dall’integrazione dei mediaall’integrazione con le persone.Massimo GnocchiCreative Director B FLUID
SistemamediacentricoPochi media influenzano la vita delle persone, le loroscelte dipendono da fattori di cui non hanno il ...
SISTEMA umanoCENTRICOintegratoInfiniti media offrono infinite possibilità di scelta.Come, quando e dove sono diventate var...
La consapevolezza data dalla piena informazione el’ampia libertà di scelta trasformano l’atto d’acquistoin un atto cultura...
Un contenuto rilevante è un’espressione del brand:valoriale:			      è coerente con i valori istituzionalinarrativo:			   ...
In un mondo in cui continuano a crescere senza sostamedia e informazioni, un contenuto espresso in unaforma originale è l’...
Riflessione #1:iL FASCINO DEI NEW mediaLa tecnologia è importante, ma senza una buona storia nonvale niente. La storia è f...
Quando John Lasseter diventa anche Chief CreativeOfficer dei Walt Disney Studios la prima operache realizza è La principes...
Tiana è il personaggio Disney più amato dallebambine, il suo merchandising è costantementesold out nei vari Disneyland di ...
Riflessione #2:GLI INTERLOCUTORIIn una società in trasformazione gli individuistanno cambiando modo di comunicare.Per esem...
Truman Show, 1998                      Bolt, 2008metanarrazione che parla agli adulti   metanarrazione che parla ai bambini
Olivia, 6 anniMentre guarda Avatar: “Ma è Pocahontas!”.E noi dovremmo raccontarla a tipi così?
Se oggi una seienne è già pienamenteconsapevole degli archetipi narrativi, allora hadavvero ragione Jeremy Rifkin quando o...
Riflessione #3:lo storytellingOggi le serie tv sono forse l’ultima occasione per avere adisposizione delle fiabe, per ques...
Una storia che diventa promozione, smalto,libro, app, karaoke.Una trasformazione infinita per un’infinitacommercializzazio...
La narrazione diventa infinita anche perchéè sempre più democratica la sua produzione.Ogni giorno è disponibile un nuovo s...
Nel parallelismo tra narrazione contemporanea ecomunicazione pubblicitaria possiamo affermare che:le storie tendono all’in...
In questo contesto narrativo possiamo definire il ruolodi un brand contemporaneo nella comunicazione: unpossibile alleato ...
Riflessione #4:L’attitudine all’empatiaIn una società iperconnessa cresciuta con Internet,assuefatta ai social network e a...
E QUINDISe tutto è media e tutto è narrazione,viviamo immersi in un fiume di storie infinite.Tutto scorre, ma la corrente ...
Il profilo del creativoe il metodo
cacciatore di storie, inseguire e trovare l’elementonarrativo in tutto quello che fa. “Narro quindi sono”è il suo motto.cr...
cacciatore di storie, inseguire e trovare l’elementonarrativo in tutto quello che fa. “Narro quindi sono”è il suo motto.cr...
Da sms a web app a ambient media, un creativo èdestinato a confrontarsi con linguaggi e competenzespecifiche che non può r...
PerCORSOCREATIVO           ideazione           BRIEF           RICERCA           RICERCA         ANALISI           Brainst...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Cavalcando la grande onda

172

Published on

Dall'integrazione dei media all'integrazione con le persone, il ruolo del contenuto della comunicazione contemporanea

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
172
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Cavalcando la grande onda

