Your SlideShare is downloading. ×
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Business Plan Descrittivo E Numerico Aggiornato (1)

2,973

Published on

Business plan

Business plan

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,973
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
92
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. TRADE TECH srl BUSINESS PLAN PLAN DESCRITTIVO E NUMERICO TRADE TECH srl 1
  • 2. TRADE TECH srl L’IMPRESA ED I SUOI PROTAGONISTI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ……………… . . . . . . . . .3. DATI ANAGRAFICI………………………………………………………………………………………………………………………….4 SERVIZI OFFERTI…………………………………………………………………………………………………………………………..5 L’INIZIATIVA PROPOSTA………………………………………………………………………………………………………………..5 COSA SONO I GAS………………………………………………………………………………………………………………………….6 OBIETTIVI………………………………………………………………………………………………………………………………………6 METODI DIACQUISTOVENDITA………………………………………………………………………………………………………...7 INTERFACCIA………………………………………………………………………………………………………………………………….8 ASPETTI COMMERCIALI…………………………………………………………………………………………………………………..9 STRATEGIE COMMERCIALI………………………………………………………………………………………………………………10 REDDITIVITA ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------10 ASPETTI PRODUTTIVI……………………………………………………………………………………………………………………..10 PIANIFICAZIONE ECONOMICA…………………………………………………………………………………………………………..10 E-COMMERCE IN ITALIA E NEL MONDO……………………………………………………………………………………………..11 INVESTIMENTI…………………………………………………………………………………………………………………………………13 CRONOLOGIA INVESTIMENTI…………………………………………………………………………………………………………….14 PREVISIONE ECONOMICA………………………………………………………………………………………………………………….15 2
  • 3. TRADE TECH srl A)L’Impresa ed i suoi protagonisti 3
  • 4. TRADE TECH srl A.1 Dati anagrafici Denominazione: TRADE TECH S.r.l. Forma Giuridica: Società a responsabilità limitata Sede Legale: Via delle viole,12 Aversa (Ce) Oggetto Sociale: Intermediazione commerciale on-line Il team imprenditoriale della società tradetech srl è composto da 2 soci: Il Sig. Alberto Verde ed il Sig. Antonio Migliaccio, detentori rispettivamente del 50% ciascuno delle quote. L’idea non nasce per caso. Il continuo confrontarsi con i consumatori sempre alla ricerca del risparmio, e la posizione di amministratori delle rispettive aziende sempre attenti invece ai costi, hanno spinto i due soci a studiare nuovi metodi di vendita che da un lato attiravano clienti attratti soprattutto dai prezzi e dall’altro non penalizzassero i ricavi. Ed è cosi che sono nati i G.A.S.(Gruppo di acquisto solidali). Una volta sviluppato al massimo, a livello locale, tale tecnica di vendita si è decisi di trasferirla al mercato on-line ed a livello globale. * vedi allegato Curriculum Alberto Verde * vedi allegato Curriculum Antonio Migliaccio 4
  • 5. TRADE TECH srl I Servizi offerti La tradetech srl intende operare nel settore del commercio on-line attraverso la creazione di una piattaforma commerciale per trading elettronico ove si raccolgono le proposte atte a soddisfare sia la clientela in acquisto che quella di vendita. L’iniziativa proposta: Esistono tre modi per acquistare un prodotto on-line : Prezzo d’esposizione (acquisto di un prodotto a prezzo fisso senza contrattazione tra acquirente e venditore); Asta al ribasso (possibilità di acquistare un prodotto proponendo un prezzo inferiore a quello esposto il quale, qualora risultasse l’unico più basso, esaudirà l’aggiudicazione); Asta al rialzo ( possibilità di aggiudicarsi un bene partendo da un prezzo basilare ed aumentare la propria proposta fino ad essere l’unica più alta). Con il presente progetto introdurremo un nuovo metodo di compravendita on-line, oggi del tutto assente dal mercato internet e per questo considerato di enorme business e potenzialmente virale . Il nostro mercato di riferimento sarà quello delle compravendite in generale abbracciando qualsiasi tipo di settore merceologico e merce in generale. L’iniziativa consiste nella creazione di una piattaforma di trading di prodotti, simile alle piattaforme che oggi vengono usate nel mercato più efficiente e redditizio del mondo, la borsa. La nostra piattaforma si fonderà sul metodo dei G.a.s. (gruppo di acquisto solidali). 5
