MIRIAM BERTOLI - Strumenti Digitali - 29 maggio 2014 - *pER

2,312 views

Published on

http://www.peremiliaromagna.it

29 maggio 2014
Bologna
Biblioteca Comunale Archiginnasio
Sala Accademia dell’Agricoltura e Sala Società Medico Chirurgica
piazza Galvani, 1 in pieno centro storico
laboratori, a numero chiuso

Strumenti Digitali
Miriam Bertoli

Mettiamo al centro la strategia e i contenuti. Questi sono i primi strumenti per una presenza digitale di successo. Durante il laboratorio vedremo come impostare correttamente una strategia partendo dagli obiettivi aziendali, come generare contatti e clienti soddisfatti attraverso contenuti di qualità, come diffondere i contenuti nei social network, nei motori di ricerca e con la newsletter.

Published in: Education

MIRIAM BERTOLI - Strumenti Digitali - 29 maggio 2014 - *pER

  1. 1. Strumenti digitali Bologna,  29  maggio  2014  
  2. 2. Partiamo con il piede giusto: strategia e contenuti
  3. 3. Fonte:  Think  with  Google  http://bit.ly/RZMJre   Il percorso verso l’acquisto
  4. 4. Fonte:  Think  with  Google  http://bit.ly/RZMJre   A ogni strumento il suo ruolo
  5. 5. D: “Qual è l’obiettivo finale di tutte le attività di marketing digitale?” R: “Contribuire al raggiungimento degli obiettivi di business”
  6. 6. Chi   Perché   Dove   Quando   Cosa   Come  
  7. 7. Chi Chi voglio raggiungere, con quali PERSONE voglio entrare in contatto • IdentiEicare  il  target,  il  mercato  di  riferimento   • Clienti  Einali  ma  anche  stakeholder  e  inEluenzatori   • Descriverne  il  proEilo  e  le  abitudini,  in  un  identikit   (personas):  sono  persone  vere!   • età,  sesso,  professione,  aspettative   • cosa  fa  online?  Che  siti/blog/forum/social  frequenta?   Naviga  da  casa  o  dall’ufEicio?  Usa  uno  smartphone?  
  8. 8. Che cosa dicono http://www.talkwalker.com/alerts  
  9. 9. Chi   Perché   Dove   Quando   Cosa   Come  
  10. 10. Perché Con quali OBIETTIVI Sono  obiettivi,  per  esempio:   •  Aumentare  le  visite  al  sito  del  30%     •   Ricevere  10  form  di  richiesta  informazioni  al  mese     •   Aumentare  le  prenotazioni  dirette  del  15%  (estate   2014  rispetto  a  estate  2013)     •   Raggiungere  entro  Eine  anno  100  nuovi  iscritti  alla   newsletter  
  11. 11. Chi   Perché   Dove   Quando   Cosa   Come  
  12. 12. Dove In quale SCENARIO competitivo e in quali MERCATI geografici •  DeEinire  lo  scenario  di  riferimento  permette  di   individuare:   •   tendenze   •   concorrenti   •   come  differenziarvi  e  rendervi  unici   •   quali  sono  minacce  e  opportunità     •  Essere  presenti  in  un  mercato  geograEico  signiEica   localizzare  la  strategia,  non  tradurre  il  sito  
  13. 13. Chi   Perché   Dove   Quando   Cosa   Come  
  14. 14. Quando Con che piano e CALENDARIO di lavoro •   Il  piano  di  web  marketing  si  concretizza  in  un  calendario   di  lavoro,  con  date  e  tappe  intermedie     •   A  una  visione  di  lungo  periodo  (anno/due  anni)  afEianco   scadenze  più  vicine,  Eino  al  piano  editoriale  settimanale   per  la  presenza  nei  social  network     •   Una  presenza  costante  (aggiornamenti  del  sito,  social   network)  si  può  afEiancare  a  campagne  mirate   (stagionalità,  eventi,  ecc)     •   Meglio  oggi,  anche  se  imperfetto,  che  mai     (ma  se  oggi  e  perfetto,  meglio  ancora  J)  
  15. 15. Quando
  16. 16. Esercitazione DeEinisci  1  obiettivo  di  web  marketing  per  la  tua   attività  +  a  chi  ti  rivolgi  
  17. 17. Chi   Perché   Dove   Quando   Cosa   Come  