  1. 1. dall’integrazione dei mediaall’integrazione con le persone.Massimo GnocchiCreative Director B FLUID
  2. 2. SistemamediacentricoPochi media influenzano la vita delle persone, le loroscelte dipendono da fattori di cui non hanno il controllo.
  3. 3. SISTEMA umanoCENTRICOintegratoInfiniti media offrono infinite possibilità di scelta.Come, quando e dove sono diventate variabilidipendenti, che ogni persona integra in un palinsestoquotidiano, creato secondo le proprie esigenze e ipropri interessi.
  4. 4. La consapevolezza data dalla piena informazione el’ampia libertà di scelta trasformano l’atto d’acquistoin un atto culturale, in cui l’individuo vuole ritrovare:il proprio sistema valorialeil proprio stile di vitail proprio universo relazionaleL’atto d’acquisto quindi è un atto di contenuto.La comunicazione deve trasmettere questo contenuto.
  5. 5. Un contenuto rilevante è un’espressione del brand:valoriale: è coerente con i valori istituzionalinarrativo: origina una storiatransmediale: si evolve attraverso i mediarelazionale: stabilisce un contattoautorale: esprime un punto di vista originale
  6. 6. In un mondo in cui continuano a crescere senza sostamedia e informazioni, un contenuto espresso in unaforma originale è l’unica certezza per emergere dalrumore di fondo prodotto ogni giorno e sorprendere,interessare, coinvolgere continuativamente le persone. È cominciata la guerra mondiale per il controllo dei contenuti Frédéric Martel
  7. 7. Riflessione #1:iL FASCINO DEI NEW mediaLa tecnologia è importante, ma senza una buona storia nonvale niente. La storia è fondamentale.La vera sfida non è quella tecnologica: ogni secondo della miavita io mi chiedo “Cosa emoziona oggi la gente?” John Lasseter Chief Creative Officer Pixar
  8. 8. Quando John Lasseter diventa anche Chief CreativeOfficer dei Walt Disney Studios la prima operache realizza è La principessa e il ranocchio, film inanimazione tradizionale con protagonista la massimaicona della classicità Disney: una principessa.Ma Tiana è soprattutto una donna contemporanea,che sa unire la ricerca dell’amore con l’indomitavolontà di realizzare le proprie aspirazioni.Il risultato?
  9. 9. Tiana è il personaggio Disney più amato dallebambine, il suo merchandising è costantementesold out nei vari Disneyland di tutto il mondo.Non è il mezzo, è la storia, bellezza.
  10. 10. Riflessione #2:GLI INTERLOCUTORIIn una società in trasformazione gli individuistanno cambiando modo di comunicare.Per esempio, com’è cambiato il pubbliconegli ultimi dieci anni?
  11. 11. Truman Show, 1998 Bolt, 2008metanarrazione che parla agli adulti metanarrazione che parla ai bambini
  12. 12. Olivia, 6 anniMentre guarda Avatar: “Ma è Pocahontas!”.E noi dovremmo raccontarla a tipi così?
  13. 13. Se oggi una seienne è già pienamenteconsapevole degli archetipi narrativi, allora hadavvero ragione Jeremy Rifkin quando osserva:La coscienza drammaturgica è quasi una necessità in unaciviltà complessa, interconnessa e ad alta velocità… laprospettiva drammaturgica colloca la comunicazione al centrodelle attività umane… rendendo l’esperienza stessa unafaccenda teatrale. La prospettiva drammaturgica è, in ultimaanalisi, una vivida descrizione dell’atteggiamento intellettualeche accompagna una generazione che cambia continuamenteruolo e identità, copione e palcoscenico, oscillando fra retisociali e commerciali, nello spazio reale come in quello virtuale.
  14. 14. Riflessione #3:lo storytellingOggi le serie tv sono forse l’ultima occasione per avere adisposizione delle fiabe, per questo si sono affermate comeun nuovo fenomeno mediatico.La loro funzione sociale di affabulazione ha superato il confinedel media specifico, la televisione, per invadere anche gli altrimedia, web e mobile, trasformandosi, così, in fenomeno diconvergenza o transmedia.Sono la nuova macchina di elaborazione culturale collettiva.Trasformano gli spettatori in partner interattivi, non si limitanopiù semplicemente a creare un mondo ma lo espandono finoa contaminare gli altri: è l’esplosione della storia.Siamo entrati nell’era del testo espanso.Ogni serie è mix di autorialità pura e design, idea e fabbrica,miscela potente e sorprendente di creatività e ripetizione. Chicca Profumo Script doctor
  15. 15. Una storia che diventa promozione, smalto,libro, app, karaoke.Una trasformazione infinita per un’infinitacommercializzazione…
  16. 16. La narrazione diventa infinita anche perchéè sempre più democratica la sua produzione.Ogni giorno è disponibile un nuovo strumentoper lo storytelling.
  17. 17. Nel parallelismo tra narrazione contemporanea ecomunicazione pubblicitaria possiamo affermare che:le storie tendono all’infinito (n episodi per n stagioni)come infinita è la comunicazione che può espandersiattraverso infiniti mediai personaggi sono prevalenti rispetto al plot comeprevalenti sono gli individui rispetto alle storie chei brand vogliono raccontareCi troviamo a fare comunicazione mentre si sta avverandoil passaggio da villaggio globale a teatro globaleprofetizzato da McLuhan.
  18. 18. In questo contesto narrativo possiamo definire il ruolodi un brand contemporaneo nella comunicazione: unpossibile alleato nel processo individuale e collettivoverso la piena consapevolezza narrativa.
  19. 19. Riflessione #4:L’attitudine all’empatiaIn una società iperconnessa cresciuta con Internet,assuefatta ai social network e a continue innovazionicome naturale stile di vita, è sempre più realistica lariflessione di Baricco sull’affermazione dell’empatia ela caduta del mito della profondità:Non abbiamo rinunciato al senso.Lo inseguiamo con una tecnica diversa… muovendocisulla superficie del mondo… scegliamo sempre la velocitàa discapito dell’approfondimento… la simultaneità e lasovrapposizione degli stimoli è ciò che noi chiamiamo fareesperienza… la superficie è tutto, e in essa sta scritto il senso.Meglio: in essa siamo capaci di tracciare un senso.
  20. 20. E QUINDISe tutto è media e tutto è narrazione,viviamo immersi in un fiume di storie infinite.Tutto scorre, ma la corrente non è mai stata così forte.Comunicare è surfare su un’onda narrativa infinita.Ci vogliono coraggio, intuito, empatia e una granvoglia di divertirsi.
  21. 21. Il profilo del creativoe il metodo
  22. 22. cacciatore di storie, inseguire e trovare l’elementonarrativo in tutto quello che fa. “Narro quindi sono”è il suo motto.creatore di contenuti, efficaci e sinergici in ognisingolo mezzo, consistenti e valoriali rispetto alconcept di comunicazione originario.
  23. 23. cacciatore di storie, inseguire e trovare l’elementonarrativo in tutto quello che fa. “Narro quindi sono”è il suo motto.creatore di media, comprendere, interpretare eridisegnare ogni singolo mezzo in modo che comunichicon la massima efficacia il contenuto.
  24. 24. Da sms a web app a ambient media, un creativo èdestinato a confrontarsi con linguaggi e competenzespecifiche che non può riassumere completamente in sé.La coppia creativa è diventata anacronistica, lacomunicazione sarà sviluppata da team eterogenei,in cui il creativo sarà il regista, garante della coerenteinterpretazione del concept originario.Il creativo diventa un creativemaker, con capacitàstrategiche, relazionali, gestionali.
  25. 25. PerCORSOCREATIVO ideazione BRIEF RICERCA RICERCA ANALISI Brainstorming CREAZIONE è valoriale? concept è narrativo? RIFERIMENTO contenuto è TRANSMEDIALE? tono di voce è condivisibile? trattamento è autorale? AUTOCRITICA CREATIVE MAKING presentazione
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×