Comunicazione e nuove tecnologie
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Comunicazione e nuove tecnologie

on

  • 505 views

Definizioni

Definizioni

Statistics

Views

Total Views
505
Views on SlideShare
505
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
13
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft Word

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Comunicazione e nuove tecnologie Comunicazione e nuove tecnologie Document Transcript

  • Definizioni CNT - Parte AHttp: l’HyperText Transfer Protocol (protocollo di trasferimento di un ipertesto) è usatocome principale sistema per la trasmissione delle informazioni e dei contenuti presenti sulweb: l’HTTP funziona mediante un meccanismo di richiesta/risposta (client/server), dove ilclient formula una richiesta ed il server restituisce la risposta.World Wide Web (WWW): conosciuto anche come “Grande Rete Mondiale”, il WorldWide Web (WWW) è un servizio di internet che consente di navigare in rete usufruendo di uninsieme molto vasto di contenuti multimediali e di ulteriori servizi. Il Web si configura comespazio elettronico e digitale di Internet destinato alla pubblicazione di contenuti multimediali(testi, immagini, audio, video, ipertesti, ipermedia, ecc.) nonché come strumento perimplementare particolari servizi come ad esempio il download di software (programmi, dati,applicazioni, videogiochi, ecc.).Webpage: una pagina web è un insieme di dati o informazioni che è stato progettato peressere visualizzato come parte di un sito web.Web Browser: programma che consente di usufruire dei servizi di connettività in rete e dinavigare sul world wide web, appoggiandosi sui protocolli di rete forniti dal sistemaoperativo.Server: componente informatico che fornisce, a livello logico ed a livello fisco, un qualunquetipo di servizio ad altre componenti (client).Password: in ambito informatico e crittografico, una password è una sequenza di caratterialfanumerici utilizzata per accedere in modo esclusivo ad una risorsa informatica; la passwordè solitamente associata ad uno specifico username, al fine di ottenere un’identificazioneunivoca da parte del sistema a cui si richiede l’accesso.Username: il termine username si riferisce ad una parola che identifica un utente di undeterminato servizio cui è possibile accedere tramite l’inserimento di una password.Sito: insieme di pagine web correlate, ovvero una struttura ipertestuale di documenti cherisiede su di un web server.Internet Protocol (IP): protocollo di rete su cui si basa la rete internet; i server sono munitidi IP ed ogni connessione ha un numero; l’indirizzo IP è, infatti, un numero che identificaunivocamente un dispositivo collegato alla rete.Internet: contrazione della locuzione inglese Interconnected Networks (reti interconnesse),Internet rappresenta una rete di computer interconnessi mediante un insieme di protocollichiamato “TCP/IP”[1], ed è, inoltre, definito come “rete delle reti” per la sua capacità dicollegare reti LAN, MAN, WAN. 1
  • Html: l’HyperText Markup Language (HTML) (traduzione letterale: linguaggio a marcatoriper ipertesti) è il linguaggio solitamente usato per i documenti ipertestuali disponibili nelWorld Wide Web.Hyperlink: un collegamento ipertestuale è un rinvio da un’unità informativa su supportodigitale ad un’altra; è ciò che caratterizza la non linearità dell’informazione propria di unipertesto.PC: personal computer.Dominio (DNS): Domain Name System è un sistema utilizzato per la risoluzione dei nomidei nodi della rete (host) in indirizzi IP e viceversa.Url: l’URL, Uniform Resource Locator, è una sequenza di caratteri che identifica l’indirizzodi una risorsa in internet, presente su di un server, rendendola accessibile ad un client che nefa richiesta mediante l’utilizzo di un web browser.Search Engine: motore di ricerca progettato per la ricerca delle informazioni sul web.Network: gruppo di persone connesse tra di loro da diversi legami sociali.Portale: sito web che costituisce un punto di partenza, una porta d’ingresso, ad un gruppoconsistente di risorse internet.Internet Service Provider (ISP): l’Internet Service Provider (ISP) è una strutturacommerciale che offre servizi internet, a seguito della stipulazione di un contratto, fungendoda tramite rispetto alla rete.Router: il router si configura come un dispositivo elettronico che, nell’ambito di una reteinformatica a “commutazione di pacchetto” (tecnica di accesso multiplo a ripartizione neltempo), si occupa di instradare i dati fra reti diverse.Intranet: sistema interno di informazioni; area riservata dove, ad esempio, si trovanodocumenti aziendali. 2