  • 6. TRADE TECH srl Cosa sono i G.a.s.? I Gas rappresentano a livello locale delle associazioni formate da decine e decine di famiglie che mettendosi insieme convogliano le proprie spese direttamente verso quegli operatori economici che offrono sconti e agevolazioni maggiori. Il metodo che verrà introdotto nel mercato on-line è stato per circa un anno testato nel mercato off-line. Sono stati messi insieme più individui fino a formare dei veri e propri gruppi di acquisto, fatti convogliare verso operatori economici che offrivano sconti particolari sui beni richiesti (materiale elettronico, vacanze, soggiorni, alimenti, giochi e altri generi). Abbiamo,poi, messo in vendita degli oggetti di varia natura a prezzi molto inferiori rispetto a quelli di mercato affinchè venissero acquistati in blocco, e quindi da un gruppo di acquirenti. Il nostro intento è stato quello di mettere al centro delle transazioni l’acquirente e, mettendo più individui insieme , abbiamo aumentato il loro potere di acquisto che di conseguenza ha reso il prezzo più vantaggioso e ha fatto sì che venissero attratti più venditori i quali miravano principalmente ai volumi . La transazione avveniva con successo ed il metodo risultava funzionante. L’obiettivo. L’obiettivo è dare la possibilità a gruppi di persone di aumentare il loro potere d’acquisto e negoziare direttamente il prezzo con il venditore, che a sua volta accetterà di abbassare il costo del bene recuperando i margini persi con l’aumento dei volumi di vendita. Al venditore sarà, invece, data la possibilità di offrire prodotti a prezzi scontati, purchè ad acquistarli non sarà un singolo acquirente, ma un gruppo di più acquirenti. 6
  • 7. TRADE TECH srl Esempio del metodo di acquisto in gruppo. Si forma un gruppo di potenziali acquirenti intenzionati ad acquistare un Iphone. Prezzi mercato off-line € 600 Prezzi mercato on-line € 580 Prezzo offerto da e-bay € 575 Il prezzo proposto dal gruppo è di 530 € e supponiamo che il gruppo sia formato da 20 o più acquirenti disposti a pagare 530 € risparmiando circa il 10%. Il venditore che soddisferà l’ordine del gruppo avrà ottenuto un margine di ricavo inferiore ma al contempo otterrà un aumento dei volumi di vendita. Inoltre ci sarà anche una concorrenza tra più venditori,com’è nella natura del mercato, per cui può succedere che il prezzo di acquisto per il gruppo possa scendere. Invece se il i venditore offrisse un prezzo superiore a quello di riferimento il gruppo sarà libero di decidere se accettare o meno l’offerta più vantaggiosa. Esempio del metodo per vendere un prodotto Un venditore offre 20 Iphone al prezzo di 530 € a condizione però che li venda in blocco. La situazione è contraria alla precedente e quindi, In questo caso, si formerà un gruppo di acquirenti interessati all’acquisto degli Iphone.Di conseguenza il venditore vedrà soddisfatta la sua proposta, mentre il gruppo di acquirenti avrà risparmiato sulla spesa. Sia nel primo caso che nel secondo, abbiamo evidenziato come possiamo acquistare o vendere dei beni risparmiando e guadagnando tutti (acquirenti- venditori- Piattaforma). L’importante sarà offrire un servizio innovativo, efficiente,economico e soprattutto nuovo. La natura dell’iniziativa è quella del risparmio sempre e comunque, sia rispetto al mercato off-line,sia, e soprattutto rispetto agli altri competitors che oggi popolano la rete. 7
  • 8. TRADE TECH srl Come si intende interfacciarlo? L’iniziativa si pone l’obiettivo di unire la semplicità dell’acquisto on-line alla forza dei social network creando così il primo “social e-commerce” del mondo che offrirà a tutti la possibilità di acquistare a prezzi nettamente inferiori rispetto alle quotazioni di mercato. Daremo vita alla prima borsa merci reale aperta ai consumatori e non più solo agli operatori economici. Tutti potranno avere un ruolo attivo all’interno del gruppo, dando per la prima volta al mondo la possibilità ai consumatori di un maggior potere d’acquisto. Sarà la massa a decidere il prezzo e le quantità a farlo diminuire. ASPETTI COMMERCIALI MERCATO DI' RIFERIMENTO: ANALISI DELLA DOMANDA Secondo dati Comscore ogni giorno più di un miliardo di persone usano il web e di questi circa duecentocinquanta milioni utilizzano internet per fare acquisti. Ebbene, il nostro bacino di riferimento sarà questa tipologia di utenti a cui vogliamo offrire un servizio del tutto innovativo, fuori dai semplici canoni di acquisto e soprattutto daremo loro la possibilità di rappresentare il nucleo della transazione che di conseguenza farà aumentare il loro potere contrattuale, quello che singolarmente non avrebbero mai. 8
