#VenerdìDelCloud
#VenerdìDelCloud 2
Vediamo gli altri dettagli
del nostro Unified Storage.
#VenerdìDelCloud 3
Ed eccoci di fronte alla sezionepiù importantedella procedura:
dobbiamo infatti indicare il Protocollo ...
#VenerdìDelCloud 4
Ciò di cui abbiamo bisogno, invece, è del protocollo NFS
(Network File System) che ci consentirà di mon...
#VenerdìDelCloud 5
L’attivazione del servizioUnified Storage
richiede l’intervento di un operatore:
generalmente avviene e...
#VenerdìDelCloud 6
Nella nuova pagina, oltre al riepilogodei dati più importanti,
Protocollo e Spazio totale, è presente u...
#VenerdìDelCloud 7
Stabiliamo una connessione SSH con il primo cloud server:
se utilizziamo un PC equipaggiato con Windows...
#VenerdìDelCloud 8
Fatto ciò, digitiamo:
mkdir -p /mnt/nfs/home
per creare la directory nella quale dovrà essere montato l...
#VenerdìDelCloud 9
Laconfigurazionedi NFS
sul primo dei due cloud server
è terminata.
Non ci resta che effettuare la stess...
#VenerdìDelCloud
Clicca qui
10
PER TE un voucher del valore di 10€
compila il form e
PROVA GRATIS il NOSTRO CLOUD
#VenerdìDelCloud 11
…alla prossima lezione
Continua a seguirci
Contenuti a cura di HostingTalk
#VenerdìDelCloud
Grazie
#VenerdìDelCloud
www.cloud.it
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Con Aruba, a lezione di cloud #lezione 22 - parte 2: Unified Storage, un NAS condiviso fra due o più cloud server

365 views
299 views

Published on

#VenerdiDelCloud #lezione 22 - parte 2:
Unified Storage, un NAS condiviso fra due o più cloud server

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
365
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Con Aruba, a lezione di cloud #lezione 22 - parte 2: Unified Storage, un NAS condiviso fra due o più cloud server

  1. 1. #VenerdìDelCloud
  2. 2. #VenerdìDelCloud 2 Vediamo gli altri dettagli del nostro Unified Storage.
  3. 3. #VenerdìDelCloud 3 Ed eccoci di fronte alla sezionepiù importantedella procedura: dobbiamo infatti indicare il Protocollo da utilizzare. Quelli disponibili sono iSCSI, CIFS e NFS. Poiché abbiamo creato due cloud server equipaggiati con Linux, CIFS (dedicato ai sistemi Windows) possiamo scartarlo in partenza. Collegandol’Unified Storage al cloud servercon il protocollo iSCSI, il disco verrà visto come una sorta di periferica esterna collegata direttamente alla macchina: in questo caso, quindi, lo spazio non sarà condivisibile con il secondo cloud server.
  4. 4. #VenerdìDelCloud 4 Ciò di cui abbiamo bisogno, invece, è del protocollo NFS (Network File System) che ci consentirà di montare la risorsa (nel caso specifico il disco condiviso) su più macchine, e a breve scopriremo come fare. Selezioniamo dunque questo Protocollo e proseguiamo prima con un clic sul pulsante Crea Unified Storage e successivamente con OK.
  5. 5. #VenerdìDelCloud 5 L’attivazione del servizioUnified Storage richiede l’intervento di un operatore: generalmente avviene entro le 24 ore. Quando tutto sarà attivo, ci basterà raggiungere il menu Gestisci, spostarci in Unified Storage e cliccare sul pulsante Gestisci posto accanto al nome dello spazio condiviso creato in precedenza.
  6. 6. #VenerdìDelCloud 6 Nella nuova pagina, oltre al riepilogodei dati più importanti, Protocollo e Spazio totale, è presente un altro dato di fondamentaleimportanza per poter completare la nostra opera: il Punto di montaggio. Senza questo indirizzo, infatti, non avremo modo di far sì che i due cloud server possano connettersi al disco per trasferire nuovi file o accedere a quelli già memorizzati. Dunque, annotiamolo. A questo punto ci tocca configurare il Punto di montaggio nel file fstab presente sulle due macchine Debian.
  7. 7. #VenerdìDelCloud 7 Stabiliamo una connessione SSH con il primo cloud server: se utilizziamo un PC equipaggiato con Windows, scarichiamo un client SSH gratuito come PuTTY. Nel caso di una qualsiasi distribuzione Linux, al contrario, ci basta avviare il terminale e da qui lanciare il comando: ssh -l root indirizzo dove indirizzo è l’IP del cloud server. Confermiamo digitando la password di amministrazione (impostata durante la creazione del cloud server stesso) e, a connessione stabilita, lanciamo il comando: apt-get install nfs-common portmap per installare tutti i pacchetti necessari per il montaggio del file system NFS.
  8. 8. #VenerdìDelCloud 8 Fatto ciò, digitiamo: mkdir -p /mnt/nfs/home per creare la directory nella quale dovrà essere montato l’Unified Storage. Infine, non ci resta che eseguire mount -t nfs -o rw,nosuid indirizzo:/directory /mnt/nfs/home dove indirizzo è l’IP dello Unified Storage e directory è la cartella indicata nella pagina di riepilogo dello Unified Storage stesso (Punto di Montaggio). Se vogliamo far sì che lo spazio condiviso venga montato automaticamente ad ogni riavvio del cloud server, ci basta modificare il file fstab con: vi /etc/fstab aggiungendo la riga: indirizzo:/directory /mnt/nfs/home nfs rw,nosuid 0 0 Dove indirizzo e directory sono gli stessi parametri scoperti poco fa.
  9. 9. #VenerdìDelCloud 9 Laconfigurazionedi NFS sul primo dei due cloud server è terminata. Non ci resta che effettuare la stessa procedura sul secondo cloud server, in modo che i dati memorizzati nello Unified Storage possano essere condivisifra queste due istanze.
  10. 10. #VenerdìDelCloud Clicca qui 10 PER TE un voucher del valore di 10€ compila il form e PROVA GRATIS il NOSTRO CLOUD
  11. 11. #VenerdìDelCloud 11 …alla prossima lezione Continua a seguirci Contenuti a cura di HostingTalk
  12. 12. #VenerdìDelCloud Grazie #VenerdìDelCloud www.cloud.it

×