  • Parte BSocial media: sistema di strumenti, di pratiche e attività che persone e comunità di utentiutilizzano mediante applicazioni e servizi che si ispirano al web 2.0, per realizzare, consumaree condividere informazioni, opzioni e conoscenze in rete. I Social Media possono essereconsiderati come un ecosistema dinamico, una sofisticata associazione di organismi cheinteragiscono tra loro e classificabili in categorie basate su caratteristiche e funzioni comuni.Web 2.0: il termine venne coniato da O’Really nell’ambito di una conferenza nel 2004,durante un brain-storming sugli esiti dello “scoppio della bolla tecnologica” in borsa del2001; nella concezione originaria di O’Really, il web 2.0 non costituisce un nuovo web e nonindica un nuovo sviluppo fisico della rete internet. Rifacendosi al linguaggio delle release deisoftware, il web 2.0 viene rappresentato come un insieme di pratiche, idee, servizi, eapplicazioni dai confini flessibili e autopropagantisi, rappresentando una fase più ricca edinteressante rispetto al passato.UGC: il termine user-generated content si riferisce alla creazione di contenuti che vengonoemessi dall’utente stesso, come nel caso delle prime pagine web o dei primi blog degli anniNovanta.Podcasting: sistema che permette di scaricare in modo automatico documenti, detti“podcast”, comunemente in formato audio o video, utilizzando un programma chiamato“aggregatore” o “feed reader”; nel linguaggio comune il termine podcast è utilizzato ancheper indicare una radio in rete.Digital Divide: divario tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione e chi neè escluso a causa di una serie complessa di variabili.Double Click: società che sviluppa e fornisce servizi internet.Blog: una delle forme di UGC più diffuse in rete, il blog o web log (diario o giornale web) èun social media che consiste in una forma di comunicazione di tipo UGC che si può crearegratuitamente e condividere liberamente via internet; viene alimentato con una certa regolaritàe viene gestito in modo autonomo; gli emittenti postano contenuti basati prevalentemente sutesti accompagnati da elementi grafici (foto, video, link); i blog possono essere interattivi enascono negli anni Novanta negli Stati Uniti, inizialmente come webpage in cui si salvavano ilink più interessanti su un certo argomento per metterli a disposizione di chiunque.Twitter: è un servizio di microblogging ed un social media, permette agli utenti di inviare ericevere messaggi di un massimo di 140 caratteri che si chiamano “tweet”.Wiki: forma di UGC collettivo per un fine comune; il wiki è pubblico, social publishing.Strumento aperto, set di documenti creato, scambiato, aggiornato e letto da una collettività di 3
  • utenti che condivide e revisiona i contenuti per la creazione di un sapere “condiviso”;tecnologia che permette di dare vita a pagine web collettive il cui contenuto è creatosocialmente; il termine fu coniato da Cunningham ed ispirato ad un autobus hawaiano chefaceva da navetta con l’aeroporto (veloce: “wiki wiki”).Ning: permette di creare un social network.WikiHow: forma di UGC nell’ambito della quale i partecipanti spiegano passo a passo comefare qualcosa.Wikipedia: forma di UGC per la creazione condivisa di saperi ed informazioni; fondatore:Jymmy Wales; è molto strutturata ed ha diversi livelli di controllo.Wikiversity: offre un’interessante selezione di risorse legate al modo accademico ed anche inquesto caso aggiornate attraverso il sistema dell’UGC.WikiLeaks: frutto