  18. 18. Cosa Quali CONTENUTI metto in campo •   No  contenuti,  no  party     • Ogni  attività  imprenditoriale  ha  a  disposizione  storie  e   miniere  inesplorate  di  contenuti:  bisogna  saper  cercare       • Produrre  contenuti  non  è  l’unica  via:  valutare  la  content   curation     • Incoraggiare  la  produzione  e  condivisione  di  contenuti  da   parte  degli  utenti  
  19. 19. Contenuti?
  20. 20. Con che obiettivi? Brand awareness Generare contatti Engagement Fidelizzare Presentare il prodotto/ servizio Education
  21. 21. https://www.youtube.com/watch?v=uEKl2TzFIJY
  22. 22. http://www.mailup.it/
  23. 23. http://www.mailup.it/
  24. 24. http://www.pinterest.com/search/pins/?q=bologna
  25. 25. http://iconosquare.com/viewer.php#/tag/querinistampalia/
  26. 26. http://www.pinterest.com/piccoloarancio/attractions-in-rome/
  27. 27. http://www.pinterest.com/hotelsanpaolo/i-toret-fontanelle-di-torino/
  28. 28. Esercitazione Quali  contenuti  attivi  per  raggiungere  l’obiettivo   indicato  prima?  Indicane  2  tipologie  
  29. 29. Chi   Perché   Dove   Quando   Cosa   Come  
  30. 30. Come Quali STRUMENTI metto in campo •   Il  web  marketing  offre  numerosi  strumenti,  dopo  ne   vediamo  3     •   Ogni  strumento  ha  caratteristiche  che  lo  rendono  più  o   meno  adatto  a  un  certo  obiettivo/un  certo  momento     •   Quali  e  quanti  strumenti  attivare  dipende  dagli  obiettivi   e  dal  budget  (indicativamente,  diviso  in  parti  uguali  tra   piattaforma,  contenuti,  promozione)     •   Il  segreto  per  il  successo  passa  dall’integrazione  
  31. 31. I social media
  32. 32. I social media non sono un’isola •  linkarli  dal  sito,  in  posizione  ben  visibile       •  linkarli  in  Eirma  nelle  e-­‐mail     •  integrare  nel  sito  i  widget  con  i  contenuti  dai   social  media     •  inserire  nelle  pagine  del  sito  la  pulsantiera  per   la  condivisione  
  33. 33. Con quali obiettivi? •  Raccontare  l’azienda/l’esercizio  commerciale   da  “dietro  le  quinte”   •  Dare  visibilità  alle  persone   •  Raccontare  la  creazione  dei  prodotti/servizi   •  Portare  nuovi  contatti  quali;icati   •  Entrare  in  relazione  con  i  fan  più  affezionati   •  Trasmettere  competenza,  credibilità,  unicità   •  Dare  assistenza,  in  prima  persona   •  Raccogliere  informazioni  spontanee   •  AmpliEicare  le  promozioni  
  34. 34. Pro;ilo   Pagina   Numero  massimo   5000  amici   nessuno   Messaggi  privati   sì   sì  (reply)   SEO   no   sì   App   no   sì   Statistiche   no   sì   Advertising   sì   sì   Su Facebook, come?
  35. 35. Piano editoriale
  36. 36. Tab
  37. 37. Advertising Advertising Advertising
  38. 38. Advertising
  39. 39. Upload cover picture • Adapt profile picture • Create tab icons • Rework Tabs • Define Milestones, if possible with picture • Highlight already published posts •  Immagini,  soprattutto,  e  i  video   •  Le  domande,  aperte  o  a  scelta  tra  alcune   opzioni   •  Far  completare  e  chiedere  pareri   •  Usare  le  funzioni  di  “targetizzazione”   geograEica   •  Bonus:  l’advertising!   Che cosa funziona?
  40. 40. Chi decide(va) che cosa vedo sul Newsfeed? L’EdgeRank •  Af;inità   Numero  di  azioni  avvenute  tra  l’utente  e  una  pagina  (o  un   altro  utente)     •  Interazioni   Numero  di  azioni  (like,  commenti,  ecc.)  totali  intervenute  sul   particolare  elemento  (post,  foto,  video,  ecc.)     •  Tempo   Il  tempo  trascorso  dalla  pubblicazione  del  post,  immagine,  ecc  
  41. 41. Earned à Paid https://social.ogilvy.com/facebook-zero-considering-life-after-the-demise-of- organic-reach/
