Condizioni Infiammatorie
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Condizioni Infiammatorie

on

  • 573 views

Convegno sulle malattie infiammatorie croniche intestinali

Convegno sulle malattie infiammatorie croniche intestinali

Statistics

Views

Total Views
573
Views on SlideShare
573
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Condizioni Infiammatorie Presentation Transcript

  • 1. 1 Febbraio 2013 Casa di Cura San Pio X - Milano
  • 2. Dr. Antonio Canino U.O. Ostetricia e Ginecologia. A.O. Niguarda Cà Granda – Milano caninoantonio@iol.it MALATTIE INFIAMMATORIE E GRAVIDANZA
  • 3. Malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI) Rettocolite Ulcerosa (CU) Colpisce la mucosa, partendo dal retto fino ad interessare tutto il colon, caratterizzata da lesioni essudativo-emorragiche superficiali
  • 4. Malattie infiammatorie croniche intestinali Morbo di Crohn (MC) Interessa l’apparato digerente in maniera segmentale, dalla bocca all’ano, danneggia la parete del viscere a tutto spessore con lesioni granulomatoso - ascessuali
  • 5. Malattie infiammatorie croniche intestinali • INCIDENZA / PREVALENZA in Italia 4/6 casi anno per 100.000 abitanti 60 casi ogni 100.000 abitanti • EZIOLOGIA sconosciuta (Morbillo, Mycobacterium avium , flora intestino) • PATOGENESI di tipo autoimmune stimolata da flora intestinale, squilibrio tra citochine pro e antinfiammatorie
  • 6. Malattie infiammatorie croniche intestinali • ESORDIO Prevalente tra seconda e terza decade • DINAMICA Alternanza di fasi attive e di remissione • GENETICA predisposizione e familiarità presente
  • 7. Malattie infiammatorie croniche intestinali FATTORI PREDISPONENTI • • • • • • Fumo di sigaretta attivo e passivo Sovrappeso, obesità Alimentazione ricca di grassi animali Scarso consumo di frutta e verdura Profilo psicologico
  • 8. Malattie infiammatorie croniche intestinali FATTORI PREDISPONENTI • • • • Utilizzo eccessivo di antibiotici Tossinfezioni alimentari Infezioni da Salmonella ripetute Presenza di appendice
  • 9. Malattie infiammatorie croniche intestinali SINTOMI E SEGNI • Diarrea mista a sangue e/o muco • Tenesmo rettale • Ragadi e ulcere anali • Fistole viscero-viscerali e viscero-cutanee
  • 10. Malattie infiammatorie croniche intestinali SINTOMI E SEGNI • • • • • Nausea, vomito, dolori addominali Calo ponderale, febbre, anemia Anoressia, astenia Ritardo di crescita (infanzia) Esame endoscopico e istologia positivi
  • 11. Malattie infiammatorie croniche intestinali • • • • • • • COMPLICANZE INTESTINALI CU Emorragia Perforazione Dilatazione Megacolon Tossico K colon Intervento chirurgico risulta risolutivo
  • 12. Malattie infiammatorie croniche intestinali • • • • • • COMPLICANZE INTESTINALI MC Fistole Ascessi Stenosi K colon Chirurgia non risolutiva, recidive frequenti
  • 13. Malattie infiammatorie croniche intestinali • COMPLICANZE EXTRAINTESTINALI • CUTANEE (Eritema Nodoso, Dermatosi Granulomatosa, Pioderma Gangrenoso) • EPATICHE (Colangite Sclerosante, Calcolosi, Cirrosi) • MUSCOLO-SCHELETRICHE (Artrite, Spondilite Anchilosante, Sacroileite, Artralgie) • OCULARI (Uveite, Cataratta, Glaucoma. Episclerite) • MUCOSE (Stomatite Aftosa)
  • 14. MICI e Donna • MICI insorgono prevalentemente tra i 10 e i 35 anni • Non sono suscettibili di prevenzione • Interessano con frequenza donne in eta’ fertile
