Your SlideShare is downloading. ×

L'Acl nel caso America's Cup Napoli

165

Published on

Progetto di ricerca - Metodi per l'analisi della comunicazione …

Progetto di ricerca - Metodi per l'analisi della comunicazione
Riferimento della pubblicazione:
Cocorullo, A., Nespoli, A. (2013), "L’Acl nel caso America’s Cup Napoli",
in E. Amaturo, G. Punziano (a cura di), "Content Analysis: tra comunicazione e politica", Milano: Ledizioni, pp. 173-190.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
165
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. L’Acl nel caso America’s Cup NapoliUNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI“FEDERICO II”Dipartimento di Scienze SocialiCorso di Laurea Magistrale inComunicazione pubblica, sociale e politicaCorso diMetodi per l’analisi della comunicazioneAnno Accademico 2012/2013
  • 2. 2DISEGNO DI RICERCA◆ Oggetto di ricerca◆ Ipotesi◆ Unità d’analisi◆ Ambito◆ Popolazione◆ CasoLa rappresentazione dell’evento America’s CupNapoli in un processo comunicativo.Le testate giornalistiche online locali hannotrattato e giudicato l’evento sportivo in modoestremamente differente.Rappresentazione simbolica (articoli aventioggetto l’America’s Cup pubblicati dalle testategiornalistiche online de Il Mattino, il Roma, LaRepubblica e il Corriere del Mezzogiorno, nelperiodo a cavallo tra il 1 ed il 21 aprile 2012).Napoli aprile 2012.L’insieme degli articoli pubblicati in rete dallequattro testate online più rappresentative (IlMattino, il Roma, La Repubblica e il Corriere delMezzogiorno) tra il 1 e il 21 aprile 2012.Ogni articolo concreto compreso nella ricerca.
  • 3. 3ANALISI DEL CONTENUTOAnalisi di tipo esplorativo in cui l’unità di classificazionecoincide con l’unità di contestoI documenti testuali sono statisottoposti ad un’analisi sottoformadi inchiesta, applicabile a qualunquetipo di messaggio.
  • 4. 4ANALISI DEL CONTENUTOI dati raccolti sono stati inseriti in una tabella Excel doveciascuna voce corrisponde ad una variabile.Ogni testo è stato quindi classificato secondo le seguentivariabili: testata, tipologia di articolo ed argomento.
  • 5. 5ANALISI DEL CONTENUTOLa prima variabile, testata, indica che il corpus ècomposto per il 30% da articoli de Il Mattino, per il36,67% da articoli de La Repubblica, per il 22,22% daarticoli del Corriere del Mezzogiorno e infine per il11,11% da articoli de Il Roma.Varaiabile testataIl Corriere delMezzogiorno22,22%Il Roma11,11% Il Mattino30%La Repubblica36,67%Il MattinoLa RepubblicaIl Corriere delMezzogiornoIl Roma
  • 6. 6ANALISI DEL CONTENUTOLa seconda variabile, tipologia di articolo, riguarda ledistinzioni del giornalismo classico. Sono state sceltequattro modalità: cronaca 47,7%, iniziative 14,44%,dichiarazioni 18,89% e critica 18,89%.Variabile tipologia di articoloDichiarazioni18,89%Critica18,89%Iniziative14,44%Cronaca47,70%CronacaIniziativeDichiarazioniCritica
  • 7. 7ANALISI DEL CONTENUTOLa terza variabile, argomento, si riferisce all’intero articoloe corrisponde alla tematica centrale nel testo. Sono stateindividuate cinque modalità: economia 14,44%, turismo29%, sport 30%, urbanistica, infrastrutture e trasporti22,22% e sicurezza 4,44%.Variabile argomentoUrbanistica,infrastrutturee trasporti22,22%Sport 30% Turismo 29%Economia14,44%Sicurezza4,44%EconomiaTurismoSportUrbanistica,infrastrutture etrasportiSicurezza
  • 8. 8ANALISI DELLE CORRISPONDENZE MULTIPLE (ACM)Per esaminare le relazioni tra le testate prese inesame, la tipologia di articolo e gli argomentitrattati, è stata operata un’ACM.Questa ha consentito di estrarre due componentiprincipali tramite cui costruire uno spaziobidimensionale sul quale rappresentare le relazionitra le modalità delle variabili considerate.