di una collaborazione collettiva che raccoglie, verifica, diffondeinformazioni per svolgere la sua missione principalmente via internet.Livemocha: è il social network più diffuso al mondo per imparare 35 lingue straniere, offreun servizio gratuito ed uno a pagamento a più di 6 milioni di persone in 200 paesi; è un socialmedia che si basa sull’interazione e il supporto reciproco di una comunità di persone cheimparano e comunicano in una lingua diversa dalla propria; a parte lo staff di supporto, tuttisono allievi ed insegnantiSocial Network: struttura sociale, una rete creata da “nodi” ovvero individuiDelicious: uno dei social bookmarking più popolari che offre agli utenti registrati lapossibilità di condividere con chiunque “il meglio del web”, attraverso il salvataggio dellapropria lista di link (bookmark) favoriti su un certo argomento, a cui si aggiungono dei tag(parole chiave) per facilitarne il ritrovamento.Taggare: applicare tag, etichettare; taggare una foto significa attribuirle un tag, ovveroun’etichetta di testo o parola chiave, come ad esempio il nome e il cognome di una persona inessa ritratta.Livecasting: in diretta; esiste la possibilità di creare la propria radio o la propria televisione inlivecasting, attraverso un sistema di trasmissione del materiale audio-visivo in live streaming.Account: insieme di funzionalità, strumenti e contenuti attribuiti ad un utente in determinaticontesti operativi, spesso in siti web o per usufruire di determinati servizi su internet.MySpace: è un social network specializzato nel settore musicale ed artistico in genereFacebook: è il social network più diffuso al mondo ed è stato fondato nel febbraio 2004; sibasa sul principio di “diventare amico” di qualcuno, o perché si è invitati via email o perché siinvita qualcuno e si viene accettati come amici; è una piattaforma multimediale, un social 4
  • network che offre molteplici servizi di comunicazione e informazione, grazie anche alla suaapertura (interoperabilità) allo sviluppo di soluzioni da parte di società terze che creanoservizi compatibili; nasce come fenomeno di nicchia tra gli studenti di Harvard.Script: è un piccolo programma che esegue alcune operazioni invisibili; basandosi sul cookiesalvato sul computer dell’utente, gli script consentono di “riconoscere e tracciare” tutti i sitivisitati nell’arco di un certo periodoCookie: quando l’utente visita un sito vengono memorizzati nel suo computer dei cookie chepermettono il salvataggio di alcune informazioni; questa pratica fa sì che un sito ci riconoscaquando lo rivisitiamo.Spyware: tipo di software che raccoglie informazioni riguardanti le attività online di unutente senza il suo consenso, trasmettendole tramite internet ad un’organizzazione che leutilizzerà senza il suo consenso; programma che esegue compiti “non visibili”, come adesempio rendere la navigazione dell’utente tracciabile a sua insaputa.Web Tracking: strategia che consiste nel seguire il comportamento online del consumatorecon diverse tecniche.Web 3.0: consisterà nel catturare automaticamente attraverso programmi appositi leinformazioni che ci riguardano ed il sistema delle nostre connessioni con gli altri; mappacompleta di tutte le persone che sono su internet e di come sono interconnesse.Volg: parola formata da video web e log; è un mezzo di comunicazione sociale innovativoche associa le caratteristiche del blog e le esprime attraverso un registro audio-visivo,piuttosto che testuale; i blog sono principalmente basati su testi, alcuni si focalizzano sull’arte(art log), sulle foto (photo log) o sull’Mp3 (audio log); i volg raccontano in via audio-visivastorie personali ignorate da altri media, catturano casualmente eventi eccezionali favorendo ilcitizen journalism; viene generalmente considerato come video.Social network: è una struttura sociale, una rete creata da nodi, ovvero individui,organizzazioni o gruppi sociali; ogni nodo è interconnesso ad uno o più nodi attraversorelazioni di interdipendenza di diverso tipo.Social filtering: i social media svolgono un’importante funzione di social filtering senza cuisarebbe impossibile ricevere una serie di segnalazioni interessanti dal proprio network, comelink, informazioni su eventi, video; gli utenti offrono a tutti, non solo ai loro contatti, una seriedi informazioni già filtrate.File Sharing: condivisione di file via internet.Photo sharing: scambio di immagini via internet. 5
