea più chiara di cosa gli state offrendo e che se ne ricordi con maggiore facilità. Durante i giorni successivi al workshop è segno di cortesia mandare una e-mail di ringraziamento allegando magari la presentazione specificando i propri contatti e riferimenti. WORKSHOP
  34. 34. UFFICIO STAMPA L'Ufficio Stampa è una struttura che si occupa della diffusione delle informazioni all’interno e all’esterno dell’azienda, veicola le notizie provenienti dagli organi aziendali verso i mass media per raggiungere gruppi di consumatori/spettatori. A cosa serve? • Favorire il raggiungimento di un obiettivo • Dare informazioni • Interagire con i giornalisti
  35. 35. Di che cosa si occupa? • Comunicati Stampa • Rassegna Stampa • Conferenza stampa • Partecipazione ad eventi collaterali • Partecipazione a trasmissioni televisive e radiofoniche • Partecipazione a convegni e conferenze • Relazioni pubbliche UFFICIO STAMPA
  36. 36. NEWSLETTER Al fine di fidelizzare i clienti e di attirare nuova clientela, uno strumento che si può utilizzare è la Newsletter, nella quale inserire informazioni di carattere generale oppure offerte e promozioni particolari. Per poter utilizzare questo strumento è necessario creare un database contenete i dati di: • Clienti • Contatti nati dalla partecipazione a fiere e workshop • Contatti scaturiti da interazioni web o social Una volta creata la Newsletter, è possibile inviarla via email utilizzando le informazioni contenute nel proprio database.
  37. 37. WEB E SOCIAL MEDIA Obiettivi Aumentare la visibilità sul web di una struttura/attività/offerta turistica Promuovere attraverso il web itinerari, servizi, offerte Accrescere e migliorare la reputazione on line Creare una rete di relazioni “social” in modo semplice e informale Raggiungere tante persone con minori sforzi Far conoscere meglio e di più un’attività Aumentare l’arrivo dei turisti/clienti
  38. 38. WEB E SOCIAL MEDIA I NUMERI CI DICONO CHE… Nel 2013 sono 2,4 miliardi gli internauti al mondo • 28, 9 mln di Italiani usa internet regolarmente • 53,8% delle persone cercano informazioni in internet e/o sui social media • 22,8 mln di italiani hanno un profilo Facebook • 3,8 mln di italiani hanno un profilo Twitter • 65 mln di recensioni su TripAdvisor
  39. 39. WEB E SOCIAL MEDIA Modalità operative • Individuazione di obiettivi specifici e strategie per ciascun social network scelto • Gestione diretta dei social network più indicati per la promozione della struttura/attività • Condivisione di materiale e informazioni • Monitoraggio costante dell’attività social
  40. 40. WEB E SOCIAL MEDIA L’approccio da utilizzare • Parlare della struttura/attività utilizzando un approccio comunicativo emozionale • Comunicare tipicità, località, quotidianità • Catturare l’attenzione degli utenti sempre più frastornati da una comunicazione frammentata e veloce • Coinvolgere l’utente creando uno spazio dove confrontarsi e condividere passioni
  41. 41. COME USARE I SOCIAL MEDIA?? Trovare le fonti per costruire un flusso di informazioni e segnalazioni da blog, social network, forum; Ascoltare le opinioni sulla propria struttura/lavoro, usando strumenti free o professional a disposizione in rete per monitorare quotidianamente il sentimento e la quantità delle conversazioni sull'attività; Analizzare qualità, quantità, trend, costruendo report che aiutino a capire come e dove migliorare; Aggiornarsi sui trend del mercato, sfruttando i Social Media per capire prima degli altri quali sono i nuovi bisogni dei clienti e le nuove tendenze.
  42. 42. Creare blog, gruppi, profili social: comunicare con personalità, coerenza, sincerità per socializzare il brand; Aggiornare spesso e bene, con continuità: è necessario non utilizzare un approccio commerciale, ma essere personali, emozionali; Condividere informazioni utili, esperienze, link, consigli di viaggio, contenuti multimediali: fare delle proprie conoscenze un patrimonio comune; Emozionare i clienti/utenti, valorizzare le esperienze dell'ospitalità, dando spazio ai clienti: video/foto di ricordi emozionali ed eventi. Va costruita una narrazione e creato un legame con la struttura; Aggregare tutti i contenuti attraverso il sito Web. COME USARE I SOCIAL MEDIA??
