Your SlideShare is downloading. ×
0
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

MIRKO LALLI – Fondazione Sistema Toscana - #SMWMLN – Social Media Better Tourism

1,741

Published on

22 Settembre 2K10 …

22 Settembre 2K10
SOCIAL MEDIA BETTER TOURISM
A Milano, dentro la Social Media Week, il festival della rete

Prosegue il percorso di ToscanaLab 2K10 verso la messa a punto del proprio manifesto Internet Better Life.

“Social Media Week is a global platform that connects people, content, and conversation around emerging trends in social and mobile media”

Bogotà, Buenos Aires, Los Angeles, Mexico City e Milano: cinque città connesse tra loro dal 20 al 24 Settembre con protagonisti aziende e persone che conversano di Social Media, all’interno di un format davvero unico.

Ospiti di Augmendy, ToscanaLab 2K10 e BTO Educational hanno promosso all’interno della Social Media Week [ il festival della rete ] un evento con tema Social Media e Turismo.

Attraverso una conversazione con i partecipanti all’incontro, mettendo a confronto tante esperienze diverse, si è indagato sull’impatto dei Social Media sulle dinamiche d’incontro tra domanda e offerta turistica.

Dentro la Social Media Week, a Milano nel Blend Tower, il 22 Settembre.

Social Media Better Tourism, c'erano:

Mirko Lalli – Responsabile Comunicazione e Marketing Fondazione Sistema Toscana
Rodolfo Baggio - Università Bocconi - Master in Economia del Turismo e Centro Dondena per la Ricerca sulle Dinamiche Sociali. Presidente del Comitato Tecnico – Scientifico di BTO Educational
Roberta Milano - Università degli Studi di Genova, Campus Universitario di Savona + Blogger. Co-Founder BTO Educational

Queste tre persone hanno condotto l’evento.

Hanno raccontato le loro storie, presentato progetti, ricerche, idee, conversato tra loro e con il pubblico:

Paolo Barbesino – Managing Director CommStrategy
Cristiano Callegari aka Zio Burp – Blogger, social media, copywriter Ambito5
Stefano Ceci – Founder GH Impresa Turistica. Comitato Tecnico – Scientifico BTO Educational
Alberto Chiapponi - Web marketing and social media consultant H-art
Lisa Dubost – International affairs AirBnb
Giulia Eremita – Country Manager Trivago.it. Comitato Tecnico – Scientifico BTO Educational
Monica Fabris - Presidente GPF©. Comitato Tecnico – Scientifico BTO Educational
Elena Grassi – Senior Sales Manager Expedia
Paolo Mezzina – TravelPeople. Presidente e Managing Director Slash
Bruno Preda– Country Manager Italy Atrapalo.com
Diego Ricchiuti – Managing Director Agency.com
Andrea Tracanzan - Marketing Director Zoes.it (Fondazione Responsabilità Etica / Banca Etica)

Special Guest:
Giancarlo Carniani - Coordinatore BTO - Buy Tourism Online. Co-Founder BTO Educational

SOCIAL MEDIA BETTER TOURISM
La FORMULA e gli OBIETTIVI

Durante la circa due ore e mezza del Social Media Better Tourism, gli speakers si sono presentati e hanno converserato con il pubblico di Social Media e Turismo.

Ognuno in quindici minuti di tempo, ha contribuito nell’incontro a mettere a fuoco il concetto Better Tourism, in quest’occasione declinato sui Social Media.

Insomma, i Social Media aiutano chi viaggia?

Si, certo.

Ma il quesito di fondo non è questo, il focus di di ToscanaLab 2010 e BTO Educational è sugli “altri”, ovvero tutta l’intera filiera che ruota intorno a chi viaggia, insomma gli operatori economici.

Durante ToscanaLab 2K10 nel panel Internet Better Tourism, BTO Educational ha promosso una conversazione con il pubblico che ha portato alla redazione di un Manifesto “Internet Better Tourism”, all’interno del progetto ancora più ambizioso che prevede la stesura di un decalogo “Internet Better Life” .

L’occasione della Social Media Week vuole essere valorizzata per fare un ulteriore messa a fuoco dei punti condivisi con i partecipanti di ToscanaLab 2K10 e che hanno portato alla stesura del Manifesto Internet Better Tourism.

