Your SlideShare is downloading. ×
0
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
La tecnologia RFID per la cespitazione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

La tecnologia RFID per la cespitazione

1,184

Published on

A brief presentation of Aton, rfid technology and some applications of asset management

A brief presentation of Aton, rfid technology and some applications of asset management

Published in: Technology, Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,184
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
34
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • Transcript

    • 1. La tecnologia rfid per la cespitazione Sandro Bortoletto – Business Development Manager RFID&Warehouse Management Torino, 1 Ottobre 2008
    • 2. ATON S.P.A. <ul><ul><ul><ul><li>S.p.A. con capitale Sociale di 2,5 Milioni di €uro </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>8 sedi in Italia, Spagna e Portogallo </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>Partner in Germania, Francia,UK, Paesi Bassi e Grecia </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>150 professionals </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>Fatturato di gruppo 2007: 18,8 milioni EUR </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>Help desk in 9 lingue </li></ul></ul></ul></ul>2008 oltre 3.500 clienti attivi
    • 3. OFFERING
    • 4. LA TECNOLOGIA RFID - come funziona <ul><li>RFID = R adio F requency ID entification </li></ul><ul><li>Tecnologia di identificazione degli oggetti tramite onde radio </li></ul>I.C. (memoria, logica e circuiti TX/RX) antenna supporto plastico IL TAG
    • 5. LA TECNOLOGIA RFID <ul><li>QUALI SONO LE TECNOLOGIE RFID? </li></ul><ul><li>Dato che le segnali radio vanno dai 3KHz ai 300 GHz, troviamo diverse tecnologie secondo la frequenza di operazione del sistema </li></ul><ul><ul><ul><ul><li>LF ( Low Frequency ): Applicazioni a 125KHz per tracciabilità animali e oggetti metallici a distanze ridotte (2-50 cm). </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>HF ( High Frequency ): Applicazioni a 13,56MHz per identificazione oggetti a distanze ridotte (fino a 1 metro). </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>UHF ( Ultra High Frequency ): Applicazioni a 866MHz (Europa) e 915MHz (USA) per tracciabilità in ambiti logistici , distanze di lettura elevate (diversi metri). </li></ul></ul></ul></ul>
    • 6. LA TECNOLOGIA RFID UHF: perché oggi? <ul><li>PERCHE’ OGGI: </li></ul><ul><li>esiste lo standard mondiale EPC class 1 gen 2 armonizzato per l’Europa ETSI 302 208 (banda UHF 865 – 868 Mhz, 2W, 10 canali) </li></ul><ul><li>di libero utilizzo indoor e outdoor (D.Legge Gentiloni 12/07/2007) </li></ul><ul><li>sono economici, veloci, consentono letture multiple e distanze di lettura fino a 10mt. </li></ul><ul><li>riutilizzabili, riscrivibili, bloccabili, anticollisione </li></ul>
    • 7. COMPONENTI DEL SISTEMA RFID ERP Software READERS
    • 8. WMS - ARCHITETTURA FISICA ERP aziendale <ul><ul><li>WMS </li></ul></ul>Infrastruttura RF aziendale Veicolari Terminali Portali
    • 9. COMPONENTI DEL SISTEMA RFID: I TAG <ul><li>ESISTONO IN UNA GRANDE VARIETA’ DI ESECUZIONI SPECIALIZZATE </li></ul><ul><li>Etichette con formati personalizzabili </li></ul><ul><li>Resistenza a stress chimico, alte temperature, urti </li></ul><ul><li>Applicazione su metalli, legno, liquidi </li></ul><ul><li>Fissaggio meccanico o adesivo </li></ul>