  43. 43. WEB E SOCIAL MEDIA Gli strumenti: Geolocalizzazione Social Network Facebook Twitter Flickr Pinterest Linkedin Google Plus Foursquare Youtube Blog Web reputation Advertising
  44. 44. WEB E SOCIAL MEDIA Obiettivi specifici: Aumentare l’interazione con gli utenti (coinvolgerli in modo attivo) Aggiornare costantemente il social in linea con le novità e le attività della struttura o del servizio e dell’area circostante Portare visite al sito internet Creare interesse verso la struttura/attività e quindi aumentare il numero di visitatori/clienti
  45. 45. WEB E SOCIAL MEDIA Attività: • Pubblicazione periodica di post • Promozione di tour, itinerari, offerte della struttura/attività • Creazione e organizzazione di nuovi album per la pagina • Programmazione e lancio di eventi per coinvolgere i fan (promozioni, contest) • Programmazione e lancio di campagne a pagamento per promuovere la pagina (aumento fans) o singoli post (eventi e promozioni) • Aggiornamento della sezione Eventi • Interazione con altre pagine di settore (B2B e B2C)
  46. 46. WEB E SOCIAL MEDIA Cos’è? • Condivisione di notizie e informazioni “flash” in 140 caratteri • Relazione con i nuovi opinion leader del turismo, i blogger • Possibilità di relazione con network specifici (es: vacanze per famiglie, enogastronomia, turismo all’aria aperta,…)
  47. 47. WEB E SOCIAL MEDIA Obiettivi specifici: • Presidiare un social di condivisione delle immagini • Raccontare per immagini la struttura o attività • Condividere immagini con appassionati di vacanze attive, vacanze in famiglia,… Attività: • Creazione della pagina • Creazione di boards/album fotografici tematici • Inserimento periodico di foto • Interazione tramite pins/likes/commenti
  48. 48. WEB E SOCIAL MEDIA • Social Network professionale • Permette di inserire il proprio curriculum online • Permette di creare dei network: Su Linkedin conta la regola dei "sei gradi di separazione". Per questo è utile collegarsi con i propri colleghi o con persone che lavorano nello stesso settore • Permette di partecipare a discussioni e di frequentare dei «gruppi»
  49. 49. WEB E SOCIAL MEDIA BLOG Bloggers: persone che gestiscono uno spazio personale, una sorta di diario, parlando di ciò che li appassiona. Blogger di professione VS blogger per passione Blog: Cucina Viaggi Moda Bellezza, salute, fitness Arte e cultura ………
  50. 50. WEB E SOCIAL MEDIA ADVERTISING Programmare pubblicità a pagamento su Google Adwords Facebook Attività Individuazione target (età, luogo, lingua) Definizione periodo Definizione budget Lancio campagna Monitoraggio e Report campagna
  51. 51. TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO Una ricerca sui trend della comunicazione in ambito turistico condotta da PANGEA NETWORK ha svelato quali sono le macrotendenze che caratterizzeranno la comunicazione turistica nei prossimi anni. 1. Più campagne di marketing integrato 2. Più contenuti per le campagne di marketing 3. Più campagne utilizzeranno i contenuti dei blogger 4. YouTube diventerà il nuovo canale televisivo mondiale 5. Prima di tutto il mobile A quali strumenti di comunicazione le imprese del settore devono fare ricorso per emergere in un panorama sempre più digitale? Che tipo di contenuti è in grado di attrarre l’attenzione di consumatori sempre meno interessati alle pubblicità tradizionali?