  • 15. MICI e Donna • Maggior incidenza della malattia nella donna rispetto all’uomo • Frequenti stati di ansia, depressione, problemi di lavoro • Si pone il problema del concepimento e della gravidanza
  • 16. MICI e Donna Problemi • Possibilità e desiderio di concepimento • Conseguenze della malattia verso la gravidanza • Conseguenze della gravidanza verso la malattia
  • 17. MICI e Donna Problemi • • • • Interazione dei farmaci in gravidanza Interazione dei farmaci in allattamento Contraccezione Trasmissibilità Genetica
  • 18. MICI e Concepimento • Colite ulcerosa non modifica la fertilità • Morbo di Crohn in fase attiva diminuisce la fertilità (salpingite, malnutrizione, stress) • Il 25% delle donne affette concepisce dopo diagnosi di MICi
  • 19. MICI e Concepimento nel maschio • Nel maschio teratozospermia, oligospermia, ipocinesia da farmaci (Salazopirina, Metotrexato) • Crohn in fase attiva altera la spermatogenesi • Le alterazioni spermatiche sono dose-dipendenti e reversibili • Metotrexato teratogenico, deve essere cessata assunzione 4 mesi prima del concepimento • Gli interventi chirurgici sul colon possono portare a disfunzione erettile (5% dei casi)
  • 20. MICI e Contraccezione • La pillola non influisce sull’insorgenza della malattia. • In fase acuta possibile alterato assorbimento del farmaco • Possibile interazione con farmaci •
  • 21. MICI e Genetica • Prevalenza ( CU 0.03 - 0.2% MC 0.08%) • Trasmissione multigenica, più frequente nel MC • Bambino con genitore malato ha il 6.3% di incidenza, con entrambi genitori il 34% • Circa il 30% dei malati affetti da MICI, ha una storia familiare di malattia
  • 22. MICI e gravidanza • Concepimento e Gravidanza devono essere preventivati possibilmente in fase di malattia non attiva • Se avviene una riacutizzazione effettuare terapia farmacologica anche in gravidanza • CU in fase attiva non incide su decorso della gravidanza
  • 23. MICI e gravidanza • Donne portatrici di CU recidivano in gravidanza, in prevalenza nel I Trimestre • MC in fase attiva complica la gravidanza (aborto, iposviluppo, parto pretermine, corio-amnionite) • Non segnalato aumento di malformazioni o patologie cromosomiche • Meno interventi chirurgici dopo gravidanza
  • 24. Gravidanza e MICI • • • • La gravidanza non influisce sulla malattia Rare le riattivazioni in gravidanza Eccezionale l’esordio in gravidanza In alcune pazienti diminuzioni delle recidive dopo gravidanza
  • 25. MICI e modalità di parto • L’espletamento del parto può avvenire per via naturale • Nel MC bisogna valutare la situazione dei tessuti in regione perianali • Presenza di fase attiva, fistole perirettali o rettovaginali e pregressi interventi possono consigliare un TC
  • 26. MICI e allattamento al seno • Le MICI non ostacolano un eventuale allattamento al seno • Bisogna incoraggiare l’allattamento al seno • Se assunzione farmaci è necessario valutare il rischio/beneficio • Collaborazione ostetrico-neonatologo
  • 27. Diagnostica in gravidanza • • • • COLONSCOPIA PIU’ BIOPSIA RX SENZA MDC (MEGACOLON) RISONANZA MAGNETICA ULTRASUONI
  • 28. Terapia Farmacologica e gravidanza • CLASSIFICAZIONE FARMACI E GRAVIDANZA IN CATEGORIE DI RISCHIO (FDA) • • • • • Classe A Classe B Classe C Classe D Classe X Assolutamente sicuri Sicuri Sufficientemente sicuri Benefici che superano i rischi provati Da non utilizzare per rischio fetale dimostrato