  • RSS: RSS 2.0 o RSS feed - Real Simple Syndication - è un aggregatore di contenuti, o webform feed, e costituisce una particolare categoria di social media; applicativo che fornisce unservizio di “filtering” interessante; consente all’utente, previa registrazione, di riceverecostanti aggiornamenti nel momento in cui si ha necessità di visitare continuamente un blogod una webpage; è tuttavia necessario che il blog od il sito offrano questo servizio: occorrenotare se vi è il social bookmark RSS, riconoscibile da una piccola icona arancione e bianca.Smart Phone: cellulari multifunzionali in cui convergono diversi media digitali(videocamera, macchina fotografica, iPod, ecc.); i dispositivi mobili offrono nuoveopportunità per l’informazione e la comunicazione, nonché per la produzione e scambio diUGC, anche attraverso i tablet.Digg: è un aggregatore di news ed altri contenuti online che dal 2004 permette agli utentiregistrati di segnalare un sito che ritengono valido e proporne il contenuto agli altri utenti; trai social media un ruolo importante è ricoperto proprio dagli aggregatori sociali; alcuni sitivotati riportano il social bookmark di Digg al loro interno, con il numero di persone chehanno espresso il gradimento.LinkedIn: link (anello), collegarsi a qualcuno; è il più grande social network in area business,Quando la persona accetta di collegarsi è tale “in primo grado”; gli amici degli amici lo sono“in secondo grado”. Dopo aver valutato ciò che si intende fare occorre scegliere e trovare chipuò offrire quella data occupazione; è il social network più diffuso tra i professionisti;lanciato nel maggio 2007, previa registrazione, consente agli utenti di creare un profilo e diconnettersi ad altri utenti o invitare via email i propri contatti; le connessioni con personeconosciute saranno “di primo grado” o “dirette”; le persone di cui ci fidiamo ne conoscerannoaltre, legate a noi in “secondo grado”; le nostre connessioni di “terzo grado” sono nel networkdi chi è legato a noi in secondo grado; tale sistema consente di vedere le varie connessionisecondo il concetto dei “sei gradi di separazione”, che consentirebbe a chiunque di esserecontattato da “chiunque” al mondo attraverso al massimo sei persone.FriendFeed: aggregatore sociale molto popolare e recente che consente di aggregare icontributi postati dai propri contatti via Twitter, LinkedIn, Blogger e altri in un’unicawebpage.Yelp: social media di tipo aggregatore che ha una versione per dispositivi mobili ed èorganizzato in categorie; ciascuna categoria è votata dagli utilizzatori nel bene e nel male.Stumbleupon: come Digg si basa su un sistema di voto su un certo argomento, e comeDelicious offre una visualizzazione dei risultati attraverso una folksonomy, o tagging, ovvero 6
  • una classificazione e rappresentazione di tutte le parole chiave - tag - scelte dagli utenti (ofolks).App: con il termine applicazione si intende un insieme di istruzioni informatiche con lo scopodi rendere possibile un servizio o una serie di servizi o strumenti utili e selezionabili adesiderio dell’utente.Social News: consentono agli utenti, attraverso siti internet dedicati, di inviare e votare nuovestorie, link o articoli.Google Doc: permette a chi ha un account gmail di caricare o creare dei file conun’interfaccia simile agli applicativi MicrosoftOffice e di modificarli in tempo reale insiemead un piccolo gruppo di persone, che possono anche chattare e decidere chi invitare acondividere il file, i cambiamenti si vedono in tempo reale e gli utenti possono collegarsi allostesso file e modificarlo da qualunque parte del globo senza doverlo portare con sé.Google Book: consente di cercare e visualizzare l’anteprima di milioni