Rodolfo Baggio - Tecnologie e Reti per i Viaggiatori

745 views

Published on

Rodolfo Baggio
Università Bocconi - Master in Economics and Tourism and Dondena Center for Research on Social Dynamics

JOSP Festival
Roma - 15 Gennaio 2010

Published in: Education
0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
745
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
25
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Rodolfo Baggio - Tecnologie e Reti per i Viaggiatori

  1. 1. Tecnologie e Reti per i viaggiatori Rodolfo Baggio Master in Economia del Turismo Centro Dondena per la Ricerca sulle Dinamiche Sociali Roma, 15 Gennaio 2010
  2. 2. Nella vita ci sono quelli che siedono in ultima fila, a braccia conserte, giudicando e lamentandosi. E poi ci sono quelli che siedono in prima fila, che hanno un sogno, e che spendono tutte le loro energie per far sì che quel sogno diventi realtà Benjamin Zander
  3. 3.
  4. 4.
  5. 5. Otto turisti su dieci decidono meta e viaggio sul Web, e metà di loro comprano online
  6. 6.
  7. 7. Mercati che cambiano
  8. 8. Mercati che cambiano <ul><li>Una potente conversazione globale è cominciata. </li></ul><ul><li>Attraverso Internet, la gente sta scoprendo e inventando nuovi modi di scambiare conoscenze importanti alla velocità della luce. </li></ul><ul><li>Come risultato diretto i mercati stanno diventando più intelligenti – e diventano più intelligenti molto più in fretta di molte aziende. </li></ul><ul><li>The Cluetrain Manifesto (1999) </li></ul>
  9. 9. Jack Welch Quando la velocità di cambiamento all’esterno di un’organizzazione è maggiore di quella all’interno, la fine è vicina.
  10. 10. Gli strumenti del turista - ieri <ul><li>Siti di destinazioni turistiche </li></ul><ul><li>Agenzie di viaggi online </li></ul><ul><li>Siti di hotel </li></ul><ul><li>Siti di altri fornitori di servizi </li></ul><ul><li> … </li></ul>
  11. 11. Gli strumenti del turista - oggi
  12. 12. Sapevamo che … <ul><li>Una presenza online di successo: </li></ul><ul><li>Creatività e fantasia </li></ul><ul><li>Contenuti di qualità e aggiornati </li></ul><ul><li>Servizi interattivi utili ed efficienti </li></ul><ul><li>Canali di distribuzione ottimizzati </li></ul><ul><li>Utilizzo intelligente dei canali di comunicazione </li></ul><ul><ul><li>capacità di coinvolgimento dell’utente </li></ul></ul><ul><ul><li>capacità di dialogo </li></ul></ul>oggi basta? e domani?
  13. 13. per esempio … <ul><li>L’utente oggi vorrebbe effettuare transazioni di qualunque tipo (informative, commerciali ecc.) utilizzando in maniera integrata TUTTI i canali disponibili. Senza un ordine predefinito. </li></ul>
  14. 14. Dati e informazioni <ul><li>Il trattamento automatico di dati e informazioni impone uniformità nelle definizioni, nelle strutture e nelle rappresentazioni, come nelle modalità di trasmissione, ricezione, conferma, … </li></ul><ul><li>Servono: </li></ul><ul><ul><li>Protocollo (standard) </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>regole per la comunicazione e formato dei messaggi </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Vocabolario (standard) </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>ontologia: rappresentazione condivisa ed esplicita dei concetti (parole e termini) di un dominio di interesse e dei loro attributi e relazioni </li></ul></ul></ul>
  15. 15. Offerta dinamica Dati + Formati + Protocolli (STANDARD) Servizi dinamici e flessibili al cliente Servono preparazione, pianificazione e risorse…
  16. 16. L. Mies van der Rohe L’architettura comincia quando si mettono con cura due mattoni uno sull’altro
  17. 17. Il Web <ul><li>L’ approdo a un sito web: </li></ul><ul><ul><li>diretto </li></ul></ul><ul><ul><li>da un motore di ricerca </li></ul></ul><ul><ul><li>seguendo i link di altri siti </li></ul></ul>
  18. 18. La struttura del Web Una rete complessa, dinamica, non omogenea
  19. 19. La struttura delle reti La struttura di una rete condiziona funzioni e processi
  20. 20. Network science: non solo un “divertissement” accademico…