  • 29. Terapia Farmacologica e gravidanza FARMACI SICURI • Sulfasalazina (classe B) • Mesalazina (classe B, non sopra i 3 gr/die) • Salazopirina (classe B) • Corticosteroidi (classe B – labiopalatoschisi)
  • 30. Terapia Farmacologica e gravidanza FARMACI PROBABILMENTE SICURI (II e III Trimestre) • Azatioprina(classe D – parto prematuro) • Ciprofloxacina (classe C) • Metronidazolo (classe C) • Ciclosporina (classe C – parto prematuro) • Loperamide (classe C)
  • 31. Terapia Farmacologica e gravidanza FARMACI NON SICURI • Metotrexato (Classe X – aborti, anomalie congenite) • Talidomide (Classe X – aborti, malformazioni)
  • 32. Terapia Farmacologica e gravidanza • TERAPIA BIOLOGICA • Si basa su somministrazione di anticorpi monoclonali che bloccano il TNF-alfa, citochina proinfiammatoria, facilitante la produzione dell’acido arachidonico attraverso ciclo-ossigenasi • Gli anticorpi sono della classe delle IgG • Utilizzati da anni nella terapia dell’ artrite reumatoide, psoriasi, spondilite anchilosante, artrite psoriasica
  • 33. Terapia Farmacologica e gravidanza • TERAPIA BIOLOGICA • Terapia recente con complicanze epatiche e sistemiche (riattivazione TBC) • Non sperimentazioni sufficienti in gravidanza • Sospetta alterazione del sistema immunitario fetale • Le IgG passano attraverso la placenta nel III Trimestre • Da prescrivere solo se strettamente necessaria
  • 34. Terapia biologica Farmaci principali • INFLIXIMAB (Remicade) endovenoso (B) • ADALIMUMAB (Humira) sottocutaneo (B) • CERTOLIZUMAB PEGOL (Cimzia) (B) sottocutaneo
  • 35. Terapia Farmacologica e allattamento • FARMACI SICURI Cortisone Mesalazina Sulfasalazina Azatioprina (controversa)
  • 36. Terapia Farmacologica e allattamento • FARMACI SCONSIGLIATI Ciprofloxacina Metronidazolo Ciclosporina Metotrexato
  • 37. Terapia Farmacologica in gravidanza - riflessioni • Trattamento farmacologico è sicuro • Individuati i farmaci da non utilizzare • Trattamento in fase attiva presenta vantaggi superiori rispetto effetti collaterali dei farmaci utilizzabili • Preferibile pianificazione della gravidanza in fase quiescente
  • 38. Terapia Farmacologica in gravidanza - riflessioni • Gravidanza non influenza decorso delle MICI • Maggiori complicanze gravidiche in fase attiva • Fase attiva necessita terapia «aggressiva» anche durante gravidanza • Gravidanza in MICI non scoraggiata ma monitorizzata multidisciplinarmente (Ginecologo, Mmg, Psicologo, Gastroenterologo)
  • 39. Terapia Chirurgica e gravidanza • TERAPIA CHIRURGICA (colectomia, ileostomia) • In caso di Colite Fulminante non responsiva, Megacolon Tossico, Perforazione, Emorragia irrefrenabile, Occlusione • Se la malattia necessita di intervento chirurgico il rischio di mortalità fetale aumenta (20-40% di morti fetali) • Nelle donne stomizzate in precedenza la gravidanza non presenta rischio aumentato • Donne già operate presentano fertilità ridotta
  • 40. CONCLUSIONI • Il controllo dell’attività di malattia prima del concepimento e durante la gravidanza è il momento chiave per la salute materno-fetale • Malattia attiva al momento del concepimento o insorta per la prima volta in gravidanza è associata a prognosi peggiore • MICI non è collegata a gestosi o complicanze particolari • Il parto spontaneo non è controindicato
  • 41. GRAZIE PER L’ATTENZIONE !!!