  • 9. 9ANALISI DELLE CORRISPONDENZE MULTIPLEIl fattore cronaca evento (asse orizzontale) ha un autovalorepari a .6044 (18,13% di inerzia spiegata) e il fattore criticaevento (asse verticale) ha un autovalore di .5044 (15,13%).
  • 10. 10ANALISI DELLE CORRISPONDENZE MULTIPLETabella dei contributi assoluti delle modalità delle variabiliche contribuiscono alla formazione dei fattori.
  • 11. 11ANALISI DELLE CORRISPONDENZE LESSICALI (ACL)Per mettere in luce differenze e similitudini tra le testate,per quanto concerne le chiavi di lettura dell’ America’sCup a Napoli, si procede con un’analisi dellecorrispondenze lessicali sulla matrice testate per parole,mediante il software SPAD_T.
  • 12. 12ANALISI DELLE CORRISPONDENZE LESSICALISono stati estratti due fattori: Il Fattore 1 (asse orizzontale) ha un autovaloreparia a .1462 (51,32% di inerzia spiegata) Il Fattore 2 (asse verticale) ha un autovalorepari a .0905 (31,77% di inerzia spiegata).
  • 13. 13ANALISI DELLE CORRISPONDENZE LESSICALIGrafico forme grafiche x variabile testata
  • 14. 14ANALISI DELLE CORRISPONDENZE LESSICALIQuanto emerso dalla lettura del grafico si riscontraanche dall’analisi dei contributi assoluti e relativi dellemodalità della variabile testata che contribuiscono allaformazione dei fattori.
  • 15. 15ANALISI DELLE CORRISPONDENZE LESSICALIGrafico con la proiezione della variabile illustrativaargomento.
  • 16. 16CLUSTER ANALYSISA partire dagli assi fattorialiindividuati, è stata condotta,sempre attraverso SPAD_T, unacluster analysis, che consente diraggruppare le unità di contesto (inquesto caso le forme grafiche) inclassi progressivamente piùpiccole, tali che la variabilitàinterna, cioè tra i soggetti dellostesso gruppo, sia la minimapossibile, mentre quella esterna,tra i gruppi, sia la massimapossibile.
  • 17. 17CLUSTER ANALYSISLa procedura ha portato alla creazione di 36 classi,rappresentate dal dendrogramma che ricostruiscel’intero albero della classificazione.Taglio classi
  • 18. 18DISTRIBUZIONE DEI CLUSTERSClustersCronaca bianca32,96%Critica economica28,10%Iniziative turistiche28,10%Cronaca sportiva25,66%Cronaca biancaCronaca sportivaIniziative turisticheCritica economica
  • 19. 19CLUSTER ANALYSISPer ciascuna classe sono state identificate alcune parole caratteristiche,che ne permettono l’interpretazione in relazione alle modalità dellavariabile attiva testata e della variabile illustrativa argomento, tipiche diquella classe.
  • 20. 20CLUSTER ANALYSISModalità presenti in ogni classe della variabile attiva testata edella variabile illustrativa argomento.
  • 21. 21CONCLUSIONILe text analysis utilizzate, mediante il software SPAD_T, hannopermesso di esplorare il contenuto latente del corpus testualedegli articoli delle quattro testate online prese in esame, mettendoin luce differenti chiavi di lettura dell’evento.
  • 22. 22CONCLUSIONILe diverse testate attraverso, l’America’s Cup, ribadiscono lapropria posizione nei confronti della vigente amministrazionenapoletana, con particolare riferimento alla figura di De Magistris.
  • 23. 23CONCLUSIONIConfronto tra giudizio su De Magistris (barra rossa) egiudizio sull’America’s Cup (barra azzurra) delle testateprese in esame.
  • 24. 24Cocorullo, A., Nespoli, A. (2013), L’Acl nel caso America’s Cup Napoli,in E. Amaturo, G. Punziano (a cura di), Content Analysis: tracomunicazione e politica, Milano: Ledizioni.

×