  21. 21. Un modello per il Web: bow-tie SCC : componente fortemente connessa IN : connette SCC (NON raggiungibile da SCC) OUT : connessa da SCC (NON raggiunge SCC) TENDRILS : non connessi a SCC (raggiungibile da IN & raggiunge OUT) TUBES : cammini diretti IN  OUT DCC : componenti sconnesse Probabilità di trovare un cammino fra due nodi qualunque = 24%
  22. 22. Evoluzione della struttura del Web In genere struttura auto-simile: sottoinsiemi del Web hanno stessa struttura Ma gruppi particolari possono essere diversi (aziende, università, …)
  23. 23. Lo studio della rete Web <ul><li>Possibilità di ottimizzare </li></ul><ul><li>strategie di crawling & ricerca (PageRank, SALSA, HITS, …) </li></ul><ul><li>identificazione di comunità di interesse o di pratica </li></ul><ul><li>classificazione e organizzazione delle informazioni </li></ul><ul><li>sociologia della creazione dei contenuti </li></ul><ul><li>data mining </li></ul><ul><li>rilevazione e filtraggio di spam </li></ul><ul><li>comportamento degli utenti nella navigazione </li></ul>
  24. 24. per esempio …
  25. 25. per esempio
  26. 26. Search… <ul><li>Our real-time search features are based on more than a dozen new search technologies that enable us to monitor more than a billion documents and process hundreds of millions of real-time changes each day. </li></ul><ul><li>We have also made some new strides with mobile search. Today's sensor-rich smartphones are redefining what &quot;query&quot; means. Beyond text, you can now search by a number of new modes including voice, location and sight — all from a mobile device. </li></ul><ul><li>As we've written before, search is still an unsolved problem and we're committed to making it faster and easier for people to access a greater diversity of information, delivered in real-time, from across the web. </li></ul>
  27. 27. per esempio … E’ possibile ottimizzare la navigazione di un visitatore casuale? Si, in maniera significativa con una limitata e studiata aggiunta di link I siti web di una destinazione  15%
  28. 28. e ancora reti… <ul><li>Studio di contenuti e struttura di social network e progetti collaborativi online </li></ul><ul><ul><li>tripadvisor, myspace, facebook, blog, wikipedia, … </li></ul></ul><ul><li>Analisi di ruoli e posizioni dei partecipanti </li></ul><ul><ul><li>importanza, influenza </li></ul></ul><ul><li>Identificazione di comunità e gruppi peculiari </li></ul><ul><li>Verifica dei meccanismi di formazione di trust e reputazione </li></ul><ul><ul><li>come si formano, come si trasmettono, come si amplificano </li></ul></ul>
  29. 29. e ancora reti… <ul><li>Pubblicità tradizionale e passa-parola </li></ul><ul><ul><li>efficacia, sforzi, possibili ritorni </li></ul></ul><ul><li>Ottimizzazione dei canali di comunicazione </li></ul>
  30. 30. Che fare? <ul><li>Verifica dei fondamentali </li></ul><ul><ul><li>immagine, contenuti, servizi, … </li></ul></ul><ul><li>Revisione delle tecnologie utilizzate </li></ul><ul><ul><li>rappresentazione di dati, transazioni, … </li></ul></ul><ul><li>Capire esigenze e preferenze dei clienti </li></ul><ul><ul><li>nicchie, long tail ecc. </li></ul></ul><ul><li>Aumentare l’attenzione su destination marketing e internazionalizzazione </li></ul><ul><li>Studio delle REALI possibilità di utilizzo di strumenti avanzati </li></ul><ul><ul><li>Web 2.0, 3.0, … 15.0 …  .0 </li></ul></ul><ul><li>Attivazione di solidi meccanismi di collaborazione </li></ul>
  31. 31. Collaborazione, cooperazione ecc…
  32. 32. Un esempio… <ul><li>Friendships among Competitors in the Sydney Hotel Industry </li></ul><ul><li>Paul Ingram, Peter W. Roberts </li></ul><ul><li>American Journal of Sociology, Volume 106 Number 2 (September 2000): 387–423 </li></ul><ul><li>CONCLUSIONS </li></ul><ul><li>Our results indicate that the performance effects of friendships are substantial. </li></ul><ul><li>… … … </li></ul><ul><li>We calculated an average dollar value for a friendship with a competitor … Assuming friendships had the same effect for the 11 hotels not included in our analysis, the total annual benefit to the international segment of the Sydney hotel industry approximates $90 million , or roughly 15% of total revenue . </li></ul>

×