di libri presenti inbiblioteche e case editrici di tutto il mondo.iPod: di Apple viene progettato recentemente proprio per riprodurre i file Mp3; crea unafusione fra internet e POD, una lettura più recente associa la “i” al soggetto “I” (io); il terminePod fu proposto da Vinnie Chieco, un freelance copywriter americano assoldato da Apple peril lancio del suo nuovo lettore Mp3 (nome poi desunto dalla scena più famosa del film 2001“Odissea nello spazio”).Video-Sharing: condivisione sociale dei video, pratica molto diffusa nei social network;fenomeno favorito dalla diffusione della banda largae di altri miglioramenti tecnologici; èmolto importante ed interessante ai fini della comunicazione web 2.0.YouTube: sito web che consente la visione e la condivisione di video.BitTorrent: abbreviato in BT è un protocollo finalizzato alla distribuzione e condivisione difile in rete.Vimeo: è un sito di rete sociale video di proprietà di IAC, lanciato nel novembre 2004;caratteristica fondamentale di Vimeo è che non consente la pubblicazione di videocommerciali, videogiochi o qualsiasi opera che non sia stata creata unicamente dall’utente; inquesta maniera il sito si pone come una vetrina internazionale per registi e creativiconsentendo la possibilità di condividere e pubblicare video su altri siti e commentarli. Sipossono caricare anche video ad alta definizione, primo sito di questo tipo a consentirlo.MSN: insieme di servizi internet forniti dalla Microsoft.Cloud Computing: ovvero la nuvola dei dati, è un sistema di conservazione, salvataggio etrasmissione delle informazioni che, in modo del tutto simile ai server che contengono le 7
  • email, non è visibile all’utilizzatore; i dati sono in rete ed è possibile accedervi da ogni partedel mondo.Folksonomy: descrive una categorizzazione di informazioni generata dagli utenti mediantel’utilizzo di parole chiave (o tag) scelte liberamente; il termine è formato dall’unione di dueparole, folk e tassonomia; una folksonomia è, pertanto, una tassonomia creata da chi la usa, inbase a criteri individuali.Twittervision: è un mashup che permettere di visualizzare su una mappa i messaggi degliutenti di Twitter in tempo reale; è possibile optare anche per una visuale in 3d; osservandol’applicazione per qualche minuto si noterà che i twitts sono frequentissimi e provenienti daogni angolo della Terra.Video Streaming: identifica un flusso di dati video trasmessi da una sorgente a una o piùdestinazioni tramite una rete telematica, questi dati vengono riprodotti man mano che arrivanoa destinazione.Emule: è un software applicativo open source dedicato alla condivisione file appoggiandosisu una rete peer to peer e scritto in linguaggio di programmazione C++ per il sistemaoperativo Microsoft Windows.Podcasting: si intende il metodo di trasmissione di un podcast; deriva dalla combinazione diiPod e di broadcasting - distribuzione, trasmissione - e si riferisce alla distribuzione di un filedigitale sonoro compresso di tipo Mp3 e altri formati digitali audio/video ad un’audience.Podcast: file audio/video digitale che permette a chiunque di creare un proprio discorso,intervento o file di musica, di registrarlo e di distribuirlo in rete; esistono migliaia di podcastdisponibili gratuitamente in rete, da registrazioni tipo “talk show radiofonico” a commenti suinuovi gruppi musicali, interventi di esponenti di spicco a conferenze; il podcast consente dicreare audio-blog.Flickr: sito di photo sharing più utilizzato in rete, nato nel 2004 e proprietà di Yahoo, è unsocial media utilizzato per scambiare foto con amici e parenti o colleghi, che partecipano alprocesso di organizzazione delle foto online attraverso il tagging.QR Code: una sorta di social bookmark che attiva una URL o link, se l’utente è collegato adinternet; consente all’utente di ricevere una serie di informazioni semplicemente scattandouna foto dal proprio cellulare ad un elemento.Geo-tagging: tecnica molto interessante per la fotografia, che grazie ai servizi di geo-localizzazione oggi disponibili sui media digitali come macchine fotografiche e smartphone,permette all’utente di scattare fotografie che contengono numerose informazioni, tra cui lecoordinate geografiche del luogo in cui è stata scattata la foto. 8