  42. 42. Le statistiche: Facebook Insights
  43. 43. Twitter è •  Pubblico:  i  tweet  possono  essere  visti   da  tutti  (salvo  account  “con   lucchetto”)   •  Asimmetrico   •  Testo  principalmente,  ma  sempre  di   più  immagini  (Eino  a  4)  e  video  
  44. 44.   •   raccontare  in  tempo  reale  eventi  e  iniziative   •   interazione  con  stakeholder  (PR,  blogger,   giornalisti,  etc)   •   diffondere  contenuti  e  link  propri  o  di  altri     (curation)   •   rimanere  aggiornati  con  informazioni  di   settore   •   rispondere  a  richieste  di  assistenza   Su Twitter, perché?
  45. 45. •  Scrivere  correttamente   •  La  lunghezza  del  tweet  (lasciare   spazio  per  aggiungere  eventuali   commenti  da  parte  di  chi  fa  RT)   •  .@reply   •  No  “thanks  for  following”  e  retweet   automatici   •  Non  esagerare  con  gli  hashtag  #   Attenzione a
  46. 46. I motori di ricerca
  47. 47. Search Engine Optimization (SEO) Annunci sponsorizzati (Google AdWords)
  48. 48. “Al posto giusto, nel momento giusto” Una  buona  visibilità  nei  motori  di  ricerca   permette  di  farsi  trovare:     •  da  chi  ci  sta  cercando   •  quando  ha  bisogno  di  noi  
  49. 49. Gli ingredienti della SEO •  Tecnica   à Contenuti  (e  tag  per  i  motori)   •  Link   •  New!  Relazioni  (social  signals)  
  50. 50. Norme sulla qualità http://support.google.com/webmasters/bin/answer.py?hl=it&answer=35769#3
  51. 51. Come ci cercano? Con quali parole chiave? •  Lo  strumento  di  Google  Keyword   planner  (nel  pannello  AdWords)   •  Google  Webmaster  Tool+le  pagine  di   atterraggio  da  motori  di  ricerca   (Analytics)   •  Chi  sta  a  contatto  con  i  clienti  (venditori,   ecc)   •  I  concorrenti  
  52. 52. E’  l’elemento  più  sostanzioso  all’interno  della  pagina,  il   contenuto  principale     •   dire,  non  lasciar  intendere   •   applicare  la  regola  della  piramide  rovesciata   •   usare  le  parole  chiave  con  un  buon  equilibrio  lettore   umano/motore  di  ricerca   •   usare  il  grassetto  per  evidenziare  i  termini  più   signiEicativi   Il corpo del testo
  53. 53. Perché essere su Google+ ?
  54. 54. Gli annunci sponsorizzati •  Rapidi  da  attivare   •  Pago  per  ogni  click  ricevuto   (asta  corretta)   •  L’annuncio  è  una  promessa,  la   pagina  di  atterraggio  deve   mantenerla  
  55. 55. Annunci e landing page
  56. 56. Annunci e landing page
  57. 57. E-mail marketing
  58. 58. E-mail marketing è… •  Newsletter,  per  informare  e  coinvolgere   •  DEM  (Direct  Email  Marketing),  per  promuovere   •  E-­‐mail  transazionali  e  event-­‐triggered,  per  dare   un  servizio  e  Eidelizzare  
  59. 59. •  Da  dove  provengono  gli  indirizzi  e-­‐mail   •  Che  cos’è  interessante,  rilevante  per  gli  iscritti (targetizzare  il  messaggio,  creando  più  liste)   •  Iniziative  per  far  crescere  il  db  di  iscritti   (generazione  di  lead)   •  Single  opt-­‐in  o  doppio  opt-­‐in  (privacy)   •  Dare  la  possibilità  di  cancellarsi  facilmente  (in   ostaggio  =  ti  metto  nello  spam)   La newsletter, a chi?
  60. 60. www.mailchimp.com
  61. 61. Alcuni dati medi di riferimento Fonte: Osservatorio Statistiche di MailUp; ottobre 2013
  62. 62. Contatti miriam@miriambertoli.com www.miriambertoli.com @miriambertoli www.facebook.com/miriam.bertoli it.linkedin.com/in/miriambertoli/ Grazie :) •  Marketing digitale dal 2000 •  Consulenza e formazione per PMI •  Autrice del libro “Web marketing per le PMI”, ed. Hoepli

×