    • 10. COMPONENTI DEL SISTEMA RFID: I TERMINALI <ul><li>PUNTI DI ACQUISIZIONE MOBILI </li></ul><ul><li>Rugged: IP64 e oltre, cadute da 1.80m </li></ul><ul><li>Ergonomici: possono essere usati un intero turno di lavoro, diversi form factor e layout di tastiera </li></ul><ul><li>Standard: Windows CE.net o Mobile </li></ul><ul><li>Performanti: elevate prestazioni, tagli di memoria, e basso consumo </li></ul><ul><li>Flessibili: varie configurazioni, wifi, gprs, gps, batch </li></ul>
    • 11. LA TECNOLOGIA RFID <ul><li>COSA NON E’ : </li></ul><ul><li>L’RFID non è un sostituto del Codice a Barre </li></ul><ul><li>Integra e rende possibili nuove funzionalità </li></ul><ul><li>L’RFID non è sistema contapezzi </li></ul><ul><ul><ul><li>Le letture spesso si eseguono sapendo a priori le quantità </li></ul></ul></ul><ul><li>Non si leggono i camion interi </li></ul><ul><ul><ul><li>Si leggono prodotti, il contenuto di imballi e di singoli pallet </li></ul></ul></ul><ul><li>Non si preme un bottone e si fa l’inventario </li></ul><ul><ul><ul><li>Si gestiscono invece molto bene le movimentazioni </li></ul></ul></ul>
    • 12. CASE STUDY 3 – DISTRIBUZIONE Roll Container <ul><li>IDENTIFICAZIONE CON TAG RFID DI ROLL CONTAINER METALLICI E PLASTICI </li></ul><ul><li>Alla base dei roll container sono apposti tag appositi </li></ul><ul><li>Agli ingressi sono installati dei varchi di lettura </li></ul><ul><li>RISULTATI: </li></ul><ul><li>Associazione rapida e precisa del container al cliente in fase di uscita </li></ul><ul><li>Rapida identificazione in fase di rientro con rapido rimborso della cauzione </li></ul><ul><li>Riduzione dei furti e degli errori </li></ul><ul><li>Maggiore soddisfazione del cliente </li></ul>
    • 13. CASE STUDY 1 - FASHION: Geospirit <ul><li>CODIFICA MEDIANTE TAG DEI CAPI DI ABBIGLIAMENTO </li></ul><ul><li>- Nei capi sono inseriti dei piccoli tag inlay flessibili </li></ul><ul><li>In tutte le aree di interesse sono installati varchi o semplici antenne di lettura </li></ul><ul><li>Per le verifiche mobili sono utilizzati terminali RFID portatili </li></ul><ul><li>RISULTATI: </li></ul><ul><ul><li>Velocizzazione della logistica e drastica riduzione errori </li></ul></ul><ul><li>Puntuale gestione archivio campionario </li></ul><ul><li>Garanzia anticontraffazione di univocità del capo </li></ul><ul><li>Antitaccheggio </li></ul>
    • 14. CASE STUDY 2 - PHARMA&amp;BIOTECHNOLOGY: Celbio <ul><li>MONITORAGGIO PRELIEVI SPECIALITÀ E TESSUTI </li></ul><ul><li>- Provette e confezioni sono codificate mediante tag </li></ul><ul><li>Gli utilizzatori possono essere dotati di Tessera tag di identificazione </li></ul><ul><li>Sono apposte delle antenne nei varchi di accesso alla banca </li></ul><ul><li>RISULTATI: </li></ul><ul><li>Controllo puntuale dei prelievi (utilizzatore, prodotto, data, ora di prelievo) e delle restituzioni </li></ul><ul><li>Puntuale ri-approvvigionamento dei prodotti </li></ul><ul><li>Non è più necessario l’uso di carta e penna e non sono richieste letture manuali di barcode </li></ul><ul><li>Gestione autorizzazioni di accesso del personale </li></ul>
    • 15. FASI DI IMPLEMENTAZIONE DEL SISTEMA POST-SALE SERVICES Maintenance, Monitoring, reingegnerizzazione processi, verifica ROI.
    • 16. GRAZIE PER L’ATTENZIONE Sandro Bortoletto Business Development Manager RFID&amp;Warehouse Management [email_address] +39 348 1513463 MILANO ROMA TORINO BOLOGNA TREVISO MADRID LISBOA PORTO

    ×