  • Geo-localizzazione: processo di attribuzione delle coordinate geografiche all’IP degli utenti.Internet → Costituisce un ambiente virtuale nell’ambito del quale si sviluppano eproliferano molteplici servizi: posta elettronica, world wide web, social network, socialmedia, e-learning, e-commerce. Quale estensione dell’esperienza dell’essere umano, il web,in quanto strumento attraverso il quale accrescere e potenziare le proprie conoscenze,consente di attualizzare l’individualità di ciascun utente, in termini di acquisizione di nuovecompetenze e di costante aggiornamento. Internet si configura come elemento strutturantedella società post-moderna digitale, favorendo l’affermarsi virtuale dell’individuo nel suoessere always on. Contrazione della locuzione inglese Interconnected Networks (retiinterconnesse), Internet rappresenta una rete di computer interconnessi mediante un insiemedi protocolli chiamato “TCP/IP”1, ed è, inoltre, definito come “rete delle reti” per la suacapacità di collegare reti LAN, MAN, WAN. Per poter accedere alla rete Internet, e fruire deimolteplici servizi precedentemente elencati, è necessario che l’utente sia munito di uncomputer2, di un modem3 e degli opportuni software4, così da instaurare una connessione conl’Internet Service Provider (ISP), struttura commerciale che offre servizi internet, a seguitodella stipulazione di un contratto. Nel contesto della rete globale di internet, si inseriscononumerosi elementi costitutivi, e determinanti il suo corretto funzionamento, dei quali èfondamentale conoscerne la definizione per poterne poi comprendere l’utilità. Nello specifico,il router si configura come un dispositivo elettronico che, nell’ambito di una rete informaticaa “commutazione di pacchetto”5, si occupa di instradare i dati fra reti diverse. Ed ancora, conclient ci si riferisce ad una componente che accede ai servizi od alle risorse di un’altracomponente, detta server. In questo contesto, è possibile riferire il suddetto concetto sia allecomponenti hardware, sia a quelle software: un computer collegato ad un server tramite una1 In informatica e telecomunicazioni la suite di protocolli Internet è un insieme di protocolli di rete su cui si basa ilfunzionamento della rete Internet. A volte, per sineddoche, è chiamata suite di protocolli TCP/IP, in funzione dei due piùimportanti protocolli in essa definiti: il Transmission Control Protocol (TCP) e l’Internet Protocol (IP).2 Un computer (in italiano “calcolatore” o “elaboratore”) è una macchina calcolatrice in grado di eseguire automaticamentesequenze di operazioni logico-aritmetiche sui dati in ingresso (input) e di restituire i risultati di tali operazioni in uscita(output).3 In telecomunicazioni ed elettronica con il termine modem si indica un dispositivo di ricetrasmissione che ha funzionalitàlogiche di modulazione/demodulazione (analogica o numerica) in trasmissioni analogiche e digitali. Nell’accezione piùcomune il modem è un dispositivo elettronico che rende possibile la comunicazione di più sistemi informatici (ad esempiodei computer) utilizzando un canale di comunicazione composto tipicamente da un doppino telefonico.4 Il software è un programma o un insieme di programmi in grado di funzionare su un computer o qualsiasi altro apparato concapacità di elaborazione (smartphone, console, navigatori satellitari e così via).5 In informatica e telecomunicazioni la commutazione di pacchetto (in inglese packet switching) è una tecnica di accessomultiplo a ripartizione nel tempo, utilizzata per condividere un canale di comunicazione tra più stazioni in modo nondeterministico, generalmente per implementare una modalità di trasferimento dati a pacchetto in reti di calcolatori o più ingenerale in reti di telecomunicazioni. Si distingue dalla modalità di trasferimento a commutazione di circuito che è invecetipicamente usata nelle comunicazioni telefoniche. 9