  • 9. TRADE TECH srl MERCATO DI' RIFERIMENTO: ANALISI DELL’OFFERTA E POTENZIALI CONCORRENTI. Il settore in cui opera la tradetech è tendenzialmente monopolistico, in quanto, ad oggi non esistono altre aziende al mondo che offrono un simile servizio. Il settore, in genere è formato da aziende che vendono prodotti e/o servizi vari, come Ebay, ma ad oggi nessuno offre un’alternativa valida. Strategie commerciali. La piattaforma verrà innanzitutto lanciata in Inglese, come madrelingua, in modo da coprire i mercati più redditizi e sviluppati del mondo come Stati Uniti e Gran Bretagna. Successivamente,si aggiungeranno paesi come Cina, India, Germania, Giappone, Francia, Russia, Italia, Australia, Sudafrica, Spagna, Paesi mediorientali. La scelta di effettuare il lancio della piattaforma in Inglese, è finalizzata alla volontà di perseguire 3 obiettivi primari: • Penetrare quei mercati in cui l’uso di internet è più sviluppato e quindi avere una maggiore visibilità a livello internazionale; • Centrare l’obiettivo di coprire fin dal primo anno di lancio, sia i costi di investimento, che i costi di mantenimento; • Coprire quei mercati a più alto fatturato e redditività quali Stati Uniti, Europa ecc. 9
  • 10. TRADE TECH srl Redditività. L’attività di core-business sarà rappresentata dalle commissioni, le quali verranno scaglionate in percentuali rispetto al valore del bene: Per beni fino a 500€: commissione per chi vende 5% Per beni da 501 a 1000€: commissioni 4% Per beni superiori a 1000€: commissioni 3% La seconda entrata sarà rappresentata dalla pubblicità, attività anch’essa molto redditizia, che inciderà positivamente sul conto economico. Aspetti produttivi. La forza del progetto è proprio questa. Chiunque potrà effettuare una proposta e formare così un gruppo di acquisto per un qualsiasi bene vendibile e di qualsiasi natura. Pensiamo ad una vacanza, un’auto, una barca, un’assicurazione, un capo di abbigliamento, scarpe, prestiti, un impianto fotovoltaico. Pensiamo a piccole aziende che formano un gruppo di acquisto per avere offerte da società elettriche,gas,telefono,o servizi vari. Le prestazioni possono variare e le offerte possono essere altrettanto valide. Pianificazione economica: La proiezione prevista ad un anno dal suo lancio è di raggiungere un minimo di 100.000 transazioni, con uno scontrino medio di 200€. Dopo 3 anni dal lancio, si stima di arrivare a circa 5.000.000 di transazioni annue. Stime che possiamo considerare alquanto ponderate in considerazione di due particolari elementi: • La principale piattaforma commerciale (Ebay) effettua più di qualche miliardo di transazioni all’anno; • I nostri servizi risultano essere innovativi rispetto a quelli offerti attualmente dal mercato virtuale per qualità, offerta , innovazione e soprattutto per i costi (infatti le commissioni di Ebay arrivano a circa il 25% del costo del bene). 10
  • 11. TRADE TECH srl E-Commerce B2c in Italia e nel mondo. Quadro generale Esaminando lo scenario internazionale, si nota che l’ eCommerce ha svolto un ruolo di importante acceleratore per le economie nelle quali ha avuto un maggiore sviluppo, aprendo nuovi sbocchi per l’occupazione e rilanciando settori della produzione e del commercio in mercati prima di allora inaccessibili. Oggi sono circa 18 milioni gli italiani che usano il web semplicemente per ricercare informazioni su prodotti e servizi (cosiddetto “info-commerce”): lo scarto fra questo dato e i circa 6 milioni di italiani che fanno un passo in più e completano la propria transazione on-line segna anche il perimetro di crescita potenziale del commercio elettronico. Tale crescita sarà più sostenuta sole se entrambi i lati del mercato (consumatore finale ed imprese) crederanno fortemente nello strumento e-commerce; difatti le imprese possono ottenere da tale strumento un beneficio in termini di aumento dei volumi di vendita e di ottimizzazione dei servizi