Internet Better Tourism sarà veramente Better per tutti quando tutti modificheranno i propri comportamenti, si muoveranno verso il web e chi viaggia prenderanno c

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,741
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
30
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • La società digitale è trasparente: ci si vede (ci si deve vedere) attraverso.Le nuove tecnologie consentono: di rendere trasparenti gli atti amministrativi e, quindi, le decisioni e i risultati migliorando quindi il rapporto dei cittadini con la burocrazia e la competitività delle scelte aziendali. di smascherare green e social washing di dare valore alle buone pratiche di facilitare le decisioni di acquistoPerché sia possibile è fondamentale che Internet sia accessibile in termini economici e di utilizzo  
  • inPolitica::::::La rete agevola la cittadinanza attiva, degli adulti e dei bambini, azzerando la distanza con il decisore finale“Cittadinanza attiva = la capacità dei cittadini di organizzarsi in modo multiforme, di mobilitare risorse umane e di agire con modalità e strategie differenziate per tutelare diritti, esercitando poteri e responsabilità volti alla cura e allo sviluppo dei beni comuni” inProduzione::::::La diffusione di soluzioni hardware e software semplici e a basso costo consente di realizzare soluzioni creative al di fuori delle pratiche e delle routine professionali e al di fuori del mercato e di sviluppare prodotti creati da altri.
  • I nuovi media permettono di informare “dal basso” aggirando le logiche dei media tradizionali.L’informazione diventa più profonda e diffusa. Si trasforma in racconto e narrazione.L’informazione digitale crea una nuova opinione pubblica più attiva, informata e meno manipolabile.Cambia la concezione del viaggio e della promozione territoriale: ogni viaggiatore è un CANALE informativo, ogni viaggio è un’esperienza.
  • Pubblicare, comunicare, generare contenuti, aggregarsi, esprimersi: l’audience non è più muta!Porsi in ascolto per dire meglio, per comprendere, per aprirsi all’esterno e al nuovo, per scoprire tendenze e, in ultima analisi, per agire più efficacemente.
  • La rete permette una costruzione collettiva del senso perché … i contenuti/bisogni/notizie fluiscono in modo circolare per l’attività di tutti i nodi della rete diffonde saperi ed esperienze consente lo scambio di conoscenzeUn “global benchmark” che permette di conoscere punti di vista e buone pratiche per concordare politiche efficaci e comuni, per confrontarsi ed arricchire il patrimonio, personale e collettivo, di idee e di buone pratiche.
  • I nuovi media consentono di portare alla ribalta il “locale”: mettendo in luce passioni # riscoperta delle tradizioni e del territorio facilitando l’espressione di bisogni agevolando la creazione di reti di relazioni e di community legate da interessi specificiLe community on line sviluppano un forte senso di adesione e di appartenenza che può diventare un vero valore aggiunto per l’innovazione e il cambiamento.
  • Le reti di relazioni sono opportunità di cambiamento realeIl locale diventa globale: le idee, le produzioni di nicchia, il talento trovano nella rete un volano di sviluppo e diffusione.La rete consente di mettere in pratica la moltiplicazione delle intelligenze, le une in rapporto alle altre all'interno del tempo reale di un'esperienza, di un progetto (D. De Kerckhove)
  • ☛ dati OCSE: ogni euro investito in reti digitali ad alta capacità ne genera 4 di PIL ; Italia in forte ritardo nello scenario europeo ☛ strategia anticrisi : i dati dell’Osservatorio Italia Digitale 2.0 dimostrano che il ricorso ai servizi digitali da parte di enti locali, ASL e imprese permette di incrementare l’efficienza, la partecipazione e di sviluppare nuovi prodotti e servizi
  • La rete è un enorme e-learning networkConsente di condividere esperienze per risolvere i problemi (cooperative learning), riflettere sull’esperienza per identificare esattamente gli elementi appresi (learning by thinking), farne un insegnamento, ideare piani d'azione utili ad affrontare nuove e diverse situazioni, trovare e condividere motivazioni (learning by loving)
  • Transcript

    • 1. Social Media Better Tourism
    • 2. “ A revolution doesn&apos;t happen when a society adopts new tools. It happens when society adopts new behaviours...” <ul><li>Clay Shirky </li></ul><ul><li>Author, Professor at NYU </li></ul>
    • 3. Dati Wi.Fi SSID: blend0301 psw: s9rtzc3np5 psw AP: bt login web: user: 0301 psw: s9rtz
    • 4. &nbsp;
    • 5. &nbsp;
    • 6. &nbsp;
    • 7. &nbsp;
    • 8. &nbsp;
    • 9. &nbsp;
    • 10. &nbsp;
    • 11. &nbsp;
    • 12. &nbsp;
    • 13. &nbsp;
    • 14. &nbsp;
    • 15. + Trasparenza
    • 16. + Partecipazione
    • 17. + Informazione
    • 18. + Ascolto
    • 19. + Condivisione
    • 20. +local = +community
    • 21. +community = +global
    • 22. +competitività
    • 23. +Learning by doing by thinking by loving
    • 24. = + cultura digitale
    • 25. <ul><li>Esiste solo una missione sostenibile: migliorare la vita delle persone della comunità di cui fate parte. </li></ul><ul><li>Gianluca Diegoli [mini]marketing www.minimarketing.it </li></ul>
    • 26. Mirko Lalli Responsabile Marketing e Comunicazione @ Fondazione Sistema Toscana faculty member Master Social Media Marketing IULM VP ToscanaIN (ClubIN) Mirko Lalli mkl m.lalli @ fondazionesistematoscana.it grazie! http://flavors.me/mkl

    ×