  • rete informatica ed al quale richiede uno o più servizi è un esempio di client hardware; unprogramma di posta elettronica costituisce un valido esempio di client software.World Wide Web → Conosciuto anche come “Grande Rete Mondiale”, il World WideWeb (WWW) è un servizio di internet che consente di navigare in rete usufruendo di uninsieme molto vasto di contenuti multimediali e di ulteriori servizi. Il Web si configura comespazio elettronico e digitale di Internet destinato alla pubblicazione di contenuti multimediali(testi, immagini, audio, video, ipertesti, ipermedia, ecc.) nonché come strumento perimplementare particolari servizi come ad esempio il download di software (programmi, dati,applicazioni, videogiochi, ecc.). La caratteristica principale della rete Web è collocabile nelcollegamento dei diversi nodi tramite i cosiddetti link (collegamenti), che determinano unenorme ipertesto. In particolare, l’HyperText Transfer Protocol (protocollo di trasferimento diun ipertesto) è usato come principale sistema per la trasmissione delle informazioni e deicontenuti presenti sul web: l’HTTP funziona mediante un meccanismo si richiesta/risposta(client/server), dove il client formula una richiesta ed il server restituisce la risposta. In talecontesto, trova collocazione anche il concetto di “ipertesto”, da intendere come insieme didocumenti collegati tra loro per mezzo di parole chiave. Questo si configura come una rete icui nodi sono costituiti dai documenti: l’ipertesto informatico, a tal proposito, rappresenta laversione più usata e diffusa e consiste in un collegamento alla parola chiave, opportunamenteevidenziata, che in alcuni casi può presentarsi sullo schermo anche in forma di icona o diimmagine. Ed ancora, l’HyperText Markup Language (HTML) (traduzione letterale:linguaggio a marcatori per ipertesti) è il linguaggio solitamente usato per i documenti 6ipertestuali disponibili nel World Wide Web. Altra componente fondamentale del web è ilbrosware, programma che consente di usufruire dei servizi di connettività in rete e di navigarein internet: esso rappresenta il sistema di interfaccia dell’utente con la rete. Infine, l’URL,Uniform Resource Locator, è una sequenza di caratteri che identifica l’indirizzo di una risorsain internet, presente su di un server, rendendola accessibile ad un client che ne fa richiestamediante l’utilizzo di un web browser, programma che consente di usufruire dei servizi diconnettività in rete e di navigare sul world wide web, appoggiandosi sui protocolli di reteforniti dal sistema operativo.6 In tali documenti, un tratto di testo può essere contrassegnato inserendo delle etichette, tag, che ne possono descrivere tra lealtre cose la funzione, il colore, il link o altre caratteristiche. Il contenuto servito dai siti web in seguito a una richiestadell’utente solitamente consiste di un documento HTML ed dai file ad esso correlati che un web browser scarica da uno o piùweb server per elaborarli, interpretando il codice, al fine di generare la visualizzazione della pagina desiderata sullo schermodel computer. 10
  • Cronologia → Da Google, scrivendo progressivamente una parola chiave per ciascunconcetto da approfondire, si è scelto di consultare gli articoli presenti in Wikipedia,selezionando i contenuti in relazione ai singoli casi. Per l’analisi della struttura di Internet edei principali social media, sono stati inclusi nel report, sotto forma di collegamentoipertestuale, due video esplicativi, in relazione alla chiarezza espositiva ed alla completezzadelle informazioni fornite. Pertanto, vengono riportati di seguito i link delle relative paginedalle quali sono state desunte alcune informazioni utili.http://it.wikipedia.org/wiki/Web_browserhttp://it.wikipedia.org/wiki/HTMLhttp://it.wikipedia.org/wiki/Ipertestohttp://it.wikipedia.org/wiki/Hypertext_Transfer_Protocolhttp://www.youtube.com/watch?v=ecX0bU-fesM&feature=relatedhttp://it.wikipedia.org/wiki/Softwarehttp://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-962fdb70-71fc-4555-b2b1-afaea295ae66.html#p=0 11