resi alla clientela, mentre i consumatori effettueranno i propri acquisti a condizioni migliori e più agevoli. Sicuramente le imprese italiane, in riferimento a tale modalità di vendita, risultano in ritardo rispetto alle imprese europee ed oltre oceano, difatti basta prendere come esempio i siti di vendita e-commerce turismo, che sono tra i più performanti in termini di utilizzo per gli acquisti digitali dove in Europa raggiungono mediamente oltre il 25% mentre in Italia siamo di poco superiori al 10%. Visto quanto sopra è evidente che l’ingresso dei player tradizionali nel commercio elettronico può consentire nuova linfa allo sviluppo del settore, permettendo maggiori possibilità di investimento in comunicazione, prodotto, tecnologie, ricerca e sviluppo. Nel 2008 sarà quasi un miliardo di € il fatturato dell’e-commerce generato all’estero dalle imprese italiane, ma enormi sono le potenzialità ancora non sfruttate in tal senso. Il volume dell’e-commerce da aziende a consumatori negli USA si calcola che raggiungerà i 270 miliardi di $, in crescita di oltre il 15% rispetto ai 230 miliardi del 2007. Se si considera che lo stesso valore si attesta in Europa intorno ai 170 11
  • 12. TRADE TECH srl miliardi di € ci si rende conto della grande opportunità di crescita che abbiamo di fronte. Senza contare le immense potenzialità del mercato tramite terminali mobili. L’Italia può vantare la maggiore diffusione di telefoni cellulari e un atteggiamento positivo verso la rapida adozione di novità tecnologiche. Esistono i presupposti per la crescita, a condizione che all’interesse per internet e per la tecnologia si uniscano anche la facilità e l’economicità dell’accesso e soprattutto la fiducia nel mezzo come canale di acquisto. 12
  • 13. TRADE TECH srl Il programma degli investimenti SINTESI PROGRAMMA INVESTIMENTI Valori in Keu SPESA complessiva Totale progettazione e studi 15 Totale Opere Murarie ed assimilate 15 Totale I.M.A. brevetti,mezzi m. ecc. 192 TOTALE 222 Inoltre si illustra il programma dettagliatamente FORNITURA SPESA SUB-TOTALI PROGETTAZIONE E STUDI Progettazione e direzione lavori-sist.qualità 15 15 Totale progettazione e studi 15 15 FABBRICATO COMMERCIALE Pitturazione 4 4 Porte e serramenti blindati 6 6 Adeguamento locale 5 5 Impianto climatizzazione 10 10 Impianto elettrico 5 5 Impianto allarme 5 5 Totale Opere Murarie ed assimilate 35 35 ATTREZZATURE Arredamento completo 15 15 Macchine Ufficio 5 5 Hardware 50 50 Centralino telefonico 2 2 Totale Attrezzature 72 72 SOFTWARE E BREVETTI 100 100 Totale Software 100 100 Totale I.M.A. 107 107 Totale Complessivo investimento 222 222 13
  • 14. TRADE TECH srl Cronologia degli investimenti Il piano tecnico degli investimenti è stato previsto per l’ultimazione nel corso dell’anno 2010. Dopo un periodo di avvio e di collaudo l’anno 2011 si prevede sia l’anno a regime del programma di investimento. CRONOGRAMMA INVESTIMENTI 1 2 3 4 5 2009 2010 TOTALE PROGETTAZIONE E STUDI 15 15 OPERE MURARIE ED ASS. 35 35 I.M.A. 100 72 172 TOTALE 150 72 222 L’occupazione prevista L’investimento richiederà a regime un organico di : DIPENDENTI (n.) VARIAZIONE AZIENDA 2009 2010 dirigenti 1 1 impiegati 3 3 6 operai altri 1 1 totale 8 14
  • 15. TRADE TECH srl Previsioni Economiche Si è provveduto ad una stima della economicità del progetto proposto, basandosi in parte su dati di mercato e volutamente avendo cura di esporre dati basati ad una prudenziale stima degli stessi, difatti in merito ai ricavi per commissioni su transazioni si ipotizza di effettuare un numero di operazioni pari allo 0,002% delle stesse che vengono effettuate annualmente dal maggior operatore mondiale. COSTI RICAVI Descrizione Saldo Descrizione Saldo Acquisti di beni e servizi 679.000,00 Prestazione di servizi 1.100.000,00 Canoni locazione uffici 25.000,00 Commissioni su transazioni 1.000.000,00 Linea telef. E B.L. 30.000,00 Ricavi pubblicitari 100.000,00 Energia elettrica 4.000,00 Costi Pubblicitari e propaganda 600.000,00 Canoni call-center 20.000,00 Oneri diversi di gestione 10.000,00 Spese varie 10.000,00 Costi del Personale 200.000,00 Personale Dipendente 200.000,00 TOTALE 889.000,00 TOTALE 1.100.000,00 UTILE DI ESERCIZIO 211.000,00 TOTALE A PAREGGIO 1.100.000,00 15

×