  52. 52. TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO 1. Più campagne di marketing integrato Il panorama sempre più digitale impone nuove scelte di marketing, che vadano al di là dei consueti strumenti quali la pubblicità, la ricerca e il direct marketing, sempre meno efficaci singolarmente. Per ottimizzare i risultati è ora necessario ricorrere a contenuti integrati, in cui ogni canale di comunicazione interagisca con gli altri. 2. Più contenuti per le campagne di marketing I consumatori sono sempre più esigenti e meno ricettivi ai formati pubblicitari: per coinvolgerli è quindi necessario creare contenuti interessanti e rilevanti. Con il content marketing i comunicatori possono mantenere alta l’attenzione dei clienti/utenti grazie alla creazione di contenuti di valore fidelizzandoli al proprio brand.
  53. 53. TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO 3. Più campagne utilizzeranno i contenuti dei blogger Da quattro anni a questa parte, le imprese del turismo si devono confrontare con l’aumento esponenziale dei blogger professionisti che, oltre a creare contenuti, hanno assunto il ruolo di veri e propri opinion leader. Con i loro commenti, infatti, influenzano le scelte dei potenziali viaggiatori in tutti i campi: dall’arte alla gastronomia, dalla moda alla cultura. In questo quadro diventa possibile, da parte delle aziende del comparto, impostare collaborazioni commerciali con questo target indipendente. 4. YouTube diventerà il nuovo canale televisivo mondiale Ogni mese oltre 1 miliardo di persone si collega a YouTube per guardare 6 miliardi di ore di video. Un canale di straordinaria diffusione, destinato a diventare uno strumento sempre più efficace per la comunicazione integrata. Attraverso YouTube le aziende potranno veicolare contenuti di promozione dei propri marchi in modo rapido e facilmente fruibile dagli utenti.
  54. 54. TREND DI MKT E COMUNICAZIONE DEL TURISMO 5. Prima di tutto il mobile Il marketing turistico non può più ignorare il canale dei dispositivi mobile: già per il prossimo anno gli analisti prevedono che l’accesso a internet da mobile supererà quello da desktop. Le potenzialità per il marketing sono enormi, se si pensa che gli utenti consultano il proprio smartphone in media 150 volte al giorno. In questo quadro sempre più digitalizzato, l’Italia conta 15 milioni di utenti che accedono al web usando un dispositivo mobile e il 28% di smartphone connessi a internet acquista online almeno un servizio legato al turismo. Numeri interessanti e con potenzialità molto elevate, se si pensa che gli utenti mobile in Italia potrebbero arrivare a 47 milioni. Nel 2011 il fatturato totale dell’e-tourism è stato di 4 miliardi di euro, il 13% in più sul 2010, tasso che rappresenta il 49% sul totale dell’e-commerce. Il servizio più venduto, con uno share del 78%, è la biglietteria aerea.
  55. 55. Blog creato da una guida turistica di Torino che ha deciso di raccontare la sua più grande passione: TORINO QUALCHE ESEMPIO…….
  56. 56. QUALCHE ESEMPIO……. FACEBOOK
  57. 57. QUALCHE ESEMPIO……. TWITTER
  58. 58. QUALCHE ESEMPIO……. IL SITO
  59. 59. QUALCHE ESEMPIO……. I Tour: - Gli intramontabili  Museo su misura - Abitare il Settecento  Museo su misura – I capolavori di Palazzo Madama  Museo su Misura – InnaMolati del Cinema - Gli inimitabili  Buon Appeti-TO© - Gli speciali
  60. 60. QUALCHE ESEMPIO…….
  61. 61. QUALCHE ESEMPIO……. IL SITO
  62. 62. QUALCHE ESEMPIO……. I Tour:  Tour botteghe artigiane  La tua prima volta a Torino-moda  Villa della Regina: la bellezza abita qui  Torino Gialla©  Torino Sotterranea II ©  Torino Magica ©  La tua prima volta a Torino  Notturno al Valentino  Alla scoperta di Damanhur  Torino segreta: sulle orme dei grandi  Vita esclusiva all’Arsenale  Torino Barocca  Notturno a Stupinigi  Torino Sotterranea ©  T-shirt Torino magica ©
  63. 63. QUALCHE ESEMPIO……. Non solo tour…
  64. 64. Grazie per l’attenzione!
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×